domenica 3 gennaio 2016

Primo [Import] del 2016 è "Le dernier coup de marteau" della regista francese Alix Delaporte

"Le dernier coup de marteau"
Al cinema Massimo continua nel nuovo anno il fortunato appuntamento mensile [Import], che si propone di portare in sala film recentissimi, che hanno ricevuto grandi consensi nei festival internazionali, ma che non hanno trovato distribuzione in Italia.

La proposta di gennaio è Le dernier coup de marteau, secondo film diretto dalla regista francese Alix Delaporte, dopo il premiato Angéle e Tony. Il film è una storia delicata di crescita e un melodramma dai toni lievi e appena accennati. Il titolo rimanda all’ultimo colpo del martello che Gustav Mahler, per sottolineare un periodo doloroso della sua vita, volle poter eseguire suonando la sua sesta sinfonia.
Ingresso 6.00/4.00/3.00 euro.

Alix Delaporte
Le dernier coup de marteau
(Francia 2014, 82’, DCP, col., v.o. sott.it.)
Camargue. Victor, ragazzo di quattordici anni, abita con la madre in una roulotte sulla spiaggia. Quando entra per la prima volta al teatro dell'Opera di Montpellier non sa nulla di musica classica. Né sa nulla di suo padre, Samuel Rovinski, che si trova lì per dirigere la 6a sinfonia di Mahler. Per cambiare il corso del suo futuro, improvvisamente incerto, per sua madre Nadia, per Luna, la ragazza di cui si è innamorato, Victor decide di uscire dall'ombra e di trarre il meglio dalle opportunità che ha trovato sul suo cammino.

Calendario delle proiezioni
-       Venerdì 8 gennaio, ore 16.30
-       Domenica 10 gennaio, ore 16.30
-       Sabato 23 gennaio, ore 20.30
-       Martedì 26 gennaio, ore 22.30
-       Sabato 30 gennaio, ore 16.30