domenica 15 novembre 2015

La storia del documentario con "L'uomo con la macchina da presa"

"L'uomo con la macchina da presa"
Per la rassegna STORIA DEL DOCUMENTARIO. Tra cinema e antropologia - che dedicherà ampio spazio ai grandi classici del documentario ed è organizzata con l’Università degli Studi di Torino - lunedì 17 novembre al cinema Massimo alle ore 18 proiezione del film L’uomo con la macchina da presa di Dziga Vertov. Introduce Franco Prono.

La rassegna, che proseguirà con due appuntamenti mensili, fino a gennaio 2016, è organizzata con gli insegnamenti di Antropologia visiva (Dipartimento di Culture, Politica e Società) e di Storia del cinema documentario (Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Torino) e le proiezioni saranno introdotte dai professori Cecilia Pennacini e Franco Prono. Ingresso euro 4 (3 euro per studenti universitari).

Dziga Vertov
L’uomo con la macchina da presa
(Urss 1929, 67’, Hd, b/n, did. or. sott. it.)
Una giornata, dall'alba al tramonto, di un cineoperatore che gira per Mosca alla ricerca del materiale da riprendere. Il film più celebre di Dziga Vertov e una delle opere sperimentali più significative del secolo. Manifesto delle teorie sul Cineocchio (Kinoglazìl), fu realizzato dal regista con il fratello Mikhail Kaufman.