lunedì 24 settembre 2018

"Essere divina" all'Ambrosio giovedì 27 settembre

Proiezione speciale all'Ambrosio Cincafé del documentario "Essere Divina" di Luca Pellegrini, presentato al 33° Lovers Film Festival - Torino Lgbtqi Visions. Il documentario racconta dell'unico corso teatrale italiano per diventare Drag Queen. Il film sarà presentato dal regista e dal gruppo teatrale Nina's Drag Queens.

Appuntamento giovedì 27 settembre alle ore 21.00 con lo spettacolo nel foyer dell'Ambrosio, alle ore 21.30 proiezione di ESSERE DIVINA. Costo del biglietto: 6 euro

ESSERE DIVINA racconta dell’unica scuola in Italia – a Milano - dove si entra con delle comuni scarpe metropolitane e si esce su tacchi alti. Quattro insegnanti per venti alunni: uomini e donne, ciascuno con la propria storia, ma uniti dal desiderio di trasformarsi in favolose Drag Queens!

La Scuola è molto più che un semplice laboratorio per diventare Drag Queen. All’interno delle lezioni, infatti, si insegna a non vergognarsi di se stessi, a ridere dei propri sbagli. A valorizzare e sfruttare artisticamente le proprie imperfezioni, anzi, a farne un punto di forza. Si insegna a giocare con i ruoli, col maschile e col femminile, in una fluidità che è arricchimento e scoperta ed anche un mettere in discussione i cliché in cui viviamo. In una parola, si insegna a tirar fuori la Divina che è in ognuno di noi. Non solo dunque a mettere una maschera per fare spettacolo, ma a svelare quella parte, trasgressiva e giocosa, che quasi mai ci concediamo. Quella parte, appunto, “divina”, perché al di là di qualunque catalogazione e giudizio.

La proiezione del documentario continuerà anche il giorno successivo al cinema Ambrosio.

"Gli incredibili 2" domina il weekend nei cinema torinesi

"Gli incredibili 2"
Dopo un testa a testa con i rivali, il fine settimana con le famiglie al cinema permette a "Gli incredibili 2" di prendere il largo nella classifica cittadina dei film più visti.

Al secondo posto l'horror "The Nun", al terzo un po' a sorpresa Roberto Andò con "Una storia senza nome". Sempre bene "Un affare di famiglia", quarto.

Fuori classifica le altre novità: "Piazza Vittorio" con 214 spettatori, "Un amore così grande" con 173, "Saremo giovani e bellissimi" con 137, "Sembra mio figlio" con 87, "Lola + Jeremy" con 65 e "La banda Grossi" con 34.

CLASSIFICA WEEK-END 21-22-23 SETTEMBRE 2018

1. GLI INCREDIBILI 2  13.622 (13.509 in 2d + 113 in 3d) € 88.591
2. THE NUN - LA VOCAZIONE DEL MALE 5.293 € 37.508
3. UNA STORIA SENZA NOME 1.848 € 9.792
4. UN AFFARE DI FAMIGLIA   1.811 € 10.376
5. MAMMA MIA! CI RISIAMO   1.698 € 10.342
6. THE EQUALIZER 2 - SENZA PERDONO 1.203 € 7.541
7. HOTEL TRANSYLVANIA 3  1.197 € 7.964
8. MISSION: IMPOSSIBLE - FALLOUT 1.111 € 7.206
9. GOTTI - IL PRIMO PADRINO 1.107 € 7.274
10. UN FIGLIO ALL'IMPROVVISO 701 € 3.873

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di lunedì 24 settembre 2018

Tre segnalazioni cinematografiche su La Repubblica Torino nella rubrica "Appuntamenti" di Gabriella Crema: Catherine Spaak in Bibliomediateca, "Oratorio per Praga" al Polo del 900 e "The impossible picture" al Massimo.

Fabrizio Dividi sul Corriere Torino scrive di "Toro Scatenato", film di Scorsese oggi e domani in versione restaurata al cinema Massimo.

Niente da segnalare su La Stampa Torino, CronacaQui Torino non è in edicola il lunedì.

Agenda del Cinema di Oggi, lunedì 24 settembre 2018

"Adulterio all'italiana"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
L'omaggio della Bibliomediateca Mario Gromo a Catherine Spaak offre oggi la proiezione (a ingresso libero) del film di Pasquale Festa Campanile "Adulterio all’italiana" (Italia, 1966).
Marta ha sorpreso il marito Franco tra le braccia di un’altra donna. Decide di ricambiare l’offesa riservandosi la possibilità di compiere un adulterio punitivo. Pur rimanendo fedele al marito, che vive con l’incubo della promessa infedeltà, la donna lascia dietro una serie di falsi indizi che farebbero presupporre un tradimento già consumato o perlomeno imminente. Franco intraprende delle indagini che non portano nessuna prova concreta e che rivelano la sua inettitudine di investigatore; esasperato dal non riuscire a provare il tradimento della moglie, decide di assoldare un uomo che seduca Marta. Una serie di rocamboleschi eventi lo riporteranno nuovamente a godere dell’amore e delle attenzioni della fedele e giovane moglie.

LE ALTRE PROIEZIONI
Al cinema Massimo - Sala 3 (tutti film in versione originale sottotitolata) doppia proiezione per "Toro Scatenato" di Scorsese, in serata "The impossible picture" di Sandra Wollner.
All'Esedra "Un marito a metà", al Blah Blah "Non è un paese per vecchi", al Polo del 900 "Oratorio per Praga".
Proiezioni speciali: in molte sale "Salvador Dalì: La ricerca dell'immortalità".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

domenica 23 settembre 2018

LUSO, anche a Torino la Mostra Itinerante del Nuovo Cinema Portoghese

Non solo Lusitania (a novembre al cinema Massimo), gli appuntamenti a Torino con il cinema portoghese raddoppiano: dal 15 al 17 ottobre al cinema Fratelli Marx arriva infatti LUSO.

LUSO è la prima mostra itinerante che a partire dal 29 settembre porterà in oltre 25 città italiane il meglio del nuovo cinema portoghese. Per cominciare 5 film applauditi nei maggiori festival internazionali che faranno conoscere al pubblico una generazione di cineasti che non ha (ancora) raggiunto le sale del nostro Paese, nonostante i riconoscimenti ottenuti in tutto il mondo: da Marco Martins (São Jorge) a Pedro Pinho (A Fábrica de Nada), da Ivo Ferreira (Cartas da guerra) a Pedro Cabeleira (Verão Danado) e Manuel Mozos (Ramiro).

Accanto ai lungometraggi, anche 4 corti "d'autore" che dal 2000 ad oggi hanno segnato gli esordi di alcuni nomi che si sarebbero poi imposti tra le voci più originali del cinema portoghese (ed europeo): su tutti l'autore delle Mille e una notte Miguel Gomes (di cui si vedrà uno dei primi, e già liberissimi, lavori, Inventário de Natal) e poi il già citato Manuel Mozos (A Glória de Fazer Cinema em Portugal), João Nicolau (Rapace) e una delle rivelazioni dell'ultimo Festival di Cannes, Gabriel Abrantes (A Brief History Of Princess X).

Prossimamente maggiori dettagli sulla programmazione.

Rassegna stampa di domenica 23 settembre 2018

Sul Corriere Torino Fabrizio Dividi segnala gli appuntamenti cine-gastronomici di oggi a Terramadre Salone del Gusto.

Su La Stampa Torino e su La Repubblica Torino solo un breve box per la giornata di oggi al Massimo 3 con i film legati all'ISAO Festival.

La domenica CronacaQui Torino non è in edicola.

Agenda del Cinema di Oggi, domenica 23 settembre 2018

"El lugar de las fresas"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Lunga domenica di cinema a Torino: il consiglio è di non perdere la doppietta di proiezioni in piazza Castello inserite nel programma di Terramadre - Salone del Gusto (a ingresso libero): prima "El lugar de las fresas" di Maite Vitoria Daneris, poi "La terra buona" di Emanuele Caruso.
Sempre legati a Terramadre l'incontro "Come si fa? Un festival di cinema e cibo" e la proiezione di "Burkinabé Country".

LE ALTRE PROIEZIONI
Al cinema Massimo spazio a "Niente da ridere" di Koterski, "I fratelli Karamazov" di Zelenga e in serata "Le 24 ore di uno svitato" ancora di Koterski.
Al Baretti c'è "Mr Long", al Monterosa "Toglimi un dubbio", all'Esedra "Piazza Vittorio" e "Un marito a metà", in Cascina Roccafranca "Famiglia all'improvviso".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

sabato 22 settembre 2018

Ottobre mai così denso di festival e rassegne a Torino

Ci limitiamo al cinema, alle rassegne/festival principali di cui siamo a conoscenza: ottobre si prospetta come un mese da sogno (o da incubo, per chi volesse vedere tutto...) per i cinefili torinesi.

Quindici eventi "monitorati", di ogni tipo: tematici e generalisti, sui corti o sui doc o sui film locali o da una nazione specifica o di un genere specifico ecc.ecc.... Gratis o a pagamento, in una sola sala o itineranti, in una sola sera o spalmati nel tempo.

Di ognuno, ovviamente, racconteremo passo passo. Intanto qui sotto un bel riepilogo: prendete carta e penna e iniziate a segnare!


Movie Tellers, da Torino al Piemonte un mese di proiezioni

"Al massimo ribasso"
Dopo la prima edizione che per un mese ha portato 12 film in 13 cinema del Piemonte, la rassegna Movie Tellers - Narrazioni cinematografiche, torna con una nuova selezione di titoli della recente stagione cinematografica regionale, 12 film ‘a km zero’ - 4 lungometraggi, 4 documentari, 4 cortometraggi - accompagnati in sala dagli autori, i protagonisti e i professionisti dell’industria del cinema che li presentano al pubblico. Un grande evento regionale che cresce arrivando a coinvolgere tutte le otto province del Piemonte con ben 130 proiezioni nelle sale cinematografiche di 25 località: 33 tappe di un tour distributivo alternativo che lunedì 1 ottobre prenderà il via da Torino e proseguirà per tutto il mese.

"Movie Tellers è un’iniziativa di grande importanza per il nostro territorio, che torna per una seconda stagione rafforzando il network per la promozione di film piemontesi avviato nel corso della prima edizione - dichiara Antonella Parigi, Assessore alla Cultura e Turismo della Regione Piemonte - Una manifestazione che ha l’obiettivo di accrescere sempre di più la diffusione delle pellicole meno supportate sul fronte della distribuzione: un importante momento di fruizione, quindi, capace di mettere in rete e collegare le sale cinematografiche e le realtà locali nella creazione di un sistema di distribuzione diffuso".

Movie Tellers - Narrazioni cinematografiche è realizzato da Associazione Piemonte Movie con il sostegno di Regione Piemonte, Film Commission Torino Piemonte, FIP Film Investimenti Piemonte, Museo Nazionale del Cinema, Torino Film Festival e TorinoFilmLab che hanno contribuito a creare una proposta cinematografica ampia, diversificata e di qualità per dare più scelta al pubblico, avere più audience per i film e portare più spettatori nei cinema.

Dal 25 settembre parte Cine Barrito Ambiente 2018

Torna dal 25 settembre la rassegna Cine Barrito Ambiente, un ciclo di 4 proiezioni dedicato ai temi del consumo e spreco del mondo occidentale e dello sfruttamento del Sud del Mondo.

L'associazione Triciclo organizza una proposta culturale orientata a favorire un cambiamento dello stile di vita di ognuno verso traguardi di crescente sostenibilità ambientale delle proprie scelte e azioni. A questo scopo al termine di ogni proiezione i Volontari Triciclo condurranno un dibattito di approfondimento e discussione dei temi trattati nei documentari.

PROGRAMMA PROIEZIONI:
25.09 - SUPEROTTIMISTI a Torino
09.10 - SE GLI OCEANI MUOIONO MORIAMO ANCHE NOI
16.10 - BIKES vs CARS
23.10 - FOOD, INC.

Inizio proiezioni ore 21:00
Ingresso gratuito.

Rassegna stampa di sabato 22 settembre 2018

Una pagina intera dedicata al cinema su La Stampa Torino: grande intervista di Tiziana Platzer a Barbora Bobulova, questa sera al Massimo con Seeyousound e il film "Saremo giovani e bellissimi".
A fondo pagina, Franca Cassine segnala i tre concerti di "Musica e Cinema" organizzati da Museo Nazionale del Cinema e Orchestra Sinfonica della Rai, e ancora Platzer racconta la presentazione di Movie Tellers da parte di Piemonte Movie.
Sul Nazionale pagina dedicata al doc (sostenuto dalla Film Commission Torino Piemonte) "1938 diversi" di Giorgio Treves, presentato dopo Venezia a Pisa. Articolo di Ariela Piattelli, intervista al regista di Fulvia Caprara.

Tanto cinema anche sul Corriere Torino. Lungo articolo di Fabrizio Dividi su Movie Tellers, ciclo di proiezioni piemontesi a cura di Piemonte Movie, e dedica un box alla proiezione di stasera di "Saremo giovani e bellissimi".
Ilaria Dotta scrive di "Musica e cinema", Chiara Dalmasso dello spttacolo di stasera in Mole "Svalbard, la terra dove nessuno muore".

Bella pagina a firma Andrea Lavalle su La Repubblica Torino, con grande spazio ai concerti cine-musicali e un box su Movie Tellers.
Maura Serra dedica un box allo show di stasera in Mole.

Su CronacaQui Torino Luigina Moretti dedica un box all'evento "Musica e cinema". C'è poi la consueta pagina del sabato con le recensioni a cura dell'Agenda dei film in sala.

Agenda del Cinema di Oggi, sabato 22 settembre 2018

"Mr Long"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
MR LONG di Sabu è la proposta di questa sera al cineteatro Baretti.
Sabu racconta attraverso diversi generi la storia di un killer e di un bambino che sapranno trovare insieme la normalità e l'affetto Mr Long è il killer perfetto.
Sguardo magnetico e impenetrabile che lascia poco spazio alle parole e si concentra unicamente sull'azione, è un sicario professionista che, grazie alla sua abilità con il coltello, porta a termine con efficienza e precisione i lavori che gli vengono commissionati, seminando scie di sangue nelle notti di Taiwan.

LE ALTRE PROIEZIONI
Al cinema Massimo la giornata in sala 3 parte con "La vita interiore" di Marek Koterski, prosegue con "La strada" di Federico Fellini e si chiude con "L'amico americano" di Wenders. In serata Seeyousound ospita il cast prima della proiezione di "Saremo giovani e bellissimi".
Alla Mole Antonelliana lo show "Svalbard, la terra dove nessuno muore", all'Esedra spazio a "Piazza Vittorio" di Abel Ferrara e alla commedia "Un marito a metà", al Monterosa c'è "Toglimi un dubbio".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

venerdì 21 settembre 2018

Box Office Torino: "Gli incredibili 2" di misura su "Un affare di famiglia"

"Un affare di famiglia"
Sono gli affetti casalinghi a dominare la classifica dei film più visti a Torino nell'ultima settimana: la famiglia di supereroi Pixar "Gli incredibili 2" supera di misura il meraviglioso "Un affare di famiglia", e a ruota segnaliamo al terzo posto quella allargata di "Mamma mia! Ci risiamo" e quella di mostri di "Hotel Transylvania 3".

Decimo "The Nun", fuori classifica tutte le altre novità: "Una storia senza nome" con 274 spettatori, "Un figlio all'improvviso" con 129, "Un amore così grande" con soli 23 biglietti venduti, e ancora "Lola + Jeremy" (15), "La banda Grossi" (8), "Saremo giovani e bellissimi" (5) e "Sembra mio figlio" (5).

CLASSIFICA SETTIMANALE DA VENERDÌ 14 A GIOVEDÌ 20 SETTEMBRE 2018

1. GLI INCREDIBILI 2   4.234 (4.228 in 2d + 6 in 3d) € 25.555
2. UN AFFARE DI FAMIGLIA   4.210 € 22.706
3. MAMMA MIA! CI RISIAMO   4.144 € 24.441
4. HOTEL TRANSYLVANIA 3: UNA VACANZA MOSTRUOSA   3.615 € 23.319
5. MISSION: IMPOSSIBLE - FALLOUT 3.349 € 20.424
6. THE EQUALIZER 2 - SENZA PERDONO 3.199 € 19.453
7. GOTTI - IL PRIMO PADRINO 3.022 € 18.895
8. SULLA MIA PELLE 1.862 € 11.814
9. RESTA CON ME 1.440 € 8.864
10. THE NUN - LA VOCAZIONE DEL MALE 1.390 € 9.801
11. LA PROFEZIA DELL'ARMADILLO 1.301 € 7.352
12. SLENDER MAN 1.226 € 8.588
13. LA RAGAZZA DEI TULIPANI   764 € 4.128
14. SEPARATI MA NON TROPPO   715 € 3.612
15. TEEN TITANS GO! IL FILM   600 € 3.839
16. DOG DAYS 589 € 3.899
17. RITORNO AL BOSCO DEI 100 ACRI  572 € 3.380
18. DON'T WORRY   559 € 3.079
19. NEW YORK ACADEMY - FREEDANCE  490 € 3.188
20. IL MAESTRO DI VIOLINO  465 € 2.452

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di venerdì 21 settembre 2018

Tiziana Platzer su La Stampa Torino fa il resoconto della giornata di ieri con la presentazione a Torino della nuova trasmissione domenicale di Cristina Parodi e con le parole di Guido Rossi, direttore degli studi Rai di Torino, che racconta il "sold out" di produzioni tra fiction e tv dei ragazzi in città.

Tanto cinema come sempre su TorinoSette: tante le segnalazioni dalla settimana di cinema che parte oggi, segnaliamo soprattutto l'intervista a Stefano Iacono sulla nuova apertura del Greenwich Torino. Si parla di nuove sale, di nuove rassegne...

Gino Li Veli dedica una pagina su La Repubblica Torino, anch'egli con le parole di Cristina Parodi e Guido Rossi dalla Rai di Torino.
In due mini-box vengono ricordati "Tokyo Tribe" di Sion Sono e la rassegna Ouedraogo.

Su CronacaQui Torino è Simona Totino a scrivere della presentazione in Rai, su Corriere Torino è Paolo Morelli.

Agenda del Cinema di Oggi, venerdì 21 settembre 2018

"Tokyo Tribe"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Seeyousound torna al cinema Massimo con il film di Sion Sono "Tokyo Tribe".
In un futuro alternativo, le gang di strada giapponesi si riuniscono in fazioni conosciute come Tokyo Tribes. Merra, il capo della gang Wu-Ronz, ha dei conti in sospeso da regolare e aspira a conquistare tutta Tokyo: inizia così una vera e propria guerra a colpi di hip hop. Sion Sono dà sfogo alla sua fantasia illimitata nel realizzare un musical sci-fi ricco di azione e invenzioni visive, coinvolgendo attori non professionisti e veri rapper nella sua rappresentazione anarchica della vita di strada.

LE ALTRE PROIEZIONI
Al cinema Massimo spazio anche a Idrissa Ouedraogo (con i film "Tilai" e "Yaaba").
Al Classico serata con "Funeralopolis" e in sala il regista Alessandro Redaelli, al cinema Fratelli Marx Costanza Quatriglio presenta "Sembra mio figlio".
E poi, ancora: "Un marito a metà" all'Esedra, "Toglimi un dubbio" al Monterosa.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

giovedì 20 settembre 2018

Nasce Streeen!: che cos'è e cosa vuole diventare

Luciano D'Onofrio presenta Streeen in FCTP
Presentata oggi pomeriggio nella sala Il Movie della Film Commission Torino Piemonte Streeen!, una nuova forma (tutta torinese) di distribuzione cinematografica nata dalla volontà di Luciano D'Onofrio e dall'esperienza di Cinefonie.

Streeen! è un neologismo derivato dalle parole Streaming e Screening, due concetti - spiega D'Onofrio - che "negli ultimi anni sembrano sempre più in antitesi in ambito cinematografico: lo streaming, la diffusione di film sul web, e lo screening, la proiezione in sala".

L'esordio del sito avverrà nel mese di ottobre, in concomitanza con la rassegna cinematografica itinerante Bisognava Muoversi - immagini altre dalla Torino di fine millennio: il cinema di Armando Ceste, Alberto Signetto e Alessandro Tannoia. La rassegna sarà disponibile in streaming sul sito ufficiale al termine del suo svolgimento in sala e il ricavato dello streaming servirà ad autofinanziare la rassegna stessa.

"Un esordio con una rassegna di nicchia, lo sappiamo - ha spiegato ancora D'Onofrio - ma importante per noi. Questo non vuol dire che in futuro non vorremo avere sul sito anche film d'autori più noti, rassegne dedicate ad altri temi, senza mai dimenticare il cinema indipendente e, ovviamente, il mondo del documentario".

Obiettivo di Streeen! è quello di coinvolgere sempre più numerosi produttori, autori, distributori, esercenti e organizzatori di rassegne e festival: "Organizzeremo rassegne nelle sale, che poi verranno rese disponibili anche sul sito: il ricavato si potrà dividere tra noi, gli autori e anche gli esercenti più coraggiosi, perché no?".

Torneremo a parlare del progetto nei prossimi giorni, presentando l'attesa rassegna Bisognava Muoversi e il catalogo che l'accompagnerà.

"The Florida Project" apre la stagione dello Psicologia Film Festival

"The Florida Project"
Torna anche quest'anno il Psicologia Film Festival con la decima edizione: la prima proiezione si terrà venerdì 28 settembre alle 21 nel cortile di Palazzo Badini con la pellicola statunitense The Florida Project di Sean Baker (2017).

Moonie, Scooty e Jancey vivono in Florida, in una zona degradata tanto vicina a Disneyland quanto lontana dal suo gioioso e spensierato benessere. Ma i tre hanno circa sei anni, e riescono ancora a trasformare una realtà fatta di fast food, trash televisivo e quotidiana miseria in un'avventura alla Tom Sawyer e Huckleberry Finn. Le tre simpatiche canaglie abitano in quei terrificanti motel coloratissimi ma squallidi che popolano le periferie della Florida, e le madri dei bambini non hanno un lavoro stabile, campano alla giornata, bevono, fumano e altri comportamenti un po’ anticonvenzionali. Non sono madri snaturate, perché continuano ad amare i propri figli e qualcuna si adopera per tenerli lontani dai pericoli e dalla perdita di dignità cui loro stesse sono quotidianamante sottoposte. Ma Halley, la giovane mamma di Moonie, cammina pericolosamente lungo il confine fra legalità e crimine, fra rispetto di sé e perdita di ogni decoro. A cercare di tenere insieme ogni cosa è Bobby, il manager (cioè il supervisore) del Magic Castel Hotel dove vivono Moonie e Scooty.

Sean Baker, il regista indipendente, affronta la storia di The Florida Project senza pietismi e con una gran dose di allegria, scegliendo il punto di vista dei bambini e mettendo la cinepresa letteralmente alla loro altezza.

Presenterà Matteo Bessone. Ingresso libero.

Film e novità nei cinema a Torino da giovedì 20 settembre 2018

"Sembra mio figlio"
Tutti i film in sala a Torino da giovedì 20 settembre nelle sale di prima e seconda visione.

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono:

GLI INCREDIBILI 2 (Ideal, Lux, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
SEMBRA MIO FIGLIO (F.lli Marx)
SAREMO GIOVANI E BELLISSIMI (Massimo)
UNA STORIA SENZA NOME (Ambrosio, Eliseo, Romano, The Space, Uci)
THE NUN (Ideal, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
UN FIGLIO ALL'IMPROVVISO (Due Giardini, Romano, Uci)
UN AMORE COSI' GRANDE (Reposi, Uci)
LOLA + JEREMY (F.lli Marx, Uci)
LA BANDA GROSSI (Due Giardini)
PIAZZA VITTORIO (Esedra)

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.

Rassegna stampa di giovedì 20 settembre 2018

Curiosità su La Stampa Torino, con Claudia Schiffer fotografata a passeggio per la città, per accompagnare il marito regista e produttore Matthew Vaughn.
Silvia Francia e Paolo Ferrari dedicano una pagina al progetto "Svalbard", ospitato alla Mole per Soundframes.

Nella pagina Gli Imperdibili di Corriere Torino, Fabrizio Dividi consiglia "Sembra mio figlio", da oggi al cinema Fratelli Marx (domani la regista Costanza Quatriglio sarà in sala).

CronacaQui Torino ospita, come tutti i giovedì, i consigli dell'Agenda sui nuovi film in sala.

Su La Repubblica Torino nella pagina In Città brevissima segnalazione per "The Dreamers", oggi in Bibliomediateca.

Agenda del Cinema di Oggi, giovedì 20 settembre 2018

"Il sacrificio del cervo sacro"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Tre proiezioni al cinema Massimo in lingua originale sottotitolata in italiano per "Il sacrificio del cervo sacro" di Yorgos Lanthimos, uno dei più interessanti film dell'ultima stagione.
Steven è un cardiologo: ha una bellissima moglie, Anna, e due figli, Kim e Bob. All'insaputa di costoro, tuttavia, si incontra frequentemente con un ragazzo di nome Martin, come se tra i due ci fosse un legame, di natura ignota a chiunque altro.

LE ALTRE PROIEZIONI
Inizia stasera il nuovo ciclo de Il Piccolo Cinema alla Film Commission Torino Piemonte, con "La sapienza" di Eugene Green.
Al Blah Blah riparte la stagione di Aperitoon, al Massimo per il Salone del Gusto "Latte nostro", alla Cascina Roccafranca l'AMNC organizza Magna Grecia - Super8 a la Carte, al Bunker c'è "Chiamami col tuo nome" di Guadagnino.
Nel pomeriggio "The Dreamers" di Bertolucci in Bibliomediateca.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

mercoledì 19 settembre 2018

Dal 4 ottobre l'edizione numero 14 della rassegna sull'immigrazione Crocevia di Sguardi

"69 minutes of 86 days"
Quattordicesima edizione al via per Crocevia di Sguardi, rassegna a cura di Pietro Cingolani e Francesco Giai Via.

Il 2017 ha visto una drastica diminuzione della mobilità verso l’Europa, con meno della metà di arrivi via mare rispetto al 2016. 
Una diminuzione legata a una nuova gestione della crisi migratoria, che ha visto accordi internazionali molto discutibili sul piano dei diritti umani. Allo stesso tempo, sul fronte della politica interna, il tema migrazione è tornato in cima all’agenda politica di diversi paesi, determinando l’esito delle campagne elettorali, dove è stato associato spesso ai temi della crisi economica, del terrorismo e della minaccia alle identità nazionali. Sono sempre più frequenti episodi di razzismo, indici di una crisi culturale profonda che ha portato al successo di partiti antieuropeisti e xenofobi.
Dietro a questi fenomeni vi sono le persone, con le loro biografie, i loro desideri e le diverse ragioni per partire. La legittima aspirazione alla libera circolazione può trasformarsi in una immobilità forzata, a causa di politiche ostili e i confini imposti dalle nostre categorie spesso non corrispondono alla complessità dei vissuti, come nel caso dei migranti per cause ambientali. 
Per scelta o per forza” è il titolo di questa quattordicesima edizione di Crocevia di Sguardi.

Un focus particolare è dedicato alla condizione dei rom in Europa, con due documentari molto originali per linguaggi e temi trattati. Arricchisce il programma la mostra della fotografa nigeriana Ibitocho Sehounbiatou, associata alla proiezione di un documentario sulla sua storia di immigrazione e di lotta, e un workshop con il regista siriano Ziad Kalthoum il 26 ottobre.
Infine, nei pomeriggi dell’11 ottobre, del 18 ottobre e del 6 novembre i temi dei documentari sono ulteriormente approfonditi in seminari presso il Campus Luigi Einaudi dell’Università di Torino.

Le proiezioni serali si tengono non solo nella tradizionale sede del cineteatro Baretti, ma anche nelle Case del Quartiere, all’interno dei territori a più alta immigrazione della città.

Costanza Quatriglio introduce ai Fratelli Marx "Sembra mio figlio"

Dal 20 settembre arriva il film di Costanza Quatriglio "Sembra mio figlio", presentato al festival di Locarno.

La proiezione speciale alla presenza della regista Costanza Quatriglio si terrà il 21 settembre, alle 21.00, in Sala Groucho.

Ambientato a Trieste e nel Pakistan, il film racconta la storia di Ismail. Sfuggito da bambino alle persecuzioni in Afghanistan, vive in Europa con il fratello Hassan. La madre oggi non lo riconosce più. Dopo alcune inquiete telefonate, Ismail andrà incontro al destino della sua famiglia facendo i conti con l'insensatezza della guerra e con la storia del suo popolo.

Il volto scolpito di Ismail nel quale si riflette l'esperienza biografica dell'attore che lo interpreta, il poeta Basir Ahang, attraversa la storia di un paese lacerato e il dramma della minoranza Hazara perseguitata dai talebani e da una intolleranza che arriva fino alla distruzione delle antiche statue di Buddha.

Workshop (con proiezione) con gli autori di "Ride"

L'Associazione Golden Hour ha in programma un workshop di regia & filmmaking con la squadra del film "Ride" presso la Film Commission Torino Piemonte.

Appuntamento venerdì 5 dalle 14.30 alle 19.00 (35 € fino a esaurimento posti), e a seguire proiezione speciale di "Ride"
con gli autori in sala all'Ambrosio Cinecafé.

"Ride" è stato uno dei titoli più attesi della nuova stagione cinematografica. Adrenalinico, temerario, ambizioso, si muove sciolto tra il thriller, l’horror e l’azione e si forgia di una messa in scena complessa, che fa abbonante uso di camere GoPro.

La trama è presto detta: due rider acrobatici, che praticano sport estremi filmandosi a vicenda, vengono selezionati per partecipare a una gara di downhill con 250mila dollari in palio. Ma la gara non è quel che sembra: trappole, insidie e agguati sono disseminati lungo il percorso e la competizione si trasforma subito in una lotta alla sopravvivenza in cui i due rider dovranno fare i conti con i fantasmi del loro passato.

Venerdì 5 ottobre 2018 Fabio Guaglione, Jacopo Rondinelli e Marco Sani saliranno in cattedra per un workshop di regia e filmmaking aperto a tutti: saranno ore interattive e stimolanti in cui gli autori racconteranno nel dettaglio la propria esperienza sul set, mostrando pagine di sceneggiatura, storyboard e video inediti. Sarà inoltre l’occasione per parlare più in generale di come si produce e crea un film, e di cosa significa realizzare una pellicola tecnicamente sofisticata come Ride.

Il workshop offre anche la possibilità a giovani talenti di raccontare un progetto audiovisivo già realizzato o in nuce, e sottoporlo all'attenzione dei relatori: per farlo, è necessario inviare un pitch alla mail info@ghgoldenhour.it, specificando il proprio nome e cognome. Cinque nominativi verranno estratti a sorte durante il workshop per esporre una presentazione.

La proiezione speciale è indipendente dal workshop: chi non volesse partecipare al workshop può comunque assistere alla proiezione speciale con gli autori in sala. Il prezzo del biglietto è di 5€ e i biglietti sono già disponibili presso le casse del cinema Ambrosio.

"Tokyo Tribe" di Sion Sono al cinema Massimo con Seeyousound

In attesa della quinta edizione di Seeyousound Torino (25 gennaio – 3 febbraio 2019), in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema di Torino e il cinema Massimo, Seeyousound presenta "Tokyo Tribe" di Sion Sono (Giappone 2014, 116’, DCP, col., v.o. sott. it.).

In un futuro alternativo, le gang di strada giapponesi si riuniscono in fazioni conosciute come Tokyo Tribes. Merra, il capo della gang Wu-Ronz, ha dei conti in sospeso da regolare e aspira a conquistare tutta Tokyo: inizia così una vera e propria guerra a colpi di hip hop. Sion Sono dà sfogo alla sua fantasia illimitata nel realizzare un musical sci-fi ricco di azione e invenzioni visive, coinvolgendo attori non professionisti e veri rapper nella sua rappresentazione anarchica della vita di strada.
Un musical visionario e distopico con protagonisti numerosi esponenti della scena hip hop giapponese.

Biglietti : https://goo.gl/UtqgbE

Rassegna stampa di mercoledì 19 settembre 2018

Su La Stampa Torino Fabrizio Accatino, partendo dalla notizia di ieri ("Santiago, Italia" di Nanni Moretti chiuderà il prossimo TFF) per intervistare l'attore torinese Michele Di Mauro, che racconta l'esperienza di un provino fatto col regista.

Fabrizio Dividi sul Corriere Torino dedica un articolo alla nuova rassegna Falkshow - Falchera è uno spettacolo!

Simona Totino scrive del film di Moretti al TFF su CronacaQui Torino.

Niente da segnalare su La Repubblica Torino.

Agenda del Cinema di Oggi, mercoledì 19 settembre 2018

IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Inizia oggi una nuova rassegna di cinema (a ingresso libero), Falkshow - Falchera è uno spettacolo!: nel cortile di El Barrio appuntamento con "Dogtown & Z-Boys" di Stacy Peralta.
Periferia di Santa Monica, California, un gruppo di ragazzini, gli Z-Boys, pratica illegalmente surf tra le onde dell’oceano che bagna il quartiere malfamato di “Dogtown”, la “Città dei cani”. Presto il gruppo abbandona il mare per dedicarsi allo skate, invadendo le piscine vuote delle ville dei ricchi e “cavalcandole” come onde di cemento, rivoluzionando l’idea stessa di skate.
Un documentario fluido, aggressivo e combattivo come lo stile dei ragazzi di Dogtown, raccontato in prima persona.

LE ALTRE PROIEZIONI
Al cinema Massimo l'interessante film italiano "Sarà un paese", spazio al cinema di Idrissa Ouedraogo ("Tenga" e "Obi") e in chiusura un momento di riflessione sul lavoro di Alberto Grifi ("A proposito degli effetti speciali" e "In viaggio con Patrizia").

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

martedì 18 settembre 2018

"Santiago, Italia" di Nanni Moretti è il film di chiusura del 36° Torino Film Festival

Il film di chiusura della 36.ma edizione del Torino Film Festival (23 novembre – 1 dicembre 2018) sarà "Santiago, Italia" di Nanni Moretti.

Il film-documentario racconta, attraverso le parole dei protagonisti e i materiali dell'epoca, i mesi successivi al colpo di stato dell'11 settembre 1973 che pose fine al governo democratico di Salvador Allende, e si concentra in particolare sul ruolo svolto dall'ambasciata italiana a Santiago, che diede rifugio a centinaia di oppositori del regime del generale Pinochet, consentendo poi loro di raggiungere l'Italia. Prodotto da Sacher Film, Le Pacte, Storyboard Media e Rai Cinema.

Il film uscirà al cinema giovedì 6 dicembre 2018 distribuito da Academy Two.

La Banalità del Male, tre doc al Polski Kot

Giovedì 4 ottobre inizierà al Polski Kot di via Massena una breve rassegna (tre documentari) dedicati al tema della banalità del male, definizione con cui Hannah Arendt identificò le azioni - terribili - di Adolf Eichmann . Il primo appuntamento sarà con: "L'uomo per bene" (di V. Lapa. documentario 2014, 94').

Grazie al ritrovamento di lettere autografe di Heinrich Himmler, sottratte agli Alleati nel 1945 e riemerse solo molti anni più tardi, Vanessa Lapa ricostruisce la vita del braccio destro di Hitler, capo delle SS e ideatore dei campi di concentramento, attraverso le sue memorie e le sue lettere a moglie e figlia.
Benché riguardante temi dolorosamente noti a tutti e pagine di storia che mai si vorrebbero sfogliare, il lavoro della regista israelo-belga Vanessa Lapa riesce a risultare tutt'altro che prevedibile. Perché ciò che è lecito attendersi e che forse solletica la curiosità, anche morbosa, dello spettatore, finisce invece per giocare un ruolo secondario nell'architettura di L'uomo per bene.
Otto anni di certosino lavoro di assemblaggio di materiali visivi e testuali e di sincronizzazione tra audio ricostruito e immagini rivitalizzate non sono stati spesi dalla regista per fornire nuove rivelazioni su Auschwitz e Dachau o dettagli storici mai citati, ma per ricostruire attraverso le lettere di Heinrich Himmler il profilo psicologico di un membro della classe media, apparentemente vicino alle abitudini di un borghese qualsiasi, ma capace - fuori campo, come vuole l'ipocrisia propagandistica di chi nega fino in fondo - di realizzare l'innominabile.

Gli altri appuntamenti saranno:
- giovedì 11 ottobre, "A German life"
- giovedì 18 ottobre, "Hannah Arendt"

Aperitivo dalle ore 20, proiezione a seguire (21.30 circa).

Venerdì 21 settembre al Classico c'è "Funeralopolis"

Tra Bresso, Sesto San Giovanni e Milano, ci immergiamo nelle vite di Vash e Felce, che insieme fanno musica, si fanno di eroina e condividono tutto. La loro realtà è a volte brutale, spesso comica, tragica e romantica. La loro eterna ribellione non ha una causa, né uno scopo, né una fine. Vash e Felce sono cresciuti a Bresso, tra il campetto da calcio, i murales, le case popolari e gli appartamenti occupati.

Venerdì 21 settembre alle 21 al cinema Classico proiezione di "Funeralopolis. A suburban portrait" di Alessandro Redaelli, alla presenza del regista e del co-autore - e autore della colonna sonora - Ruggero Melis. Al termine della proiezione il regista incontrerà il pubblico. Il film rimarrà in programmazione anche nei giorni seguenti.

Presentato in anteprima nazionale al Biografilm Festival - International Celebration of Lives e in anteprima internazionale al DOK Leipzig, “Funeralopolis” è un film struggente che indugia dove non vorremmo guardare e procede oltre, in una dimensione alterata ed estranea, dove ci siamo persi senza essere andati lontano. Siamo sempre a Milano, dove non ci sono colori o vie di ritorno eppure, sopra a tutto, risplende una salda e fraterna amicizia.

Alessandro Redaelli dall'età di undici anni realizza piccoli video che si trasformeranno, dopo anni di accademia artistica (diplomandosi in un primo momento in editing, poi in multimedialità) in cortometraggi, lungometraggi e altri prodotti audiovisivi influenzati da diversi media, dalla videoarte, al teatro contemporaneo, al videogioco. Dal 2009 ha all'attivo diversi film e video, di cui molti distribuiti a livello internazionale grazie a Explorer/Alfabat (Italia), Elite Entertainment (USA), EDEL (Germania) e Steam.

Rassegna stampa di martedì 18 settembre 2018

CronacaQui Torino ricorda le anteprime de "Gli incredibili 2" (in programma oggi nei cinema Uci, The Space, Massaua e Ideal), e in un box il crowdfunding dell'AMNC #Iosonounsuperottimista.

Nella rubrica In Città su La Repubblica Torino due segnalazioni di cinema, una sulle anteprime di oggi in vari cinema de "Gli incredibili 2" e l'altra per lo show di stasera all'Ambrosio Supershock > Caligari.

Sul Corriere Torino Fabrizio Dividi segnala la serata all'Ambrosio.

Nella pagina Società, Cultura & Spettacoli de La Stampa Torino box per la serata con i Supershock di stasera.

Agenda del Cinema di Oggi, martedì 18 settembre 2018

"Anna"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Interessante rassegna al cinema Massimo dedicata a film poco visti dell'ultima stagione: oggi tocca all'opera del regista Charles-Olivier Michaud, "Anna".
La fotoreporter Anna vuole denunciare il traffico di giovani donne in Asia, ma viene sequestrata dagli uomini della triade asiatica e costretta a subire il trattamento di cui è stata testimone. Uscita miracolosamente viva dall'esperienza, torna a Montreal, dove inizia un percorso di ricostruzione e vendetta.

LE ALTRE PROIEZIONI
Sempre al cinema Massimo: in serata la versione restaurata di "Toro scatenato", nel pomeriggio ancora il cinema di Idrissa Ouedraogo con "Issa le tisserand", "Gorki" e "Afrique mon Afrique".
Al Rough c'è "Tre manifesti a Ebbing, Missouri", all'Ambrosio in serata il cine-concerto "Supershock > Caligari".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

lunedì 17 settembre 2018

Arriva a Torino "Saremo giovani e bellissimi", sabato incontro col cast

"Saremo giovani e bellissimi"
Dopo il successo al Festival di Venezia arriva al cinema Massimo di Torino “Saremo giovani e bellissimi”, l’opera prima di Letizia Lamartire con Barbora Bobulova, Alessandro Piavani, Massimiliano Gallo e Federica Sabatini, prodotto da CSC Production con RAI CINEMA, unico film italiano in concorso alla 33ma SIC - Settimana Internazionale della Critica.

A Venezia si è aggiudicato il Premio Soundtrack Stars Award, ritirato da Matteo Buzzanca autore delle musiche (edite da Sugar), Barbora Bobulova che ha cantato a sorpresa a cappella per il pubblico presente e dalla regista Letizia Lamartire.

Sabato 22 settembre alle ore 21.00 Letizia Lamartire, Barbora Bobulova, Alessandro Piavani e Matteo Buzzanca saluteranno il pubblico torinese.

Isabella (Barbora Bobulova) ha diciott’anni nei primi anni Novanta, ed è una star. Incide un album che ha un enorme successo e che per un’estate intera passa su tutte le radio e le televisioni. Poi più̀ niente.
Oltre vent’anni più tardi, canta quegli stessi brani in un locale di provincia con suo figlio Bruno (Alessandro Piavani), chitarrista. È a causa del ragazzo che la sua carriera si è fermata, o almeno questo è quello che si racconta Isabella.
Bruno e Isabella sembrano più̀ fratello e sorella che madre e figlio. Famiglia non convenzionale e sgangherata, i due sono legati da un rapporto a tratti morboso, uniti contro il mondo. Questo legame però si rompe quando Bruno incontra Arianna, leader di un gruppo rock che gli propone di entrare nella sua band.

Completano il cast: Elisabetta de Vito,  Ciro Scalera, Paola Calliari, Victoria Silvestro, Tiziana Viano, Matteo Buzzanca, Gianvincenzo Pugliese, Gianluca Pantosti.

Il soggetto è di Marco Borromei, la sceneggiatura di Marco Borromei, Letizia Lamartire, Anna Zagaglia, la supervisione alla sceneggiatura di Federica Pontremoli, la collaborazione ai dialoghi di Lisa Nur Sultan, la fotografia di Giuseppe Chessa, il montaggio di Fabrizio Franzini, le musiche e le canzoni originali di Matteo Buzzanca, la scenografia di Laura Inglese, i costumi di Fiordiligi Focardi, il suono in presa diretta di Denny de Angelis, il fonico di mixage è Alessandro Checcacci, l’aiuto regista è Edoardo Ferraro, l’organizzazione è di Elio Cecchin, il Produttore esecutivo è Elisabetta Bruscolini.

Il film è prodotto da CSC Production con RAI CINEMA in collaborazione con Annamode Costumes, C.A.M. una società del gruppo Sugar, F.lli Cartocci, Do Consulting and Production, Margutta Digital International; film riconosciuto di interesse culturale con il contributo economico del MIBACT – Direzione Generale Cinema con il supporto di Emilia-Romagna Film Commission con il sostegno di Regione Emilia-Romagna, opera realizzata con il sostegno della Regione Lazio – Fondo Regionale per il Cinema e l’Audiovisivo con il patrocinio dei comuni di Ferrara e Comacchio.

Sarà distribuito da CSC Production.

Il Podcast dell'Agenda: Trinca e Cremonini per "Sulla mia pelle"

Domenica 16 settembre centinaia di persone hanno riempito la sala 1 dell'Ambrosio Cinecafé per (ri)vedere "Sulla mia pelle", il film dedicato al caso Cucchi.

A introdurlo il regista, Alessio Cremonini, e la co-protagonista Jasmine Trinca.

Sette minuti di racconto, per chi c'era e per chi non c'era: parole importanti, sentite, pesanti. Da ricordare. Sulla sala e sull'Italia, sul cinema e sull'importanza della collettività.


Ascolta "Trinca e Cremonini per "Sulla mia pelle" - Podcast 17-09-2018" su Spreaker.

Supershock musica "Il gabinetto del dottor Caligari" all'Ambrosio

Martedì 18 settembre alle ore 21 è in programma all'Ambrosio Cinecafé il cine-concerto Supershock > Caligari.

Gli accordi di Supershock accompagnano dal vivo la proiezione di un capolavoro del cinema espressionista tedesco, Il gabinetto del dottor Caligari di Robert Wiene, Germania, 1920.

Uno spettacolo unico, che regala una nuova voce alle bellissime immagini di un film che ha fatto la storia del cinema.

Con il ritmo trascinante di una detective-story, il film indaga in modo affascinante e originale lo sdoppiamento della personalità, la confusione tra illusione e realtà, l’amore e la morte.

La musica intensa e penetrante, interagendo con la drammaturgia filmica, sa farsi risoluta e struggente, delicata e forte, nostalgica e potente

Introduce Pier Giorgio Tone, storico del cinema.

Il (terzo) film più visto a Torino nel fine settimana è "Un affare di famiglia"

"Un affare di famiglia"
Fine settimana da 24.875 torinesi al cinema: vince "Hotel Transylvania 3", davanti a "Mamma mia! Ci risiamo" e al sorprendente e meraviglioso "Un affare di famiglia" di Kore-eda Hirokazu.

Bene "Sulla mia pelle", settimo con una sola sala a disposizione.

Le altre novità della settimana sono fuori dalla top ten: "Separati ma non troppo" con 531 spettatori, "Dog Days" con 491, "New York Academy - Freedance" con 412 e "A voce alta" con 22.

CLASSIFICA WEEK-END 14-15-16 SETTEMBRE 2018

1. HOTEL TRANSYLVANIA 3  3.109 € 20.617
2. MAMMA MIA! CI RISIAMO   2.912 € 18.021
3. UN AFFARE DI FAMIGLIA   2.817 € 15.758
4. MISSION: IMPOSSIBLE - FALLOUT 2.530 € 15.963
5. THE EQUALIZER 2   2.241 € 14.193
6. GOTTI - IL PRIMO PADRINO  2.150 € 14.093
7. SULLA MIA PELLE 1.348 € 8.723
8. RESTA CON ME   1.025 € 6.601
9. SLENDER MAN 997 € 7.258
10. LA PROFEZIA DELL'ARMADILLO 775 € 4.747

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di lunedì 17 settembre 2018

Un articolo su "La mia vita i miei coinquilini", documentario dedicato a Joyce Lussu in programma stasera al Massimo con l'AMNC, è a firma di Fabrizio Dividi sul Corriere Torino.
Sempre Dividi in un box ricorda l'appuntamento di stasera al Circolo dei Lettori con Bozzetto.

Su La Repubblica Torino si ricorda in un breve box la rassegna in Bibliomediateca dedicata a Catherine Spaak.

CronacaQui Torino non esce il lunedì, niente da segnalare su La Stampa Torino.

Agenda del Cinema di Oggi, lunedì 17 settembre 2018

"La noia"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
La rassegna alla Bibliomediateca Mario Gromo dedicata a Catherine Spaak continua oggi pomeriggio con il film di Damiani Damiani "La noia" (ingresso libero).
Dino è un pittore che, indolente e incapace di comunicare, si isola dal mondo, dedicandosi all’ozio più completo. La madre cerca di ridestarlo dal torpore di questa crisi spingendolo tra le braccia di donne sempre diverse. Anche il suo rapporto con Cecilia, una giovanissima modella per la quale prova unicamente un’attrazione fisica, sembra destinato ad affievolirsi. Quando però scopre che la ragazza lo tradisce, Dino viene preso dalla gelosia: propone a Cecilia di sposarlo e, al suo rifiuto, tenta il suicidio. Infine, guarito, si distacca dalla ragazza senza rimpianti. Tratto dal romanzo di Alberto Moravia, il film – descrizione di una crisi borghese - vanta nel cast la presenza di due grandi dive del passato: Bette Davis e Isa Miranda.

LE ALTRE PROIEZIONI
Al cinema Massimo torna la versione restaurata di "Toro scatenato" di Martin Scorsese, in serata l'anteprima regionale de "La mia casa i miei coinquilini. Il lungo viaggio di Joyce Lussu".
E ancora: al Blah Blah "Il grande Lebowski", al Circolo dei Lettori la presentazione di "Minivip & Supervip" con Bruno Bozzetto, a CasArcobaleno "The danish girl" e all'Esedra "Favola".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

domenica 16 settembre 2018

Nikos Beloyannis, una mostra (e un film) per ricordarlo

Dal 1° al 30 ottobre al museo dell'ex-carcere "Le Nuove" è prevista la mostra storico fotografica "NIKOS BELOYANNIS - una vicenda umana, politica e di solidarietà internazionale".

Chi era Nikos Beloyannis? Nikos Beloyannis nasce il 22/12/1915 ad Amaliada, in Grecia. Sin da giovane è impegnato politicamente nella sinistra greca. Per le sue idee viene perseguitato e imprigionato. Quando, prima l'Italia e poi la Germania, invadono la Grecia, pur essendo in stato di detenzione, riesce a fuggire e a partecipare alla resistenza armata.
Dopo la seconda guerra mondiale e la sconfitta dei Comunisti nella guerra civile greca, lascia il Paese. Torna clandestinamente in Grecia nel 1950, é arrestato con l'accusa di essere membro di un partito dichiarato fuorilegge e spia dell'Unione Sovietica.
Viene processato da un tribunale militare. Tra i suoi giudici Ghiorgos Papadòpoulos che sarà il capo della giunta dei colonnelli greci (1967-1974). In carcere scrisse “Il capitale straniero in Grecia “ e “Progetto per una storia della letteratura neogreca”.
Malgrado una campagna internazionale a suo sostegno a cui aderirono, tra gli altri, Charlie Chaplin, Charles de Gaulle, Jean Cocteau, Jean Paul Sartre, Picasso, il 30 marzo 1952 venne fucilato. La mostra ripercorre il periodo storico in cui è vissuto Beloyannis e prosegue fino al 1974, data in cui la Grecia ha raggiunto la normalizzazione democratica.

Tra gli eventi collaterali organizzati, martedì 9 ottobre alle ore 18,30 presso il cinema Massimo la proiezione del film “L’Uomo con il garofano”di Nikos Tsimas sulla vicenda di Nikos Beloyannis. (interviene l’attore protagonista del film).

Rassegna stampa di domenica 16 settembre 2018

Su La Stampa Torino Guido Tiberga bella intervista Bruno Bozzetto, ospite lunedì sera al Circolo dei Lettori per il suo nuovo fumetto.

Ilaria Dotta sul Corriere Torino analizza invece la situazione del Museo Nazionale del Cinema, con la bocciatura da parte del comitato di gestione di tutti gli aspiranti direttori.

Niente da segnalare su La Repubblica Torino, CronacaQui non esce la domenica.

Agenda del Cinema di Oggi, domenica 16 settembre 2018

"Tilai"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Ancora una giornata al cinema Massimo con la rassegna dedicata al cinema del regista africano Idrissa Ouedraogo.
Nell'ordine, sono oggi in programma "Yaaba", "Tilai - La legge" e "Yam Daaabo".

LE ALTRE PROIEZIONI
Al Baretti c'è ancora "La vera storia di Olli Maki" (lo spettacolo delle 21 è in lingua originale), all'Esedra "Favola" con Filippo Timi.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

sabato 15 settembre 2018

Il Podcast dell'Agenda: la storia del "Dancing Paradiso"

Secondo appuntamento con i podcast audio dell'Agenda del Cinema a Torino: non più un appuntamento fisso settimanale, ma approfondimenti puntuali e specifici sui più interessanti dei tanti eventi di cinema in programma in città.

La storia del Dancing Paradiso, una sala da ballo aperta negli anni Settanta a Basta di Mondovì, è al centro del documentario di Max Chicco "Dancing Paradiso", proposto per l'avvio di stagione al cinema Massimo delle attività dell'associazione Piemonte Movie. Le parole di Alessandro Gaido e del regista.

Ascolta "Dancing Paradiso - #AgendaCineTo 15-09-2018" su Spreaker.