lunedì 28 novembre 2016

Roberto Saviano a Sotto18 FF & Campus con "La paranza dei bambini"

Roberto Saviano sarà a Torino per una presentazione speciale, sabato 3 dicembre, alle 18, al Teatro Colosseo (via Madama Cristina 71), del suo ultimo romanzo, “La paranza dei bambini” (Feltrinelli), organizzata da Sottodiciotto Film Festival & Campus con l’Associazione Next Level, in collaborazione con la Scuola Holden e il Circolo dei lettori.

L’appuntamento segna  un’apertura alla crossmedialità, con cui il Festival intende integrare il proprio tradizionale palinsesto cinematografico in una dimensione culturale più ampia, volta a favorire una partecipazione sempre più attiva dei giovanissimi e la via dell’incontro e del dialogo intergenerazionale anche per affrontare i temi di una contemporaneità controversa spesso difficile da capire e interpretare. Nell’incontro con lo scrittore che ha costantemente coniugato nelle sue opere letteratura e impegno civile, misurandosi con i fenomeni più oscuri e drammatici della realtà sociale italiana, i ragazzi stessi si metteranno in scena, diventando quindi co-protagonisti dell’evento. Nell’allestimento della speciale presentazione ‒ curato dall’Associazione Didee ‒ sul palco ci saranno infatti anche gli studenti di alcune scuole superiori di Torino che interpreteranno e reinterpreteranno, esprimendo liberamente la propria creatività, il nuovo libro dello scrittore, già in vetta alla classifiche di vendita. La storia della “paranza” ‒ un gruppo di fuoco legato alla Camorra – composta da bambini e adolescenti, che, capitanata da un boss quindicenne, imperversa per le vie di Napoli, sarà così l’occasione per ascoltare un protagonista della cultura contemporanea come Roberto Saviano parlare ai ragazzi di un fenomeno dirompente e, nello stesso tempo, l’occasione per ascoltare ragazzi ancora seduti sui banchi di scuola e capire come si misurano e come si confrontano con le vite tanto diverse di loro coetanei  “che non temono né il carcere né la morte”, “che non hanno domani e nemmeno ci credono”.

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria sulla piattaforma eventbrite http://eventbrite.it