sabato 28 aprile 2018

Il Salone del Libro diventa "off" al cinema Massimo

Il Salone del Libro 2018 propone, insieme al Museo Nazionale del Cinema, un ricco programma di proiezioni che si snoda principalmente lungo due direttrici: la serialità televisiva e l’anniversario del Sessantotto, rafforzato dalla presenza della Francia come Paese Ospite di questa edizione.
Gli ospiti sono d’eccezione: Bernardo Bertolucci, Luca Guadagnino, Niccolò Ammaniti e Romolo Guerrieri.

Gli episodi delle serie tv sono gentilmente messi a disposizione da La Effe e Sky Atlantic, mentre la sezione sul Sessantotto è realizzata con l’indispensabile collaborazione del CSC – Archivio Nazionale Cinema d’Impresa, dell’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico e di Frenesy. La proiezione di Un uomo, una città è invece un’iniziativa dell’Associazione Piemonte Movie.

IL PROGRAMMA

Sarah Harding
Maigret: il crocevia delle tre vedove (Maigret: Night at the Crossroads)
(Gran Bretagna 2017, 88′, HD, col.)
Una vecchia leggenda, tre case sperdute: un grande e vecchio edificio, una piccola abitazione e una pompa di benzina, un omicidio. Chi ha ucciso un famoso ricettatore di diamanti venuto dall’estero? Con il mitico Rowan Atkinson nella parte del commissario Maigret.
Ven 11, h. 16.00

Thaddeus O’Sullivan
Maigret al Picratt’s (Maigret in Montmartre)
(Gran Bretagna 2017, 90′, HD, col.)
Maígret (Rowan Atkinson) si fa vedere spesso al Picratt’s, un locale notturno dove i clienti arrivano verso mezzanotte e assistono allo spogliarello di rito. Che cosa è successo al commissario? Come mai siede al tavolo con il padrone o con qualche entreneuse? Anche al night, come sempre, Maigret lavora, seguendo con pazienza la pista di un delitto.
Ven 11, h. 18.00

Niccolò Ammaniti/Francesco Munzi/Lucio Pellegrini
Il miracolo – episodi I e II
(Italia 2018, 91′, DCP, col.)
Durante un’operazione di polizia in un covo di un boss della ‘ndrangheta viene ritrovata una statuetta di plastica della Madonna, che inizia a piangere sangue. Questo evento inspiegabile avrà ripercussioni sulle vite di tutte le persone che ne entreranno in contatto. Con Guido Caprino e Alba Rohrwacher.
Ven 11, h. 21.00 – Sala Uno – ingresso libero – Prima del film incontro con Niccolò Ammaniti

Bernardo Bertolucci
Partner
(Italia 1968, 107′, HD, col.)
Jacob (Pierre Clémenti), un giovanotto stralunato, entra di notte in una casa e uccide un ragazzo che sta suonando il piano. Lo stesso Jacob, abiti borghesi, capelli corti, insegna in una scuola di recitazione ed è innamorato di una ragazza. I due Jacob vivono nella stessa casa ma, in realtà, convivono già uno dentro all’altro; più che il partner l’uno dell’altro sono la stessa persona, una persona che idealmente si sdoppia.
Sab 12, h. 17.30 – Mole Antonelliana – Al termine incontro con Bernardo Bertolucci

Bernardo Bertolucci
The Dreamers
(Italia/Francia/Gran Bretagna 2003, 130′, HD, col.)
Rimasti soli a Parigi nell’estate del 1967, dopo che i loro genitori sono partiti per le vacanze, Isabelle (Eva Green) e suo fratello Theo (Louis Garrel) invitano a casa l’amico Matthew, un americano conosciuto per caso alla Cinématheque durante la protesta contro il licenziamento del direttore Langlois. I tre decidono di chiudersi in casa stabilendo ferree regole di comportamento.
Sab 12, h. 20.00 – Mole Antonelliana



Giuseppe Bertolucci
In cerca del Sessantotto. Tracce e indizi
(Italia 1996, 74′, HD, b/n)
Il Sessantotto italiano e mondiale rappresenta un evento estremamente complesso e articolato. Giuseppe Bertolucci tenta di dipanare alcuni dei principali fili di un’intricata matassa di avvenimenti, di personaggi, di processi, di culture. Dai primi segni del nuovo impegno dei giovani, nel 1966, fino al 1969, il racconto procede in modo non cronologico, muovendosi sul filo dell’emozione oltre che su quello della ricostruzione storica.
Dom 13, h. 18.30

Luca Guadagnino, Walter Fasano
Bertolucci on Bertolucci
(Italia 2013, 105′, HD, b/n e col.)
Dichiarazioni, pensieri, introspezione psicologica, aneddoti e visioni di Bernardo Bertolucci per raccontare il cinema dal suo punto di vista. Presentato alla Mostra del Cinema di Venezia 2013.
Dom 13, h. 20.00

Romolo Guerrieri
Un uomo, una città
(Italia 1974, 115′, 35mm, col.)
Michele Parrino, capo della Mobile di Torino, è un funzionario coscienzioso e democratico che tratta fraternamente i sottoposti. Incoraggiato dalla fidanzata Anna e seguito dall’ombra fedele dell’anziano giornalista Paolo Ferrero, il commissario inizia a investigare sull’assassinio della studentessa sedicenne Grazia Aliprandi e sulla scomparsa di Giorgio Cournier. Dal romanzo Il commissario di Torino di Riccardo Marcato e Piero Novelli (pubblicato da Alzani Editore e Piemonte Movie).
Lun 14, h. 20.30 – Prima del film incontro con Romolo Guerrieri, Alessandro Gaido e Alessandro Rota