giovedì 30 aprile 2015

Box Office Torino: inarrestabili "Avengers", bene Moretti, "Adaline" e "Samba"

"Samba"
Data la festività di domani, anticipiamo di un giorno i dati degli spettatori settimanali nei cinema di Torino: prende il largo il secondo capitolo degli "Avengers" con oltre 15.000 biglietti venduti, tiene bene Nanni Moretti davanti a un paio di agguerrite novità ("Adaline" e "Samba").

Ottavo il doc su Kurt Cobain rimasto in sala solo due giorni.

BOX OFFICE TORINO 24 - 29 APRILE 2015

1 AVENGERS: AGE OF ULTRON 15.384 (13.459 del 2D + 1.925 del 3D)
2 MIA MADRE 5.350
3 ADALINE - L'ETERNA GIOVINEZZA 3.847
4 SAMBA 3.843
5 SE DIO VUOLE 3.252
6 LA FAMIGLIA BELIER 3.129
7 SARA' IL MIO TIPO? 2.363
8 COBAIN: MONTAGE OF HECK 2.000
9 FAST & FURIOUS 7 1.351
10 BLACK SEA 840
11 LE VACANZE DEL PICCOLO NICOLAS 789
12 SUITE FRANCESE 606
13 HOME - A CASA 591
14 THE REPAIRMAN 442

TGLFF30, intervista alla madrina Carolina Crescentini

Carolina Crescentini al TGLFF30
Su CinemaItaliano.info l'intervista alla madrina dell'edizione numero 30 del TGLFF Torino Gay & Lesbian Film Festival, Carolina Crescentini.

Leggi l'intervista

Il 6 e il 7 maggio torna al cinema "Blade Runner - The Final Cut"


Per due giorni, mercoledì 6 e giovedì 7 maggio 2015 (due spettacoli serali giornalieri) torna nelle sale del circuito The Space Cinema (a Torino al Parco Dora di corso Umbria, ma anche a Beinasco) il capolavoro di Ridley Scott "Blade Runner", presentato nella sua versione director's cut.

Sinossi del film: Harrison Ford interpreta il ruolo, ormai mitico, del detective Rick Deckard in questo thriller dai tratti noir. In un futuro tecnologico, caratterizzato dalla decadenza urbana e sociale, Deckard è all’inseguimento di pericolosi replicanti in fuga, ed è attratto da una donna misteriosa che potrebbe far vacillare le sue certezze.

"Heroes and Heroines" al Cecchi per sostenere il Nepal


Domenica 3 Maggio 2015 alle ore 21,00 al Cecchi Point - Hub Multiculturale (via Antonio Cecchi 17/21, Torino, ingresso Up to You) serata speciale To Nepal, primo appuntamento a sostegno della crisi umanitaria in Nepal con la proiezione del film Heroes and Heroines di Filippo Papini e Danilo Monte (2010, 49'), interviene Danilo Monte.

"Heroes and Heroines è un documentario che abbiamo girato qualche anno fa a Kathmandu in Nepal e in particolare a Durbar Square, la piazza patrimonio dell'Umanità andata distrutta a seguito del terribile terremoto di sabato scorso. In quella piazza dormivano i bambini di strada protagonisti del nostro racconto di cui oggi non abbiamo più notizia. Il mio pensiero va a loro e a tutto il popolo Nepalese perchè il sorriso che li caratterizza possa tornare presto sui loro volti." Danilo Monte.

Il ricavato della serata sarà devoluto per sostenere le iniziative coordinate da Apeiron Associazione di volontariato onlus realtà attiva da diversi anni nei territori colpiti dal terremoto ( http://www.apeiron-aid.org ).

L'appuntamento è promosso dal Cecchi Point, AMNC, Videocommunity e Il Piccolo Cinema. In allegato il pressbook e un'immagine del film.

Per maggiori informazioni: cinema@cecchipoint.it

Film e novità nei cinema a Torino da giovedì 30 aprile 2015

"Ritorno al Marigold Hotel"
Tutti i film in sala a Torino da oggi giovedì 30 aprile nelle sale di prima e seconda visione.

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono "Ritorno al Marigold Hotel", "Run All Night - Una notte per sopravvivere", "Child 44", "I 7 Nani" e "Le streghe son tornate".

Tra le proposte 'extra' "Blade Runner - The Final Cut", lo spettacolo teatrale "Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte" e l'opera "La fille mal gardée".

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.

Agenda del Cinema di Oggi, giovedì 30 aprile 2015

TGLFF30 - While you weren't looking
Dalle 16 programma fitto al TGLFF - Torino Gay & Lesbian Film Festival al cinema Massimo: da segnalare il recupero "Anders als die Andem", e in serata l'interessante "While you weren't looking".

In città serata-evento all'Ambrosio con l'International Ocean Film Tour Vol. 2.



mercoledì 29 aprile 2015

"Seconde" visioni: da domani 30/4 ai cinema Agnelli, Baretti, Erba, Esedra, Monterosa e Solferino

"Noi e la Giulia"
Torna la rubrica settimanale per l'Agenda del Cinema a Torino, dedicata alle sale di seconda visione e ai loro recuperi dei film usciti nelle settimane precedenti.

Sono sei a Torino le sale di seconda visione attive (in rigoroso ordine alfabetico):

L'Agenda in tv: la puntata del 23 aprile 2015 su Torinow - Videogruppo


Giovedì 23 aprile è andata in onda su Torinow - Videogruppo (canali 18 e 199 del digitale terrestre) la quarta puntata dell'Agenda del Cinema a Torino versione televisiva: un appuntamento mensile in cui raccontare il mese di eventi in città, maggio 2015.

Si è parlato di TGLFF Torino Gay & Lesbian Film Festival, Seeyousound International Music Film Festival, di Lavori in Corto e PerCorti di Vita, delle uscite in sala e di Cannes e di molto altro ancora.

Ecco il video-podcast della puntata:

Inaugurazione del MAGGIO WELLESIANO con incontro e proiezione di "Filming Othello"

"Filming Othello"
Appuntamento mercoledì 6 maggio alle ore 18 presso la Sala Eventi della Bibliomediateca Mario Gromo (via Matilde Serao 8a) con l'inaugurazione del MAGGIO WELLESIANO, in programma un incontro e la proiezione di Filming Othello di Orson Welles.

In occasione del centenario della nascita di Orson Welles (6 maggio 1915 - 15 ottobre 1985) il Museo Nazionale del Cinema e l’Università di Torino organizzano il MAGGIO WELLESIANO, un ciclo di incontri dedicati al grande artista, attivo tra teatro, cinema, radio, televisione ecc. in modi e forme che hanno profondamente inciso sulla cultura del Novecento e sull’intero sistema dei Media. Inaugura il ciclo la proiezione del documentario Filming Othello di Orson Welles.

La proiezione sarà presentata al pubblico da Peppino Ortoleva (Università di Torino), introduce Silvio Alovisio (Università di Torino).

Orson Welles
Filming Othello
(USA 1979, 84’, col.)
"Il vero cineasta è colui che sa dominare le catastrofi!". Partendo da questa affermazione, Orson Welles spiega le ragioni, i tempi ed i modi della realizzazione di uno dei suoi capolavori, l'OTHELLO, appunto. Ora parlando con due degli interpreti, ora spiegando l'importanza del montaggio cinematografico ad un gruppo di studenti di Boston, ora parlando da solo davanti a una moviola. Più che un semplice documentario (prodotto dalla televisione tedesca), è un film sul mettere a nudo il proprio "mestiere di regista" da parte dell'inventore del cinema moderno.
Interpreti: Orson Welles, Suzanne Cloutier, Robert Coote.

Tutti gli incontri sono a ingresso libero fino esaurimento posti, previo tesseramento gratuito alla Bibliomediateca e presentazione di un documento d’identità.

"L'estate di Kikujiro" inaugura la rassegna ACCORDI & DISACCORDI

"L'estate di Kikujiro"
"L'estate di Kikujiro" di Takeshi Kitano inaugura la rassegna ACCORDI & DISACCORDI - Storia di battibecchi quotidiani presso la Bibliomediateca Mario Gromo (via Matilde Serao 8a) lunedì 4 maggio 2015, ore 15.30 - Sala Eventi.

Prende il via ACCORDI & DISACCORDI - Storia di battibecchi quotidiani, rassegna cinematografica frutto del laboratorio Comunicare il cinema. Progetto e realizzazione di una rassegna cinematografica, tenutosi nei mesi di marzo e aprile presso la Bibliomediateca “Mario Gromo”. Scopo del progetto – realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Torino – è quello fornire, ad un gruppo di studenti selezionati, le competenze di base necessarie all’ideazione e alla realizzazione di una rassegna cinematografica destinata al pubblico di un centro culturale specializzato attivo sul territorio. La proposta cinematografica spazierà dalla commedia americana al cinema giapponese, fil rouge il tema dell’amicizia - variamente declinato - in tutti i film in programma. Inaugura la rassegna L’estate di Kikujiro di Takeshi Kitano. Introducono Mara Mastaglia e Alessandra Siamai.

Takeshi Kitano
L'estate di Kikujiro
(Giappone 1999, 116', col.)
Per Masao, il piccolo scolaro di Tokyo, sono iniziate le vacanze, che si prospettano all'insegna della noia. Masao non ha più i genitori, il padre è morto in un incidente e la madre si è trasferita, quindi, accudito dalla nonna che lavora, rimane da solo per la maggior parte del tempo.
Decide per tanto di partire per incontrare la mamma, con lui ci sarà anche un amico di famiglia che lo trascinerà nei luoghi e nelle azioni più diverse. La strana coppia, nel suo viaggio, incontrerà bizzarri personaggi che si susseguiranno tra lunghe fasi di sospensione e di attesa e momenti di ira e di gioco.
Interpreti: T. Kitano, K. Kishimoto, Y. Sekiguchi.

Tutti gli incontri sono a ingresso libero fino esaurimento posti, previo tesseramento gratuito alla Bibliomediateca e presentazione di un documento d’identità.

Agenda del Cinema di Oggi, mercoledì 29 aprile 2015

TGLFF30 - 54: The Director's Cut
Ci siamo: inizia questa sera con una prima visione, la versione integrale di "Studio 54", e con una grande cerimonia (Carolina Crescentini e Irene Grandi le ospiti) l'edizione numero 30 del TGLFF - Torino Gay & Lesbian Film Festival.
Nel pomeriggio spazio a operai e "The Repairman", "La Squola di Babele" e "Lanterne Rosse" e "Polvere" per il cineforum di Cinemambiente. Proiezioni di corti interessanti in serata, e c'è anche SerieForum!


martedì 28 aprile 2015

Maratona True Detective, la prima parte al Cecchi Point mercoledì 29

"True Detective"
Torna al Cecchi Point (via Cecchi 17) la rassegna SerieForum: mercoledì 29 aprile dalle 20 a mezzanotte è in programma la MARATONA TRUE DETECTIVE Prima Parte (Ep.1-2-3-4).

La proiezione sarà preceduta dalle 19,30 da un aperitivo benefit di 8 Euro presso il CecchiMangia a sostegno della seconda edizione del Festival Europeo PerCorti di Vita 2015 che si svolgerà al Cecchi Point dal Primo al 3 Maggio.

Ingresso libero: gli episodi 5-6-7-8 saranno proiettati mercoledì 13 maggio sempre alle 20 al Cecchi Point.

OCEAN FILM TOUR Volume 2 all'Ambrosio giovedì 30 aprile


È ripartito l’International Ocean Film Tour con quattro tappe previste in Italia: la tappa torinese sarà giovedì 30 aprile dalle 20.30 al cinema Ambrosio.

L’International OCEAN FILM TOUR Volume 2 mostra una scelta dei migliori film di sport acquatici e documentari dell’anno. Il programma è una miscela esplosiva di storie coinvolgenti con riprese mozzafiato sopra e sotto la superficie dell’acqua.

Per info e acquisto tickets: www.oceanfilmtour.com

"Walking with Red Rhino" dal 4 maggio nella settimana di cinEtica

Alberto Signetto
La programmazione di CINETICA a Torino prosegue nel mese di maggio con la programmazione di Walking with Red Rhino - A spasso con Alberto Signetto di Marilena Moretti (2014, 109'), prodotto dalla Rossofuoco di Davide Ferrario e realizzato con il sostegno del Piemonte Doc Film Fund.
L'autrice e Alessandro Signetto accompagneranno il film lunedì 4 Maggio ore 21,00 al CineTeatro Baretti dove sarà presente anche il produttore Davide Ferrario, mercoledì 6 ore 21,00 al Cecchi Point e venerdì 8 alle ore 21,00 presso la Sala Gabriella Poli del Centro Studi Sereno Regis; l'ingresso intero è di 3,50 Euro il ridotto di 2,50 Euro (under 25 e over 65).

Il documentario presentato in anteprima all'ultima edizione del TFF, reduce da diverse proiezioni in Italia tra cui alla Casa del Cinema di Roma, al Bergamo Film Meeting e allo Skepto International Film Festival di Cagliari, torna nella città a cui era più legato Alberto Signetto, per tutti il Red Rhino, che amava dire: Mi riconosco in questo animale cocciuto, grosso, ingombrante e poco addomesticabile, infido... Ogni tanto il rinoceronte dà la carica alla jeep dei bianchi, anche se la jeep è più grossa, sapendo benissimo di perdere.
 
CINETICA è un progetto nato con lo scopo di diffondere il cinema documentario di qualità, rendendolo sempre più vicino e a disposizione del pubblico cinematografico e della cittadinanza. Il CineTeatro Baretti, il Cecchi Point e la Sala Gabriella Poli del Centro Studi Sereno Regis, contesti culturali da tempo dedicati alla promozione del cinema indipendente, uniscono le loro idee e forze per raggiungere le sinergie derivanti da una collaborazione sostenibile per una distribuzione diffusa del cinema del reale a Torino. Il lavoro di rete consente prezzi vantaggiosi nei confronti delle produzioni ospitate e permette contestualmente di mantenere biglietti accessibili a tutti. I promotori credono nell'attenzione e nella disponibilità da parte del pubblico torinese ad accogliere questo progetto e fare passaparola perché da sempre è lo strumento più valido per far conoscere opere giovani, indipendenti e creative che, per problemi legati alla distribuzione, hanno poca visibilità. CINETICA è un progetto curato e condiviso da: Associazione Baretti, Associazione Museo Nazionale del Cinema, Associazione Videocommunity, Centro Studi Sereno Regis, Associazione B-sight e Giovaninrete che proporrà attività e proiezioni gratuite e complementari al programma. Tutte le novità e gli aggiornamenti sulle attività di CINETICA si potranno leggere sull'Agenda del Cinema a Torino (www.agendacinematorino.it/), media partner del progetto insieme a CinemaItaliano.info (http://cinemaitaliano.info/)

L'Agenda in Radio: il podcast della 30^ puntata 27/04/2015


Trentesima puntata radiofonica dell'Agenda del Cinema a Torino sulle non-frequenze di Radio Banda Larga, trasmessa in diretta lunedì 27 aprile dalle 18 alle 19 (replica il venerdì alle 9).

Puntata speciale dedicata interamente al TGLFF - Torino Gay & Lesbian Film Festival 2015, ai microfoni il direttore Giovanni Minerba e il regista Roberto Cuzzillo, che presenta al festival i suoi ultimi lavori.

Ecco il podcast della puntata: 


Agenda del Cinema di Oggi, martedì 28 aprile 2015

"Ajami"
Da Virzì a Cronenberg, passando per Tavernier e Bresson (e Kubrick).
Tre segnalazioni tra le tante possibili: Gaglianone con "I nostri anni" al Piccolo Cinema, il nuovo film di Julie Bertuccelli al Centrale e "Ajami" per Portofranco al Baretti. Non si sbaglia.
Il cast del film "The Repairman" oggi e domani al cinema Due Giardini alle 16.



lunedì 27 aprile 2015

Il 29 aprile inaugura il TGLFF 30

Il TGLFF - Torino Gay & Lesbian Film Festival inaugurerà la propria 30a edizione mercoledì 29 aprile, alle ore 21, nella Multisala Cinema Massimo. Sul palco, insieme al direttore Giovanni Minerba, ci sarà anche l’attrice Carolina Crescentini, in veste di madrina. La serata proseguirà con l’esibizione di Irene Grandi, ospite musicale d’eccezione per il trentennale del TGLFF, e si concluderà con la proiezione di 54: The Director’s Cut, diretto da Mark Christopher, che sarà presente in sala e risponderà alle domande del pubblico al termine della proiezione.

Il film di apertura in Sala 1
Presentato in anteprima al Festival di Berlino, 54: The Director’s Cut è una riedizione della pellicola realizzata dal regista nel 1998 con il titolo di Studio 54. In quell’occasione, la Miramax, che aveva prodotto il film, obbligò Mark Christopher a tagliare circa 36’ di girato e a rimontare la pellicola, edulcorando la bisessualità del protagonista. Di recente, invece, è arrivato il via libera per ripristinare la versione originale del film, a distanza di 17 anni dalla prima uscita.
  In contemporanea, nelle sale 2 e 3 saranno proiettati Happy End?! di Petra Clever, e Onthakan (The Blue Hour) di Anucha Boonyawatana, quest’ultimo in gara per il Premio Queer.

Il festival
Giunto alla 30a edizione, il TGLFF si chiuderà il 4 maggio e propone quest’anno 115 titoli. 30 lungometraggi, che concorreranno per il Premio del pubblico, di cui 9 per il Concorso lungometraggi (premio “Ottavio Mai”) e 7 per il Premio Queer. 23 titoli nel Concorso cortometraggi. Tra gli extra, oltre ai film di apertura e di chiusura, ci saranno gli omaggi ad Amos Guttman e a Max Croci, la sezione dedicata ai film di animazione scelti da Massimo Fenati, i film per Torino incontra Berlino, Torino capitale europea dello sport 2015 e una selezione di circa 20 film italiani.

Il Torino Gay & Lesbian Film Festival si svolge con il patrocinio del Mibac - Direzione generale per il Cinema, della Regione Piemonte e del Comune di Torino e dal 2005 è amministrato dal Museo Nazionale del Cinema di Torino.

Il Torino Gay & Lesbian Film Festival è online su: www.tglff.it

Gli "Avengers" al comando nel week end al cinema a Torino

"Avengers: Age of Ultron"
Inarrestabili, come previsto: sono i Vendicatori Marvel con il loro secondo capitolo "Avengers: Age of Ultron" a comandare la classifica della Top 7 degli incassi a Torino nel fine settimana, con ben 6.858 biglietti venduti.

Segue Nanni Moretti con "Mia Madre" (4.146), terzo posto per l'altra new entry "Samba" (2.939), firmata dai registi di "Quasi amici".
In classifica seguono "Se dio vuole", "La famiglia Belier" e le due novità "Adaline" e "Sarà il mio tipo?".

Buone le presenze complessive del fine settimana.

CLASSIFICA WEEK END 24-25-26 APRILE  2015

1 AVENGERS: AGE OF ULTRON 6.858
2 MIA MADRE 4.146
3 SAMBA 2.939
4 SE DIO VUOLE 2.642
5 LA FAMIGLIA BELIER 2.392
6 ADALINE - L'ETERNA GIOVINEZZA 2.341
7 SARA' IL MIO TIPO? 1.921

TOTALE PRESENZE SABATO 25.005
TOTALE PRESENZE DOMENICA 20.041

TOTALE 45.046

"I nostri anni", Daniele Gaglianone al Piccolo Cinema


Martedì 28 aprile al Piccolo Cinema di via Cavagnolo 7 alle ore 21 celebrazione del 70° anniversario della Liberazione con la proiezione (dalle 21.30) del film I NOSTRI ANNI (88′, 2000) di Daniele Gaglianone. Il regista incontrerà il pubblico.

Alberto e Natalino, ex-partigiani, si ritrovano dopo anni di distanza a ripercorrere vicende passate, dopo che Alberto entrato in un ospizio, trova un ex-fascista comandante delle brigate nere che aveva ucciso un suo compagno d’armi, Silurino…

Ingresso gratuito

A maggio il cinema Massimo omaggia il cinema di Inarritu

"Babel"
Dopo aver trionfato agli Oscar con il suo primo film interamente hollywoodiano, il cinema Massimo ripercorre a maggio la filmografia del regista messicano Alejandro González Iñárritu per riscoprire i suoi film precedenti e ragionare sul percorso che lo ha portato a  cambiare registro e storie.

Amores perros
(Messico 2000, 154’, Hd, col., v.o. sott.it.)
Tre storie si incrociano a Città del Messico. Octavio, innamorato della moglie adolescente del fratello criminale, desidera fuggire con lei e introduce il suo cane nei combattimenti clandestini. Il direttore di una rivista lascia moglie e figlie per una bellissima modella. El Chivo vive con un branco di randagi e fa il killer.
Sab 9, h. 15.45/Ven 15, h. 15.30/Sab 16, h. 21.00

21 grammi – Il peso dell’anima (21 Grams)
(Usa 2003, 120’, Hd, col., v.o. sott. it.)
Christina, una donna che ha perso marito e figlie in un incidente, Paul, un matematico seriamente ammalato, e Jack, un ex criminale ora redento attraverso la fede, si ritrovano per caso uniti dal destino. 21 grammi è il peso che si perde quando si muore, il peso portato da chi sopravvive. 21 grammi è, in sostanza, il peso dell’anima.
Sab 9, h. 18.30/Lun 11, h. 18.15/Dom 17, h. 18.15

Babel
(Usa/Messico/Giappone 2006, 144’, Hd, col., v.o. sott. it.)
Un colpo di fucile partito da due ragazzini in Marocco innesca una serie di reazioni a catena che coinvolge una coppia di americani, la domestica messicana e i loro figli, un’adolescente giapponese, sordomuta ed emotivamente emarginata, alla disperata ricerca d’amore in una Tokyo caotica e alienante.
Dom 10, h. 18.00/Mer 13, h. 17.45/Sab 16, h. 18.30

Biutiful
(Messico/Spagna 2010, 148’, Hd, col., v.o. sott. it.)
Uxbal, impegnato in traffici poco legali, vivacchia sfruttando come può la manodopera clandestina cinese e i venditori ambulanti senegalesi: ha due figli e una moglie dalla personalità bipolare, con cui porta avanti un rapporto conflittuale. Continuo il suo dialogo coi morti, da quando ha saputo di avere un brutto male e che gli restano solo due mesi di vita.
Dom 10, h. 20.30/Lun 11, h. 15.30/Sab 16, h. 15.45

Birdman
(Usa 2014, 119’, DCP, col., v.o. sott. it.)
Riggan Thompson è una star che ha raggiunto il successo planetario nel ruolo del supereroe alato Birdman. La celebrità, però, non gli basta, Riggan vuole dimostrare di essere anche un bravo attore. Decide così di lanciarsi in un’impresa: adattare per Broadway il racconto di Carver Di cosa parliamo quando parliamo d’amore.
Mar 12, h. 18.15/Mer 13, h. 22.30/Dom 17, h. 16.00

Agenda del Cinema di Oggi, lunedì 27 aprile 2015


La varietà dell'offerta cinematografica odierna è davvero notevole: dall'opera lirica agli anime giapponesi, passando per la storia della tv e Bresson, per "Vergine giurata" e Cronenberg, per la rassegna Flores ed Edoardo Leo, Seidl e Ozon e l'interessante documentario "Catastroika"...
Bellissimo appuntamento di cinema con i ragazzi del Concertino dal Balconcino. 

http://www.agendacinematorino.it/p/agenda-del-cinema.html

domenica 26 aprile 2015

"Eyes wide shut" al cinema Massimo martedì 28 aprile

"Eyes wide shut"
Appuntamento al Cinema Massimo martedì 28 aprile 2015, ore 20.30: in occasione della pubblicazione del libro di Giaime Alonge e Giulia Carluccio Il cinema americano contemporaneo (Laterza) e dopo il restauro di Barry Lyndon, nuovo appuntamento con Stanley Kubrick con l’ultimo, perturbante film, tratto da Doppio sogno di Schnitzler, Eyes wide shut.
Prima della proiezione gli autori presenteranno al pubblico il volume. Ingresso 6.00/4.00/3.00 euro.

Stanley Kubrick
Eyes Wide Shut
(Gb/Usa 1999, 159’, 35mm, col., v.o. sott.it.)
“Non ho idee fisse per quanto riguarda fare film all'interno di un particolare genere: western, film di guerra e così via. So che mi piacerebbe fare un film che possa dare un senso dei tempi, una storia contemporanea che alla fine dia il senso del tempo in cui si svolge, psicologicamente, sessualmente, politicamente, personalmente. Mi piacerebbe realizzarlo più di ogni altra cosa. E probabilmente sarà il film più difficile da girare”. (S. Kubrick, 1960)

Agenda del Cinema di Oggi, domenica 26 aprile 2015

"Il diario di un curato di campagna"
Ancora Bresson al Massimo, e poi Ozon e Sissako da recuperare, mentre in serata tocca a Kiarostami e Cronenberg e "Corri ragazzo corri".
Spazio come ogni domenica anche ai più piccoli ("Spongebob" e "Monsters university"): appuntamento imperdibile invece stasera al Piccolo Cinema.

http://www.agendacinematorino.it/p/agenda-del-cinema.html

sabato 25 aprile 2015

Al Piccolo Cinema domenica 26 inaugurano gli Incontri di Mutuo Soccorso Cinematografico

Domenica 26 aprile alle 21 al Piccolo Cinema (via Cavagnolo 7) è in programma l'inaugurazione degli Incontri di Mutuo Soccorso Cinematografico.

Nuovi incontri al Piccolo Cinema dove i giovani autori hanno la possibilità di mostrare i loro progetti audiovisivi work in progress, confrontarsi e discuterne con il pubblico presente. Per il Piccolo Cinema è questa l'occasione per continuare con un nuovo format collettivo e pubblico, per una domenica al mese a partire dal 26 Aprile, l'impegno e l'aiuto per il cinema emergente profuso in questi tre anni di attività.

Durante la serata verranno proiettati degli estratti del documentario in fase di realizzazione CASA DOLCE CASA (IT, 90') di Emanuele Marini.

Nel cortile di un borgo di Torino si intrecciano le vite di Corneliu e Maryanne, entrambi senza casa, con quelle di Paolino ed Elide, entrambi sull'orlo dello sfratto. Grazie a questa nuova vicinanza, emerge fra di loro una grande solidarietà. In una casa nel bosco scoprono infine la possibilità di una dignitosa alternativa alla strada.

Al CUP da lunedì 27 aprile la rassegna JUGOSLAVIA SOTTOTERRA


Inizia lunedì 27 aprile una interessante rassegna di film inediti, organizzata in via dei Mercanti 3 nei sotterranei del Concertino dal Balconcino: il CUP (Cinema Underground Proprio) ospita la rassegna JUGOSLAVIA SOTTOTERRA, 6 film jugoslavi introvabili sottotitolati in italiano in programma OGNI LUNEDI' DAL 27 APRILE ALL'1 GIUGNO 2015.

Il programma

ore 20:15 Slavocitofono a cura di Davide Simonetti e Ferdinando De Blasio
ore 20.30 Presentazione del film a cura di Sasha Hrnjez, Vino Primitivo a cura di Daria Spada Mccs
ore 20:45 Proiezione a cura di Emiliano Troddini

27 APRILE
KO TO TAMO PEVA - CHI È CHE CANTA LAGGIÙ (1980)
Nel mezzo della campagna desolata serba diversi personaggi pittoreschi si trovano sullo stesso autobus, vecchio e scassato, diretto verso Belgrado alla vigilia del bombardamento nazista e dell’inizio della seconda guerra mondiale in Jugoslavia. Un road movie teatrale, comico e spesso grottesco fa intrecciare diverse storie personali per indicare il destino collettivo di un popolo che si avvicina ineluttabilmente alla tragedia bellica. Il tutto accompagnato dal canto dei gitani che risorge come ritornello dello spirito imbattibile. L’estetica quasi neorealista, l’umorismo basato sui caratteri, la semplicità dell’immagine e la sincerità dell’espressione fanno riflettere sul come le casualità impreviste e i piccoli ostacoli vadano a pari passo con i grandi eventi e le necessità storiche: le morti individuali si possono evitare o rimandare, ma quella collettiva no. Uno spaccato della società messo in scena sullo spazio dei pochi metri di un autobus.

Un vero film cult degli anni 80 con cui sono cresciute intere generazioni jugoslave. Regia di Slobodan Šijan e sceneggiatura di Dušan Kovačević (noto per aver scritto anche la storia di Underground di Kusturica). ha ricevuto il premio del pubblico al Festival di Cannes, Grand prix al Festival di Montreal e al Festival di Rotterdam

POSTI: 25 (meglio prenotare)
CONTRIBUTO: 5 euro

Anche il Museo del Cinema e la FCTP nella rete dell'EFA - Young Audience Award


L’European Film Academy ha annunciato i tre film nominati all’EFA Young Audience Award 2015: MY SKINNY SISTER di Sanna Lenken ( Svezia/Germania - Prodotto da Annika Rogell), IL RAGAZZO INVISIBILE di Gabriele Salvatores (Italia - Prodotto da Nicola Giuliano, Francesca Cima & Carlotta Calori) e YOU’RE UGLY TOO di Mark Noonan (Irlanda - Prodotto da John Keville & Conor Barry).

Le nomination sono state espresse da un comitato internazionale composta da Per Eriksson, Swedish Film Institute, Beata Marciniak, New Horizons Association (Polonia) e Paola Traversi, Museo Nazionale del Cinema (Italia).

Il prossimo 3 Maggio, Young Audience Film Day, i tre film selezionati saranno proiettati davanti ad un pubblico di giovani tra i 12 e i 14 anni nelle seguenti 25 città europee.

A fare da giuria sarà proprio il giovane pubblico che, dopo la proiezioni dei film nominati, decreterà il vincitore .Con un vero voto europeo, i portavoce della giuria trasmetteranno i risultati nazionali in diretta,  con una video conferenza, a Erfurt (Germania) dove il vincitore sarà annunciato durante la cerimonia di premiazione. Questa sarà trasmessa in streaming live su yaa.europeanfilmawards.eu, il sito dedicato alla manifestazione che raccoglie tutte le informazioni riguardo i film nominati e le città partecipanti.

La quarta edizione degli EFA Young Audience Award, che ha registrato un record di partecipazione con ben 25 Paesi europei, quest’anno è stata realizzata grazie ad una rete composta dai seguenti partner:  Art Fest (Bulgaria), BFI British Film Institute, BUFF (Svezia), Children KinoFest (Ucraina), Cinematheque Tel Aviv (Israele), Creative Europe Desk Malta & Culture Directorate Ministry for Justice, Culture and Local Government (Malta), DokuFest (Kosovo), EducaTIFF (Romania), Estonian Film Institute, EYE Film Institute Netherlands, Film Center Serbia, Filmoteca de Catalunya (Spagna), German Children’s Media Foundation GOLDEN SPARROW, Hellenic Film Academy (Grecia), Hungarian National Film Fund, Macedonian Film Agency, Museo Nazionale del Cinema & Film Commission Torino Piemonte (Italia), National Film Centre of Latvia, New Horizons Association (Polonia), NNLE Noosfera Foundation (Georgia), Otok - Institute for the Development of Film Culture (Slovenia), University College Northern Jutland, The Centre for Educational Resources (Danimarca), Visegrad Film Forum (Slovacchia), Yapimlab & Edge (Turchia) e Zagreb Film Festival (Croazia).

L’European Film Academy Young Audience Award è organizzato e promosso da European Film Academy ed EFA Productions, con il supporto di Mitteldeutsche Medienförderung (MDM). Ogni singolo Young Audience Film Day è organizzato con il supporto dei rispettivi partner nazionali. La produzione dei DCP è supportata da dcinex, Ymagis Group.

Agenda del Cinema di Oggi, sabato 25 aprile 2015

"To be or not to be - Vogliamo vivere!"
Da Lubitsch a Tavernier, la giornata di cinema oggi a Torino è lunga e rivolta anche a omaggiare il 70° anniversario della Liberazione: appuntamento principale alle 16.30 al Museo della Resistenza con il Valsusa Filmfest, e poi al Massimo con il doc di Ferrario e ancora al Baretti con "Corri ragazzo corri".
Oggi è anche il giorno di Nanni Moretti a Torino, per incontrare al Romano il pubblico di "Mia madre"


venerdì 24 aprile 2015

NON UCCIDERE - Visita sul set torinese ai Lumiq Studios


Si è svolta oggi a Torino la visita sui set della fiction Rai "Non Uccidere", diretta da Giuseppe Gagliardi e interpretata da Miriam Leone, Monica Guerritore, Thomas Trabacchi e Gigio Alberti.

Ancora in fase di riprese, la fiction andrà in onda da settembre su Raitre per 12 prime serate: oltre a molti esterni in città, le riprese sono effettuate all'interno dei Lumiq Studios, recentemente di nuovo attivi e affidati alla gestione Rai.

"Alcuni mesi fa - ha spiega il direttore generale Rai, Luigi Gubitosi - qui era tutto ancora in stato di totale abbandono, poteva sembra impossibile riuscire a riattivarli in poco tempo e invece siamo riusciti nei nostri propositi: due mesi di lavoro e da qualche settimana qui si sta girando "Non Uccidere", con una scenografia fantastica: siamo convinti che questo sia solo il primo progetto di una lunga serie che produrremo a Torino e in questi spazi".

Felicità per il progetto è stata espressa anche dal Sindaco di Torino, Piero Fassino. "Qui, in questi spazi è nato il cinema italiano, negli studi Fert di corso Lombardia a inizio '900 si girò "Cabiria", e fino all'inizio del secondo conflitto mondiale qui si è fatto tanto cinema. Poi a inizio anni duemila si è ripartiti, con una struttura estremamente moderna che però non è mai stata pienamente sfruttata: oggi possiamo assistere a una nuova ripartenza".

"Non uccidere" vedrà l'Ispettore in forze alla sezione Omicidi della Squadra Mobile di Torino, Valeria Ferro, interpretata da Miriam Leone, indagare di volta in volta su uxoricidi, stalking, baby prostitute, parricidi e scomparse di minori. Nel contempo dovrà anche avere a che fare con sua madre (Monica Guerritore), appena uscita dal carcere dopo avere scontato 15 anni per l'omicidio del marito, nonché padre di Valeria.

Lunedì 27/4 per l'Agenda puntata numero 30 su Radio Banda Larga


Lunedì 27 aprile 2015 alle 18 puntata numero 30 dell'Agenda del Cinema a Torino su Radio Banda Larga.

Puntata speciale dedicata interamente al TGLFF - Torino Gay & Lesbian Film Festival 2015, ai microfoni il direttore Giovanni Minerba e il regista Roberto Cuzzillo, che presenta al festival i suoi ultimi lavori.

L'appuntamento sarà dalle 18 alle 19 ai Laboratori di Barriera di via Baltea 3 a Torino e su www.radiobandalarga.it/play (in replica il venerdì alle 9).

Dal martedì successivo la puntata sarà disponibile in podcast.


Box Office Torino: Moretti resiste (per ora) agli "Avengers"

"Mia madre"
Resiste, per ora, il primo posto di Nanni Moretti che nella settimana dell'uscita riesce a convincere oltre 8.200 spettatori torinesi ad andare a vedere "Mia madre" (e sabato sarà a Torino per convincerne altri).
Uscito in sala il 22 aprile, in due soli giorni è già oltre 7.200 biglietti staccati il secondo capitolo degli "Avengers", in parte girato al Forte di Bard.
Terzo posto per "Se dio vuole", buoni risultati da segnalare per "Le vacanze del piccolo Nicolas".

BOX OFFICE TORINO 17 - 23 APRILE 2015

1 MIA MADRE 8.208
2 AVENGERS: AGE OF ULTRON 7.222 (6.346 versione in 2D + 876 del 3D)
3 SE DIO VUOLE 3.802
4 FAST & FURIOUS 7 3.269
5 LA FAMIGLIA BELIER 3.227
6 BLACK SEA 2.082
7 L'ULTIMO LUPO 1.221
8 LE VACANZE DEL PICCOLO NICOLAS 1.129
9 HUMANDROID 793
10 SUITE FRANCESE 775
11 HOME - A CASA 654
12 INTO THE WOODS 597
13 CENERENTOLA 579
14 FRENCH CONNECTION 544

" Nel meraviglioso mondo degli Anime" all'Unione Culturale


Storia del cinema d'animazione giapponese dalle origini a oggi: è questo in sintesi il senso della serata " Nel meraviglioso mondo degli Anime" organizzata per lunedì 27 aprile dalle 21 all'Unione Culturale Antonicelli (via C. Battisti 4).

I cartoni animati giapponesi sbarcarono in Italia ormai quasi quarant’anni fa, giungendo dapprima sulle reti RAI e in seguito nel circuito delle TV private. Gli apripista furono alcuni prodotti animati realizzati nel corso degli anni ’70, come i celebri Barbapapà, Vicky il vichingo, Heidi e Atlas Ufo Robot, seguiti da un’infinità di altri titoli che avrebbero poi contribuito a creare la cosiddetta “Goldrake Generation”, un esercito di fan che ancora oggi ricorda con nostalgia i pomeriggi passati in compagnia dei loro eroi davanti alla televisione. Ma la storia degli anime in patria inizia da molto prima.

Giorgio Mazzola (studioso di cinema di animazione e autore di saggi e monografie su anime e manga) accompagnerà il pubblico in un viaggio alla scoperta della Japan Animation, ripercorrendo la sua ormai centennale storia, dalle origini fino ai giorni nostri. A introdurlo ci sarà Davide Tarò, uno degli storici fondatori del progetto Neoneiga di Torino e autore di numerosi saggi e articoli sul cinema d’animazione giapponese.

La Resistenza del Valsusa Filmfest

"Like a bullet around Europe"
Il 25 aprile del Valsusa Filmfest è come sempre una giornata ricca di proposte. Si comincia alle 16:30 al Museo Diffuso della Resistenza di Torino con la proiezione dell’opera vincitrice della Sezione di Concorso Memoria Storica grazie a una collaborazione attiva da quattro anni.

La sezione Memoria Storica è come sempre curata dall'ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d'Italia) Valle di Susa per dare visibilità ad opere che riservano una particolare attenzione alla memoria ed alla storia nonché alle opere incentrate sui temi ed i valori della Lotta di Liberazione. Sono inclusi nella sezione tutti i documentari ed i filmati che vogliano consegnare a futura memoria la documentazione di un avvenimento della nostra storia passata e recente.

L’opera vincitrice di questa edizione è: LIKE A BULLET AROUND EUROPE. Motivazioni del Premio: Un film che lascia trasparire riflessi di storie ancora non raccontate e spesso purtroppo taciute. Le vicende del popolo sloveno in Italia, che tanto ha sofferto negli anni a cavallo delle due guerre, trova rappresentazione in Anton Ukmar, uomo del suo tempo con idee alte e valorose che lo portarono a compiere scelte difficili e gesta tremende, sempre per lottare dalla parte che lui considerava giusta. Una figura che sfugge ad un inquadramento preciso, ma che sicuramente lascia intendere la durezza e asprezza di vite dilaniate dalla guerra. Un film che ci trasporta come pallottole in giro per i campi e i comizi d'Europa per poi lasciarci sfiancati con mille domande. Un film che merita di esser visto per iniziare a interrogarsi anche su quelle pagine di storia che a volte si saltano.

Menzioni speciale per: “Un bel dì andando in Francia” di Cristina Donno. Motivazione: perché il messaggio che sanno trasmettere i canti e le testimonianze delle mondine fanno venire la pelle d'oca propria come dice una delle protagoniste.
Là suta - La nostra eredità nucleare in un triangolo d’acqua” di Daniele Gaglianone, Cristina Monti e Paolo Rapalino. Motivazione: per l'impegno civile del regista nella denuncia di un problema di cui dovremo rendere conto a tutte le generazioni future ma che gli italiani pensano di aver risolto con un referendum.

Proiezione di "Tutta la vita davanti" di Paolo Virzì in Bibliomediateca

"Tutta la vita davanti"
Nuovo appuntamento in Bibliomediateca Mario Gromo (via Matilde Serao 8a) con la rassegna SE OTTO ORE VI SEMBRAN POCHE… Cinema, Lavoratori & Sindacato con la proiezione del film Tutta la vita davanti di Paolo Virzì (Italia 2008, 117', col.) martedì 28 aprile 2015 alle ore 15.30. 

La rassegna – realizzata in collaborazione con Sindacato Pensionati Italiani - CGIL Torino, Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza e Circoscrizione 3 – Città di Torino – si propone di offrire diversi spunti di riflessione su una realtà complessa, spesso fatta di amarezza e disillusione ma anche di dignità e lotta, come quella del lavoro. Le proiezioni saranno introdotte da interventi volti alla contestualizzazione cinematografica e delle dinamiche sindacali e lavorative messe in scena.

Paolo Virzì
Tutta la vita davanti
(Italia 2008, 117’, col.)
Marta, dopo la laurea in filosofia, trova lavoro nel call-center di un’azienda che commercializza un elettrodomestico futuribile e si avventura così in nuovo mondo di giovani telefoniste e venditori invasati, danze motivazionali, jingle aziendali, premiazioni, applausi e penitenze concordate. Un ritratto feroce della situazione del lavoro precario, condotta con i toni di una commedia dai tratti grotteschi eppure efficacemente verosimili.
Interpreti: I. Ragonese, E. Germano, V. Mastrandrea, S. Ferilli, M. Ramazzotti.

Tutti gli incontri sono a ingresso libero fino esaurimento posti, previo tesseramento gratuito alla Bibliomediateca e presentazione di un documento d’identità.

Agenda del Cinema di Oggi, venerdì 24 aprile 2015

"La morte mi fa ridere, la vita no"
Tra Sissako e Tavernier, Bresson, Ozon e Cronenberg come si sceglie si sceglie bene oggi a Torino.
Segnaliamo però su tutti il doc dedicato a Piero Ciampi in programma al Centro Studi Sereno Regis.


giovedì 23 aprile 2015

Le sale di Torino e provincia in cui vedere "Cobain: Montage of Heck"


Martedì 28 e mercoledì 29 aprile appuntamento speciale al cinema con l'evento "Cobain: Montage of Heck", un documentario firmato da Brett Morgen, che regala un ritratto in buona parte inedito di uno dei personaggi più iconici nel campo della musica e della cultura pop di fine XX Secolo, Kurt Cobain.

Presentato al Sundance e al Festival di Berlino, il film è composto per la maggior parte da materiali di archivio e di repertorio, inclusi momenti di intimità familare e di performance inedite (come la cover di Cobain di "And I Love Her" dei Beatles), che il pubblico non ha mai visto prima.

Cobain: Montage of Heck, che è stato realizzato con la stretta collaborazione di Courtney Love, vedova di Kurt, sarà proiettato nelle sale italiane solo il 28 e 29 aprile. Ingresso: 12 euro.

Le sale di Torino e provincia in cui vederlo:

Cinema Classico - Piazza Vittorio Veneto 5, 10124, Torino
Massaua Cityplex - Piazza Massaua, 9 10100, Torino
Reposi Multisala - Via 20 settembre 15, Torino
The Space Cinema Le fornaci - Via Giovanni Falcone, snc, 15 10092‎ Beinasco
The Space Cinema Torino - Salita Michelangelo Garove, 24, Torino
UCI Cinemas Torino Lingotto - Via Nizza, 262, 10126, Torino
Ugc Cine Cité Moncalieri - Via F. Postiglione Z.I. 10024 Moncalieri