martedì 16 giugno 2015

Dal 3 luglio all’8 agosto nel cortile delle carrozze Notti di cinema alla Reggia

S’accende lo schermo nelle sere d’estate della Reggia di Venaria che, per il primo anno, ospita nel Cortile delle Carrozze, dal 3 luglio, una rassegna di cinema. Distretto Cinema con il Consorzio La Venaria Reale propone Notti di cinema alla Reggia, con proiezioni fino all’8 agosto, alle ore 21,45.

In cartellone, oltre ad alcune serate-evento, i film che hanno segnato la stagione cinematografica, mixati a titoli di qualità della storia del cinema.

Ad aprire, il 3 luglio, Sabina Guzzanti in una serata organizzata con il Movimento Agende Rosse Paolo Borsellino: l’attrice e regista romana interviene prima della proiezione del film La trattativa, presentato alla 71ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. Il film è il racconto di alcuni episodi della storia italiana dagli anni Novanta in poi per una riflessione sui rapporti tra mafia, politica, Chiesa, forze dell’ordine.

Poi il programma si snoda tra i lungometraggi che hanno segnato la stagione appena trascorsa. Ma non mancano titoli della storia del cinema proposti all’interno di due rassegne. La prima, “Space Movie Trip”, è un omaggio ai film che hanno celebrato questo luogo indefinito e non limitato, al centro, ancor più, dell’attenzione pubblica grazie a Samanta Cristoforetti, prima donna italiana negli equipaggi dell'Agenzia Spaziale Europea e prima donna italiana nello spazio.

Per raccontare lo spazio saranno proposti Gravity, anticipato dall’intervento di Adrian Fartade, esperto di astronomia, curatore di una delle rubriche sul web sull’argomento che più spopola sulla rete, Interstellar che sarà preceduto da una breve lectio di Luca Mercalli sul consumo del suolo, Incontri ravvicinati del terzo tipo, preceduto da una dibattito con Alessandro Capetti, direttore dell’Osservatorio Astronomico di Pino Torinese, e da Sofia Lincos, ufologa del Cicap. In collegamento telefonico, quella sera, ci sarà anche Piero Angela.

Non manca poi la trilogia di Star wars: tutti i tre film, saranno preceduti da una performance di light saber combat, la lotta di spade laser, con il l'esibizione dei Maestri di Ludosport che hanno inventato in Italia questo tipo di combattimento con spade laser con le tecniche di Star Wars.

L’altra rassegna, Il cinema che ama il cinema, guarda invece, per la prima volta, al cinema in modo diverso: vengono proposti titoli che contengono citazioni o riferimenti ad altri film. In cartellone La sposa cadavere, Il grande Lebowski, L’esorcista, Frankenstein Junior.