domenica 27 settembre 2015

"Il caso Moro" inaugura la rassegna "Pallide Madri. Raccontare il terrorismo tra Italia e Germania"

"La prima linea"
La Bibliomediateca "Mario Gromo" del Museo Nazionale del Cinema, in collaborazione con la Fondazione Luigi Einaudi, presenta giovedì 1 ottobre alle ore 17.00, presso la sede della Fondazione Einaudi in via Principe Amedeo 34, la rassegna Pallide Madri. Raccontare il terrorismo tra Italia e Germania. Le proiezioni si terranno, a partire da giovedì 8 ottobre, presso la Sala Eventi della Bibliomediateca "Mario Gromo" nei mesi di ottobre e novembre.

All'incontro di presentazione, coordinato da Paolo Soddu, prenderanno parte Peppino Ortoleva, Marco Scavino e Silvio Alovisio. Le copie dei film tedeschi sono gentilmente concesse dal Goethe-Institut di Torino.

Scopo del ciclo di incontri è quello di fornire ad un pubblico non specialistico alcuni strumenti di base per inquadrare uno dei fenomeni storici fondamentali nella storia dell’Italia e della Germania dell’ultima fase del Novecento, proprio a partire da alcuni film che vi si confrontano anche utilizzando un filtro di matrice temporale; opere cioè che manifestano una tangibile volontà di meditazione – spesso filtrata attraverso l’esperienza del singolo – rispetto ad un materiale storico, sociale e umano complesso, ambiguo, in cui si incrociano i destini dei singoli e della collettività.

Programma delle proiezioni:

-       Giovedi 8 ottobre, ore 15,30             Il caso Moro (Giuseppe Ferrara, 1986)
-       Giovedi 22 ottobre, ore 15,30           Die innere Sicherheit (Sicurezza interna, Christian Petzold, 2000) – V.O. con sottotitoli in italiano
-       Giovedi 05 novembre, ore 15,30       La prima linea (Renato De Maria, 2009)
-       Giovedi 19 novembre, ore 15,30       Wer wenn nicht wir (Chi se non noi, Andres Veiel, 2010-11) – V.O. con sottotitoli in italiano

I quattro appuntamenti si propongono di mostrare come negli ultimi vent’anni il cinema italiano e quello tedesco abbiano realizzato una riflessione originale e meditata su quella che è stata l’esperienza del terrorismo  nei rispettivi Paesi. Ogni film verrà preceduto da una introduzione di contestualizzazione storica e cinematografica.