venerdì 9 febbraio 2018

Il programma di venerdì 9 febbraio di Too Short to Wait

"La nostra via"
La carrellata di cortometraggi di TOO SHORT TO WAIT : anteprima Spazio Piemonte prosegue venerdì 9 febbraio alla sala Il Movie (Via Cagliari 40/e, Torino) e propone in programma 16 dei 137 cortometraggi iscritti al concorso SPAZIO PIEMONTE e a TORINO FACTORY, nuovo contest dedicato a corti sotto i 3’ che fa il suo esordio in questa edizione del gLocal Film Festival (7-11 marzo).

Le proiezioni delle 17.30 nella categoria DOC sveleranno brevi storie vere che portandoci tra le Valli di Lanzo a scoprire i contorni di una delle canzoni più belle dedicate alla montagna con La Montanara di Aldo Gaido; portano poi una riflessione sulla volontà di rompere le barriere interiori e sfidare ai limiti della disabilità in La nostra via di Eros Achiardi e Marco Neri; e ancora Makhno di Sandro Bozzolo che indaga le frontiere tanto reali quanto ideali stabilite al confine tra Italia e Francia.

Alle 19.30 per il blocco DRAMA i corti assumono toni fantastici e a tratti più cupi, con il visionario mondo che si ritrova nella camera d'ospedale de Il lungo giorno di Gloria di Chiara Crupi, o con la speranza di una rivalsa sociale grazie a un talent show per il protagonista di Califà di Mario Bonaventura e Curzio Torresi. La paura e l'ossesione sono protagoniste in Conseguenze di Giulio Maria Cavallini, in cui l’indifferenza trascina il protagonista in un vortice di colpe e inevitabili conseguenze.

La serata di venerdì a Too Short to Wait si chiude alle 21.30 con una serie di short COMEDY in cui l'ironia, la beffa e la stravaganza fanno da fil rouge che lega le trame di Occhi al cielo 2. Il film di Sante Altizio, su una stramba parrocchia; 6 scatti di separazione di Raju Mensa che vede cinque personaggi coinvolti in un susseguirsi di situazioni diverse scatenate da un selfie; e Fatta male di Ludovico Bossi in cui i protagonisti, ognuno con la propria storia, affronterà situazioni surreali e a volte improbabili.

GIACOMO FERRANTE è protagonista del secondo appuntamento di CORSI CORTI. PICCOLE STORIE DI CINEMA che apre la proiezione delle 21.30. Il regista, profondamente legato a Torino, ai suoi personaggi e alle periferie e con una lunga esperienza nel cortometraggio iniziata alla fine degli anni ’80, propone a TSTW il suo lavoro Stranamore. Attenti a quei due (1996), un breve documentario in cui i protagonisti sono due ragazzi di Falchera, Claudio e Massimo, che si raccontano.

IL PROGRAMMA DI VENERDÌ 9 FEBBRAIO 2018


ORE 17.30 – DOC #3 - 93'
La Montanara – 27’ di Aldo Gaido
Una “favola vera” che parla di Apollonia, regina della montagna: la sua vita tra i monti delle valli di Lanzo, legata ai suoi animali domestici e a quelli selvatici che popolano le valli. Un esempio di coraggio, sacrifici e soddisfazioni. Un omaggio alla bellezza selvaggia del Pian della Mussa, dove è nata la Montanara, una delle più belle canzoni che celebrano la montagna, la sua vita, i suoi protagonisti.
Profilo gLocal: il film è girato nelle Valli di Lanzo e a Balme (To).

L'accordeoniste. Due giorni con Marcel Azzola e Valerio Chiovarelli – 23’ di Alberto Ferrero
L'incontro di due musicisti di età diversa, ma con la stessa passione per la fisarmonica e il jazz. Due giorni di tempo per registrare un CD.
Profilo gLocal: il film è girato a Moncalieri, Riva presso Chieri e Traversella (To).

La nostra via – 18’ di Eros Achiardi e Marco Neri
Pietro è paraplegico dalla nascita e non ha mai accettato la sua disabilità. A 33 anni ha sentito di dover reagire, così insieme a suo padre ha deciso di fare il cammino di Santiago in handbike. Da allora la sua vita è cambiata e vuole rendere accessibile il cammino a tutti. Un lungo viaggio di scoperta e mappatura dei cammini europei, e nello stesso tempo di liberazione dalle barriere più grandi: quelle della mente.
Profilo gLocal: il film è girato in Val di Susa (To).

Makhno – 25’ di Sandro Bozzolo
Un uomo e la sua videocamera in cammino lungo la frontiera alpina italo-francese, per tentare di filmare una linea che non esiste. Makhno insegue quello spazio bianco come un desiderio di purezza.
Profilo gLocal: il film è girato sulla linea di confine alpina tra Italia e Francia.

Ore 19.30 DRAMA #2 - 85'
Film per amici – 27’ di Michele Cerutti
“Pollo” è uno studente fuori sede che ha perso l’interesse nello studio e fa un lavoro di fortuna. Enrico è stato sempre guidato dal padre sulle scelte di studio e lavoro, ma ora vuole dedicarsi a quello che crede sia la sua vocazione: la recitazione. L'ultimo incontro tra i due porterà Enrico a una riflessione su se stesso.
Profilo gLocal: il corto è girato a Torino.

Conseguenze – 14’ di Giulio Maria Cavallini
Un angolo della collina torinese, luogo segreto di trasgressioni frequentato da giovani “bene”, ospita un festino con alcune escort, una delle quali muore durante una di queste serate. Il protagonista non ha partecipato alle violenze, ma se ne va senza far nulla e da quel momento, il suo viaggio verso casa sarà tormentato da una voce sconosciuta con continue chiamate sul cellulare.
Profilo gLocal: il corto è girato a Torino e Magliano Alfieri (Cn).

Paradiso - 13’ di Niccolò Gentili, Ignacio Paurici
Nella cornice di Casale Monferrato, una giovane coppia di fidanzati seduti a un bar passano piacevolmente il tempo scherzando e prendendosi gioco di un uomo palestrato seduto vicino. Un venditore ambulante molto insistente, farà emergere tutti i pregiudizi e disturberà la loro quiete provocando incomprensioni.
Profilo gLocal: il corto è girato a Casale Monferrato (Al).

Califà – 6’ di Mario Bonaventura e Curzio Torresi
Roberto ha passato la sua esistenza tra lavori saltuari e amori sfumati. Il riscatto sembra arrivare con la sua partecipazione ad un talent dove potrà mostrare finalmente il suo amore per Califano e far sentire la sua voce.
Profilo gLocal: corto girato a Roma, mentre i registi sono torinesi.

Il lungo giorno di Gloria – 25’ di Chiara Crupi
Gloria è una ragazza vittima di cyberbullismo. Il ricatto di un video pubblicato sui social media, che ritrae la ragazza col suo fidanzato, la porta a ribellarsi, ma si ritrova in ospedale. La stanza si popola di creature bizzarre e sogni vividi. I personaggi diventano sempre più numerosi fino a occupare tutta la stanza di Gloria.
Profilo gLocal: il film è girato a Chivasso (To).

Ore 21.30 CORSI CORTI. PICCOLE STORIE DI CINEMA.
In collaborazione con il Centro Nazionale del Cortometraggio
Giacomo Ferrante presenta
Stranamore. Attenti a quei due (1996) – 13’
Un breve documentario in cui i protagonisti sono due ragazzi di Falchera, Claudio e Massimo, che si raccontano. Questo piccolo film è una costola di “Alzabarriera”.

a seguire COMEDY #2 – 75'
6 scatti di separazione – 6’ di Raju Mensa
Un ragazzo si fa un selfie e lo posta su internet. Tramite i contatti in rete si susseguono situazioni diverse di cinque personaggi finché l'ultimo chiude il cerchio in un finale sorprendente.
Profilo gLocal: il film è girato a Pinerolo (To).

Dreammates – 4’ di Alessandro Valbonesi
Il mondo reale influisce sul mondo onirico più di quanto si possa immaginare.
Profilo gLocal: il film è girato a Torino per il 100 ore.

Occhi al cielo 2. Il film – 25’ di Sante Altizio
San Giuseppe Lavoratore è una parrocchia nella periferia di Torino, la parrocchia più stramba della diocesi. Don Paolo il parroco. Rientra dopo una breve esperienza missionaria in Brasile.
Profilo gLocal: il corto è girato a Torino.

Surgelati – 10’ di Lorenzo Gaglianò
Sgotto, giovane di poche speranze, è in cerca di un sogno. Aiutato da amici improbabili e mistici sconosciuti, supererà molte avversità e scoprirà la differenza tra vivere e sopravvivere.
Profilo gLocal: il corto è girato a San Francesco al Campo, a San Mauro Torinese (Torino); a Torino.

Zapping – 11’ di Jacopo Berti
Un'ironica inchiesta giornalistica ambientata nel mondo onirico: come reagirebbero i personaggi dei sogni se smettessero di essere sognati?
Profilo gLocal: il corto è girato a Torino.

Cova – 2’ di Antonio D’Aquila
Nel sogno, un attimo prima del risveglio: il protagonista è sbeffeggiato dall’ironia del destino che cerca di distruggere la sua routine mattutina.
Profilo gLocal: il corto è girato a Torino.

Fatta male – 17’ di Ludovico Bossi
Cinzia e Filippo si incontrano per la prima volta dopo essersi conosciuti in chat. Una cena cucinata male, qualche bicchiere di troppo, un'alternanza costante di attrazione e imbarazzo. I due si scoprono una parola dopo l'altra finché Cinzia cade nella sua solita trappola, quella che scatena quando si sente insicura.
Profilo gLocal: il corto è girato a Torino.