mercoledì 30 maggio 2018

Seconda edizione a giugno per la Festa delle ombre lunghe

Torna dall'8 al 10 giugno a Torino la Festa delle ombre lunghe, organizzata dal Club Villa Diodati, coordinamento di tre realtà torinesi votate al fantastico, all’insolito e al visionario – il MUFANT - MuseoLab del Fantastico e della Fantascienza, il TOHorror Film Fest e Libera Università dell’Immaginario.

Tre giornate di incontri, mostre, proiezioni, performance teatrali con ospiti di primo piano sul filo rosso che collega il cinema, l'illustrazione e la letteratura di genere fantastico.

La ricorrenza dei compleanni di tre mattatori degli schermi, Peter Cushing, Christopher Lee e Vincent Price - protagonisti insieme de “La Casa delle Ombre Lunghe” - è occasione di ricapitolare un’epopea transmediale fatta di storie fantastiche che attraversano linguaggi diversi - dalla letteratura al teatro, alla radio, a grandi e piccoli schermi-, e di mostrarne la plasticità e l’influsso sui miti collettivi in un proficuo raccordo tra cultura “bassa” e “alta”.

L'evento sarà inoltre occasione per presentare i progetti di riqualificazione urbana di imminente realizzazione promossi dal Mufant, in particolare il Parco del Fantastico (Co-city Torino), che prevede l'allestimento negli spazi esterni di un museo a cielo aperto con installazioni artistiche.

Due gli appuntamenti legati al cinema: la proiezione di "Oltre il guado" di Lorenzo Bianchini alla presenza dell'autore (preceduta da un corto del TOHorror), e la presentazione de "La genesi di Zona 3".

PROGRAMMA 



VENERDI' 8 GIUGNO
15.30-15.45 Inizio Festa delle Ombre Lunghe.
15.45-16.30 Letteratura: Suttaterra e altri atlanti. Incontro con Orazio Labbate.
16.30-17.30 Psicologia: Fantasmi dell'anima, con Gian Piero Grandi, Il Sestante - IPI Alfred Adler, Sezione di Psicologia dell'età evolutiva e dell'adolescenza.
17.30-18.30 Letteratura: Effetto Frankenstein. Celebrando un bicentenario. Incontro con Massimo Centini e Franco Pezzini.
18.30 - 19.30 Letteratura: I miti non muoiono mai: il fantasy oggi. Tavola rotonda.
Intervengono Chiara Nejrotti: Fantasy e postmodernità: il richiamo del mito; Luisa Paglieri: presentazione del romanzo di Urban Fantasy: Fantaxi; Davide Ghezzo: Torino ha un cuore fantastico.

SABATO 9 GIUGNO
15.30-15.45 Saluti del Club Villa Diodati.
15.45-16.30 Exhibition: Inaugurazione della mostra Memorie di Città Future, a cura di Silvia Casolari e Davide Monopoli, direttori artistici Mufant, dalle collezioni di Piero Gondolo della Riva, Mufant, Riccardo Valla.
16.30-17.00 Commemorazione di Sergio Altieri a cura di Danilo Arona e Alessandro Defilippi.
17.00 -18.15 Letteratura: Otranto sotto le Alpi. I neogotici piemontesi. Tavola Rotonda con: Danilo Arona, Fabrizio Borgio, Maurizio Cometto, Davide Mana, Christian Sartirana.
18.15-18.45 Fumetti: Andrea Cavaletto presenta Paranoid Boyd, Edizioni Inkiostro.
18.45-20.15 Musica: con la DJ Ross Fuzz, Space Music in vinile.
20.15-20.30 Cinema: Einstein-Rosen di Olga Osorio (Spa 2017 – 8’). Introduce Massimiliano Supporta, direttore del TOHorrorFilmFest.
20.30-22.30 Cinema: Oltre il Guado di Lorenzo Bianchini (Ita 2013 – 78’) e incontro con l'autore.

DOMENICA 10 GIUGNO
15.30-16.45 Letteratura: Futuri a Nord-Ovest. Tavola Rotonda con gli autori di fantascienza piemontesi: Enrica Zunic, Davide Del Popolo Riolo, Antonino Fazio, Marco Perello, Franco Ricciardiello. Modera Paolo Bertetti, coordinatore scientifico Mufant.
16.45-17.30 Letteratura: Aurora e altre distopie. Incontro con Leonardo Patrignani.
17.30-18.30 Exhibition-Cinema: Una Fanta Inimmaginabile Avventura: Il Magico Natale di Rupert - inaugurazione nuova area espositiva permanente e interventi di Michele Guaschino, effettista speciale e Giuseppe Garau, scenografo.
18.30-18.45 Teatro: Multispettacolo/I atto, adattamento dal racconto di Robert Sheckley Note sulla percezione delle differenze immaginarie. Regia Niccolò Cappello, interpreti Matteo Allasia, Niccolò Cappello, Irene Caroppo, Serena Miceli.
18.45-19.25 Cinema: La genesi di Zona 3 (Ita 2006). Intervengono il regista Roberto Loiacono e lo sceneggiatore Mario Cellini. Proiezione del trailer e di scene eliminate dal montaggio finale.
19.25-19.45 Teatro: Multispettacolo/II atto, adattamento dal racconto di Ron Goulart Motore rotto blues. Regia Niccolò Cappello, interpreti Matteo Allasia, Niccolò Cappello, Irene Caroppo, Serena Miceli.

Il Club Villa Diodati: coordinamento di tre realtà torinesi attive nel campo dell’immaginario e del fantastico, cioè il MUFANT/MuseoLab del Fantastico e della Fantascienza, il TOHorror Film Fest e la Libera Università dell’Immaginario, nasce nel 2016 in occasione del bicentenario dalla famosa sfida letteraria di Villa Diodati tra Lord Byron, Percy Bysshe Shelley, Mary Wollstonecraft Godwin e John William Polidori, a monte dei romanzi Frankenstein e The Vampyre e più in generale del Fantastico Moderno. Preparata da riuscite esperienze di collaborazione tra i partner, l’iniziativa è funzionale a supportare e arricchire le rispettive attività e avviarne di comuni.

Biglietti:
Giornaliero: intero 7 euro; ridotti:6/5/4,5 euro.
Cumulativo per le tre giornate: 15 euro

Info www.clubvilladiodati.it