mercoledì 9 dicembre 2015

Torino e le Alpi, Cinemambiente porta al Massimo "Valley Uprising"

"Valley uprising"
Lunedì 14 dicembre 2015 secondo appuntamento con il nuovo ciclo di CinemAmbiente dedicato alla montagna. La rassegna CinemAmbiente presenta Torino e le Alpi torna al Cinema Massimo con una serata all’insegna di free climbing & rock’n’roll: in proiezione l’epico Valley Uprising (Stati Uniti / 2014 - 98’) di Nick Rosen, Peter Mortimer, Josh Lowell, il film dedicato agli straordinari innovatori che dalle vette della Yosemite Valley cambiarono per sempre il concetto di scalata. Nel corso della serata, animata dal giornalista di Repubblica Leonardo Bizzaro, interverrà Alessandro Gogna, alpinista di fama internazionale e scrittore.

Vista l’ampia affluenza di pubblico che la rassegna ha richiamato con l’appuntamento dello scorso 30 novembre dedicato al Cervino, la serata del 14 dicembre si svolgerà presso la Sala 1 del Cinema Massimo (capienza 450 posti), invece che nella Sala 2 come inizialmente previsto.
Ingresso libero. I biglietti verranno messi in distribuzione a partire dalle ore 20.30 presso la cassa del Cinema Massimo.

Premio Genziana d’oro Città di Bolzano come miglior film di esplorazione e avventura e Premio UIAA (International Climbing and Mountaineering Federation) al 63° Trento Film Festival, Valley Uprising celebra, attraverso straordinari materiali d’archivio e aneddoti, l’epopea della Yosemite Valley dove a partire dagli anni Cinquanta i padri fondatori americani dell’arrampicata libera hanno trovato il loro tempio.

In una vallata costellata di ripidi pareti scolpite dai ghiacciai, le cime del Yosemite National Park sono diventate uno dei centri nevralgici della controcultura americana. Dai primi pionieri della Golden Age come Royal Robbins, Warren Harding e Yvon Chouinard, passando per i StoneMasters da Jim Bridwell a Lynn Hill e arrivare ai Monkeys di oggi come Dean Potter e Alex Honnold: in tre atti e attraverso la voce di Peter Sarsgaard, Valley Uprising ripercorre la storia di un luogo unico, palcoscenico verticale di uno stile di vita fieramente opposto al consumismo dove l’arrampicata veniva praticata come sintesi perfetta di libertà e tensione verso l’assoluto. Un luogo di grandi sfide tra modi diversi di concepire le scalate, in fuga dalla società borghese alla ricerca della libertà: sulle cime della valle di Yosemite uomini e donne hanno rotto le convenzioni per ridefinire i limiti delle possibilità umane, sfidando se stessi, la legge di gravità e spesso anche le leggi dello stato. Un film che riesce a coinvolgere tutti, appassionati di free climbing e non solo, avvalendosi di eccezionali materiali d’archivio e di una colonna sonora trascinante.

CinemAmbiente presenta Torino e le Alpi è realizzato da Associazione CinemAmbiente, Museo Nazionale del Cinema di Torino e Compagnia di San Paolo, nell’ambito del suo Programma Strategico Triennale «Torino e le Alpi», in collaborazione con l’Associazione Dislivelli, Feltrinelli Real Cinema e il Trento Film Festival. eHabitat è media partner dell’iniziativa.
La serata “La rivoluzione dell’arrampicata” si svolgerà presso la Sala 1 del Cinema Massimo (Via Giuseppe Verdi, 18 – 10124 Torino), con inizio alle ore 21.00.

Il film verrà proiettato in versione originale con sottotitoli in Italiano.