venerdì 4 settembre 2015

Tre giorni al Classico con il CINEMA CATALANO in MOSTRA

"10.000 km"
Per tre serate, da giovedì 17 a sabato 19 settembre, Torino incontrerà la Catalogna al cinema, grazie a “CINEMA CATALANO in MOSTRA a TORINO”, una rassegna dedicata al vivace panorama cinematografico della regione autonoma spagnola con lingua e cultura proprie che negli ultimi anni si è confermata fucina creativa capace di farsi conoscere e apprezzare nei principali festival cinematografici europei e mondiali.

Organizzato dall’Institut Ramon Llull - Istituto pubblico per la promozione della lingua e la cultura catalane - e da EXIT media, “CINEMA CATALANO in MOSTRA a TORINO”, sancirà un ideale gemellaggio tra Catalogna e Piemonte lungo il filo conduttore del cinema.
Torino, città italiana di riferimento nel panorama cinematografico, ospiterà questa manifestazione che si terrà al Cinema Classico di Piazza Vittorio Veneto per fare il punto sulla produzione catalana recente, omaggiare quella del passato e incontrare di persona registi e ospiti di rilievo.

“CINEMA CATALANO in MOSTRA a TORINO” vuole avvicinare il pubblico torinese a una cinematografia che affonda le proprie radici nel territorio d’origine, ma che ha saputo raggiungere un livello di eccellenza internazionale, grazie alla varietà delle proposte e al rinnovamento del linguaggio cinematografico delle nuove generazioni d’autori.
Fiori all’occhiello di questa importante onda produttiva sono la qualità delle opere realizzate, riconosciuta e apprezzata da critica e pubblico, e la varietà dei generi toccati: dai film più commerciali ai documentari di creazione, passando attraverso film d’autore e lavori di ricerca.

La rassegna si aprirà giovedì 17 settembre, alle ore 19.30, con un classico del cinema catalano Brigada Criminal di Ignacio F. Iquino del 1950, raro esempio di noir spagnolo che pose le basi del genere in Catalogna, divenendo celebre per l’accurata ricostruzione del processo d’indagine svolto dalla polizia negli anni '50. Il film sarà introdotto da Esteve Riambau, direttore della Filmoteca de Catalunya.

Il programma proseguirà venerdì 18 e sabato 19 settembre con quattro tra le migliori pellicole catalane della stagione.
Venerdì 18, alle ore 19.00, 10.000 km di Carlos Marqués-Marcet, vincitore del Premio Goya 2015 per il Miglior Regista Esordiente. Il film è una delicata commedia dolce amara che racconta la storia di un amore a distanza vissuto tra Barcellona e Los Angeles e affidato a internet e ai collegamenti Skype. Protagonista l’attrice Natalia Tena, già interprete della saga di Harry Potter e della serie culto Il Trono di Spade.

Alle 21.00 Stella Cadente di Lluis Miñarro, ripercorre il breve e instabile regno in Spagna (1871-1873) di Amedeo di Savoia, Re del Piemonte e primo Duca d’Aosta, rispecchiando la crisi attuale. Il film, presentato al Festival di Rotterdam e al Torino Film Festival, è un susseguirsi di sequenze di grande bellezza e impatto visivo, dalle evidenti influenze pittoriche, che raffigurano la vita a palazzo.
A introdurre il film il regista e produttore Lluis Miñarro.

La mostra si chiuderà sabato 19 con Murieron por encima de sus posibilidades (Sono morti al di sopra delle loro possibilità) di Isaki Lacuesta e El somni di Franc Aleu (Il sogno del Celler de Can Roca).
Isaki Lacuesta è l’enfant terrible del nuovo cinema spagnolo, apprezzato in tutta Europa per il talento registico e per la capacità di portare sullo schermo storie originali attraverso generi e registri narrativi diversi. In Murieron por encima de sus posibilidades, (ore 19.00), ha messo al servizio di un cast di prima grandezza (José Coronado, Ángela Molina, Sergi López…) una sceneggiatura irriverente e cinica,   che mostra le gesta di un gruppo di malati mentali fuggiti dalla clinica in cerca di giustizia sociale.
A seguire, alle 21.00, El somni di Franc Aleu, documentario di creazione che porta sullo schermo Jordi, Josep e Joan Roca, tre fratelli chef che da anni rappresentano la vetta irraggiungibile della gastronomia spagnola. La loro cucina è una porta sul futuro, “immaginifica, avanguardistica, tecno-emozionale”, secondo le parole del noto critico Pau Arenós.
Immagini, materia, musica, gusto e olfatto si mescolano in questo viaggio in compagnia di ospiti come Ferran Adrià, Zubin Mehta, Miquel Barceló, Freida Pinto, Silvia Pérez Cruz o Harold McGee.
Il film sarà introdotto dal regista Franc Aleu.

Tutti i film della rassegna “CINEMA CATALANO in MOSTRA a TORINO” saranno proiettate al Cinema Classico (Piazza Vittorio Veneto 5), in versione originale catalana con sottotitoli in italiano.
Il biglietto d’ingresso alla proiezione unica è a 4€, per la doppia proiezione il biglietto giornaliero è 7€.