mercoledì 20 giugno 2018

I cinema di Torino in cui vedere "Favola" dal 25 al 27 giugno

C’era una volta una casa fiabesca in una cittadina qualunque della provincia americana, un salotto accogliente, una vita perfetta come in un film di Doris Day. C’era una volta una donna che sognava, in vaporosi abiti Anni Cinquanta e un’amica bionda come Kim Novak nelle pellicole di Hitchcock. C’era una volta tutta l’illusione possibile e il suo improvviso ribaltamento…

Dopo l'esordio all’ultimo Torino Film Festival, la versione cinematografica dello spettacolo teatrale prodotto dal Teatro Franco Parenti e scritto da Filippo Timi arriva al cinema come evento speciale in programma solo il 25, 26, 27 giugno con la regia di Sebastiano Mauri.

Prodotto da Palomar con Rai Cinema e distribuito da Nexo Digital, Favola ci conduce negli Stati Uniti degli anni Cinquanta dove Mrs Fairytale (Filippo Timi) e Mrs Emerald (Lucia Mascino) s’incontrano ogni giorno per condividere le loro esistenze tranquille e borghesi. Ma la facciata di perfezione lentamente si sgretola, rotta da segreti terribili e possibilità inaspettate. Un grande gioco condotto con sapienza, che evoca il cinema dell’età d’oro di Hollywood e ha il ritmo del Carosello, che è improvvisazione scenica e racconto di fantascienza, sullo sfondo delle note alla Nat King Cole, dei jingle pubblicitari e delle carole natalizie. Nessuna Favola è mai perfetta come sembra, per quanto tu possa resistere, imbalsamata dietro la bugia di un sorriso, la vita, carnosa, brutale e spietata busserà alla tua porta, e nulla sarà mai più come prima…

Un mondo surreale in cui le aspirazioni e i sogni dei personaggi prendono corpo, si scontrano, crollano e si realizzano. Un sogno, forse, in cui chiunque può finalmente essere chi vuole essere, ma dietro al quale si cela un’altra, sconvolgente realtà. Una commedia fantastica e surreale per confrontarsi con il tema attuale dell’identità, attraverso un’estetica sfarzosa e sorprendente. Una Favola ammaliante, dissacrante, poetica, ironica, vorticosa e sorprendente. Un mondo artificiale, esagerato e persino impossibile. Favola è una black comedy in costume che usa l’ironia per farci riflettere su temi seri, e il passato altrui per gettare luce sulle contraddizioni del nostro presente, narrando la presa di coscienza e liberazione di una straordinaria donna americana, bianca, borghese e transessuale.

"Mommy" di Dolan per la seconda serata di Buone Visioni

Domenica 24 giugno 2018 al Castello di Roddi è in programma MOMMY di Xavier Dolan, con Anne Dorval, Antoine Olivier Pinon e Suzanne Clément (2014, Canada, 134 minuti).

Steve, quindicenne con deficit oppositivo provocatorio, è stato cacciato dall'ennesimo istituto e  torna dopo anni a vivere con la madre, Diane, una donna sola che con difficoltà cerca di sbarcare il lunario. Nel loro complicato rapporto si inserisce Kyla, la vicina di casa, insegnante in anno sabbatico con problemi di balbuzie. Un inaspettato e improbabile trio che riscopre nell'intimità delle piccole cose la forza dell'amicizia e dell'amore, fino a una nuova complicazione che la vita pone loro davanti.

Alle  21.30 proiezione a ingresso libero.

Dalle 19.30 cena cuore di mamma (specialità dalla tradizione canadese) a cura di Tɛrra Academy: Sandwich Montreal (con tagliata e salsa alla paprika affumicata); Tourtière di patate e pesto e Budino di sciroppo d'acero e gelato alla vaniglia.

Agenda del Cinema di Oggi, mercoledì 20 giugno 2018

IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Al RAF Centro Diurno Momenti Familiari Steve Della Casa presenta il suo documentario "Nessuno ci può giudicare" e, insieme al co-autore Paolo Manera, il libro "Dizionario dei complessi".
Nell'Italia del secondo dopoguerra e del miracolo economico, il cinema continua a essere il divertimento preferito degli italiani nonché lo specchio vero dell'Italia che cambia. E i film musicali, che vedono per protagonisti prima gli "urlatori" (Celentano, Mina, Dallara) e poi i cantanti beat (Morandi, Pavone, Caselli, Mal) raccontano un'Italia che cambia velocemente...
La proiezione sarà preceduta da "Torino 63" di Noemi Pulvirenti.

LE ALTRE PROIEZIONI
"Una tomba per le lucciole", "Il grido" di Antonioni ed "Hell or high water" sono le proposte odierne del cinema Massimo.
Al Blah Blah proiezione di "Frida" di Julie Taymor, da OFF Topic c'è "78 Vai piano ma vinci".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

martedì 19 giugno 2018

Da domenica 24 giugno chiusura estiva per il cinema Romano

Sabato 23 giugno ultimo giorno di apertura stagionale per il cinema Romano a Torino.

Le tre sale di Galleria Subalpina saranno infatti in chiusura estiva a partire da domenica 24 giugno.

Una Notte al Porto, rassegna estiva a cura di Ambrosio e Seeyousound

Dal 23 giugno al via una nuova esperienza estiva, UNA NOTTE AL PORTO, una rassegna di film ed eventi musicali all'aperto organizzata dall'Associazione di promozione sociale Arturo Ambrosio con il patrocinio del Comune di Moncalieri, in collaborazione con Ambrosio Cinecafè, Seeyousound e la Onlus il Porto.

L'idea alla base della rassegna è quella di abbattere barriere. La prima, la più banale e concreta, è quella fisica delle sale cinematografiche e delle mura domestiche per creare un momento di condivisione dell'opera cinematografica all'aria aperta. La seconda, quella più importante e sul cui abbattimento è nato il progetto, è quella fisica ma anche sociale che divide le comunità terapeutiche dal resto della società. 

Le proiezioni, infatti, avranno luogo nel parco della villa che ospita la comunità terapeutica IL PORTO di Moncalieri, una realtà da sempre attenta all'inclusione e alla socialità nel percorso terapeutico. Alcuni ospiti della struttura oltre a partecipare agli eventi avranno una parte attiva nella gestione delle serate, che inizieranno il 23 giugno e si concluderanno il 20 luglio.
Il costo delle serate è di 5 euro il giovedì e 8 euro il venerdì.

IL PROGRAMMA
23/06/18
Evento inaugurazione della rassegna
CADILLAC RECORDS 
(di Darnell Martin, con Adrien Brody, Beyoncé, Jeffrey Wright, 2008, Sony Picture Entertainment, 109 minuti)
h 20.30: Musica dal vivo, Dj set e balli Swing a cura di SWING DANCE - Max e Serena (www.lindyhopdance.it) in un suggestivo e tradizionale "ballo a palchetto" con pavimento in legno all'interno del parco.
LIVE MUSIC con "The Swing Groovers" Jazz Band!
h 22: Proiezione nel parco del film "Cadillac Records", storia vera della casa discografica Chess Records, che negli anni '50 ha lanciato numerosi musicisti e cantanti neri di Blues come Little Walter, Muddy Waters, Etta James, ed i cantanti e chitarristi Chuck Berry e Bo Diddley.
h 23.45: Social dance con musica Swing dagli anni '20-'50!
https://www.facebook.com/events/168286503866756/

"Aida" al cinema Fratelli Marx mercoledì 21 giugno

Nuova proiezione a Torino per il cortometraggio "Aida" di Mattia Temponi: mercoledì 20 giugno 2018 alle ore 21,30 al Cinema Fratelli Marx – Corso Belgio 53. Ingresso gratuito, saranno presenti il regista e il produttore.

Organizza la Casa delle Donne, che così presenta la serata:

72 anni fa le donne votarono per la prima volta nel nostro Paese. Votarono per scegliere fra Monarchia e Repubblica e per loro fu molto importante ed emozionante. Stiamo vivendo un momento molto confuso e difficile, ma non vogliamo rinunciare a mantenere viva la memoria dei momenti più significativi della vita democratica della nostra storia. Soprattutto quelli che riguardano le donne. Il regista Mattia Temponi ed il produttore Mattia Puleo di Cinefonie, insieme a tantissimi altri, hanno realizzato un affresco collettivo dell’Italia del 2 giugno 1946.
Aida è un’umile vecchietta che vive sola, nella sua casa abbarbicata sui monti. La vita per lei passa più o meno tutta uguale, tra le piccole faccende di tutti i giorni e la compagnia dei suoi molti libri. Ma oggi non è una giornata qualunque: oggi Aida uscirà di casa, tra le molte fatiche dell’età, e andrà a votare per la prima volta.
Per la prima volta, perché oggi è il 2 giugno del 1946.
E mentre tutto intorno va in scena l’affresco di un’Italia ancora ferita dalla Guerra e dal Fascismo, Aida ricorda una promessa fatta molti anni prima, in segreto, a sua madre. La promessa di non rinunciare mai al proprio valore e alla propria dignità come persone. Di non mollare, nemmeno nei momenti più bui...
Si tratta di un corto che descrive la vicenda intima e popolare di Aida, “donna tra tante e come tante, che decide di combattere il discrimine sessuale con due armi silenziose ma più efficace dei colpi di cannone: l’istruzione e la presa di coscienza...”

È iniziata anche la campagna di raccolta fondi per sostenere il progetto. Trovate qui tutte le informazioni.


Agenda del Cinema di Oggi, martedì 19 giugno 2018

"Era domani"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
"Era domani" di Alexandra D'Onofrio inaugura stasera la rassegna Un'Estate al Cinema al Centro Studi Sereno Regis.
Un documentario frutto di un lungo lavoro partecipato e di una ricerca antropologica durata tre anni tra viaggi, laboratori di teatro, fotografia, animazione e storytelling che hanno coinvolto tre giovani egiziani vissuti in Italia senza documenti per quasi dieci anni.
Alì Henish, Mahmoud Hemida e Mohamed Khamis, durante le riprese del film, riescono a regolarizzarsi grazie a una sanatoria. Improvvisamente il loro futuro si ripopola di sogni e possibilità. Così decidono di ritornare insieme alla regista sui luoghi di approdo dopo la traversata del Mediterraneo. Un ritorno al passato alla ricerca del futuro, un viaggio compiuto per recuperare i desideri di un tempo e immaginare come tutto sarebbe potuto andare diversamente.

LE ALTRE PROIEZIONI
Al cinema Massimo si inizia con un doppio Antonioni, "La signora senza camelie" e "Le amiche", e si finisce con "Stanze" di Gianluca e Massimiliano De Serio.
Il Piccolo Cinema propone "Piccolo grande uomo" di Arthur Penn.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

lunedì 18 giugno 2018

OFF Topic ospita Alice Filippi e il suo "'78 Vai piano ma vinci"

OFF TOPIC (via Pallavicino 35) e Tyc Torino, in collaborazione con The Goodness Factory presentano mercoledì 20 giugno 2018 per la rassegna FUORI CIRCUITO - Cinema all'aperto la proiezione di "78 Vai piano ma vinci" (2018).

Ad aprire la serata, alle ore 20, intervista ad Alice Filippi, regista del film, a cura di Fabrizio Dividi. Alle 21.30 la proiezione. Ingresso libero.

Mondovì, 27 giugno 1978. Mentre l'Italia è sotto choc per il sequestro Moro, nella tranquilla provincia cuneese la 'ndrangheta rapisce a scopo di estorsione Pier Felice Filippi, 23 anni, già campione di rally italiano. Circa quarant'anni dopo, lo stesso Filippi può raccontarlo alla macchina da presa della figlia Alice, che affianca alla sua testimonianza una ricostruzione di fiction di quei 76 giorni di tensione e delle interviste attuali ai testimoni dei fatti.

" The Strange Sound Of Happiness" ai Fratelli Marx dal 21 al 27 giugno

Dopo gli ottimi riscontri nei festival internazionali e l'anteprima seguitissima della scorsa settimana, torna al cinema Fratelli Marx di Torino da giovedì 21 a mercoledì 27 giugno "The Strange Sound Of Happiness" di Diego Pascal Panarello, tutti i giorni alle 16.15 e alle 19.45.

Giovedì 21 sarà in sala il regista per un incontro con il pubblico.

Un viaggio dalla Sicilia alle pianure congelate della Yakutia, in Siberia, sulle tracce di un antico strumento musicale, lo scacciapensieri (‘marranzano’ in siciliano).
“Il suono dello scacciapensieri di natura ipnotica e ancestrale è stato per me un chiaro invito a raccontare il film usando tempi e luoghi immaginari, propri della leggenda o del racconto mitologico” (Diego Pascal Panarello). Un “road movie della mente” che segue la logica delle emozioni alla ricerca del ‘suono della felicità’.

Alla fine di ogni proiezione verrà estratto un biglietto che si aggiudicherà il favoloso marranzano Dan Moi - World Music Instruments.

La sesta edizione di Un'Estate al Cinema 2018 fino al 2 agosto

"La sedia della felicità"
Al via la sesta edizione di UN’ESTATE AL CINEMA, la rassegna cinematografica organizzata dall’Associazione Museo Nazionale del Cinema e Associazione Baretti che torna ad animare le serate estive con un ricco calendario di proiezioni, incontri e laboratori dal 19 giugno al 2 agosto a Torino e fuori città.

UN’ESTATE AL CINEMA si compone di 30 appuntamenti - suddivisi in 6 percorsi cinematografici e un evento speciale - che si svolgeranno in 11 diverse location, a Torino e fuori città, per un totale di 40 film fra lungometraggi, documentari e cortometraggi di cui più della metà prodotti e distribuiti in forma indipendente. Dal 19 giugno al 2 agosto, il programma di UN’ESTATE AL CINEMA proporrà una vasta scelta di appuntamenti fra commedie, pellicole d’essai, film in formato ridotto, documentari, cortometraggi indipendenti insieme a presentazioni di libri negli spazi del Centro Studi Sereno Regis, della Casa nel Parco di Mirafiori, della Casa del Quartiere di San Salvario, di Cascina Roccafranca, del Centro Diurno Momenti Familiari, di varie location nell’Alta Valle di Susa e del Castello di Roddi nel cuneese.

Tra gli appuntamenti di UN’ESTATE AL CINEMA 2018: il 19 giugno si apre con l'anteprima regionale di Era domani di Alexandra D'Onofrio frutto di un lungo lavoro partecipato con tre giovani egiziani che ripercorrono il loro itinerario migrante in Italia. A introdurre la serata Luisa Mondo, medico da tempo impegnata sui temi dell'accoglienza, che ha denunciato con coraggio l'irruzione dei gendarmi francesi alla stazione ferroviaria di Bardonecchia lo scorso 30 marzo. Nell'ambito di “Mac Che Controverso è?” assisteremo alla proiezione del documentario Nessuno ci può giudicare di Steve Della Casa che presenterà insieme a Paolo Manera il Dizionario dei complessi.

Il 21 giugno alla Casa nel Parco, nell'ambito di “CineComedy a Mirafiori”, verrà proiettato Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani, un viaggio tra centro e periferia passando per Bruxelles. Lunedì 25 giugno assisteremo alla proiezione di Lars e una ragazza tutta sua di Craig Gillespie per la rassegna “Cascina sotto le stelle” presso il cortile di Cascina Roccafranca; prima del film Valentina D'Amelio presenterà il bando della sesta edizione di Lavori in Corto - IndipendenteMente dedicato ai temi della salute mentale, in occasione del quarantennale della Legge Basaglia. Il giorno successivo avrà inizio “Portofranco Summer Night” alla Casa del Quartiere di San Salvario, la terza edizione in versione SILENT MOVIE, ovvero con l'ausilio di cuffie wireless con cui sarà possibile fruire al meglio la visione de Ella e John di Paolo Virzì interpretato da due attori straordinari come Helen Mirren e Donad Sutherland.

Se ci spostiamo poi fuori città, a Roddi l'8 luglio per “Buone visioni” verrà ricordata la figura di Peppino Impastato, un altro importante anniversario del 2018, con I cento passi di Marco Tullio Giordana. Il 13 luglio “Erre 70” culminerà con la proiezione a Oulx del documentario Storia di 1 tram di Elis Karakaci e Alessandro Genitori, un racconto intenso sulla Torino antifascista degli anni '30.

UN'ESTATE AL CINEMA è un progetto nato per festeggiare il sessantesimo anniversario dell'Associazione Museo Nazionale del Cinema fondata da Maria Adriana Prolo il 7 luglio del 1953. A breve compiremo 65 anni e anche per il 2018 proseguiremo con il nostro lavoro di diffusione cinematografica, condividendo la programmazione con un'ampia rete di attori socio-culturali, in quartieri periferici della città e territori privi da molti anni di una sala cinematografica. Per la sesta edizione #OpenBorders abbiamo voluto lavorare sui temi legati all'immigrazione: attraverso gli ultimi film di Aki Kaurismaki, Movimento di Armando Ceste, La mia classe di Daniele Gaglianone, il pluripremiato Displaced di Milad Tangshir, una selezione di cortometraggi prodotti grazie al bando MigrArti, l'opera prima di Jonas Carpignano, ma soprattutto i film di Alexandra D'Onofrio, con cui apriremo la rassegna. Proporremo al pubblico stimoli e storie per riflettere in modo consapevole su una delle principali urgenze del nostro presente. Tra i numerosi appuntamenti ricordiamo il più simbolico, quello del 5 luglio a Salbertrand, punto di una nuova rotta migrante a due passi da casa nostra, dove verrà proiettato Miracolo a Le Havre insieme alla comunità per minori stranieri non accompagnati gestita dalla Cooperativa PG Frassati.” Vittorio Sclaverani, Presidente dell'Associazione Museo Nazionale del Cinema.

Tra gli ospiti in programma Alexandra D'Onofrio, Luisa Mondo, Steve Della Casa, Paolo Manera, Daniele Gaglianone, Davide Mazzocco, Emanuela Peyretti, Rodolfo Colombara, Elis Karakaci, Battista Gardoncini, Barbara Berruti, Elena Valsania, Renato Sibille, Roberto Micali, Valentina D'Amelio, Silvia Luciani e Donato Canosa.