domenica 21 gennaio 2018

L'Agenda in Radio: il podcast della 154^ puntata 20/1/2018

Puntata radiofonica numero 154 dell'Agenda del Cinema a Torino sulle non-frequenze di Radio Banda Larga, trasmessa sabato 20 gennaio dalle 17 alle 18.

Prima puntata in diretta dal cinema Massimo per la terza edizione del Fish&Chips International Erotic Film Festival: ospiti Emanuele De Donno, co-curatore della mostra Gonzo, e i registi Monica Stambrini e Giuseppe Longinotti.

Ecco il podcast della puntata:

"Terra em transe" di Glauber Rocha al Piccolo Cinema

"Terra em transe"
Torna al Piccolo Cinema di via Cavagnolo 7 il triciclo La Ira Y La Utopia - Cinema Latinoamericano anni '60-'70: martedì 23 gennaio dalle 21 (inizio film h 21.30, Ingresso gratuito) è prevista la proiezione di TERRA EM TRANSE di Glauber Rocha (Brasile, 1967, 103').

Paulo (Jardel Filho) è un poeta idealista impegnato politicamente: la sua volontà è dare un contributo decisivo alle rivendicazioni del popolo e dei sottomessi, ma l’idealismo e la buona volontà non bastano. Capisce troppo tardi, infatti, di essere diventato uno strumento della reazione.

"Uscirai sano" per il PFF Psicologia Film Festival

"Uscirai sano. Sanus Egredieris"
L’Associazione Sinestesia e il Collettivo di Psicologia, con il patrocinio del Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Torino e Biblioteca di Psicologia F. Kiesow, organizzano la sesta proiezione del 9° Psicologia Film Festival: giovedì 25 gennaio ore 21,00 al Cecchi Point - via Antonio Cecchi 17 - con la proiezione del film USCIRAI SANO. SANUS EGREDIERIS di Barbara Rosanò e Valentina Pellegrino (2016). Ingresso libero. Presentano Barbara Rosanò e Valentina Pellegrino. 

Con l’intento di promuovere il cinema indipendente e di stimolare il confronto su temi relativi alla psicologia, l’individuo, la società, l’antropologia e la filosofia della mente, prosegue il progetto del Psicologia Film Festival, giunto alla nona edizione. La rassegna sarà articolata in 8 film di fiction, 6 documentari, performance teatrali e altri eventi ancora, dall’autunno 2017 fino all’estate.

Il Film
In un piccolo paese del Mezzogiorno, nel 1881, nasceva un ospedale psichiatrico sul cui muro veniva inciso “Sanus Egredieris – Uscirai Sano”. Nonostante questo auspicio positivo, le contraddizioni di un ospedale rimarcavano quelle di un sistema psichiatrico che spesso brancolava nel buio. In una parte dell’ospedale vivevano, rinchiusi, i pazienti più difficili, mentre in un’altra parte si assisteva ad una piccola rivoluzione: qui i pazienti ritenuti idonei usufruivano del sistema open door, potevano uscire dalla struttura, vivere il paese, fare amicizia con gli abitanti, giocare con i loro figli, fare una gita al mare, generando una contaminazione unica tra il mondo interno dell’ospedale e quello esterno della comunità. Un ambiente complesso dove convivono solidarietà, paura, amicizia e solitudine. Attraverso gli occhi del protagonista Angelo, questo film documentario racconta i cento anni dell'OP di Girifalco (chiuso con la riforma Basaglia), ripercorrendone la storia, i progressi scientifici ma soprattutto le tante vicende umane dei pazienti che lo hanno abitato con le loro speranze.
Uscirai Sano non è soltanto uno spaccato nella cura psichiatrica, ma anche una diversa visione della condizione umana più dolorosa: la solitudine.

Agenda del Cinema di Oggi, domenica 21 gennaio 2018

"The Opening of Misty Beethoven"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Ultima giornata di programmazione per il Fish&Chips Film Festival al cinema Massimo, in serata doppia proiezione fuori concorso con "The Opening of Misty Beethoven (A bocca piena)", un classico della Golden Age of Porn ispirato al Pigmalione di Shaw, e "Snapshot", thriller romantico e tutto al femminile.
Tre i lungometraggi in competizione: "Fallen flowers thick leaves", sulle disavventure di una sessuologa cinese, "My fucking problem", su una donna affetta da vaginismo, e "Fin de semana", torbido dramma familiare argentino.
E poi corti, incontri, mostre...

LE ALTRE PROIEZIONI
"San Michele aveva un gallo" dei fratelli Taviani oggi è in doppia proiezione al Museo del Risorgimento, la Cascina Roccafranca propone per il Giorno della Memoria "Kapò" di Gillo Pontecorvo.
Al Monterosa in programmazione "Due sotto il burqa" e "Smetto quando voglio - Ad honorem", all'Esedra "L'ordine delle cose" e "Due sotto il burqa", al Baretti "La signora dello zoo di Varsavia".
Il Piccolo Cinema ospita una nuova "Domenica di mutuo soccorso", la Fondazione Camis De Fonseca propone "I perseguitati" di Dmytryk.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

sabato 20 gennaio 2018

Domenica 21 quarta e ultima giornata di FISH&CHIPS

"My fucking problem"
Volge al termine le threesomeedition di FISH&CHIPS, il festival internazionale di cinema erotico e del sessuale che da giovedì 18 gennaio ha portato al Cinema Massimo di Torino il meglio della cinematografia di genere, insieme a mostre, incontri ed eventi per indagare il sesso con curiosità e senza preconcetti. 

Il programma di domenica 21 gennaio, comincia alle 11.30 al Cinema Massimo con le ultime tre opere del Concorso Lunghi, tutte in anteprima nazionale. Si parte con Fallen Flowers Thick Leaves di Laetitia Schoofs, documentario tutto al femminile sulle fatiche di una sessuologa cinese, divisa tra tradizioni secolari e spinte centrifughe di natura capitalista; alle 15.30, My Fucking Problems di Anne van Campenhout è un film autobiografico che mostra come vive una persona affetta da vaginismo in un mondo in cui il sesso è ovunque; chiude il concorso Lunghi alle 17 Fin de Semana di Moroco Colman, torbido dramma familiare argentino che diviene romanzo di formazione. Mentre l'ultima carrellata di cortometraggi, del Concorso Corti sarà in sala alle 14.

Alle 19, sempre al Cinema Massimo si terrà l'ultimo appuntamento del trittico di omaggi a personaggi che hanno cambiato la storia del cinema e del genere erotico. Con The Opening of Misty Beethoven – A bocca piena Fish&Chips omaggia il regista RADLEY METZGER, che nella sua carriera ha impresso su pellicola pratiche di ogni genere e dato corpo a un immaginario vastissimo, in maniera disinibita e con nonchalance. Grazie a un incredibile talento e grande capacità tecnica, Metzger – scomparso nel 2017 – è un riconosciuto maestro dell'erotismo raffinato e psichedelico. In quest'opera troviamo una rivisitazione in chiave hard del Pigmalione di George Bernard Shaw, interpretato da due autentiche leggende del genere come Jamie Gillis e Gloria Leonard.

La terza edizione si chiude con la PREMIAZIONE, alle 21 al Cinema Massimo, durante la quale verranno annunciati i vincitori del Concorso Corti, Corti XXX e Concorso Lunghi, seguita come da tradizione da una proiezione con la quale FISH&CHIPS vuole dare visibilità a un tipo di pornografia lontana dagli standard mainstream, una pornografia sex positive che rispecchia l'idea del festival. La serata conclusiva sarà dedicata quest'anno al lavoro della PINK & WHITE PRODUCTIONS di Shine Louise Houston, specializzata in cinematografia erotica e porno che rispecchia la complessità e la fluidità del concetto di gender, nel rispetto della dignità delle performer e nella naturalezza dei loro ruoli. A partire dal college CrashPad Short con il meglio della produzione 2017 dell'omonimo progetto, al film Snapshot, un thriller romantico e tutto al femminile, che guarda ai maestri Antonioni ed Hitchcock.

Invece alle 16 e alle 17 presso CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia, avranno luogo le visite guidate alla mostra "L'OCCHIO MAGICO DI CARLO MOLLINO. FOTOGRAFIE 1934-1973" che, inaugurata il 18 gennaio, raccoglie la produzione fotografica dell'architetto e designer torinese Carlo Mollino, in un percorso composto da oltre 500 immagini, tra cui emergono 70 scatti erotici. Alle 19 al Blah Blah si terrà l'incontro "QUEER PORTAITS. YOU AS ME SERIES." Un'anteprima del progetto fotografico di Irene Pittatore, un laboratorio in progress e un'esperienza artistica aperti al pubblico del festival per mettersi nei panni degli altri e candidarsi ad essere i prossimi protagonisti dei queer portraits.

Cinema di Pace, 4 serate a cura dell'AMNC

Lunedì 29 gennaio ore 20,45, presso l'Infopoint Emergency (Corso Valdocco 3, ingresso libero up to you), l'Associazione Museo Nazionale del Cinema inaugura il programma di Cinema di Pace incontrando gli amici di Emergency in una serata interattiva attraverso proiezioni speciali di cortometraggi e brevi documentari con il racconto delle attività più importanti come l'Archivio Superottimisti, il Fondo Armando Ceste, ma anche i progetti culturali d'inclusione sociale come cinemAutismo, Lavori in Corto e LiberAzioni.

Interverranno alcuni soci e collaboratori dell'AMNC che ogni settimana organizzano e curano proiezioni gratuite e momenti d'incontro diffusi sul nostro territorio.

Seguiranno altri tre appuntamenti:

-Lunedì 26 febbraio proiezione di "Joy" di Daniele Gaglianone e di "Ghetto PSA" di Rossella Schillaci

-Lunedì 19 marzo proiezione di "Non aver paura! Donne che non si sono arrese" di Cristina Monti

-Lunedì 16 aprile proiezione di "Sponde - Nel sicuro sole del nord" di Irene Dionisio

L'Agenda in Radio: il podcast della 153^ puntata 19/1/2018

Puntata radiofonica numero 153 dell'Agenda del Cinema a Torino sulle non-frequenze di Radio Banda Larga, trasmessa venerdì 19 gennaio dalle 14 alle 15.

Argomenti di puntata: la quarta edizione del Seeyousound International Music Film Festival, raccontata dal direttore Maurizio Pisani, e la proiezione al cinema Classico del doc "Corridoio 5" di Manuel Coser.

Ecco il podcast della puntata:

Agenda del Cinema di Oggi, sabato 20 gennaio 2018

"ISVN Io sono Valentina Nappi"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Due anteprime assolute oggi nel programma di Fish&Chips Film Festival al cinema Massimo: "Un grande progetto", sulla giovane performer torinese Marika Ferrero, e l'atteso "ISVN Io sono Valentina Nappi", ritratto della più nota pornostar italiana.
In calendario anche "Bai Bai Bozu", alla scoperta del distretto di Shinjuku Ni-Chome di Tokyo, e "Strawberry Bubblegums", la scoperta scioccante del passato da pornostar della propria madre...
In mattinata "Man for a day", omaggio alla regina delle "drag king" Diane Torr.
E poi tanti corti, incontri, workshop, mostre...

LE ALTRE PROIEZIONI
Aiace Torino propone al cinema Classico il documentario "Corridoio 5" di Manuel Coser, con approfondimento (insieme a Wu Ming 1) del tema No Tav.
Doppia proiezione al Museo del Risorgimento per "San Michele aveva un gallo" dei fratelli Taviani.
Al Baretti "The Fitzroy" per Portofranco" e "La signora dello zoo di Varsavia", al Monterosa e all'Esedra "Due sotto il burqa", a CasArcobaleno proiezione del corto "Animal Kingdom", sempre all'Esedra "L'ordine delle cose" di Andrea Segre.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

venerdì 19 gennaio 2018

Gli occhiali di Gandhi, una nuova (imperdibile) rassegna

"Talien"
Grazie al Convitto Nazionale Umberto I, per la prima volta in città alcuni dei film vincitori del Premio “Gli occhiali di Gandhi” (OdG), il riconoscimento al cinema nonviolento che il Centro Studi Sereno Regis conferisce ogni anno durante il Torino Film Festival. Film intensi, emozionanti, uniti dal comune saper vedere la società contemporanea attraverso le lenti della nonviolenza, della denuncia e della soluzione creativa dei conflitti.

IL CALENDARIO
VENERDI‘ 9 febbraio

18:30 Talien di Elia Mouatamid, Italia, 2017, 87′
Vincitore OdG 2017, ex aequo
Prima proiezione a Torino dopo il TFF

20:30 Balon di Pasquale Scimeca, Italia, 2017, 94′
Vincitore OdG 2017, ex aequo
Prima proiezione a Torino dopo il TFF
Collegamento Skype con il regista, in sala i collaboratori della ong Engim

22:30 Dustur di Marco Santarelli, Italia 2016, 75′
Vincitore OdG 2015
Collegamento Skype con il regista

SABATO 10 febbraio
15:00 Balon di Pasquale Scimeca.
Collegamento Skype con il regista, in sala i collaboratori della ong Engim

17:30 A fabrica de nada di Pedro Pinho, Portogallo, 2017, 176′
Menzione Speciale OdG 2017
Prima visione assoluta dopo il TFF

20:30 Talien di Elia Mouatamid
Il regista sarà presente in sala

22:30 Qui di Daniele Gaglianone, Italia, 2014, 120′,
Vincitore OdG 2014
Il regista sarà presente in sala

DOMENICA 11 febbraio
11:00 matinée: A fabrica de nada, di Pedro Pinho, Portogallo, 2017, 176′

15:00 Talien di Elia Mouatamid
Il regista sarà presente in sala

17:30 A fabrica de nada di Pedro Pinho

20:30 Balon di Pasquale Scimeca.
Collegamento Skype con il regista, in sala i collaboratori della ong Engim

Biglietti:
Singola proiezione 4 euro
Giornaliero 10 euro
Intera rassegna (5 film) 15 euro

Fine riprese a Torino per "Nessuno come noi"

Si concluderanno tra pochi giorni le riprese di “Nessuno come noi”, il nuovo film diretto da Volfango De Biasi, tratto dall’omonimo romanzo di Luca Bianchini con Alessandro Preziosi, Sarah Felberbaum, Vincenzo Crea, Leonardo Pazzagli e Sabrina Martina e prodotto da Fulvio e Federica Lucisano.

Il lungometraggio – una produzione Italian International Film con Vision Distribution, realizzato con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte e distribuito nelle sale da Vision Distribution – è una commedia romantica dai risvolti amari sulle imperfezioni dell’amore ed è totalmente ambientato nella Torino degli anni 80.

Le riprese, iniziate alla fine di novembre 2017, si sono protratte per 5 settimane coinvolgendo diverse location centrali della Città di Torino: oltre alla Galleria Umberto I, al Parco del Valentino, i Murazzi del Po, Piazza Vittorio Veneto, il B&B Antica Villa del Nobile, è stato il Liceo Segrè ad ospitare il maggior numero di scene e a fare da sfondo alle vicende personali dei giovani protagonisti.

È stato un grande piacere poter collaborare ad un progetto dove la nostra Città svolge un ruolo così centrale e si trasforma nell’arena ideale per accogliere il percorso di crescita di giovani studenti”. Così commenta il Presidente di Film Commission Torino Piemonte Paolo Damilano, aggiungendo che: “oltre all’ambientazione il film ha visto il coinvolgimento di molte forze piemontesi: a partire da Luca Bianchini, autore del libro nonché sceneggiatore del film insieme ad un altro nome noto ai torinesi, Marco Ponti”.

La presenza dei torinesi è stata massiccia anche tra la troupe” – aggiunge Paolo Manera, Direttore di Film Commission Torino Piemonte – “Sono stati circa 41 i professionisti locali impiegati in tutti i reparti produttivi: tra questi si segnalano lo scenografo Giorgio Barullo, la location manager Cristina Vecchio, l’ispettore di produzione Stefano Masera”.