martedì 29 dicembre 2015

Il Museo Nazionale del Cinema rende omaggio a Mario Brenta


Il Museo Nazionale del Cinema rende omaggio al regista Mario Brenta, in continuità con la Cineteca Nazionale che gli ha dedicato di recente un’ampia retrospettiva, con proiezione di due tra i suoi ultimi documentari: mercoledì 13 gennaio alle ore 18.30 Corpo a corpo e alle ore 20.30 Calle de la Pietà.

Regista di documentari e film di finzione, direttore della fotografia, docente all’Università di Padova e a Ipotesi Cinema, Mario Brenta è una figura di assoluta unicità nel panorama cinematografico italiano. L’autore veneziano sarà presente alle proiezioni per incontrare il pubblico in sala. Ingresso libero.

Mario Brenta/Karine de Villers
Corpo a corpo
(Italia/Belgio 2014, 90’, HD, col.)
Dalla scena allo schermo non c’è che lo spessore di una tela. Ma su questa tela bianca molteplici universi s’intrecciano e si giustappongono dando vita a uno spettacolo cinematografico autonomo, a sé stante, che trae origine, senza bisogno di un testo scritto, dalle improvvisazioni degli attori durante le prove di Orchidee di Pippo Delbono.

Mario Brenta
Calle de la Pietà
(Italia 2010, 59’, Digibeta, col.)
La cronaca, reale e immaginaria, dell'ultimo giorno di vita di Tiziano Vecellio, 24 ore tra il mattino del 26 agosto 1576 e il mattino successivo, e dell'ultimo suo quadro, la Pietà.