mercoledì 30 settembre 2015

A Torino due iniziative per la Giornata Nazionale dell’Afasia


In occasione della VIII Giornata Nazionale dell’Afasia, in programma il 17 ottobre, nasce una serie di iniziative promosse dalla Fondazione Carlo Molo onlus e A.IT.A Piemonte con il patrocinio della Città di Torino: dall'1 al 31 ottobre nei cinema, in metro e sui mezzi pubblici GTT partirà una campagna di sensibilizzazione sul tema.

L’Afasia al cinema: i più importanti Circuiti cinematografici di Torino e Provincia proiettano la diapositiva disegnata da Paolo Galetto che promuove l’VIII Giornata nazionale dell’Afasia. In collaborazione con Immagine Ritrovata (Bologna). Aderiscono all’iniziativa i cinema Nazionale, Eliseo, Romano, F.lli Marx, Due Giardini, Centrale, Cinema Massimo e in provincia: Politeama (Ivrea), I Portici (Fossano), Il Mulino (Piossasco) Multisala Petrarca (Settimo T.se).

L’Afasia viaggia con noi: la campagna si espande, grazie alla collaborazione con GTT Gruppo Torinese Trasporti, ai monitor delle stazioni della Metropolitana e alla rete trasporti pubblici tramite campagna di affissione (7 – 18 ottobre).

Di diritto e di rovescio, tre film (gratuiti) sui diritti delle donne

"Dancing with Maria"
Di diritto e di rovescio, la rassegna annuale proposta dalla Consulta Femminile del Consiglio Regionale del Piemonte, in collaborazione con Aiace Torino, che esplora  attraverso il cinema temi nevralgici nella vita e nella storia delle donne e che da sempre riscuote attenzione e interesse notevoli da parte del pubblico, ritorna, dal 7 ottobre al 4 novembre 2015, a Torino e, novità di quest’anno, in due sale della Regione.
Le proiezioni sono a ingresso gratuito, previo ritiro dell’invito.

Il calendario

Mercoledì 7 ottobre ore 20:00 | TORINO Cinema Centrale, via Carlo Alberto 27
MIA MADRE
di Nanni Moretti, con Margherita Buy, John Turturro, Giulia Lazzarini, Nanni Moretti. Drammatico, 106′ – Italia, Francia, Germania 2015

Mercoledì 14 ottobre ore 20:00 | TORINO Cinema Lux, Galleria San Federico 33
ADVANCED STYLE – LE SIGNORE DELLO STILE
di Lina Plioplyte, Ari Seth Cohen, con Joyce Carpati, Ari Cohen, Lynn Dell, Zelda Kaplan, Jacquie Murdock. Documentario, 72′ – USA 2014

Mercoledì 21 ottobre ore 20:00 | TORINO Cinema Classico, piazza Vittorio Veneto 5
DANCING WITH MARIA
di Ivan Gergolet con Maria Fux, Martina Serban, Maria José Vexenat, Marcos Ruiz. Documentario, 75′ – Italia, Argentina, Slovenia 2014

Mercoledì 28 ottobre ore 20:00 | FOSSANO (CN) Cine-teatro I Portici, via Roma 74
MIA MADRE
di Nanni Moretti, con Margherita Buy, John Turturro, Giulia Lazzarini, Nanni Moretti. Drammatico, 106′ – Italia, Francia, Germania 2015

Mercoledì 4 novembre ore 20:00 | ASTI Sala Pastrone, via Leon Grandi 16
DANCING WITH MARIA
di Ivan Gergolet con Maria Fux, Martina Serban, Maria José Vexenat, Marcos Ruiz. Documentario, 75′ – Italia, Argentina, Slovenia 2014

Agenda del Cinema di Oggi, mercoledì 30 settembre 2015

"Il monello"
Secondo giorno di proiezione per "The Wall" versione Roger Waters, ma la giornata è ricca di impegni cinematografici: da Mankiewicz a Chaplin (passando per Lang e Hitchcock...), con Peckinpah e Claudel in aggiunta.
Serate speciali al Cecchi Point con "Gioia" e all'Unione Culturale con l'incontro con Cyop&Kaf.


martedì 29 settembre 2015

E TU PERCHE' NON RIDI?, proiezione speciale al cinema Romano


Anteprima nazionale sabato 3 ottobre 2015 ore 14.30 al Cinema Romano in Galleria Subalpina per il cortometraggio di Ramon Branda "E tu perché non ridi?", prodotto da Kangaroad.

Lui è un giovane come tanti, in una giornata come tante, in attesa di quell'attimo che cambierà la sua vita. Opera prima di Ramon Branda, il cortometraggio è interpretato da Lorenzo Branchetti.

Ingresso gratuito

I cinema di Torino e Piemonte in cui vedere "Nausicaa della Valle del Vento"


Il 5, 6 e 7 ottobre arriva finalmente nelle sale italiane "Nausicaä della Valle del vento", il primo lungometraggio scritto e diretto da Hayao Miyazaki che contribuì a consacrare definitivamente il suo successo sulla scena cinematografica internazionale.

Tratto dall’omonimo manga del Maestro giapponese, Nausicaä della Valle del vento racconta le vicende di una giovane principessa che combatte per sopravvivere in un mondo distrutto da disastri ecologici e dall’avidità dell’uomo. Una magnifica ed emozionante storia di coraggio e di speranza.

SINOSSI. In seguito ad un cataclisma che ha sconvolto l’intero pianeta, una foresta tossica ha ricoperto la maggior parte della superficie terrestre. In questo scenario apocalittico, dove una nuova guerra è sul principio di esplodere, il regno della Valle del Vento - governato da Jihl, padre della coraggiosa Principessa Nausicaä - è una delle poche zone ancora popolate. Nausicaä ha due doni: saper cavalcare il vento volando come gli uccelli e riuscire a comunicare con gli Ohm, i giganteschi insetti guardiani della foresta. Grazie alle sue abilità nonchè all’amore e alla stima del suo popolo, la Principessa Nausicaä intraprenderà una coraggiosa sfida volta a ristabilire la pace e a riconciliare l’umanità con la Terra.

I cinema di Torino e Piemonte in cui vedere "Nausicaa e la Valle del Vento":


Moving TFF, gli appuntamenti dal 3 all'8 ottobre 2015

"Adelante Petroleros"
Prosegue Moving TFF, un mese di iniziative "in movimento" attraverso la città legate al multiforme universo del cinema e intente a valorizzare la storia del Torino Film Festival. La manifestazione è ideata e coordinata da Altera e Centro di Cooperazione Culturale, realizzata in collaborazione con UCCA (Unione Circoli Cinematografici Arci), Arci Torino, Museo Nazionale del Cinema e Torino Film Festival.

Proiezioni di film, presentazioni, dibattiti, spettacoli teatrali, attività creative per i più piccoli ed eventi si terranno in tanti luoghi diversi di Torino - biblioteche, circoli, musei, librerie, piazze e cortili - per dare vita ad una edizione ancora più partecipata e ricca del Moving TFF 2015 con l’intenzione di coinvolgere sempre più la città.

Una ventina di proiezioni, che accompagneranno cinefili e non fino all'appuntamento con il 33° TFF (20 – 28 novembre 2015), organizzate sul territorio in maniera capillare, nei circoli Arci Torino e in molti altri luoghi della città (18 spazi in totale).
Inoltre, una serie di “appuntamenti trasversali’’, dove la protagonista è la Fantascienza, intesa come apertura di mondi possibili e messa in discussione del presente attraverso il sogno (o l'incubo) del futuro, renderanno omaggio alla retrospettiva del prossimo Torino Film Festival, “Cose che verranno. Cinema e mondi futuri” curata dal Direttore Emanuela Martini.
L'ingresso alle proiezioni è gratuito. Con tessera Arci nei circoli. Previo tesseramento gratuito e contestuale presso la Bibliomediateca Mario Gromo.

APPUNTAMENTI 3 - 8 OTTOBRE

L'Agenda in Radio: il podcast della 39^ puntata 28/9/2015


Trentanovesima puntata radiofonica dell'Agenda del Cinema a Torino sulle non-frequenze di Radio Banda Larga, trasmessa in diretta lunedì 28 settembre dalle 18 alle 19 (replica il venerdì alle 9).

Ospiti gli organizzatori del festival Cinemambiente, in programma dal 6 all'11 ottobre.

Ecco il podcast della puntata:



Agenda del Cinema di Oggi, martedì 29 settembre 2015

"Numero Zero"
È una serata profondamente cine-musicale quella di oggi: primo giorno (di tre) di proiezione del grandioso "Roger Waters The Wall", e unica occasione (per ora) di vedere l'interessante doc di Enrico Bisi "Numero Zero".
E poi Fellini e Peckinpah e Mankiewicz, per chi non si accontenta.


lunedì 28 settembre 2015

Nasce Mini SerieForum: iscrizioni aperte, al via dal 24 ottobre


Sta arrivando il MINISERIEFORUM, la nuova iniziativa del Serieforum: dal 24 Ottobre partirà il nuovo Laboratorio di cinema per bambini alla Casa del Quartiere di San Salvario, dove i piccoli spettatori potranno visionare spezzoni di cartoni animati e creare loro stessi un minifilm.

Le iscrizioni sono aperte fino a Mercoledì 21 Ottobre.

Per info scrivere a: Roberta 3493191552 robertadimattia@hotmail.it oppure Valentina 3491737556 valina.damelio@gmail.com

"Inside Out": un biglietto venduto a Torino su due (anche di più...) è per il film Pixar

"Inside Out"
Sempre incontrastato il dominio dell'animazione in questo inizio di stagione a Torino, con "Inside Out" capace di raccogliere oltre 18.000 spettatori (sui 33.000 complessivi in città!).

Secondo posto molto positivo di "Everest", direttamente da Venezia, che relega i "Minions" al terzo posto. Benino "Sicario", mentre gli spogliarellisti di "Magic Mike XXL" rimangono dietro al 'piccante' Brignano...

CLASSIFICA WEEK END  25-26-27 SETTEMBRE 2015

1 INSIDE OUT 18.166
2 EVEREST 4.651
3 MINIONS 2.746
4 SICARIO 2.376
5 TUTTE LO VOGLIONO 1.633
6 MAGIC MIKE XXL 1.242
7 DOVE ERAVAMO RIMASTI 1.191

TOTALE PRESENZE SABATO 15.957
TOTALE PRESENZE DOMENICA 17.490

TOTALE 33.447

(Dati Agis Piemonte e Valle d'Aosta)

Portofranco, dal 13 ottobre riparte la nuova stagione

"La scomparsa di Eleanor Rigby"
Riparte finalmente uno degli appuntamenti cinefili più importanti in città, Portofranco, la rassegna di cinema invisibile del cineteatro Baretti. Si comincia il 13 ottobre con "La Terra dei Santi".

CALENDARIO OTTOBRE - DICEMBRE 2015

Agenda del Cinema di Oggi, lunedì 28 settembre 2015


Dopo la scorpacciata del BIFF, oggi le scelte spaziano: dai classici di Ophuls e Peckinpah e Fellini a "Twin Peaks" in compagnia o Arrapaho al Blah Blah...
Serata "Rockman" in via dei Mercanti.



domenica 27 settembre 2015

Riapre il CUP (Cinema Underground Proprio) con "Rockman"

Nei sotterranei del Concertino dal Balconcino di via dei Mercanti 3 riapre lunedì 28 settembre il CUP (Cinema Underground Proprio) con una proiezione e l'incontro con l'autore: ROCKMAN, tratto dal libro 'DAI CARAIBI AL SALENTO Nascita, evoluzione e identità del reggae in Puglia' di Tommaso Manfredi, Rockman è un film del 2011 diretto da Mattia Epifani. Le origini del reggae in Puglia raccontate attraverso la coinvolgente storia di MilitantP, il leone del reggae pugliese, fondatore dei Sud Sound System.

Con MilitantP (Struggle, Sud Sound System), Shanty Kranty (Suoni Mudù), Nico Caldarulo (Suoni Mudù), Treble (ex Sud Sound System), Dj War (ex Sud Sound System), Papa Ricky, Skin UP (Struggle), Pippo d'Ambrosio (Struggle), Mimmo SuperBass (Different Stylee), Rosapaeda (Different Stylee), Gianluca Iodice (Different Stylee) e DonCiccio.

Programma
ore 19.30
Raduno al portone
ore 19.45
Presentazione del film
Vino Primitivo
ore 20.00
Proiezione
ore 21.00
Incontro musicale con l'autore Tommaso Manfredi

CONTRIBUTO: 10 euro
Ingresso al Cup (proiezione e programma culturale)
bicchiere di vino primitivo
cofanetto dvd "Rockman" + libro "Dai Caraibi al Salento"

POSTI: 25
(meglio prenotare a balconcinema@gmail.com)

"Il caso Moro" inaugura la rassegna "Pallide Madri. Raccontare il terrorismo tra Italia e Germania"

"La prima linea"
La Bibliomediateca "Mario Gromo" del Museo Nazionale del Cinema, in collaborazione con la Fondazione Luigi Einaudi, presenta giovedì 1 ottobre alle ore 17.00, presso la sede della Fondazione Einaudi in via Principe Amedeo 34, la rassegna Pallide Madri. Raccontare il terrorismo tra Italia e Germania. Le proiezioni si terranno, a partire da giovedì 8 ottobre, presso la Sala Eventi della Bibliomediateca "Mario Gromo" nei mesi di ottobre e novembre.

All'incontro di presentazione, coordinato da Paolo Soddu, prenderanno parte Peppino Ortoleva, Marco Scavino e Silvio Alovisio. Le copie dei film tedeschi sono gentilmente concesse dal Goethe-Institut di Torino.

Scopo del ciclo di incontri è quello di fornire ad un pubblico non specialistico alcuni strumenti di base per inquadrare uno dei fenomeni storici fondamentali nella storia dell’Italia e della Germania dell’ultima fase del Novecento, proprio a partire da alcuni film che vi si confrontano anche utilizzando un filtro di matrice temporale; opere cioè che manifestano una tangibile volontà di meditazione – spesso filtrata attraverso l’esperienza del singolo – rispetto ad un materiale storico, sociale e umano complesso, ambiguo, in cui si incrociano i destini dei singoli e della collettività.

Programma delle proiezioni:

-       Giovedi 8 ottobre, ore 15,30             Il caso Moro (Giuseppe Ferrara, 1986)
-       Giovedi 22 ottobre, ore 15,30           Die innere Sicherheit (Sicurezza interna, Christian Petzold, 2000) – V.O. con sottotitoli in italiano
-       Giovedi 05 novembre, ore 15,30       La prima linea (Renato De Maria, 2009)
-       Giovedi 19 novembre, ore 15,30       Wer wenn nicht wir (Chi se non noi, Andres Veiel, 2010-11) – V.O. con sottotitoli in italiano

I quattro appuntamenti si propongono di mostrare come negli ultimi vent’anni il cinema italiano e quello tedesco abbiano realizzato una riflessione originale e meditata su quella che è stata l’esperienza del terrorismo  nei rispettivi Paesi. Ogni film verrà preceduto da una introduzione di contestualizzazione storica e cinematografica.

Agenda del Cinema di Oggi, domenica 27 settembre 2015

"Awaydays"
Chiusura oggi in grande per la prima edizione del BIFF: tutti al Baretti per un'immersione di cultura british-irish.
E poi: Carlo Lavagna presenta il suo "Arianna" ai fratelli Marx, Peckinpah omaggiato al Massimo, animazione e Haneke...


sabato 26 settembre 2015

"Il Monello" di Chaplin al Massimo per HISTOIRE(S) DU CINEMA

"Il Monello"
Il Museo Nazionale del Cinema, in collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Torino, propone, da settembre a novembre al Cinema Massimo, una nuova serie di appuntamenti dedicati ai classici della storia del cinema, dal muto fino agli anni Ottanta. Le proiezioni saranno introdotte da un docente. L’appuntamento è per ogni mercoledì dopo la replica del film proposto in Magnifiche Visioni.

Si comincia il 30 settembre, con il professor Giaime Alonge che introduce il film Il monello di Charles S. Chaplin (1921), il primo lungometraggio del regista. L’opera viene presentata con la musica composta dallo stesso Chaplin in occasione della riedizione, uscita nel 1971.
Ingresso euro 4 (3 euro per studenti universitari).

Mer 30, h. 18.00
Il monello (The Kid) di Charles S. Chaplin
(Usa 1921, 50’, Hd, b/n, did.or. sott.it.)
Un vagabondo trova casualmente, tra le macerie di un palazzo, un neonato abbandonato. Sulle prime pensa di disfarsene ma poi decide di tenerlo con sé. Primo lungometraggio di Chaplin, presentato con la musica da lui composta per la riedizione del 1971.

Agenda del Cinema di Oggi, sabato 26 settembre 2015

"London - The modern Babylon"
Seconda giornata per il BIFF al Baretti, con proiezioni imperdibili su cui spicca Julien Temple e il suo film londinese...
In giornata c'è anche molto altro però: "Orfeo 9" e "Matti a cottimo", Salvatore Striano e Torino Spiritualità, il punk italiano e Sam Peckinpah! Tutti al cinema, forza!


venerdì 25 settembre 2015

Lunedì 28/9 per l'Agenda puntata numero 39 su Radio Banda Larga


Lunedì 28 settembre 2015 alle 18 puntata numero 39 dell'Agenda del Cinema a Torino su Radio Banda Larga.

Ospite Gaetano Capizzi, direttore del festival Cinemambiente, in programma dal 6 all'11 ottobre.

L'appuntamento sarà dalle 18 alle 19 ai Laboratori di Barriera di via Baltea 3 a Torino e su www.radiobandalarga.it/play.

Dal martedì successivo la puntata sarà disponibile in podcast.


Cyop&Kaf a Torino per "Taranto. Un anno in città vecchia"


Tornano a Torino, dopo aver presentato al TFF il loro documentario "Il Segreto", cyop&kaf, ospiti questa volta martedì 30 settembre dalle 21 dell'Unione Culturale Antonicelli (via C. Battisti 4). Parteciperanno alla serata anche Angelo Cannata del Centro Studi, Documentazione e ricerca "Le Scjaje", e verrà presentato il libro: "Taranto. Un anno di città vecchia" e il video "Timoni al vento".

La città vecchia di Taranto «è un'isola ma non è isolata». Da una parte c'è il Mar Piccolo, bacino fertile di cozze prima dell'inquinamento da diossina. Dall'altra il Mar Grande che s'apre sul golfo e per secoli ha nutrito un'economia di pescatori. Sorgono intorno i quartieri dei Tamburi, Pio VI, Salinella, periferie urbane cresciute insieme all'espansione industriale. E oltre i Tamburi ecco le acciaierie incubatrici di speranze, polveri, lotte e devastazione ambientale. Oggi la città vecchia è in stato di abbandono.
Uno svuotamento accompagnato dai crolli, dai trasferimenti nelle case nuove, dai sentimenti di insicurezza, dalla sparizione di attività tradizionali, dal malessere della tossicodipendenza. Intorno il lento, universale, sbriciolamento dei rapporti umani in un'aria di polveri. Che ne sarà di Taranto vecchia? Fra gli scenari foschi d'un disfacimento definitivo e i sogni spettacolari abitati da «fondi europei», «turismo» e «aperitivi», si potrebbe intravedere «quella che chiamano una terza via». È la via difficile della riappropriazione dal basso dei luoghi, o «autorganizzazione». Un collettivo di pittori di strada ritrova la città vecchia e dipinge i muri a stretto contatto con gli abitanti e le loro storie. È un incendio di colori in mezzo ad altri focolai di resistenza. Fra i vicoli s'incontrano locali occupati, centri sociali, progetti autonomi di ristrutturazione, un'esile cooperativa di pescatori, un pittore collezionista, l'ultimo dei macellai...
E vive anche un centro studi – Le Sciaje – determinato a preservare e nutrire il patrimonio di ricordi, pratiche sociali e forme di vita. Esistono delle tracce lasciate da questi incendi: i disegni negli angoli e sui muri, un volume di foto e di testimonianze, un diario di bordo composto da immagini in movimento.

Box Office Torino: tutta la città a vedere "Inside Out"

"Inside Out"
Quasi 20.000 biglietti venduti in settimana per il capolavoro Pixar "Inside Out", un numero davvero notevole a cui si aggiungono i circa 2.800 dei "Minions": l'animazione piace ai torinesi!

Terzo posto a sorpresa ancora per Brignano, mentre si difendono bene le altre nuove uscite italiane: bene "L'attesa", straordinario il risultato di "Per amor vostro" in una sola sala.

Sorprende ancora il risultato di "Taxi Teheran" a un mese dall'uscita.

BOX OFFICE TORINO 18 - 24 SETTEMBRE 2015

1 INSIDE OUT 19.426
2 MINIONS 2.781
3 TUTTE LO VOGLIONO 2.390
4 DOVE ERAVAMO RIMASTI 2.185
5 L'ATTESA 1.551
6 PER AMOR VOSTRO 1.440
7 FANTASTIC 4 - 1.116
8 TAXI TEHERAN 1.056
9 NO ESCAPE - COLPO DI STATO 818
10 SANGUE DEL MIO SANGUE 799
11 VIA DALLA PAZZA FOLLA 769
12 MARGUERITE 734
13 SELF/LESS 638
14 NON ESSERE CATTIVO 613
15 EVEREST 606

(Dati Agis Piemonte e Valle d'Aosta)

I cinema di Torino e Piemonte in cui vedere "Roger Waters The Wall"


Nexo Digital presenta ROGER WATERS THE WALL, per tre giorni - dal 29 settembre all'1 ottobre - sul grande schermo il film evento in 4K e Dolby Atmos sul tour sold out dedicato al monumentale album dei Pink Floyd, un appuntamento unico seguito dall’esclusiva reunion tra Nick Mason e Roger Waters che risponderanno alle domande dei fan.

Considerato all’unanimità una pietra miliare della storia del rock e della carriera dei Pink Floyd con oltre 30 milioni di copie vendute nel mondo, l’album THE WALL fa coincidere uno dei vertici creativi della band inglese con il più importante contributo in termini compositivi del suo autore principale, ROGER WATERS. Il tutto in un’opera che, a 36 anni dalla sua pubblicazione su disco, ancora non smette di sorprendere per attualità, coinvolgimento emotivo e significato. Ne sono riprova, oltre alle sue successive ristampe e alla riduzione cinematografica che ne fece nel 1982 il regista Premio Oscar Alan Parker, anche e soprattutto i 219 concerti che lo stesso WATERS ha tenuto tra il 2010 e il 2013, riproponendo la monumentale opera rock nella sua interezza e infiammando le platee di tutto il mondo.
Ora proprio le immagini e i suoni di quel tour arrivano su grande schermo in ultra definizione anche in Dolby Atmos in contemporanea mondiale dopo il successo raccolto al Toronto International Film Festival. ROGER WATERS. THE WALL è infatti un film-evento che si sviluppa su più livelli: è l’esperienza di un concerto travolgente dell’album classico dei Pink Floyd, un road movie di Waters che fa i conti col passato e un emozionante film contro la guerra. Il film sarà seguito in via eccezionale dall’intima conversazione tra Roger Waters e Nick Mason che, per la prima volta dopo lo scioglimento della band, risponderanno insieme a una selezione di domande inviate dai fan. L’evento senza precedenti sarà distribuito in contemporanea mondiale il 29 settembre alle 20, ma i fan italiani, unici al mondo al momento, lo troveranno al cinema per tre giorni: il 29 e 30 settembre e l’1 ottobre. Le prevendite mondiali apriranno a partire dal 19 giugno.

Agenda del Cinema di Oggi, venerdì 25 settembre 2015

"The Firm"
Apre questa sera con una festa e con la proiezione di "The Firm" la prima edizione del festival BIFF, dedicato alla cultura inglese e irlandese.
Prosegue la rassegna su Sam Peckinpah, mentre "La Fille du 14 Juillet" continua il ciclo Non è un altro noioso film francese.


giovedì 24 settembre 2015

Martedì 6 ottobre riparte l'attività del Piccolo Cinema


Riparte da martedì 6 ottobre alle ore 21 l'attività del Piccolo Cinema, un 'autunno caldo' di proiezioni: si comincia con il nuovo triciclo QUE VIVA MEXICO! e la proiezione di VIVA ZAPATA! di Elia Kazan (USA, 1952, 113').

Città del Messico 1909. Dal libro di Steinbeck, vita del rivoluzionario messicano Emiliano Zapata e della sua lotta contro il dittatore Porfirio Diaz per i diritti dei contadini oppressi dai grandi proprietari terrieri. Premio a Cannes per la Miglior interpretazione maschile a Marlon Brando, Oscar per il Miglior attore non protagonista a Anthony Quinn.

Ingresso gratuito e tequila per tutti.

Il TOHorror Film Fest torna in città dal 7 al 10 ottobre

"L'Appel"
Torna sul luogo del delitto il ToHorror Film Fest per celebrare la sua XVma edizione, il Festival di Cinema e Cultura del Fantastico della Città di Torino sfoggia infatti i suoi pezzi migliori in quella che si può definire la sua cornice storica, e cioè il Blah Blah cine/club di via Po 21 dal 7 al 10 ottobre 2015.

Quindici anni di Mostri, Vampiri, Creature e Alieni. Quindici anni di cinema e cultura fantastica rigorosamente indipendente. Quindici anni in cui si è conosciuto artisti e incontrato nuovi amici. Cosa si dice ai quindicenni? Stai diventando grande, ed è proprio così.

"Ampliamo anche quest'anno la nostra visuale sul cinema e la cultura fantastica, cominciando dal tema che sfugge dai consueti sentieri della paura, per affrontare la materia assai cara agli amanti del fantastico dell'eroe (o ancor meglio anti eroe) super umano. PIÙ CHE UMANO è infatti il titolo e tema di questa edizione, che affronteremo nella panoramica e negli incontri che quest'anno avranno una forte presenza di letteratura a fumetti, sempre affiancando un autore affermato e uno emergente o in emersione, per non tradire lo spirito di ricerca continua del festival".
Sarà così per Claudio Chiaverotti, già autore di Dylan Dog e del personaggio di culto Brendon e Andrea Cavaletto, tra le nuove leve di casa Bonelli e astro nascente della scrittura di genere italiana, che si sfideranno a singolar tenzone giovedì 8 ottobre (Aperiterror/fumetti ore 19,30) nel presentare le loro nuove creature, rispettivamente Morgan Lost (Bonelli ed.) e Paranoyd Boyd (Ed. Inkiostro).

Stessa sorte per il secondo incontro dedicato ai fumetti quando a salire sul palco del TOHff2015 venerdì 9 ottobre alle 19,30 saranno Pasquale Ruju, autore di numerosi personaggi per Bonelli Editore qui alle prese con la sua ultima mini serie, Hellnoir (Bonelli ed.), e Pietro Gandolfi giovane e promettente scrittore alle prese qui con la serie indipendente The Noise (ed. Ora Pro Comics).

A chiudere la parte dedicata agli incontri non poteva mancare certo la letteratura, con l'occasione di assistere alla presentazione di KM 98 (Ed. Anordest) ultimo parto del più importante scrittore horror italiano contemporaneo, Danilo Arona qui in coppia con Edoardo Rosati e ancora Pietro Gandolfi in questa occasione alle prese con i suoi ultimi romanzi: William Killed The Radio Star (Dunwich ed.) e Clayton Creed (Vincent Books) per l'ultimo Aperiterror/libri di sabato 10 ottobre alle ore 19,30.

Ma il TOHorror è soprattutto un concorso cinematografico, incroceranno le lame perciò nei rispettivi concorsi ben 10 lungometraggi internazionali (Usa, Uk, Cuba, Messico, Canada, Germania, Francia, Spagna, Italia), che spaziano dal film horror (Anger of the Dead, E.N.D, Hostile, Evil Souls) all'animazione (Pos Eso, Fantasticherie di un Passeggiatore Solitario), dal comic movie (Fury) alla dark comedy (Nina Forever) fino alla Sci-Fi con il primo film di fantascienza cubano (Omega 3); 24 cortometraggi provenienti da svariate parti del mondo e 12 sceneggiature, tutti a contendersi la mannaia premio del festival. Mannaia che andrà anche ai vincitori dei premi speciali Antonio Margheriti (per l'inventiva artigianale), Anna Mondelli (miglior opera prima) e Bloody Simple per i migliori effetti speciali.

Il TOHORROR FILM FEST si concluderà sabato 10 ottobre non prima di aver terminato il discorso super umano non lontano da dove Federico Nietsche abbracciò il famoso equino, con la panoramica dedicata ai fan movie con protagonisti i super eroi: Self-Made Hero con alcune di queste folli, appassionate e divertentissime opere (The Batman Chronicles, Marvel Knight, Punisher: Dirty Laundry, Truth In Journalism, Spiderman Eclipse, Spawn The Recall, Batman Vs Dark Vader, Batman Dead End e altri). Ci sarà inoltre spazio prima della premiazione che decreterà i vincitori del TOHff 2015 di un paio di fuori programma, la presentazione di due progetti in fieri: Sidera serie TV in fase di progettazione diretta dal talento naturale Lorenzo Bianchini già vincitore del ToHorror 2013 per il miglio lungometraggio (Across the River) e prodotta da Collective Picttures e Sangue Misto, film collettivo ad episodi presentato come il primo film horror multietnico dal suo ideatore e coregista Davide Scovazzo, di cui si vedrà l'episodio Rigorosamente Dissanguati Da Vivi.

Film e novità nei cinema a Torino da giovedì 24 settembre 2015

"Un mondo fragile"
Tutti i film in sala a Torino da oggi giovedì 24 settembre nelle sale di prima e seconda visione.

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono "Sicario", "La prima luce", "Ritorno alla vita" (in lingua originale al Centrale, in 3D al Massimo), "Magic Mike XXL", "Everest", "Un mondo fragile", "L'esigenza di unirmi ogni volta con te", "Arianna", "The Green Inferno" e "The Transporter Legacy".

Tra le proposte 'extra' "Roger Waters The Wall" e "Dietro gli occhiali bianchi".

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.

Agenda del Cinema di Oggi, giovedì 24 settembre 2015

"Getaway!"
Ultima, ricca giornata di programmazione per il Prix Italia, con incontri, proiezioni e premiazioni.
Al cinema Massimo prosegue la rassegna dedicata a Sam Peckinpah, mentre per Torino Spiritualità segnaliamo la proiezione del doc "Uomini di mais" al Cecchi Point.


mercoledì 23 settembre 2015

L'Agenda in Radio: il podcast della 38^ puntata 21/9/2015


Trentottesima puntata radiofonica dell'Agenda del Cinema a Torino sulle non-frequenze di Radio Banda Larga, trasmessa in diretta lunedì 21 settembre dalle 18 alle 19 (replica il venerdì alle 9).

Ospiti gli organizzatori del festival BIFF British Irish Film Fest, in programma dal 25 al 27 settembre al Baretti.

Ecco il podcast della puntata:




Carlo Lavagna e Ondina Quadri presentano "Arianna" ai Fratelli Marx


Il 27 settembre alle ore 17.20, il regista Carlo Lavagna e l'attrice protagonista Ondina Quadri saranno presenti in sala al cinema Fratelli Marx di Torino, per presentare "Arianna" il primo lungometraggio di finzione di Lavagna, presentato alle Giornate degli autori di Venezia72 e vincitore del premio PELLESTRINA come migliore scoperta italiana, premio FEDEORA a Ondina Quadri come miglior attrice emergente del festival.

Sono nata due volte, anzi tre. Bambino la prima in un giorno di gennaio stranamente caldo a Roma. Pochi anni più tardi sono nata di nuovo, questa volta bambina, sulle colline boscose dell’Italia centrale. La terza volta sono nata io l’estate in cui mio padre riprese la casa sul lago dove ero cresciuta”.  Questo l'avvio di Arianna, delicato esordio di Carlo Lavagna a Venezia 72 (Giornate degli Autori) e in sala dal 24 settembre con Luce Cinecittà.

Rights on the Movie, una rassegna a Torino dal 6 ottobre

"Gabrielle"
A ottobre inizia a Torino al cinema Romano una nuova rassegna, Rights on the Movie, voluta dal Comitato regionale per i Diritti Umani.

«Il riconoscimento universale ed il rispetto della dignità di tutti gli esseri umani e dei loro diritti inalienabili rappresentano un traguardo importante per una società democratica nei fatti e non solo nelle parole. Nel solco di tale orientamento, il Comitato regionale per i Diritti Umani ha promosso, con la collaborazione dell’AIACE, la rassegna cinematografica “Rights on the MOViE”, che affronta e declina tali complesse tematiche in una grande varietà di sguardi. Con proiezioni aperte e gratuite per tutta la cittadinanza saranno presentate otto pellicole molto diverse e tutte intense, precedute da un’introduzione degli esperti che compongono il Comitato: una riflessione necessaria in un momento di “urgenza” sociale ed umanitaria, che vuole essere nel contempo un atto di coraggio e fiducia in una possibile riappropriazione di valori, nel contesto globale della libertà e dei diritti umani. Il filo rosso che lega tra loro le storie e i protagonisti dei film selezionati è senz’altro la scelta dell’ esserci, la volontà di agire in prima persona per affermare istanze di giustizia e desideri di verità, con  la necessaria presa  di coscienza che diviene motore per  la diffusione di una cultura basata sul rifiuto di ogni tipo di discriminazione e sulla costruzione di una nuova civiltà dei diritti», ha detto il Presidente del Consiglio regionale del Piemonte e del Comitato regionale per i Diritti Umani, Mauro LAUS.

I film
Martedì 6 ottobre - Ore 20
GABRIELLE – UN AMORE FUORI DAL CORO
di Louise Archambault, con Gabrielle Marion-Rivard, Mélissa Désormeaux-Poulin, Alexandre Landry, Vincent-Guillaume Otis – Drammatico, 104′ – Canada 2013
Gabrielle ha vent’anni, un deficit intellettivo e un grande amore, Martin. Vivace e dotata di un grande talento musicale, Gabrielle canta nel coro de Les Muses de Montréal e vive in un centro per ragazzi ‘come lei’. Amata e legata a Sophie, la sorella maggiore che sogna di raggiungere il fidanzato in India, Gabrielle ama riamata Martin e desidera con lui un appartamento e un appuntamento, dove consumare la loro prima volta. Osteggiati dalla madre di Martin, Gabrielle e Martin vengono ingiustamente separati. Ma Gabrielle è decisa a vivere una vita normale. Un concerto d’estate e una canzone di Robert Charlebois realizzeranno i suoi sentimenti e la sua ‘indipendenza’.

Martedì 13 ottobre - Ore 20
LE COSE BELLE
di Agostino Ferrente, Giovanni Piperno  – Documentario, 88′ – Italia 2013
Attraverso una relazione molto articolata tra testa e cuore, il documentario di Ferrente e Piperno registra il loro presente e richiama il loro immediato passato. L’esperienza umana di Silvana, Adele, Enzo e Fabio si colloca nella dimensione reale, in una città che ha assunto i contorni inquietanti di un luogo in declino per le faide camorristiche, l’emergenza rifiuti, la crescita dell’immigrazione e le conseguenti dinamiche urbane, economiche, sociali e umane. Le cose belle riflette allora sulla realtà sociale e culturale di Napoli, interrogando o facendosi interrogare da quattro ragazzi che volevano essere modelle, ballerine, cantanti o calciatori, magari sposarsi, magari avere un appartamento in centro o magari ancora tornare nella casa della prima infanzia. Volevano tante cose belle, quelle che si augurano alle persone congedandosi da loro, quelle che anche i napoletani pronunciano in italiano perché siano comprensibili e annuncio di buon auspicio.

Martedì 20 ottobre - Ore 20
IO STO CON LA SPOSA
di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande, Khaled Soliman Al Nassiry. Con Tasneem Fared, Abdallah Sallam, MC Manar Manar, Alaa Bjermi, Ahmed Abed – Docu-fiction, 89′ – Italia, Palestina 2014
Documentario nomade finanziato ‘dal basso’, Io sto con la sposa mette letteralmente in schermo un matrimonio e il suo corteo di invitati mai così partecipi. Perché i cinque protagonisti di questa avventura sono in fuga dalla guerra e dal loro Paese fiaccato dalla belligeranza. Palestinesi e siriani sopravvissuti ai marosi, sbarcati a Lampedusa e decisi a raggiungere ‘creativamente’ la Svezia. Ad aiutarli un regista, un giornalista e un poeta sirano-palestinese convinti che nella vita prima o poi bisogna scegliere da che parte stare. Schierati da quella del sogno, disattendono le leggi del Vecchio Continente e arrivano in meta. Non la casa base ma una nuova casa, che alleggerisca a chi ha chiesto loro soccorso, le ragioni per cui hanno rischiato la vita, spaiato i loro affetti e abbandonato tutto quello che avevano costruito.

Martedì 27 ottobre - Ore 20
TIMBUKTU
di Abderrahmane Sissako, con Ibrahim Ahmed, Toulou Kiki, Abel Jafri, Fatoumata Diawara, Hichem Yacoubi – Drammatico, 97′ – Francia, Mauritania 2014
A poca distanza da Timbuktu, dove domina la polizia islamica impegnata in una jihad in cui divieto si aggiunge a divieto, una famiglia vive tranquilla sulle dune del deserto. Sotto un’ampia tenda Kidane, Satima e la loro figlia Toya possono solo cogliere dei segnali di quanto accade in città. Il giorno in cui il loro pastore dodicenne si lascia sfuggire la mucca preferita che distrugge le reti di un pescatore nel fiume che scorre tra la sabbia, tutto però muta tragicamente. L’animale viene ucciso e Kidane non accetta il sopruso.

Martedì 3 novembre - Ore 20
SELMA
di Ava DuVernay, con David Oyelowo, Tom Wilkinson, Cuba Gooding Jr., Alessandro Nivola, Carmen Ejogo – Biografico, 127′ – Gran Bretagna 2014
Nella primavera del 1965 un gruppo di manifestanti, guidati dal reverendo Martin Luther King, scelsero la cittadina di Selma in Alabama, nel profondo sud degli Stati Uniti, per manifestare pacificamente contro gli impedimenti opposti ai cittadini afroamericani nell’esercitare il proprio diritto di voto.
L’afroamericana 42enne Ava DuVernay, miglior regista al Sundance Film Festival del 2012 per Middle of Nowhere, sceglie a sua volta quell’episodio storico come cartina di tornasole della battaglia per i diritti civili in America e offre un ritratto complesso e sfaccettato di una delle personalità più influenti e meno cinematograficamente documentate del passato americano.

Martedì 10 novembre - Ore 20
NON ACCETTARE SOGNI DAGLI SCONOSCIUTI
di Roberto Cuzzillo, con Giuseppe Claudio Insalaco, Daniel De Rossi – Drammatico, 70′ – Italia 2015
Le nuove leggi anti-gay sono state appena approvate in Russia. Dopo una gara a San Pietroburgo, il nuotatore italiano Massimo incontra un russo della sua stessa età, Vladimir, che lavora come interprete per la delegazione della quale fa parte Massimo. I due uomini si innamorano, ma dovranno affrontare le barriere culturali tra loro, così come i vecchi e nuovi stereotipo della figura del macho.

Martedì 17 novembre - Ore 20
MATEO
di Maria Gamboa, con Carlos Hernández, Felipe Botero, Miriam Gutiérrez, Samuel Lazcano, Leidy Nino – Drammatico, 86′ – Colombia, Francia 2014
Colombia, regione centrale del fiume Magdalena. Mateo è un adolescente che vive solo con la madre e subisce il fascino dello zio Walter, arricchitosi come strozzino, un essere umano violento e senza pietà. Per evitare di venire espulso da scuola, Mateo accetta di frequentare un corso di teatro, condotto da un prete che sta cercando di aiutare la comunità ad uscire dalla paura e dalla connivenza con la criminalità. Il corso apre gli occhi al ragazzo sulla pericolosità dello zio, ma potrebbe essere troppo tardi.

Martedì 24 novembre - Ore 20
DIFRET – IL CORAGGIO DI CAMBIARE
di Zeresenay Berhane Mehari, con Meron Getnet, Tizita Hagere, Haregewoin Assefa, Shetaye Abreha, Mekonen Laeake – Drammatico, 99′ – Etiopia, USA 2014
1996, Etiopia. In un villaggio nell’area di Addis Abeba la quattordicenne Hirut viene rapita e violentata da colui che la pretende come sposa nonostante l’opposizione dei genitori di lei. La ragazzina riesce a fuggire impossessandosi di un fucile e uccidendo il suo sequestratore come auto difesa. Tutto però è contro di lei, sia la legge dello stato sia le regole ancestrali delle comunità rurali. Solo Meaza Ashenafi, avvocato e leader dell’associazione Andenet (uno studio legale al femminile che assiste gratuitamente donne che altrimenti non avrebbero alcuna possibilità di difendersi dai soprusi di una società dominata dai maschi) decide di assisterla. La battaglia contro i pregiudizi non sarà facile né indolore.

"I Sogni del Lago Salato" di Andrea Segre il 7 ottobre a Torino


"I Sogni del Lago Salato" di Andrea Segre, dopo Venezia e Locarno, arriva finalmente a Torino: il prossimo 7 ottobre al cinema Fratelli Marx (orario da definire), il documentario verrà presentato in sala dallo stesso Segre.

"Volevo andare in Kazakistan. Perdermi in terre di confine, in orizzonti talmente ampi da diventare intimi. "I sogni del lago salato" sono sogni che ho cercato nelle steppe asiatiche e che ho poi ritrovato nella cantina di mio zio Alberto, dove piccoli antichi sogni erano custoditi nelle pellicole 8 mm di 50 anni fa".

Ingresso con biglietto.

Agenda del Cinema di Oggi, mercoledì 23 settembre 2015

"Sicario"
Penultima giornata di Prix Italia a Torino: tra le tante cose da segnalare, impossibile non soffermarsi sull'anteprima di questa sera al cinema Massimo dell'atteso film "Sicario" di Denis Villeneuve, in sala da domani.
Per il resto: "Iris" e Peckinpah, oppure le moto di "Fino all'ultima staccata".


martedì 22 settembre 2015

Vincenzo Marra presenta "La Prima Luce" al cinema Romano

"La prima luce"
Venerdì 2 ottobre il regista Vincenzo Marra sarà a Torino al cinema Romano per presentare al pubblico in sala allo spettacolo delle ore 20 il suo film "La Prima Luce", presentato in anteprima all'ultima Mostra di Venezia e interpretato da Riccardo Scamarcio.

Sinossi: Marco, giovane e cinico avvocato rampante, vive a Bari con la sua compagna Martina e il loro piccolo Mateo di 8 anni. Martina, latino americana, si è trasferita in Italia dopo aver conosciuto Marco. La nostra storia inizia quando il rapporto tra i due è ormai alla fine. Martina vuole tornare a vivere nel suo paese con Mateo ma questa scelta escluderebbe Marco e lui non glielo consente, troppo profondo è l’amore e il legame con suo figlio. Dopo un periodo lacerante, Martina decide di scappare insieme a Mateo e si reca nel suo paese facendo perdere ogni traccia. Il tempo per Marco inizia a scorrere più lento, non ha nessuna notizia di suo figlio e dopo un periodo di angoscia e sbandamento decide di andare a cercarlo. Una volta arrivato in Sud America si ritrova in una metropoli di 6 milioni di persone, indifferente e indecifrabile. Dopo lunghe e inconcludenti ricerche Martina e Mateo sembrano davvero essere svaniti nel nulla, ma… La Prima Luce racconta quanto può essere straziante una separazione e come l'amore di un padre per suo figlio possa superare ogni confine.