giovedì 29 settembre 2016

Venerdì 30/9 per l'Agenda puntata numero 91 su Radio Banda Larga

Venerdì 30 settembre 2016 alle 20 puntata numero 91 dell'Agenda del Cinema a Torino su Radio Banda Larga.

Ospiti Luca M. Richiardi, organizzatore del ciclo di proiezioni "Il cinema corre sul fiume", Francesco Giai Via e Pietro Cingolani, curatori della rassegna Crocevia di Sguardi, giunta alla dodicesima edizione.

L'appuntamento sarà dalle 20 alle 21 dai Laboratori di Barriera di via Baltea 3 a Torino, in replica sabato alle 14, da ascoltare su www.radiobandalarga.it/play.

Dal giorno successivo la puntata sarà disponibile in podcast.

Retrospettiva Gus Van Sant al cinema Massimo

In parallelo alla mostra Gus Van Sant (Mole Antonelliana, 6 ottobre 2016 – 9 gennaio 2017), il cinema Massimo propone una retrospettiva integrale dei suoi film, per comprendere fino in fondo la sua poetica. Tra i più interessanti registi statunitensi della scena indipendente, Gus Van Sant, infatti, è un artista poliedrico e attivo nelle diverse discipline: il suo cinema è esistenziale e anticonformista, sovversivo e portatore di una sofisticata ricerca formale, le sue fotografie testimoniano di uno sguardo denso di invenzione, i dipinti raccontano le persone attraverso i loro volti.

Belli e dannati (My Own Private Idaho)
(Usa 1991, 104’, DCP, col., v.o. sott.it.)
Mike e Scott sono due ragazzi di strada. Mike, di estrazione sociale più umile, soffre di narcolessia. Scott, di famiglia borghese perbene, prima accompagna Mike in un’infruttuosa ricerca della madre; poi, però, lo abbandona per partire con una ragazza di cui si è innamorato. A Mike non resta che continuare da solo.
Mer 5, h. 21.00 – Sala Uno – Ingresso euro 4,00/Dom 9, h. 20.30
La proiezione del 5 ottobre sarà presentata da Gus Van Sant

Mala Noche
(Usa 1985, 80’, video, b/n, v.o. sott.it.)
Il primo lungometraggio di Gus Van Sant è un romanzo omosessuale intenso e vibrante. Un giovane gay si innamora follemente di Johnny, immigrato messicano clandestino che non parla una parola di inglese e non è neppure maggiorenne. Ispirato a un racconto di Walt Curtis, filmato in 16 mm e in bianco e nero.
Ven 7, h. 16.30/Dom 9, h. 16.30

Drugstore Cowboy
(Usa 1989, 99’, 35mm, col., v.o. sott. it.)
Bob è a capo di una piccola banda di consumatori di droga che visitano e rapinano spesso i drugstore che incontrano sulla loro strada. Quando una di loro muore per overdose, Bob decide di smettere di drogarsi. Nel film compare in un cameo lo scrittore della beat generation William Burroughs,
Ven 7, h. 18.15/Dom 9, h. 18.30

Cowgirl – Il nuovo sesso (Even Cowgirls Get the Blues)
(Usa 1993, 93’, 35mm, col., v.o. sott it.)
Van Sant porta sullo schermo l’intraducibile romanzo di Tom Robbins, vero e proprio cult degli anni Settanta. Storia di Sissy, una ragazza dagli enormi pollici, che alterna i suoi vagabondaggi in autostop alla professione di modella. Arriva in una fattoria nel West dove vivono le cowgirls, ribelli nate, un po’ lesbiche, un po’ femministe, un po’ folli.
Ven 7, h. 20.30/Sab 8, h. 18.30

Da morire (To Die For)
(Usa 1995, 102’, Hd, col., v.o. sott.it.)
Suzanne Stone è una bionda e bella ragazza di Little Hope con il sogno di sfondare in televisione. Moglie adorata di Larry Maretto, figlio di un ristoratore italo-americano in odore di mafia, decide di ucciderlo nel momento in cui l’uomo avanza la richiesta di un figlio e di una vita borghese e provinciale. La Barbie killer mette a segno il suo colpo usando la sua seduzione.
Ven 7, h. 22.15/Sab 8, h. 16.30

Psycho
(Usa 1998, 103’, Hd, col., v.o. sott.it.)
Marion Crane ruba i soldi dall’ufficio, raggiunge il motel Bates e viene uccisa nella doccia. Remake al dettaglio di certosina precisione del capolavoro di Alfred Hitchcock. Ri-messa in scena raffinatissima di un classico intramontabile, con poche, più o meno marcate, variazioni e differenze.
Sab 8, h. 22.30/Dom 16, h. 16.00

Will Hunting – Genio ribelle (Good Will Hunting)
(Usa 1997, 123’, 35mm, col., v.o. sott.it.)
All’Institute of Technology del Massachussets un luminare matematico propone su una lavagna un problema molto complesso. La mattina dopo il problema è risolto. Il genio è  Will Hunting, addetto alle pulizie, che vive solo e ha un carattere anarchico e violento. Dedicato alla memoria di Allen Ginsberg e William S. Burroughs, entrambi morti nel ‘97.
Lun 10, h. 16.00/Dom 16, h. 18.00

Scoprendo Forrester (Finding Forrester)
(Usa/Gran Bretagna 2000, 136’, 35mm, col., v.o. sott. it.)
Jamal, sedicenne di colore del Bronx, viene ammesso in una scuola privata di Manhattan grazie alla sua abilità negli sport. Un giorno irrompe nella vita di William Forrester, un anziano scrittore che, dopo aver vinto un Premio Pulitzer, si è ritirato a vivere come un recluso. Jamal lascia un quaderno con i suoi scritti in casa di Forrester dando il via a una vicenda che cambierà la vita di entrambi.
Lun 10, h. 18.15/Dom 16, h. 20.30

Gerry
(Usa 2002, 103’, 35mm, col., v.o. sott. it.)
Due ragazzi di nome Gerry (Matt Damon e Casey Affleck, anche autori della sceneggiatura), spinti verso una meta ignota, si perdono nel deserto. Primo capitolo di una trilogia dedicata alla giovinezza (Elephant e  Last Days sono i due successivi), nella quale Van Sant si fa portavoce di una concezione lenta e meditativa del tempo cinematografico. Il film non è mai uscito in Italia.
Mar 11, h. 16.30/Lun 17, h. 18.30

Elephant
(Usa 2003, 81’, Hd, col., v.o. sott.it.)
Van Sant riflette sulla strage compiuta da due studenti nei confronti di compagni e professori nel liceo di Columbine negli Usa. Lo fa con un film di breve durata in cui si affida a una macchina da presa che pedina alcuni dei protagonisti che diverranno vittime o assassini. Palma d’oro e il premio per la migliore regia a Cannes.
Mar 11, h. 18.30/Lun 17, h. 20.30

Last Days
(Usa 2005, 85’, 35mm, col., v.o. sott.it.)
Blake è un musicista di successo ma ciò non basta a placare i suoi turbamenti interiori. Vaga disordinatamente nel bosco, tra le stanze della sua casa piena di gente anche sconosciuta. Infine, mentre amici e discografici lo stanno cercando, pone termine alla sua esistenza. Ispirato agli ultimi giorni di vita di Kurt Cobain.
Ven 14, h. 16.30/Mer 19, h. 20.30

Paranoid Park
(Usa/Francia 2007, 85’, Hd, col., v.o. sott. it.)
Paranoid Park è il nome di un parco per appassionati di skateboard di Portland, in cui si ritrovano gli skater più folli, anime dannate della città, giovani senza tetto, senza futuro, che bruciano le proprie vite sulla pista. Alex, 16 anni, attratto da quello che per molti è un paradiso artificiale, si avventura nel parco, dove accade però l’irreparabile. Una sera, accidentalmente, causa la morte di un agente di sicurezza. Decide di non dire nulla.
Ven 14, h. 18.15/Mer 19, h. 22.15

Milk (Harvey Milk)
(Usa 2008, 128’, Hd, col., v.o. sott.it.)
Gli ultimi 8 anni della vita di Harvey Milk, da quando decide di trasferirsi con il compagno Scott a San Francisco, fino a quando, sostenuto dalla sua comunità, sorprende tutti e diventa un militante e promotore dei diritti degli omosessuali. Nel 1977 viene eletto consigliere comunale, primo omosessuale ad avere accesso a una importante carica pubblica in America.
Mar 18, h. 16.00/Lun 24, h. 20.45

Promised Land
(Usa 2012, 106’, Hd, col., v.o. sott. it.)
Steve Butler è un agente in carriera di una grossa compagnia, con il compito di convincere gli abitanti di una cittadina rurale a cedere i loro terreni per dare spazio alle trivellazioni per l’estrazione di gas naturale. Si prevede che, stretti dalla morsa della crisi, molti non avranno difficoltà a cedere le loro proprietà.
Mar 18, h. 18.30/Lun 24, h. 16.15

L’amore che resta (Restless)
(Usa 2011, 95’, Hd, col., v.o. sott. it.)
Annabel Cotton è una bella e dolce malata terminale di cancro che ama intensamente la vita e il mondo della natura. Enoch Brae è un ragazzo che si è isolato dal mondo da quando ha perso i genitori in un incidente. Quando i due si incontrano a una cerimonia funebre, scoprono di condividere molto nella loro personale esperienza del mondo. Con Mia Wasikowska e Henry Hopper.
Mar 25, h. 16.30/Dom 30, h. 20.30

La foresta dei sogni (The Sea of Trees)
(Usa 2015, 110’, DCP, col., v.o. sott. it.)
Dopo la morte della moglie, Arthur Brennan (Matthew McConaughey) va in Giappone, nella foresta di Aokigahara, nota come “la foresta dei sogni”, dove uomini e donne si recano a contemplare la vita e la morte. Sconvolto dal dolore, Arthur penetra nella foresta e vi si perde, per poi ritrovarsi grazie a un incontro importante.
Mar 25, h. 18.30/Lun 31, h. 16.00

Film e novità nei cinema a Torino da giovedì 29 settembre 2016

"Le ultime cose"
Tutti i film in sala a Torino da oggi giovedì 29 settembre nelle sale di prima e seconda visione.

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono:

INDIVISIBILI (Eliseo, Massimo)
LE ULTIME COSE (F.lli Marx)
THE ASSASSIN (Classico)
CAFE SOCIETY (Ambrosio, Centrale v.o., Due Giardini, Eliseo, F.lli Marx, Reposi. Romano, The Space, Uci)
BEN HUR (Ideal, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
AL POSTO TUO (Greenwich, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
ABEL: IL FIGLIO DEL VENTO (Lux, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
SE PERMETTI NON PARLARMI DI BAMBINI (Ambrosio, Uci)

Proiezioni speciali:

MARINA ABRAMOVIC - THE SPACE IN BETWEEN (Ambrosio, Centrale, Due Giardini, Eliseo, Monterosa, The Space, Uci)
GOZZANO-PAVESE (Romano)
BOLSHOI - LE CLAIR ROUSSEAU (Due Giardini, Eliseo, F.lli Marx, Romano)
THE DUEL OF WINE (F.lli Marx)
NERUDA (Anteprima a inviti - Nazionale)

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.

Agenda del Cinema di Oggi, giovedì 29 settembre 2016

"Il Piano di Maggie"
Oggi una sola proposta extra in sala, quattro proiezioni in versione originale sottotitolata in italiano de "Il Piano di Maggie" al cinema Massimo.
Maggie ha un piano: diventare madre facendosi donare lo sperma da un ex compagno di scuola. Ma si innamora di un nuovo collega e lo sposa e da lui ha una figlia. Quando però Maggie si accorge che il suo matrimonio sta andando alla deriva, si mette d'accordo con l'ex moglie per farli tornare insieme.

Per il resto, spazio alle nuove uscite in sala, tra cui segnaliamo almeno "Le ultime cose" della torinese Irene Dionisio da oggi ai Fratelli Marx.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

mercoledì 28 settembre 2016

In Cordata, ricomincia la stagione di incontri e proiezioni

La notizia è bella e ufficiale: torna a Torino la rassegna “In Cordata”, film, narrazioni e suoni di montagna che, da ottobre a dicembre 2016, proporrà proiezioni di lungometraggi, incontri con protagonisti dell’alpinismo contemporaneo e momenti musicali.

Ad inaugurare la rassegna, Nives Meroi, l’alpinista bergamasca con  al suo attivo 13 delle 14 cime più alte del mondo, tutte compiute in coppia con il marito, Romano Benet. L’ultima di queste imprese è stata realizzata a maggio 2016: la salita del Makalu, la quinta montagna più alta della Terra (8.462 metri). L’incontro, è in programma lunedì 3 ottobre al Circolo dei lettori, in  via Bogino 9,con inizio aalle ore 2.

Gli appuntamenti sono frutto della collaborazione tra la Compagnia di San Paolo – programma “Torino e le Alpi”, associazione Dislivelli, CinemAmbiente-Museo Nazionale del Cinema, Circolo dei lettori e CAI UGET Torino.

IL PROGRAMMA

OTTOBRE
lunedì 3 ottobre ore 21 | il Circolo dei lettori
Passo dopo passo. Incontro con Nives Meroi
Modera Linda Cottino, giornalista.
Il 12 maggio 2016, 10 ora locale, Romano Benet e Nives Meroi hanno raggiunto la vetta del Makalu, quinta montagna più alta della Terra, il loro 13esimo Ottomila. Oggi l’alpinista friulana, a partire da Non ti farò aspettare (Rizzoli), racconta di sè, delle esperienze sulle vette e quelle fra ospedali, trapianti di midollo e lunghe convalescenze del marito, compagno di avventure.

lunedì 10 ottobre, ore 20.30 | Cinema Massimo, sala 1
Solidarietà ad alta quota
Café Waldluft di Matthias Koßmehl (D, 2015, 79′)
Berchtesgaden è una storica località turistica ai piedi delle Alpi settentrionali salisburghesi rinomata per lo splendido paesaggio.In questo scenario idilliaco, da oltre due anni la proprietaria del Café Waldluft, la gioviale “Mama Flora”, ospita diversi rifugiati mediorientali e africani che qui iniziano a costruire il loro futuro.
Al termine, incontro con Maurizio Dematteis, Dislivelli e concerto del Coro Moro.

La bestia che è in noi, cortometraggi a Torino

La bestia che è in noi è il titolo dell'appuntamento di sabato 1 ottobre alle 20.30 al cinema Massimo con Corti d'Autore.

In occasione della XII edizione di Torino Spiritualità, il Centro Nazionale del Cortometraggio apre la sua stagione di programmazione con una selezione di film dedicati agli istinti animali insiti nell’uomo.

Cinque corti italiani contemporanei che già hanno riscosso successo a festival internazionali e che ci mostrano il lato più oscuro e impulsivo dei rapporti umani.
Programma: La partita di Francesco Carnesecchi (19′), Non senza di me di Brando De Sica (14′), Paisaje con perro roto di Orazio Leogrande (14′), Pietre di Vincenzo Caricari (20′) e Christian di Roberto Saku Cinardi (12’).

Sab 1, h. 20.30 – Ingresso euro 3,00

Omaggio a Kihachiro Kawamoto per Incanti

"Kenju Giga"
Al cinema Massimo si rinnova come ogni anno la collaborazione con Incanti – Festival Internazionale di Teatro di Figura, giunto alla XXIII edizione.

Il programma prevede domenica 2 ottobre alle ore 18.30 la proiezione di veri e propri gioielli dell’animazione giapponese quali sono i film di Kihachiro Kawamoto, designer e costruttore di pupazzi, regista indipendente, sceneggiatore, animatore e presidente della Japan Animation Association dal 1989 fino alla sua morte. Ricordato in Giappone come progettista di pupazzi per la lunga serie televisiva della NHK Romanzo dei Tre Regni, dei primi anni ’80, e Heike Monogatari, degli anni ’90. Noto a livello internazionale per i suoi cortometraggi di animazione, la maggior parte dei quali realizzati in tecnica stop motion.

Durante la serata saranno proiettati: Hana ori, Kenju giga, Oni, Tabi, Shijin no shogai, Doujo-ji Kataku, Self Portrait.
L’omaggio è realizzato con la collaborazione del Museo Kihachiro Kawamoto di Iida.

Dom 2, h. 18.30 – Introduzione a cura di Dario Tomasi

"Sonita" per Seeyousound venerdì 30 al Massimo

"Sonita"
Ripartono, dopo la pausa estiva, gli appuntamenti mensili cine-musicali di Seeyousound al cinema Massimo. Venerdì 30 settembre alle ore 21 verrà presentato il documentario che ha vinto il premio come miglior opera prima al Biografilm Festival di Bologna, Sonita.

Rokhsareh Ghaem Maghami
Sonita
(Iran/Germania/Svizzera 2015, 90’, Hd, col., v.o, sott.it.)
La giovane Sonita è approdata dall’Afghanistan alle periferie di Teheran e sogna di diventare una rapper di successo. Ma Sonita vale 9.000 dollari per la sua famiglia, se riusciranno a darla in sposa all’uomo giusto. Senza contare che in Iran le è proibito esibirsi come cantante nel modo che ha scelto. Sonita ha il diritto di realizzare il suo sogno? La regista del film sulla sua vita, Rokhsareh Ghaem Maghami, crede di sì, e ci crede tanto da attraversare la linea tra osservazione e partecipazione, impegnandosi perché la giovane donna possa trovare la sua strada… Un racconto ricco di colpi di scena, vincitore di numerosi premi internazionali.
Ven 30, h. 21.00 – euro 5,00

"Dead Man" di Jarmusch apre il nuovo ciclo de "Il Cinema corre sul Fiume"

"Dead Man" di Jim Jarmusch (Stati Uniti, 1995) è il primo titolo della nuova stagione de Il Cinema corre sul Fiume, organizzato da mercoledì 5 ottobre tutte le settimane alle 21.30 ai Magazzini sul Po (Murazzi del Po lato sinistro).

L'innocuo contabile William Blake (Johnny Depp) si trova in una situazione difficile. Entra in città per trovare un comodo lavoro di scrivania e deve fuggirne da ricercato, con i tre più feroci cacciatori di taglie del vecchio west alle costole. Dopo l'incontro con uno strano nativo americano la sua assurda fuga diverrà un viaggio allucinato che lo trasformerà radicalmente. Un "western psichedelico" accompagnato dalle musiche originali composte dal leggendario Neil Young.

I film sono selezionati e introdotti da Luca M. Richiardi. Tutti i film verranno proiettati in lingua originale con sottotitoli italiani. Ingresso gratuito.

Rassegna OLTRE L'UMANO (5 ottobre - 2 novembre)

Mercoledì 5 ottobre: DEAD MAN, Jim Jarmusch, 1995
Mercoledì 12 ottobre: ALTERED STATES, Ken Russell, 1980
Mercoledì 19 ottobre: ANTICHRIST, Lars Von Trier, 2009
Mercoledì 26 ottobre: TETSUO, Tsukamoto Shinya, 1989 + LUCIFER RISING, Kenneth Anger, 1974
Mercoledì 2 novembre: THE HOLY MOUNTAIN, Alejandro Jodorowsky, 1973

Magazzino sul Po
Circolo ARCI Torino
Murazzi del Po lato sinistro
orario aperitivo dalle ore 18, inizio proiezioni ore 21.30

Agenda del Cinema di Oggi, mercoledì 28 settembre 2016

"What we do in the shadows"
Stasera torna al Baretti il consueto appuntamento di inizio autunno con Piemonte Movie e il Manhattan Short Film Festival, evento mondiale di cortometraggi da tutto il mondo.

Inizia la stagione al cinema Massimo del MYLF con l'ottima horror-comedy "What we do in the shadows".

Nel pomeriggio in via Verdi due super-classici, "Quel freddo giorno nel parco" di Altman e "Il porto delle nebbie" di Carné.

Alla Piazza dei Mestieri mattinata con Antonia Arslan e con la proiezione del film tratto dal suo libro "La Masseria delle Allodole" (ingresso libero).

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala. Ancora per oggi al cinema "Nick Cave - One more with feeling".

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.