martedì 31 luglio 2018

Da lunedì 6 agosto chiusura estiva anche per l'Ambrosio

Si allunga, purtroppo, la lista di sale cinematografiche torinesi chiuse per ferie: da lunedì 6 agosto e fino a fine mese sarà calata la saracinesca dell'Ambrosio Cinecafé di corso Vittorio Emanuele II.

Ultimi giorni quindi per vedere i tanti film in programma (confermati fino a domenica): "Il sacrificio del cervo sacro", "This Beautiful Fantastic", "La truffa del secolo", "Corpo e anima", "Toglimi un dubbio" e "A quiet passion".

"Dolcissime", a Torino le riprese del film di Francesco Ghiaccio

Sono iniziate a Torino le riprese di “Dolcissime”, opera seconda diretta da Francesco Ghiaccio e sceneggiata dallo stesso regista insieme a Marco D’Amore.
Il film è una produzione Indiana Production e La Piccola Società in collaborazione con Vision Distribution e con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte. Il film uscirà nelle sale distribuito da Vision Distribution.

Ne sono protagoniste le esordienti Giulia Barbuto Costa Da Cruz, Alice Manfredi, Margherita De Francisco, Giulia Fiorellino, con la partecipazione straordinaria di Valeria Solarino e Vinicio Marchioni. La fotografia è di Ferran Rubio Paredes, il montaggio di Chiara Griziotti, la scenografia di Paola Bizzarri e i costumi di Laurianne Scimemi.

SINOSSI. Quando hai sedici anni il mondo è un casino. Quando hai sedici anni e sei una ragazzina sovrappeso, la battaglia ti sembra persa in partenza.
A meno che non ti lanci in un'impresa impossibile.
Mariagrazia, Chiara e Letizia vorrebbero solo essere invisibili. Mariagrazia soffre il confronto con la madre (Valeria Solarino), ex campionessa sportiva. Chiara ha una chat con un coetaneo, ma tanta paura di svelarsi in foto. Letizia un talento per la musica ma troppa vergogna per esibirlo. Passare inosservate sembra essere la sfida più ardua che possano affrontare. Ma quando in rete compare un video girato a tradimento che le mostra in costume da bagno, le tre dolcissime dovranno ricredersi. Ora che il loro incubo peggiore è diventato realtà, hanno solo due possibilità: sparire per sempre o tuffarsi a bomba in un’impresa folle.

Rassegna stampa di martedì 31 luglio 2018

Tre notizia di cinema su CronacaQui Torino: un articolo sulla conferma di Cartoons on the Bay, un box sui vincitori del Gran Paradiso Film Festival e uno su "Il Sorpasso", stasera a Cinema a Palazzo Reale.

La Stampa Torino punta su un breve articolo dedicato a "Il Sorpasso" (firmato da Silvia Francia) e un box sul programma odierno del Sestriere Film Festival.

Sul Corriere Torino breve articolo, a firma Fabrizio Dividi, sulla proiezione odierna de "Il Sorpasso".

Su La Repubblica Torino solo brevi segnalazioni nella pagina In Città: corti canavesani a "Ivreaestate", il Festival dell'Estate al Romano, il Sestriere Film Festival, "The Post" a Portofranco SummerNight, "Il Sorpasso" a Cinema a Palazzo Reale.

lunedì 30 luglio 2018

Cartoons On The Bay ancora a Torino nel 2019

Per il terzo anno consecutivo sarà Torino ad ospitare Cartoons on the Bay, il festival internazionale dell’animazione cross-mediale e della tv dei ragazzi promosso da Rai e organizzato da Rai Com in collaborazione con Regione Piemonte, Film Commission Torino Piemonte e FIP Film Investimenti Piemonte.

La kermesse, importante realtà internazionale del mondo dell’animazione e dell’audiovisivo, si terrà infatti nel capoluogo piemontese dall’11 al 13 aprile 2019, con proiezioni aperte al pubblico e un intenso programma, in fase di definizione, dedicato agli operatori del settore.

Un’edizione, quella attesa per la primavera 2019, con cui Cartoons on the Bay intende rafforzare la propria vocazione professionale e, allo stesso tempo, avvicinarsi sempre più agli utenti. I temi dell’edizione 2019 saranno la fantascienza, il fantasy, l’horror: l'animazione della fantasia. Il fantastico e l'immaginario nei cartoni animati. Paese ospite gli Stati Uniti. Ma ci sarà spazio anche per lo sport giovanile con attività ed eventi sportivi che coinvolgeranno studenti e giovani.

La scelta di realizzare a Torino, per il terzo anno, un festival di rilievo internazionale come Cartoons on the Bay  è un’occasione preziosa per valorizzare il comparto locale e per offrire a professionisti, studenti e cittadini importanti opportunità di fruizione – dichiara Antonella Parigi, assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte - Allo stesso tempo questa conferma rafforza il ruolo della città e della regione quali centri di riferimento per il settore dell’animazione e del cross-mediale".

“Siamo estremamente soddisfatti che per il terzo anno consecutivo sia la città di Torino ad ospitare Cartoons on the Bay – spiega Roberto Nepote, Presidente di RaiCom - Sarà una edizione che trasformerà la città nella capitale dell'animazione, un laboratorio attento all'evoluzione tecnologica, stilistica e tematica di questo genere artistico in grande sviluppo a livello mondiale. E non mancheranno tante sorprese alla quali il Direttore artistico della manifestazione, Roberto Genovesi, lavora già da tempo.”

Secondo il Presidente di Film Commission Torino Piemonte Paolo Damilano "L’opportunità di ospitare nuovamente un festival prestigioso come Cartoons on the Bay potrà ulteriormente consolidare l’immagine del nostro territorio quale punto di riferimento per il comparto dell’animazione nazionale, sia come vetrina per le tante società piemontesi del settore, sia come occasione di avvicinamento della cittadinanza al mondo dei cartoni e del cinema cross-mediale.

Paolo Tenna, AD di FIP Film Investimenti Piemonte, aggiunge che "l’ormai consolidata collaborazione con Rai Com conferma sul campo i risultati di un preciso percorso che FCTP e FIP – in linea con il forte interesse e coinvolgimento della Regione Piemonte - hanno intrapreso nell’ultimo triennio, volto a favorire la crescita e l’affermazione del settore dell’animazione piemontese, storicamente votata all’eccellenza".

Domani "Cinema a Palazzo Reale" incontra la Gam

L’edizione 2018 di "Cinema a Palazzo Reale" contempla nuove collaborazioni con realtà cittadine, dal Torino Jazz Festival ad Artissima, da Piemonte Movie a Flashback passando per Lovers Film Festival.

Domani, martedì 31 luglio, alle 22 nel Cortile di Palazzo Reale l’incontro con la Gam. Dal 13 luglio scorso, la Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino presenta “SUGGESTIONI D’ITALIA. Dal Neorealismo al Duemila. Lo sguardo di 14 fotografi”, una mostra di oltre 100 fotografie, realizzate dalla fine del secondo dopoguerra ai primi anni Duemila, che raccontano l’Italia per immagini: il paesaggio e le città della nostra penisola esplorati da 14 grandi fotografi, sia nell’architettura sia nella loro dimensione umana e sociale.

Mostra (che prosegue sino al 23 settembre) e rassegna si incrociano stasera: il direttore Riccardo Passoni ha suggerito la proiezione di “Il Sorpasso”, pellicola del 1962, e sarà lui stesso a introdurla. La pellicola, generalmente considerata come il capolavoro di Dino Risi, costituisce uno degli affreschi cinematografici più rappresentativi dell'Italia del benessere e del miracolo economico di quegli anni.

UTILITIES
Inizio spettacoli ore 22. Il costo del biglietto intero (laddove non diversamente indicato) è di 6 euro. Ingresso ridotto a 5 euro per universitari, Abbonamento Torino Musei, dipendenti MiBACT e Soci CRAL BBCC “Rino Rossi”. Gli over 65 anni pagano 4 euro. Conveniente la formula dell’abbonamento alla rassegna: la tessera per dieci film costa 40 euro. Ci sono alcune serate speciali con biglietto unico.Chi acquista il biglietto di ingresso ai Musei Reali ha diritto al biglietto ridotto allo spettacolo. Viceversa, il biglietto del film dà diritto all’ingresso ridotto ai Musei Reali (€ 10). Presentando alla Gam il biglietto intero degli spettacoli di Cinema a Palazzo Reale sarà possibile entrare con ingresso ridotto alla mostra, e con i biglietti di ingresso di Palazzo Madama, Mao e Gam si potrà usufruire dell’ingresso ridotto alla rassegna e viceversa.

"Ocean's 8" è il film più visto a Torino nel fine settimana

"Ocean's 8"
Le premesse c'erano tutte, e così è andata: "Ocean's 8" è (nettamente) il film più visto nel fine settimana a Torino.

Secondo posto per "Hereditary", terzo "Skyscraper".

In generale, pochi spettatori e pochi film di qualità, così entrano in top ten anche i recuperi degli ultimi mesi del Festival dell'Estate del cinema Romano.

Fuori classifica, tra i nuovi: "Io, Dio e Bin Laden" 132 spettatori, "Bent" 93, "Breaking in" 51, "La bella e le bestie" 48 e "Hostile" solo 14.

CLASSIFICA WEEK-END 27-28-29 LUGLIO 2018

1. OCEAN'S 8 4.296 € 26.671
2. HEREDITARY - LE RADICI DEL MALE 1.268 € 8.500
3. SKYSCRAPER 1.065 € 6.825
4. LE ULTIME 24 ORE   324 € 2.104
5. JURASSIC WORLD - IL REGNO DISTRUTTO   298 € 2.040
6. LUIS E GLI ALIENI   292 € 1.853
7. UN AMORE SOPRA LE RIGHE   230 € 1.103
8. IL SACRIFICIO DEL CERVO SACRO   226 € 1.393
9. QUELLO CHE NON SO DI LEI   197 € 950
10. LA PRIMA NOTTE DEL GIUDIZIO   188 € 1.318

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di lunedì 30 luglio 2018

Nessuna notizia di cinema su La Repubblica Torino e La Stampa Torino.

Su Corriere Torino lungo articolo di Francesca Angeleri su un documentario televisivo statunitense in lavorazione che racconterà la Torino culinaria.

domenica 29 luglio 2018

Rassegna stampa di domenica 29 luglio 2018

Sul Corriere Torino Fabrizio Dividi presenta il Festival dell'Estate del cinema Romano, iniziato giovedì scorso e in programma fino a fine agosto.

La Stampa Torino dedica un box alla proiezone de "La Ciociara", questa sera a Cinema a Palazzo Reale.

Su La Repubblica Torino Leonardo Bizzaro racconta il Sestriere Film Festival, un paio di brevi box sono dedicati a "La Ciociara" e al Festival dell'Estate.

Estate al Museo Nazionale del Cinema di Torino

Il Museo Nazionale del Cinema sarà regolarmente aperto per tutto il periodo estivo, inoltre, tutti i martedì del mese di agosto si effettuerà l’apertura straordinaria, solo museo, con orario 9.00-20.00. Mercoledì 15 agosto (Ferragosto) sia il Museo che l’ascensore panoramico saranno straordinariamente aperti con orario 9.00-20.00.

Per tutto il periodo sarà possibile visitare, oltre alla ricca esposizione permanente, SoundFrames. Cinema e musica in mostra, un progetto innovativo nato da un concept di Donata Pesenti Campagnoni e a cura di Grazia Paganelli, Stefano Boni e Maurizio Pisani, che racconta le contaminazioni tra cinema e musica attraverso un allestimento innovativo e interattivo.

#CUFFIE - Il percorso della mostra è composto da proiezioni continue lungo tutta la rampa elicoidale. Ogni proiezione ha un audio specifico che può essere ascoltato solo attraverso l’uso delle cuffie. Sono previste visite guidate e animate alla scoperta del museo, della storia del cinema e della mostra, prenotabili su www.museocinema.it. Inoltre, alle persone in situazione di svantaggio è dedicata la nuova iniziativa che prevede, ogni primo mercoledì dei mesi di agosto, settembre e ottobre, l’ingresso al Museo alla tariffa simbolica di 1 euro (vedi sotto dettagli prenotazione).

TUTTI E LE DOMENICA E, DA LUNEDÌ 13 A DOMENICA 19 AGOSTO, TUTTI I GIORNI
ore 11.00 la visita guidata bimbi e famiglie Giochi e racconti prima dei Lumière
durata 1 h, costo 5 euro + ingresso ridotto museo (prenotazione consigliata)
ore 16.00, visita guidata Alla scoperta del Museo
durata 11⁄2 h, costo 6 euro + biglietto ridotto museo (prenotazione consigliata)

TUTTI I SABATI
ore 11.00 visite animate per genitori e bimbi dai 18 mesi ai 3 anni Bebè al Museo – Giochi con la luce sul tappeto magico!
durata 1 h, costo 5 € a partecipante + ingresso museo (prenotazione obbligatoria)

Prenotare le attività compilare il modulo scaricabile dal sito del Museo Nazionale del Cinema – sezione Servizi Educativi e inviarlo a prenotazioni@museocinema.it - Info: 011- 8138564/65.

MERCOLEDÌ 1° AGOSTO E MERCOLEDÌ 5 SETTEMBRE
lngresso al Museo alla tariffa simbolica di 1 euro per le categorie svantaggiate.
Prenotazione obbligatoria: la richiesta d’ingresso dev’essere effettuata da un soggetto giuridico impegnato nel sociale (associazioni benefiche, ONLUS, parrocchie, gruppi religiosi, ecc.) e inviata a
prenotazioni@museocinema.it.

SABATO 25 AGOSTO
ore 18.00, visita guidata alla mostra SoundFrames. Cinema e musica in mostra
durata 1 h, costo 5 euro + ingresso ridotto museo (prenotazione consigliata)
In collaborazione con Abbonamento Musei Torino Piemonte

Durante l’estate, il Cinema Massimo e la Bibliomediateca “Mario Gromo” di via Matilde Serao osserveranno il seguente periodo di chiusura al pubblico:
- Cinema Massimo, da giovedì 5 luglio a mercoledì 29 agosto 2018 compreso.
- Bibliomediateca “Mario Gromo”, da lunedì 6 a venerdì 24 agosto 2018 compreso.

sabato 28 luglio 2018

"The Post" per l'ultimo appuntamento di Portofranco SummerNight 2018

Portofranco SummerNight 2018 è l'ottava edizione della rassegna cinematografica che riproduce il format di PortoFranco – la rassegna permanente di cinema invisibile dell'Associazione Baretti.
Sei appuntamenti serali, dal 26 giugno al 31 luglio, tutti i martedì sera alla Casa del Quartiere di San Salvario.

La rassegna è in versione SILENT MOVIE, ovvero con l'ausilio di cuffie wireless con cui sarà possibile fruire al meglio la visione e del film senza alcun disturbo esterno.
Al pubblico è richiesto un piccolo contributo di soli 3 € che andranno a copertura dei costi di noleggio delle cuffie. Per il noleggio sarà indispensabile lasciare in cauzione un documento d'identità in corso di validità che sarà restituito al termine della proiezione, nel momento della restituzione delle cuffie.

Dalle ore 19.00 sarà possibile consumare l'aperitivo a tema presso i Bagni Municipali.

Martedì 31 luglio, ore 21.45, è in programma THE POST di Steven Spielberg.

Nella storia americana ci sono stati momenti cruciali nei quali i comuni cittadini hanno dovuto decidere se mettere a rischio tutto - livello di vita, reputazione, status, perfino la libertà - per fare quello che credevano fosse giusto e necessario per proteggere la Costituzione e difendere la libertà del loro paese.
Diretto da Steven Spielberg, il thriller politico The Post racconta la storia dietro alla pubblicazione dei "Quaderni del Pentagono", avvenuta agli inizi degli anni settanta sul Washington Post. L'occultamento dei documenti top secret sulle strategie e i rapporti del governo degli Stati Uniti con il Vietnam tra gli anni quaranta e sessanta innesca una battaglia senza precedenti in nome della trasparenza e della libertà di stampa. In particolare, la pubblicazione dei cosiddetti Pentagon Papers diviene manifesto della ferma e decisa rivendicazione del diritto di cronaca e della libertà di informazione da parte di due figure molte diverse ma accomunate dal coraggio e da una forte etica professionale: l'editrice del giornale Kay Graham, prima donna alla guida della prestigiosa testata, e il duro e testardo direttore del giornale Ben Bradlee. I due metteranno a rischio la loro carriera e la loro stessa libertà nell'intento di portare pubblicamente alla luce ciò che quattro Presidenti hanno nascosto e insabbiato per anni. Nonostante i meschini tentativi del governo di contenere la fuga di informazioni riservate, i media diffondono la notizia schierandosi dalla parte dei cittadini.

Rassegna stampa di sabato 28 luglio 2018

Ampio spazo per il cinema su CronacaQui Torino: Luigina Moretti presenta il Sestriere Film Festival, Elena Gagliardi racconta la proiezione speciale de "La casa dalle finestre che ridono" a Cinema a Palazzo Reale per gli 80 anni del regista.
Spazio anche alla consueta pagina di recensioni curata dall'Agenda del Cinema a Torino. Film della settimana: "Ocean's 8".

La Repubblica Torino parla di cinema solo in un box della rubrica di Gabriella Crema, Scelti per voi, su "La casa dalle finestre che ridono", e in una breve su Messner al Sestriere Festival.

Su La Stampa Torino breve box sul film di Avati.

Niente da segnalare dal Corriere Torino.

venerdì 27 luglio 2018

Box Office Torino: sempre "Skyscraper" primo, ma "Ocean's 8" è già terzo

Si conferma al primo posto della classifica dei film più visti a Torino il catastrofico "Skyscraper" con Dwayne Johnson, davanti a "Stronger".

Bene il primo giorno in sala di "Ocean's 8", che esordisce al terzo posto della classifica e si appresta ad andare al comando già alla fine di questo weekend.

Anche "Hereditary", altra novità, esordisce bene piazzandosi nono dopo un giorno di programmazione in sala.

Le altre novità della settimana: "Le ultime 24 ore" esordisce con 157 spettatori, "Bent" con 47, "Io, Dio e Bin Laden" con 29, "La bella e le bestie" con 20, "Breaking in" con 19 e "Hostile" solo con 6.

CLASSIFICA SETTIMANALE DA VENERDÌ 20 A GIOVEDÌ 26 LUGLIO 2018

1. SKYSCRAPER 3.829 (3.780 in 2d + 49 in 3d) € 23.298
2. STRONGER - IO SONO PIU' FORTE 2.035 € 10.526
3. OCEAN'S 8 1.183 € 6.864
4. LA PRIMA NOTTE DEL GIUDIZIO   1.170 € 7.589
5. JURASSIC WORLD - IL REGNO DISTRUTTO  945 € 6.322
6. 12 SOLDIERS   859 € 4.819
7. LUIS E GLI ALIENI   810 € 4.866
8. IL SACRIFICIO DEL CERVO SACRO   805 € 4.480
9. HEREDITARY - LE RADICI DEL MALE 744 € 4.207
10. CHIUDI GLI OCCHI   686 € 3.900
11. OVERBOARD 362 € 2.226
12. THIS BEAUTIFUL FANTASTIC 339 € 1.816
13. LA CASA SUL MARE   325 € 1.745
14. TOGLIMI UN DUBBIO   312 € 1.637
15. PRENDIMI!   294 € 1.839
16. A QUIET PASSION 289 € 1.580
17. PAPILLON 280 € 1.630
18. GIOCHI DI POTERE  269 € 1.483
19. 1945 256 € 1.331
20. LA VITA E' FACILE AD OCCHI CHIUSI   226 € 821

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di venerdì 27 luglio 2018

Oggi in edicola su La Stampa Torino box per "La fiamma del peccato", questa sera a Cinema a Palazzo Reale. Nella stessa pagina ampia recensione a cura di Tiziana Platzer della serata con "Favola" e Filippo Timi.

Su TorinoSette (numero speciale estivo, tornerà in edicola solo il 31 agosto) Daniele Cavalla dedica una pagina intera a un riassunto delle tante rassegne estive in programma ad agosto in città, mentre Gloria Guerinoni approfondisce il Sestriere Film Festival e Cinemambiente in Valchiusella.
Poi tanti box: da "Lost in Translation" a Comodo 64 a "Blade Runner" al Blah Blah, da "Come un gatto in tangenziale" a Hollywood Barriera a "The Post" in piazza Delpiano. E molto altro...

Fabrizio Dividi sul Corriere Torino dedica un articolo alla festa organizzata per Pupi Avati da Cinema a Palazzo Reale: domani sera proiezione de "La casa delle finestre che ridono" per i suoi 80 anni, lui doveva esserci ma non ci sarà (è sul set). Verrà mostrato un video-saluto ai presenti.
Brevissima segnalazione per "Come un gatto in tangenziale".

Su La Repubblica Torino tre brevi segnalazioni fuori porta: Fredo Valla che presenta "Bogre" a Paraloup, l'avvio dei festival Cervino Cinemountain e Cinemambiente in Valchiusella.

Niente cinema su CronacaQui Torino.

giovedì 26 luglio 2018

Cinema sotto le stelle al planetario Infini.To

Terminata la musica, i venerdì estivi di Infini.to proseguono con il Cinema sotto le stelle, una rassegna di 6 film proiettati all’aperto sulla splendida terrazza del Museo. In caso di brutto tempo il film verrà proiettato all’interno del Planetario.

Il tema della rassegna 2018 sono i Grandi della Scienza: nell'anno della sua scomparsa, Infini.to dedica il primo appuntamento a Stephen Hawking.

GRATUITO, fino ad esaurimento posti, presentando il biglietto di ingresso al Museo.

PROGRAMMA

18.30 Apertura biglietteria
19.00 – 21.30 apericena (prenotazione obbligatoria)
21.00 Proiezione in Planetario (facoltativa)
21.30/22.00 Inizio proiezione film

È possibile visitare liberamente le postazioni interattive fino alle 21.30; dopo l’inizio del film non è possibile accedere al Museo.

RASSEGNA

Venerdì 3 Agosto – La teoria del Tutto
21.00 proiezione in Planetario Black Holes
22.00 inizio proiezione del film

Venerdì 17 agosto – The Imitation game
21.00 proiezione in Planetario Phantom of the Universe
22.00 inizio proiezione del film

Venerdì 24 agosto – Agora
21.00 proiezione in Planetario Le stelle di Atlantide
21.30 inizio proiezione del film

Venerdì 31 agosto – A Beautiful Mind
21.00 proiezione in Planetario La vita segreta delle stelle
21.30 inizio proiezione del film

Venerdì 7 settembre – Il diritto di contare
21.00 proiezione in Planetario Meraviglie dell’Universo
21.30 inizio proiezione del film

Venerdì 14 settembre – Leo da Vinci: missione Monna Lisa
21.00 proiezione in Planetario Polaris
21.30 inizio proiezione del film

Film e novità nei cinema a Torino da giovedì 26 luglio 2018

"Ocean's 8"
Tutti i film in sala a Torino da giovedì 26 luglio nelle sale di prima e seconda visione.

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono:

OCEAN'S 8 (Due Giardini, Ideal, Lux, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
IO, DIO E BIN LADEN (The Space, Uci)
LA BELLA E LE BESTIE (Reposi)
BREAKING IN (Massaua, Uci)
BENT - POLIZIA CRIMINALE (Ideal, The Space, Uci)
HEREDITARY (Ideal, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
HOSTILE (Uci)
LE ULTIME 24 ORE (Ideal, Massaua, The Space, Uci)

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.

Rassegna stampa di giovedì 26 luglio 2018

Corriere Torino offre un approfondimento di Luca Castelli sulla serata dedicata a Tenco da Cinema a Palazzo Reale, con il film "La Cuccagna" e l'esibizione di Luca Morino.
Tra gli imperdibili Fabrizio Dividi segnala "Blade Runner", lunedì al Blah Blah.

CronacaQui Torino ospita le nostre recensioni delle novità in sala, ma anche tre brevi box: uno su "Ocean's 8", in lingua originale questa sera all'UCI Lingotto: ma in questa versione è anche al cinema Fratelli Marx...), uno sul Festival dell'Estate al via oggi al cinema Romano e uno su Tenco a Palazzo Reale.

Tra Giorno e Notte e Scelti per Voi (a cura di Gabriella Crema) lo spazio al cinema de La Repubblica Torino: solo brevi box, dedicati a "La sedia della felicità", stasera a Cinecomedy, "Ocean's 8" in lingua originale, il Festival dell'Estate e "La Cuccagna".

Su La Stampa Torino solo un breve box per Cinema a Palazzo Reale.

mercoledì 25 luglio 2018

TorinoFilmLab con due film alla Mostra del Cinema di Venezia

"Sunset"
A tre anni dal trionfo mondiale del suo primo lungometraggio IL FIGLIO DI SAUL (Grand Prix della Giuria e Premio FIPRESCI al Festival di Cannes 2015; Premio Oscar per il Miglior Film in Lingua Straniera 2016), l’ungherese László Nemes è pronto a presentare in Concorso alla 75a Mostra del Cinema di Venezia (29 agosto - 8 settembre) l’attesissimo SUNSET, il suo secondo lungometraggio sviluppato all’interno del TorinoFilmLab. La pellicola avrà subito dopo la sua anteprima Nord Americana nella sezione Special Presentations del Toronto International Film Festival.

SUNSET è ambientato nella Budapest del 1913, e racconta la storia una ragazza orfana alle prese con un misterioso passato familiare alla vigilia della Prima Guerra Mondiale. Il film è in gara per la massima onorificenza del festival: il Leone d’Oro. László Nemes ha completato la prima stesura della sceneggiatura attraverso il programma ScriptLab 2012 (ex Script&Pitch) prima di girare IL FIGLIO DI SAUL, e successivamente ha beneficiato di consulenze ad hoc da parte di esperti internazionali in diverse aree del filmmaking con il programma FeatureLab 2015 (ex FrameWork). SUNSET è stato sostenuto dal TorinoFilmLab con un TFL Production Award di € 50.000.

Scritto assieme a Clara Royer e Matthieu Taponier, il progetto di SUNSET è il risultato di una coproduzione tra Laokoon Filmgroup (Ungheria) e Playtime Productions (Francia), con il supporto dell’Hungarian National Film Fund. Per questo film, il regista ha collaborato nuovamente con il direttore della fotografia Mátyás Erdély.

TEL AVIV ON FIRE nella sezione Orizzonti
Selezionato nella sezione Orizzonti del festival – dedicata ai film rappresentativi di nuove tendenze estetiche ed espressive del cinema mondiale, con un occhio di riguardo nei confronti degli esordienti – è invece TEL AVIV ON FIRE del palestinese Sameh Zoabi. Ulteriori dettagli nel comunicato allegato.

Nella stessa sezione anche LA NOCHE DE 12 AÑOS, il nuovo film dell’Alumno del TorinoFilmLab Alvaro Brechner, supportato dal lab per il suo secondo lungometraggio MR KAPLAN.

Luigi Tenco e il cinema, "La cuccagna" a Palazzo Reale

"La Cuccagna"
Giovedì 26 luglio all’interno del programma di Cinema a Palazzo Reale, l’Associazione Piemonte Movie propone una serata dedicata a Luigi Tenco e alla sua interpretazione ne La cuccagna (Italia, 1962, 95’); il film di Luciano Salce sarà introdotto dal musicista Luca Morino, che interpreterà alcuni brani del cantautore alessandrino. La serata è realizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale Luigi Tenco di Ricaldone, che ogni anno in estate - quest’anno il 20 e il 21 luglio - organizza la manifestazione l’Isola in collina, un tributo a Luigi Tenco nel suo paese natale.

L’appuntamento a Palazzo Reale fa parte inoltre delle iniziative che l’Associazione Piemonte Movie sta realizzando nell’ambito della mostra SoundFrames – Cinema e musica a cura del Museo Nazionale del Cinema, alla Mole Antonelliana: il SoundFrames gLocal Tour prevedete 7 proiezioni legate alla cinematografia a tema musicale realizzata in Piemonte e programmate negli eventi estivi dei Presìdi cinematografici locali di Piemonte Movie dislocati sul territorio regionale.

Nell’anno delle celebrazioni del cinquantennale del 1968 la figura di Luigi Tenco ci è sembrata la più adatta per raccontare l’irrequietezza di quella generazione e ancora di più ci è parso importante sottolineare come nel film La cuccagna - girato nel 1962 ma che ha tutti i prodromi della stagione della “rivolta” - il personaggio di Giuliano si confonde con il Tenco reale e con le immagini dei suoi testi musicali, che proprio in quell’anno conoscevano la popolarità con la pubblicazione del primo album.” Dichiara Alessandro Gaido, Presidente Associazione Piemonte Movie “Sono tre le sue apparizioni cinematografiche, ma la prima, quella de La cuccagna, é sicuramente la più autobiografica e profonda. Questo è il frutto anche della sensibilità di Luciano Salce, autore, regista e interprete oggi spesso sottovalutato.”

L’Associazione Piemonte Movie nasce nel 2000 con la missione culturale di sostenere la divulgazione del cinema realizzato in Piemonte o da registi e case di produzione locali, inizialmente con il gLocal Film Festival la cui 18a edizione si svolgerà il prossimo marzo, e via via ideando e realizzando una serie di attività che da Torino hanno coinvolto sempre più tutto il territorio regionale fino alla creazione di una vera e propria rete di comunità cinematografiche costituita dai Presìdi cinematografici locali. Su queste basi in collaborazione con Film Commission Torino Piemonte, FIP Film Investimenti Piemonte, Museo Nazionale del Cinema e Torino Film Festival è stato creato il Piemonte Cinema Network.

Per informazioni: www.piemontemovie.com

Superottimisti a Hollywood Barriera venerdì 27 luglio

L'Associazione Museo Nazionale del Cinema – Archivio Superottimisti sarà presente alla serata di chiusura della rassegna di cinema all'aperto Hollywood Barriera, prevista per venerdì 27 Luglio alle ore 21:30 presso il Centro Interculturale (c.so Taranto 160, www.interculturatorino.it/)

Per l'occasione l'Archivio Superottimisti in collaborazione con Radio Banda Larga presenterà una selezione di immagini dedicata alle periferie torinesi, sonorizzate dal vivo da Davide Alekos Iconis del programma Alive poets society.

A seguire ci sarà la proiezione del film "COME UN GATTO IN TANGENZIALE" con Antonio Albanese e Paola Cortellesi

L'ingresso è libero e gratuito.

In caso di pioggia il film verrà comunque proiettato all'interno del Centro Interculturale.

Crowdfunding per il corto "In Fuga"

"In fuga"
In Fuga è un progetto nato dall’incontro della passione per il road movie americano con l’ambizione di un gruppo di studenti della Scuola Holden di Torino.

Per realizzarlo è stata aperta una campagna di crowdfunding sul sito Produzioni dal Basso.

Scopriamo qualcosa in più sul progetto: solo in apparenza un film d’exploitation, che per definizione “sfrutta” elementi di facile presa sul pubblico per impressionare e stupire (contenuti di forte impatto, star del momento o automobili da sogno irraggiungibili per lo spettatore medio), la nostra opera supera i confini del genere e mira a trattare i suoi messaggi su più livelli di profondità narrativa.
Oltre ad includere spettacolari scene in auto, In Fuga è un cortometraggio le cui tematiche centrali riguardano l’eterna ricerca della libertà, anch’essa su più livelli: nei rapporti di coppia, dalle definizioni della società, dalle proprie paure e dalle proprie illusioni.

In Fuga ha l’ambizione di scavare nelle radici più profonde della condizione e della natura umana, attingendo a piene mani dall’immaginario e dall’estetica americana per mostrare le strade di provincia del Piemonte da un punto di vista insolito, caricando di significati il viaggio onirico dei personaggi: la loro fuga, da fisica, diventa spirituale, in una realtà per loro troppo ordinaria.

In Fuga è un racconto che alterna momenti adrenalinici ad attimi di riflessione, che si susseguono uno dopo l’altro. Curva dopo curva, frenata dopo frenata, in corsa verso il finale.

Per informazioni: In Fuga

In fuga - Spot crowfunding from Pario Film on Vimeo.

Rassegna stampa di mercoledì 25 luglio 2018

Solo un evento trova spazio oggi sui giornali locali in edicola, la proiezione de "La Corazzata Potemkin" a Cinema a Palazzo Reale musicata dal vivo dal duo Innode.

Su La Repubblica Torino ne scrive diffusamente Alberto Campo, su La Stampa Torino c'è un articolo a firma Marco Basso, ma è segnalata brevemente anche su Corriere Torino e CronacaQui Torino.

martedì 24 luglio 2018

"La Corazzata Potemkin" musicata dal vivo a Palazzo Reale

"La corazzata Potemkin"
Cinema a Palazzo Reale incontra il Torino Jazz Festival. Dalla collaborazione tra i due progetti, domani, mercoledì 25 luglio, alle 22 nel Cortile di Palazzo Reale, è in programma il cine-concerto “Innode plays La Corazzata Potëmkin”. Si tratta della sonorizzazione de “La corazzata Potëmkin” (1925) di Sergej Michajlovič Ėjzenštejn, con musiche scritte e realizzate dal vivo dagli Innode, il gruppo del compositore austriaco Stefan Németh.

 Il film è famosissimo nell'Unione Sovietica, ma non fu distribuito nella maggior parte dei paesi europei. In Italia  venne proiettato per la prima volta addirittura nel 1960, anche se è uno dei titoli più premiati e più citati di sempre: è menzionato in “The Untouchables” di Brian De Palma e in “Partner” di Bernardo Bertolucci, in “Brazil” di Terry Gilliam, in “Amore e guerra” di Woody Allen. E’ stato reso famoso al grande pubblico, poi, da “Il secondo tragico Fantozzi”. Votato "Il più bel film della storia" all'Esposizione universale del 1958, inserito nella lista del sito theyshootpictures.com al 12° posto dei migliori mille film di sempre, figura anche nella lista dei cento più bei film del XX secolo, stilato da VillageVoice, in quella del British Film Institute, in quella di films101.com.

Il cineconcerto
Rigore, minimalismo, silenzi improvvisi alternati a rumori, sono solo alcuni elementi che caratterizzano la trama stilistica di Németh. Il film - che è già stato associato, in passato, a musiche importanti, dalle sinfonie di Šostakovič ai Pet Shop Boys - incontra nel Cortile di Palazzo Reale il talento contemporaneo degli Innode, gruppo composto dallo stesso Stefan Németh e da Bernhard Breuer.

La pellicola proposta è quella restaurata dalla Cineteca di Bologna. Giorgio Li Calzi, direttore artistico, insieme a Diego Borotti, del Tjf, illustra il progetto musicale della serata: «Si tratta di una musica dal tessuto geometrico quasi riconducibile al costruttivismo sovietico. Seguendo il metallo della corazzata, le scene di massa, la scalinata di Odessa tanto citata sullo schermo, dagli Intoccabili di De Palma al Secondo tragico Fantozzi, si sviluppa una drammaturgia parallela intorno al film».

Fulvio Paganin, presidente di Distretto Cinema e direttore artistico di "Cinema a Palazzo Reale", spiega perché la collaborazione si è orientata proprio su questo titolo: «E' un capolavoro assoluto che purtroppo nell'immaginario comune ha avuto un destino beffardo dovuto alla celebre battuta di Fantozzi. Lo proponiamo in una versione davvero curata, grazie al grande lavoro nel restauro compiuto dalla Cineteca di Bologna».

Ingresso unico a 10 euro.

Rassegna stampa di martedì 24 luglio 2018

Tiziana Platzer su La Stampa Torino presenta "Favola", stasera a Cinema a Palazzo Reale (alla presenza del regista, di Filippo Timi e Lucia Mascino).
In due piccoli box la serata al Piccolo Cinema con "Solo gli amanti sopravvivono" e "Finché c'è Prosecco c'è speranza", stasera a Torre Pellice.

Su La Repubblica Torino una breve nota sulla promozione del Museo del Cinema dei biglietti scontati per le categorie svantaggiate, e segnalazioni lampo per "Caro Diario" al Rough, "Solo gli amanti sopravvivono", "Morto Stalin se ne fa un altro" a Portofranco Summernight e "Favola".

Sul Corriere Torino solo due brevissime segnalazioni negli Appuntamenti ("Favola" e "Morto Stalin se ne fa un altro").

CronacaQui dedica un articolo alla promozione del Museo, a firma Luigina Moretti, un articolo di Elena Gagliardi su "Favola" e un box a "Solo gli amanti sopravvivono" e "Morto Stalin se ne fa un altro".

lunedì 23 luglio 2018

Il Museo Nazionale del Cinema per le categorie svantaggiate

Il Museo Nazionale del Cinema, da anni attento ai temi dell'accessibilità e dell'inclusione, intende porsi come luogo di integrazione sociale, attraverso un’offerta culturale che risponda alle esigenze di una società in rapido cambiamento.

Alle persone in situazione di svantaggio è dedicata una nuova iniziativa che prevede - ogni primo mercoledì dei mesi di agosto, settembre e ottobre - l’ingresso al Museo alla tariffa simbolica di 1 euro.

Il primo mercoledì del mese, la Mole Antonelliana si pone dunque come “casa della città” e invita tutte le componenti del tessuto sociale a visitare il Museo Nazionale del Cinema. Le categorie di persone in situazione di svantaggio - oltre a quelle per cui è già prevista la tariffa agevolata - potranno avvalersi delle agevolazioni previste dal progetto, presentando collettivamente una richiesta d’ingresso attraverso un soggetto giuridico impegnato nel sociale (associazioni benefiche, ONLUS, parrocchie, gruppi religiosi, ecc.).

La richiesta dovrà essere inviata a prenotazioni@museocinema.it per concordare con l’Ufficio Prenotazioni giorno e orario dell’ingresso, secondo le disponibilità.

Intervista a Zoe Tavarelli: "Il mio futuro cinematografico negli USA"

Chris Cooper e Zoe Tavarelli
Una giovane attrice torinese si sta facendo strada nel mondo del cinema internazionale: Zoe Tavarelli, classe 1996, figlia del regista Gianluca e della scenografa Francesca Bocca, dopo i primi set italiani è ora impegnata negli studi alla prestigiosa American Academy of Dramatic Arts di Los Angeles.

Prima di riprendere gli studi, abbiamo avuto occasione di intervistarla, anche per farci raccontare l'esperienza sul set di "The Lost Films Series" di Davide Ferrario, in lavorazione negli Stati Uniti e per cui ha diviso la scena con il premio Oscar Chris Cooper.

Come è stato l'approccio sul primo set statunitense? Quali le emozioni, quali le differenze con l'Italia, quali i ricordi?

I primi set USA sicuramente mi hanno riportato un po’ di nervosismo da ‘novellino’ che su quegli italiani, che ho tanto frequentato sin da piccola, ho perso con il tempo. Qui le crew ma anche il cast sono raddoppiati se non triplicati di dimensioni rispetto all'Italia. Mi ricordo delle scene girate con tre macchine da presa contemporaneamente che riprendono ogni angolo ed emozione degli attori. Avendo a disposizione tutto ciò i tempi per girare ogni scena si dimezzano, ma questo non vuol dire che anche le giornate siano più corte… Anzi, si gira spesso anche 12-14 ore al giorno. A fine giornata rimpiangevo decisamente le 10 ore italiane. I set dei due paesi hanno in comune il fatto di diventare un luogo dove si incontrano persone meravigliose, nascono grandi amicizie e alla fine ci si sente un po’ come in una grande famiglia.

Domani nel Cortile di Palazzo Reale presentazione per "Favola"

"Favola"
Viene presentato domani, martedì 24 luglio, alle 22 nel Cortile d’onore di Palazzo Reale a Torino, “Favola” di Sebastiano Mauri, con Filippo Timi e Lucia Mascino protagonisti. Saranno proprio Filippo Timi, Lucia Mascino, il regista Sebastiano Mauri con Pino Strabioli e Irene Dionisio a presentare, prima e dopo la proiezione, il lungometraggio.

La serata nasce infatti dalla nuova collaborazione tra Distretto Cinema, che organizza da sette anni "Cinema a Palazzo Reale", e Lovers Film Festival Torino LGBTQI Visions, diretto da Irene Dionisio e presieduto da Giovanni Minerba. Un appuntamento extra festival in una delle arene estive più belle d’Italia.

Commedia fantastica e dissacrante sul tema dell’identità, “Favola” narra la storia di due casalinghe nella provincia americana degli anni Cinquanta, Mrs Fairytale (Filippo Timi) e la sua migliore amica Mrs Emerald (Lucia Mascino). E’ prodotto da Palomar con Rai Cinema e distribuito da Nexo Digital.

“Favola” è nato come spettacolo teatrale scritto e interpretato dall’attore perugino. Sebastiano Mauri ne ha curato l’adattamento cinematografico: il film, che è stato presentato per la prima volta, e accolto tra gli applausi, al 35° Torino Film Festival e ha poi aperto il Festival MIX Milano di Cinema Gaylesbico e Queer Culture, è uscito nelle sale solo tre giorni, il 25, 26 e 27 giugno scorsi.

Il lungometraggio, con ironia, riflette su identità di genere, rapporto con il proprio corpo e la società che giudica, censura e reprime. Ottimi interpreti Filippo Timi e Lucia Mascino, già perfetta coppia in “Amleto2” e nella serie tv “I delitti del BarLume”. Con loro, in un ruolo a sorpresa, l’attrice Piera Degli Esposti.

Ingresso unico a 8 euro.

"Skyscraper" è il film più visto a Torino nel fine settimana

"Skyscraper"
È "Skyscraper" con Dwayne Johnson il film più visto a Torino nel fine settimana, con quasi il doppio di spettatori rispetto al secondo classificato, "Stronger".

L'altra novità uscita giovedì scorso, "Overboard", si ferma al nono posto.

Decisamente curioso e rivelatore il caso di "This Beautiful Fantastic", piccolo film inglese del 2016: uscito una prima volta nella primavera 2017, a Torino ebbe in tutto solo 102 spettatori. Giovedì scorso l'Ambrosio Cinecafé ha deciso di riproporlo, e in 4 soli giorni ha già avuto 196 spettatori... Ciascuno tragga le sue conclusioni.

CLASSIFICA WEEK-END 20-21-22 LUGLIO 2018

1. SKYSCRAPER 2.432 (2.391 in 2d + 41 in 3d) € 15.790
2. STRONGER - IO SONO PIU' FORTE 1.218 € 6.395
3. LA PRIMA NOTTE DEL GIUDIZIO 807 € 5.518
4. JURASSIC WORLD - IL REGNO DISTRUTTO   703 € 4.866
5. 12 SOLDIERS (12 STRONG) 620 € 3.574
6. IL SACRIFICIO DEL CERVO SACRO (THE KILLING OF A SACRED DEER) 588 € 3.339
7. LUIS E GLI ALIENI (LUIS & THE ALIENS) 554 € 3.482
8. CHIUDI GLI OCCHI (ALL I SEE IS YOU) 531 € 3.111
9. OVERBOARD 266 € 1.703
10. TOGLIMI UN DUBBIO (OTEZ-MOI D'UN DOUTE) 245 € 1.287

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di lunedì 23 luglio 2018

Niente rassegna stampa oggi: nessun giornale in edicola propone articoli o box sul cinema a Torino...

domenica 22 luglio 2018

Da oggi a Cinema a Palazzo Reale la rassegna “Itinerari d’autore”

Dalla collaborazione tra Lonely Planet e Distretto Cinema nasce la rassegna “Itinerari d’autore”, all’interno della cornice di “Cinema a Palazzo Reale”. Obiettivo? Approfondire il senso del viaggio attraverso altri mezzi rispetto alle parole e alle descrizioni della celebre guida. «Da tempo la torinese Edt, che da oltre 25 anni pubblica le Lonely Planet in italiano, voleva organizzare un’iniziativa in città - dice Fulvio Paganin, direttore artistico di Cinema a Palazzo Reale - Siamo contenti che sia nata questa collaborazione proprio all’interno di una rassegna che è punto di interesse per molti turisti e ulteriore motivo di valorizzazione per la residenza sabauda».

Si inizia a viaggiare, ma sullo schermo, domenica 22 luglio con, alle 22 nel Cortile di Palazzo Reale, “Il sale della terra”, un itinerario tra lo splendore del mondo e l’irragionevolezza umana ispirato dalla fotografia di Sebastião Salgado, co-diretto da Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado, figlio dell’artista.

Venerdì 1° agosto si continua con “Koyaanisqatsi” di Godfrey Reggio, con le musiche di Philip Glass: un percorso tormentato e frenetico che fa collidere le meraviglie della natura con l’intervento umano sul pianeta.

Mercoledì 8 agosto è in programma “Visages, villages” della regista belga Agnès Varda, premiata quest’anno con l’Oscar alla carriera: un film che reinventa il road movie, portando dalle spiagge «storiche» della Normandia ai dock di Le Havre fino ai villaggi della Provenza. Si viaggia alla scoperta di quello che resta, di quello che cambia e di quello che scompare del mondo operaio e contadino. Ad accompagnarla e a condividere questo progetto, lo street artist JR, famoso per le sue gigantesche fotografie in bianco e nero esposte negli spazi pubblici di tutto il mondo.

Rassegna stampa di domenica 22 luglio 2018

Su La Repubblica Torino la segnalazione di "My name in Adil" a Hollywood Barriera e una pagina, a cura di Andrea Lavalle, dedicata al cinema: al Gran Paradiso Film Festival, con intervista al direttore Luisa Vuillermoz, e poi con due focus al programma di stasera su Cinema a Palazzo Reale (con "Il sale della terra") e un articolo sulla rassegna di Cinemambiente in Valchiusella.

Tiziana Platzer su La Stampa Torino approfondisce due appuntamenti di Cinema a Palazzo Reale: quello di stasera e quello di martedì, quando Filippo Timi presenterà in piazza il suo "Favola".

Solo un breve box di Fabrizio Dividi sul Corriere Torino dedicato a "Il sale della terra".

sabato 21 luglio 2018

Un crowdfunding per la terza edizione del Dong Film Festival

Mentre lo staff è al lavoro per organizzarne la terza edizione, che tornerà al cinema Massimo a fine ottobre, il Dong Film Fest ha lanciato una campagna di crowdfunding che ci fa piacere segnalare e sostenere.

"Aiutaci a portare il cinema indipendente da Shanghai a Torino", è lo slogan: obiettivo prestigioso sdoppiare l'evento, portare il cinema cinese in Italia e poi portare anche il cinema italiano in Cina realizzando nel mese di ottobre, a pochi giorni di distanza dal festival torinese, una rassegna cinematografica a Shanghai, in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura, dedicata ai registi emergenti del nostro paese.

Dong è il primo festival in Italia a occuparsi di Cina e di cinema indipendente. È una realtà in continua espansione che ha individuato un vuoto e grazie alla sola passione ha iniziato a riempirlo, un pezzo alla volta, partendo dalle cose piccole e dalla volontà di non attendere la messa in moto di meccanismi più grandi, di agenti istituzionali.

Info qui: https://www.eppela.com/it/projects/19745-dong-film-fest-2018

Rassegna stampa di sabato 21 luglio 2018

CronacaQui ospita le recensioni dei film in sala a cura dell'Agenda (il film consigliato è "Overboard"). Simona Totino anticipa il ritorno in Piemonte della fiction Rai "La strada di casa": casting previsti mercoledì a Villastellone, le riprese a fine mese per la nuova stagione.

Sul Corriere Torino Fabrizio Dividi racconta la nascita di una tappa in Valchiusella del festival torinese Cinemambiente.

Niente cinema da segnalare su La Stampa Torino e La Repubblica Torino.

venerdì 20 luglio 2018

Box Office Torino: il film più visto è ancora "12 soldiers"

"12 soldiers"
Poche uscite di rilievo, ma qualche giorno (i primi 3 della settimana presa in considerazione) che ha beneficiato degli sconti dei Cinemadays: il film più visto a Torino è ancora "12 soldiers", seguito da "Stronger" e "Jurassic World 2".

"Skyscraper" è la novità di maggior successo, undicesimo dopo un solo giorno. Bene Lanthimos settimo, bene "1945" che entra in classifica al posto numero 14.

Fuori dalla classifica la commedia "Overboard", sola altra uscita della settimana insieme a "Skyscraper": sono stati 44 gli spettatori ieri.

CLASSIFICA SETTIMANALE DA VENERDÌ 13 A GIOVEDÌ 19 LUGLIO 2018

1. 12 SOLDIERS 4.490 € 16.775
2. STRONGER - IO SONO PIU' FORTE 2.809 € 10.229
3. LA PRIMA NOTTE DEL GIUDIZIO  2.394 € 9.537
4. JURASSIC WORLD - IL REGNO DISTRUTTO   1.592 € 6.197
5. CHIUDI GLI OCCHI   1.490 € 6.016
6. LUIS E GLI ALIENI   1.077 € 4.144
7. IL SACRIFICIO DEL CERVO SACRO   906 € 4.876
8. GIOCHI DI POTERE   866 € 3.530
9. PRENDIMI!   840 € 3.368
10. PAPILLON 740 € 3.230
11. SKYSCRAPER 553 (546 in 2d + 7 in 3d) € 3.073
12. OBBLIGO O VERITA'   470 € 2.002
13. TOGLIMI UN DUBBIO   337 € 1.698
14. 1945   317 € 1.717
15. A QUIET PASSION  289 € 1.539
16. LA CASA SUL MARE   256 € 1.384
17. A MODERN FAMILY   253 € 1.095
18. MUSE: DRONES WORLD TOUR 243 € 2.847
19. L'INCREDIBILE VIAGGIO DEL FACHIRO   212 € 774
20. READY PLAYER ONE 208 € 682

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di venerdì 20 luglio 2018

Niente cinema su La Stampa Torino, ma ampio spazio su Torinosette.
Daniele Cavalla ricorda le prossime tappe della rassegna Cinema a Palazzo Reale, Gloria Guerinoni ricorda la proiezione di "Grease" questa sera a Una Notte al Porto e poi, nei vari box presenti, trovano spazio la riapertura (con rassegna) del cinema Romano, Gran Paradiso e "Caro diario", "Zelig" e molto altro ancora...

Su Corriere Torino Fabrizio Dividi prosegue con le sue "storie" di cinema: "Il no di Adriana ad Andreotti" (che in prima diventa "Giulio e lo scippo del Museo del Cinema") è la celebrazione dei primi 18 anni di vita del Museo Nazionale ospitato alla Mole. Le sue origini, i rischi di vederlo spostare a Roma o Milano, la visione di Maria Adriana Prolo che tanto credette nell'impresa. Il tutto nelle parole di Donata Pesenti e del neo-presidente Sergio Toffetti.
Sempre Dividi presenta "Il mago di Oz" a Comala, domani sera. In un mini-box c'è spazio per "Captain Fantastic", stasera a Hollywood Barriera.

La rubrica Storynesi di Enrica Tesio su La Repubblica Torino oggi parla di cinema: per raccontare l'importanza della rassegna a Palazzo Reale, la scrittrice ne approfitta per alcuni ricordi del suo personale rapporto con Torino e il grande schermo.

Su CronacaQui Elena Gagliardi segnala stasera Hitchcock a Cinema a Palazzo Reale, in due mini-box spazio a "My name is Adil" domenica a Hollywood Barriera e "A casa tutti bene" domani in piazza Delpiano.

giovedì 19 luglio 2018

“Proibitissimo” con Irene Dionisio e Steve Della Casa a Cinema a Palazzo Reale

Oggi, giovedì 19 luglio alle 22, "Cinema a Palazzo Reale" incontra «Proibitissimo». Si tratta del progetto di Irene Dionisio, con la curatela di Viola Invernizzi e la collaborazione di ANMC, Vittorio Sclaverani, e con il supporto di Centre d'Art Contemporain Gèneve, Wild Strawberries e Hangar Creatività, Regione Piemonte: è una ricerca sulla censura nel cinema italiano dal dopoguerra al 1998, attraverso una mostra, una videoinstallazione, un progetto editoriale e, appunto, una rassegna cinematografica. Proibitissimo incontra infatti “Cinema a Palazzo Reale” proponendo tre film, oggetto di censure di diverso tipo. Ad aprire, domani, è forse il titolo più significativo: “Salò o le 120 giornate di Sodoma” di Pier Paolo Pasolini, con Paolo Bonacelli, Caterina Boratto, Giorgio Cataldi, nella versione restaurata dalla Cineteca di Bologna.
Verrà introdotto da Irene Dionisio e da Steve Della Casa che illustreranno come il film è stato, nella sua storia, “processato”, fino al sequestro della pellicola. Precede il lungometraggio una delle ultime interviste a Pier Paolo Pasolini, realizzata da Gideon Bachman: il lungometraggio uscì infatti tre settimane dopo la morte del regista.

Proibitissimo presenta, poi, il 9 agosto “Umberto D.”, firmato nel 1952 da Vittorio De Sica, con Carlo Battisti, Maria Pia Casilio, Lina Gennari, e il 22 agosto “I vitelloni”, realizzato nel 1953 da Federico Fellini, con Alberto Sordi, Leopoldo Trieste, Franco Fabrizi.

Il film. Salò o le 120 giornate di Sodoma è l'ultimo film scritto e diretto da Pier Paolo Pasolini. Avrebbe dovuto essere il primo lungometraggio di una seconda trilogia di film considerata idealmente come la “Trilogia della morte”, successiva alla “Trilogia della vita”: L'idea di base s'ispira al libro del marchese Donatien Alphonse François de Sade “Le centoventi giornate di Sodoma” e il film presenta riferimenti incrociati con l'extratesto dell'Inferno di Dante, tra l'altro presenti nello stesso De Sade.

Il film, presentato postumo in anteprima al Festival di Parigi il 22 novembre 1975, tre settimane dopo l'uccisione del regista, viene spesso considerato sbrigativamente il disperato testamento poetico di Pier Paolo Pasolini. Arrivò nelle sale italiane il 10 gennaio 1976 e scatenò proteste vigorose e lunghe persecuzioni giudiziarie: il produttore Alberto Grimaldi subì processi per oscenità e corruzione di minori e nel 1976 fu decretato il sequestro della pellicola, che scomparve dagli schermi prima di essere rimessa in circolazione nel 1978.

Alla 72ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia il lungometraggio restaurato dalla Cineteca di Bologna e dal Centro Sperimentale di Cinematografia, in collaborazione con Alberto Grimaldi, ricevette il premio per il miglior film restaurato. Cinema a Palazzo Reale propone proprio questa versione.

Il costo del biglietto intero è di 6 euro. Ingresso ridotto a 5 euro per universitari, Abbonamento Torino Musei, dipendenti MiBACT e Soci CRAL BBCC “Rino Rossi”. Gli over 65 anni pagano 4 euro. Conveniente la formula dell’abbonamento alla rassegna: la tessera per dieci film costa 40 euro.

Rassegna stampa di giovedì 19 luglio 2018

Doppia pagina sul cinema su La Stampa Torino, con Tiziana Platzer che intervista Irene Dionisio, protagonista questa sera sul palco di Cinema a Palazzo Reale (insieme a lei Steve Della Casa) per introdurre "Salò" di Pasolini e il progetto sulla censura da lei curato, Proibitissimo.
Spazio anche alle parole di Emanuela Martini, direttrice del TFF, che presenta l'omaggio annunciato ieri a Ermanno Olmi.

Tanto cinema oggi anche su Corriere Torino. Già in prima bel richiamo fotografico per la lunga intervista realizzata da Fabrizio Dividi al regista Carlo Ausino in occasione dei suoi 80 anni.
Un box poi è dedicato a Olmi e il TFF, mentre sempre Dividi negli Imperdibili ricorda "Caro Diario", in programma martedì al Rough.

Elena Gagliardi su CronacaQui presenta la proiezione di "Salò", ma c'è spazio anche per la news di Olmi, per "Lorax" al Castello di Miradolo e per la nostra rubrica di recensioni delle novità in sala.

Su La Repubblica Torino nella rubrica Scelti per voi Gabriella Crema cita la proiezione di "Salò". In un mini-box l'annuncio dell'omaggio del TFF36 a Olmi.

Film e novità nei cinema a Torino da giovedì 19 luglio 2018

"Overboard"
Tutti i film in sala a Torino da giovedì 19 luglio nelle sale di prima e seconda visione.

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono:

SKYSCRAPER (Ideal, Lux, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
OVERBOARD (Massaua, Uci)

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.

mercoledì 18 luglio 2018

Anche il cinema Greenwich chiuso per ferie dal 23 luglio

Altra sala che si aggiunge alla lista dei cinema chiusi per ferie a Torino: da lunedì 23 luglio saranno abbassate le serrande dei cinema Greenwich Village di via Po, mentre resteranno alzate quelle del Lux (sempre gestito dal gruppo Dreamlight).

Omaggio a Ermanno Olmi al prossimo Torino Film Festival

Durante la prossima 36.ma edizione, che si svolgerà dal 23 novembre al 1° dicembre 2018, il Torino Film Festival dedicherà un omaggio al regista Ermanno Olmi dal titolo “Lunga Vita a Ermanno Olmi!”.

Un'intera giornata in cui saranno proposti film, documentari, materiali rari o inediti, incontri con ospiti speciali, testimonianze di collaboratori, allievi e ammiratori eccellenti e molte altre iniziative, per ricordare l'attualità e la vitalità di uno dei maestri del cinema moderno, che continua a porsi come esempio per il rigore morale e la perfezione formale.

Ad accompagnare le proiezioni e gli ospiti della giornata sarà un amico e storico collaboratore di Olmi, il regista Maurizio Zaccaro.

“Lunga vita a Ermanno Olmi!” è organizzato dal Torino Film Festival e dal Museo Nazionale del Cinema in collaborazione con Rai Cinema, Rai Teche, Istituto Luce Cinecittà e la famiglia Olmi.

Doppia proiezione di chiusura a Moncalieri per Una Notte al Porto

"Grease"
Si conclude con un "doppio colpo" tra cinema e musica la rassegna Una Notte al Porto, organizzata dall'Associazione Arturo Ambrosio, in collaborazione con Seeyousound, presso Il Porto Onlus (via Cernaia 61, Moncalieri).

Giovedì sera è in programma il musical italiano "Ammore e malavita" dei fratelli Manetti, dominatore della stagione dei premi, e il giorno seguente "Grease" nel quarantennale della sua uscita, con musica a tema e ballo libero a seguire.

IL CALENDARIO

Giovedì 19 Luglio - ore 21.30
AMMORE E MALAVITA (2017) di Manetti Bros. - costo del biglietto 5 euro

Venerdì 20 Luglio - ore 21.30
GREASE (1978) di Randal Kleiser  - Il Porto Onlus (via Cernaia 61, Moncalieri)

Rassegna stampa di mercoledì 18 luglio 2018

Sul Corriere Torino Barbara Notaro Dietrich intervista Jerry Calà prima del suo concerto di domani sera all'Outlet Village.
Negli Appuntamenti citata la proiezione di oggi di "Coco" a Chieri.

La Stampa Torino affida a Tiziana Platzer l'articolo su “Quarto potere”, questa sera in versione integrale a Cinema a Palazzo Reale.

Elena Gagliardi presenta su CronacaQui la proiezione di Cinema a Palazzo Reale con l'articolo "Il meglio e il peggio di Quarto Potere".

Su La Repubblica Torino il cinema trova spazio solo nelle brevi di "Giorno e Notte" e "Scelti per voi", a cura di Gabriella Crema: segnalati "Quarto Potere" e la proposta di Un'Estate al Cinema, "Tutti pazzi per Paolo".


martedì 17 luglio 2018

Nazionale ed Eliseo in chiusura estiva da lunedì 23 luglio

Si allunga la lista dei cinema chiusi per ferie a Torino: da lunedì 23 luglio saranno abbassate per qualche settimana le serrande dei cinema Eliseo e Nazionale, che manterranno gli stessi film attualmente in programmazione fino a domenica 22.

A parziale compensazione, il gruppo NIP riaprirà giovedì 26 il cinema Romano, che partirà subito forte con il Festival dell'Estate...

Pupi Oggiano sul set del suo primo film a Torino

Frankie Converso e Pupi Oggiano - Foto Maurizio Parietti
Sono appena terminate a Torino le riprese del primo film di Pupi Oggiano, musicista molto apprezzato nel panorama torinese e ideatore del Dario Argento Tour Locations Torino. Oggiano ha finalmente deciso di cimentarsi anche con la fiction, dopo diversi documentari dedicati al mondo del cinema e una lunga serie di videoclip musicali.

Mistero fitto sul soggetto del film, il cui titolo è “La paura trema contro”. Abbiamo una donna bionda, una figlia bionda come lei, un padre impegnato col lavoro... ma qualcosa in questo perfetto quadro familiare non funziona. Un segreto? Un mistero da risolvere? Chi nasconde qualcosa di indicibile?

Le indiscrezioni vogliono che la presenza di thriller e una spruzzatina di horror e fantascienza non manchino nel film ma sembra proprio che “La paura trema contro” abbia un fondo decisamente ironico. L'autore insomma gioca a prendere in giro i generi che più ama.

Troupe ristretta, riprese a Torino, pare che la colonna sonora del film sia qualcosa di importante. Del resto ci si può aspettare qualcosa di diverso da un personaggio come Oggiano?

Impossibile per il momento saperne di più se non che l'operatore è Ale Benna, che con Pupi ha un sodalizio decennale e che nel cast compaiono i nomi di professionisti quali Frankie Converso e Osmar M. Santucho.

Stefano Pupi Oggiano - Foto Gabriele Farina

Buone Visioni chiude con "Pomodori verdi fritti alla fermata del treno"

"Pomodori verdi fritti"
Domenica 22 luglio 2018 al castello di Roddi per Buone Visioni è in programma POMODORI VERDI FRITTI ALLA FERMATA DEL TRENO di Jon Avnet, con  Kathy Bates, Jessica Tandy, Mary-Louise Parker e Mary Stuart Masterson (1991, USA, 130 minuti).

Evelyn è una donna di mezza età insoddisfatta di se stessa e frustrata dal matrimonio. All'ospizio dove è ricoverata una zia, stringe amicizia con Ninny, una loquace ospite della struttura. Ad ogni loro incontro, l'anziana fa riaffiorare dai ricordi le appassionanti vicende dei personaggi che negli anni '30 gravitavano attorno al celebre Whistle Stop Cafè. Prende così forma, man mano, un racconto corale di tempi perduti che entrerà nella vita di Evelyn, donandole nuova fiducia e coraggio.

Alle  21.30 proiezione a ingresso libero.
Dalle 19.30 cena al Whistle Stop Cafè (il gusto del sud degli States) a cura di Tɛrra Academy:

Costine bbq stile country
Pomodori fritti
Cheesecake alla fragola

Rassegna stampa di martedì 17 luglio 2018

Su CronacaQui tre piccoli box: uno segnala "Emotivi anonimi", questa sera al Piccolo Cinema, gli altri "Vicky Cristina Barcellona" a Proiezioni di città e l'inizio delle prevendite per "Mamma mia! 2".

Quattro le proiezioni ricordate da Gabriella Crema nella rubrica Scelti per voi su La Repubblica Torino: Allen ed "Emotivi anonimi" anche qui, e poi "L'ordine delle cose" di Andrea Segre a Portofranco Summernight e "Il fuoco", che apre questa sera Cinema a Palazzo Reale.

La serata di Palazzo Reale è anche sulle pagine de La Stampa Torino, in un articolo a firma Tiziana Platzer. Segnalato anche "Emotivi anonimi".

Infine, il Corriere Torino: Fabrizio Dividi ricorda la proiezione di "Vicky Cristina Barcellona" a Proiezioni di città, nelle segnalazioni anche "L'ordine delle cose" e "Il prigioniero coreano" a Carmagnola.

lunedì 16 luglio 2018

"12 soldiers" è il film più visto a Torino nel fine settimana

"12 soldiers"
Un po' a sorpresa, c'è un nuovo capolista tra i film più visti a Torino: il militaresco "12 soldiers" su un pugno di soldati alle prese con un esercito di talebani, è nettamente al comando davanti a "Stronger" e "La prima notte del giudizio".

In top ten nessun italiano, resiste al nono posto Lanthimos con "Il sacrificio del cervo sacro".

Tra le altre uscite fuori classifica: "A modern family" si ferma a 157 spettatori, "Una luna chiamata Europa" a 127, "Resina" a 73.

CLASSIFICA WEEK-END 13-14-15 LUGLIO 2018

1. 12 SOLDIERS   3.171 € 10.660
2. STRONGER - IO SONO PIU' FORTE 1.845 € 6.084
3. LA PRIMA NOTTE DEL GIUDIZIO   1.545 € 4.771
4. JURASSIC WORLD - IL REGNO DISTRUTTO  1.085 € 3.424
5. CHIUDI GLI OCCHI  981 € 3.496
6. LUIS E GLI ALIENI  778 € 2.580
7. PRENDIMI!   605 € 2.097
8. GIOCHI DI POTERE   568 € 2.046
9. IL SACRIFICIO DEL CERVO SACRO   550 € 3.111
10. PAPILLON 506 € 1.994

(Dati Cinetel)

domenica 15 luglio 2018

"Alla ricerca della sala" parla anche di Torino

"Alla ricerca della sala" di Nicola Curtoni ed Emilia Desantis è un libro interessante e curioso, utile e stimolante: un giro d'Italia da nord a sud (e ritorno) per incontrare e presentare alcune delle sale cinematografiche più attive e interessanti del Paese.

Sono tre i cinema torinesi incontrati nel giro: Classico, Massimo e Fratelli Marx. Sul sito ufficiale del progetto, girodeicinema.it, si trovano le schede dettagliate di tutte le sale.

Idee vincenti, esperienze utili, modalità d'impresa: sono tanti i motivi per leggere questo libro (a Torino è in vendita alla libreria Comunardi), che si sia esercenti o spettatori, o anche operatori del settore. Il libro è in vendita cliccando qui.

Abbiamo intervistato gli autori per sapere cosa pensano della situazione torinese dopo il loro viaggio.

Come avete scelto le sale da visitare?
Prima del viaggio conoscevamo pochissimo le sale italiane; per la selezione dei cinema ci hanno quindi consigliato dai professionisti del settore (Fice, MediaSALLES...). Il nostro lavoro non è un censimento ma una panoramica sul settore: qualche sala interessante è rimasta fuori (una su tutte, il Piccolo Cinema dei gemelli De Serio) ma magari un giorno ci rifaremo!

Cosa pensate della situazione cinematografica in città?
Torino avrebbe meritato più spazio durante il nostro viaggio. Come sapete in città ci sono ancora molte sale indipendenti (cioè non appartenenti a grandi catene) e -cosa ancor più sorprendente- lavorano assieme. Caso emblematico è l'Abbonamento 14, una tessera di riduzione valida in sette cinema, appartenenti a gestori diversi. È un iniziativa unica in Italia per il successo di pubblico (75.000 biglietti nel 2017) e perchè per una volta le sale indipendenti si alleano al posto di farsi la guerra!