mercoledì 30 dicembre 2015

Il collettivo Mylfestival presenta la nuova rassegna Face On

"Laurence Anyways"
Novità dell’anno cinematografico a Torino è l’avvio di una rassegna che è il risultato di un progetto ibrido, svolto in collaborazione dal Museo Nazionale del Cinema e dall’Università di Torino, che vede coinvolti studenti e studiosi con l’obiettivo di creare una rassegna destinata specificamente al pubblico giovanile.
L’intero processo di costruzione della rassegna è stato gestito da una quindicina di studenti provenienti da discipline diverse, a costituire il gruppo di lavoro denominato Mylfestival (acronimo di Movies You'll Like Festival) che propone da gennaio a maggio un ciclo di film sul tema della maschera, formulato secondo un criterio di dialogo fra cinema edito e inedito in Italia. Lo scopo è quello di coprire organicamente gli interessi e i desideri di diverse fasce culturali di pubblico e nel contempo proporre film trascurati dal mercato nazionale.

Ambizione di Mylfestival è anche quella di stimolare un dibattito spontaneo dopo la visione, che si è scelto di proporre come esperienza ulteriore sull’esempio della veneranda tradizione dei cineforum, ma in una forma ingentilita, per far riemergere la bellezza della discussione.

Primi due film della rassegna lunedì 11 alle ore 21.00 Scream 4 di Wes Craven e lunedì 25 alle ore 21.00 Laurence Anyways di Xavier Dolan.

Ad ogni film, infine, sarà abbinato un cortometraggio che verrà scelto dal pubblico in sala relativamente all’appuntamento successivo. Ingresso 3.00 euro.

Calendario delle proiezioni

Lun 11 gennaio, ore 21.00
Wes Craven
Scream 4
(Usa 2011, 110’, Hd, col., v.o. sott.it.)
Sono passati più di dieci anni dalle stragi di Woodsboro, timida cittadina americana dove del famigerato Ghostface non resta che lo sfilacciato mito residuale. Il serial killer in maschera però è tornato, e le regole del gioco stanno per cambiare. L'ultimo film di Wes Craven, summa poetica che rimescola gli stilemi del passato preservandone i cardini, ironia e tensione, è il punto d'arrivo di una riflessione sulla postmodernità sedimentata sul filone slasher, che spinge lo spettatore a chiedersi: "qual è il mio film horror preferito?".
Introduzione e dibattito finale a cura di Bruno Surace, Federica Scarpa, Elisa Gasti


Lunedì 25 gennaio, ore 21.00
Xavier Dolan
Laurence Anyways
(Francia/Canada 2011, 159’, HD, col., v.o. sott.it.)
Cosa succede quando cadono le maschere? Laurence Anyways è un film che fin dal titolo sostiene l’identità dei personaggi anche di fronte ai cambiamenti più estremi. Dolan racconta la storia delle responsabilità che la decisione di Laurence impone a lui stesso e alle persone che lo circondano. Mai con occhio giudicante o prendendo le parti di un solo personaggio, con incredibile delicatezza, siamo trascinati nella profonda complessità dei rapporti umani. Tra l’euforia dei colori e della musica tipici della cultura queer, tra virtuosismi e citazioni registiche, viene indagato quel territorio dove l’uso della parola “normalità” non è più giustificabile. Lo sguardo del film mostra il percorso di ognuno per abbattere le proprie categorie sociali, sessuali e culturali. L’enfant prodige del cinema non sbaglia un colpo, standing ovation, anyways!
Introduzione e dibattito finale a cura di Cecilia Defilippi, Ilaria Magariello, Andrea Oliva