giovedì 4 giugno 2015

Proiezione e concerto per Massimo Zamboni al cinema Massimo

"Il nemico"
Il Museo Nazionale del Cinema e Giulio Einaudi Editore presentano un’intera giornata martedì 9 giugno che vede protagonista Massimo Zamboni e il suo L’eco di uno sparo, da pochi mesi in libreria.

Musicista (fondatore dei CCCP e dei CSI) e scrittore, Zamboni fa i conti con l’assassinio del nonno fascista da parte dei GAP, ripercorrendo così la storia intrisa di sangue della terra emiliana. Al libro è collegato un documentario di Federico Spinetti, Il nemico – Un breviario partigiano, e un tour in forma di reading-concerto, in cui Zamboni – accompagnato da Emanuele Reverberi e Cristiano Roversi – legge passi del suo libro e interpreta canzoni del suo repertorio scelte per la loro coerenza ai temi trattati.
Alle 18.30, in sala Tre, il musicista di Reggio Emilia introduce il documentario, mentre alle 21.30, in sala Uno, si terrà il concerto. Ingresso: euro 3 per il film; euro 7,50 per il concerto (euro 5,00 per chi ha fatto anche il biglietto del film).

Federico Spinetti
Il nemico – Un breviario partigiano (Italia 2015, 80’, DCP, col.)
Massimo Zamboni, a 15 anni dallo scioglimento dei CSI, riunisce i membri attorno a un nuovo progetto sul tema partigiano, condividendo pensieri e canzoni. Non una reunion, forse un nuovo inizio. Su proposta del regista Federico Spinetti, i componenti del gruppo (Massimo Zamboni, Giorgio Canali, Gianni Maroccolo, Francesco Magnelli con Angela Baraldi e Simone Filippi) si incontrano nella splendida cornice del teatro di Gualtieri. Massimo propone un testo da mettere in musica: Il nemico. Il film intreccia la creazione musicale con la storia personale di Zamboni, tragicamente segnata da uno sparo.
Mar 9, h. 18.30 – Ingresso euro 3,00