lunedì 5 febbraio 2018

Il bilancio conclusivo (e positivo) di Seeyousound edizione 2018

Si è chiusa ieri, dopo 10 giorni con 53 proiezioni al Cinema Massimo e oltre 30 eventi collaterali, la IV edizione di SEEYOUSOUND International Music Film Festival.

Un’edizione che ha visto una partecipazione costante del pubblico durante tutta la durata del festival, che ha portato a un aumento del 37% delle presenze in sala rispetto al 2017 e circa 150 accreditati tra giornalisti, ospiti e professionisti del settore.

Al Cinema Massimo sono stati registrati 7 sold out, tra cui l’apertura di venerdì 26 gennaio con la sonorizzazione di Ingeborg Holm curata da Corrado Nuccini, Enrico Gabrielli e Iosonouncane, mentre due ricercati titoli in programma come Radio Kobanî e Ryuichi Sakamoto: Coda hanno richiamato in sala oltre 300 persone l’uno.

Anche gli eventi extra sala hanno attirato curiosi e appassionati che ogni giorno hanno frequentato il Circolo dei Lettori che, in occasione del KRAFTWERK DAY, ha accolto oltre 150 persone; sempre affollati anche gli after festival al Circolo Amantes fino al party finale con dj set di Don Letts al Magazzino sul Po. Infine, la cerimonia di premiazione alla Mole Antonelliana è stata seguita da oltre 500 persone tra ospiti e visitatori del museo.

Questa edizione di SEEYOUSOUND ha raccolto non solo la partecipazione, ma anche il gradimento di un pubblico eterogeneo, frutto anche della riuscita sinergia con il Museo Nazionale del Cinema, sfociata nella realizzazione della mostra #SoundFrames – curata da Stefano Boni e Grazia Paganelli, insieme al direttore di Seeyousound, Maurizio Pisani - che è stata inaugurata in contemporanea al festival, negli spazi della Mole Antonelliana.

Seeyousound è organizzato dall’Associazione Choobamba in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema, con il patrocinio di Regione Piemonte e il contributo di Fondazione CRT e Città di Torino.