domenica 22 luglio 2018

Da oggi a Cinema a Palazzo Reale la rassegna “Itinerari d’autore”

Dalla collaborazione tra Lonely Planet e Distretto Cinema nasce la rassegna “Itinerari d’autore”, all’interno della cornice di “Cinema a Palazzo Reale”. Obiettivo? Approfondire il senso del viaggio attraverso altri mezzi rispetto alle parole e alle descrizioni della celebre guida. «Da tempo la torinese Edt, che da oltre 25 anni pubblica le Lonely Planet in italiano, voleva organizzare un’iniziativa in città - dice Fulvio Paganin, direttore artistico di Cinema a Palazzo Reale - Siamo contenti che sia nata questa collaborazione proprio all’interno di una rassegna che è punto di interesse per molti turisti e ulteriore motivo di valorizzazione per la residenza sabauda».

Si inizia a viaggiare, ma sullo schermo, domenica 22 luglio con, alle 22 nel Cortile di Palazzo Reale, “Il sale della terra”, un itinerario tra lo splendore del mondo e l’irragionevolezza umana ispirato dalla fotografia di Sebastião Salgado, co-diretto da Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado, figlio dell’artista.

Venerdì 1° agosto si continua con “Koyaanisqatsi” di Godfrey Reggio, con le musiche di Philip Glass: un percorso tormentato e frenetico che fa collidere le meraviglie della natura con l’intervento umano sul pianeta.

Mercoledì 8 agosto è in programma “Visages, villages” della regista belga Agnès Varda, premiata quest’anno con l’Oscar alla carriera: un film che reinventa il road movie, portando dalle spiagge «storiche» della Normandia ai dock di Le Havre fino ai villaggi della Provenza. Si viaggia alla scoperta di quello che resta, di quello che cambia e di quello che scompare del mondo operaio e contadino. Ad accompagnarla e a condividere questo progetto, lo street artist JR, famoso per le sue gigantesche fotografie in bianco e nero esposte negli spazi pubblici di tutto il mondo.

Rassegna stampa di domenica 22 luglio 2018

Su La Repubblica Torino la segnalazione di "My name in Adil" a Hollywood Barriera e una pagina, a cura di Andrea Lavalle, dedicata al cinema: al Gran Paradiso Film Festival, con intervista al direttore Luisa Vuillermoz, e poi con due focus al programma di stasera su Cinema a Palazzo Reale (con "Il sale della terra") e un articolo sulla rassegna di Cinemambiente in Valchiusella.

Tiziana Platzer su La Stampa Torino approfondisce due appuntamenti di Cinema a Palazzo Reale: quello di stasera e quello di martedì, quando Filippo Timi presenterà in piazza il suo "Favola".

Solo un breve box di Fabrizio Dividi sul Corriere Torino dedicato a "Il sale della terra".

sabato 21 luglio 2018

Un crowdfunding per la terza edizione del Dong Film Festival

Mentre lo staff è al lavoro per organizzarne la terza edizione, che tornerà al cinema Massimo a fine ottobre, il Dong Film Fest ha lanciato una campagna di crowdfunding che ci fa piacere segnalare e sostenere.

"Aiutaci a portare il cinema indipendente da Shanghai a Torino", è lo slogan: obiettivo prestigioso sdoppiare l'evento, portare il cinema cinese in Italia e poi portare anche il cinema italiano in Cina realizzando nel mese di ottobre, a pochi giorni di distanza dal festival torinese, una rassegna cinematografica a Shanghai, in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura, dedicata ai registi emergenti del nostro paese.

Dong è il primo festival in Italia a occuparsi di Cina e di cinema indipendente. È una realtà in continua espansione che ha individuato un vuoto e grazie alla sola passione ha iniziato a riempirlo, un pezzo alla volta, partendo dalle cose piccole e dalla volontà di non attendere la messa in moto di meccanismi più grandi, di agenti istituzionali.

Info qui: https://www.eppela.com/it/projects/19745-dong-film-fest-2018

Rassegna stampa di sabato 21 luglio 2018

CronacaQui ospita le recensioni dei film in sala a cura dell'Agenda (il film consigliato è "Overboard"). Simona Totino anticipa il ritorno in Piemonte della fiction Rai "La strada di casa": casting previsti mercoledì a Villastellone, le riprese a fine mese per la nuova stagione.

Sul Corriere Torino Fabrizio Dividi racconta la nascita di una tappa in Valchiusella del festival torinese Cinemambiente.

Niente cinema da segnalare su La Stampa Torino e La Repubblica Torino.

venerdì 20 luglio 2018

Box Office Torino: il film più visto è ancora "12 soldiers"

"12 soldiers"
Poche uscite di rilievo, ma qualche giorno (i primi 3 della settimana presa in considerazione) che ha beneficiato degli sconti dei Cinemadays: il film più visto a Torino è ancora "12 soldiers", seguito da "Stronger" e "Jurassic World 2".

"Skyscraper" è la novità di maggior successo, undicesimo dopo un solo giorno. Bene Lanthimos settimo, bene "1945" che entra in classifica al posto numero 14.

Fuori dalla classifica la commedia "Overboard", sola altra uscita della settimana insieme a "Skyscraper": sono stati 44 gli spettatori ieri.

CLASSIFICA SETTIMANALE DA VENERDÌ 13 A GIOVEDÌ 19 LUGLIO 2018

1. 12 SOLDIERS 4.490 € 16.775
2. STRONGER - IO SONO PIU' FORTE 2.809 € 10.229
3. LA PRIMA NOTTE DEL GIUDIZIO  2.394 € 9.537
4. JURASSIC WORLD - IL REGNO DISTRUTTO   1.592 € 6.197
5. CHIUDI GLI OCCHI   1.490 € 6.016
6. LUIS E GLI ALIENI   1.077 € 4.144
7. IL SACRIFICIO DEL CERVO SACRO   906 € 4.876
8. GIOCHI DI POTERE   866 € 3.530
9. PRENDIMI!   840 € 3.368
10. PAPILLON 740 € 3.230
11. SKYSCRAPER 553 (546 in 2d + 7 in 3d) € 3.073
12. OBBLIGO O VERITA'   470 € 2.002
13. TOGLIMI UN DUBBIO   337 € 1.698
14. 1945   317 € 1.717
15. A QUIET PASSION  289 € 1.539
16. LA CASA SUL MARE   256 € 1.384
17. A MODERN FAMILY   253 € 1.095
18. MUSE: DRONES WORLD TOUR 243 € 2.847
19. L'INCREDIBILE VIAGGIO DEL FACHIRO   212 € 774
20. READY PLAYER ONE 208 € 682

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di venerdì 20 luglio 2018

Niente cinema su La Stampa Torino, ma ampio spazio su Torinosette.
Daniele Cavalla ricorda le prossime tappe della rassegna Cinema a Palazzo Reale, Gloria Guerinoni ricorda la proiezione di "Grease" questa sera a Una Notte al Porto e poi, nei vari box presenti, trovano spazio la riapertura (con rassegna) del cinema Romano, Gran Paradiso e "Caro diario", "Zelig" e molto altro ancora...

Su Corriere Torino Fabrizio Dividi prosegue con le sue "storie" di cinema: "Il no di Adriana ad Andreotti" (che in prima diventa "Giulio e lo scippo del Museo del Cinema") è la celebrazione dei primi 18 anni di vita del Museo Nazionale ospitato alla Mole. Le sue origini, i rischi di vederlo spostare a Roma o Milano, la visione di Maria Adriana Prolo che tanto credette nell'impresa. Il tutto nelle parole di Donata Pesenti e del neo-presidente Sergio Toffetti.
Sempre Dividi presenta "Il mago di Oz" a Comala, domani sera. In un mini-box c'è spazio per "Captain Fantastic", stasera a Hollywood Barriera.

La rubrica Storynesi di Enrica Tesio su La Repubblica Torino oggi parla di cinema: per raccontare l'importanza della rassegna a Palazzo Reale, la scrittrice ne approfitta per alcuni ricordi del suo personale rapporto con Torino e il grande schermo.

Su CronacaQui Elena Gagliardi segnala stasera Hitchcock a Cinema a Palazzo Reale, in due mini-box spazio a "My name is Adil" domenica a Hollywood Barriera e "A casa tutti bene" domani in piazza Delpiano.

giovedì 19 luglio 2018

“Proibitissimo” con Irene Dionisio e Steve Della Casa a Cinema a Palazzo Reale

Oggi, giovedì 19 luglio alle 22, "Cinema a Palazzo Reale" incontra «Proibitissimo». Si tratta del progetto di Irene Dionisio, con la curatela di Viola Invernizzi e la collaborazione di ANMC, Vittorio Sclaverani, e con il supporto di Centre d'Art Contemporain Gèneve, Wild Strawberries e Hangar Creatività, Regione Piemonte: è una ricerca sulla censura nel cinema italiano dal dopoguerra al 1998, attraverso una mostra, una videoinstallazione, un progetto editoriale e, appunto, una rassegna cinematografica. Proibitissimo incontra infatti “Cinema a Palazzo Reale” proponendo tre film, oggetto di censure di diverso tipo. Ad aprire, domani, è forse il titolo più significativo: “Salò o le 120 giornate di Sodoma” di Pier Paolo Pasolini, con Paolo Bonacelli, Caterina Boratto, Giorgio Cataldi, nella versione restaurata dalla Cineteca di Bologna.
Verrà introdotto da Irene Dionisio e da Steve Della Casa che illustreranno come il film è stato, nella sua storia, “processato”, fino al sequestro della pellicola. Precede il lungometraggio una delle ultime interviste a Pier Paolo Pasolini, realizzata da Gideon Bachman: il lungometraggio uscì infatti tre settimane dopo la morte del regista.

Proibitissimo presenta, poi, il 9 agosto “Umberto D.”, firmato nel 1952 da Vittorio De Sica, con Carlo Battisti, Maria Pia Casilio, Lina Gennari, e il 22 agosto “I vitelloni”, realizzato nel 1953 da Federico Fellini, con Alberto Sordi, Leopoldo Trieste, Franco Fabrizi.

Il film. Salò o le 120 giornate di Sodoma è l'ultimo film scritto e diretto da Pier Paolo Pasolini. Avrebbe dovuto essere il primo lungometraggio di una seconda trilogia di film considerata idealmente come la “Trilogia della morte”, successiva alla “Trilogia della vita”: L'idea di base s'ispira al libro del marchese Donatien Alphonse François de Sade “Le centoventi giornate di Sodoma” e il film presenta riferimenti incrociati con l'extratesto dell'Inferno di Dante, tra l'altro presenti nello stesso De Sade.

Il film, presentato postumo in anteprima al Festival di Parigi il 22 novembre 1975, tre settimane dopo l'uccisione del regista, viene spesso considerato sbrigativamente il disperato testamento poetico di Pier Paolo Pasolini. Arrivò nelle sale italiane il 10 gennaio 1976 e scatenò proteste vigorose e lunghe persecuzioni giudiziarie: il produttore Alberto Grimaldi subì processi per oscenità e corruzione di minori e nel 1976 fu decretato il sequestro della pellicola, che scomparve dagli schermi prima di essere rimessa in circolazione nel 1978.

Alla 72ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia il lungometraggio restaurato dalla Cineteca di Bologna e dal Centro Sperimentale di Cinematografia, in collaborazione con Alberto Grimaldi, ricevette il premio per il miglior film restaurato. Cinema a Palazzo Reale propone proprio questa versione.

Il costo del biglietto intero è di 6 euro. Ingresso ridotto a 5 euro per universitari, Abbonamento Torino Musei, dipendenti MiBACT e Soci CRAL BBCC “Rino Rossi”. Gli over 65 anni pagano 4 euro. Conveniente la formula dell’abbonamento alla rassegna: la tessera per dieci film costa 40 euro.

Rassegna stampa di giovedì 19 luglio 2018

Doppia pagina sul cinema su La Stampa Torino, con Tiziana Platzer che intervista Irene Dionisio, protagonista questa sera sul palco di Cinema a Palazzo Reale (insieme a lei Steve Della Casa) per introdurre "Salò" di Pasolini e il progetto sulla censura da lei curato, Proibitissimo.
Spazio anche alle parole di Emanuela Martini, direttrice del TFF, che presenta l'omaggio annunciato ieri a Ermanno Olmi.

Tanto cinema oggi anche su Corriere Torino. Già in prima bel richiamo fotografico per la lunga intervista realizzata da Fabrizio Dividi al regista Carlo Ausino in occasione dei suoi 80 anni.
Un box poi è dedicato a Olmi e il TFF, mentre sempre Dividi negli Imperdibili ricorda "Caro Diario", in programma martedì al Rough.

Elena Gagliardi su CronacaQui presenta la proiezione di "Salò", ma c'è spazio anche per la news di Olmi, per "Lorax" al Castello di Miradolo e per la nostra rubrica di recensioni delle novità in sala.

Su La Repubblica Torino nella rubrica Scelti per voi Gabriella Crema cita la proiezione di "Salò". In un mini-box l'annuncio dell'omaggio del TFF36 a Olmi.

Film e novità nei cinema a Torino da giovedì 19 luglio 2018

"Overboard"
Tutti i film in sala a Torino da giovedì 19 luglio nelle sale di prima e seconda visione.

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono:

SKYSCRAPER (Ideal, Lux, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
OVERBOARD (Massaua, Uci)

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.

mercoledì 18 luglio 2018

Anche il cinema Greenwich chiuso per ferie dal 23 luglio

Altra sala che si aggiunge alla lista dei cinema chiusi per ferie a Torino: da lunedì 23 luglio saranno abbassate le serrande dei cinema Greenwich Village di via Po, mentre resteranno alzate quelle del Lux (sempre gestito dal gruppo Dreamlight).