lunedì 13 febbraio 2017

Baretti e BIFF presentano "Ill Manors"

ILL MANORS di Ben Drew in arte Plan B, eclettico rapper londinese, è la proposta di questa settimana di Portofranco al cineteatro Baretti.

Un’opera cinematografica in stile hip-hop sulle “vite invisibili” nei sobborghi di Londra, presentata in collaborazione con il BIFF - British Irish Film Fest martedì 14 febbraio, ore 21.00 (replica: Sabato 18 febbraio, ore 18.00).

Il film verrà presentato da Daniele Manini e Alessandro Battaglini del British Irish Film Fest di Torino.

Il beat sincopato che batte al ritmo delle storie di gente “ai margini” è quello che "suona" uno dei rapper più eclettici della scena britannica, Plan B, nei panni di regista per il film ILL MANORS, sesto appuntamento della rassegna permanente PORTOFRANCO, il cinema invisibile in programma martedì 14 febbraio, ore 21.00 al CineTeatro Baretti.
Il film sarà presentato da presentato da Daniele Manini e Alessandro Battaglini del British Irish Film Fest di Torino.

In versione originale con sottotitoli e grazie alla collaborazione con il BIFF - British Irish Film Fest, il CineTeatro Baretti farà da sfondo a ILL MANOR (Gran Bretagna, 2012, 121'), una hip-hop opera cinematografica sulle “vite invisibili” nei sobborghi di Londra.

Il film, che ha avuto grande successo in terra britannica, racconta le vicende di sei differenti persone che provano a sopravvivere alla spirale di violenza delle strade di Forest Gate - quartiere di Londra dei natali del regista - senza moralismi, senza pietismi, con uno sguardo assieme neutro, generale e “dall'interno”. L'ex spacciatore Kirby è appena uscito di prigione ed è alla ricerca di un'opportunità per cambiar vita. Il teppista Ed non si ferma davanti a nulla pur di ritrovare il suo telefono. La problematica Michelle è alla ricerca di un nuovo colpo da mettere a segno. Il giovane Jake si ritrova coinvolto nel piano di vendetta di Chris, capo di una gang. La straniera Katya prova disperatamente ad adattarsi alla città. Aaron, infine, sta solo cercando la cosa giusta da fare in un contesto del tutto sbagliato. I sei protagonisti sono per il regista al tempo spesso personaggi veri - con la loro vera, drammatica quotidianità senza scampo - e simboli di una situazione più ampia, una vita ai margini che è il vero punto focale della denuncia del rapper.

Cineteatro Baretti, Via Baretti, 4 – Torino (ingresso a pagamento)
Ingresso a pagamento a prezzo ridotto (3,50 o 2,50 Euro)