mercoledì 29 luglio 2015

Dal 6 agosto la rassegna "Il Novecento: oppressioni e liberazioni attraverso il cinema"

"La caduta"
Dal 6 agosto al 10 settembre è in programma a Torino la rassegna cinematografica "Il Novecento: oppressioni e liberazioni attraverso il cinema", ospitata dal Museo Diffuso della Resistenza di corso Valdocco 4/a.

Dieci film per ripercorrere e riflettere sui grandi temi che hanno segnato il Novecento, arrivando fino a oggi. Le proiezioni, suddivise in quattro sezioni tematiche, si terranno il giovedì e la domenica pomeriggio presso la sala conferenze del Museo.
La rassegna, che fa parte di Liberazioni, il programma delle iniziative culturali del Polo del ‘900, è promossa e organizzata dal Museo e dall’Unione Culturale Franco Antonicelli, ed è curata dall’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza.

Giovedì 6 agosto alle ore ore 18 inaugurerà la rassegna la proiezione del film La caduta di Oliver Hirschbiegel (gli ultimi spietati e tormentati giorni di Hitler - impersonato da Bruno Ganz - e del suo più stretto entourage nella Berlino dell'aprile 1945, in cui avanzano i soldati dell'Armata rossa).

Il programma
Giovedì 6 agosto, ore 18
LA CADUTA di Oliver Hirschbiegal, Germania,  2004, 150'
Domenica 9 agosto, ore 16
VOGLIAMO VIVERE di Ernst Lubitsch, Usa, 1942, 99'
Giovedì 13 agosto, ore 18.30
L'UOMO CHE VERRÀ di Giorgio Diritti, Italia, 2009, 116'
Giovedì 20 agosto, ore 18.30
IL BUIO OLTRE LA SIEPE di Robert Mulligan, Usa, 1962, 124'
Domenica 23 agosto, ore 16
MARTIN LUTHER KING – I HAVE A DREAM Usa, 1963, 60'
Giovedì 27 agosto, ore 18.30
MIRACOLO A LE HAVRE di Aki Kaurismaki, Finlandia, Francia, Germania, 2011, 93'
Domenica 30 agosto, ore 16
LA CIOCIARA di Vittorio De Sica, Italia, 1960, 96'
Giovedì 3 settembre, ore 18.30
SIGNORINAEFFE di Vilma Labate, Italia, 2008, 95'
Domenica 6 settembre, ore 16
LA ZUPPA DEL DEMONIO di Davide Ferrario, 2014, 80'
Giovedì 10 settembre, ore 18.30
SENZA CHIEDERE PERMESSO di Pier Milanese e Pietro Perotti, Italia, 2014, 95'

Ingresso libero fino a esaurimento posti