venerdì 31 luglio 2015

Box Office Torino: "Spy" primo, ma "Pixels" è pronto al sorpasso

"Spy"
Resiste ancora per una settimana al primo posto la commedia "Spy", con una scatenata Melissa McCarthy e un autoironico Jason Statham.

"Pixels" in due soli giorni però lo incalza, e si prepara al sorpasso; terzo "Il ragazzo della porta accanto".

BOX OFFICE TORINO 17 - 23 LUGLIO 2015

1 SPY 2.786
2 PIXELS 1.727
3 IL RAGAZZO DELLA PORTA ACCANTO 1.576
4 TERMINATOR GENISYS 1.439
5 IL FIDANZATO DI MIA SORELLA 1.417
6 BABADOOK 1.315
7 FUOCHI D'ARTIFICIO IN PIENO GIORNO 967
8 JURASSIC WORLD 964
9 GIOVANI SI DIVENTA 936
10 TED 2 775
11 IL LUOGO DELLE OMBRE 734
12 TENERAMENTE FOLLE 556
13 PREDESTINATION 468
14 LEFT BEHIND - LA PROFEZIA 430
15 YOUTH - LA GIOVINEZZA 368

(Dati Agis Piemonte e Valle d'Aosta)

Da settembre ad Almese riparte il CineClub


Ripartirà il 4 settembre la stagione del CineClub di Almese organizzata dall'Associazione 35mm: la serata inaugurale, a ingresso gratuito, vedrà la proiezione de IL NOME DEL FIGLIO di Francesca Archibugi, con Alessandro Gassmann e Valeria Golino.

Il programma

Palazzo Reale, un agosto con 21 serate di cinema


Più di 6mila persone. Luglio, insieme al caldo, ha portato una conferma nel cortile d’onore di Palazzo Reale di Torino che è tornato a ospitare “Cinema a Palazzo Reale”, rassegna che quest’anno è giunta alla quarta edizione. Tanti i torinesi che, a luglio, hanno scelto di vivere, di sera, un luogo simbolo di Torino, respirandovi all’interno titoli del grande cinema, magari in versione originale.

Per questo la rassegna ad agosto non s’interrompe ma anzi va avanti con un cartellone fittissimo (ben 21 serate), pensato per chi resta in città ma anche per i turisti che scelgono di incontrare Torino e la settima arte proprio a Palazzo Reale. Organizza Distretto Cinema in collaborazione con Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo – Polo Reale di Torino, Comune di Torino e Museo Nazionale del Cinema. Si va da “8 ½” di Federico Fellini a “Pane e cioccolato” (questo sabato), passando per “Psyco” di Alfred Hitchcock.
Grande attesa per “Yuppi Du”: si celebra, infatti, proprio a Palazzo Reale il quarantesimo compleanno di questo film, quasi mai riproposto in rassegne e arene. Rappresentò l’Italia al Festival del Cinema di Cannes proprio nel 1975 e viene presentato nella versione restaurata curata proprio da Adriano Celentano.

IL PROGRAMMA DI AGOSTO
venerdì 31 luglio La ciociara di V. De Sica per “Lampi di guerra”, organizzata nel 70° anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale
sabato 1 agosto Pane e cioccolata di F. Brusati
martedì 4 agosto Stand by me di R. Reiner
mercoledì 5 agosto Farenheit 451 di F. Truffaut
giovedì 6 agosto Psyco di A. Hitchcock
venerdì 7 agosto Yuppi Du di A. Celentano 40 anni del film
sabato 8 agosto  L'armata Brancaleone di Mario Monicelli
martedì 11 agosto Mulholland drive di D. Lynch
mercoledì 12 agosto L'impero dei sensi di N. Oshima                
giovedì 13 agosto La vita è bella di R. Benigni per “Lampi di guerra”    
venerdì 14 agosto Le iene di Q. Tarantino
sabato 15 agosto Quando la moglie è in vacanza di B. Wilder
martedì 18 agosto The Truman Show di P. Weir                                        
mercoledì 19 agosto Angeli con la pistola di F. Capra
giovedì 20 agosto L'attimo fuggente di P. Weir                                      
venerdì 21 agosto Taxi driver di M. Scorsese                                            
sabato 22 agosto  Amici miei di Mario Monicelli
martedì 25 agosto Suspiria di D. Argento
mercoledì 26 agosto Quarto Potere                                  
giovedì 27 agosto 8 1/2 di F. Fellini
venerdì 28 agosto L.A. confidential di C. Hanson                              
sabato 29 agosto  Ricomincio da tre di M. Troisi

ORARI. Le proiezioni iniziano alle 22, la biglietteria apre alle ore 21.
I BIGLIETTI. Le tariffe restano invariate e non subiscono aumenti. Il costo dell’intero è di 5,50 euro.

Agenda del Cinema di Oggi, venerdì 31 luglio 2015

"Il nome del figlio"
Si chiude luglio, e lo si fa con un lungo elenco di proiezioni interessanti. Immancabile una volta nella vita la visione su grande schermo di "Viaggio a Tokyo", "L'impero colpisce ancora", "E.T." o "La ciociara".
Altrimenti "Diplomacy" o "Il nome del figlio", tra gli altri.


giovedì 30 luglio 2015

A settembre al Classico il Cinema Catalano in Mostra

"10.000 km"
Sarà una finestra aperta sulla cinematografia catalana, la rassegna “Cinema Catalano in Mostra” che si svolgerà al Cinema Classico di Torino dal 17 al 19 settembre, e che proporrà un programma eterogeneo che ben rappresenta la varietà e la vivacità dell’arte cinematografica della Catalogna.

Cinema Catalano in Mostra” è organizzata dall’Institut Ramon Llull -istituto pubblico per la promozione della lingua e la cultura catalane- e da EXIT media che, con la collaborazione di Filmoteca de Catalunya, Film Commission Torino Piemonte e l’Università degli Studi di Torino, hanno scelto proprio Torino, città italiana di riferimento del panorama cinematografico, per fare il punto sulla produzione catalana recente, senza dimenticarne la lunga tradizione.

Tre giorni di proiezioni alla presenza di registi e ospiti di rilievo che, giovedì 17 settembre, inizierà proprio con un classico del cinema catalano Brigada Criminal di Ignacio F. Iquino del 1950, raro esempio di noir spagnolo che pose le basi del genere in Catalogna e che descrisse dettagliatamente il lavoro svolto dalla polizia negli anni '50, presentato da Esteve Riambau, director de la Filmoteca de Catalunya.

Il programma proseguirà con le migliori pellicole catalane dell’ultima stagione tra le quali 10.000 km di Carlos Marqués-Marcet, vincitore del Premio Goya 2015 come Miglior Regista Esordiente, la storia di un amore a distanza vissuto tra collegamenti skype con protagonista l’attrice Natalia Tena, già interprete della saga di Harry Potter e della serie Il Trono di Spade.

Il tutto per avvicinare il pubblico a una cinematografia che affonda le proprie radici nel territorio in cui è nata, ma che ha raggiunto un livello di eccellenza riconosciuto in Europa e nel mondo, grazie alla varietà delle proposte e al rinnovamento del linguaggio cinematografico che ha saputo attuare.

Tutte le proiezioni della rassegna Cinema Catalano in Mostra sono in versione originale con sottotitoli in italiano.

La rassegna avviene in concomitanza con il XI Congresso Internazionale dell’AISC - Associazione Italiana di Studi Catalani: “Linguaggi del metareale nella cultura catalana: arte, cinema, folclore, letteratura, storia”, che si svolgerà presso l’Università di Studi di Torino dal 15 al 18 settembre 2015.

Nasce a Torino FISH&CHIPS FILM FESTIVAL, dedicato al cinema erotico


Nasce a Torino Fish&Chips Film Festival, il primo festival in Italia dedicato al cinema erotico internazionale, promosso dall’associazione Altera, da anni attiva sul territorio nazionale in ambito culturale, e ideato da un gruppo di giovani, ragazze e ragazzi dai diversi background ed esperienze, uniti dal desiderio di creare un momento per fruire e confrontarsi sui temi della sessualità, in maniera creativa, laica, dissacrante e intelligente.

Ispirandosi a rassegne europee simili, Fish&Chips vuole dare spazio a film e a registi di tutto il mondo, qualitativamente rappresentativi, narrativamente eterogenei e capaci di andare oltre a etichette e pregiudizi, che si sono cimentati con un genere e con tematiche non facili da trattare.

“Affrontare il sesso su grande schermo non è un'impresa facile. Siamo immersi in una società sovrastimolata da immagini e messaggi allusivi, ma che non tratta l'argomento nella sua accezione più profonda e intima, rimanendo spesso legata a stereotipi e tabù.” dichiara Chiara Pellegrini, direttrice artistica del festival, e continua: ”Ci muove la curiosità di scoprire cosa di nuovo si produca in questo ambito, spesso rilegato negli ambienti underground, e mostrare opere che siano spunto per una sana e critica riflessione sul tema.”

Il Festival, della durata di quattro giornate, si svolgerà a Torino nel mese di Gennaio 2016 e sarà diviso in tre sezioni principali:

Concorso: per ricercare e proporre una produzione cinematografica di qualità, che trascenda gli approcci canonici. Le opere selezionate dovranno essere curate artisticamente e avere una visione originale su un mondo vasto e variegato che va dall’amore, all’erotismo, alla pornografia. A sua volta suddiviso in (i) cortometraggi e (ii) lungometraggi, il concorso prevede dei premi per ciascuna delle due categorie, in via di definizione. L’iscrizioni al concorso è gratuita e sarà aperta fino al 31 ottobre 2015.

Retrospettiva: a Laura Antonelli, attrice italiana recentemente scomparsa che negli anni ’70 fu una sex symbol mondiale oltre che interprete per registi come Luchino Visconti, Dino Risi, Ettore Scola, sarà dedicata una retrospettiva con film quali: Malizia, Sessomatto, Venere in pelliccia.

Incontri: dibattiti mattutini, con ospiti di rilievo nazionale e internazionale, su (i)erotismo e letteratura, (ii)erotismo e disabilità, (iii) erotismo e filosofia, (iv) erotismo e arte. Parallelamente al tema della giornata scelto si terranno mostre, letture e spettacoli di arti performative; inoltre ampio spazio sarà dedicato alla sensibilizzazione su argomenti quali la prevenzione dalle MST e la sessualità giovanile.

Oltre a proiezioni, esposizioni e dibattiti, Fish&Chips è aperto ad accogliere proposte, sperimentazioni, Mushy Peas e altre facezie, nella convinzione che la libertà espressiva, sessuale e di pensiero sia essenziale per costruire un orizzonte più stimolante ed esplorare la propria sessualità con leggerezza.

Il cinema erotico al centro, quindi, di un evento che sarà occasione di riflessione e godimento perché “Raccontare attraverso le immagini garantisce quell'immediatezza ed esaustività difficili da rendere attraverso altre forme artistiche” spiega il coordinatore del festival Luca Valenza, aggiungendo: “Inoltre, nel sesso e nell'erotismo la parte visiva è preponderante. Non c'è quindi mezzo migliore del cinema per incarnare fantasie e, visto che da sempre il sesso muove molte delle nostre decisioni, Fish&Chips Film Festival ha deciso di partire da qui”.

"Mirafiori Lunapark" al cinema Romano dal 27 agosto

Finalmente è ufficiale: il film "Mirafiori Lunapark" di Stefano Di Polito, girato a Torino e presentato in anteprima all'ultimo Torino Film Festival, sarà in sala dal 27 agosto, in città nella prestigiosa sala del cinema Romano.

Sinossi: Tre pensionati trasformano la loro vecchia fabbrica abbandonata in un Lunapark per realizzare il loro sogno di riavvicinare i nipotini al quartiere. Un posto ormai abbandonato dai loro figli che vedono questo quartiere senza futuro. Una commedia “molto” all’italiana, un film che rispecchia la situazione attuale europea di austerity e mancate speranze nel più storico dei luoghi operai.

Film e novità nei cinema a Torino da giovedì 30 luglio 2015

"Pixels"
Tutti i film in sala a Torino da oggi giovedì 30 luglio nelle sale di prima e seconda visione.

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono "Pixels", "Left Behind - La profezia", "Ex Machina" e "Kristy".

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.

Agenda del Cinema di Oggi, giovedì 30 luglio 2015

"Guerre stellari"
Prosegue con successo la rassegna estiva del cinema Romano (Ozu, ma non solo), ma in programma in città e cintura c'è anche "The Repairman" e "Una nuova amica", "Pride" e "Violette".
E "Guerre stellari" alla Reggia di Venaria, scusate se è poco...


mercoledì 29 luglio 2015

Dal 6 agosto la rassegna "Il Novecento: oppressioni e liberazioni attraverso il cinema"

"La caduta"
Dal 6 agosto al 10 settembre è in programma a Torino la rassegna cinematografica "Il Novecento: oppressioni e liberazioni attraverso il cinema", ospitata dal Museo Diffuso della Resistenza di corso Valdocco 4/a.

Dieci film per ripercorrere e riflettere sui grandi temi che hanno segnato il Novecento, arrivando fino a oggi. Le proiezioni, suddivise in quattro sezioni tematiche, si terranno il giovedì e la domenica pomeriggio presso la sala conferenze del Museo.
La rassegna, che fa parte di Liberazioni, il programma delle iniziative culturali del Polo del ‘900, è promossa e organizzata dal Museo e dall’Unione Culturale Franco Antonicelli, ed è curata dall’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza.

Giovedì 6 agosto alle ore ore 18 inaugurerà la rassegna la proiezione del film La caduta di Oliver Hirschbiegel (gli ultimi spietati e tormentati giorni di Hitler - impersonato da Bruno Ganz - e del suo più stretto entourage nella Berlino dell'aprile 1945, in cui avanzano i soldati dell'Armata rossa).

Il programma
Giovedì 6 agosto, ore 18
LA CADUTA di Oliver Hirschbiegal, Germania,  2004, 150'
Domenica 9 agosto, ore 16
VOGLIAMO VIVERE di Ernst Lubitsch, Usa, 1942, 99'
Giovedì 13 agosto, ore 18.30
L'UOMO CHE VERRÀ di Giorgio Diritti, Italia, 2009, 116'
Giovedì 20 agosto, ore 18.30
IL BUIO OLTRE LA SIEPE di Robert Mulligan, Usa, 1962, 124'
Domenica 23 agosto, ore 16
MARTIN LUTHER KING – I HAVE A DREAM Usa, 1963, 60'
Giovedì 27 agosto, ore 18.30
MIRACOLO A LE HAVRE di Aki Kaurismaki, Finlandia, Francia, Germania, 2011, 93'
Domenica 30 agosto, ore 16
LA CIOCIARA di Vittorio De Sica, Italia, 1960, 96'
Giovedì 3 settembre, ore 18.30
SIGNORINAEFFE di Vilma Labate, Italia, 2008, 95'
Domenica 6 settembre, ore 16
LA ZUPPA DEL DEMONIO di Davide Ferrario, 2014, 80'
Giovedì 10 settembre, ore 18.30
SENZA CHIEDERE PERMESSO di Pier Milanese e Pietro Perotti, Italia, 2014, 95'

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Agenda del Cinema di Oggi, mercoledì 29 luglio 2015

"Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto"
Dalla presentazione del corto "Evolve" nel pomeriggio a "Viaggio a Tokyo" di Ozu in serata, lunga giornata di cinema a Torino, con Godard e Ozon, Tavarelli e Welles. Ma anche "Melbourne" e Petri...


martedì 28 luglio 2015

Ad agosto torna il MonfilmFest

Anche quest’anno torna il MonfilmFest, giunto ormai alla 13° Edizione, organizzato da Immagina, Associazione Culturale di Cinema e Arte Varia, e il Comune di Casalborgone. Il Festival Internazionale di film in video ha al centro del suo programma “performance” definite “Giochi di Cinema”, che mettono i partecipanti alla prova per la realizzazione completa  di un film. Il Monfilmfest ha come obiettivo principale la ricerca di nuove storie e nuovi talenti, promuovendo un laboratorio di cinema che si identifica con il gioco principale che ha fatto nascere il Monfilmfest, SETTE GIORNI PER UN FILM. Il gioco porta gli autori a produrre in soli sette giorni un cortometraggio senza alcun vincolo se non  quello di trasformare in location il territorio delle province di Torino, Vercelli, Biella, Alessandria e Asti, che trovano in Casalborgone, sede del festival, un epicentro naturale. La popolazione è attiva nell’aiutare le troupe, nel fare comparsate e in qualunque compito organizzativo e di ospitalità. Il Monfilmfest ha promosso autori che hanno avuto un riscontro a livello nazionale  ed internazionale con i film prodotti nelle ultime dodici edizioni.

Fra questi troviamo Adriano Valerio, docente a EICAR, scuola internazionale di cinema di Parigi, oggi al montaggio del suo primo lungometraggio dal titolo “Banat” e vincitore nel 2013 a Cannes della Menzione Speciale della Giuria con il cortometraggio “37° 4 S”. Ricordiamo i palmarès di Elisabetta Bernardini, che con “Baiano” ha vinto 53 premi nel mondo, e che al momento sta realizzando il suo primo lungometraggio “Non ridere, non piangere, non giocare“; così come Andrea Jublin, vincitore del secondo premio al MonFilmFest 2004 con il film “Grazie al cielo” selezionato agli Oscar 2008 con il cortometraggio “Il supplente” e che ha esordito nel gennaio 2015 con il suo primo lungometraggio dal titolo “Banana“. E ancora “Traiettorie Invisibili” di Luc Walpoth con protagonista Orso Maria Guerrini, premiato come miglior attore protagonista al MonFilmFest 2010. Infine al MonFilmFest 2014 un grande successo ha riscosso il film “Vrlo katki izlet (Gita molto breve)” di Igor Bezinović, regista croato talentuoso di cui sicuramente sicuramente sentiremo ancora parlare e così dicasi della regista Micol Rosso che ha vinto il secondo premio con il film “La sete“, formando una troupe totalmente inedita di 5 registi. Le finalità del Monfilmfest sono quelle di provocare un’interazione con la geografia fisica e passionale del territorio e creare un nuovo spazio di ricerca nell’ambito cinematografico, attraverso la rapidità del mondo digitale.

Sotto questo aspetto la produzione dei film del Monfilmfest esce dalle regole di un ambiente, quello del cinema, spesso autoreferenziale,  chiuso in piccole e potenti lobby in competizione spietata sul mercato, che per tempi e modi di produzione porta chi lo fa a separarsi dalla realtà in cui vive, dal senso stesso di realtà. Monfilmfest crea un ciclo virtuoso fra creatività, cultura, economia e territorio, perciò  ha bisogno del territorio stesso per raggiungere questo obiettivo, così come ha bisogno dei “suoi” autori per veicolare quest’idea. Desideriamo che il pubblico sia coinvolto nella kermesse in prima persona senza restare passivo alla visione e non ci riferiamo solo all’istituzione della giuria del pubblico che c’è sin dalla prima edizione: abbiamo cercato di creare spazi di azione vera e propria che permettano al pubblico di interagire con il festival. Durante il Monfilmfest abbiamo assistito a un forte rapporto di comunicazione fra i “Giocatori” e gli “Spettatori” che si scioglie nell’applauso finale alla proiezione dei lavori prodotti. L’applauso e il voto del pubblico ridisegnano in modo rispettoso i ruoli fra “giocatori” e “spettatori”. I Giochi di Cinema a Casalborgone si svolgeranno dal 22 al 29 Agosto 2015.

Agenda del Cinema di Oggi, martedì 28 luglio 2015

"Melbourne"
"Melbourne" torna in sala a Torino, così come il cinema di Ozu e i Leningrad Cowboys: da segnalare anche "Timbuktu", Ozon e Lumet.


lunedì 27 luglio 2015

Sempre "Spy" il film più apprezzato dagli spettatori torinesi

"Il ragazzo della porta accanto"
Ancora una volta è la simpatica commedia d'azione "Spy" a vincere la sfida del box office torinese, totalizzando quasi il doppio del secondo in classifica, la new entry "Il ragazzo della porta accanto" con Jennifer Lopez.

Bene anche "Fuochi d'artificio in pieno giorno", sesto pur essendo in una sola sala, quella del Classico.

CLASSIFICA WEEK END 17-18-19 LUGLIO  2015

1 SPY 1.637
2 IL RAGAZZO DELLA PORTA ACCANTO (THE BOY NEXT DOOR) 940
3 TERMINATOR GENISYS 907
4 IL FIDANZATO DI MIA SORELLA 894
5 BABADOOK 764
6 FUOCHI D'ARTIFICIO IN PIENO GIORNO (BLACK COAL, THIN ICE) 671
7 JURASSIC WORLD 608

TOTALE PRESENZE SABATO 4.028
TOTALE PRESENZE DOMENICA 4.434

TOTALE 8.462

(Dati Agis Piemonte e Valle d'Aosta)

Il corto animato "Evolve" prodotto da View nello spazio Agorà

Appuntamento speciale mercoledì 29 luglio dalle ore 16.30 in poi allo Spazio Agorà di piazza Castello, in cui da settimane si svolgono gli eventi torinesi legati all'Expo 2015 di Milano.

Protagonista il festival View Conference, che ha prodotto insieme all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale Piemonte Liguria e Valle D'Aosta l'evento "The Food Safety Evolution": dopo la presentazione del progetto "La sicurezza alimentare nell'era moderna, tra innovazione e tradizione", si susseguiranno diversi interventi e, infine, alle 17,15 verrà proiettato il cortometraggio "Evolve", diretto da Kris Pearn, co-autore di "Piovono Polpette 2".

Ingresso libero.

"Leningrad Cowboys go America" al Piccolo Cinema


Ultimo appuntamento della rassegna estiva IL PICCOLO CINEMA SOTTO UN GRANDE CIELO STELLATO, giunta alla quarta edizione: martedì 28 luglio alle 21.30 è in programma la proiezione di LENINGRAD COWBOYS GO AMERICA di Aki Kaurismaki (FINLANDIA, 1989, 99')

Un gruppo rockabilly chiamato Leningrad Cowboys decide di tentare la fortuna in America. In mano a un inaffidabile agente, i ragazzi giungono fino in Messico e arrivano al successo. Un film culto del grande regista fiinlandese, costruito con humor ineffabile alla maniera delle comic strip.

Nel cortile del PICCOLO CINEMA in Via Cavagnolo 7. INGRESSO GRATUITO

Agenda del Cinema di Oggi, lunedì 27 luglio 2015


La settimana inizia con proposte francesi di grande interesse ("The fighters" su tutti), con il recupero di Carpenter e Romero e con la ri-proposizione del vecchio "Wild Style"...


domenica 26 luglio 2015

Online il programma del Dario Argento Tour Locations 2015


È disponibile online il programma della V Edizione del Dario Argento Tour Locations, in programma a Torino domenica 6 settembre dalle 9.30.

Stefano Oggiano & Davide Della Nina, in collaborazione con il regista Alessandro Benna, organizzano per la quinta volta il tour tra le location torinesi più suggestive e curiose dei film di Dario Argento: ospite d'onore di quest'anno l'attore Jacopo Mariani, l’interprete di Carlo da bambino in PROFONDO ROSSO nel 1974 e poi il piccolo Albert in SUSPIRIA, nel 1977.

Info e Prenotazioni: 338 5081312

Agenda del Cinema di Oggi, domenica 26 luglio 2015

"Tutto può cambiare"
Da Ozu a Dolan, passando per "Violette" e Wilder, le proposte cinefile non mancano neanche oggi.
Per svagarsi un po', segnaliamo "Tutto può cambiare" e "Piccole crepe, grossi guai", passati un po' inosservati in sala ma meritevoli di una visione. E poi "The Fighters", ottimo film.


sabato 25 luglio 2015

Box Office Torino: "Spy" batte tutti con distacco

"Spy"
Si conferma "Spy" come vincitore del box office torinese della settimana, con ampio distacco su "Terminator" e "Babadook".
Bene alcuni recuperi in sala, come "Fino a qui tutto bene" e "Il sale della terra".

BOX OFFICE TORINO 17 - 23 LUGLIO 2015

1    SPY    4.058
2    TERMINATOR GENISYS    2.638
3    BABADOOK    2.612
4    JURASSIC WORLD    1.530
5    TED 2    1.464
6    GIOVANI SI DIVENTA     1.266
7    PREDESTINATION    875
8    TENERAMENTE FOLLE     772
9    THE REACH - CACCIA ALL'UOMO     493
10    YOUTH - LA GIOVINEZZA    369
11    FINO A QUI TUTTO BENE    368
12    IL NEMICO INVISIBILE     349
13    IL RACCONTO DEI RACCONTI - TALE OF TALES    309
14    RUTH & ALEX - L'AMORE CERCA CASA    295
15    IL SALE DELLA TERRA     264

(Dati Agis Piemonte e Valle d'Aosta)

Dal 7 agosto su CinemaimpresaTV "La grammatica della massaia"


Cinemaimpresatv, il canale YouTube dell’Archivio Nazionale Cinema Impresa, presenta a partire da venerdì 7 agosto La grammatica della massaia, cinque puntate realizzate alla fine degli anni Cinquanta per “formare le casalinghe moderne”.

L’Italia del miracolo economico e del conseguente “logorio della vita moderna” - a cavallo tra gli anni Cinquanta e Sessanta - non si preoccupa solo di avere a disposizione forza lavoro adatta a rispondere alle sfide dell’età contemporanea e, in parallelo, di tranquillizzare quello che iniziava ad essere considerato l’altra faccia del lavoratore, cioè il “cliente”, il “consumatore”.

Anche le madri di famiglia, le future “casalinghe” che si continua ancora a chiamare “massaie”, devono essere messe in condizione di affrontare le sfide della modernità. E mentre nel 1940, Nascita e morte della massaia il romanzo di Paola Masino uscito a puntate settimanali su Il Tempo, già provava a demolire il ruolo di questa figura centrale nella concezione sociale del regime, nell’Italia del Boom si preferisce proporre modelli di modernizzazione del ruolo femminile tradizionale, per rendere possibile anche alle donne la partecipazione al comune progresso economico e sociale.

Nasce così La grammatica della massaia: cinque episodi realizzati dai documentaristi Giuliano Tomei e Filippo Paolone, per pubblicizzare gli elettrodomestici prodotti dalla CGE (Compagnia Generale di Elettricità), che iniziavano a sconvolgere le tradizionali abitudini domestiche, cambiando radicalmente l’impiego del tempo e la fatica delle donne: l’aspirapolvere, il frigorifero, il forno elettrico, il frullatore, ecc. In cinque lezioni, la “massaia italica” può trasformarsi in una di quelle “donne moderne”, che i film americani proponevano come modello ormai da decenni.
Nella prima puntata, Il bilancio, la nuova “donna di casa” deve essere protagonista della vita familiare, imparando a gestire il bilancio di casa, dunque imparando a spendere e non solo a risparmiare, ma con una costante attenzione ai consumi, anche energetici.

Giovane, indaffarata, attiva, nella seconda puntata, La casa e il suo arredamento, la donna guida il marito nella scelta di un alloggio funzionale e di mobili pratici e razionali. L’alimentazione vede la massaia attenta custode della salute di tutta la famiglia, per cui prepara una dieta “sana, varia, gustosa”. Ma la moderna massaia non accudisce soltanto ai suoi cari: nella quarta puntata, Il guardaroba, infatti, viene esortata a prendersi cura di sé, vestendosi con abiti alla moda ma senza rinunciare alla qualità dei tessuti e al risparmio.
Arriva infine il compimento della vita familiare: L’allevamento del bambino, che insegna alla giovane coppia come gestire in modo razionale l’allargamento della famiglia. La grammatica della massaia, veniva utilizzata nei corsi i formazione organizzati dal dopolavoro aziendale (ad esempio alla Fiat) e nei “corsi di economia domestica per signorine”.
La protagonista, Germana Francioli, diventa con la metà degli anni Sessanta un volto noto dei fotoromanzi Lancio, mentre il fratello, Armando, è uno degli eroi del melodramma popolare e degli sceneggiati televisivi.

Agenda del Cinema di Oggi, sabato 25 luglio 2015

"Ultimo tango a Parigi"
Ultimo sabato di luglio con l'esordio in piazza Delpiano della rassegna organizzata dalla Circoscrizione 3: si comincia con "Paddington" e si andrà avanti fino a fine agosto.
Poi: Ozu, l'anteprima imperdibile de "Il Grande Quaderno" (e di "Pixels"...), il tango di Bertolucci e "Mommy".


venerdì 24 luglio 2015

Ultimo appuntamento di Buone Visioni al castello di Roddi


Nella cornice del castello medievale di Roddi volge al termine la terza edizione della rassegna cinematografica Buone Visioni – Il Castello Errante. Domenica 26 luglio si recupera il primo appuntamento rinviato per maltempo a metà giugno, e sarà l'ultimo di un percorso attraverso storie controcorrente che ci hanno parlato di libertà e desiderio di affermazione contro ogni convenzione, per riflettere su tematiche scomode e per guardare oltre i soliti confini.

Il cinema d'autore di Buone Visioni ha raccolto l'interesse e l'entusiasmo di un pubblico sempre più numeroso per sei domeniche consecutive: si è toccata la quota di 200 presenze a ogni appuntamento, chi seduto sulle sedie, chi appoggiato al muraglione del castello, chi accovacciato a terra.
Buone Visioni ha avuto successo non solo grazie alla qualità della proposta filmica. È stato un mix di cose, di piccole grandi opportunità che chi è salito la domenica sera su fino al punto più alto del paese, il castello appunto, ha potuto cogliere. Le cene di primissima qualità studiate con cura e dedizione dall'associazione LaCasaRotta, un sorso di vino e un po' d'arietta fresca da godersi appoggiati al muretto che si affaccia sulle colline delle Langhe, un buon libro tra la selezione proposta da sfogliare per continuare a esplorare mondi nuovi al di fuori del maxi schermo, tanti giovani con la maglia con su il logo della rassegna, una poltrona rossa e due alberi, che fanno interviste, scattano foto, si preparano a scrivere la loro recensione del film.

Tutto questo si concluderà domenica 26 luglio con la proiezione alle 21:30 di un film eccentrico e dai toni vintage che vede protagonisti due ragazzini in fuga per inseguire, contro tutto e tutti, il loro sogno d'amore: Moonrise Kingdom di Wes Anderson.
A partire dalle 19:30 si potrà cenare con un barbecue all'americana con carne alla griglia, spiedini e patate al cartoccio.

Anteprima nazionale a Torino per "Il grande quaderno"


Anteprima nazionale a Torino per "Il grande quaderno", film di Janos Szasz tratto dalla “Trilogia della città di K” di Agota Kristof.

Il film è in programmazione sabato 25 luglio in tre spettacoli (16.30 - 19 - 21.30), e verrà poi regolarmente distribuito dal 27 agosto.

Verso la fine della seconda guerra mondiale, la gente nelle grandi città è in balia dei raid aerei e della carestia. Una giovane madre disperata lascia i suoi figli, due gemelli, a casa della nonna che vive in uno sperdutissimo paese, infischiandosene del fatto che questa donna sia una alcolista inumana e crudele. Gli abitanti del villaggio la chiamano "la strega" e si racconta che abbia avvelenato il marito tempo fa. Ben accolti all'inizio, con il passare dei giorni, i gemelli comprendono che dovono imparare a cavarsela da soli nel nuovo ambiente. Si rendono conto che l'unico modo per affrontare il mondo degli adulti e la guerra assurda e disumana, è riuscire ad essere il più possibile insensibili e spietati. Imparando a rendersi liberi dallo stimolo della fame, dal dolore e dalle emozioni, saranno in grado di sopportare disagi futuri...

Dal 25 luglio sei sabati di cinema in piazza Delpiano

"Paddington"
Dal 25 luglio al 29 agosto, in Piazza don Franco Delpiano (area ex Materferro, tra i corsi Rosselli, Lione e Mediterraneo), nell'arena retrostante il Carrefour market, ogni sabato sera alle ore 21.30, proiezioni di film dell'ultima stagione cinematografica. Ingresso libero e gratuito.

Anche quest'anno la Circoscrizione 3, in collaborazione con l'Associazione Zampanò, ha deciso di  offrire alla propria cittadinanza un'intelligente proposta di svago estivo, fornendo a tutti la possibilità di vedere o rivedere (sotto le stelle) alcuni dei film più interessanti dell'ultima stagione cinematografica.

L'appuntamento è ogni sabato sera alle 21.30.

IL PROGRAMMA

sabato 25 luglio, ore 21.30 - PADDINGTON
un film di Paul King. Commedia, animazione, 97 min. - Gran Bretagna, Francia, Canada 2014.
Nelle giungle del profondo Perù, un esploratore scopre una famiglia di orsi molto intelligenti, che parlano e con un debole per la marmellata di arance. Ma un catastrofico terremoto induce il piccolo Paddington, a recarsi a Londra in cerca di una casa e di una nuova famiglia. Trovandosi perso e solo, comincia a rendersi conto che la vita della città non è tutto quello che aveva immaginato, anche perchè il perfido Millicent lo vuole aggiungere alla sua collezione di animali imbalsamati

sabato 1 agosto, ore 21.30 - THE IMITATION GAME
un film di Morten Tyldum, con Benedict Cumberbatch, Keira Knightley, Matthew Goode, Mark Strong, Rory Kinnear, biografico, 113 min. Gran Bretagna, USA 2014.
Inghilterra, primi anni '50. Alan Turing, brillante matematico ed esperto di crittografia, viene arrestato per atti osceni. Turing inizia a raccontare la sua storia: durante la Seconda Guerra Mondiale gli era stato affidato, insieme a un piccolo gruppo di cervelloni, fra cui un campione di scacchi e un'esperta di enigmistica, il compito di decrittare il codice Enigma, ideato dai nazisti per comunicare le loro operazioni militari in forma segreta. È il primo di una serie di flashback che scandaglieranno la vita dello scienziato morto suicida a 41 anni e considerato oggi uno dei padri dell'informatica in quanto ideatore di una macchina progenitrice del computer.

sabato 8 agosto, ore 21.30 - I NOSTRI RAGAZZI
un film di Ivano De Matteo., con Alessandro Gassman, Giovanna Mezzogiorno, Luigi Lo Cascio, Barbora Bobulova, Rosabell Laurenti Sellers. Drammatico, 92 min. - Italia 2014
Massimo (Alessandro Gassmann) e Paolo (Luigi Lo Cascio) sono due fratelli assai diversi, il primo avvocato di grido e l'altro pediatra in un ospedale. Anche le loro rispettive mogli (Barbora Bobuľová e Giovanna Mezzogiorno) sono assai differenti, e spesso ostili fra loro. Ogni mese, da parecchi anni, si incontrano in un lussuoso ristorante, dove dialogano del più e del meno. La loro routine verrà spezzata da un video di alcune telecamere di sorveglianza che mostra due ragazzi, molto simili ai loro rispettivi figli, aggredire a calci e pugni una senzatetto. L'equilibrio delle due famiglie andrà in frantumi. Un evento tragico sta per abbattersi sulle due famiglie, e sia i fratelli che le rispettive mogli avranno visioni molto differenti su come procedere.

sabato 15 agosto, ore 21.30 - SCUSATE SE ESISTO
un film di Riccardo Milani, con Paola Cortellesi, Raoul Bova, Corrado Fortuna, Lunetta Savino, Cesare Bocci. Commedia, 106 min. Italia 2014.
Serena Bruno proviene da un paesino abruzzese, è laureata in architettura con il massimo dei voti, ha un master e conosce molte lingue straniere. Lavora a Londra, dove il suo talento e la sua dedizione sono adeguatamente apprezzati. Ma la nostalgia di casa è tanta, e Serena decide di tornare in Italia: naturalmente a Roma non trova un impiego nemmeno lontanamente paragonabile a quello che aveva in Inghilterra, e si arrabatta facendo tre lavori ben al di sotto delle sue capacità e competenze: arredatrice presso il Paradiso della cameretta, designer di cappelle funerarie per ricchi cafoni, e cameriera in un ristorante di lusso. A Roma intanto conosce Francesco, ragazzo gay con il quale stringe una profonda amicizia.

sabato 22 agosto, ore 21.30 - SELMA - LA STRADA PER LA LIBERTA'
un film di Ava DuVernay, Con David Oyelowo, Tom Wilkinson, Cuba Gooding Jr., Alessandro Nivola, Carmen Ejogo. Biografico, 127 min. Gran Bretagna 2014
Martin Luther King, Jr., per merito del suo movimento pacifico per il riconoscimento dei diritti in favore degli afroamericani, vince il premio Nobel per la pace a Oslo. La sua lotta tuttavia non è affatto conclusa, infatti Martin viene ricevuto dal neoeletto presidente Lyndon B. Johnson a cui chiede espressamente di garantire il pieno diritto di voto ai cittadini neri. Tale diritto è essenziale in quanto, sebbene teoricamente sia già concesso, ai neri, soprattutto negli stati del sud, è negato poiché essi non hanno alcun rappresentante nei seggi e nei tribunali; inoltre sempre per questa ragione essi subiscono continui attentati, pestaggi e minacce di vario genere a sfondo razziale ma gli autori di tali delitti, anche se arrestati, saranno scagionati facilmente da tribunali presidiati da soli bianchi. Il presidente spiega che la richiesta di King è giusta ma scomoda e creerebbe dissenso con gli stati del sud. King affranto prosegue la sua lotta a Selma, in Alabama, stato governato dal razzista George Wallace.

sabato 29 agosto, ore 21.30 - IL NOME DEL FIGLIO
un film di Francesca Archibugi, con Alessandro Gassman, Micaela Ramazzotti, Valeria Golino, Luigi Lo Cascio, Rocco Papaleo Commedia, 94 min. Italia 201
Paolo Pontecorvo, agente immobiliare con la battuta pronta e il vizio della beffa, e Simona, aspirante scrittrice di periferia col vizio della gaffe, aspettano un bambino. In occasione di una cena organizzata a casa di Betta e Sandro, sorella e cognato di Paolo alla quale partecipa anche il loro più grande amico Claudio, Paolo comunica con enfasi e convinzione il nome scelto per il nascituro. La famiglia, composta da professori universitari, insegnanti e musicisti allineati a sinistra, non reagisce bene davanti a quel nome, un nome 'inquadrato' a destra e dentro un passato drammatico per la nazione. Dibattito e scambio di idee degenerano presto in una messa in discussione di valori, scelte e persone, che non mancano di offendere e ferire tutti, nessuno escluso. Ognuno infatti ha un piccolo o grande segreto nascosto che in qualche modo riguarda anche gli altri e che potrebbe compromettere i loro rapporti, ma qualche volta l'amore può fare miracoli e rimettere ordine nel caos degli affetti.

Agenda del Cinema di Oggi, venerdì 24 luglio 2015

"Il grande Lebowski"
"La freccia azzurra" è uno dei migliori film animati italiani degli ultimi trent'anni, vederlo su uno schermo grande un piacere.
Yimou e Bolognini, l'horror classico e "Il grande Lebowski", ma anche "Trash" e "Mommy" per chi li ha persi in sala!


giovedì 23 luglio 2015

"Frank Soehnle", Manuelle Blanc al Teatro Astra


Appuntamento il 24 luglio a Torino al Teatro Astra alle ore 22.30 con Teatro a Corte: proiezione di FRANK SOEHNLE: FILIATION POÉTIQUE, un film di Manuelle Blanc.

Dedicato ad uno dei più grandi maestri del teatro di figura, fondatore del celebre Figurentheater Tübingen, il film di Manuelle Blanc osserva da vicino il processo creativo dietro la realizzazione dello spettacolo-capolavoro di Frank Soehnle, Wunderkammer. Filmato all’interno dell’atelier dell’artista in collaborazione con due marionettisti della compagnia, il lungometraggio porta sullo schermo una stanza delle meraviglie abitata da pupazzi e burattini, da personaggi dalle sembianze bestiali e da enigmatiche manifatture meccaniche, che una volta in scena prendono vita in un coro tanto bizzarro quanto affascinante. È possibile che questi oggetti abbiano un’anima? I segreti di questo incantevole universo, spiati dall’occhio attento e delicato delle telecamere, offrono al pubblico preziosi spunti di riflessione sulla capacità di meravigliarsi, mostrando quanto la libertà creativa, la sperimentazione e lo scambio artistico siano i veri motori della creazione di un’opera d’arte.

Giovane cineasta attiva dal 2000, Manuelle Blanc realizza lungometraggi e documentari dedicati a figure di spicco del mondo dello spettacolo dal vivo. Si concentra sul teatro di Krzysztof Warlikowski, sulle coreografie di Julie Dossavi e Michel Schweizer, e sul teatro di figura di Frank Soehnle e Adrian Kohler nella proposta presentata a Teatro a Corte. È da poco andato in onda per l’emittente televisiva francese ARTE un suo studio dedicato alle artiste del mondo occidentale e la Blanc è in procinto di realizzare un secondo episodio dedicato alle fotografe della storia, in occasione dell’inaugurazione al Musée d’Orsay di un’importante esposizione dal titolo Qui a peur des femmes photographes?

Da Palazzo Reale all'Ambrosio, l'estate continua

"Rebecca"
Prende il via lunedì 27 luglio (con qualche giorno di ritardo sul primo annuncio...) la parte 'al chiuso' della rassegna Cinema a Palazzo Reale: il cinema Ambrosio di corso Vittorio Emanuele II 52 ospiterà infatti ogni giorno un paio di titoli selezionati tra i classici proposti in questa e nelle precedenti edizioni della rassegna.

I primi titoli:

LUNEDI' 27
18.00 Quarto potere di O. Welles
21.00 Rebecca la prima moglie di A. Hitchcock

MARTEDI' 28
18.00 La parola ai giurati di S.Lumet
21.00 La grande Fuga di J.Sturges

MERCOLEDI' 29
18.00 Fino all’ultimo respiro di J.L.Godard
21.00 Quarto Potere di O.Welles

Film e novità nei cinema a Torino da giovedì 23 luglio 2015

"Fuochi d'artificio in pieno giorno"
Tutti i film in sala a Torino da oggi giovedì 23 luglio nelle sale di prima e seconda visione.

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono "Fuochi d'artificio in pieno giorno", "Il fidanzato di mia sorella", "Il luogo delle ombre" e "Il ragazzo della porta accanto".

Tra le proposte 'extra' l'anteprima di "Pixels" il 25 luglio (il film uscirà poi in sala mercoledì 29), "Wild Style" e "All work all play - Esl ESports".

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.

Agenda del Cinema di Oggi, giovedì 23 luglio 2015

"Leviathan"
Lungo elenco di proiezioni meritevoli oggi in città, con tanto cinema europeo di grande qualità, ma anche ""Whiplash" e "Birdman", da vedere almeno una volta su grande schermo.
La segnalazione del giorno è per "Leviathan", film russo intenso e passato un po' inosservato in sala...


mercoledì 22 luglio 2015

Il BIFF, un nuovo festival di cinema in città


Si chiama BIFF, acronimo di British Irish Film Fest il nuovo appuntamento festivaliero legato al cinema (e alla musica, e alla birra...) in programma a Torino negli spazi del Cineteatro Baretti dal 25 al 27 settembre. 

"La prima rassegna in Italia di film inglesi e irlandesi colpirà il Belpaese e la sua città forse più british in assoluto", scrivono gli organizzatori sul sito. "Una tre giorni di proeizioni, musica, birra, english food... tutto in rigoroso stile british...".

Il programma è in fase di ultimazione (qui potete leggere ciò che già si sa...), due i film finora ufficializzati: il classico di Ken Loach "Il vento accarezza l'erba" e il calciofilo "The firm" di Nick Love.

Il Film Fest è organizzato dall'Associazione culturale senza scopo di lucro "The Italian British Society".

La settimana di cinema a Palazzo Reale

"La città incantata"
Venerdì 24 luglio, per la prima volta nella storia della rassegna, verrà proposto un cartoon a Palazzo Reale: si tratta de "La città incantata" di Hayao Miyazaki, uno dei film scelti dal pubblico.

Sabato 25 luglio è in programma "Ultimo tango a Parigi" di Bernardo Bertolucci, domenica 26 luglio - in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema, e in occasione della mostra allestita alla Mole Antonelliana, “Cinema Neorealista. Lo splendore del vero nell’Italia del dopoguerra” (visitabile fino al 29 novembre) - per “Il cinema Neorealista” viene proposto "Sciuscià" di Vittorio De Sica.

Martedì 28 luglio Omaggio della rassegna a Pasolini a 40 anni dalla morte, con la proiezione di "Accattone", mercoledì 29 luglio "Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto" di Elio Petri e giovedì 30 luglio si festeggiano i 100 anni della nascita di Sinatra con "L'uomo dal braccio d'oro" di Otto Preminger, proposto in versione originale con sottotitoli in italiano.

Le proiezioni iniziano alle 22, la biglietteria apre alle ore 21. 
Il costo dell’intero è di 5,50 euro. Ridotto per universitari e i proprietari della Tessera Torino Musei a 5 euro. Gli over 65 pagano 4 euro.