venerdì 21 agosto 2015

A Torino un workshop sul documentario con Rossella Schillaci

A cura dell’Associazione Museo Nazionale del Cinema e dell’Associazione Antropocosmos, sabato 19 settembre dalle 10,00 alle 18,00 è in programma a Torino presso Cascina Roccafranca (via Edoardo Rubino 45) il Workshop di Cinema Documentario, un percorso dall'etnocinema al video partecipativo tra antropologia applicata e produzione audiovisiva, condotto da Rossella Schillaci in collaborazione con Valentina Noya.

Qual è il rapporto tra cinema e documentario? Famoso è il caso del grande documentarista ed antropologo Jean Rouch che porterà i suoi film alla Mostra del Cinema di Venezia e influenzerà Godard e gli altri autori del “cinéma verité”. Significativi sono anche gli esperimenti che porteranno al “direct cinema” in Inghilterra e negli Stati Uniti.

L’obiettivo di questo primo incontro del Tavolo Visual curato dall’Associazione Museo Nazionale del Cinema e dall’Associazione Antropocosmos è quello di fornire una prima conoscenza del cinema documentario antropologico, concentrandosi soprattutto sui diversi approcci e metodi utilizzati, sul rapporto con i protagonisti e sulla ricerca preliminare sul campo. Il workshop è realizzato in collaborazione con Cinemaitaliano.info e Agenda del Cinema a Torino.

Programma e spunti della giornata
Gli “antenati totemici” dell’antropologia visuale e del film etnografico: Margaret Mead e Gregory Bateson. Proiezione e analisi di sequenze tratte da First day in life of a new Guinea baby e Bathing babies in 3 cultures.

Observational film, film etnografico d’osservazione. Visione e analisi di alcune sequenze di film di David MacDougall.

Cine-trance etno-fiction e cinema partecipante. Visione e analisi di alcuni documentari ed estratti realizzati da Jean Rouch.

La fase di sviluppo e di ricerca e la scrittura di un progetto di film e documentario

Esempio pratico 1. Analisi e discussione di un progetto di documentario personale: La legge del mare e successivo sviluppo. Cosa è nato da questo progetto: i documentari Altra Europa e Il limite.
Le fasi di realizzazione del progetto e la creazione di altri corti durante la fase di sviluppo:

- Approdi, webdoc e mostra fotografica
- cortometraggio Solo questo mare
- cortometraggio Shukri, una nuova vita, realizzato per la televisione

- Spazio possibile di raccolta idee dei progetti dei partecipanti per un successivo workshop dedicato alla pre-produzione: idea, soggetto, raccolta documentazione, reperimento fondi, ricerca sul campo, scrittura trattamento, come si scrive un progetto.

Il video partecipativo a cura di Valentina Noya

Che cosa sono le metodologie visuali partecipative, in che contesti vengono utilizzate nella ricerca sociale e quali sono gli elementi che distinguono un video partecipativo?

Esempio pratico 2. Analisi e discussione di un progetto di documentario personale: Follow-up e precedenti fasi di realizzazione del progetto. Da cosa è stato generato questo progetto: il Photovoice con le Madri di Quartiere e il racconto collettivo Biancaneve.

Esempio pratico 3. Analisi e discussione di un progetto di documentario e di un video partecipativo a seguito di un progetto di Photovoice in Centro America.

Al termine della giornata, alle ore 21.00, verrà proiettato il film documentario Il limite (2012, 55′) di Rossella Schillaci.

Info e modalità d’iscrizione
Numero massimo partecipanti: 25 persone
Quota di iscrizione: 25,00 Euro
Modalità di iscrizione: inviare una mail con Nome, Cognome e un breve CV “creativo” a: info@amnc.it
Per eventuali informazioni telefonare allo 011-0765039 oppure al 347-5646645
Modalità di pagamento: il pagamento avverrà direttamente il 19 Settembre al desk di accoglienza presso la Cascina Roccafranca
Deadline iscrizioni: lunedì 14 Settembre 2015
Il Workshop si attiverà con un numero minimo di 10 partecipanti