venerdì 8 maggio 2015

A Torino SeeYouSound, il primo festival in Italia di cinema a tematica musicale


Nasce a Torino, da un'idea dell'associazione Choobamba, il primo festival interamente dedicato al "cinema a tematica musicale". Si chiama SeeYouSound e porta dal 13 al 17 maggio al centro dell’attenzione un mondo vastissimo di creatività e intelligenze, un universo fatto di lungometraggi, corti, documentari, reportage, videoclip.

Il festival avrà tre sezioni di concorso: long play (lungometraggi), 7-Inch (cortometraggi e doc) e soundies (videoclip) tutti rigorosamente a tematica musicale e in arrivo da ogni parte del mondo. Verranno assegnati tre premi ufficiali ed uno speciale attribuito dalla giuria composta da artisti e addetti ai lavori. Quattro le giurie per assegnare il premio al miglior lungometraggio, premio al miglior cortometraggio, premio Nicola Rondolino al miglior videoclip, inoltre una giuria composta da soli torinesi assegnerà il premio Trollbeads al miglior storytelling.
In sala anche una rassegna, chiamata rising sound: una preziosa selezione di film musicali, anteprime e vecchi amori passando per progetti sperimentali che raccontano un mondo più spesso ascoltato che visto.

Un vero e proprio viaggio tra musica e cinema, attraverso paesi e generi. Tra le molte chicche, avremo una anteprima europea con Orion, la misteriosa storia del sosia di Elvis Presley e diverse anteprime italiane tra le quali Big Sun di Christophe Chassol che sta spopolando in Europa e ancora Kidd Life bellissima storia di un b-boy irriverente che ogni notte si trasforma in una super star del’hip hop danese e poi Wendekland la storia di come la techno fu il linguaggio della riunificazione nelle notti berlinesi e tra gli italiani Il Nemico, un breviario partigiano che racconta la storia del nonno di Massimo Zamboni chiarrista dei CCCP e fondatore dei CSI. Ma le anteprime non sono solo nel concorso: Death Metal Angola di Jeremy Xido proiettato nei più importanti festival nel mondo arriva a Torino in anteprima italiana per raccontare una storia forte e importante ambientata in un paese che vive una situazione incredibile e drammatica. Spiccano nella rassegna anche opere come Finding Fela realizzato dal regista Premio Oscar Alex Gibney, The Punk Singer che ci racconta il movimento Riot Grrrrl e ancora per la prima volta in sala in versione originale il film scelto dal pubblico I Love Radio Rock.

Attorno al nucleo centrale del festival, che sta attirando attenzioni e interessi da tutto il mondo, una ricchissima programmazione di appuntamenti e eventi, cinematografici e musicali, in vari luoghi di San Salvario, il quartiere simbolo della trasformazione giovane e creativa di Torino primo tra tutti in ordine di tempo: la proiezione in piazza il sabato precedente: Jesus Christ Superstar (realizzata grazie alla collaborazione del Teatro Colosseo, del Cineteatro Baretti e della Casa del Quartiere) così SeeYouSound omaggia l’Ostensione ed i pellegrini che saranno in città.

Tra gli altri eventi segnaliamo la Notte Rossa del Videoclip, in collaborazione con MTV Music: una galoppata in 35 anni di arte del videoclip, nelle trasformazioni che l’hanno accompagnata insieme a quelle della musica e del cinema. Le tecniche, le tendenze del periodo e la capacità comunicativa hanno spesso dettato lo stile e individuato mondi, il passaggio dalla TV a internet ne ha aumentato la diffusione ma ridotto la trasmissione di qualità. Una notte intera per riportare il videoclip al cinema, per vedere quelli più belli, quelli più strani, famosi, creativi, indimenticabili.

Rubando l’idea ai giovani nerd che con una brocca di caffè e pochissimo tempo creano progetti informatici capaci di cambiare le nostre vite, SeeYouSound in collaborazione con la Film Commission Torino Piemonte, presenta la Directors Hackathon, la prima maratona per registi: 72 ore per realizzare il videoclip di un brano dei Two Fingerz, duo hip hop di Milano. SeeYouSound nasce in un quartiere, San Salvario, ed in una città, Torino, che hanno fatto della riflessione sullo sviluppo e l'interazione culturale un motore di continua crescita in termini di opportunità e stimoli sia per i cittadini che per i visitatori.

Ed è tutta nel quartiere l’energia del festival, che si muove fra Cineteatro Baretti, Casa del Quartiere, Officine Ferroviarie, Astoria, Fluido, Lavanderie Ramone. SeeYouSound, patrocinato da Regione, Comune e Circoscizione 8 conta moltissimo sulla sottoscrizione popolare e su sponsor privati, ma soprattutto è un festival promosso "dal basso", grazie alla caparbietà di un team di appassionati e volontari messi insieme da una grande passione comune: il cinema e la musica. E come ogni buon progetto partecipato è stato attivato il crowdfunding su MusicRaiser.