martedì 11 ottobre 2016

Manon Loizeau a Torino, proiezione de "La malédiction de naître fille"

Si apre a Torino la tournée della reporter e giornalista francese Manon Loizeau promossa da Fondation Alliance française e Premio Albert Londres per portare l’attenzione del pubblico italiano sul dramma della discriminazione di genere. Giovedì 13 ottobre alle 18, presso la Scuola Holden, Manon Loizeau, in conversazione con Federico Ferrero -collaboratore del Caffè dei Giornalisti- presenta il documentario La malédiction de naître fille, drammatica testimonianza sulla diffusione di infanticidio femminile e aborto selettivo fra India, Cina e Pakistan.

In Asia, mettere al mondo una bambina è ancora una maledizione. La pratica arcaica dell’infanticidio femminile, legata a credenze religiose, misoginia e povertà, si estende da alcuni anni anche all’aborto selettivo, reso possibile dalla diffusione dell’ecografia. Nelle regioni di Cina, India e Pakistan dove Manon Loizeau e Alexis Marant hanno girato il documentario La malédiction de naître fille, cento milioni di donne mancano all’appello – eliminate prima della nascita o uccise nei primi anni di vita – e, secondo le allarmanti proiezioni ONU e Unicef, il fenomeno non sembra destinato ad arrestarsi.

Il documentario di Loizeau e Marant racconta un viaggio attraverso villaggi popolati principalmente di uomini e bambini di sesso maschile, un percorso alla ricerca delle “missing women”. Con un complesso lavoro di avvicinamento mediato dalle ONG locali, le autrici sono entrate in contatto con le poche donne presenti nelle diverse comunità, raccogliendo le drammatiche testimonianze di vittime di aborti selettivi, madri costrette a uccidere le proprie figlie in fasce e bambine discriminate.

Giornalista e documentarista francese esperta della questione femminile e di tematiche legate a conflitti e migrazioni, Manon Loizeau presenta il documentario La malédiction de naître fille in occasione del decimo anniversario del Premio Albert Londres per l’audiovisivo, ricevuto nel 2006. A Torino, la proiezione in programma per giovedì 13 alle 18 presso la Scuola Holden è accompagnata da un dibattito animato da Federico Ferrero, giornalista e commentatore televisivo.
Il documentario verrà successivamente presentato a Trieste, presso il Teatro Miela, nel quadro del Festival Spaesati (14 ottobre) e a Venezia, presso il Casinò Venier (15 ottobre).

Giovedì 13 ottobre ore 18 | Scuola Holden – Sala 3 | Piazza Borgo Dora 49, Torino
INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI.
La proiezione è in lingua originale con sottotitoli in italiano.