venerdì 23 settembre 2016

BIFF, la seconda edizione al Baretti da oggi a domenica 25

Ai blocchi di partenza la II edizione del BIFF - British Irish Film Fest, l'appuntamento annuale dedicato alla cultura d'oltremanica organizzato da The Italian British Society con il patrocinio di Consiglio Regionale del Piemonte, Città di Torino e Circoscrizione 8.

La II edizione del BIFF riproporrà la formula vincente dello scorso anno aggiungendo però alcune importanti novità e proponendo 8 nuovi film, di cui ben 5 sono Italian Première. Case adottive del BIFF sono sempre il CineTeatro Baretti in Via Bareƫ 4 e il quartiere di San Salvario.

Il programma è anche quest'anno molto ricco: 8 film in lingua originale sottotitolati in Italiano (biglietto intero: 5 Euro; ridotto: 4 Euro), un concerto, un dj set in diretta streaming ed uno con il popolarissimo Dj Giorgio Valletta, oltre ad un mercatino di dischi e libri a tema, uno spazio dedicato all'enogastronomia di gusto british e un resident pub allestito sempre presso il CineTeatro Baretti.

La manifestazione aprirà al pubblico oggi venerdì 23 Settembre alle ore 17:00 con l'apertura dello stand gastronomico, del resident pub e del mercatino di musica e libri negli spazi antistante il Cineteatro Baretti. Specialità culinaria del giorno, il tipico Fish & Chips. Alle 18:00 musica gratuita per tutti grazie al Dj set di Radio Banda Larga in diretta streaming e curato da Mystic Sister. La prima proiezione cinematografica è prevista alle ore 20:00 con "One night in Turin", pellicola che racconta l'epopea della nazionale inglese a Italia 90. Il film sarà introdotto da Nicola Roggero di Sky Sport e in sala sarà presente il regista James Erskine.
Il film viene presentato per la prima volta in Italia. A seguire, Dj set a cura del re dell'elettronica torinese, Giorgio Valletta (ingresso libero fino ad esaurimento posti) e per chi resiste oltre mezzanotte si continua con un after party da Giancarlo (Murazzi).

Sabato 24 settembre si riapre alle ore 14 con il mercatino e lo stand enogastronomico, mentre il primo film partirà alle ore 15:00: si tratta dell’esilarante commedia irlandese “Holy Water” di Tom Reeve dove la vita di un piccolo paesino irlandese viene “rivitalizzata” da un carico di Viagra, si prosegue alle 17:30 con il film di Michael Winterbottom “The Look of Love” biopic su Paul Raymond, grande editore arricchitosi negli anni 70 grazie alle riviste per soli uomini; anche questo film viene presentato per la prima volta in Italia. Le proiezioni termineranno alle ore 20.00 con il biopic “Sex, drugs & rock n’ roll” di Mat Whitecross incentrato sulla vita dell’iconico cantautore e attore Ian Dury, anche questo Italian Premiere. Al termine delle tre proiezioni della giornata, alle 22:00 circa, il trio pop-rock londinese Motorcycle Display Team terrà un concerto presso il CineTeatro (ingresso gratuito fino ad esaurimento posti).

Domenica 25 settembre, ultimo giorno di manifestazione, apertura degli stand alle 10:00 con la possibilità di consumare un'autentica English Breakfast presso lo spazio enogastronomico. Le proiezioni, invece, prenderanno il via dalle ore 12:00 con "London to Brighton", premiere italiana dell’Urban thriller di Paul Andrew Williams che nel 2006 venne definito come il “più interessante film britannico dell’anno” dal Guardian. Un folle inseguimento senza esclusione di colpi ambientato nelle cupe periferie britanniche. La giornata continua alle ore 14:00 con il film di debutto di Elaine Constantine “Northern Soul”, splendido ritratto di una generazione e del suo tempio, il Wigan Casino. Il Northern Soul fu un grande esempio di fusione, commistione culturale ed integrazione nel nord Inghilterra operaio degli anni 70. Alle ore 16:30 è la volta di un’altra Italian Premiere, “iLL Manors”, film d’esordio di Ben Drew conosciuto al mondo per la sua attività di rapper e cantante sotto lo pseudonimo di Plan B. Il film è un vero e proprio pugno in un occhio che ti costringe a guardare il mondo isolato e criminale della periferia inglese di Forrest Gate. Un ritraƩo
della “Broken Britain” fatta di famiglie disfunzionali, case popolari, sussidi, spacciatori di crack e eroina. Il quartiere è quello di origine del cantante / regista. Il Festival si chiuderà poi con una nuova premiere Italiana, ovvero l’irlandese “Killing Bono” film di Nick Hamm che racconta l’incredibile storia di Neil McCormick, lead singer di una band con delle potenzialità ma che incontra sulla sua strada un compagno di liceo un po’ ingombrante… Bono Vox! Tratto da una storia vera, questa frizzante commedia chiude la proposta cinematografica del Fest.