martedì 5 maggio 2015

Paolo Sorrentino, retrospettiva completa al cinema Massimo

"Le conseguenze dell'amore"
L’uscita del nuovo film di Paolo Sorrentino La giovinezza, offre l’occasione per ripensare e rivedere i suoi film, che hanno letteralmente travolto il cinema italiano, portandolo di nuovo sulla ribalta internazionale: la rassegna a lui dedicata dal cinema Massimo inizierà il prossimo 18 maggio.

L’uomo in più
(Italia 2001, 100’, 35mm, col.)
Napoli, anni ’80. Tony è un cantante all’apice del successo. Sprezzante e apparentemente sicuro di sé, ma cocainomane incallito. Antonio Pisapia è uno stopper integro che non si presta ai trucchi del calcio scommesse. Tony verrà messo fuori gioco da una minorenne che gli si offre e poi lo denuncia. Sullo sfondo una Napoli spietata e cinica.
Lun 18, h. 18.15
Sab 23, h. 16.00

Le conseguenze dell’amore
(Italia 2003, 100’, 35mm, col.)
Titta Di Girolamo ha cinquant’anni, vive da otto anni in un albergo di una cittadina del Canton Ticino lontano dalla famiglia, apparentemente facoltoso ma senza alcuna esibizione di ricchezza. È un uomo che nasconde un segreto che emergerà a poco a poco anche grazie al progressivo innamoramento per la ragazza del bar dell’hotel.
Mar 19, h. 16.15
Mar 26, h. 18.30

L’amico di famiglia
(Italia/Francia 110’, 35mm, col.)
Geremia ha settant’anni. Vive in una cittadina dell’Agro Pontino ed è proprietario di una piccola sartoria. Brutto e sgraziato, vive in una casa buia con la madre paralizzata. La sua vera fonte di guadagno, rigorosamente depositato in cassette di sicurezza, è però l’usura.
Mar 19, h. 18.15
Mar 26, h. 16.15

Il Divo
(Italia 2007, 110’, 35mm, col.)
Ritratto sregolato di Giulio Andreotti. Dagli Anni Ottanta, capo di una potente corrente della Democrazia Cristiana, pronto per la presidenza del Consiglio. L’uccisione di Aldo Moro pesa però su di lui come un macigno. Passerà attraverso morti misteriose in cui lo si riterrà a vario titolo coinvolto, supererà Tangentopoli senza esserne scalfito per finire sotto processo per collusione con la mafia.
Mer 20, h. 18.00
Sab 23, h. 22.30
Mer 27, h. 16.15

La grande bellezza
(Italia/Francia 2013, 145’, Hd, col.)
Scrittore di un solo libro giovanile, Jep Gambardella, giornalista di costume, critico teatrale, opinionista tuttologo, compie sessantacinque anni chiamando a sé, in una festa barocca, il campionario freaks di amici e conoscenti con cui ama trascorrere infinite serate sul suo terrazzo con vista sul Colosseo. Con l’immancabile Toni Servillo.
Ven 22, h. 18.30

This Must Be the Place
(Italia/Francia/Irlanda 2011, 120’, Hd, col., v.o. sott.it.)
Cheyenne, che in passato è stato una rockstar, vive a Dublino con la moglie. A 50 anni si veste e si trucca come quando saliva sul palcoscenico. La morte del padre, con il quale non aveva più alcun rapporto, lo spinge a tornare in America. Scopre, così, che l’uomo viveva per vendicarsi di un’umiliazione subita in campo di concentramento.
Ven 22, h. 21.00
Lun 25, h. 18.15
Mer 27, h. 18.15