martedì 31 maggio 2016

"Crollo Nervoso" al Blah Blah con Seeyousound

"Crollo Nervoso"
Seeyousound torna al Blah Blah: giovedì 9 giugno alle 21 è in programma l’anteprima torinese di “Crollo Nervoso – La New Wave italiana degli anni Ottanta”, documentario di Pierpaolo De Iulis realizzato da Notte Italiana, nuova testata on line delle edizioni Zero dedicata alla storia italiana dell’intrattenimento notturno.

Alla serata, presentata in sala da Francesco Rapone, sarà presente anche Emanuele Zagor Treppiedi (night editor di Zero e curatore di Notte Italiana).

Presentata all’ultima Biennale di Architettura di Venezia, www.notteitaliana.eu è la prima ricognizione architettonica legata ai club e alle discoteche intesi come luoghi e spazi dell’evasione, che oltre ad essere una testata on line è anche un format di contenuti, eventi e sinergie in grado di interagire con attori come l’I.C.A (Istitute of Contemporary Art di Londra), che ci ha ospitato sul suo blog, o realtà come Tank Boys (studio di design e grafica tra Londra e Venezia) per cui all’interno del progetto Club House – presentato durante la Milan Design Week 2016 – ha curato diversi talk.
“Crollo Nervoso” racconta gli anni ’80 italiani, contraddistinti dalla fuoriuscita dagli anni cupi del terrorismo e dall’ascesa di nuove suggestioni edonistiche, che hanno determinato un clima effervescente, spensierato, di grande ed inedita energia.

Nel campo della cultura giovanile si assiste alla nascita della cosiddetta ‘New Wave’, gruppi musicali che superata la fase più aspra e nichilista del punk, cercano nuovi linguaggi e diffondono la loro attività in tutta la penisola: Gaznevada, Litfiba, CCCP, Diaframma, Neon, Underground Life, Bisca, Pankow, Rinf, Moda, Art Fleury, il ‘Great Complotto’ di Pordenone, Kirlian Camera, e molti altri.
Le ‘vetrine’ di questa nuova energia e dei suoi talentuosi protagonisti sono l’Independent Music Meeting, dedicato ai gruppi musicali e alle etichette indipendenti, ed una rete di club sparsi nelle grandi città come in provincia: Tenax e Manila a Firenze, Hiroshima Mon Amour a Torino, Slego e Aleph a Rimini, Suburbia a Perugia etc.

Il documentario Crollo Nervoso, la new wave italiana degli anni’80 vuole essere un viaggio in base a frammenti, pensieri, riflessioni e storie degli anni più creativi e non-conformisti degli anni ’80. Questo viaggio si concentra principalmente su i gruppi di allora, ma entra in contatto anche con compagnie teatrali, artisti, grafici e designer di moda. Ci mostra un caleidoscopico “trendy” che era in grado di riempire quegli anni, che all’apparenza sembravano essere vuoto e superficiale, con esperienze e contenuti innovativi ed emozionanti.
Questo documentario mostra clip rari video, immagini di concerti, foto promozionali, documenti e più di quaranta interviste con musicisti, giornalisti e produttori.

Frammentario, spezzettato eppure coerente ed esauriente, il lavoro è diviso in tre capitoli: Il primo, Onde Emiliane, si sofferma prevalentemente sulla scena di Bologna e dintorni. Il secondo, Firenze Sogna, tratta della leggendaria scena fiorentina, mentre spetta a Italia Wiva approfondire a grandi linee quello che accadeva nelle altre città.
Imprescindibile per ogni amante della musica. Uno spaccato storico unico, come non era ancora stato fatto.