giovedì 7 maggio 2015

"Laurence Anyways", nuovo appuntamento con il PFF - Psicologia Film Festival

"Laurence Anyways"
Mercoledì 13 maggio presso il Circolo Arci Officine Corsare (via Pallavicino 35) alle ore 20.45 nuovo appuntamento del PFF - Psicologia Film Festival: in collaborazione con il "Festival LGBTQI: Ogni lettera una storia”, sarà proiettato Laurence Anyways di Xavier Dolan (2012).

Laurence è un insegnante trentacinquenne con una grande passione per la poesia e la letteratura. Da due anni convive con Fred, una ragazza spontanea e gioiosa che lavora come assistente alla regia su importanti set cinematografici. Siamo in Canada, è il 1989 e l’esistenza felice della coppia viene travolta dalla scioccante rivelazione di Laurence: “voglio essere una donna, per più di trent’anni ho mentito a me stesso e mi sono travestito da uomo, ma ora non posso più continuare così”. Fred non sa come rispondere ma decide di stargli accanto. L’anno seguente Laurence torna a lavorare come professore, ma questa volta è già una donna. Una nuova vita comincia, ma il peso del giudizio della società, il rifiuto della famiglia e l’incompatibilità all’interno della coppia cominciano a diventare deleteri.

Xavier Dolan ha iniziato la sua carriera da bambino, come interprete di numerosi spot pubblicitari. Nel 2008, all'età di diciannove anni, inizia la produzione il suo primo lungometraggio da regista, J'ai tué ma mère, basato su una sua sceneggiatura semi-autobiografica scritta quando aveva sedici anni. Nell'aprile 2009, il film viene selezionato per la Quinzaine des Réalisateurs al Festival di Cannes 2009, dove vince tre premi: Premio Art Cinéma, Premio SACD e Premio Regards Jeunes. Nel 2010 scrive, dirige e interpretata la sua seconda opera, Les Amours imaginaires, presentato nella sezione Un Certain Regard del Festival di Cannes 2010. Nel 2012, Laurence Anyways viene presentato nella stessa sezione, dove vince la Queer Palm. Con Tom à la ferme, ha vinto alla 70ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia il Premio

Partecipano alla serata Cristina Pidello e Luca Pacilio.