giovedì 26 marzo 2015

Il ciclo 35mm prosegue con "E la vita continua" di Kiarostami

"E la vita continua"
Dopo aver proiettato a febbraio Dov’è la casa del mio amico? di Kiarostami, l’appuntamento 35mm di aprile – ciclo pensato per la valorizzazione del patrimonio in pellicola del Museo Nazionale del Cinema – prosegue con la proiezione di E la vita continua di Abbas Kiarostami. Ingresso 6.00/4.00/3.00 euro.

Tre anni dopo Dov’è la casa del mio amico? Abbas Kiarostami torna nella regione di Gilan, nel nord dell’Iran, per recuperare i luoghi e i volti di quella storia, ma ritrovandoli completamente travolti dal terremoto che ha colpito la regione. Un  sequel, quindi, anomalo e straordinario, nel raccontare storie nel segno della divagazione, come i sentieri che si inerpicano tra le rovine e scoprono realtà.

Abbas Kiarostami
E la vita continua (Zendeg edamé dârad)
(Iran 1991, 91’, 35mm, col., v.o sott. it.)
Dopo il terribile terremoto che ha sconvolto il nord dell'Iran nel 1990, un padre e suo figlio partono in macchina verso questa regione devastata per sapere cosa sia accaduto ai due bambini del film Dov'è la casa del mio amico?. Durante il viaggio che li conduce verso il villaggio dei ragazzi, scoprono che, malgrado le numerose vittime e la vastità della distruzione, per i sopravvissuti al disastro la vita continua.

Calendario delle proiezioni:
-       Mercoledì 1 aprile, h. 18.15
-       Sabato 11 aprile, h. 20.30
-       Venerdì 17 aprile, h. 18.15
-       Lunedì 20 aprile, h. 16.30
-       Domenica 26 aprile, h. 20.30