lunedì 18 giugno 2018

La sesta edizione di Un'Estate al Cinema 2018 fino al 2 agosto

"La sedia della felicità"
Al via la sesta edizione di UN’ESTATE AL CINEMA, la rassegna cinematografica organizzata dall’Associazione Museo Nazionale del Cinema e Associazione Baretti che torna ad animare le serate estive con un ricco calendario di proiezioni, incontri e laboratori dal 19 giugno al 2 agosto a Torino e fuori città.

UN’ESTATE AL CINEMA si compone di 30 appuntamenti - suddivisi in 6 percorsi cinematografici e un evento speciale - che si svolgeranno in 11 diverse location, a Torino e fuori città, per un totale di 40 film fra lungometraggi, documentari e cortometraggi di cui più della metà prodotti e distribuiti in forma indipendente. Dal 19 giugno al 2 agosto, il programma di UN’ESTATE AL CINEMA proporrà una vasta scelta di appuntamenti fra commedie, pellicole d’essai, film in formato ridotto, documentari, cortometraggi indipendenti insieme a presentazioni di libri negli spazi del Centro Studi Sereno Regis, della Casa nel Parco di Mirafiori, della Casa del Quartiere di San Salvario, di Cascina Roccafranca, del Centro Diurno Momenti Familiari, di varie location nell’Alta Valle di Susa e del Castello di Roddi nel cuneese.

Tra gli appuntamenti di UN’ESTATE AL CINEMA 2018: il 19 giugno si apre con l'anteprima regionale di Era domani di Alexandra D'Onofrio frutto di un lungo lavoro partecipato con tre giovani egiziani che ripercorrono il loro itinerario migrante in Italia. A introdurre la serata Luisa Mondo, medico da tempo impegnata sui temi dell'accoglienza, che ha denunciato con coraggio l'irruzione dei gendarmi francesi alla stazione ferroviaria di Bardonecchia lo scorso 30 marzo. Nell'ambito di “Mac Che Controverso è?” assisteremo alla proiezione del documentario Nessuno ci può giudicare di Steve Della Casa che presenterà insieme a Paolo Manera il Dizionario dei complessi.

Il 21 giugno alla Casa nel Parco, nell'ambito di “CineComedy a Mirafiori”, verrà proiettato Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani, un viaggio tra centro e periferia passando per Bruxelles. Lunedì 25 giugno assisteremo alla proiezione di Lars e una ragazza tutta sua di Craig Gillespie per la rassegna “Cascina sotto le stelle” presso il cortile di Cascina Roccafranca; prima del film Valentina D'Amelio presenterà il bando della sesta edizione di Lavori in Corto - IndipendenteMente dedicato ai temi della salute mentale, in occasione del quarantennale della Legge Basaglia. Il giorno successivo avrà inizio “Portofranco Summer Night” alla Casa del Quartiere di San Salvario, la terza edizione in versione SILENT MOVIE, ovvero con l'ausilio di cuffie wireless con cui sarà possibile fruire al meglio la visione de Ella e John di Paolo Virzì interpretato da due attori straordinari come Helen Mirren e Donad Sutherland.

Se ci spostiamo poi fuori città, a Roddi l'8 luglio per “Buone visioni” verrà ricordata la figura di Peppino Impastato, un altro importante anniversario del 2018, con I cento passi di Marco Tullio Giordana. Il 13 luglio “Erre 70” culminerà con la proiezione a Oulx del documentario Storia di 1 tram di Elis Karakaci e Alessandro Genitori, un racconto intenso sulla Torino antifascista degli anni '30.

UN'ESTATE AL CINEMA è un progetto nato per festeggiare il sessantesimo anniversario dell'Associazione Museo Nazionale del Cinema fondata da Maria Adriana Prolo il 7 luglio del 1953. A breve compiremo 65 anni e anche per il 2018 proseguiremo con il nostro lavoro di diffusione cinematografica, condividendo la programmazione con un'ampia rete di attori socio-culturali, in quartieri periferici della città e territori privi da molti anni di una sala cinematografica. Per la sesta edizione #OpenBorders abbiamo voluto lavorare sui temi legati all'immigrazione: attraverso gli ultimi film di Aki Kaurismaki, Movimento di Armando Ceste, La mia classe di Daniele Gaglianone, il pluripremiato Displaced di Milad Tangshir, una selezione di cortometraggi prodotti grazie al bando MigrArti, l'opera prima di Jonas Carpignano, ma soprattutto i film di Alexandra D'Onofrio, con cui apriremo la rassegna. Proporremo al pubblico stimoli e storie per riflettere in modo consapevole su una delle principali urgenze del nostro presente. Tra i numerosi appuntamenti ricordiamo il più simbolico, quello del 5 luglio a Salbertrand, punto di una nuova rotta migrante a due passi da casa nostra, dove verrà proiettato Miracolo a Le Havre insieme alla comunità per minori stranieri non accompagnati gestita dalla Cooperativa PG Frassati.” Vittorio Sclaverani, Presidente dell'Associazione Museo Nazionale del Cinema.

Tra gli ospiti in programma Alexandra D'Onofrio, Luisa Mondo, Steve Della Casa, Paolo Manera, Daniele Gaglianone, Davide Mazzocco, Emanuela Peyretti, Rodolfo Colombara, Elis Karakaci, Battista Gardoncini, Barbara Berruti, Elena Valsania, Renato Sibille, Roberto Micali, Valentina D'Amelio, Silvia Luciani e Donato Canosa.