domenica 18 febbraio 2018

Doppia call per il Lovers Film Festival (e workshop, masterclass, ...)

L'edizione 2018 del Lovers Film Festival si avvicina (si svolgerà al cinema Massimo dal 20 al 24 aprile) e sono ben 2 le call lanciate in questi giorni per selezionare i titoli dei concorsi.

La 33 edizione del Festival sarà articolata nelle quattro nuove sezioni competitive del Concorso Internazionale Lungometraggi, Concorso internazionale Documentari, del Concorso Internazionali Cortometraggi e Concorso internazionale Iconoclasta, a cui si aggiungeranno Focus ed Eventi Speciali.
Sono ammessi film a tematica LGBTQI  prodotti dopo il 1° Marzo 2017. L’iscrizione dovrà essere effettuata entro il 15 marzo 2018 sul sito del Festival (http://www.loversff.com/) dove è possibile anche prendere visione del regolamento. Le domande ricevute oltre il 15 Marzo non saranno prese in considerazione.

Quest’anno in collaborazione con Aiace e Dams saranno organizzati tre momenti di formazione.

MASTERCLASS Lovers’ Directors
Oggi il grande cinema d’autore, quello presentato nella più importante vetrina internazionale che è il festival di Cannes, è segnato dagli sguardi inquieti e innovatori di registi che hanno trasformato la loro identità in un’interpretazione della contemporaneità.
In questo nuovo panorama delineato da autori come Todd Haynes, Céline Sciamma o Xavier Dolan c’è l’affermazione di una società che mette al centro della propria riflessione temi come la fluidità di genere e la costante lotta contro il conformismo.
Un percorso nei temi e nello stile di questi tre autori per identificare un nuovo modo di pensare e realizzare il grande cinema.

Giovedì 19 Aprile 2018 , h 17 - 20
Presso Arci Torino, Via Verdi 34, Torino

WORKSHOP “Strategie di (r)Esistenza. Il visibile nell'arte”
Un incontro per analizzare e discutere come la rappresentazione artistica plasma la nostra realtà in relazione al genere ma non solo: l'intersezionalità, concetto che vuole descrivere la sovrapposizione di diverse identità sociali e le relative e specifiche discriminazioni, sarà utile strumento per proporre un'analisi critica del mondo culturale in cui ci orientiamo e che ci orienta nel mondo.

Domenica 22 Aprile 2018, h 10-14, Cinema Massimo, Via Verdi 18, Torino

MASTERCLASS “About fighters”, una masterclass del regista, autore e montatore Robin Campillo moderata da Frank Finance Madureira fondatore della Queer Palm di Cannes. Un approfondimento sulla scrittura e realizzazione del film “120 battiti per minuto” premiato con il Gran Prix della Jury a Cannes 2017.

Lunedì 23 Aprile 2018, h 10-14, Cinema Massimo, Via Verdi 18, Torino

MASTERCLASS “Serial Lovers” a cura di Elisa Cuter
Una mattina dedicata alla storia della serialità televisiva che, grazie alla sua libertà da restrizioni anagrafiche e a un uso differente della narrazione, rivaleggia da tempo con il cinema riguardo alla rappresentazione dell'identità e della comunità LGBTQI. Dagli albori (Queer as Folks, Will & Grace), alle nuove produzioni e alle nuove tematiche queer (Sense8, Transparent), fino all'autoproduzione sul web (G&T, Re(l)azioni a catena) in compagnia di critici, studiosi e registi, con la partecipazione straordinaria di un attore britannico a cui sarà dedicato un focus speciale.

ll costo di iscrizione a ciascuna Masterclass è di Euro 5. Il workshop è ad accesso gratuito.

La seconda è invece per LOVERS WORK IN PROGRESS 2018, call a cui possono partecipare film in fase di produzione o post produzione, già completati ma che non abbiamo ancora avuto la premiere mondiale ad Aprile 2018, senza Sales Agent/Distributore, provenienti da tutte le parti del mondo e di finzione, documentari e animazione della durata di almeno 70’.

Per poter partecipare alle selezioni il candidato dovrà essere in grado di presentare un trailer di almeno 3’ del progetto e/o una scena del film della stessa durata con sottotitoli in Inglese. Se il progetto verrà selezionato, almeno un membro del team di produzione (Regista e/o Produttore) dovrà essere presente all’evento.

Per qualunque domanda o informazione: festival@loversff.com

Agenda del Cinema di Oggi, domenica 18 febbraio 2018

"Il cittadino illustre"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Distretto Cinema porta il cinema alla domenica pomeriggio al Castello di Rivoli. Oggi tocca a "Il Cittadino Illustre" di Gastón Duprat e Mariano Cohn.
Vincitore del Nobel per la letteratura, Daniel non riesce più a scrivere nulla di nuovo. Si isola così dal mondo, tornando poi nel suo paese natale. Non tutto andrà come sperato.
Sorpresa a Venezia 2016.

LE ALTRE PROIEZIONI
Lunga giornata di film al cinema Massimo, partendo dal mattino col Cinema con bebé e "Sing", per proseguire con i film di Arnaud Desplechin ("Leon en jouant...", "L'aimee" e "Jimmy P").
Il Piccolo Cinema propone una nuova Domenica di mutuo soccorso, Ciak si cresce propone "Quasi amici", il Museo del Risorgimento offre una doppia proiezione de "Le cinque giornate" di Dario Argento.
Il Baretti e l'Esedra propone "L'insulto", l'Esedra anche "50 primavere", l'Agnelli "Napoli velata" e "Ferdinand", il Monterosa "Assassinio sull'Orient Express".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

sabato 17 febbraio 2018

L'Agenda in Radio: il podcast della 157^ puntata 16/2/2018

Puntata radiofonica numero 157 dell'Agenda del Cinema a Torino sulle non-frequenze di Radio Banda Larga, trasmessa venerdì 16 febbraio dalle 14 alle 15.

Argomenti di puntata: l'uscita in sala del film-documentario "Agata pensaci tu" con il regista Luigi Mezzacappa e l'ideatore Daniele D'Antonio; e la masterclass con Ugo Chiti dall'associazione Golden Hour, presentata da Emiliano Vaccariello e Francesco Savarino.

Ecco il podcast della puntata:

Agenda del Cinema di Oggi, sabato 17 febbraio 2018

"I colori della passione"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Idea e realizzazione di grande acume e film di qualità eccelsa: "I Colori della Passione" di Lech Majewski, proposto nel pomeriggio negli spazi di Via Baltea 3, è un'esperienza da provare.
Il film narra la storia di alcuni dei 500 personaggi dipinti nel quadro Salita al Calvario del pittore fiammingo Pieter Bruegel il Vecchio. Il tema della sofferenza del Cristo è ambientato al tempo delle repressioni religiose nelle Fiandre, nel 1564. Un viaggio, letteralmente, "dentro" l'arte.
Ingresso libero

LE ALTRE PROIEZIONI
"L'insulto" è la proposta simultanea di Baretti (che nel pomeriggio replica "Mercenaire" di Sacha Wolff) ed Esedra (che propone anche "50 primavere").
Al cinema Massimo spazio a Federico Fellini con "Giulietta degli spiriti" e ad Arnaud Desplechin con "I miei giorni più belli".
Doppia proiezione al Museo del Risorgimento per "Le cinque giornate" di Dario Argento.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

venerdì 16 febbraio 2018

"Ombre della sera" al Baretti per Cinetica

CINETICA - LA RETE DELLE SALE INDIPENDENTI DELLA CITTÀ prosegue il calendario della sua quarta edizione con la proiezione del documentario OMBRE DELLA SERA (Italia, 2016, 84’) opera prima di Valentina Esposito in programma mercoledì 21 febbraio alle ore 21.00 al CineTeatro Baretti, alla presenza della regista.

Grazie alla collaborazione con LiberAzioni – Festival delle arti dentro e fuori il carcere e con Fort Apache Cinema Teatro , lo stesso film verrà replicato all’interno della Casa Circondariale “Lorusso e Cotugno” il giorno seguente alle ore 15.

L’Art. 27 della Costituzione Italiana assegna alla pena detentiva una funzione ben precisa di inestimabile valore sociale: “sostenere e accompagnare i cittadini reclusi in un percorso di rieducazione e riabilitazione che dovrebbe metterli in grado, una volta scontata la condanna, di reinserirsi socialmente e professionalmente nella collettività civile.” Di questo percorso, di questo tormentato cammino dalla condanna alla liberazione, la nostra società conosce ben poco, ancora condizionata da una visione del carcere come luogo di espiazione fine a se stesso.

Il film OMBRE DELLA SERA racconta storie intrecciate di detenuti ed ex-detenuti attraverso i complessi e sconosciuti labirinti della libertà. Uomini condannati ed afflitti, nel tentativo di espiare le proprie colpe e di ricostruire le proprie vite. Interpretato da detenuti in misura alternativa e da ex detenuti attori del Carcere di Rebibbia (oggi attori della compagnia Fort Apache), trae ispirazione dalla biografia dei protagonisti e delle loro famiglie per svelare allo spettatore l'aspetto più intimo e delicato del percorso di reinserimento che intraprendono i "liberanti" tornando nel mondo esterno dopo anni di lontananza.

Il film vede l'amichevole partecipazione di Pippo Delbono.

Ombre della sera è stato candidato ai Nastri D'Argento 2017 nella sezione Docufilm, ha ottenuto la Menzione Speciale al Bafici Film Festival di Buenos Aires e partecipato al Sofia International Film Festival (Fuori Concorso), al RIFF - Rome Independent Film Festival, al Cairo International Women Film Festival e presso il Senato della Repubblica, in una serata istituzionale presieduta dal Senatore Luigi Manconi, Presidente della Commissione Diritti Umani.

Il film è stato prodotto da Simonfilm e Lupin Film.

Box Office Torino: al primo posto c'è "Cinquanta sfumature di rosso"

"Cinquanta sfumature di rosso"
Sono le "Cinquanta sfumature di rosso" a dominare la classifica dei film più visti a Torino nell'ultima settimana, davanti allo Spielberg di "The Post" e all'Eastwood di "Ore 15:17 Attacco al treno".

Buoni esordi per il nuovo Marvel "Black Panther", quinto dopo due giorni, e per Muccino con "A casa tutti bene", ottavo.

"Final Portrait" registra 729 spettatori, "L'ultima discesa" 674, "Hannah" solo con 22.

CLASSIFICA SETTIMANALE DA VENERDÌ 9 A GIOVEDÌ 15 FEBBRAIO 2018

1. CINQUANTA SFUMATURE DI ROSSO   18.591 € 133.243
2. THE POST   11.119 € 62.034
3. ORE 15:17 - ATTACCO AL TRENO   6.211 € 37.571
4. MAZE RUNNER - LA RIVELAZIONE  3.777 € 24.365
5. BLACK PANTHER 3.443 (3.404 in 2d + 39 in 3d) € 20.637
6. C'EST LA VIE - PRENDILA COME VIENE  3.289 € 17.752
7. L'ORA PIU' BUIA  3.258 € 18.375
8. A CASA TUTTI BENE 3.092 € 16.500
9. CHIAMAMI COL TUO NOME   2.805 € 15.827
10. I PRIMITIVI   2.740 € 15.593
11. L'UOMO SUL TRENO - THE COMMUTER 2.376 € 14.967
12. LA FORMA DELL'ACQUA - THE SHAPE OF WATER 2.087 € 11.237
13. TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI  2.005 € 11.280
14. THE PARTY 1.986 € 10.359
15. SONO TORNATO 1.812 € 11.428
16. ELLA & JOHN   1.678 € 9.096
17. MADE IN ITALY 1.237 € 7.759
18. BIGFOOT JUNIOR  1.231 € 7.382
19. COCO 1.050 € 6.528
20. IL VEGETALE  922 € 6.040

(Dati Cinetel)

Agenda del Cinema di Oggi, venerdì 16 febbraio 2018

"Omicidio al Cairo"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Il Classico ospita l'anteprima nazionale di "Omicidio al Cairo" di Tarik Saleh.
Al Cairo, settimane prima della rivoluzione del 2011, il detective della polizia Noredin lavora alla famigerata stazione di polizia di Kasr el-Nil quando gli viene assegnato di risolvere il caso legato all'assassino di una star della musica. Ben presto, si renderà conto che l'indagine riguarderà anche l'élite di potere vicinissima al Presidente.
Il film è distribuito da Movies Inspired e sarà in sala dal 22 febbraio.

LE ALTRE PROIEZIONI
Al cinema Massimo si celebra il capodanno cinese con l'evento L'Anno del Cane, organizzato da Luci dalla Cina e Dong Film Fest: in programma tre film, "La via del té", "Dream Empire" e il capolavoro "Addio mia concubina" di Chen Kaige.
L'Esedra propone "L'insulto", interessantissimo film libanese da riscoprire, il Monterosa ha scelto "Assassinio sull'Orient Express".
Doppia proiezione al Museo del Risorgimento per "Uomini contro" di Francesco Rosi.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

giovedì 15 febbraio 2018

I Manetti Bros super-ospiti del prossimo Sottodiciotto

"Piano 17"
I Manetti Bros, che ieri hanno fatto incetta di candidature alla 62a edizione dei Premi David di Donatello per il loro ultimo lungometraggio Ammore e malavita, raggiungendo la cifra record di 15 nomination (tra cui miglior film, regia, sceneggiatura, musica), saranno ospiti della 19a edizione di Sottodiciotto Film Festival & Campus, in svolgimento a Torino dal 16 al 23 marzo 2018.

Ai due fratelli registi, presenti a Torino il 17 e 18 marzo, il Festival dedicherà uno specifico omaggio proiettando una selezione di cinque titoli, di produzione più e meno recente, in cui spicca con particolare evidenza il ruolo della musica, sempre fondamentale nel cinema dei Manetti e tema ricorrente nel cartellone di Sottodiciotto & Campus 2018. Accanto al pluricandidato musical in salsa partenopea-camorristica Ammore e malavita, verranno riproposti Zora la vampira, film del 2000 con la partecipazione straordinaria di Carlo Verdone e con l’allora poco più che esordiente Micaela Ramazzotti, ambientato nel microcosmo hip hop di un centro sociale romano, il noir Piano 17 (2005) e il fantascientifico L’arrivo di Wang (2011). Completa la selezione il lungometraggio d’esordio dei due registi, in parte ambientato sotto la Mole, Torino Boys (1997), la cui colonna sonora è oggi diventata un cult per gli amanti dell’hip hop.

In parallelo, il Festival proporrà una selezione di videoclip rap realizzati dai fratelli Marco e Antonio Manetti dagli anni Novanta a oggi per svariati gruppi e autori, dai Flaminio Maphia agli Assalti Frontali, da Joe Cassano a Piotta. Le proiezioni avverranno nel corso di una serata speciale (sabato 17 marzo), in cui i due fratelli saranno ospiti d’onore nella neonata sede torinese dell’Universal Hip Hop Museum, presso il centro associativo L’Arteficio.

Venerdì 16/2 per l'Agenda puntata numero 157 su Radio Banda Larga

Venerdì 16 febbraio 2018 alle 14 puntata numero 157 dell'Agenda del Cinema a Torino su Radio Banda Larga.

Argomenti di puntata: l'uscita in sala del film-documentario "Agata pensaci tu" con il regista Luigi Mezzacappa e l'ideatore Daniele D'Antonio; e la masterclass con Ugo Chiti dall'associazione Golden Hour, presentata da Emiliano Vaccariello e Francesco Savarino.

L'appuntamento sarà dalle 14 alle 15 da ascoltare su www.radiobandalarga.it.

Dal giorno successivo la puntata sarà disponibile in podcast.

Production Days, una giornata al Circolo dei Lettori sul documentario

Si è svolta, presso il Circolo dei Lettori di Torino, una delle iniziative dei “Production Days”, ciclo di incontri, workshop e presentazioni organizzati da Film Commission Torino Piemonte - grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo e in collaborazione con FIP Film Investimenti Piemonte - a favore delle Società di Produzione piemontesi.

Tema centrale della giornata è stato il cinema documentario e il factual - settori con una forte e storica vocazione piemontese - con particolare attenzione alle opportunità di sviluppo, realizzazione e distribuzione che il mercato italiano e internazionale può offrire.

I due panel proposti agli operatori del settore hanno presentato strategie e linee editoriali dei maggiori player italiani del settore, raccontate da responsabili e commissioning editor delle reti e dei principali distributori nazionali: Doc3 (Rai 3), Rai 5, Rai Ragazzi, Sky Arte, Cinecittà Luce, I Wonder Discovery,  sono solo alcuni dei protagonisti del convegno-incontro che si sono inoltre resi disponibili ad incontrare autori e produttori piemontesi in una intensa sessione di meeting one to one.

La giornata di approfondimento è stata organizzata in occasione di un anniversario importante per il comparto piemontese del documentario, che si è ritrovato per festeggiare il decimo anno d'attività del Piemonte Doc Film Fund, primo fondo italiano a sostegno del cinema documentario, istituito nel 2007 da FCTP e fortemente voluto dalla Regione Piemonte.

Paolo Manera, responsabile del Fondo dalla sua istituzione e attuale Direttore di FCTP, ha ricordato al pubblico presente che “in dieci anni di lavoro il PDFF ha accolto circa 1.500 domande di sostegno, contribuendo attivamente alla realizzazione di 193 progetti completati e presentati in pubblico, diretti da 118 registi piemontesi (di cui 20÷ circa donne) e 70 non piemontesi.  Alcune tra le più importanti rassegne europee di cinema (Locarno, Venezia tra gli altri), le principali televisioni europee e le nuove piattaforme digitali, oltre a rassegne e circuiti indipendenti hanno ospitato documentari sviluppati o realizzati con il sostegno del PDFF, in oltre 100 eventi in 47 nazioni, e sono numerosi i premi e i riconoscimenti, tra cui il Davide di Donatello, assegnati ai progetti “targati PDFF”.

“In 10 anni di attività - conclude Paolo Damilano, Presidente di FCTP - il Fondo ha investito quasi 4,5 milioni di euro sui progetti, mantenendo una dotazione annuale di 350.000 €, a conferma dell'interesse e dell'attenzione che la Regione Piemonte e la nostra Fondazione hanno da sempre rivolto ad un settore che è cresciuto in maniera esponenziale, garantendo al nostro territorio una forte professionalizzazione e un’ormai naturale attitudine all’internazionalizzazione”.

"L'importante lavoro svolto in questi anni ha fatto del Piemonte una regione di riferimento nell'ambito delle produzioni, in particolari legate al documentario - commenta Antonella Parigi, assessore alla cultura della Regione Piemonte - Un risultato reso possibile da importanti strumenti, in primis il Piemonte Doc Film Fund, che come ente regionale abbiamo sempre sostenuto e in cui continuiamo a credere con convinzione".