sabato 20 ottobre 2018

Rassegna stampa di sabato 20 ottobre 2018

Fabrizio Dividi sul Corriere Torino scrive del Dong Film Fest, presentato ieri e previsto dal 26 al 28 ottobre.
Luca Castelli introduce le African Novels, evento in programma oggi all'Egizio con l'attrice Sonia Bergamasco.

Su CronacaQui Torino intervista a Sarah Felberbaum, nel cast del film girato a Torino (e ora in sala) "Nessuno come noi".
Elena Gagliardi scrive del View Fest, in un box la presentazione del Dong Film Festival.
Un box è dedicato a "Tabù", martedì al Piccolo Cinema. Come ogni sabato c'è poi un'intera pagina con le recensioni dei film in sala a cura dell'Agenda del Cinema.

Su La Stampa Torino Cristina Insalaco dedica una pagina all'evento "Il mondo magico" di Giaveno, ispirato a Harry Potter.
Franca Cassine intervista Sonia Bergamasco.

Nella pagina In Città su La Repubblica Torino un box è dedicato a View Fest.


"Western" mercoledì 24 al PFF Psicologia Film Festival

"Western"
L’Associazione Sinestesia e il Collettivo di Psicologia, con il patrocinio del Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Torino e Biblioteca di Psicologia F. Kiesow, organizzano la seconda proiezione del 10° Psicologia Film Festival; mercoledì 24 ottobre ore 21,00 al Cecchi Point - via Antonio Cecchi 17 - è in programma la proiezione del film WESTERN di Valeska Grisebach (2017). Ingresso libero. Presenta Chiara Rollero
 
Il Film
Un gruppo di lavoratori edili tedeschi inizia un duro lavoro in un sito remoto della campagna bulgara. La terra straniera risveglia il senso dell'avventura degli uomini, ma questi dovranno confrontarsi  con i pregiudizi e la diffidenza dovuti alla barriera linguistica e alle differenze culturali.
Il palcoscenico è pronto per una resa dei conti quando gli uomini iniziano a competere per ottenere  il riconoscimento degli abitanti del villaggio.
Il luogo appare come sospeso nel tempo, dove il massimo che la vita offre è il sedersi intorno a un tavolino per bere e chiacchierare, popolato da un’umanità di poche pretese.
Procedendo verso una “resa dei conti”, Western crea però momenti di reale tensione e traccia le basi per un “duello” la cui attesa rimane sospesa.

La regista
Valeska Grisebach è una giovane regista tedesca. Si è trasferita in Austria, dove si è iscritta alla Filmakademie di Vienna. Dopo alcuni brevi documentari, è riuscita a girare il suo primo lungometraggio di finzione con il sostegno della Filmakademie e della Hochschule für Film und Fernsehen «Konrad Wolf» di Potsdam/Babelsberg. Mein Stern ha vinto il premio FIPRESCI al Festival di Toronto 2001.
Nel 2017 è uscita la sua seconda pellicola di lungometraggio Western.

Chiara Rollero
Ricercatrice e Professoressa associata di Psicologia Sociale presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Torino.
I suoi principali interessi di ricerca vertono sulle tematiche di genere, sullo studio dei mass media, nonchè sugli stereotipi e sui pregiudizi.

Agenda del Cinema di Oggi, sabato 20 ottobre 2018

"El abrazo de la serpiente"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Per ASHIB - Rassegna di produzioni cinematografiche sudamericane, questa sera al Circolo Arci Sud è in programma "El Abrazo De La Serpiente" di Ciro Guerra.
L'epico racconto del primo incontro, l'approccio, il tradimento e l'amicizia tra uno sciamano dell'Amazzonia, ultimo sopravvissuto del suo popolo, e due esploratori che diventano i primi uomini a viaggiare nel nord-ovest dell'Amazzonia, alla ricerca della conoscenza ancestrale.

LE ALTRE PROIEZIONI
Seconda giornata di View Fest al cinema Massimo: tra "Iro" e "Breadwinner", "Gli Incredibili 2" e molto altro.
Giornata speciale con l'Home Movie Day all'Unione Culturale Antonicelli.
Al Monterosa "Hotel Transylvania 3", al Polski Kot doppia proiezione per "Sulla mia pelle" sul caso Cucchi, all'Esedra "1938. Diversi" e "La ragazza dei tulipani", al Baretti "Nico, 1988" e "La profezia dell'armadillo".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

venerdì 19 ottobre 2018

Giulio Base: "Il Banchiere Anarchico è il manifesto della mia vita"

Ospite ieri sera, giovedì 18 ottobre, del cinema Fratelli Marx di Torino il regista e attore Giulio Base, che ha presentato al pubblico il suo ultimo film, "Il Banchiere Anarchico", tratto dall'omonimo racconto di Fernando Pessora.

"Non so quanto conosciate Pessoa - ha detto ai presenti in sala - è stato un autore sempre tra il genio e la follia, ha scritto con 5-6 nomi differenti (a volte facendo dibattere tra loro su diverse riviste le varie personalità...). Il Banchiere Anarchico è diventato il manifesto della mia vita, perché uno si fa tante domande negli anni ma le risposte non ci sono mai... È un testo che ti costringe a pensare, a riflettere, ovviamente sulle cose belle della vita, che sono filosofia, politica, etica, libertà, uguaglianza, condivisione, eccetera".

"Nel mio film - ha proseguito - non ho formulato giudizi, ma non voglio dire nulla di più per non fare spoiler, se non che: non è una visione facilissima, ma è breve! Richiede solo un piccolo sforzo di raziocinio... Le parole del testo sono sublimi, io ho cercato di rendere il messaggio chiaro. Ma non me la prenderò se vi addormenterete... anche se ovviamente spero di no!".

Il film è in programmazione al cinema Fratelli Marx (almeno) fino a mercoledì prossimo con 3 spettacoli al giorno (ore 16.00, 20.10, 21.45).

Shirin Neshat a Torino: mostra e proiezione (al Classico)

"Looking for Oum Khultum"
Shirin Neshat ritorna a Torino: l'artista e regista iraniana sarà ospite alla Noire Gallery (via Piossasco 29b) per presentare The Home of My Eyes, libro d’artista unico e straordinario, e il video Roja.

Per celebrare l'inaugurazione (in programma venerdì 26 ottobre alle ore 17), lo stesso giorno alle ore 21 Shirin Neshat sarà al cinema Classico per introdurre la proiezione del suo ultimo film, "Looking for Oum Kulthum". Entrata libera: si prega di riservare l’ingresso scrivendo una mail a eventi@cinemaclassico.it

The Home of My Eyes è un ciclo di 55 ritratti fotografici che ritrae le diverse popolazioni dell’Azerbaijan. L’artista ha concepito la serie come ‘’il ritratto di un paese che per moltissimo tempo è stato un crocevia di tante etnie, religioni e lingue diverse’’ e che fino alla prima metà dell’ottocento era parte della Persia (sua patria natale).
Shirin Neshat esplora le voci individuali dei soggetti che ritrae, gli aspetti personali riguardanti l’identità culturale e il concetto di casa.
Il libro, l’unico realizzato dall’artista fino ad ora, edito da Noire Gallery contiene la selezione di undici ritratti femminili e nove maschili, stampato in 50 copie numerate e firmate.
Un arazzo di volti umani che si svela aprendo i due grandi ‘’Leporello’’ all’interno dell’edizione.
Completa la mostra la proiezione del video Roja (2016), nel quale l’artista indaga il suo essere straniera in terra straniera. Utilizzando una narrativa non linerare, Roja cattura sentimenti di migrazione, linee indistinte tra realtà e finzione, e tensioni tra passato e presente.

Tra Cina e Italia, la terza edizione del Dong Film Festival (con ospite Marco Müller)

Reduci da una missione in Cina di grande successo (oltre 2.000 spettatori per i 7 film del nuovo cinema italiano proposti a Shanghai nella rassegna Visioni Contemporanee, in un ideale scambio culturale tra i due paesi), gli organizzatori del Dong Film Fest hanno orgogliosamente presentato questa mattina alla Mole Antonelliana la terza edizione del loro evento torinese, in programma dal 26 al 28 ottobre al cinema Massimo.

Il Dong Film Fest 2018 presenterà al pubblico una selezione di opere del cinema cinese contemporaneo, proposte in versione originale con sottotitoli in italiano. L'obiettivo è dare al pubblico la possibilità di conoscere lo sguardo della nuova generazione di registi cinesi, autori capaci di raccontare la Cina utilizzando il potere evocativo proprio del mezzo cinematografico e, allo stesso tempo, di percorrere sentieri narrativi nei quali anche lo spettatore occidentale può ritrovarsi e immedesimarsi.

Cinque lungometraggi in concorso, realizzati da altrettanti registi cinesi emergenti; e poi, fuori concorso: un cortometraggio dalla Mostra di Venezia e un documentario di animazione sulla comunità cinese in Italia. Tre anteprime italiane e un lungometraggio d'animazione.

Ospite d'onore di questa edizione, Marco Müller, direttore artistico del Pingyao International Film Festival, già direttore artistico della Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia e del Festival internazionale del Film di Roma.

Nei giorni successivi al Dong, Müller accompagnerà una delegazione cinese nelle Langhe: sarà infatti il produttore creativo di un film (co-produzione tra realtà cinesi e la torinese EiE Film) ispirato da "vino e tartufi" che verrà realizzato in Piemonte nel corso del 2019 grazie alla 'regia' del Dong. Un segnale ulteriore dell'importanza dell'evento, della capacità di fare rete dei suoi organizzatori e delle enormi potenzialità (anche in campo cinematografico) di una relazione tra il Piemonte e la Cina. Spiega così la situazione la curatrice Zelia Zbogar: "A seguito delle iniziative Dong sono nate anche proficue collaborazioni internazionali. Infatti, è in fase di sviluppo un film documentario che vede la direzione creativa di Marco Müller, prodotto con EIE FILM, casa di produzione torinese, sulle eccellenze enogastronomiche delle Langhe albesi e monregalesi. Il film sarà scritto e diretto da due autori cinesi e distribuito anche in Cina. Il progetto ha ricevuto il sostegno di Piemonte Torino Film Commission e il supporto dell'ente turismo Tu Langhe Roero e di numerose altre realtà territoriali. A inizio novembre sono in programma i sopralluoghi".

IL PROGRAMMA DEL DONG FILM FEST 2018

Film Commission Torino Piemonte alla 13ma Festa di Roma con 4 progetti

"Bene ma non benissimo"
Film Commission Torino Piemonte è presente alle 13ma edizione della Festa del Cinema di Roma con quattro progetti piemontesi.

Due i progetti prodotti dalla torinese Indyca di Michele Fornasero e Simone Catania, entrambi realizzati con il sostegno del Piemonte Doc Film Fund: si tratta di “Flavioh, tributo a Flavio Bucci” - il documentario di Riccardo Zinna dedicato a uno dei massimi attori del teatro e del cinema contemporaneo, attraverso i luoghi e le persone che hanno segnato la sua carriera - presentato nella sezione Omaggi, e di “The Butterfly” che narra le vicende e le gesta di Irma Testa, la prima giovane donna pugile italiana qualificatasi per le Olimpiadi, presentato nella sezione Panorama Italia di Alice nella Città.

Anche “Bene ma non benissimo”, opera prima di Francesco Mandelli, realizzata in primavera a Torino in 5 settimane di riprese, sarà presentata nella sezione Panorama Italia di Alice nella Città, sezione autonoma della Festa di Roma che riserva particolare attenzione al pubblico dei più giovani. La commedia, prodotta dalla Viva Production di Pier Paolo Piastra ha una giovane protagonista (interpretata da Francesca Giordano) alle prese con una storia di bullismo a lieto fine tra i banchi di scuola.

Ad Alice nella Città anche “Soledad”, opera prima della regista argentina Augustina Macri: la storia, tratta dal romanzo argentino Amore e Anarchia di Martin Caparros, racconta la storia d'amore degli attivisti anarchici Sole e Baleno ed è stata girata tra Italia e Argentina lo scorso autunno.

A completare la presenza di Film Commission Torino Piemonte e FIP Film Investimenti Piemonte è la partecipazione a MIA Mercato Internazionale dell'Audiovisivo, dove continuano gli incontri di presentazione all'industry dei 10 progetti finalisti del Contest Savoia.

Box Office Torino: vince ancora "A star is born"

"A star is born"
"A star is born" con Lady Gaga è ancora al primo posto della classifica dei film più visti a Torino, con buon vantaggio su "Venom" e "Johnny English colpisce ancora".

Ventesimo "Il Verdetto" con Emma Thompson.

Tante le nuove uscite da ieri in sala (e fuori dalla top 20): "Soldado" ha avuto 390 spettatori, "Pupazzi senza gloria" 222, "Nessuno come noi" 83, "Searching" 61, "Il banchiere anarchico" 50, "L'ape Maia" 44, "Piccoli brividi 2" 48, "Le ereditiere" 43 e "In viaggio con Adele" solo 14..

CLASSIFICA SETTIMANALE DA VENERDÌ 12 A GIOVEDÌ 18 OTTOBRE 2018

1 A STAR IS BORN   € 60.752 9.813
2 VENOM   € 48.811 7.389
3 JOHNNY ENGLISH COLPISCE ANCORA   € 28.225 4.552
4 GLI INCREDIBILI 2   € 24.581 3.893
5 QUASI NEMICI   € 13.917 2.540
6 THE PREDATOR   € 13.851 2.172
7 RENZO PIANO: L'ARCHITETTO DELLA LUCE   € 12.275 1.353
8 ZANNA BIANCA   € 11.646 1.783
9 THE WIFE - VIVERE NELL'OMBRA   € 10.302 1.927
10 BLACKKKLANSMAN   € 8.892 1.473
11 SMALLFOOT - IL MIO AMICO DELLE NEVI   € 8.685 1.418
12 TUTTI IN PIEDI     € 8.157 1.538
13 UN AFFARE DI FAMIGLIA   € 7.884 1.372
14 LA CASA DEI LIBRI   € 6.620 1.245
15 IL COMPLICATO MONDO DI NATHALIE   € 6.039 1.104
16 MIRAI   € 5.915 647
17 THE NUN - LA VOCAZIONE DEL MALE   € 5.212 738
18 L'UOMO CHE UCCISE DON CHISCIOTTE   € 3.153 598
19 L'APPARIZIONE   € 2.454 477
20 THE CHILDREN ACT - IL VERDETTO   € 2.436 453

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di venerdì 19 ottobre 2018

TorinoSette apre con un articolo di Daniele Cavalla sull'uscita di "A Spasso con i Fantasmi", ma - già dalla cover - dedica molto spazio a View Fest (con lunga intervista di Guido Tiberga alla direttrice Maria Elena Gutierrez). Poi spazio a Caro Diario e molto, molto altro ancora.
Niente da segnalare, invece, su La Stampa Torino.

Bella pagina a firma Andrea Lavalle su La Repubblica Torino dedicata al View Fest e alla sua ricca proposta cinematografica.
Nella pagina In Città, box dedicato al cast di "Nessuno come noi" oggi al Reposi.

Fabrizio Dividi sul Corriere Torino scrive di View Fest.

Elena Gagliardi su CronacaQui Torino scrive una pagina su “Il mondo magico”, l’evento gratuito dedicato a Harry Potter in programma a Giaveno, e un articolo sul primo giorno di View Fest.

Agenda del Cinema di Oggi, venerdì 19 ottobre 2018

"Un paese di Calabria"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Questa sera alle ore 20.00, presso il cinema Ambrosio, proiezione del documentario "Un paese di Calabria".
Presenteranno il film la regista Shu Aiello e Vittorio Sclaverani. Seguirà il collegamento con il sindaco di Riace, Mimmo Lucano.
In una terra un tempo abbandonata, in Calabria, è nata un’utopia. Sfidando la fatalità Riace ha scelto di rivivere accogliendo gli immigrati che sbarcano sulle coste italiane. Nelle vie di Riace la vita ritorna a poco a poco.

LE ALTRE PROIEZIONI
Primo giorno al cinema Massimo per il View Fest: tra le proposte, da segnalare "La storia della principessa splendente" di Isao Takahata e "Seder Masochism" di Nina Paley.
Al Goethe c'è "Western", all'Esedra "La ragazza dei tulipani", al Monterosa "Hotel Transylvania 3".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.