venerdì 2 febbraio 2018

SEEYOUSOUND International Music Film Festival - giorno 9

Don Letts
Al Cinema Massimo, il pubblico di SYS potrà incontrare Phil Cox che, alle 17.45 in Sala 3, introdurrà il suo film Betty – They Say I'm Different, dall'infanzia al ritiro dalle scene, un ritratto di Betty Davis, icona funk anni '70 che ha distrutto tabù di genere e anticipato figure musicali fondamentali del nostro tempo, incluso nella selezione di INTO THE GROOVE. Al film seguirà lo spagnolo Floating Points di Anna Diaz Ortuño, in anteprima italiana, unico corto fuori concorso della sezione 7INCH.

Anche Till Schauder presenterà il suo film, When God Sleeps, alle 20.15 in Sala 2. L'opera, in concorso per LONG PLAY DOC, racconta la storia del rapper iraniano Shahin Najafi, costretto ad abbandonare il suo paese per fuggire in Germania. Najafi ha poi subito due fatwa e una mobilitazione in Iran, che ha raccolto centinaia di adesioni, ha chiesto la sua condanna a morte.

Il film sarà preceduto dal videoclip Vessels di Radiart, diretto da Hand Held Cine Club, in concorso per SOUNDIES. Una volta accese le luci in sala, Till Schauder sarà a disposizione del pubblico per un Q&A.

KRAFTWERK DAY
Anche quest’anno SEEYOUSOUND celebra uno degli album che hanno fatto la storia della musica contemporanea, per scoprire e riscoprire questi capolavori intramontabili, e sabato 3 febbraio è KRAFTWERK DAY, curato da Gabriele Diverio, per omaggiare i 40 anni di “The Man-Machine” dei Kraftwerk, settimo album della band tedesca che contiene gemme come "The Robots", "The Model" e “Metropolis". L'appuntamento è alle 16.00 al Circolo dei lettori, con l'ascolto guidato del celebre album The Man Machine dei Kraftwerk, tenuto da Francesco Rapone (ufficio stampa) e Simone Dotto (critico musicale per "Il Mucchio Selvaggio"), seguito dalla sonorizzazione di alcune sequenze tratte dal capolavoro di fantascienza Metropolis di Fritz Lang, musicate dal vivo dal dj Luca Giglio.

REPLICHE
Il viaggio nella musica rituale Híbridos, the Spirits of Brazil di Vincent Moon e Priscilla Telmon, sarà riproposto alle 15.00, in Sala 2, in concorso per LONG PLAY DOC, preceduto dal videoclip San Cosimato di Germanò, diretto da Danilo Bubani, in concorso per SOUNDIES, e dal corto Mixteip di Teemu Åke, del concorso 7INCH. Mentre alle 15.15, in Sala 3, toccherà alle incredibili vicende raccontate in Sex & Broadcasting di Tim K.Smith, nella sezione RISING SOUND, preceduto dal corto Ringo di Adrià Pagès Molina, in concorso per 7INCH.

Alle 17.30 sarà riproposto in Sala 2 Band Aid di Zoe Lister-Jones, per LONG PLAY FEATURE, con il videoclip Ho nostalgia di Bea Zanin, diretto da Luca Morino, in concorso per SOUNDIES.

Un altro videoclip in concorso, The End dei KPCK, diretto da Loïc Andrieu, introdurrà la proiezione delle 20.00 in Sala 3, dove saranno proiettati il corto Loud Places di Mathy Tremewan e Fran Broadhurst, per 7INCH, e il lungo Talk To Me di Kasi Lemmons, della sezione RISING SOUND.

Alle 22.30, poi, sarà replicato The Song of Scorpions di Anup Singh, per LONG PLAY FEATURE.

La giornata di sala si chiude con England Is Mine, opera di Mark Gill sulla vita di Morrissey che alla prima proiezione ha raggiunto il sold out, alle 22.30 in Sala 3, preceduto dal videoclip No Reason dei Bonobo, diretto da Oscar Hudson, in concorso per SOUNDIES.

FUORI SALA
Alle 18.00 al Circolo dei Lettori, Aftermovie, il racconto di un festival e del suo pubblico, sull’esperienza di successo del GruVillage con Renato De Carli e Davide Rossi, presidente e direttore di GruVillage, Marco Zatterin, vicedirettore de La Stampa, e Marco Testa, regista. Modera Federica Ceppa, curatrice della sezione Soundies di Seeyousound, segue aperitivo musicale a cura di Ale Tubo.

Alla Mole Antonelliana, si terrà uno speciale evento durante il quale saranno assegnati tutti i premi del festival: la Notte delle Stelle, organizzata in collaborazione con Project.TO e con il Museo Nazionale del Cinema, che prenderà il via alle 21.00. L'evento, accompagnato da un cocktail offerto da Diplómatico, sarà aperto a tutti i visitatori del museo.

La serata proseguirà al Magazzino sul Po, dove Don Letts, regista e dj, uno degli ospiti principali dell’ultimo weekend di festival, sarà ai piatti per un emozionante dj set a partire dalle 23.30.

Si chiude in musica anche al Rough Dive Bar e al Circolo Arci Sud, con i videoclip in concorso al festival, nell’ambito di Soundies&The City, sempre a partire dalle 23.30.