lunedì 30 aprile 2018

"Il Patto della Montagna" mercoledì 2 maggio al Massimo

"Il patto della montagna"
"Il Patto della Montagna" di Manuele Cecconello e Maurizio Pellegrini va in sala a Torino il 2 maggio, al Cinema Massimo, alle ore 20,30. Saranno presenti i registi e la produzione.

Il Patto della Montagna è il primo atto in Europa con cui si stabilisce la parità salariale tra uomo e donna. Avviene nel 1944, durante la seconda guerra mondiale, a Biella, il più antico distretto tessile italiano, quando imprenditori, operai e partigiani si riunirono segretamente per firmare un accordo che di fatto anticipò di molto conquiste che divennero legge a fine anni ’60. Dalle passerelle dell’alta moda di Milano un giovane stilista va a Biella per capire il perché dell’eccezionale qualità dei tessuti che usa nelle sue collezioni.
Incontra i luoghi, i prodotti e i protagonisti, come Nino Cerruti e Argante. Il primo è lo stilista e imprenditore famoso nel mondo, figlio di chi firmò allora il Patto; il secondo è il comandante partigiano testimone di ciò che avvenne. I tessuti più fini al mondo sono ancora prodotti a Biella. Tutti gli stilisti internazionali comprano tessuti a Biella, dove sono nati marchi come Cerruti, Ermenegildo Zegna, Loro Piana, Barbera e molti altri.
Il senso del film è che la qualità dei prodotti è radicata nella qualità immateriale delle relazioni tra le persone, qualcosa che non si può delocalizzare facilmente. Una metafora per l’oggi che, in ben altra crisi, deve ritrovare il senso del futuro e del patto sociale.
Protagonisti: Nino Cerruti (stilista internazionale e imprenditore), Argante Bocchio (comandante partigiano), Christian Pellizzari (giovane stilista), Sara Conforti (attivista moda sostenibile).

Una serata organizzata in collaborazione con l'associazione Piemonte Movie.

"La bicicletta verde" a Luoghi Comuni giovedì 3 maggio

Giovedì 3 maggio alle ore 21 presso Luoghi Comuni Porta Palazzo (Via Priocca 3) è in programma la presentazione del libro di Valerio Costanzia "Ciak, si pedala! Il giro del mondo in bicicletta in 80 film" e la proiezione del film "La bicicletta verde". Ingresso libero.

L’ultima serata della stagione delle “Visioni Condivise” sarà dedicata a una fedele compagna di molti di noi: la bicicletta, con un doppio appuntamento. Si inizierà con la dalla presentazione del libro di Valerio Costanzia Ciak, si pedala! Il giro del mondo in bicicletta in 80 film, Bolis Edizioni, a cui seguirà la proiezione del film La bicicletta verde di Haifaa al-Mansour. La proiezione sarà seguita dal dibattito in sala con il pubblico moderato dal critico cinematografico Edoardo Peretti e dal giornalista e Davide Mazzocco. L’evento è anche inserito nel programma del ciclo parole&cinema.

In Ciak si pedala, Valerio Costanzia passa in rassegna i film nei quali la bicicletta è stata assoluta protagonista o splendida comprimaria al servizio di attori e registi. 80 schede, corredate da foto di scena e locandine e ordinate in successione cronologica, descrivono con taglio discorsivo 80 film tra i più significativi del panorama internazionale, in cui la bicicletta è il motivo narrativo o un importante momento evocativo nella partitura scenica.
La bicicletta verde di Haifaa al-Mansour (Arabia Saudita/Germania 2012, 100'). Esuberante e indipendente, Wadjda ha un desiderio: avere una bicicletta per  poter correre e gareggiare con il suo amico Abdullah. Ma Wadjda vive a Riad, e in Arabia Saudita è considerato non appropriato che una ragazza giochi con un maschio. Figuriamoci andare in bicicletta! Quando però Wadjda adocchia la bici dei suoi sogni, decide che deve essere sua a tutti i costi.

Le “Visioni condivise” sono una serie di proiezioni organizzate in collaborazione con Associazione Museo Nazionale del Cinema, che già da molte stagioni accompagnano pellicole di qualità con spunti di riflessione.

Un torinese su due al cinema a vedere "Avengers: Infinity War"

"Avengers: Infinity War"
Fine settimana da oltre 40.000 spettatori in sala, la metà dei quali ha scelto "Avengers: Infinity War". Al secondo posto Sorrentino con "Loro 1", al terzo "Escobar".

Poco quello che rimane per tutti gli altri, con un onorevole sesto posto per il film "piemontese" "Tu mi nascondi qualcosa" e l'ottavo per il francese "La melodie".

Fuori dalla top ten le altre novità, con un discreto risultato per "Wajib" (585 spettatori) e "I fantasmi d'Ismael" (228). Meno bene gli altri: "Youtopia" con 56 spettatori, "Terra bruciata!" con 21, "Interruption" con 14.

CLASSIFICA WEEK END 27-28-29 APRILE 2018

1. AVENGERS: INFINITY WAR 20.236 (19.416 in 2d + 820 in 3d) € 141.716
2. LORO 1 5.378 € 31.896
3. ESCOBAR - IL FASCINO DEL MALE  2.610 € 17.016
4. RAMPAGE - FURIA ANIMALE 1.083 € 7.090
5. MOLLY'S GAME 803 € 4.537
6. TU MI NASCONDI QUALCOSA 783 € 4.864
7. L'AMORE SECONDO ISABELLE   746 € 4.056
8. LA MELODIE 741 € 4.163
9. IO SONO TEMPESTA 709 € 4.094
10. THE HAPPY PRINCE 691 € 3.828

(Dati Cinetel)

Agenda del Cinema di Oggi, lunedì 30 aprile 2018

"Little Miss Sunshine"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
"Little Miss Sunshine" è la proposta di questa sera al Romano per la rassegna Follemente al cinema (ingresso libero).
Film cult, racconta il viaggio di una famiglia disfunzionale per far partecipare la piccola di casa, Olive, a un concorso di bellezza. Tra confronti, ricordi, sorprese e lutti. Imperdibile.

LE ALTRE PROIEZIONI
Al cinema Massimo spazio alla versione restaurata del capolavoro "Novecento" di Bernardo Bertolucci, in serata c'è "Il giovane Karl Marx" in versione originale sottotitolata in italiano.
All'Esedra c'è "Tre manifesti a Ebbing, Missouri", all'Agnelli "Hostiles - Ostili".
Alla Bibliomediateca Mario Gromo ultimo appuntamento nel pomeriggio con la rassegna su Joseph Losey, il film è "Hallucination".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

domenica 29 aprile 2018

Casting cortometraggio "Che questo piano perfetto sia solo per lei"

Sabato 5 maggio 2018 dalle 9.00 alle 18.00 presso la Sala Casting di Via Cagliari 40/E – Torino della Film Commission Torino Piemonte avranno luogo le selezioni per il cortometraggio dal titolo "Che questo piano perfetto sia solo per lei" per la regia di Davide Morando.

Si cercano due ragazze di età scenica tra i 20 e i 28 anni.

Poiché si tratta di un progetto indipendente e low budget, non è prevista una retribuzione ma solo un rimborso spese per il viaggio e il vitto. Per lo stesso motivo i candidati dovranno essere preferibilmente residenti in Piemonte.
Le riprese avverranno nel mese di settembre nei pressi di Tortona.

Le persone interessate dovranno inviare la propria candidatura ENTRO E NON OLTRE giovedì 3 maggio inviando il proprio curriculum, copia del documento di identità (fronte e retro) e due foto (primo piano e figura intera) al seguente indirizzo: edoardo.monteduro@gmail.com.
La Produzione risponderà con una mail di conferma in cui verrà specificato l’orario in cui presentarsi al provino.

Si prega di presentarsi al provino del 5 maggio solo se si è stati precedentemente contattati via email.

Agenda del Cinema di Oggi, domenica 29 aprile 2018

"Hostiles"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
"Hostiles - Ostili" di Scott Cooper ha rappresentato il ritorno al western del cinema hollywoodiano, presentato al Festival di Roma e in sala negli ultimi mesi. Grandi interpretazioni (Christian Bale, Wes Studi e Rosamund Pike), grandi ambientazioni: doppio spettacolo oggi al cinema teatro Agnelli.
Il capitano Joe Blocker è alla soglia della pensione quando, su richiesta del presidente degli Stati Uniti, gli viene ordinato di condurre fino al Montana il capo Cheyenne Falco Giallo, in fin di vita per una malattia terminale. Peccato che Joe abbia combattuto contro gli indiani fino a quel momento e abbia visto morire molti amici e commilitoni, alcuni proprio per mano di Falco Giallo.
Al drappello si unisce anche Rosalie, una donna che ha visto trucidare la propria famiglia (nella prima scena, che precede i titoli di testa) da una banda di ladri di cavalli Comanche.

LE ALTRE PROIEZIONI
Al cinema Massimo ancora Godard con "Bande a part" restaurato e il cinema di Satyajit Ray (prima "Il mondo di Apu", poi "Nayak").
All'Esedra "Tre manifesti a Ebbing, Missouri", al Baretti "Un sogno chiamato Florida".
Al Polo del 900 Cinemage presenta "Storia di 1 Tram".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

sabato 28 aprile 2018

Il Salone del Libro diventa "off" al cinema Massimo

Il Salone del Libro 2018 propone, insieme al Museo Nazionale del Cinema, un ricco programma di proiezioni che si snoda principalmente lungo due direttrici: la serialità televisiva e l’anniversario del Sessantotto, rafforzato dalla presenza della Francia come Paese Ospite di questa edizione.
Gli ospiti sono d’eccezione: Bernardo Bertolucci, Luca Guadagnino, Niccolò Ammaniti e Romolo Guerrieri.

Gli episodi delle serie tv sono gentilmente messi a disposizione da La Effe e Sky Atlantic, mentre la sezione sul Sessantotto è realizzata con l’indispensabile collaborazione del CSC – Archivio Nazionale Cinema d’Impresa, dell’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico e di Frenesy. La proiezione di Un uomo, una città è invece un’iniziativa dell’Associazione Piemonte Movie.

IL PROGRAMMA

Sarah Harding
Maigret: il crocevia delle tre vedove (Maigret: Night at the Crossroads)
(Gran Bretagna 2017, 88′, HD, col.)
Una vecchia leggenda, tre case sperdute: un grande e vecchio edificio, una piccola abitazione e una pompa di benzina, un omicidio. Chi ha ucciso un famoso ricettatore di diamanti venuto dall’estero? Con il mitico Rowan Atkinson nella parte del commissario Maigret.
Ven 11, h. 16.00

Thaddeus O’Sullivan
Maigret al Picratt’s (Maigret in Montmartre)
(Gran Bretagna 2017, 90′, HD, col.)
Maígret (Rowan Atkinson) si fa vedere spesso al Picratt’s, un locale notturno dove i clienti arrivano verso mezzanotte e assistono allo spogliarello di rito. Che cosa è successo al commissario? Come mai siede al tavolo con il padrone o con qualche entreneuse? Anche al night, come sempre, Maigret lavora, seguendo con pazienza la pista di un delitto.
Ven 11, h. 18.00

Niccolò Ammaniti/Francesco Munzi/Lucio Pellegrini
Il miracolo – episodi I e II
(Italia 2018, 91′, DCP, col.)
Durante un’operazione di polizia in un covo di un boss della ‘ndrangheta viene ritrovata una statuetta di plastica della Madonna, che inizia a piangere sangue. Questo evento inspiegabile avrà ripercussioni sulle vite di tutte le persone che ne entreranno in contatto. Con Guido Caprino e Alba Rohrwacher.
Ven 11, h. 21.00 – Sala Uno – ingresso libero – Prima del film incontro con Niccolò Ammaniti

Bernardo Bertolucci
Partner
(Italia 1968, 107′, HD, col.)
Jacob (Pierre Clémenti), un giovanotto stralunato, entra di notte in una casa e uccide un ragazzo che sta suonando il piano. Lo stesso Jacob, abiti borghesi, capelli corti, insegna in una scuola di recitazione ed è innamorato di una ragazza. I due Jacob vivono nella stessa casa ma, in realtà, convivono già uno dentro all’altro; più che il partner l’uno dell’altro sono la stessa persona, una persona che idealmente si sdoppia.
Sab 12, h. 17.30 – Mole Antonelliana – Al termine incontro con Bernardo Bertolucci

Bernardo Bertolucci
The Dreamers
(Italia/Francia/Gran Bretagna 2003, 130′, HD, col.)
Rimasti soli a Parigi nell’estate del 1967, dopo che i loro genitori sono partiti per le vacanze, Isabelle (Eva Green) e suo fratello Theo (Louis Garrel) invitano a casa l’amico Matthew, un americano conosciuto per caso alla Cinématheque durante la protesta contro il licenziamento del direttore Langlois. I tre decidono di chiudersi in casa stabilendo ferree regole di comportamento.
Sab 12, h. 20.00 – Mole Antonelliana

"Il giocatore invisibile" al cinema Greenwich martedì 8 maggio

Verrà proiettato martedì 8 maggio alle 20.30 al cinema Greenwich Village di Torino (via Po 30) il film "Il giocatore invisibile" di Stefano Alpini, interpretato da Luca Lionello, Guenda Goria, Sergio Albelli, Francesco Turbanti, Ludovica Bizzaglia, tratto dall'omonimo romanzo di Giuseppe Pontiggia.

Un film che racconta l'ambiente accademico, girato interamente a Pisa all'interno della Scuola Normale Superiore.

Sinossi: Un professore universitario, Stefano Nari, docente di letteratura comparata, sta rientrando in Facoltà dopo un incontro amoroso con una studentessa (Olivia). Lo attende una sgradevole sorpresa: il suo assistente (Lorenzo), gli mostra una lettera pubblicata sull’ultimo numero della rivista Ateneo. Un anonimo lo accusa di esser incorso in un clamoroso errore in un suo articolo dedicato “all’elogio del tradimento”: citando come esempio positivo di “tradimento” il film di Jean Luc Godard, Il disprezzo, tratto dall’omonimo romanzo di Alberto Moravia, il Prof. Nari dimentica che il film, nella sua versione italiana, è stato a sua volta “tradito” malamente dal produttore che ne ha modificato le musiche e tagliato alcune scene significative. Una banale dimenticanza per una persona “normale”, non per un docente universitario affermato, rispettato, invidiato per la sua carriera, e temuto per il suo potere accademico. Da questo momento il Prof. Nari è assalito da dubbi e sospetti: chi lo odia a tal punto da volerlo colpire così subdolamente?

Evento a Torino per l'uscita in dvd de "I Cormorani"

Sarà distribuito da CG Entertainment in Dvd dal prossimo 8 maggio “I cormorani”, il pluripremiato film d’esordio di Fabio Bobbio; in occasione dell’uscita in home video il regista incontrerà il pubblico di Torino giovedì 10 alle ore 20 a Il Movie di Via Cagliari, 42 a Torino nell’ambito della rassegna Il Piccolo Cinema in Film Commission.

Matteo e Samuele hanno 12 anni e passano la loro estate tra il fiume, il bosco ed il centro commerciale. Qualcosa tra loro sta cambiando: i soliti giochi li annoiano, la fantasia cede il passo alla scoperta, l'avventura si trasforma in esperienza di vita. Samuele e Matteo sono come due Cormorani, in continuo adattamento nel rapporto con il mondo che li circonda, con il loro corpo che sta cambiando e l'autonomia che a poco a poco sentono di dover coltivare sempre di più...

“Prediligendo alla messa in scena una messa in situazione e creando dei confini fittizi entro i quali i personaggi avrebbero potuto muoversi liberamente, ho potuto sperimentare una narrazione aperta e mutevole, in modo che il racconto potesse nascere e stratificarsi in un confronto continuo con il reale.” Fabio Bobbio

Agenda del Cinema di Oggi, sabato 28 aprile 2018

"Tre manifesti a Ebbing, Missouri"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
"Tre manifesti a Ebbing, Missouri" è sicuramente uno dei film dell'anno: grazie alla sceneggiatura del regista Martin McDonagh e alle ottime interpretazioni di Frances McDormand, Sam Rockwell (entrambi premiati con l'Oscar) e Woody Harrelson.
Doppia proiezione oggi al cinema Esedra.

LE ALTRE PROIEZIONI
Al cinema Massimo spazio al cinema indiano di Satyajit Ray ("Il lamento sul sentiero" e "L'invitto"), in serata Godard restaurato con "Bande a part".
Al Baretti per Portofranco c'è "Remember", in serata "Un sogno chiamato Florida".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

venerdì 27 aprile 2018

Al liceo d'Azeglio dal 4 maggio la rassegna cinematografica "Boom!" organizzata con gli studenti

Dal progetto di Alternanza Scuola/Lavoro “Kinofilia” nasce "BOOM!", una rassegna cinematografica al liceo Massimo d’Azeglio di Torino.

Il progetto, partito a settembre 2017 per chiudersi a giugno 2018, ha accompagnato i ragazzi del liceo classico Massimo d’Azeglio e dell’Istituto Albe Steiner nella realizzazione di attività di promozione cinematografica di diverso stampo, dalla realizzazione di interviste alla redazione di recensioni, fino all’organizzazione di una rassegna.

Il percorso di “Kinofilia” strutturato da Altera ha previsto che gli studenti fossero formati per e chiamati a cimentarsi con la visione critica di opere filmiche e la scrittura di recensioni, seguendo la programmazione di diverse rassegne cinematografiche: Moving TFF, Torino Film Festival essendo parte della redazione del TFF OFF  e Sottodiciotto Film Festival; incontrare e intervistare autori ospiti del Torino Film Festival, sempre facendo parte della redazione del TFF OFF; ideare, organizzare e presentare essi stessi una vera e propria rassegna cinematografica.
Ed ecco che la rassegna cinematografica è pronta. Prima proiezione di “BOOM!” venerdì 4 maggio alle 15.00 al liceo d’Azeglio (via Parini, 8 Torino).

Quanto coraggio serve per vivere in un mondo migliore? Quanto coraggio serve per ribellarsi alle ingiustizie? Quanto coraggio serve per essere donne e affrontare tutte le sfide della vita quotidiana? 

Alcuni studenti della IE, ponendosi questi interrogativi, presentano BOOM una rassegna di “cinema del reale” che è stata realizzata in collaborazione con ALTERA e UCCA (Unione Circoli Cinematografici Arci) per l’annuale rassegna itinerante L’Italia che non si vede, dedicata a promuovere una sensibilizzazione nei confronti dei prodotti cinematografici non disponibili al “grande pubblico”.
I film-documentari selezionati dagli studenti saranno proiettati nell’aula magna del liceo d’Azeglio e al termine della visione ci saranno riflessioni, dibattiti e confronti con i registi.

Calendario delle proiezioni:

Venerdì 4 maggio 2018, ore 15.00
Ciao amore, vado a combattere, di Simone Manetti
Interviene: Simone Manetti, regista
Conduce: Irene Prete (IE liceo classico d’Azeglio)

Giovedì 10 maggio 2018, ore 15.00
The hate destroyer, di Vincenzo Caruso
Intervengono: Vincenzo Caruso, regista e Zelia Eleonora Zbogar, EiE film
Conducono: Noa Rossio, Giulia Tenuta (IE liceo classico d’Azeglio)       

Martedì 15 maggio, ore 15:00
Libere, di Rossella Schillaci
Interviene Rossella Schillaci, regista
Conducono: Luca Florio, Chiara Lupo (IE liceo classico d’Azeglio)

L’ingresso alle proiezioni è libero ed è rivolto a studenti e docenti del liceo ma anche ad esterni che desiderano parteciparvi.

Per informazioni: info@alteracultura.org

Il Piccolo Cinema si sposta (per qualche sera) alla Film Commission Torino Piemonte

"Gente dei bagni"
Si inaugura giovedì 3 maggio, con la proiezione del documentario “Gente dei bagni”, il nuovo progetto del Piccolo Cinema – promosso da Film Commission Torino Piemonte (FCTP) – dal titolo “I giovedì del Piccolo Cinema alla Film Commission”, ciclo d’incontri e proiezioni per raccontare al grande pubblico i mestieri del cinema.

Obiettivo dell’Associazione Culturale Antiloco - che organizza le attività al Piccolo Cinema presso la storica sede di Via Cavagnolo 7 – è quello di trasferire la stessa esperienza e sensibilità maturata nella periferia nord di Torino al centro della città, nel cuore pulsante dell’attività produttiva cinematografica torinese, ovvero presso la sede di Film Commission Torino Piemonte.

La rassegna infatti si terrà alla sala Movie di Via Cagliari 42 – Torino e con appuntamento settimanale (ogni giovedì alle ore 21.00) presenterà una selezione di progetti realizzati con il sostegno di FCTP: ogni appuntamento offrirà la possibilità di visionare prodotti di generi differenti (lungometraggi, documentari, serie Tv) e di incontrare e dialogare con i professionisti del cinema (regista, produttore, location manager, fonico, direttore della fotografia, scenografo), al fine di approfondire i vari aspetti della produzione cinematografica.

Un viaggio immaginario nel cinema alla scoperta dei suoi ingranaggi e delle diverse modalità produttive che coinvolgerà varie istituzioni educative della Città: l’Università di Torino - cercando la collaborazione e la partecipazione degli studenti dei corsi di cinema del Dams e di Antropologia Visuale - l'Accademia di Belle Arti e il corso di Cinema d’Animazione del Centro Sperimentale di Cinematografia.

In alcuni casi le serate saranno introdotte dai film prodotti dagli studenti per i propri corsi di laurea, al fine di impostare la rassegna come vero e proprio laboratorio permanente per studenti e registi emergenti, così da costruire un pubblico fidelizzato e un costante coinvolgimento creativo.

Gli incontri – a ingresso gratuito – si propongono di ricreare la stessa atmosfera che contraddistingue positivamente il Piccolo Cinema, basata cioè su una forte partecipazione del pubblico, in una dimensione il più possibile circolare e non gerarchica, capace di affrontare tematiche sociali e culturali con tono competente, appassionato e divertente.

“Non posso che essere entusiasta di questa iniziativa – dichiara Antonella Parigi, assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte - che conferma la rilevanza culturale e la capacità di coinvolgimento del pubblico sviluppata negli anni dal Piccolo Cinema e, dall’altra parte, il ruolo della Film Commission quale propulsore di nuove progettualità e fondamentale promotore di incontri e scambi tra il pubblico e gli operatori”.

“Questo progetto evidenzia al meglio la strada intrapresa da FCTP per avvicinare la propria attività alla cittadinanza locale”. Secondo il Presidente di Film Commission Torino Piemonte Paolo Damilano “il Piccolo Cinema avrà l’occasione di riproporre con inedita formula i tantissimi progetti locali nati anche grazie al nostro operato, offrendoli per la prima volta ad un pubblico trasversale e variegato”

Il programma di MAGGIO:

Giovedì 3 maggio
Gente dei bagni, di Stefania Bona e Francesca Scalisi, 2014, 58'. Documentario
Un edificio di mattoni rossi, con una scritta grande al neon: bagni. Sono gli ultimi bagni municipali a fornire questo servizio alla cittadinanza. È un microcosmo di storie che s’incrociano durante uno dei momenti più intimi della vita di ognuno: la pulizia del proprio corpo.
In presenza della regista Stefania Bona e del cantautore Matteo Castellano.

Giovedì 10 maggio
I cormorani, di Fabio Bobbio, 2016, 88'. Documentario
Samuele e Matteo hanno pochi anni e grandi spazi da scoprire. Boschi, fiumi, luna park, centri commerciali, strade sterrate punteggiano un territorio che percorrono a grandi falcate e prolungati silenzi. La scuola è finita e davanti c'è solo un'estate di ozio e di attesa in cui ripensare i piccoli amori conclusi, i piccoli affanni vissuti.
In presenza del regista, del produttore, della troupe, del cast del film e del musicista Paolo Spaccamonti.

Giovedì 17 maggio
La classe degli asini, di Andrea Porporati, 2016, 100'. Film TV
Torino, 1964. Due insegnanti, Mirella e Felice, si battono per migliorare le condizioni scolastiche dei bambini destinati alle "classi differenziali". Liberamente ispirato alla vicenda reale di Mirella Antonione Casale.
In presenza del microfonista Andrea Viali e dell'attrezzista Paolo Nanni.

Giovedì 24 maggio
Santa Maradona, di Marco Ponti, 2001, 96'. Lungometraggio
Andrea Straniero, laureato in lettere, 27 anni, è l'emblema di una generazione ricca di insicurezze, che passa da un colloquio di lavoro all'altro con scarsi successi. Il ragazzo vive in un appartamento a Torino con il suo amico Bartolomeo Vanzetti "Bart", con il quale condivide la monotonia di tutti i giorni....
In presenza del regista Marco Ponti.

Giovedì 31 maggio
Giallo a Milano, di Sergio Basso, 2009, 75'. Documentario
Una ballata sulla comunità cinese a Milano. La Chinatown di Milano è problematica: ha fatto registrare diversi omicidi avvenuti alla luce del sole, a colpi di machete. Un bel giorno un italiano chiede la mano a una cinese, e questo genera una catena di reazioni nella comunità. Dal focus particolare su una delle Chinatown più vecchie e grandi d'Europa, il film porta lo spettatore in una metafora universale dell'odio e sui sogni tra Occidente e Cina. Un film con un accesso diretto alla comunità cinese, con un regista italiano... che parla cinese.
In presenza del regista Sergio Basso.

"La storia del Teatro Stabile di Torino" su Rai5

Sessant’anni di spettacoli e cultura percorsi attraverso il racconto dei direttori che si sono susseguiti alla direzione del teatro e con le testimonianze di alcuni attori che hanno calcato i palcoscenici torinesi. È il documentario “La storia del Teatro Stabile di Torino”, in onda sabato 28 aprile 2018, alle ore 22.45 su Rai5 con la regia di Barbara Pozzoni che propone un viaggio in un teatro modello non solo per la qualità dei suoi progetti culturali, ma anche per l’innovazione dei suoi processi produttivi.

Nel documentario sono stati invitati a ripercorrere la storia del Teatro Stabile di Torino Gianfranco De Bosio (direttore dell’ente dal 1957 al 1968), Ugo Gregoretti che resse l’incarico dal 1985 al 1989, Gabriele Lavia (in carica dal maggio 1997 al maggio 2000), Walter Le Moli (che diresse il teatro dal 2002 al 2007) e Mario Martone, nominato Direttore artistico del Teatro Stabile nel dicembre 2007 (in carica per 10 anni, fino al 31 dicembre 2017). 

Con loro, alcuni attori che hanno assistito alla nascita del Teatro Stabile, come Piero Nuti e Bob Marchese, mentre il regista Beppe Navello racconta la sua amicizia e la collaborazione con Mario Missiroli (che diresse lo Stabile dal 1976 al 1985) e il giornalista Sergio Ariotti ricorda la direzione di Luca Ronconi (in carica allo Stabile dal 1989 al 1994).

Tre film dello Studio Ghibli alla Casa del Quartiere di San Salvario

Nell'ambito della rassegna SCIC - Spettacoli e Cultura In Cortile della Casa del Quartiere, tre venerdì sera con la minirassegna di film d'animazione dello Studio Ghibli

Dalle 19.15 è in programma un aperitivo per bimbi e bimbe con il buffet di prodotti km 0 a cura dei Bagni Municipali a 5 euro. Per i più grandi buffet e consumazione a 8 euro.
Dalle 20.15 spazio ai film.

IL PROGRAMMA

Venerdì 4 maggio
ore 20.15 > Ponyo sulla scogliera 
[Studio Ghibli Films (Hayao Miyazaki), film del 2008, 103’]

Venerdì 11 maggioore 20.15 > Arietty Il mondo segreto sotto il pavimento
[Studio Ghibli (H. Yonebayashi), film del 2010, 95’]

Venerdì 18 maggioore 20.15 > La Principessa Mononoke 
[ Studio Ghibli Films (Hayao Miyazaki), film del 1997, 135’]

Evento a ingresso libero UP TO YOU

Nuove date e nuova sede per il TOHorror Film Fest

"Jenny loves Satan"
Dopo un lungo percorso in cui il TOHorror Film Fest ha trovato domicilio ideale in molte location, dalle Officine Corsare al Cinema Empire (attuale Cinema Classico), dal Cinema Romano alla Sala Cinema della Film Commission Torino Piemonte, fino ad arrivare all'importante collaborazione degli ultimi tempi con il Greenwich Village, il festival celebra l'anno della maturità approdando nella culla della cultura cinematografica torinese. Dal 10 al 14 ottobre 2018 TOHorror XVIII avrà due sedi: la prima, come ormai da tradizione, è il Blah Blah Cineclub di via Po 21; la seconda, novità di quest'anno, è il Cinema Massimo di via Verdi 18, già sede dei principali festival cittadini, inclusi Torino Film Festival, Lovers Film Festival, Seeyousound International Music Film Festival e molti altri.

Dopo alcune delle primissime edizioni svoltesi proprio al Massimo, il TOHorror alza la posta in gioco e rinnova gli orizzonti in vista del ventesimo anniversario, preparandosi a offrire nel corso della 18° edizione un itinerario mai così ricco ed eterogeneo all'interno dell’universo del fantastico. Un itinerario destinato al palato di ogni tipo di spettatore, non solo a quello dell'appassionato “di genere”.

Ormai consolidate le sezioni in programma: dai lungometraggi in concorso e fuori concorso ai cortometraggi nazionali e internazionali, vera eccellenza targata TOHorror, passando dai film d'animazione e le webserie; con il consueto contorno di ospiti, incontri letterari e appuntamenti off-screen dedicati alle molteplici declinazioni contemporanee del fantastico.

Presto i primi nomi e i primi titoli. Intanto, felici di informare di queste ufficialità, va ricordato che domenica 15 aprile è scaduta la prima delle tre deadlines previste per l'iscrizione al concorso del TOHorror Film Fest 2018. La seconda deadline scadrà il 31 maggio, dopodiché per iscriversi ci sarà ancora tempo fino al 30 giugno.
Per tutte le info sul bando: https://www.tohorrorfilmfest.it/online-il-bando-di-concorso-2018/

Intanto, mentre fervono i lavori per la 18° edizione, prosegue il ciclo del Lunedì Nero. Terz’ultimo appuntamento Lunedì 7 maggio al Blah Blah Cineclub, con uno dei piatti forti del TOHorror: una selezione dei migliori cortometraggi passati dalla scorsa edizione del festival, il consueto viaggio fra provenienze (Ungheria, Inghilterra, Spagna, Italia, Usa…) e prospettive cinematografiche capaci di testimoniare la vitalità e  le diverse anime del “genere”. Ore 21, ingresso come sempre a 3 euro. Di seguito la selezione completa dei film:

Maria Fernanda in Time di Xavier Pijuan Sala (Spagna, 9')
Jenny Loves Satan di Jenna Bryant (USA, 15')
Health, Wealth and Happiness di Nic Alderton (UK, 11')
El Duelo Weird di Fabio Serpa (Italia, 5')
Noiré di Robert Odegnal (Ungheria 19')
Wan Mei di Yiyi Yin (USA, 15')
Margaux di Josephine Hopkins, Rémy Barbe; Joseph Bouquin (Fancia, 17')
Krampus di Christof Pilsl (Germania, 19')

Box Office Torino: tutti a vedere "Avengers: Infinity War"

"Avengers: Infinity War"
Effetto Marvel sul botteghino della settimana, con il coraggioso "Avengers: Infinity War" capace di convincere uno spettatore torinese su 2 ad andare a vederlo. Scelta premiata con uno dei migliori (e sicuramente il più maturo) dei film della saga.

Secondo Paolo Sorrentino con "Loro 1" su Silvio Berlusconi, terzo "Escobar".

Le altre novità: "Tu mi nascondi qualcosa" con 231 spettatori, "La melodie" 218, "Wajib" 128, "I fantasmi d'Ismael" 71, "Terra Bruciata!" con solo 10, "Interruption" 7 e "Youtopia" 5.

CLASSIFICA SETTIMANALE DA VENERDÌ 20 A GIOVEDÌ 26 APRILE 2018

1. AVENGERS: INFINITY WAR 15.509 (14.973 in 2d + 536 in 3d) € 110.894
2. LORO 1 4.329 € 25.517
3. ESCOBAR - IL FASCINO DEL MALE   4.197 € 26.996
4. RAMPAGE - FURIA ANIMALE 2.286 € 14.872
5. EARTH - UN GIORNO STRAORDINARIO   2.152 € 14.815
6. MOLLY'S GAME 1.801 € 10.246
7. IO SONO TEMPESTA 1.657 € 9.366
8. L'AMORE SECONDO ISABELLE   1.521 € 8.260
9. READY PLAYER ONE 1.515 € 9.388
10. THE HAPPY PRINCE 1.364 € 7.410
11. IL TUTTOFARE 990 € 5.429
12. LA CASA SUL MARE   965 € 5.134
13. I SEGRETI DI WIND RIVER   936 € 5.302
14. TONYA   844 € 4.748
15. NELLA TANA DEI LUPI   681 € 4.420
16. GHOST STORIES 678 € 4.500
17. DOPPIO AMORE   640 € 3.438
18. IL GIOVANE KARL MARX   585 € 3.293
19. A QUIET PLACE - UN POSTO TRANQUILLO 540 € 3.523
20. SHERLOCK GNOMES 478 € 2.730

(Dati Cinetel)

Agenda del Cinema di Oggi, venerdì 27 aprile 2018

"Il vento fa il suo giro"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
"Il vento fa il suo giro" di Giorgio Diritti è la proposta di questa sera al Centro Studi Sereno Regis, in una serata curata da International Help a sostegno della Clinica dell’Amicizia di Kabul, alla presenza del regista e di Gianni Sartorio.
Un piccolo grande film, una storia di montagna e di accettazione del diverso, una serata importante culturalmente e non solo.

LE ALTRE PROIEZIONI
Tre film al cinema Massimo: "Il codardo" di Satyajit Ray apre il pomeriggio, a seguire "Bande a Part" di Godard e per finire "La voglia matta" di Luciano Salce, a conclusione di una giornata di convegno in Università dedicata a Ugo Tognazzi.
All'Esedra c'è l'ottimo "Tre manifesti a Ebbing, Missouri".
Al Math_12 opening della mostra "Religiosamente Granata" e proiezione del doc "L'ultimo viaggio del Conte Rosso" sul Grande Torino, al Palazzo della Luce proiezione di "Fate la storia senza di me".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

giovedì 26 aprile 2018

Anteprima di "Je so' Pazzo" per l'inaugurazione di Lavori in Corto

Venerdì 4 maggio 2018 alle ore 20,30 presso la Sala Il Movie della Film Commission Torino Piemonte, l'Associazione Museo Nazionale del Cinema (AMNC) presenta la settima edizione del bando del concorso cinematografico nazionale LAVORI IN CORTO, rivolta a giovani registi interessati a esprimersi suil tema della salute mentale.

In linea con lo spirito dell’edizione 2018 di LAVORI IN CORTO, sarà proiettato il film Je so' pazzo di Andrea Canova: il documentario è ambientato nell'ex-Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Napoli dove negli ultimi anni un gruppo di giovani volontari e cittadini attivi hanno dato vita a una serie di iniziative a favore della comunità del territorio.

“Quando sono entrato per la prima volta all'ex Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Napoli, la prima sensazione che ho avuto è che il tempo si fosse fermato. - dichiara il regista Andrea Canova. - E' un luogo che ti chiude lo stomaco, antico ed impenetrabile, rimasto inaccessibile per secoli, che sembra celare molti segreti, molte ombre, dietro le finestre, nel buio delle celle. L'Opg di Sant'Eframo Nuovo è stato chiuso nel 2008 perchè ritenuto inagibile e per sette anni questo luogo è stato saccheggiato e abbandonato al degrado. Fino a quando, a Marzo 2015, è stato riaperto e ripulito da un collettivo di studenti universitari insieme agli abitanti del quartiere (…) E' dalla memoria frammentata, dimenticata di Sant'Eframo, e da quel senso di vuoto, di oblìo e di silenzio inaccettabile, che nasce il bisogno di raccontare questo luogo, la sua storia e l'inizio della sua trasformazione in un bene comune.”

Alla serata, a ingresso libero, parteciperanno il regista Andrea Canova, Valentina D'Amelio direttrice artistica del concorso LAVORI IN CORTO, Vittorio Sclaverani, Presidente dell'AMNC e Massimiliano Quirico, Direttore della rivista nazionale «Sicurezza e Lavoro».

LAVORI IN CORTO è un concorso cinematografico nazionale per cortometraggi e documentari rivolto ad autori under 35 residenti sul territorio nazionale. Il progetto del concorso, giunto alla sua settima edizione, continua a svolgere la sua mission: sensibilizzare su temi di rilevanza sociale attraverso il linguaggio audiovisivo e le storie dei film in concorso.

IndipendenteMente è il sottotitolo scelto per questa edizione, che intende narrare la complessità del mondo della salute mentale attraverso film che  restituiscano esperienze positive, documentando la ricchezza dell'incontro e dello scambio tra persone con disagio mentale e non, opere che elaborino in senso creativo la sofferenza, film che ribaltino stereotipi cercando di aprire gli occhi agli spettatori, senza dimenticare sguardi critici di situazioni e contesti che devono e possono cambiare.

Il bando di LAVORI IN CORTO rimarrà aperto fino al 31 luglio 2018. I film selezionati saranno proiettati durante un Festival che si svolgerà a ottobre presso gli spazi della rete delle Case del Quartiere di Torino e al Centro Studi Sereno Regis, con premiazione finale il 29 ottobre 2018.

“Giungere alla settima edizione significa che un concorso come il nostro, vicino a tematiche scomode e importanti per il nostro presente, può e deve (r)esistere. – dichiara la direttrice artistica Valentina D'Amelio – Abbiamo investito molto, soprattutto in termini di passione e impegno civile, e crediamo che Lavori in Corto possa essere un modo unico per sensibilizzare la cittadinanza e i giovani autori intorno a tematiche complesse e poco raccontate dai media. Esiste un filo rosso tra la prima edizione e oggi ed è la dimensione umana sempre al centro del nostro progetto.”

I PREMI di LAVORI IN CORTO:
> Primo premio di 1000 Euro, intitolato per il quinto anno ad Armando Ceste, importante autore scomparso nel 2009 che nel corso della sua carriera cinematografica e del suo impegno politico, dalla fondazione del Collettivo Cinema Militante di Torino a Movimento (2008) passando per Liberaterra (2002); la filmografia di Ceste ha sempre ispirato le tematiche proposte nelle differenti edizioni del Concorso (lavoro, immigrazione, inclusione sociale, questioni abitative, movimenti, diritti). Dal 2016 è attivo il sito web http://www.armandoceste.it/ .

> Premio Rai Cinema Channel al corto più web relativo a un contratto di acquisto dei diritti del corto per un anno con 1000 €.

> Premio di 300 Euro offerto da «Sicurezza e Lavoro», rivista nazionale per la promozione di salute, sicurezza e diritti nei luoghi di lavoro. Il premio verrà assegnato al film che saprà meglio documentare le storie e le esperienze con il mondo lavorativo delle persone con disagio mentale

> Premio Film Commission Torino Piemonte consistente nell'utilizzo di un modulo produttivo della sede di via Cagliari per due settimane.

Prospettive dai margini della città, dal 3 maggio al Castello del Valentino

Primo appuntamento della rassegna cinematografica Prospettive dai margini della città 2018 - "Let's talk about the elephant in the room" organizzata da Spunto Collettivo, il collettivo studentesco di Pianificazione territoriale, urbanistica e paesaggistico-ambientale del Politecnico di Torino.

Giovedì 3 maggio alle ore 16:30 nell'Aula 6V del Castello del Valentino (viale Mattioli 39) è in programma la proiezione di "Lepanto - Ultimo Cangaceiro" di Enrico Masi.
Se da un lato i grandi eventi si presentano come acceleratori di trasformazione urbana e catalizzatori di risorse, dall’altro nascondono lati meno vantaggiosi: sfratti, aumento dei costi dei servizi pubblici, opere ed infrastrutture in disuso, sfruttamento della prostituzione. Da un’opportunità per molti si trasforma in un’occasione per pochi. Questo è parte di quello che Enrico Masi ci racconta in “Lepanto – Ultimo Cangaceiro”, in cui emergono con impeto gli esiti che i Mondiali di calcio e le Olimpiadi hanno prodotto in Brasile.
Seguirà il dibattito con: Enrico Masi (Regista), Alessandra Lancellotti (Ass. alla Regia), Cristiana Rossignolo (PoliTo)

La quinta edizione di Prospettive dai margini della città è realizzata col patrocinio di: DIST, Laboratorio del Cammino, Urban Center Metropolitano Torino e del festival cinematografico Visioni Fuori Raccordo.

I prossimi appuntamenti:

Giovedì 10 maggio
SANGUE E CEMENTO di Thomas Torelli
Ospiti: Alfredo Mela (PoliTo) e Luca Lazzarini (Laboratorio del Cammino)

Giovedì 17 maggio
SALAM NEIGHBOR di Zach Ingrasci e Chris Temple
Ospiti: Enrico Pulitani (Dottorando IUAV) e Mario Artuso (PoliTo)

Giovedì 24 maggio
QUI di Daniele Gaglianone
Ospiti: Daniele Gaglianone (Regista), Luca Staricco (PoliTo) e Carlo Alberto Barbieri (PoliTo)

Alla Bibliomediateca Mario Gromo la mostra "Sicarius" di Ada Visser

SICARIUS di Ada Visser è il terzo dei tre progetti vincitori del bando FUORIFUOCO a essere ospitato nello spazio espositivo della Bibliomediateca Mario Gromo, dal 4 maggio al 29 giugno 2018, nell'ambito della prima edizione di Fo.To. Fotografi a Torino, che si svolge dal 3 maggio al 29 luglio 2018. L’autrice costruisce un racconto fotografico legato alle estetiche della cinematografia contemporanea noir, proponendo uno storyboard in cui le immagini comunicano con efficacia il carattere allucinato della storia narrata.

FUORIFUOCO, il bando promosso dal Museo Nazionale del Cinema e riservato ai giovani fotografi in età compresa tra i 18 e i 31 anni, nasce con l’intento di accogliere e diffondere la produzione fotografica giovanile nelle sue molteplici accezioni, quali espressione artistica, documento visivo, progetto narrativo. L’interesse per l’arte fotografica delle nuove generazioni si sposa con la mission del museo di valorizzare il tema fotografia e il ruolo dei giovani quali attivi produttori di cultura.

FUORIFUOCO offre uno spazio di dialogo e confronto, destinato a una generazione di autori spesso esclusi dai circuiti più istituzionali. 65 i progetti pervenuti, 3 i vincitori: dopo ART OF DECAY di Andrea Meloni e ICONS di Vittoria Ghiotto, il terzo vincitore è Ada Visser con SICARIUS dal 4 maggio al 29 giugno 2018. Vista l’alta qualità dei progetti presentati, la commissione ha deciso di realizzare una mostra collettiva, da metà ottobre e fine dicembre 2018, che presenterà una selezione delle fotografie realizzate dai fotografi Francesca Condo, Helena Falabino, Maria Elisa Ferraris, Elena Ferrari, Mattia Gaido e Chiara Liverani.

Agenda del Cinema di Oggi, giovedì 26 aprile 2018

"Maria Maddalena"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Tre proiezioni in lingua originale sottotitolata in italiano al cinema Massimo per "Maria Maddalena" di Garth Davis.
Le azioni, le parole, i miracoli e la morte e resurrezione di Gesù Cristo visti dallo sguardo di Maria Maddalena, prima donna tra i suoi discepoli. Una visione al femminile di una pagina di storia tra le più raccontate: sensibilità nuove per rimettersi in discussione, uno sguardo quasi inedito per troppi secoli ignorato e ora rivalutato dalla stessa chiesa.
Rooney Mara è eccellente, Joaquin Phoenix gigioneggia un po' troppo.

LE ALTRE PROIEZIONI
Ancora al cinema Massimo per l'anteprima (aperta ai cani in sala) de "L'Isola dei Cani" di Wes Anderson, e per la presentazione di Matteo Norzi del suo "Icaros: a Vision".
Al Circolo Fuoriluogo​ lo splendido "Una vita difficile" di Dino Risi, a CasArcobaleno proiezione di "Yumann", al Polski Kot​ decimo e ultimo episodio della serie russa "Il maestro e Margherita" di Vladimir Bortko.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

mercoledì 25 aprile 2018

Film e novità nei cinema a Torino da mercoledì 25 aprile 2018

"Wajib"
Tutti i film in sala a Torino da mercoledì 25 aprile ("Loro 1" è già in sala dal 24) nelle sale di prima e seconda visione.

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono:

LORO 1 (Ambrosio, Due Giardini, Eliseo, F.lli Marx, Ideal, Lux, Massaua, Reposi, Romano, The Space, Uci)
AVENGERS: INFINITY WAR (Ideal, Lux, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
I FANTAMI DI ISMAEL (Massimo)
TERRA BRUCIATA! (Centrale)
WAJIB - INVITO AL MATRIMONIO (Massimo)
LA MELODIE (Nazionale, Uci)
INTERRUPTION (Classico)
TU MI NASCONDI QUALCOSA (Reposi, Uci)
YOUTOPIA (Uci)

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.

Festa della Liberazione e 1° maggio al Museo Nazionale del Cinema

In occasione dei prossimi ponti di Primavera, Festa della Liberazione (25 aprile) e Festa del Lavoro (1° maggio) il Museo Nazionale del Cinema sarà sempre aperto per tutto il periodo con i seguenti orari:

Martedì 24 aprile 9.00 - 20.00 (apertura straordinaria)
Mercoledì 25 aprile – Liberazione 9.00 - 20.00
Martedì 1° maggio – Festa del lavoro 9.00 - 20.00 (apertura straordinaria)

Per l’occasione, oltre alla ricca collezione permanente, si potrà visitare la grande mostra #SOUNDFRAMES. Cinema e Musica in mostra, al Museo fino a gennaio 2019, che racconta le contaminazioni tra cinema e musica attraverso un allestimento innovativo e interattivo.
Sono inoltre previste visite guidate alla scoperta del museo, della storia del cinema e della mostra.

TUTTI I GIORNI, DA MERCOLEDÌ 25 APRILE A MARTEDÌ 1° MAGGIO:
ore 11.00 la visita guidata bimbi e famiglie Giochi e racconti prima dei Lumière - Visita guidata per
bambini e famiglie. Dal teatro d’ombre ai primi disegni animati in un racconto che si sviluppa attraverso la scoperta dei giochi ottici e degli spettacoli che hanno preceduto la nascita del cinema.
Durata 1 h, costo 5 euro + ingresso ridotto museo (prenotazione consigliata)

ore 16.00, visita guidata Alla scoperta del Museo - Visita guidata
Per conoscere il Museo e le sue meraviglie, dal teatro d’ombre ai fratelli Lumière, fino ai grandi protagonisti della storia del cinema.
Durata 1 1⁄2 h, costo 6 euro + biglietto ridotto museo (prenotazione consigliata)

ore 17.00, visita guidata in inglese Discovering the Museum of Cinema - Visita guidata per tutti
Percorso guidato in inglese.
Durata 1 1⁄2 h, costo 7 euro + biglietto ridotto museo (prenotazione consigliata)

È consigliabile prenotare le attività compilando il modulo scaricabile dal sito del Museo Nazionale del Cinema – sezione Servizi Educativi e inviandolo a prenotazioni@museocinema.it - Info: 011- 8138564/65.

Agenda del Cinema di Oggi, mercoledì 25 aprile 2018

"Io sto con la sposa"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Giornata di Festa per l'anniversario della Liberazione, e il programma cinematografico più interessante e a tema è sicuramente quello proposto dall'Associazione Museo Nazionale del Cinema (AMNC) alla Casa nel Parco di Mirafiori, dal titolo "Welcome: libertà e resistenza".
Una ricorrenza speciale come lente per osservare la realtà di oggi: alle ore 10,00 proiezione de "La profezia delle ranocchie", alle 16,00 concerto della Filarmonica Torino Mirafiori; alle 17,00 proiezione di "Io sto con la sposa" di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande e Kaled Soliman Al Nassiry, alle 18,30/19,30 #MIFIDODITE incontri sul tema dell'affido e sui minori stranieri non accompagnati a cura dell'Associazione Psicologi in contatto Piemonte Onlus.
Alle 21,00 in chiusura proiezione di "Mirafiori raccontata da noi" (2018, 13') realizzato da Yepp Italia in collaborazione con l'Istituto Primo Levi; e a seguire il film "Welcome" di Philippe Lioret.

LE ALTRE PROIEZIONI
Al cinema Massimo spazio al doc "La lunga resistenza - 1936-1945" (sempre proposto dall'AMNC), a seguire il film di Ray "Nayak" e in serata Corti d'Autore del Centro Nazionale del Cortometraggio con l'omaggio a Miride e Zanotto "We're Back!".
L'Esedra oggi propone gli ottimi "Oltre la notte" e "Un sogno chiamato Florida".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

martedì 24 aprile 2018

Proiezione di "Yumann" a CasArcobaleno

Giovedì 26 aprile 2018, alle 21.00 presso CasArcobaleno, via Bernardino Lanino 3/a, la compagnia cinematografica Deformazione Professionale proietta il suo ultimo lungometraggio Yumann.

Il film – il progetto Yumann nasce nel dicembre 2016 come rivisitazione dello stile noir in chiave underground, ambientato negli anni '90. Con stile fumettistico in un contesto audiovisivo, che permette libertà di espressione e possibilità di attingere all'antinaturalismo, Yumann si dichiara irreale e surreale, mostrando emozioni, relazioni e situazioni esasperate. Una delle manifestazioni surreali è la presenza di alcune pitture facciali, che richiamano la tradizione tribale e suggeriscono un mondo parallelo in cui i caratteri spirituali vengono ancora raffigurati sui volti. Uno dei punti di forza del film sono i dettagli: etichette, poster, biglietti, documenti, banconote, abiti, arredamento, trasmissioni televisive e riviste sono interamente personalizzate, in modo che il mondo di Yumann sia esclusivo e lasci immergere lo spettatore in qualcosa di estraneo ma familiare.
Il ritmo delle inquadrature, dinamico, che non lascia spazio al superfluo, si ispira alle prime opere di Quentin Tarantino e Spike Jonez, con influenze di Edgar Wright; la composizione fa riferimento ai maestri della simmetria quali Stanley Kubrick e Wes Anderson.
Le colonne sonore del lungometraggio sono originali e composte appositamente per il film, spaziando tra diversi generi musicali quali grunge, punk, hardcore, ska, reggae, progressive e jazz, quest'ultimo per sottolineare l'aspetto noir dell'opera; le musiche sono state pensate come parte attiva del film, con un ruolo preciso.

La trama - il protagonista del lungometraggio è Yumann, investigatore del paranormale, che si occupa di tutti i casi che le forze dell'ordine non riescono a gestire. Il suo biglietto da visita mostra la scritta Yumann: vivo un po' qui un po' lì. La sua natura anormale si manifesta nell'imprevedibilità delle azioni che compie, nel linguaggio che utilizza, nei metodi d'indagine e in una spiccata sicurezza di sé. Yumann abita in uno scantinato con Ermete Caraglio, suo assistente e figlio del vicecomandante dei Carabinieri. Nonostante la carriera militare impostagli dal padre, Ermete rimane indifferente all'educazione dura di quell'ambiente e utilizza la sua posizione per accedere a informazioni, documenti e prove utili a Yumann per risolvere i suoi casi. Ai due personaggi principali si avvicinano: La Presbite, testimone che vede tutto da lontano e si trova sempre al posto giusto al momento giusto; Luna, ex ragazza della vittima, che si autodefinisce stronza e sospetta; Il Tokyo e i suoi clienti, circolo di fanatici del gioco d'azzardo tra cui spiccano figure estroverse; Zero, grande amico di Yumann, gestisce un negozio di musica e torna utile per la sua straordinaria conoscenza della tecnologia tipica degli anni in cui è ambientato il film; Surfing Gil, noto conduttore radiofonico della trasmissione Perfect Wave.

Deformazione Professionale – è una compagnia cinematografica indipendente di Torino che produce cortometraggi e lungometraggi dal 2014. Lo stile è incentrato su concetti surrealisti immersi in atmosfere underground e una costante comica ricorrente. Il nome della compagnia deriva dalla commistione di due campi artistici: da una parte il fumetto, dall'altra il teatro, che insieme partoriscono un'idea cinematografica inesplorata, proponendo una costante ricerca e sperimentazione in campo audiovisivo, per quanto riguarda l'originalità delle sceneggiature e il ritmo della narrazione. Deformazione Professionale è composta da Flavio Mastrillo, regista, montatore, sceneggiatore, Filippo Sabarino, attore, sceneggiatore, actor coach, logista, e Lorenzo Ravanello, attore, sceneggiatore e scenografo. Al gruppo si aggrega Matteo Sussio, compositore delle colonne sonore.
Tra i lavori si ricordano Strade Antitetiche, cortometraggio del 2014, secondo classificato al 100 Ore Film Festival di Torino; Prot, del 2015, primo classificato del 30 Ore Film Festival di Collegno; Aluin e Tre, girati nel 2015; Soro, cortometraggio del 2016, primo classificato del 100 Ore Film Festival di Torino.

Durante la proiezione sarà possibile visitare la mostra delle opere a cura di Flavio Mastrillo, in arte Nalsco, e acquistare poster e merchandising del film.

L'ingresso up to you, minimo 3€, riservato ai soci Arci e Arcigay.
Chi non avesse la tessera, può farla al costo di 12€ compreso di ingresso.

Pablo Berger al Classico per presentare "Abracadabra"

Il prossimo martedì 1 maggio alle ore 18.30 il regista Pablo Berger (autore di "Blancanieves" e di "Torremolinos 73") sarà a Torino per presentare al cinema Classico l'anteprima del suo ultimo film, "Abracadabra", in uscita dal 17 maggio con Movies Inspired.

Periferia di Madrid. Carmen è una casalinga frustrata. Carlos, suo marito, è un uomo distaccato e incurante della famiglia. Durante un ricevimento di matrimonio, il cugino di Carmen cerca un volontario da ipnotizzare e Carlos, sebbene scettico, accetta.
Qualcosa però va storto e la situazione sfugge al controllo.

Ingresso 5,00 euro. Per prenotazioni: info@cinemaclassico.it

Agenda del Cinema di Oggi, martedì 24 aprile 2018

"Thelma"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Chiude oggi l'edizione numero 33 del Lovers Film Festival: al cinema Massimo si chiude questa sera con l'ottima anteprima di "Thelma", ma in programma ci sono anche il doc "McKellen: Playing the part", "Mario" e "Tinta bruta", "As boas maneiras" e "Mi mejor amigo", "Escape from Rented Island", "Permanent green light" e "Inter(sectional)Views".
Nel pomeriggio, omaggio a Valeria Golino con l'incontro aperto pubblico dal titolo Fronte del Corpo.

LE ALTRE PROIEZIONI
Aiace Torino prosegue i festeggiamenti per i suoi primi 50 anni di attività con la proiezione gratuita per i suoi soci de "Il grande Lebowski" al cinema Centrale.
Al Rough c'è "Qualcuno volò sul nido del cuculo", al Piccolo Cinema "Yawar Malki" di Jorge Sanjines, al Baretti per Portofranco "Remember", all'Agnelli c'è "La terra buona" mentre all'Esedra "Un sogno chiamato Florida" e "Oltre la notte".
Al cinema Fratelli Marx proiezione del documentario di Luca Gianfranco "Terra Bruciata!".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

lunedì 23 aprile 2018

Anteprima (aperta ai cani in sala!) per "L'isola dei cani" di Wes Anderson al Massimo

"L'isola dei cani"
Le notizie che migliorano il lunedì: giovedì 26 aprile alle ore 21 anteprima al cinema Massimo del nuovo atteso film di Wes Anderson, "L'isola dei cani", in uscita il 1° maggio.

Nono lungometraggio e secondo film d’animazione in stop motion di Wes Anderson dopo l’esordio nel mondo animale/animato di Fantastic Mr. Fox, L’isola dei cani ha ottenuto l'Orso d'Argento alla Miglior Regia nel corso dell’ultima Berlinale e racconta l'epica avventura del giovane Atari e degli spassosissimi cani coraggiosi – Rex, King, Boss, Duke, Chief - messi in quarantena su un’isola destinata all'accumulo di rifiuti e immondizia per volontà di un governo che vuole debellare la diffusione di una misteriosa influenza canina. L’opera arriverà al cinema il 1 maggio distribuito da 20th Century Fox.

La notizia non è ancora completa: le porte del Massimo si apriranno per accogliere un parterre inedito composto da cani accompagnati dai loro padroni e coccolati, durante la proiezione in lingua originale, da uno staff d’eccezione composto da educatori cinofili, esperti di pet therapy e da un veterinario.

Gli amici a quattro zampe saranno inoltre attesi all’ingresso del cinema per un inedito photo call, mentre all’interno della sala avranno a disposizione tutto il necessario per la loro serenità durante la visione della pellicola: dal volume ridotto alle luci soffuse, dalla scodella per l’acqua alle tante leccornie proposte da PetFunny.

Introducono la proiezione Emiliano Fasano (esperto di animazione), Massimo Ottoni (regista e animatore) e Paola Balcastro (Lolo Groups).

Distribuzione dei tagliandi di ingresso a partire dalle 19.30 presso le casse del Cinema Massimo.

I cani potranno accedere solo se registrati entro martedì 24 aprile, fino ad esaurimento posti. Regolamento e scheda di prenotazione in allegato.

Sinossi: Nel futuro 2037, la crescita incontrollata dei cani e la diffusione di una misteriosa “influenza canina” impone al sindaco della città di Megasaki, nell'arcipelago giapponese, di adottare una drastica misura d'emergenza: mettere in quarantena tutti i cani del Paese, segregandoli su un'isola destinata all'accumulo di rifiuti e immondizia. In seguito alla scomparsa del suo cane da guardia Spots, un dodicenne di nome Atari Kobayashi dirotta eroicamente un piccolo aeroplano e lo pilota fino all'Isola dei cani. Dopo il brusco atterraggio, viene soccorso da un manipolo di meticci, disposti a tutto pur di sfuggire alla deprimente condizione in cui versano. Commossi dal coraggio e dalla devozione del ragazzino nei confronti dell'animale domestico smarrito, Capo (voce originale di Bryan Cranston), Rex (Edward Norton), Boss (Bill Murray), Duke (Jeff Goldblum) e King (Bob Babalan), si impegnano a proteggerlo dagli uomini che gli danno la caccia e scortarlo nel pericoloso viaggio che deciderà il destino dell'intera prefettura.

Informazioni: Emiliano Fasano 3383071234 emiliano.fasano@gmail.com

"Escobar - Il fascino del male" il film più visto del weekend a Torino

"Escobar - Il fascino del male"
Cinema svuotati dal caldo (e dalla concomitanza con il Lovers Film Festival, che sta registrano buoni incassi): solo 16.701 gli spettatori del fine settimana, con la novità "Escobar - Il fascino del male" nettamente al primo posto davanti a "Rampage" e "Io sono tempesta".

Quarto "Molly's Game", in classifica anche "L'amore secondo Isabelle".

Fuori classifica: "Ghost Stories" ha avuto 432 spettatori, "Doppio Amore" 341, "Il mio nome è Thomas" 133 e "Parlami di Lucy" solo 49.

CLASSIFICA WEEK END 20-21-22 APRILE 2018

1. ESCOBAR - IL FASCINO DEL MALE   2.368 € 15.692
2. RAMPAGE - FURIA ANIMALE 1.521 € 10.145
3. IO SONO TEMPESTA 1.155 € 6.634
4. MOLLY'S GAME 1.113 € 6.483
5. READY PLAYER ONE 975 € 6.325
6. L'AMORE SECONDO ISABELLE   945 € 5.155
7. THE HAPPY PRINCE 908 € 4.903
8. IL TUTTOFARE 629 € 3.501
9. LA CASA SUL MARE   613 € 3.251
10. EARTH - UN GIORNO STRAORDINARIO   603 € 3.907

(Dati Cinetel)

Agenda del Cinema di Oggi, lunedì 23 aprile 2018

"Les Revenants"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Penultima giornata di Lovers Film Festival al cinema Massimo, con ospite ancora il cinema di Robin Campillo (e il suo "Les Revenants"), ma anche l'ottimo "As Boas Maneiras" e "Tierra Firme", "Pihalla" e "Malila", "Dear Fredy" e "It is not the pornographer that is perverse...".
In serata anche "Obscuro Barroco" e "The Cakemaker", a chiudere il programma "Queerama", "M/M" e "Permanent Green Light".

LE ALTRE PROIEZIONI
Nuovo appuntamento al Romano con Follemente al Cinema, stasera il film proposto è "Un giorno questo dolore ti sarà utile".
Al Blah Blah c'è "Clerks 2", al Monterosa "A casa tutti bene", all'Esedra "Un sogno chiamato Florida" e il documentario "Food Coop", all'Agnelli "La terra buona".
Ultima serata al Baretti con i doc di Mondovisioni in collaborazione con Aiace Torino: in programma "Free Lunch Society" e "Jaha's Promise".
Nel pomeriggio alla Bibliomediateca Mario Gromo omaggio a Joseph Losey con "La giungla di cemento".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

domenica 22 aprile 2018

Enrico Vanzina ospite del Circolo dei Lettori lunedì 23 aprile

Il produttore e sceneggiatore Enrico Vanzina, fratello del regista Carlo, vincitore di prestigiosi premi cinematografici, torna alla narrativa dopo La donna dagli occhi d'oro (Newton Compton). Ne La sera a Roma (Mondadori), servendosi di una lingua raffinata, di un ritmo avvolgente e del suo sguardo ora caustico ora malinconico, manovra con maestria personaggi veri e immaginari sullo “scintillante palcoscenico dell'eternità romana”. Il risultato è un romanzo impeccabile, che è insieme un giallo appassionante, una riflessione sul tempo e un affresco eccezionalmente autentico di Roma e della società italiana.

L’incontro è al Circolo dei lettori lunedì 23 aprile, ore 18.30, con l’autore intervengono Massimo Bray, direttore Treccani, Steve Della Casa, critico cinematografico, Ugo Nespolo, artista e Bruno Ventavoli, direttore di TuttoLibri La Stampa.

Federico, il protagonista di questa storia ambientata in una Roma elegante e decadente, è uno sceneggiatore di esperienza con molti film di successo alle spalle. Frequenta i salotti nobili della capitale, ma anche le redazioni dei giornali, le trattorie storiche del centro e l'entourage intellettuale e cinematografico.
Un giorno uno dei più apprezzati broker della finanza romana gli chiede di incontrare un giovane attore, Domenico Greco, per aiutarlo a entrare nel mondo del cinema e Federico, per cortesia, invita a casa sua quello che a prima vista è un belloccio senza arte né parte. Poche ore dopo, però, il ragazzo viene ucciso con un colpo di pistola.
E il protagonista, essendo uno degli ultimi ad averlo visto, si ritrova coinvolto nelle indagini. A dipanare l'intricata trama di segreti, relazioni clandestine, innamoramenti mai confessati, tradimenti, lavorano parallelamente Margiotta, un sagace commissario, Maselli, un giornalista di cronaca nera assetato di scoop, e lo stesso Federico, che si ritrova talmente invischiato nella vicenda sentimentale legata all'omicidio da mettere a rischio il proprio matrimonio.


Ingresso libero fino a ingresso posti disponibili

Agenda del Cinema di Oggi, domenica 22 aprile 2018

"Les Predatrices"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Ricchissima domenica di cinema per il Lovers Film Festival al cinema Massimo: si parte al mattino con l'animazione di "Ferdinand", si prosegue con corti e film in concorso ("God's Own Country" su tutti), titoli come "Dancing" e "It's alright Michel", "Tierra Firme" e "Venus".
E poi, ancora, l'interessante "Ma vie avec James Dean" e "Beyond the Opposite of Sex", "A moment in the reeds" e "Al Berto", "Les Predatrices" (in collaborazione con Fish & Chips) e "Tinta Bruta".
In serata evento speciale con Seeyousound e Music Riot.

LE ALTRE PROIEZIONI
Al mattino ai Fratelli Marx si celebra la Terra con una proiezione speciale per Cinemambiente di "Earth - Un giorno straordinario".
Tra pomeriggio e sera "I Primitivi" e "A casa tutti bene" al Monterosa, all'Esedra "Oltre la notte" e "Un sogno chiamato Florida", al Baretti "Chiamami col tuo nome" e all'Agnelli "La terra buona".
Al Barrito proiezione pomeridiana per "Il GGG - Il Grande Gigante Gentile".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

sabato 21 aprile 2018

Proiezione speciale di "Earth" domenica 22 aprile

In occasione della Giornata mondiale della Terra, il Festival CinemAmbiente, in collaborazione con Slow Cinema e Koch Media, presenta in proiezione speciale, domenica 22 aprile, alle ore 11, al Cinema Fratelli Marx, Earth - Un giorno straordinario, stupefacente viaggio che rivela e disvela l’eccezionale potenza della natura come non si è mai vista in precedenza.
Atteso sequel di Earth – La nostra Terra (2007), pietra miliare del documentarismo naturalistico, il film, prodotto dalla BBC e diretto dai britannici Richard Dale e Peter Webber insieme con il regista cinese Fan Lixin, racconta attraverso immagini spettacolari la vita del nostro Pianeta condensandola nell’arco di una sola giornata. Dall’alba fino a notte fonda, il percorso del sole scandisce un’esperienza cinematografica unica, in grado di incantare tanto il pubblico adulto quanto i bambini, lungo una serie di tappe che attraversano il globo, dalle montagne più alte alle isole più remote, dalle giungle esotiche a quelle urbane.

Protagonisti incontrastati di Earth - Un giorno straordinario sono gli animali. L’utilizzo delle più avanzate tecnologie di ripresa permette incontri molto ravvicinati con un cast di personaggi che muta a ogni latitudine, dal cucciolo di zebra che cerca disperatamente di attraversare un fiume in piena, al pinguino che sfida eroicamente la morte per sfamare la sua famiglia, al branco di capodogli a cui piace sonnecchiare in posizione verticale. Dalle praterie del Kenya alla Foresta pluviale, passando per la gelida Antartide, il film racconta le loro abitudini e i loro comportamenti trasformandoli in un’avventura avvincente.

«I documentari sulla natura sono un genere ben definito in cui entrano in gioco diverse tradizioni» – spiega il regista Peter Webber – «Da un lato c’è la ripresa dal vero, ma dall’altro anche una tendenza antropomorfa più orientata alle famiglie quando agli animali vengono attribuite qualità umane. Abbiamo cercato di infilare il piede in entrambe le scarpe. Non siamo stati così seri come un programma televisivo che mostra solo ciò che succede senza filtri, ma neppure così sentimentali come comporterebbe il solo approccio antropomorfo». L’obiettivo, come sottolinea Webber, era «trovare un equilibrio tra le due tradizioni e fare un film per le famiglie, stimolante, interessante, coinvolgente e divertente». Per supportare la narrazione, quindi, la regia ha attinto largamente alla tradizione del cinema di genere, adattandone i modelli classici alle diverse situazioni: così il bradipo pigmeo tridattilo che, appisolato sull’albero di un’isola al largo di Panama, viene svegliato da un richiamo d’amore e, tutto bramoso, attraversa il fiume a nuoto e si arrampica su un albero, come un Romeo sulla torre, per incontrare la sua amata, appare come l’eroe di una commedia romantica; la battaglia tra due giraffe nella savana africana per la conquista del territorio e delle femmine si risolve in un duello western in piena regola; e ancora, l’orso bruno che in Canada si gratta goffamente contro un albero per liberarsi dello spesso manto invernale sembra uscito dal mondo delle comiche, mentre l’incontro tra le iguane e i serpenti delle Galapagos si traduce in un inseguimento ad alta tensione degno di un action movie.

Agenda del Cinema di Oggi, sabato 21 aprile 2018

"Portrait of Jason"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Giornata piena al cinema Massimo con il sabato del Lovers Film Festival.
Tanti i film meritevoli, su tutti in concorso spiccano l'inglese "God's Own Country", l'omaggio a Bertrand Mandico, il restauro di "Portrait of Jason", la replica del film di apertura "Postcards from London", l'anteprima assoluta di "Essere Divina".
E poi, ancora, il brasiliano "A Gloria e a Graca", Robin Campillo che presenta il suo "120 battiti al minuto", i corti, "My days of Mercy" e "Pihalla", "Bixa Travesty", "Shakedown" e "Grimsey".
In chiusura serata speciale con Federico Sacchi e l'evento The Real Queen of Disco dedicato a Sylvester.

LE ALTRE PROIEZIONI
In via Baltea 3 nel pomeriggio "Mr. Turner" di Mike Leigh, al Baretti c'è "Caffè" per Portofranco e "Chiamami col tuo nome" di Luca Guadagnino.
L'Esedra propone "Un sogno chiamato Florida" e "Oltre la notte".
Al Polski Kot il documentario "Who is Anna Walentynowicz".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

venerdì 20 aprile 2018

Box Office Torino: "Rampage" è il film più visto

"Rampage"
È The Rock/Dwayne Johnson con il suo "Rampage" a comandare la classifica dei film più visti a Torino nell'ultima settimana, davanti a Luchetti con "Io sono Tempesta" e a Spielberg con "Ready player one".

Bene "The Happy Prince" di e con Rupert Everett, quarto, bene Guediguian con "La casa sul mare", ottavo. "Escobar" è ventesimo.

Fuori dalla top 20, per ora, le altre novità in sala da ieri: "Molly's Game" nel suo primo giorno ha avuto 174 spettatori, "L'amore secondo Isabelle" 159, "Il tuttofare" 99, "Ghost Stories" 77, "Doppio amore" 53, "Il mio nome è Thomas" solo 10 e "Parlami di Lucy" solamente 2.

CLASSIFICA SETTIMANALE DA VENERDÌ 13 A GIOVEDÌ 19 APRILE 2018

1. RAMPAGE - FURIA ANIMALE  5.275 € 34.643
2. IO SONO TEMPESTA  4.711 € 25.734
3. READY PLAYER ONE  3.549 € 21.616
4. THE HAPPY PRINCE  3.043 € 16.360
5. NELLA TANA DEI LUPI   2.990 € 18.227
6. I SEGRETI DI WIND RIVER  2.468 € 13.884
7. TONYA 2.247 € 12.523
8. LA CASA SUL MARE  1.975 € 10.178
9. THE SILENT MAN   1.710 € 9.659
10. A QUIET PLACE - UN POSTO TRANQUILLO 1.486 € 9.616
11. IL GIOVANE KARL MARX   1.374 € 7.750
12. SHERLOCK GNOMES 1.301 € 7.882
13. CONTROMANO 1.080 € 6.359
14. MARIA BY CALLAS 1.056 € 9.057
15. IL SOLE A MEZZANOTTE - MIDNIGHT SUN 1.021 € 6.935
16. IL PRIGIONIERO COREANO  847 € 4.364
17. PETER RABBIT 742 € 4.649
18. IL FILO NASCOSTO   658 € 3.732
19. C'EST LA VIE - PRENDILA COME VIENE   496 € 2.721
20. ESCOBAR - IL FASCINO DEL MALE   481 € 2.727

(Dati Cinetel)