mercoledì 21 marzo 2018

Il programma di CinemAutismo 2018

Decima edizione alle porte per CinemAutismo, benemerita rassegna di cinema dedicata ai film e ai documentari sul tema dell'autismo e della sindrome di Asperger. Nel 2018 è in programma dal 2 al 7 aprile.

L’ingresso a tutte le proiezioni è libero sino all’esaurimento dei posti in sala. Per ragioni organizzative non è possibile effettuare prenotazioni, ma un numero limitato di posti è riservato ai soci di ANGSA Piemonte Onlus e del Gruppo Asperger Onlus. I soci possono rivolgersi direttamente ai propri referenti.

L'evento è diretto da Marco Mastino e Ginevra Tomei ed è curato dall'Associazione Museo Nazionale del Cinema.

IL PROGRAMMA

Lunedì 2 aprile Cinema Massimo – Via Verdi 18, Torino

Ore 18.00 L’autismo… in corto
El viaje de María di Miguel Gallardo (E 2010, 5’43”) – v.o. sott. it.
Il viaggio di due genitori alla scoperta dell’autismo della figlia María, raccontato attraverso l’uso di disegni animati.
Voices from the Spectrum di Alex Plank, Mark Jonathan Harris e Marsha Kinder (USA 2012, 10’36”) – v.o. sott. it.
Persone con autismo e sindrome di Asperger si raccontano: dalla diagnosi fino al loro modo di affrontare la vita.
The Magic of Louis Morel di Battlecat (GB 2015, 2’25”) – v.o. sott. it.
La sindrome di Asperger, raccontata dal giovane Louis Morel, con sindrome di Asperger.
No Word for Autism di Elinor Pierce e Rachel Antell (USA 2012, 14’09”) – v.o. sott. it.
Un gruppo di Somali emigrati in USA viene per la prima volta a contatto con l’autismo, una condizione a loro sconosciuta.
Sensory Overload di Miguel Jiron (USA 2012, 2’17”)
Un viaggio nelle percezioni sensoriali che può provare una persona con autismo.
Je m’appelle Nathan di Benoît Berthe (F 2012, 1’56”)
Un uccellino di carta nella testa di un bambino come metafora dell’autismo.
Delivery Boy di Vinicius Saramago (BR 2016, 16’35”) – v.o. sott. it. ASFF On the Road
Un fattorino nella condizione autistica, non è più in sé dopo aver visto una ragazza in bicicletta.
Life and Games di Battlecat (GB 2017, 2’25”) – v.o. sott. it.
Come i videogiochi hanno aiutato Luis Morel, ragazzo con sindrome di Asperger, ad affrontare le sue difficoltà.
Oh Brother di Mia Mullarkey (IRL 2017, 15’) – v.o. sott. it. ASFF On the Road
Fergal ha la sindrome di Asperger e soffre la solitudine. Per aiutarlo, suo fratello Sean lo accompagna in un viaggio non convenzionale.
Fixing Luka di Jessica Ashman (GB 2011, 12’)
Lucy pensa che il fratellino Luka sia rotto e che sarà lei ad aggiustarlo, ma non tutto va come immagina…
Bumblebees di Jenna Kanell (USA 2015, 3’57’’) – v.o. sott. it.
Vance si prepara per un appuntamento romantico, tra aspettative e realtà.

Ore 20.30 Quanto basta di Francesco Falaschi (I/BR 2018, 92’)  Anteprima – interverranno il regista e parte del cast
Arturo è uno chef talentuoso che, finito dentro per rissa, deve scontare la pena ai servizi sociali tenendo un corso di cucina nel centro per ragazzi autistici diretto da Anna. Guido ha la sindrome di Asperger e una grande passione per la cucina. L’improbabile amicizia tra i due aiuterà Arturo a cambiare vita.

Martedì 3 aprile Cinema Lux – Galleria San Federico 33, Torino



Ore 20.15 The Black Balloon di Elissa Down (AUS 2008, 90′) – v.o. sott. it.
AFI (Australian Film Institute): miglior regia, film, sceneggiatura 2008
Festival di Berlino 2008 – Orso di Cristallo per il miglior film
Storia del difficile rapporto fra Thomas e il fratello maggiore autistico Charlie. Tutto quello che Thomas vorrebbe dalla vita sarebbe un’adolescenza normale, ma sembra che Charlie gli precluda ogni opportunità…

Ore 22.30 Simple Simon di Andreas Öhman (S 2010, 85′) – v.o. sott. it.
Premio CIAL per l’Ambiente al Giffoni Film Festival 2011
Simon ha 18 anni ed ha la sindrome di Asperger. Per far funzionare la sua vita, ha bisogno di ordine e routines assicuratigli da Sam, il fratello maggiore. Tutto viene sconvolto però quando Sam viene lasciato dalla fidanzata. Per ritornare alla “normalità”, Simon decide di cercare una nuova ragazza per Sam.

Mercoledì 4 aprile Cinema Greenwich Village – Via Po, 30 – Torino

Ore 20.15 Ocean Heaven di Xue Xiaolu (CN/HK 2010, 96′) – v.o. sott. it.
Vincitore del premio come miglior film, miglior regista esordiente e miglior attore agli Shanghai Media Awards.
Sam Wong lavora nell’acquario della sua città dove si reca sempre con il figlio autistico Dafu. Quando scopre di avere un cancro, l’uomo, mentre tenta di insegnare al figlio ad essere più autonomo, inizia la difficile ricerca di una struttura che possa accogliere Dafu.

Ore 22.30 María y yo di Féliz Fernández de Castro (E 2010, 80′) – v.o. sott. it.
Miguel Gallardo, illustratore di «New Yorker» e «Herald Tribune» e regista de “El viaje de María”, racconta le vacanze passate con la figlia María alle Canarie, alternando momenti reali e disegni animati.

Giovedì 5 aprile Cinema Lux – Galleria San Federico 33, Torino

Ore 20.15 Roaming di Michael Ray Fox (CDN 2013, 80’) – Anteprima – v.o. sott. it.
Vincitore del premio come miglior attore agli ACTRA Maritimes Awards
William è un designer di videogiochi introverso che fatica a trovare un lavoro. Il re-incontro con Olivia, la ragazza di cui è innamorato sin dalle superiori, lo porta a confrontarsi con la sua condizione di autistico non diagnosticato e lo spinge a cercare di costruirsi una vita indipendente.

Ore 22.30 Autism in Love di Matt Fuller (USA 2015, 75′) – v.o. sott. it.
Vincitore dell’Audience Award al Warsaw International Film Festival 2015 e in concorso per il miglior documentario al Tribeca Film Festival 2015
Quattro persone all’interno dello spettro autistico e di età differenti raccontano il loro modo di vivere l’amore e le relazioni. Lenny sogna la donna perfetta, Lindsey e David cercano un equilibrio nel loro rapporto e Stephen deve affrontare la fine del suo matrimonio.

Venerdì 6 aprile Cinema Greenwich Village – Via Po, 30 – Torino

Ore 20.15 Keep the Change di Rachel Israel (USA 2018, 93’) – Anteprima – v.o. sott. it.
Vincitore del premio della giura al Tribeca Film Festival 2017 e del Crystal Globe al Festival Internazionale del cinema di Karlovy Vary 2017
Quando David è costretto a seguire un gruppo di supporto per persone autistiche, l’incontro con Sarah lo cambierà nel profondo.

Ore 22.30 Neurotypical di Adam Larsen (USA 2010, 88′) – v.o. sott. it.
Vincitore al Thessaloniki Documentary Festival 2010
L’autismo raccontato attraverso gli occhi di persone appartenenti allo spettro autistico. Esplorando le differenze comportamentali e percettive degli intervistati, viene messa in discussione la definizione di “normale” comunemente accettata nella nostra società.

Sabato 7 aprile Cinema Classico – Piazza Vittorio Veneto, 5 – Torino

Ore 20.15 Please Stand By di Ben Lewin (USA 2017, 93’) – v.o. sott. it.
In concorso alla Festa del Cinema di Roma 2017 – Sezione Alice nelle città
Wendy è una giovane donna autistica che decide di scappare di casa per presentare il suo manoscritto a un concorso per sceneggiature su Star Trek.

Ore 22.30 Mary and Max di Adam Elliot (AUS 2009, 88′) – v.o. sott. it.
Gran premio all’Ottawa International Animation Festival 2009
Festival di Berlino 2009 – Orso di cristallo – menzione speciale
Australian Director’s Guide: Adam Elliot miglior regia 2009
Primo premio all’Annecy International Animated Film Festival 2009
Film in claymotion che narra la storia dell’amicizia epistolare tra Mary, una bambina timida e solitaria che vive nella periferia di Melbourne, e Max, un newyorkese di 44 anni con Sindrome di Asperger.