martedì 20 novembre 2018

"Youth" di Feng Xiagang al cinema Massimo il 7 dicembre

"Youth"
Torna l'appuntamento con CinaCinema, rassegna dedicata al cinema cinese organizzata con il patrocinio dell'Università degli Studi di Torino e il sostegno dell'Istituto Confucio: appuntamento al cinema Massimo venerdì 7 dicembre alle 20.30 con il film YOUTH di Feng Xiaogang (Cina, 2017, v.o. con sottotitoli in italiano).

Youth è una celebrazione della giovinezza vissuta sullo sfondo di eventi storici cruciali. La storia comincia negli anni Settanta, quindi in piena Rivoluzione Culturale, in una provincia del sud-ovest dove si addestra una troupe di ballo dell’esercito. La storia è raccontata dalla voce fuori campo di Xiao Suizi, una dei componenti della troupe diventata poi scrittrice, che rievoca la propria giovinezza.

"Non è un pranzo di gala!" alla premiazione de Gli Occhiali di Gandhi

La cerimonia di premiazione della VIII edizione de “Gli occhiali di Gandhi” si svolgerà sabato 1° dicembre 2018 alle ore 16 presso la Sala Valentino 1 del Teatro Nuovo in corso Massimo D’Azeglio 17 a Torino. Al termine della premiazione sarà proiettato il rough cut del film Non è un pranzo di gala, il primo film italiano sulla storia della nonviolenza, realizzato con i giovani attori del Liceo Coreutico Germana Erba.

“Gli occhiali di Gandhi”, il premio alla cinematografia nonviolenta, nato grazie alla attenta direzione del TFF, guarda al cinema come strumento per denunciare la violenza ed educare alla soluzione creativa dei conflitti. «Promuovere la nonviolenza nel cinema – afferma Angela Dogliotti, presidente del centro – aiuta a svelare nuovi mondi possibili, nuove strade per una possibile convivenza pacifica tra le società e tra umanità e natura».
«Per la prima volta il premio “Gli occhiali di Gandhi” sostiene un film che parla di nonviolenza, probabilmente il primo film italiano esplicitamente su questo tema. – dichiara Dario Cambiano, coordinatore del premio per il centro – Con il regista Stefano Grossi è nata l’idea di scrivere un film su chi ha lottato con metodi nonviolenti. E ci ha piacevolmente coinvolti la grande partecipazione emotiva e la ottima preparazione professionale dei giovani attori del Liceo Germana Erba Coreutico e Teatrale».

La premiazione coinciderà con le giornate finali della mostra “100 anni di pace” – in esposizione presso la nostra sede di via Garibaldi, 13 a Torino, fino a domenica 2 dicembre – la prima mostra sulla storia del Novecento visto come un secolo nel quale la nonviolenza ha cercato di costruire un mondo più giusto e meno violento. Permettono la manifestazione, con il loro sostegno, la VII Circoscrizione, la cooperativa Triciclo, Aurea Signa, il prestigioso brand di AURORA e il Liceo Germana Erba, il primo liceo coreutico italiano, nato nel 1995 e diventato negli anni leader nella formazione di giovani danzatori e attori. Grazie alla partecipazione e al sostegno economico del Convitto Nazionale Umberto I, si rinnoverà l’appuntamento con la rassegna dei film vincitori del premio, che si terrà a febbraio 2019.

Rassegna stampa di martedì 20 novembre 2018

La Stampa Torino inizia oggi un viaggio in tre puntate per raccontare la storia del Torino Film Festival, a cura di Francesca Rosso.
In un box l'appuntamento di oggi de Il Piccolo Cinema sul cinema militante di Raymundo Gleyzer.

Fabrizio Dividi sul Corriere Torino propone una bella intervista a Mirko Capozzoli per il suo libro "Gian Maria Volonté", che verrà presentato domani alla Libreria Bodoni / Spazio B.

La Repubblica Torino propone solo due piccoli box,  uno sulla presentazione di oggi al Circolo dei Lettori del libro su Francois Truffaut e uno sulla proiezione in diverse sale di "The Dawn Wall".

CronacaQui Torino dedica due piccoli box al libro su Truffaut, una alla serata a Il Piccolo Cinema e all'uscita in sala di "Penguin highway".

Agenda del Cinema di Oggi, martedì 20 novembre 2018

"L'amore molesto"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Al cinema Massimo, in sala Due, la versione restaurata di "L’amore molesto" di Mario Martone, presentata poche settimane fa al Festival di Roma.
Delia, un’illustratrice napoletana trapiantata da lunghi anni a Bologna, viene richiamata a Napoli dalla morte improvvisa della madre, suicidatasi per annegamento.
Il film è tratto dall’omonimo romanzo di Elena Ferrante.

LE ALTRE PROIEZIONI
Sempre al Massimo, "Robert Frank - Don't Blink", "La dolce vita", "Il settimo sigillo" e "Anatomia del miracolo" di Alessandra Celesia, alla presenza della regista.
Il Piccolo Cinema propone il cinema militante di Raymundo Gleyzer, il Baretti per Portofranco "La grande scommessa", l'Agnelli "La casa dei libri", il Rough "Mystic River".
Al cinema Fratelli Marx "Still Recording", La Poderosa propone "Fate la storia senza di me".
Nel pomeriggio al Circolo dei Lettori la presentazione del libro "Francois Truffaut. La letteratura al cinema".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

lunedì 19 novembre 2018

Alessandra Celesia presenta al Massimo "Anatomia del miracolo"

È in sala dal 13 novembre per un tour di proiezioni il documentario di Alessandra Celesia Anatomia del Miracolo: il film sarà presentato a Torino martedì 20 novembre alle 21.00 al Cinema Massimo alla presenza della regista Alessandra Celesia. Ingresso: 4,50 euro.

Suggestioni, ferite, credenze e miracoli si intrecciano nella vita di tre protagoniste femminili: Sue una pianista di fama mondiale, Giusy un'antropologa atea nata con una grave disabilità e Fabiana una transgender molto devota. Il fil rouge di queste tre donne che non si incontreranno mai è la Madonna dell'Arco e il livido che ha sul volto a testimonianza delle ferite che ciascuno di noi porta dentro di sé.

Vincitore del prestigioso riconoscimento Les Ètoile de la Scam, il film ha avuto la sua première al Festival di Locarno, uno dei festival più importanti al mondo. In Italia, è stato presentato al Festival dei Popoli, festival di rilievo dedicato al cinema documentario, che nella sua 54 a edizione ha visto proprio Alessandra Celesia, con Il Libraio di Belfast, aggiudicarsi il Premio Miglior Film e Premio del Pubblico.

La regista, nata in Italia, vive Francia da più di venti anni. Da sempre il suo interesse si rivolge alle persone, alla loro fragilità e umanità. “I personaggi di Anatomia del Miracolo” spiega Alessandra Celesia “rappresentano a pieno titolo le sfaccettature di un paese intero. Ogni personaggio è metafora, ogni vita è un tassello del puzzle.”

Alcune anticipazioni dal programma del prossimo SEEYOUSOUND Torino

"Village Rockstars"
Si avvicina la V edizione di SEEYOUSOUND Torino che dal 25 gennaio al 3 febbraio 2019 si terrà al Cinema Massimo, con 10 giorni di documentari, lunghi, cortometraggi e videoclip in anteprima italiana, oltre a film fuori concorso, incontri ed eventi che mostreranno generi, correnti e personaggi della storia della musica che hanno influenzato l’immaginario e il sentire collettivo, o in cui la musica è coprotagonista di storie e immagini degne dei più grandi festival internazionali.

Molti dei film che compongono la line up del prossimo SEEYOUSOUND Torino vantano infatti un palmares notevole grazie alla partecipazione a festival come il Sundance, l’IDFA di Amsterdam, i festival di Cannes, Toronto, San Sebastian e Locarno.

Tra i 6 titoli del concorso LONG PLAY FEATURE, Lords of Chaos l’ultimo film di Jonas Arkelund, regista di videoclip tra i più conosciuti al mondo. Direttamente dal Sundance, l’attesissimo lungometraggio racconta l'epopea insanguinata dei Mayhem, di Euronymous e Burzum, una delle più famigerate vicende della Storia del black metal norvegese.

Dopo l’anteprima al Toronto International Film Festival e la partecipazione al festival di San Sebastian, il film della regista indiana Rima Das, Village Rockstars, porta a Torino la storia di Dhunu, bambina che vive in un remoto villaggio nell'India nordorientale il cui sogno è fondare una rock band.

Un torinese su due (circa) al cinema sceglie di vedere "Animali fantastici 2"

"Animali Fantastici 2"
Quasi ventimila spettatori su un totale di 42.451 torinesi che sono andati al cinema nel fine settimana ha scelto "Animali fantastici: I crimini di Grindelwald".

Bene "Widows", secondo, e "Red Zone", settimo.

"Chesil Beach" ha chiuso il weekend con 929 spettatori, "In guerra" con 587, "Il ragazzo più felice del mondo" con 225, "Summer" con 218

CLASSIFICA WEEK-END 16-17-18 NOVEMBRE 2018

1 ANIMALI FANTASTICI: I CRIMINI DI GRINDELWALD   € 136.806 19.683
2 WIDOWS - EREDITA' CRIMINALE   € 17.905 2.999
3 LO SCHIACCIANOCI E I QUATTRO REGNI   € 17.008 2.644
4 TUTTI LO SANNO  € 10.664 1.779
5 FIRST MAN - IL PRIMO UOMO  € 10.231 1.651
6 TI PRESENTO SOFIA   € 7.742 1.230
7 RED ZONE - 22 MIGLIA DI FUOCO   € 7.719 1.109
8 NOTTI MAGICHE   € 7.651 1.346
9 COSA FAI A CAPODANNO?   € 7.200 1.138
10 THE CHILDREN ACT - IL VERDETTO   € 5.742 987

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di lunedì 19 novembre 2018

Su La Repubblica Torino analisi economica del progetto Torino Film Industry, mentre Leonardo Bizzaro presenta il film di montagna "The Dawn Wall".

Sul Corriere Torino bella pagina di Dario Basile sul "cineoperatore per passione" Gino Brignolo.
Fabrizio Dividi segnala "Storie dal Dormiveglia" oggi ai Fratelli Marx.

Niente da segnalare su La Stampa Torino.

Il lunedì CronacaQui Torino non è in edicola.

Torino Factory: la prima edizione si chiude al Torino Film Festival

Torino Factory è un progetto cinematografico che vuole sviluppare e accogliere la creatività dei giovani filmmaker e metterli in rapporto con la città, i cittadini, le associazioni e le imprese locali. Da un lato alimenta quella fucina di professionisti del cinema che è Torino e avvicina i giovani talenti locali ai diversi settori dell’industria cinematografica, dall’altro innesca un dialogo tra addetti ai lavori e spettatori riportando il cittadino al centro della vita culturale e promuove la città nelle sue diverse anime e tendenze, attraverso la creatività.

Grazie a un contest che ha raccolto 43 cortometraggi, sono stati scelti dal regista e direttore artistico del progetto Daniele Gaglianone gli 8 giovani talenti del videomaking che, messi alla prova sul campo con un laboratorio di produzione cinematografica, approderanno al 36° Torino Film Festival. Le 8 troupe, affiancate da professionisti esperti, hanno girato i propri corti nelle 8 circoscrizioni cittadine, un grande set cinematografico a cui hanno partecipato abitanti, realtà pubbliche e private della zona, sia a livello organizzativo che di fruizione a partire dalla rete delle Case di Quartiere. La direzione generale del progetto è a cura di Alessandro Gaido.

TORINO FACTORY AL TORINO FILM FESTIVAL
I video prodotti dalle troupe saranno presentati in anteprima in una sezione speciale all’interno del Torino Film Festival e successivamente proiettati nei quartieri in cui sono stati realizzati. Al Torino Film Festival è previsto il Premio di una Giuria di Qualità (Sara D'Amario, Emanuela Piovano e Gianluca Arcopinto) e anche il pubblico del TFF potrà votare insieme agli spettatori dei quartieri coinvolti.

I CORTOMETRAGGI
Armonia di Giovanni Mauriello – Circoscrizione 7. Tutor: Enrico Bisi
Eris di Niccolò Buttigliero – Circoscrizione 2. Tutor: Luca Pastore
La fine del giorno di Federico Bissacco - Circoscrizione 6. Tutor: Andrea Parena
Hurt di Stefano Guerri – Circoscrizione 3. Tutor: Francesco Ghiaccio
Play di Anna Bossi – Circoscrizione 4. Tutor: Massimiliano De Serio
Solo gli occhi piangono di Emanuele Marini – Circoscrizione 1. Tutor: Rossella Schillaci
Tempo critico di Gabriele Pappalardo – Circoscrizione 5. Tutor: Enrico Giovannone
The Young Prof di Lorenzo Gaglianò – Circoscrizione 8. Tutor: Alessandro Castelletto

 TORINO FACTORY 2 – CONTEST
La call per la 2 a edizione di Torino Factory è aperta! Tutti i giovani under 30 che hanno realizzato o stanno realizzando un cortometraggio (max. 3’) a tema libero ambientato per almeno l’80% in una o più delle 8 circoscrizioni torinesi, possono iscriversi fino al 15 dicembre. Saranno proiettati durante la rassegna di cortometraggi Too Short to Wait (5-10 febbraio 2019), e gli 8 selezionati accederanno alla 18a edizione del gLocal Film Festival (5-10 marzo 2019).

Agenda del Cinema di Oggi, lunedì 19 novembre 2018

"Storie dal dormiveglia"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
"Storie del Dormiveglia" di Luca Magi è oggi a Torino al cinema Fratelli Marx.
Il Rostom è una struttura di accoglienza notturna per senza tetto situata nell’estrema periferia di una grande città.
Dal buio, tra una sigaretta e l’altra, emergono i volti e le parole di chi resta nel dormitorio per una sola notte o di chi ne ha fatto la propria casa. Uomini e donne con un passato difficile, esiliati in un presente di perpetua attesa. Una galassia perduta a debita distanza dal passato e dal futuro. Il film restituisce un ritratto estremamente intimo e umano delle persone che frequentano il dormitorio.

LE ALTRE PROIEZIONI
Giornata Ingmar Bergman: al cinema Massimo "Il settimo sigillo", in Bibliomediateca "Donne in attesa".
Sempre al Massimo, in serata "Io non ho paura" di Salvatores.
All'Agnelli "La casa dei libri", al Monterosa "Zanna Bianca", all'Esedra "Nessuno come noi".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.