lunedì 19 febbraio 2018

1968-2018, cinquanta anni di storia di AIACE Torino in una rassegna

"Il Cacciatore"
1968 - 2018 Buon compleanno AIACE! è il titolo della nuova rassegna organizzata da AIACE Torino per festeggiare i primi 50 anni di vita, dieci film offerti gratuitamente a tutti i soci (vecchi e nuovi) e proposti al cinema Centrale Arthouse da martedì 27 febbraio (ore 21.30) in poi.

Questi i film proposti:
Il Cacciatore di Michael Cimino  (1978)    Martedì 27 Febbraio
Manhattan di Woody  Allen (1979)  Martedì 6 Marzo
Le Notti della Luna Piena di Eric Rohmer (1984)  Martedì 13 Marzo
C’era una Volta in America di Sergio  Leone (1984)  Martedì  27 Marzo
Bianca di Nanni Moretti (1984)  Martedì 3 Aprile
Il Cielo Sopra Berlino di Wim Wenders (1987)  Martedì 10 Aprile
Fuoco Cammina con Me di David Lynch (1992)   Martedì 17 Aprile                                               
Il Grande Lebowsky di Joel e Ethan Coen  (1998)  Martedì  24 Aprile
In the Mood for Love di Wong Kar-wai  (2000)  Mercoledì  2 Maggio
Bande à Part di Jean-Luc Godard (1964)  Martedì 8 Maggio

Tutte le proiezioni saranno introdotte dai giovani critici e blogger torinesi di Il Vizio del Cinema (blog AIACE Torino), Cinedams – il Blog, Movie You’ll Like Festival (MYLF) e Slowcinema Blog.

Dieci film che hanno fatto la storia delle visioni d’essai. Dieci film, tra di loro anche molto diversi, che, ne siamo sicuri, occupano un posto speciale nella memoria visiva degli spettatori. Dieci classici da rivedere per molti, e da scoprire per alcuni. 

Saranno distribuite , in occasione delle proiezioni, le storiche schede AIACE relative ai film programmati.

In occasione della proiezione del Cacciatore di Michael Cimino, il 27 febbraio verrà anche presentato il volume “Ultimo Giorno in Viet-Nam” di Will Eisner, spettacolare graphic novel sulla guerra del Viet-Nam realizzata dal grande fumettista che ha inventato il termine stesso di “graphic novel”.       



"A casa tutti bene" è il film più visto a Torino nel fine settimana

"A casa tutti bene"
In un fine settimana da 57.513 torinesi al cinema, al primo posto della classifica si piazza Muccino con il suo "A casa tutti bene", davanti al supereroico "Black Panther" e al Leone d'Oro "La forma dell'acqua".

Giù dal podio "Cinquanta sfumature di rosso", ancora in classifica "C'est la vie" (solo al Romano) e "L'ora più buia".

Fuori classifica, "The Party" registra 1.047 spettatori, "Final Portrait" 421 e "Hannah" 213.

CLASSIFICA WEEK END 16-17-18 FEBBRAIO 2018

1. A CASA TUTTI BENE 11.814 € 72.172
2. BLACK PANTHER 8.603 (8.479 in 2d + 124 in 3ddì) € 59.177
3. LA FORMA DELL'ACQUA - THE SHAPE OF WATER 7.908 € 48.778
4. CINQUANTA SFUMATURE DI ROSSO   6.325 € 48.611
5. THE POST 5.724 € 33.454
6. ORE 15:17 - ATTACCO AL TRENO   2.557 € 16.289
7. C'EST LA VIE - PRENDILA COME VIENE   1.716 € 9.704
8. L'ORA PIU' BUIA   1.462 € 8.599
9. I PRIMITIVI   1.427 € 9.120
10. CHIAMAMI COL TUO NOME   1.061 € 6.305

(Dati Cinetel)

Agenda del Cinema di Oggi, lunedì 19 febbraio 2018

"The Woman who Left"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Al cinema Classico proiezione speciale per il film Leone d'Oro "The Woman who Left" di Lav Diaz.
Diaz si è ispirato al racconto di Tolstoj "Dio vede la verità ma non la rivela subito" per raccontare il modo in cui la casualità dell'esistenza ci conduce in direzioni impreviste senza che alcuno possa arrogarsi il diritto di stabilire ciò che per noi è davvero positivo.
Il regista-sceneggiatore-montatore-direttore della fotografia filippino prende possesso del tempo e dello spazio e lo dilata a seconda delle esigenze della storia che racconta, e che si dipana davanti ai nostri occhi con la calma dell'attesa: quella di Horacia, ma anche la nostra, nell'aspettare la materializzazione degli innumerevoli piccoli miracoli.

LE ALTRE PROIEZIONI
Al cinema Massimo spazio a Jean Vigo con il capolavoro "L'Atalante" e i suoi corti e documentari, i serata anteprima - a cura dell'Associazione Museo Nazionale del Cinema - del documentario "Oro Bianco" di Damiano Monaco.
In Bibliomediateca rassegna gratuita nel pomeriggio con "Un uomo tranquillo" di John Ford, all'Auditorium Rosselli proiezione e incontro con il regista per "(R)Esistenza" di Francesco Cavaliere.
E poi, ancora: al cinema Fratelli Marx nuova proiezione di "The Hate Destroyer" di Vincezo Caruso (presente il regista), all'Esedra "L'insulto", al Monterosa "Assassinio sull'Orient Express", all'Agnelli "Napoli velata" e al Blah Blah "Good Morning Vietnam".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

domenica 18 febbraio 2018

Doppia call per il Lovers Film Festival (e workshop, masterclass, ...)

L'edizione 2018 del Lovers Film Festival si avvicina (si svolgerà al cinema Massimo dal 20 al 24 aprile) e sono ben 2 le call lanciate in questi giorni per selezionare i titoli dei concorsi.

La 33 edizione del Festival sarà articolata nelle quattro nuove sezioni competitive del Concorso Internazionale Lungometraggi, Concorso internazionale Documentari, del Concorso Internazionali Cortometraggi e Concorso internazionale Iconoclasta, a cui si aggiungeranno Focus ed Eventi Speciali.
Sono ammessi film a tematica LGBTQI  prodotti dopo il 1° Marzo 2017. L’iscrizione dovrà essere effettuata entro il 15 marzo 2018 sul sito del Festival (http://www.loversff.com/) dove è possibile anche prendere visione del regolamento. Le domande ricevute oltre il 15 Marzo non saranno prese in considerazione.

Quest’anno in collaborazione con Aiace e Dams saranno organizzati tre momenti di formazione.

MASTERCLASS Lovers’ Directors
Oggi il grande cinema d’autore, quello presentato nella più importante vetrina internazionale che è il festival di Cannes, è segnato dagli sguardi inquieti e innovatori di registi che hanno trasformato la loro identità in un’interpretazione della contemporaneità.
In questo nuovo panorama delineato da autori come Todd Haynes, Céline Sciamma o Xavier Dolan c’è l’affermazione di una società che mette al centro della propria riflessione temi come la fluidità di genere e la costante lotta contro il conformismo.
Un percorso nei temi e nello stile di questi tre autori per identificare un nuovo modo di pensare e realizzare il grande cinema.

Giovedì 19 Aprile 2018 , h 17 - 20
Presso Arci Torino, Via Verdi 34, Torino

WORKSHOP “Strategie di (r)Esistenza. Il visibile nell'arte”
Un incontro per analizzare e discutere come la rappresentazione artistica plasma la nostra realtà in relazione al genere ma non solo: l'intersezionalità, concetto che vuole descrivere la sovrapposizione di diverse identità sociali e le relative e specifiche discriminazioni, sarà utile strumento per proporre un'analisi critica del mondo culturale in cui ci orientiamo e che ci orienta nel mondo.

Domenica 22 Aprile 2018, h 10-14, Cinema Massimo, Via Verdi 18, Torino

MASTERCLASS “About fighters”, una masterclass del regista, autore e montatore Robin Campillo moderata da Frank Finance Madureira fondatore della Queer Palm di Cannes. Un approfondimento sulla scrittura e realizzazione del film “120 battiti per minuto” premiato con il Gran Prix della Jury a Cannes 2017.

Lunedì 23 Aprile 2018, h 10-14, Cinema Massimo, Via Verdi 18, Torino

MASTERCLASS “Serial Lovers” a cura di Elisa Cuter
Una mattina dedicata alla storia della serialità televisiva che, grazie alla sua libertà da restrizioni anagrafiche e a un uso differente della narrazione, rivaleggia da tempo con il cinema riguardo alla rappresentazione dell'identità e della comunità LGBTQI. Dagli albori (Queer as Folks, Will & Grace), alle nuove produzioni e alle nuove tematiche queer (Sense8, Transparent), fino all'autoproduzione sul web (G&T, Re(l)azioni a catena) in compagnia di critici, studiosi e registi, con la partecipazione straordinaria di un attore britannico a cui sarà dedicato un focus speciale.

ll costo di iscrizione a ciascuna Masterclass è di Euro 5. Il workshop è ad accesso gratuito.

La seconda è invece per LOVERS WORK IN PROGRESS 2018, call a cui possono partecipare film in fase di produzione o post produzione, già completati ma che non abbiamo ancora avuto la premiere mondiale ad Aprile 2018, senza Sales Agent/Distributore, provenienti da tutte le parti del mondo e di finzione, documentari e animazione della durata di almeno 70’.

Per poter partecipare alle selezioni il candidato dovrà essere in grado di presentare un trailer di almeno 3’ del progetto e/o una scena del film della stessa durata con sottotitoli in Inglese. Se il progetto verrà selezionato, almeno un membro del team di produzione (Regista e/o Produttore) dovrà essere presente all’evento.

Per qualunque domanda o informazione: festival@loversff.com

Agenda del Cinema di Oggi, domenica 18 febbraio 2018

"Il cittadino illustre"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Distretto Cinema porta il cinema alla domenica pomeriggio al Castello di Rivoli. Oggi tocca a "Il Cittadino Illustre" di Gastón Duprat e Mariano Cohn.
Vincitore del Nobel per la letteratura, Daniel non riesce più a scrivere nulla di nuovo. Si isola così dal mondo, tornando poi nel suo paese natale. Non tutto andrà come sperato.
Sorpresa a Venezia 2016.

LE ALTRE PROIEZIONI
Lunga giornata di film al cinema Massimo, partendo dal mattino col Cinema con bebé e "Sing", per proseguire con i film di Arnaud Desplechin ("Leon en jouant...", "L'aimee" e "Jimmy P").
Il Piccolo Cinema propone una nuova Domenica di mutuo soccorso, Ciak si cresce propone "Quasi amici", il Museo del Risorgimento offre una doppia proiezione de "Le cinque giornate" di Dario Argento.
Il Baretti e l'Esedra propone "L'insulto", l'Esedra anche "50 primavere", l'Agnelli "Napoli velata" e "Ferdinand", il Monterosa "Assassinio sull'Orient Express".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

sabato 17 febbraio 2018

L'Agenda in Radio: il podcast della 157^ puntata 16/2/2018

Puntata radiofonica numero 157 dell'Agenda del Cinema a Torino sulle non-frequenze di Radio Banda Larga, trasmessa venerdì 16 febbraio dalle 14 alle 15.

Argomenti di puntata: l'uscita in sala del film-documentario "Agata pensaci tu" con il regista Luigi Mezzacappa e l'ideatore Daniele D'Antonio; e la masterclass con Ugo Chiti dall'associazione Golden Hour, presentata da Emiliano Vaccariello e Francesco Savarino.

Ecco il podcast della puntata:

Agenda del Cinema di Oggi, sabato 17 febbraio 2018

"I colori della passione"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Idea e realizzazione di grande acume e film di qualità eccelsa: "I Colori della Passione" di Lech Majewski, proposto nel pomeriggio negli spazi di Via Baltea 3, è un'esperienza da provare.
Il film narra la storia di alcuni dei 500 personaggi dipinti nel quadro Salita al Calvario del pittore fiammingo Pieter Bruegel il Vecchio. Il tema della sofferenza del Cristo è ambientato al tempo delle repressioni religiose nelle Fiandre, nel 1564. Un viaggio, letteralmente, "dentro" l'arte.
Ingresso libero

LE ALTRE PROIEZIONI
"L'insulto" è la proposta simultanea di Baretti (che nel pomeriggio replica "Mercenaire" di Sacha Wolff) ed Esedra (che propone anche "50 primavere").
Al cinema Massimo spazio a Federico Fellini con "Giulietta degli spiriti" e ad Arnaud Desplechin con "I miei giorni più belli".
Doppia proiezione al Museo del Risorgimento per "Le cinque giornate" di Dario Argento.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

venerdì 16 febbraio 2018

"Ombre della sera" al Baretti per Cinetica

CINETICA - LA RETE DELLE SALE INDIPENDENTI DELLA CITTÀ prosegue il calendario della sua quarta edizione con la proiezione del documentario OMBRE DELLA SERA (Italia, 2016, 84’) opera prima di Valentina Esposito in programma mercoledì 21 febbraio alle ore 21.00 al CineTeatro Baretti, alla presenza della regista.

Grazie alla collaborazione con LiberAzioni – Festival delle arti dentro e fuori il carcere e con Fort Apache Cinema Teatro , lo stesso film verrà replicato all’interno della Casa Circondariale “Lorusso e Cotugno” il giorno seguente alle ore 15.

L’Art. 27 della Costituzione Italiana assegna alla pena detentiva una funzione ben precisa di inestimabile valore sociale: “sostenere e accompagnare i cittadini reclusi in un percorso di rieducazione e riabilitazione che dovrebbe metterli in grado, una volta scontata la condanna, di reinserirsi socialmente e professionalmente nella collettività civile.” Di questo percorso, di questo tormentato cammino dalla condanna alla liberazione, la nostra società conosce ben poco, ancora condizionata da una visione del carcere come luogo di espiazione fine a se stesso.

Il film OMBRE DELLA SERA racconta storie intrecciate di detenuti ed ex-detenuti attraverso i complessi e sconosciuti labirinti della libertà. Uomini condannati ed afflitti, nel tentativo di espiare le proprie colpe e di ricostruire le proprie vite. Interpretato da detenuti in misura alternativa e da ex detenuti attori del Carcere di Rebibbia (oggi attori della compagnia Fort Apache), trae ispirazione dalla biografia dei protagonisti e delle loro famiglie per svelare allo spettatore l'aspetto più intimo e delicato del percorso di reinserimento che intraprendono i "liberanti" tornando nel mondo esterno dopo anni di lontananza.

Il film vede l'amichevole partecipazione di Pippo Delbono.

Ombre della sera è stato candidato ai Nastri D'Argento 2017 nella sezione Docufilm, ha ottenuto la Menzione Speciale al Bafici Film Festival di Buenos Aires e partecipato al Sofia International Film Festival (Fuori Concorso), al RIFF - Rome Independent Film Festival, al Cairo International Women Film Festival e presso il Senato della Repubblica, in una serata istituzionale presieduta dal Senatore Luigi Manconi, Presidente della Commissione Diritti Umani.

Il film è stato prodotto da Simonfilm e Lupin Film.

Box Office Torino: al primo posto c'è "Cinquanta sfumature di rosso"

"Cinquanta sfumature di rosso"
Sono le "Cinquanta sfumature di rosso" a dominare la classifica dei film più visti a Torino nell'ultima settimana, davanti allo Spielberg di "The Post" e all'Eastwood di "Ore 15:17 Attacco al treno".

Buoni esordi per il nuovo Marvel "Black Panther", quinto dopo due giorni, e per Muccino con "A casa tutti bene", ottavo.

"Final Portrait" registra 729 spettatori, "L'ultima discesa" 674, "Hannah" solo con 22.

CLASSIFICA SETTIMANALE DA VENERDÌ 9 A GIOVEDÌ 15 FEBBRAIO 2018

1. CINQUANTA SFUMATURE DI ROSSO   18.591 € 133.243
2. THE POST   11.119 € 62.034
3. ORE 15:17 - ATTACCO AL TRENO   6.211 € 37.571
4. MAZE RUNNER - LA RIVELAZIONE  3.777 € 24.365
5. BLACK PANTHER 3.443 (3.404 in 2d + 39 in 3d) € 20.637
6. C'EST LA VIE - PRENDILA COME VIENE  3.289 € 17.752
7. L'ORA PIU' BUIA  3.258 € 18.375
8. A CASA TUTTI BENE 3.092 € 16.500
9. CHIAMAMI COL TUO NOME   2.805 € 15.827
10. I PRIMITIVI   2.740 € 15.593
11. L'UOMO SUL TRENO - THE COMMUTER 2.376 € 14.967
12. LA FORMA DELL'ACQUA - THE SHAPE OF WATER 2.087 € 11.237
13. TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI  2.005 € 11.280
14. THE PARTY 1.986 € 10.359
15. SONO TORNATO 1.812 € 11.428
16. ELLA & JOHN   1.678 € 9.096
17. MADE IN ITALY 1.237 € 7.759
18. BIGFOOT JUNIOR  1.231 € 7.382
19. COCO 1.050 € 6.528
20. IL VEGETALE  922 € 6.040

(Dati Cinetel)

Agenda del Cinema di Oggi, venerdì 16 febbraio 2018

"Omicidio al Cairo"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Il Classico ospita l'anteprima nazionale di "Omicidio al Cairo" di Tarik Saleh.
Al Cairo, settimane prima della rivoluzione del 2011, il detective della polizia Noredin lavora alla famigerata stazione di polizia di Kasr el-Nil quando gli viene assegnato di risolvere il caso legato all'assassino di una star della musica. Ben presto, si renderà conto che l'indagine riguarderà anche l'élite di potere vicinissima al Presidente.
Il film è distribuito da Movies Inspired e sarà in sala dal 22 febbraio.

LE ALTRE PROIEZIONI
Al cinema Massimo si celebra il capodanno cinese con l'evento L'Anno del Cane, organizzato da Luci dalla Cina e Dong Film Fest: in programma tre film, "La via del té", "Dream Empire" e il capolavoro "Addio mia concubina" di Chen Kaige.
L'Esedra propone "L'insulto", interessantissimo film libanese da riscoprire, il Monterosa ha scelto "Assassinio sull'Orient Express".
Doppia proiezione al Museo del Risorgimento per "Uomini contro" di Francesco Rosi.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

giovedì 15 febbraio 2018

I Manetti Bros super-ospiti del prossimo Sottodiciotto

"Piano 17"
I Manetti Bros, che ieri hanno fatto incetta di candidature alla 62a edizione dei Premi David di Donatello per il loro ultimo lungometraggio Ammore e malavita, raggiungendo la cifra record di 15 nomination (tra cui miglior film, regia, sceneggiatura, musica), saranno ospiti della 19a edizione di Sottodiciotto Film Festival & Campus, in svolgimento a Torino dal 16 al 23 marzo 2018.

Ai due fratelli registi, presenti a Torino il 17 e 18 marzo, il Festival dedicherà uno specifico omaggio proiettando una selezione di cinque titoli, di produzione più e meno recente, in cui spicca con particolare evidenza il ruolo della musica, sempre fondamentale nel cinema dei Manetti e tema ricorrente nel cartellone di Sottodiciotto & Campus 2018. Accanto al pluricandidato musical in salsa partenopea-camorristica Ammore e malavita, verranno riproposti Zora la vampira, film del 2000 con la partecipazione straordinaria di Carlo Verdone e con l’allora poco più che esordiente Micaela Ramazzotti, ambientato nel microcosmo hip hop di un centro sociale romano, il noir Piano 17 (2005) e il fantascientifico L’arrivo di Wang (2011). Completa la selezione il lungometraggio d’esordio dei due registi, in parte ambientato sotto la Mole, Torino Boys (1997), la cui colonna sonora è oggi diventata un cult per gli amanti dell’hip hop.

In parallelo, il Festival proporrà una selezione di videoclip rap realizzati dai fratelli Marco e Antonio Manetti dagli anni Novanta a oggi per svariati gruppi e autori, dai Flaminio Maphia agli Assalti Frontali, da Joe Cassano a Piotta. Le proiezioni avverranno nel corso di una serata speciale (sabato 17 marzo), in cui i due fratelli saranno ospiti d’onore nella neonata sede torinese dell’Universal Hip Hop Museum, presso il centro associativo L’Arteficio.

Venerdì 16/2 per l'Agenda puntata numero 157 su Radio Banda Larga

Venerdì 16 febbraio 2018 alle 14 puntata numero 157 dell'Agenda del Cinema a Torino su Radio Banda Larga.

Argomenti di puntata: l'uscita in sala del film-documentario "Agata pensaci tu" con il regista Luigi Mezzacappa e l'ideatore Daniele D'Antonio; e la masterclass con Ugo Chiti dall'associazione Golden Hour, presentata da Emiliano Vaccariello e Francesco Savarino.

L'appuntamento sarà dalle 14 alle 15 da ascoltare su www.radiobandalarga.it.

Dal giorno successivo la puntata sarà disponibile in podcast.

Production Days, una giornata al Circolo dei Lettori sul documentario

Si è svolta, presso il Circolo dei Lettori di Torino, una delle iniziative dei “Production Days”, ciclo di incontri, workshop e presentazioni organizzati da Film Commission Torino Piemonte - grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo e in collaborazione con FIP Film Investimenti Piemonte - a favore delle Società di Produzione piemontesi.

Tema centrale della giornata è stato il cinema documentario e il factual - settori con una forte e storica vocazione piemontese - con particolare attenzione alle opportunità di sviluppo, realizzazione e distribuzione che il mercato italiano e internazionale può offrire.

I due panel proposti agli operatori del settore hanno presentato strategie e linee editoriali dei maggiori player italiani del settore, raccontate da responsabili e commissioning editor delle reti e dei principali distributori nazionali: Doc3 (Rai 3), Rai 5, Rai Ragazzi, Sky Arte, Cinecittà Luce, I Wonder Discovery,  sono solo alcuni dei protagonisti del convegno-incontro che si sono inoltre resi disponibili ad incontrare autori e produttori piemontesi in una intensa sessione di meeting one to one.

La giornata di approfondimento è stata organizzata in occasione di un anniversario importante per il comparto piemontese del documentario, che si è ritrovato per festeggiare il decimo anno d'attività del Piemonte Doc Film Fund, primo fondo italiano a sostegno del cinema documentario, istituito nel 2007 da FCTP e fortemente voluto dalla Regione Piemonte.

Paolo Manera, responsabile del Fondo dalla sua istituzione e attuale Direttore di FCTP, ha ricordato al pubblico presente che “in dieci anni di lavoro il PDFF ha accolto circa 1.500 domande di sostegno, contribuendo attivamente alla realizzazione di 193 progetti completati e presentati in pubblico, diretti da 118 registi piemontesi (di cui 20÷ circa donne) e 70 non piemontesi.  Alcune tra le più importanti rassegne europee di cinema (Locarno, Venezia tra gli altri), le principali televisioni europee e le nuove piattaforme digitali, oltre a rassegne e circuiti indipendenti hanno ospitato documentari sviluppati o realizzati con il sostegno del PDFF, in oltre 100 eventi in 47 nazioni, e sono numerosi i premi e i riconoscimenti, tra cui il Davide di Donatello, assegnati ai progetti “targati PDFF”.

“In 10 anni di attività - conclude Paolo Damilano, Presidente di FCTP - il Fondo ha investito quasi 4,5 milioni di euro sui progetti, mantenendo una dotazione annuale di 350.000 €, a conferma dell'interesse e dell'attenzione che la Regione Piemonte e la nostra Fondazione hanno da sempre rivolto ad un settore che è cresciuto in maniera esponenziale, garantendo al nostro territorio una forte professionalizzazione e un’ormai naturale attitudine all’internazionalizzazione”.

"L'importante lavoro svolto in questi anni ha fatto del Piemonte una regione di riferimento nell'ambito delle produzioni, in particolari legate al documentario - commenta Antonella Parigi, assessore alla cultura della Regione Piemonte - Un risultato reso possibile da importanti strumenti, in primis il Piemonte Doc Film Fund, che come ente regionale abbiamo sempre sostenuto e in cui continuiamo a credere con convinzione".

Film e novità nei cinema a Torino da giovedì 15 febbraio 2018

"La forma dell'acqua"
Tutti i film in sala a Torino da giovedì 8 febbraio nelle sale di prima e seconda visione.

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono:

LA FORMA DELL'ACQUA (Ambrosio, Eliseo, Massimo, Reposi, The Space, Uci)
HANNAH (Centrale)
A CASA TUTTI BENE (Ambrosio, Eliseo, F.lli Marx, Lux, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
BLACK PANTHER (Ideal, Lux, Massaua, Reposi, The Space, Uci)

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.

Agenda del Cinema di Oggi, giovedì 15 febbraio 2018

"Occhio indiscreto"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Pomeriggio alla Bibliomediateca "Mario Gromo" (ingresso gratuito) con la proiezione di "Occhio indiscreto" di Howard Franklin (USA, 1992, 99’, col.), organizzata per la rassegna nata in occasione delle mostre dedicate ai progetti vincitori del bando FUORIFUOCO dedicate al rapporto tra cinema e fotografia. 
New York, anni Quaranta. Leo Bernstein è un fotografo specializzato in cronaca nera. A proprio agio trapoliziotti e delinquenti, l’uomo ha un atteggiamento distaccato e neutro nei confronti dei soggetti che ritrae,che sono specialmente morti ammazzati: si considera un semplice professionista, il cui sogno è quello dipoter vedere pubblicate in un libro le proprie istantanee. Dopo l’ennesimo rifiuto ricevuto da un editore,Bernstein conosce Kay Levitz, una ricca vedova che chiede il suo aiuto per entrare in possesso del clubereditato dal marito. Il fotografo, affascinato dalla donna, si troverà proprio malgrado coinvolto in un giro diviolenza, corruzione e malavita e dovrà lottare per sopravvivere.
Con Joe Pesci, Barbara Hershey, Richard Riehle, Stanley Tucci.

LE ALTRE PROIEZIONI
Al cinema Classico proiezione speciale per il film Leone d'Oro "The Woman who Left" di Lav Diaz.
Prosegue a Casa Arcobaleno la rassegna dedicata al cinema di Xavier Dolan, questa sera è in programma "Les Amours Imaginaires".
Tre repliche in lingua originale sottotitolata in italiano per l'ultimo Woody Allen, "La Ruota delle Meraviglie", al cinema Massimo.
Doppia proiezione al Museo del Risorgimento per "Uomini contro" di Francesco Rosi.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

mercoledì 14 febbraio 2018

Anteprima a Torino di "Oro Bianco" di Damiano Monaco

"Oro Bianco"
L'Associazione Museo Nazionale del Cinema organizzerà l'anteprima torinese di Oro bianco di Damiano Monaco (2017, 52’) il prossimo lunedì 19 febbraio alle ore 20,45 presso la sala 3 del Cinema Massimo, il biglietto è unico e ha un costo di 4,00 Euro; il film, prodotto da H12 FILM, è realizzato con il sostegno del Piemonte Doc Film Fund.

Il film documentario narra le vicende della Reale Manifattura di Porcellane di Vinovo che dal 1776 al 1825 circa fu attiva presso il Castello Della Rovere. Un periodo che vide Vinovo divenire uno dei centri di sperimentazione più importanti in Europa in questa pionieristica avventura, a cavallo tra arte e imprenditoria. Il documentario approfondisce la misteriosa figura di Vittorio Amedeo Gioanetti, geniale medico e chimico che seppe portare la produzione di porcellane a una tale eccellenza da renderli oggetti apprezzati, ancora oggi, nei più importanti musei e case d’aste del mondo. Il film è realizzato in collaborazione con Coup d'ideè con il contributo di Comune di Vinovo e sarà distribuito da Coccinelle Film. 

Il regista e H12 FILM hanno dedicato quasi tre anni per produrre il film, coinvolgendo molti professionisti: curatori, storici, attori e specialisti di settore. Grazie all’approfondito lavoro di studio degli archivi, Oro bianco rappresenta un documento prezioso perché porta sullo schermo documenti e foto inedite di Vinovo, del Castello e di Vittorio Amedeo Gioanetti, nonché perché traccia una panoramica generale sul periodo storico di fine Settecento e sulla straordinaria storia della Porcellana. La realizzazione del documentario è riuscita grazie ad un'importante collaborazione con museo di Palazzo Madama e la Fondazione Accorsi Ometto di Torino, il Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza, il Museo Nazionale di Ceramica di Sèvres (Parigi) e cinque archivi storici piemontesi e francesi che hanno contribuito ad arricchire visivamente il documentario con gli eccellenti manufatti prodotti dalla fabbrica di Vinovo.

Alla serata, insieme all'autore, interverranno anche lo storico e scrittore Massimiliano Brunetto,Tomaso Ricardi di Netro, Responsabile Attività Espositive de La Reggia di Venaria, Andreina d'Agliano, Presidente Museo della Ceramica di Mondovì, Luca Mana, Curatore della Fondazione Accorsi-Ometto e Alfonso Papa della Film Commission Torino Piemonte.

La rencontre de l’autre, nuova rassegna per l'Alliance Française

"Miracolo a Le Havre"
Si inaugura con la rassegna “La rencontre de l’autre” una nuova collaborazione fra Alliance française Torino, Institut français Italia e Università degli Studi di Torino per la promozione di un cinema francese e francofono di qualità. Primo appuntamento giovedì 22 febbraio alle ore 18 presso Alliance française Torino (via Saluzzo 60) con la proiezione gratuita di Miracolo a Le Havre di Aki Kaurismäki, introdotto dalla prof.ssa Chiara Simonigh. 
Il tema dell’incontro con l’altro si pone in continuità con la mostra “Itinéraires Intérieurs. Fotografie e testimonianze raccolte da Bruno Fert”, proposta in collaborazione con Medici Senza Frontiere Italia, il cui finissage è previsto proprio il 22 febbraio in concomitanza con la prima proiezione della rassegna.

Come raccontare l’incontro con l’altro? In un mondo in cui i flussi di persone, la circolazione di immagini e la trasmissione di informazioni si intensificano, un certo cinema si interroga sui modi di rappresentazione dell’alterità. La rassegna “La rencontre del l’autre”, proposta da Alliance française Torino e Institut français Italia in collaborazione con Università degli Studi di Torino, suggerisce sentieri di riflessione sulle rappresentazioni dello straniero (Miracolo a Le Havre, Aki Kaurismäki, 2011), sul rapporto con l’alterità linguistica (La cour de Babel, Julie Bertuccelli 2013), sull’educazione ai pericoli della negazione dell’altro (Les héritiers, Marie-Castille Mention-Schaar, 2014) e sul viaggio fra diverse culture, inteso come ricerca sulle origini familiari (Wallay, di Berni Goldblat, 2016), all’interno della produzione cinematografica contemporanea francese e francofona.

Gli appuntamenti successivi, previsti per il 9 marzo alle 18 con la proiezione de La cour de Babel, il 6 aprile alla stessa ora con Les héritiers e il 20 aprile sempre alle 18 con Wallay,  sono introdotti rispettivamente da Benoît Monginot (Institut Français Italia), Teresa Biondi (UniTo) e Giuliana Galvagno (UniTo).

“(R)esistenza” lunedì 19 all'auditorium Rosselli

Nuovo appuntamento all'Auditorium Rosselli di via Ricasoli a Torino con IL CINEMA DOCUMENTARIO NELLA SCUOLA. 7 incontri con 7 registi.

Lunedì 19 febbraio alle 17 (ingresso libero) proiezione del documentario "(R)esistenza" di Francesco Cavaliere.

Un ritratto diverso di Scampia, arcinoto quartiere alla periferia nord di Napoli. Storie di resistenza civile contro il degrado, la criminalita’ e il fascino dei soldi facili. Senza perdere il sorriso e con la voglia di cambiare le cose i protagonisti raccontano la lotta quotidiana affinché un giorno il loro quartiere diventi un posto migliore in cui vivere.

Un “viaggio” nel documentario d'autore, il genere considerato dalla critica come il vero cinema della realtà, per capire, attraverso lo sguardo e la cifra stilistica dei registi che parteciperanno agli incontri, le problematiche sociali, economiche e politche del mondo contemporaneo. Ma un'occasione, allo stesso tempo, per una riflessione più ampia finalizzata all'uso del cinema documentario come strumento nell'attività didattica.

L'iniziativa è aperta al pubblico, agli insegnanti di altre scuole e alle famiglie e agli abitanti del quartiere Vanchiglia-Vanchiglietta.

Prossimi appuntamenti:

Lunedì 19 Marzo 2018
Enrica Viola “ Borsalino city” ( Storia della fabbrica di cappelli Borsalino di Alessandria)

Lunedì 9 aprile 2018
Rossella Schillaci “ Libere”
(Storia di donne partigiane nella Resistenza italiana, in collaborazione con Archivio Cinematografico della Resistenza)

Lunedì 7 Maggio
Maurizio Orlandi “Il Bandito della Barriera” ( Una storia della Banda Cavallero e della Torino degli anni Sessanta)

Agenda del Cinema di Oggi, mercoledì 14 febbraio 2018

"Donne sull'orlo di una crisi di nervi"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Un classico recente ma imperdibile, da vedere su grande schermo insieme ai fan: questa sera "Donne sull'orlo di una crisi di nervi" di Pedro Almodovar torna in sala, al cinema Massimo. Il film è introdotto da Paolo Roccato.
Una donna sta per essere abbandonata dal suo amante. Mentre cerca di rintracciarlo, s'imbatte nel figliodell'amante, in un'amica che crede di essere inseguita dalla polizia e infine nella nuova fiamma del suo ex.Finisce a colpi di pistola. Un film divertente e brillante che ha ottenuto successi ovunque, e che, dopo trent’anni,non sembra essere invecchiato.

LE ALTRE PROIEZIONI
Sempre al Massimo, nel pomeriggio doppio appuntamento con il cinema di Arnaud Desplechin, con "Esther Kahn" e a seguire "La sentinelle".
Al Blah Blah omaggio a John Lennon con "Nowhere boy", all'Agnelli "The Greatest Showman" e all'auditorium Quazza di Palazzo Nuovo tre documentari di Cristelle Blade nell'incontro "Un'altra India: il Jharkhand e gli Adivasi".
Doppia proiezione di "Uomini contro" di Francesco Rosi al Museo del Risorgimento.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

martedì 13 febbraio 2018

“Speciale San Valentino” al Museo Nazionale del Cinema

Mercoledì 14 febbraio 2918 al Museo Nazionale del Cinema: è possibile festeggiare il giorno degli innamorati nella romantica cornice della Mole, tutti i visitatori che si presentano in coppia pagano un solo biglietto d’ingresso. Anche acquistando online, un solo biglietto varrà per due.

Alle ore 18 è in programma la visita guidata I LOVE CINEMA: L’amore raccontato e vissuto dai grandi protagonisti della settima arte, storie d’amore tragico e a lieto fine, personaggi che hanno fatto sognare il pubblico di ogni tempo narrati attraverso aneddoti, foto e sequenze indimenticabili.
Costi: € 6,00 + Ingresso ridotto; Durata: 1 ora e 30'. Prenotazione obbligatoria: prenotazioni@museocinema.it - Info: 011- 8138564/65.

La promozione ‘Speciale  San Valentino’ e le tariffe ridotte non sono cumulabili. 

Il Leone d'Oro "The Woman who Left" di Lav Diaz per una sera al Classico

"The Woman who Left"
Giovedì 15 febbraio alle ore 20.30 verrà proiettato al cinema Classico di piazza Vittorio Veneto 5 THE WOMAN WHO LEFT di Lav Diaz.

THE WOMAN WHO LEFT è il primo film filippino a vincere il Leone d'oro come Miglior Film alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

"L'esistenza è fragile" dice il regista Lav Diaz, "Alla fine, in fondo, noi non sappiamo nulla". Una storia semplice, ma allo stesso tempo complessa; un'opera sull'esistenza umana, che si chiede "dov'è la logica in tutto questo?". Un film che vuole spingere il cinema verso il suo ruolo più profondo e grandioso: trovare risposte alle filosofiche domande che ogni spettatore si pone. L'ambientazione a Mindoro, provincia delle Filippine da cui proviene la stessa protagonista Charo Santos-Concio, ha reso il momento delle riprese ancora più autentico di quanto il tema del film non fosse in grado di fare.

Lav Diaz si è ispirato al racconto di Tolstoj "Dio vede la verità ma non la rivela subito" per raccontare il modo in cui la casualità dell'esistenza ci conduce in direzioni impreviste senza che alcuno possa arrogarsi il diritto di stabilire ciò che per noi è davvero positivo. Ancora una volta il regista-sceneggiatore-montatore-direttore della fotografia filippino prende possesso del tempo e dello spazio e lo dilata a seconda delle esigenze della storia che racconta, e che si dipana davanti ai nostri occhi con la calma dell'attesa: quella di Horacia, ma anche la nostra, nell'aspettare la materializzazione degli innumerevoli piccoli miracoli.

Ingresso 7,50 euro.

Partnership tra il TorinoFilmLab e la Sardegna Film Commission

Annunciata la partnership tra il TorinoFilmLab e la Fondazione Sardegna Film Commission, che ospiterà sull’isola la prima sessione del FeatureLab 2018, il programma destinato a team di sceneggiatori, registi e produttori per potenziare sia gli aspetti creativi che le strategie di produzione e promozione con un approccio a 360° sotto la guida di noti esperti e professionisti internazionali del settore.

FeatureLab è un laboratorio della durata di 6 mesi, composto da due workshop residenziali. La prima sessione si tiene a giugno: i 10 progetti internazionali selezionati seguono una settimana di intenso lavoro alternando sessioni di gruppo a sessioni individuali con esperti provenienti da vari settori del cinema quali script consultants, registi e produttori. Il secondo ramo del programma, FeatureLab – audience design, permette a 4 audience designer trainees di lavorare su strategie di promozione innovative per progetti di lungometraggi in fase di sviluppo. La seconda settimana del workshop è riservata agli sceneggiatori e ai registi dei progetti che si ritrovano per una residenza di scrittura sull’isola sarda.

Con soddisfazione, la direttrice della Sardegna Film Commission Nevina Satta dichiara: «Questa partnership istituzionale tra la Sardegna e Torino apre a nuove possibilità progettuali tra l'isola e la comunità internazionale di talents e produttori e stringe ancora di più la collaborazione tra due regioni da tempo impegnate nella promozione delle strategie di produzione audiovisiva ecosotenibili, rispettose dei territori e degli equilibri locali, che la Sardegna ha già definito, dal 2016 con il suo protocollo “Sardegna Green Film Shooting»

Scopo della collaborazione, la focalizzazione sui nuovi talenti con metodologie di tutoraggio e supervisione da parte di indiscusse personalità dell'industria mondiale coinvolte nello sviluppo di un progetto, dallo sviluppo della sceneggiatura alla fotografia e al suono fino alle strategie di marketing e distribuzione più innovative. Il programma prevederà inoltre spazi di incontro individuali ed eventi di networking tra i partecipanti e i docenti del FeatureLab e i talents e professionisti isolani.

La formazione di FeatureLab culmina a novembre a Torino con il secondo workshop e la presentazione dei progetti sviluppati a un pubblico di più di 300 professionisti internazionali, in occasione del Meeting Event 2018.

«Il TorinoFilmLab, che fin dalla sua creazione accoglie e riunisce cineasti del mondo intero organizzando workshop attraverso tutta Europa, ha piena coscienza dell’importanza di una collaborazione a livello interregionale in Italia. Ecco perché siamo assolutamente lieti della collaborazione iniziata con la Sardegna Film Commission, che ci permetterà di ampliare i nostri vincoli con i professionisti della regione, nonché di fare tesoro delle buone pratiche particolarmente innovative dell’isola, soprattutto per quanto riguarda lo sviluppo ecosostenibile» ha dichiarato Matthieu Darras, direttore artistico del TorinoFilmLab.

Il TorinoFilmLab è un’iniziativa del Museo Nazionale del Cinema. Creato nel 2008, il laboratorio sostiene filmmaker emergenti da tutto il mondo attraverso attività di formazione, sviluppo di progetti e finanziamento alla produzione e alla distribuzione. Nei suoi primi 10 anni di vita può vantare più di 80 film completati, presentati nei maggiori festival del mondo e distribuiti a livello internazionale.

Agenda del Cinema di Oggi, martedì 13 febbraio 2018

"La forma dell'acqua"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
L'anteprima gratuita del premiatissimo "La forma dell'acqua" di Guillermo Del Toro al cinema Massimo è il consiglio del giorno.
Una favola ambientata in America nel 1962, durante il periodo della Guerra Fredda, in un segreto laboratorio governativo ad alta sicurezza muove i passi Elisa (Sally Hawkins), giovane donna solitaria intrappolata in una vita di isolamento che cambierà quando lei e la sua collega Zelda (Octavia Spencer) verranno a conoscenza di un esperimento classificato come segreto che mette in trappola una strana creatura.
Con l'aiuto di un fidato amico (Richard Jenkins), riusciranno a dare vita ad una storia appassionata di riscatto e redenzione.

LE ALTRE PROIEZIONI
All'Unione Culturale proiezione del bel doc "Io, la mia famiglia rom e Woody Allen", Il Piccolo Cinema propone invece "Infiltrators" sul muro Palestina-Israele.
Per Portofranco al Baretti c'è "Mercenaire" di Sacha Wolff, al Rough "Io e Annie" di Woody Allen.
Al cinema Massimo spazio alla rassegna su Arnaud Desplechin con "Comment je me suis disputé...", a cui fa seguito una selezione di corti e doc di Jean Vigo.
Agnelli e Monterosa propongono "Ferdinand", mentre "The Greatest Showman" e "Tutti i soldi del mondo" completano la programmazione dell'Agnelli e "Come un gatto in tangenziale" del Monterosa.
Doppia proiezione di "Uomini contro" di Rosi al Museo del Risorgimento.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

lunedì 12 febbraio 2018

Il film più visto a Torino nel weekend è "Cinquanta sfumature di rosso"

"Cinquanta sfumature di rosso"
Fine settimana da 44.370 torinesi al cinema, con un (previsto) nuovo capofila, il terzo capitolo della saga dai libri di E.L. James, "Cinquanta sfumature di rosso". Secondo "The Post", terzo il nuovo Clint Eastwood, "Ore 15:17 - Attacco al treno".

Al decimo posto la novità "animata" della settimana, "I Primitivi".

Fuori dalla top ten altre nuove uscite: "The Party" con 1.233 spettatori, "Final portrait" con 489, "L'ultima discesa" con 457.

CLASSIFICA WEEK END 9-10-11 FEBBRAIO 2018

1. CINQUANTA SFUMATURE DI ROSSO  9.653 € 76.503
2. THE POST 7.717 € 45.331
3. ORE 15:17 - ATTACCO AL TRENO   4.295 € 27.111
4. MAZE RUNNER - LA RIVELAZIONE  2.452 € 16.718
5. L'ORA PIU' BUIA 2.300 € 13.361
6. C'EST LA VIE - PRENDILA COME VIENE   2.099 € 11.787
7. CHIAMAMI COL TUO NOME   1.826 € 10.751
8. L'UOMO SUL TRENO - THE COMMUTER 1.755 € 11.598
9. TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI   1.349 € 8.317
10. I PRIMITIVI 1.345 € 8.333

(Dati Cinetel)

Agenda del Cinema di Oggi, lunedì 12 febbraio 2018

"L'Atalante"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Nuova giornata al cinema Massimo con Jean Vigo.
"L'Atalante" in versione restaurata viene preceduto da altri tre film del regista ("A propos de Nice", "Taris, roie de l'eau" e "Zero de conduit").
Occasione ideale - per chi può recarsi in sala nel pomeriggio - per avvicinare o riguardare un capolavoro della storia del cinema.

LE ALTRE PROIEZIONI
Aiace Torino porta al cinema (presso Lubiani) il videogioco con la serata speciale "Screening Videogame. Il videogioco su grande schermo".
Torna al Blah Blah l'appuntamento (a ingresso gratuito) con il meglio dell'animazione torinese nell'Aperitoon.
MYLF al cinema Massimo propone "The Garbage Helicopter", nel pomeriggio la Bibliomediateca Mario Gromo propone "La croce di fuoco" di John Ford.
Al Monterosa e all'Agnelli nel pomeriggio spazio a "Ferdinand", in serata rispettivamente a "Come un gatto in tangenziale" e "Tutti i soldi del mondo".
Serata speciale all'Esedra con Valerio Gnesini e il suo doc "Transumanza Tour".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

domenica 11 febbraio 2018

Il programma di domenica 11 febbraio di Too Short to Wait

Si chiude domenica 11 febbraio la cinque giorni di TOO SHORT TO WAIT : anteprima Spazio Piemonte, che anticipa il gLocal Film Festival (7-11 marzo, Cinema Massimo) con i 137 cortometraggi piemontesi iscritti alle sezioni Spazio Piemonte e Torino Factory.

Alla Sala Il Movie (Via Cagliari 40/e) della Film Commission Torino Piemonte ancora 4 fasce di proiezione: il primo blocco pomeridiano dal nome YOUNG & SCHOOL è alle 15.30: protagonisti i più giovani con le loro storie che traggono ispirazione dalla letteratura, come per Elena di Giulia Sorcio, corto ispirato al mito greco o Aiace di Paolo Cravero, rivisitazione dell'omonimo dramma e dalla realtà di ogni giorno come per Storie quadrate capitolo 1. Non nominare il mio nove invano di Giovanni Scarpa dedicato al tema del bullismo.

Si continua alle 17.30 con DRAMA, in cui i temi sono quanto mai una fotografia della società attuale. Sevan di Valerio Orlando ci racconta di chi sogna una vita normale, ma è costretto a lasciare il proprio paese a causa della guerra e La Linea di Federico Gasca e Federico Silvano descrive un mondo diviso da muri.

Alle 19.30, seconda tranche dei corti in concorso per il progetto TORINO FACTORY, che nella giornata di sabato ha fatto il suo debutto. 20 corti (sui 43 totali ricevuti) eterogenei che vanno dalle suggestioni letterarie di Guido Gozzano in Ad Una ad una di Francesca Cottafavi ai fantascientifici @techsteria di Simone Coppola, Simone Lizza e Francesco Ubertalli e ANALOGIKA! di Andrea Perazzolo e Pietro Turiano o ancora alle visioni introspettive di Ricordi di Emanuele Marini e Un Fuorifuoco di Anna Bossi.

Ultimo appuntamento questa sera alle 21.30 per CORSI CORTI. PICCOLE STORIE DI CINEMA, realizzato in collaborazione con il CNC – Centro Nazionale del Cortometraggio. La “Breve masterclass” finale è affidata a Irene Dionisio, giovane regista e direttrice di Lovers Film Festival. La Dionisio presenterà al pubblico tre suoi lavori: Memento Mori (2011), L'ultimo uomo sulla terra (2014) realizzato durante i suoi viaggi di ricerca nel sud della Tunisia, a Zarzis, luogo chiave dell’emigrazione tunisina pre e post Rivoluzione del Gelsomino e For your Safety (2017) corto che fa parte del progetto Dress Like a Miracle.

A seguire Drama con 2 corti realizzati durante 100 Ore Torino, quest'anno dedicato al tema dell'onirico, Deriva di Sharif Meghdoud e Love story di Enza Lasalandra e opere che, come per Il tratto di Alessandro Stevanon e Tale figlio di Giacomo Sebastiani, intercettano drammi quotidiani come nel primo la difficoltà del piccolo Federico a confrontarsi con partenti e amici e, nel secondo, l'attesa dell'esito di un colloquio all'estero.

Questa edizione di TOO SHORT TO WAIT ha portato sul grande schermo 137 opere brevi e tra queste saranno le 5 più votate dal pubblico e le 15 selezionate da Chiara Pellegrini e Roberta Pozza (curatrici di Spazio Piemonte) a comporre la rosa delle 20 che accederanno alla fase finale del 17° gLocal Film Festival (7-11 marzo) gareggiando per i premi del concorso Spazio Piemonte. Per Torino Factory saranno 8 video selezionati da Daniele Gaglianone a far parte del programma del Festival.

In palio per Spazio Piemonte il Premio Torèt Miglior Cortometraggio (1.500 €), Premio ODS - Miglior Attore, Premio ODS - Miglior Attrice e Miglior Corto d'Animazione assegnati dalla giuria presieduta dall’attore Flavio Bucci (a cui il gLocal Film Festival dedica l’omaggio 2018), Carla Signoris (attrice), Francesco Ghiaccio (regista), Mirna Muscas (Skepto Film Festival) e Stefano Di Polito (regista).

I finalisti potranno gareggiare anche per i premi assegnati dalle giurie speciali partner del festival: Premio Machiavelli Music - Miglior Colonna Sonora, Premio Cinemaitaliano.Info - Miglior Corto Documentario, Premio Scuola Holden - Miglior Sceneggiatura assegnato dal Primo Anno di Filmaking del Biennio in Storytelling & Performing Arts della Scuola Holden e il Premio del Pubblico.

IL PROGRAMMA DI DOMENICA 11 FEBBRAIO 2018

Agenda del Cinema di Oggi, domenica 11 febbraio 2018

"Racconto di Natale"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Tre film del regista francese Arnaud Desplechin riempiono la programmazione odierna della sala 3 del cinema Massimo, "I re e la regina", "Racconto di Natale" e "La vie des morts". Lungo, coinvolgente, struggente, indimenticabile, è il secondo - "Racconto di Natale" - il consiglio assoluto di giornata
Abel e Junon ebbero due figli, Joseph e Elizabeth. Colpito da una rara malattia genetica, Joseph morì asoli sette anni Nel frattempo, però, i genitori avevano messo al mondo un terzo figlio nella speranza disalvare il primo. Molti anni più tardi, la famiglia Vuillard è disunita e litigiosa, ma la malattia di Junon ne decreta la riunione natalizia nella casa di Roubaix.

LE ALTRE PROIEZIONI
Giorno di chiusura oggi per un paio di rassegne/festival di sicuro interesse. Al Centro Studi Sereno Regis ultime proiezioni per Gli Occhiali di Gandhi, con - nell'ordine - "A Fabrica de Nada", "Talien" e "Balon".
La sala Il Movie vede oggi invece l'ultima serie di proiezioni dei corti piemontesi di Too Short to Wait.
E poi, ancora: "50 primavere" all'Esedra, "The Greatest Showman" al Baretti, "Come un gatto in tangenziale" e "Ferdinand" al Monterosa, "Tutti i soldi del mondo" (e "Ferdinand") all'Agnelli.
Doppia proiezione per "Uomini contro" di Francesco Rosi al Museo del Risorgimento, "La vita a volte è sopportabile" sulla poetessa polacca Szymborska al Polski Kot, "Io, Daniel Blake" di Ken Loach nel pomeriggio al Castello di Rivoli.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

sabato 10 febbraio 2018

"The Garbage Helicopter" per il nuovo appuntamento con MYLF

"The Garbage Helicopter"
MYLF - Movies You'll Like Festival giunge al terzo anno, e proprio al numero 3 ha deciso di dedicare la sua rassegna, intitolata Raison d’ê3. La trilogia è una delle forme più diffuse di legame fra opere, siano esse dei libri,  dei film o altro. Il numero tre, poi, è un numero esoterico importante, cui si legano spesso i concetti di fine, nuovo inizio e sintesi.

In un terzo capitolo si arriva ad una summa di quelli precedenti. Li si cita, li si omaggia e ripercorre, si strizza l’occhio al passato ma guardando al futuro. MYLF vuole essere tutto questo quest’anno: una sintesi dei tre anni passati insieme, la fine di un progetto, ma anche, e forse soprattutto, un nuovo inizio. Lunedì 12 febbraio alle 21 è previsto il film "The Garbage Helicopter" di Jonas Selberg Augustsén.

Jonas Selberg Augustsén
The Garbage Helicopter (Sophelikoptern)
(Svezia 2015, 100’, DCP, b/n, v.o. sott.it.)
Un’anziana donna rom è inquieta: sente la mancanza del suo vecchio orologio da parete, da oltre un anno portato a riparare dall’orologiaio. L’unica soluzione è chiamare i tre nipoti, che abitano a nord, a più di mille chilometri di distanza, e far promettere loro di riportarle l’oggetto. Inizia così per i tre ragazzi un viaggio verso sud, lungo le interminabili e tortuose autostrade che attraversano la Svezia. Nel frattempo un elicottero che trasporta una grande quantità di immondizia lascia cadere il suo pesante carico al suolo.
Lun 12, h. 21.00 - Ingresso euro 4,00

Il programma di sabato 10 febbraio di Too Short to Wait

"Cariddi"
Il debutto di Torino Factory, la magia dell'animazione e il fascino della danza, sono questi i temi che caratterizzano il sabato di proiezioni alla sala Il Movie, una maratona di 48 cortometraggi piemontesi che da TOO SHORT TO WAIT ci avvicina alla nuova edizione del gLocal Film Festival.

Gli appuntamenti con il "cinema breve" nel week end si arricchiscono di un'ulteriore fascia di proiezione pomeridiana, iniziando già alle 15.30 con un giro dentro e fuori la regione: Cuneo, Valgrana, Dronero, Caraglio e Torino di scena per La forma delle nuvole di Brunella Audello e Vittorio Dabbene; Londra è il set di Ten Mysteries di Riccardo Maffucci e Ruben De March; poi alle 17.30 C’est pas grave, di Stefano Gabbiani e Elisabetta Michienzi, in cui tre giovani donne ritrovatesi per caso a Bordeaux sognano una vita diversa e Lo sol poder es que de dire. Intervista a Fausta Garavini di Andrea Fantino, sulla scrittrice e studiosa di letteratura occitana Fausta Garavini.

La giornata odierna segna il debutto di TORINO FACTORY, il progetto che attraverso diverse fasi vuole sviluppare la creatività dei filmmaker under 30 mettendoli in rapporto diretto con la città. Alle 19.30 scopriremo i primi 23 corti di questa sezione con cui registi e registe hanno accolto e interpretato la chiamata al contest per opere a tema libero ambientate per almeno l’80% a Torino, della durata massima di 3 minuti. Tra i 43 partecipanti, 8 selezionati dal regista Daniele Gaglianone faranno parte del prossimo gLocal Film Festival. Un secondo e più ambizioso passo accompagnerà li porta in un percorso formativo e produttivo che li farà approdare in una nuova sezione del Torino Film Festival 2018.

La vocazione formativa della rassegna si concretizza oggi anche attraverso il terzo appuntamento di CORSI CORTI. PICCOLE STORIE DI CINEMA, in collaborazione con il CNC – Centro Nazionale del Cortometraggio.  La "breve masterclass" di questa sera sarà dedicata a MASSIMO OTTONI. Il regista, autore del piccolo gioiello di animazione Lo Steinway (2016), dialogherà con il pubblico in apertura proiezioni alle 21.30. Lo Steinway racconta come la musica può ridurre le distanze anche tra chi su fronti opposti sarebbe destinato a combattere.

A seguire continuerà il viaggio nell'animazione con Dandelion di Elisa Talentino (premio come miglior colonna sonora al Lago Film Festival) e Framed di Marco Jemolo (in lizza per il David di Donatello 2018) e la proiezione dei 5 lavori degli studenti del Centro Sperimentale di Cinematografia – Dipartimento di Animazione (Eva di Chiara Tessera, Humus di Simone Cirillo, Simone Di Rocco, Dario Livietti, Alice Tagliapietra, La cabina di Ginevra Lanaro, Federica De Leonardo, La luna rubata di Vittorio Massai e Dario Lo Verme e Azzurra e Midori di Elena Garofalo, Marta Giuliani e Laura Piunti).

La quarta giornata di TOO SHORT TO WAIT si chiude con La Danza in 1 minuto, contest video dedicato alla danza organizzato da COORPI con cui Piemonte Movie ha una storica collaborazione, che ha contribuito alla ricchezza di proposte di TSTW con cinque opere brevi e suggestive che sapranno trasmettere l’armonia visiva della danza: Vivarium di Gruppo TrasFormAzioni, Devoti Scheletri di Valentina Corrado, Rodolfo Colombara e Giulia Ceolin, Diem di Gabriele Bortolato, #WOMANSHO(r)T di Albert Stray e Cariddi. Mari non ci n’è cchiù di Stellario Di Blasi.

IL PROGRAMMA DI SABATO 10 FEBBRAIO 2018

Agenda del Cinema di Oggi, sabato 10 febbraio 2018

"A Fabrica de Nada"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Seconda giornata al Centro Studi Sereno Regis con la rassegna Gli Occhiali di Gandhi: in programma "Balon" di Pasquale Scimeca, il musical operaio portoghese "A Fabrica de Nada", "Talien" di Elia Mouatamid e "Qui" di Daniele Gaglianone.

LE ALTRE PROIEZIONI
Intensa giornata al cinema Massimo con la rassegna dedicata ad Arnaud Desplechin, in programma "La Sentinelle", "Esther Kahn" e "Comment je me suis dispouté...".
Nuova giornata di cortometraggi a Il Movie con Piemonte Movie e Too Short to Wait.
Doppia proiezione al Museo del Risorgimento per "Uomini contro" di Francesco Rosi, al Baretti ci sono "Sette minuti dopo la mezzanotte" e "The Greatest Showman", all'Esedra "50 primavere" e al Monterosa "Ferdinand" e "Come un gatto in tangenziale".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

venerdì 9 febbraio 2018

"Bande à Part", Godard al cinema Classico

Dal 12 febbraio al cinema Classico in edizione restaurata, per la prima volta in Italia, un’esclusiva Movies Inspired, "Bande à part" di Jean-Luc Godard, interpretato da Anna Karina, Sami Frey, Claude Brasseur.

Odile rivela ai suoi compagni di classe, Frantz e Arthur, che il pensionante di sua zia Victoria possiede una grossa somma di denaro nascosta in soffitta.
I due progettano di compiere una rapina e, per convincere Odile a lasciarli entrare dalla zia, la corteggiano a turno, passandole bigliettini d’amore e portandola a ballare...
Finalmente Odile cede e porta gli amici a casa, ma il bottino non si trova.
Solo il giorno successivo si riesce a trovare il malloppo nella cuccia del cane, ma improvvisamene scoppia una sparatoria in cui viene ucciso Arthur. Odile e Frantz scappano senza bottino e decidono di espatriare in Sudamerica.

Il programma di venerdì 9 febbraio di Too Short to Wait

"La nostra via"
La carrellata di cortometraggi di TOO SHORT TO WAIT : anteprima Spazio Piemonte prosegue venerdì 9 febbraio alla sala Il Movie (Via Cagliari 40/e, Torino) e propone in programma 16 dei 137 cortometraggi iscritti al concorso SPAZIO PIEMONTE e a TORINO FACTORY, nuovo contest dedicato a corti sotto i 3’ che fa il suo esordio in questa edizione del gLocal Film Festival (7-11 marzo).

Le proiezioni delle 17.30 nella categoria DOC sveleranno brevi storie vere che portandoci tra le Valli di Lanzo a scoprire i contorni di una delle canzoni più belle dedicate alla montagna con La Montanara di Aldo Gaido; portano poi una riflessione sulla volontà di rompere le barriere interiori e sfidare ai limiti della disabilità in La nostra via di Eros Achiardi e Marco Neri; e ancora Makhno di Sandro Bozzolo che indaga le frontiere tanto reali quanto ideali stabilite al confine tra Italia e Francia.

Alle 19.30 per il blocco DRAMA i corti assumono toni fantastici e a tratti più cupi, con il visionario mondo che si ritrova nella camera d'ospedale de Il lungo giorno di Gloria di Chiara Crupi, o con la speranza di una rivalsa sociale grazie a un talent show per il protagonista di Califà di Mario Bonaventura e Curzio Torresi. La paura e l'ossesione sono protagoniste in Conseguenze di Giulio Maria Cavallini, in cui l’indifferenza trascina il protagonista in un vortice di colpe e inevitabili conseguenze.

La serata di venerdì a Too Short to Wait si chiude alle 21.30 con una serie di short COMEDY in cui l'ironia, la beffa e la stravaganza fanno da fil rouge che lega le trame di Occhi al cielo 2. Il film di Sante Altizio, su una stramba parrocchia; 6 scatti di separazione di Raju Mensa che vede cinque personaggi coinvolti in un susseguirsi di situazioni diverse scatenate da un selfie; e Fatta male di Ludovico Bossi in cui i protagonisti, ognuno con la propria storia, affronterà situazioni surreali e a volte improbabili.

GIACOMO FERRANTE è protagonista del secondo appuntamento di CORSI CORTI. PICCOLE STORIE DI CINEMA che apre la proiezione delle 21.30. Il regista, profondamente legato a Torino, ai suoi personaggi e alle periferie e con una lunga esperienza nel cortometraggio iniziata alla fine degli anni ’80, propone a TSTW il suo lavoro Stranamore. Attenti a quei due (1996), un breve documentario in cui i protagonisti sono due ragazzi di Falchera, Claudio e Massimo, che si raccontano.

IL PROGRAMMA DI VENERDÌ 9 FEBBRAIO 2018

Box Office Torino: "The Post" si conferma il film più visto

"The Post"
Ancora una settimana al vertice della classifica dei film più visti in città per "The Post" di Steven Spielberg, primo davanti a "Maze Runner - La rivelazione" e a "Chiamami col tuo nome".

Già dal fine settimana la vetta avrà un nuovo proprietario: "Cinquanta sfumature di rosso" è nono dopo un solo giorno e si appresta al sorpasso.

Fuori classifica le altre novità, "The Party" con 157 spettatori, "I Primitivi" con 126, "Final Portrait" con 55.

CLASSIFICA SETTIMANALE DA VENERDÌ 2 A GIOVEDÌ 8 FEBBRAIO 2018

1. THE POST 15.102 € 84.708
2. MAZE RUNNER - LA RIVELAZIONE  5.119 € 32.857
3. CHIAMAMI COL TUO NOME  5.026 € 28.915
4. L'ORA PIU' BUIA  4.771 € 27.292
5. L'UOMO SUL TRENO 4.225 € 25.478
6. SONO TORNATO 3.783 € 23.567
7. C'EST LA VIE - PRENDILA COME VIENE   3.638 € 19.798
8. MADE IN ITALY 3.374 € 20.551
9. CINQUANTA SFUMATURE DI ROSSO  2.997 € 22.685
10. ELLA & JOHN 2.838 € 15.726
11. TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI   2.648 € 14.778
12. BENEDETTA FOLLIA 1.929 € 11.919
13. COCO 1.540 € 9.792
14. IL VEGETALE  1.484 € 9.352
15. WONDER 1.474 € 8.091
16. BIGFOOT JUNIOR   1.123 € 7.096
17. JUMANJI: BENVENUTI NELLA GIUNGLA  1.090 € 7.286
18. SLUMBER - IL DEMONE DEL SONNO 1.060 € 8.123
19. UN SACCHETTO DI BIGLIE  812 € 3.843
20. ORE 15:17 - ATTACCO AL TRENO  637 € 3.610

(Dati Cinetel)

Agenda del Cinema di Oggi, venerdì 9 febbraio 2018

"Les Fantomes d'Ismael"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
"Les Fantomes d'Ismael" di Arnaud Desplechin è la proposta del giorno al cinema Massimo, ore 20.30.
Ismaël Vuillard, regista febbrile, scrive di notte per ricacciare gli incubi. Legato sentimentalmente a Sylvia,astrofisica con la testa tra le stelle, ha perso Carlotta, la giovane consorte inghiottita vent'anni prima dal nulla.
Da allora si prende cura di Henri Bloom, autore cinematografico, mentore e padre inconsolabile di Carlotta, che una mattina d'estate ritorna dall'aldilà.
Dopo la proiezione di venerdì 9 incontro con Arnaud Desplechin e Alba Rohrwacher.

LE ALTRE PROIEZIONI
Inizia oggi al Centro Studi Sereno Regis la rassegna Gli Occhiali di Gandhi, con tutti i film e documentari vincitori del prestigioso premio assegnato durante il Torino Film Festival: oggi previsti "Talien" di Elia Mouatamid, "Balon" di Pasquale Scimeca e "Dustur" di Marco Santarelli.
Terza giornata nella sala Il Movie per Too Short to Wait, la rassegna di Piemonte Movie dedicata ai cortometraggi regionali.
All'Ambrosio serata speciale per "Tutti pazzi per lo swing".
Al cinema Massimo in replica i musicali "Oleg e le arti strane" e "Seymour: An introduction".
Il circolo Arci Fuoriluogo propone "Qui" di Daniele Gaglianone alla presenza del regista.
Doppia proiezione (ultima) per "Il Gattopardo" di Luchino Visconti al Museo del Risorgimento.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

giovedì 8 febbraio 2018

A Piemonte Movie masterclass con Marco D'Amore e Francesco Ghiaccio

Francesco Ghiaccio e Marco D'Amore
In occasione del 17° gLocal Film Festival (7-11 marzo, Torino), l’Associazione Piemonte Movie organizza la masterclass Il rapporto tra regista e attore, con Marco D'amore e Francesco Ghiaccio.

Sabato 10 marzo nella Sala 2 del Cinema Massimo di Torino, i due ospiti si incontreranno per raccontare l’eterna relazione tra chi dirige un film e chi è chiamato a interpretarlo, un rapporto fatto di fiducia e affiatamento dal quale può scaturire la sintonia ideale per dare vita al personaggio.

Il regista torinese Francesco Ghiaccio e l’attore Marco D’Amore hanno fondato nel 2004 “La piccola società”, per la produzione cinematografica e teatrale, e insieme hanno scritto soggetto e sceneggiatura di Un posto sicuro, esordio nel lungometraggio di Ghiaccio, di cui D’Amore è protagonista.

Ghiaccio, che fa parte della giuria che giudicherà a i 20 corti di Spazio Piemonte del gLocal Film Festival, è attualmente al lavoro sul suo secondo lungometraggio scritto insieme a Marco D’Amore, prodotto da Indiana Productions (già casa di produzione di Un posto sicuro), e le riprese si terranno nuovamente tra Torino e il resto del Piemonte, con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte.

Programma Masterclass con Marco D'Amore e Francesco Ghiaccio - Il rapporto tra regista e attore.