venerdì 31 agosto 2018

Box Office Torino: primo "Hotel Transylvania

"Hotel Transylvania 3"
Un torinese su 3 tra quelli che sono andati al cinema questa settimana ha scelto il divertente "Hotel Transylvania 3".

Secondo posto per "Ant-Man & the Wasp", davanti a "Come ti divento bella" e a "Mission Impossible: Fallout", probabile vincitore del weekend.

Tra le altre novità: "Dont worry" ha avuto 184 spettatori, "Beate" 45.

CLASSIFICA SETTIMANALE DA VENERDÌ 24 A GIOVEDÌ 30 AGOSTO 2018

1. HOTEL TRANSYLVANIA 3  11.459 (11.374 in 2d + 85 in 3d) € 70.155
2. ANT-MAN AND THE WASP 3.968 (3.931 in 2d + 37 in 3d) € 23.381
3. COME TI DIVENTO BELLA   3.080 € 18.624
4. MISSION: IMPOSSIBLE - FALLOUT 2.946 (2.905 in 2d + 41 in 3d) € 18.449
5. SHARK - IL PRIMO SQUALO   2.196 € 13.909
6. FIRE SQUAD - INCUBO DI FUOCO  2.563 € 12.018
7. RESTA CON ME   1.175 € 6.980
8. ESCAPE PLAN 2 - RITORNO ALL'INFERNO   699 € 4.797
9. LA SETTIMA MUSA   665 € 4.491
10. OCEAN'S 8 643 € 3.761
11. RITORNO AL BOSCO DEI 100 ACRI   368 € 2.118
12. LUCKY 398 € 1.954
13. CRAZY & RICH   319 € 1.768
14. LA RAGAZZA DEI TULIPANI   315 € 1.708
15. MOST BEAUTIFUL ISLAND 285 € 1.679
16. HOTEL GAGARIN 262 € 1.420
17. LA VERA STORIA DI OLLI MAKI   270 € 1.419
18. BENVENUTO IN GERMANIA!   262 € 1.344
19. IL MAESTRO DI VIOLINO   245 € 1.211
20. MARY SHELLEY - UN AMORE IMMORTALE 191 € 1.125

(Dati Cinetel)

Rassegna per Catherine Spaak alla Bibliomediateca Mario Gromo

"I dolci inganni"
Dopo la pausa estiva, ritornano gli appuntamenti del lunedì pomeriggio alla Bibliomediateca Mario Gromo
con le rassegna dedicate a capisaldi della storia del cinema (autori e/o attori). La rassegna di settembre sarà
dedicata all’attrice francese naturalizzata italiana Catherine Spaak.

Quattro i titoli in programma tra i primi
film interpretati dall’attrice tra in Italia che, adottando spesso il registro della commedia, offrono un ritratto
dolceamaro della società italiana degli anni sessanta. La rassegna sarà inaugurata, lunedì 3 settembre alle ore 15.30, dalla proiezione di I dolci inganni di Alberto Lattuada.
Erede di un’illustre famiglia belga ma nata in Francia, Catherine Spaak è figlia d’arte: il padre Charles è sceneggiatore mentre la madre Claudie Clevés è attrice e sceneggiatrice. Trasferitasi giovanissima in Italia, nel 1960 viene scelta da Alberto Lattuada come protagonista de I dolci inganni. Lo scandalo provocato dal film – che narra di una ragazzina che si concede ad un uomo maturo – è la conseguente campagna censoria sono il viatico per un immediato successo. I ruoli di spregiudicata ragazzina, capace di alternare falsa ingenuità e solare malizia, la consacrano a icona di un certo tipo di cinema italiano che – all’inizio degli anni Sessanta – vuole mettere in scena figure femminili di adolescenti pienamente calate nella modernità di un
paese che fa i conti con una sessualità infine disinibita .
Tutte le proiezioni sono a ingresso libero fino esaurimento posti, previo tesseramento gratuito alla Bibliomediateca e presentazione di un documento d’identità.

Calendario delle proiezioni
Alberto Lattuada
I dolci inganni
(Italia, 1960)
Francesca ha sedici anni ed è innamorata di Enrico, un affermato architetto che ha vent’anni più di lei. Dopo una giornata trascorsa a scuola e dopo una serie di incontri in cui ha modo di esprimere i propri sentimenti confusi rispetto all’amore e alla sessualità, Francesca decide di rivedere Enrico e di fare l’amore con lui. Il film, che lanciò la carriera di Catherine Spaak, incorse in una pesante azione censoria per il modo diretto con cui Lattuada affrontava le tematiche del sesso e descriveva l’amore fisico tra un uomo maturo e una adolescente.
Con Catherine Spaak, Christian Marquand, Jean Sorel, Marilù Tolo
Lunedì 3 settembre, ore 15.30

Luciano Salce
La voglia matta
(Italia, 1962)
Antonio Berlinghieri è un industriale di mezza età, separato dalla moglie, amante della bella vita e delle belle donne. In viaggio per andare a trovare il figlio in collegio, l ’uomo incontra un gruppo di ragazzi diretti al mare e decide di trascorre il fine settimana insieme a loro in un casa presso la spiaggia. Infatuatosi della giovane Francesca, cerca inutilmente di sedurla, ostentando una sicurezza e una spavalderia che lo trasformeranno presto in oggetto di scherzi e di derisione. Spaak ancora una volta interpreta un ruolo cucito addosso alla sua maliziosa sensualità adolescenziale, capace di irretire un Tognazzi che offre un ritratto dolente di un uomo che si confronta con la crisi della propria vacua mascolinità.
Con Catherine Spaak, Ugo Tognazzi, Gianni Garko, Margherita Girelli
Lunedì 10 settembre, ore 15.30

Damiani Damiani
La noia
(Italia, 1963)
Dino è un pittore che, indolente e incapace di comunicare, si isola dal mondo, dedicandosi all’ozio più
completo. La madre cerca di ridestarlo dal torpore di questa crisi spingendolo tra le braccia di donne sempre diverse. Anche il suo rapporto con Cecilia, una giovanissima modella per la quale prova unicamente un’attrazione fisica, sembra destinato ad affievolirsi. Quando però scopre che la ragazza lo tradisce, Dino viene preso dalla gelosia: propone a Cecilia di sposarlo e, al suo rifiuto, tenta il suicidio. Infine, guarito, si distacca dalla ragazza senza rimpianti. Tratto dal romanzo di Alberto Moravia, il film – descrizione di una crisi borghese - vanta nel cast la presenza di due grandi dive del passato: Bette Davis e Isa Miranda.
Con Catherine Spaak, Horst Buchholz, Bette Davis, Isa Miranda
Lunedì 17 settembre, ore 15.30

Pasquale Festa Campanile
Adulterio all’italiana
(Italia, 1966)
Marta ha sorpreso il marito Franco tra le braccia di un’altra donna. Decide di ricambiare l’offesa riservandosi la possibilità di compiere un adulterio punitivo. Pur rimanendo fedele al marito, che vive con l’incubo della promessa infedeltà, la donna lascia dietro una serie di falsi indizi che farebbero presupporre un tradimento già consumato o perlomeno imminente. Franco intraprende delle indagini che non portano nessuna prova concreta e che rivelano la sua inettitudine di investigatore; esasperato dal non riuscire a provare il tradimento della moglie, decide di assoldare
un uomo che seduca Marta. Una serie di rocamboleschi eventi lo riporteranno nuovamente a godere dell’amore e delle attenzioni della fedele e giovane moglie.
Con Catherine Spaak, Nino Manfredi, Vittorio Caprioli, Maria Grazia Buccella
Lunedì 24 settembre, ore 15.30

Rassegna stampa di venerdì 31 agosto 2018

Ritorna in edicola oggi TorinoSette con 3 pagine dedicate al cinema; tante le news tra cui gli articoli di Daniele Cavalla sull'uscite di "Mamma mia! Ci risiamo", su Abel Ferrara a Cinema a Palazzo Reale, sulla riapertura del Massimo e della Bibliomediateca Mario Gromo

Su CronacaQui Torino Danila Elsa Morelli scrive della presenza di Abel Ferrara a Cinema a Palazzo Reale, mentre Elena Gagliardi presenta la rassegna di film "poco visti" in programma al Massimo.
Breve box per "The greatest showman" in piazza Delpiano.

Nella pagina In Città su La Repubblica Torino brevissima news su "La donna della domenica" a Cinema a Palazzo Reale.

Niente da segnalare su Corriere Torino e La Stampa Torino.

giovedì 30 agosto 2018

Film e novità nei cinema a Torino da giovedì 30 agosto 2018

"Lucky"
Tutti i film in sala a Torino da giovedì 30 agosto nelle sale di prima e seconda visione (alcuni in sala dal 29).

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono:

LUCKY (Due Giardini, F.lli Marx)
BEATE (Nazionale)
DON'T WORRY (Ambrosio, Eliseo)
MARY SHELLEY (Eliseo, Romano, The Space, Uci)
IL MAESTRO DI VIOLINO (Eliseo, Romano)
UN MARITO A META' (Ambrosio)
MR. LONG (Massimo)
MISSION IMPOSSIBLE: FALLOUT (Ideal, Lux, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
RESTA CON ME (Greenwich, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
RITORNO AL BOSCO DEI 100 ACRI (Ideal, Lux, Massaua, Reposi, The Space, Uci)

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.

Rassegna stampa di giovedì 30 agosto 2018

Bell'articolo a firma Fabrizio Dividi sul Corriere Torino, un'intervista a Stefano Boni e Grazia Paganelli sul programma del cinema Massimo, di cui sono i curatori, da oggi riaperto.

Federico Parodi su La Repubblica Torino presenta "1938 Diversi" di Giorgio Treves, "unica" presenza torinesei alla Mostra del Cinema di Venezia.
Nella pagina In Città segnalazioni per Cinema a Palazzo Reale e per la rassegna del Classico.

Gerardo Mirarchi su CronacaQui Torino scrive de "Le catene della colpa", stasera a Palazzo Reale. A fondo pagina le recensioni dei nuovi film in sala a cura dell'Agenda del Cinema.

Niente da segnalare su La Stampa Torino.

mercoledì 29 agosto 2018

"Tutto quello che vuoi" all'Orto Botanico l'8 settembre

Sabato 8 Settembre 2018, dalle ore 20, serata cinematografica all'Orto Botanico di Torino (Viale Pier Andrea Mattioli 25) con l'aperitivo e la proiezione del film “Tutto quello che vuoi” di Francesco Bruni (2017).

Secondo appuntamento con la Summer Edition 2018 della rassegna “MOVIE YOUR MIND L’AperiCinema in città“, organizzata dall’Associazione People in collaborazione con il Centro Culturale Pier Giorgio Frassati e l’Associazione Difendiamo il Futuro.

Prima della proiezione del film all’aperto, dalle ore 20.00, sarà possibile gustare insieme un aperitivo nel giardino dell’Orto Botanico (fino ad esaurimento scorte). La proiezione del film inizierà alle ore 21.00 circa.

SI CONSIGLIA LA PRENOTAZIONE, entro il 6 settembre.

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi a: Sara, tel. 346/7161034, Elena 3342528353, e-mail infopeople.to@gmail.com

Rassegna stampa di mercoledì 29 agosto 2018

Bella pagina su La Stampa Torino a firma Cristina Insalaco dedicata ad un evento a Giaveno su Harry Potter.
In un box Francesca Rosso ricorda "Lucky", da oggi al cinema Fratelli Marx.

Sul Corriere Torino segnalazioni per la presenza del TorinoFilmLab a Venezia e per la proiezione de "Il vegetale" a Mondovicino.

CronacaQui Torino con un articolo di Gerardo Mirarchi ricorda "Sussurri e grida", stasera a Cinema a Palazzo Reale.
Un box segnala invece "Il vegetale".

Brevi segnalazioni su La Repubblica Torino nella pagina In Città per le rassegne dei cinema Classico e Romano.

martedì 28 agosto 2018

Sabato a Torino anteprima nazionale del film di Abel Ferrara "Piazza Vittorio"

Abel Ferrara
Viene presentato in anteprima nazionale sabato 1 settembre alle 22, nella serata finale di "Cinema a Palazzo Reale", "Piazza Vittorio", il nuovo film del regista americano Abel Ferrara che sarà a Torino per introdurlo, intervistato sul palco dalla giornalista televisiva Elena Sanfilippo. Si tratta di uno sguardo indipendente, firmato da un immigrato americano d’eccezione, sul cuore multietnico di Roma. Già presentato a Venezia, uscirà nelle sale italiane il prossimo 13 settembre.

Nel centro di Roma, piazza Vittorio, la storica piazza ottocentesca di stile umbertino, cuore pulsante del rione Esquilino nella quale già Vittorio De Sica ambientò una delle più incantevoli sequenze di "Ladri di biciclette" (1948), si divide oggi tra bellezza e degrado.
L’occhio del regista newyorkese Abel Ferrara si posa sul fascino del suo antico splendore che oggi ospita un microcosmo di etnie e classi sociali delle più varie, dai divi del cinema ai clochard. Racconta le sue contraddizioni, sintesi amplificata di una realtà nazionale ancora irrisolta. Nato come video-diario d'autore, "Piazza Vittorio" è diventato un documentario e offre una rappresentazione viva di un’umanità sospesa tra accoglienza, paura, integrazione, difficoltà e rifiuto attraverso immagini, volti e storie del passato e del presente.

Le parole di Ferrara: «In questo momento in Italia abbiamo l’opportunità di farci avanti e capire la realtà che stiamo vivendo. Questo è un grande momento. È un grande momento anche negli USA, perché quando si ha qualcuno come Trump, chiunque altro sia contrario a quella mentalità ha l’occasione di fare un passo avanti, che sia attraverso un film o attraverso una conversazione. Puntare la telecamera su quelle persone nel mio stesso quartiere ha cambiato la mia opinione su di loro. Quando ci si pone di fronte ad una persona e ci si apre ad una conversazione si conosce la realtà. Che sia il ragazzo di sedici anni che viene dal Sudan o la donna cinquantenne romana che ha una visione politica fascista, il film tratta di queste persone che desiderano solo migliorare la propria vita. Ciò che mi interessa è cogliere la realtà, svelare ciò che sta dietro, ciò che molti vogliono far apparire come un mistero. Noi abbiamo girato con la trasparenza e la comprensione dell’uomo comune».

L'anteprima chiude un'edizione record di "Cinema a Palazzo Reale". L'iniziativa, organizzata da Distretto Cinema con i Musei Reali, il Museo Nazionale del Cinema, la Regione Piemonte e il Comune di Torino, quest'anno ha contato ancora di più su un pubblico di turisti che ha "sfruttato" la rassegna per godere di un luogo storico nel cuore della città. Presenti tanti turisti francesi, olandesi e anche americani. «Un pubblico che si è mescolato con quello affezionato di Cinema a Palazzo Reale per tutte le 41 serate. Non ci hanno abbandonato neanche a Ferragosto quando, anzi, i numeri in quei giorni sono aumentati» dice il direttore artistico Fulvio Paganin. Soddisfatto delle collaborazioni nate quest'anno che hanno regalato serate speciali, quasi tutte sold out: da quella con il Torino Jazz Festival per la sonorizzazione de "La corazzata Potiomkin" a quella con Lovers Film Festival per la presentazione del nuovo film di Filippo Timi. E, poi, Artissima e Flashback per contaminazioni tra arte e cinema, Lonely Planet con la quale è stata proposta una mini rassegna sul viaggio, il progetto Proibitissimo di Irene Dionisio con film oggetto di censura, la Gam in occasione della mostra "Suggestioni d'Italia", Piemonte Movie per un omaggio a Luigi Tenco. In totale gli spettatori sono stati più di diecimila.

Inizio film ore 22 nel cortile d'onore di Palazzo Reale. Il costo del biglietto intero (laddove non diversamente indicato) è di 6 euro. Ingresso ridotto a 5 euro per universitari, Abbonamento Torino Musei, dipendenti MiBACT e Soci CRAL BBCC “Rino Rossi”. Gli over 65 anni pagano 4 euro.

Domenica 2 settembre le riprese al Valentino di "VR Free"

Riportiamo fedelmente (e volentieri) l'annuncio comparso sulla pagina Facebook dell'Associazione Museo Nazionale del Cinema. Eccolo:

AAA cercasi COMPARSE VOLONTARIE per un pic-nic al Parco del Valentino domenica 2 settembre, dalle ore 16.00, ritrovo davanti al Fluido Valentino.

Cerchiamo comparse tra i 18 e i 35 anni d'età, non sono richieste ulteriori caratteristiche salienti, ma solo la propria unicità e la disponibilità a portare con sé strumenti musicali, giochi, bevande e vettovaglie per un classico pic-nic all'aria aperta.

La produzione offrirà solo ed esclusivamente l'attrezzatura e le competenze tecniche e logistiche.

Gireremo una scena per il film VRFREE (We are free) di Milad Tangshir.

VR FREE rappresenta il primo esperimento in Italia di documentario realizzato interamente con riprese 360 gradi (realtà aumentata) applicate ai luoghi della detenzione e nello specifico presso la Casa Circondariale Lorusso e Cutugno.
Il film esplorerà l'habitat detentivo, la vita quotidiana di alcuni reclusi e le loro proiezioni di desideri verso l'esterno che saranno riportate all'interno: come comparsa potrai fare parte di una festa che mostreremo a chi non può più prenderne parte.

Il progetto VR FREE (We are free) è beneficiario del contributo del bando Under35 Digital Video Contest promosso da Film Commission Torino Piemonte e avrà una sua prima restituzione al Torino Short Film Market di novembre per poi essere terminato in gennaio e presentato dall'Assessore regionale alle Politiche giovanili, Diritto allo studio universitario, Cooperazione decentrata internazionale, Pari Opportunità, Diritti Civili e Immigrazione, Monica Cerutti.
Il film è prodotto da Valentina Noya, Associazione Museo Nazionale del Cinema; direttore di produzione Daniel Coffaro, VR specialist Stefanos Burlati, VR assistant Marta Lombardelli, Live Action footage Jacopo Ficulle, supporto organizzativo Lacumbia Film.

Rassegna stampa di martedì 28 agosto 2018

Tanto cinema su La Stampa Torino: una bella intervista di Mara Dompé a Diego Pascal Panarello, regista del film "The strange sound of happiness" (proposto a maggio al cinema Fratelli Marx), con box sulla casa di produzione - torinese - Stefilm, Francesca Rosso scrive invece dell'ultima settimana di Cinema a Palazzo Reale.

Danila Elsa Morelli su CronacaQui Torino dedica un lungo articolo alla Mostra di Venezia al via domani, ancora una volta diretta dall'ex direttore del Museo del Cinema, Alberto Barbera.
Elena Gagliardi dedica un box a Cinema a Palazzo Reale, spazio anche per una breve su La Finestra sul Cortile in piazza Delpiano.

Paolo Morelli sul Corriere Torino scrive della rassegna Cinema a Palazzo Reale.

Tre appuntamenti di cinema segnalati nella pagina In Città su La Repubblica Torino: "Mud" in originale al Classico, il Festival dell'Estate al cinema Romano e "Un uomo da marciapiede" a Palazzo Reale.

lunedì 27 agosto 2018

La settimana di Cinema a Palazzo Reale tra premi Oscar e l'omaggio a Torino

"La donna della domenica"
Nel Cortile di Palazzo Reale prosegue per tutto agosto “Cinema a Palazzo Reale”, organizzata da Distretto Cinema con i Musei Reali, il Museo Nazionale del Cinema, la Regione Piemonte e il Comune di Torino. Proiezioni sempre alle 22.

Martedì 28. "Un uomo da marciapiede" di J. Schlesinger, basato sull'omonimo romanzo del 1965 di James Leo Herlihy e interpretato da Dustin Hoffman e dall'esordiente Jon Voight nel ruolo dei protagonisti. Vincitore di tre premi Oscar nel 1969, il film segna una tappa fondamentale verso una visione cinematografica disincantata e spietata del mondo delle metropoli americane.
Nel 1994 è stato scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti. Nel 1998 l'American Film Institute l'ha inserito al trentaseiesimo posto della classifica dei migliori cento film statunitensi di tutti i tempi, mentre dieci anni dopo, nella lista aggiornata, è sceso al quarantatreesimo posto. Caratteristica peculiare del film è che Dustin Hoffman, nella versione italiana, è doppiato con un forte accento napoletano da Ferruccio Amendola che, da questo momento, diventerà il suo doppiatore ufficiale.

Mercoledì 29. "Sussurri e grida" di I. Bergman. Realizzato nonostante notevoli difficoltà produttive (il regista dovette impegnare quasi tutti i suoi averi e chiedere agli interpreti principali di coprodurre il film) “Sussurri e grida” è, senza ombra di dubbio, uno dei capolavori bergmaniani. Vincitore del Premio Oscar per la miglior fotografia nel 1973 (la fotografia di Sven Nykvist è essenziale, basandosi su colori molto decisi che rispecchiano anche lo stato emotivo dei personaggi: rosso per il dolore, bianco per l'innocenza, nero per il lutto), Premio Speciale e Premio Miglior film straniero ai David di Donatello 1974.

Giovedì 30. "Le catene della colpa" di J. Tourneur. È considerato dagli storici del cinema uno dei migliori esempi di film noir per la trama contorta e il chiaroscuro delle immagini. Nel 1991 è stato inserito nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti in quanto «culturalmente, storicamente o esteticamente significativo». Nel 1984 il regista Taylor Hackford ne fece un remake "Due vite in gioco"con Jeff Bridges e Rachel Ward.

Venerdì 31. "La donna della domenica" di L. Comencini, per chiudere la rassegna con un omaggio a Torino.
Il lungometraggio è tratto dal fortunato romanzo di Fruttero e Lucentini. Un omicidio maturato nella estiva Torino bene, mette in moto il commissario Santamaria e il suo collega De Palma. Dalla tradizione popolare il proverbio piemontese La cativa lavandera a treuva mai la bun-a pera (La cattiva lavandaia non trova mai la buona pietra), cioè chi non ha voglia di lavorare troverà sempre una ragione; trasversalmente, su questa saggezza popolare, si fonda la soluzione del giallo che si arricchisce, nel frattempo di un altro omicidio, sui quali faranno piena luce i due investigatori. Un cast di attori di qualità completa la buona fattura del film da Marcello Mastroianni a Jean-Louis Trintignant, da Omero Antonutti, Claudio Gora, Lina Volonghi, Tina Lattanzi a Jacqueline Bisset ad Aldo Reggiani e molti altri

UTILITIES
Inizio spettacoli ore 22. Il costo del biglietto intero (laddove non diversamente indicato) è di 6 euro. Ingresso ridotto a 5 euro per universitari, Abbonamento Torino Musei, dipendenti MiBACT e Soci CRAL BBCC “Rino Rossi”. Gli over 65 anni pagano 4 euro. Conveniente la formula dell’abbonamento alla rassegna: la tessera per dieci film costa 40 euro. Ci sono alcune serate speciali con biglietto unico.Chi acquista il biglietto di ingresso ai Musei Reali ha diritto al biglietto ridotto allo spettacolo. Viceversa, il biglietto del film dà diritto all’ingresso ridotto ai Musei Reali (€ 10). Presentando alla Gam il biglietto intero degli spettacoli di Cinema a Palazzo Reale sarà possibile entrare con ingresso ridotto alla mostra, e con i biglietti di ingresso di Palazzo Madama, Mao e Gam si potrà usufruire dell’ingresso ridotto alla rassegna e viceversa.

Film Commission Torino Piemonte e FIP a Venezia 75

Anche quest’anno Film Commission Torino Piemonte sarà presente alla 75a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica - che si svolgerà al Lido di Venezia dal 29 agosto all’8 settembre - per presentare progetti e novità dell'autunno e per accompagnare un documentario scelto nella selezione ufficiale fuori concorso della rassegna.

FCTP e FIP Film Investimenti Piemonte organizzano - lunedì 3 settembre alle ore 12.30, presso l’Italian Pavilion all’Hotel Excelsior - una presentazione delle fasi finali del progetto speciale “Contest Savoia: La serie”: lanciato lo scorso novembre al fine di selezionare la migliore idea per una Serie TV di alto profilo, storicamente ambientata all’epoca della dinastia Savoia, il Contest ha da poco individuato i 10 progetti finalisti, tra i quali si trova il concept vincitore, al quale verrà assegnato il riconoscimento di 50.000,00 €.
Nel corso dell’incontro i vertici di FCTP e FIP presenteranno inoltre agli addetti ai lavori eventi e progetti che la Fondazione metterà in atto nei prossimi mesi, oltre al lancio del nuovo bando della Regione Piemonte dedicato alla produzione audiovisiva, il “Piemonte Film TV Fund”.

Martedì 4 settembre, FCTP accompagna la proiezione di 1938 Diversi, il documentario diretto da Giorgio Treves, prodotto da Tangram Film, con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte - Piemonte Doc Film Fund. A ottant’anni dalla promulgazione delle leggi razziali fasciste il regista racconta cosa comportò per gli ebrei italiani l’attuazione di quelle norme e la persecuzione fascista che ne conseguì, concentrandosi sui sottili meccanismi di persuasione messi in atto dal governo di Benito Mussolini.

Per partecipare alla presentazione di lunedì 3 settembre è necessario scrivere a: info@fip2010.it

"Hotel Transylvania 3" domina il weekend nei cinema torinesi

"Hotel Transylvania 3"
Dominio al box office del fine settimana per "Hotel Transylvania 3", che conclude la tre giorni con il triplo delle presenze del secondo in classifica, "Ant-Man & the Wasp".

Sul podio il film sui pompieri coraggiosi, "Fire Squad", quarto posto per "Come ti divento bella".

Pochissime anteprime ma già nono posto per il film in costume "La ragazza dei tulipani".

CLASSIFICA WEEK-END 24-25-26 AGOSTO 2018

1. HOTEL TRANSYLVANIA 3  6.353 (6.278 in 2d + 75 in 3d) € 42.504
2. ANT-MAN AND THE WASP 2.018 (1.998 in 2d + 20 in 3d) € 12.710
3. FIRE SQUAD - INCUBO DI FUOCO  1.648 € 7.861
4. COME TI DIVENTO BELLA   1.626 € 10.611
5. SHARK - IL PRIMO SQUALO   1.311 € 8.850
6. ESCAPE PLAN 2 - RITORNO ALL'INFERNO   493 € 3.565
7. LA SETTIMA MUSA   399 € 2.922
8. OCEAN'S 8 341 € 2.366
9. LA RAGAZZA DEI TULIPANI   315 € 1.708
10. CRAZY & RICH   252 € 1.406

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di lunedì 27 agosto 2018

La rubrica Gli Appuntamenti a cura di Gabriella Crema su La Repubblica Torino ricorda "Let's get lost" su Chet Baker al Bunker e "Cave of forgotten dreams".

Sul nazionale de La Stampa Tiziana Platzer racconta il docu-film "VR Free (We are free)", ideato da Valentina Noya e Milad Tangshir, le cui riprese partiranno il 2 settembre al Valentino.

Niente da segnalare su La Stampa Torino e Corriere Torino.

CronacaQui Torino il lunedì non è in edicola.

domenica 26 agosto 2018

Ad aprile 2019 torna l'International Film Festival di Rivoli

È stato ufficialmente lanciato il bando per la nuova edizione dell'International Film Festival di Rivoli, che si terrà dall'11 al 14 aprile 2019, organizzato dall'associazione culturale Polbert Cinèma.

Polbert nasce nel 2014 con l’intento di organizzare eventi culturali legati al mondo cinematografico e culturale, presieduta da Simone Poletto.

Con il patrocinio del Comune di Rivoli e quello della Regione Piemonte, l'associazione ha organizzato la prima edizione  dell’International Film Festival di Rivoli (www.filmfestivalrivoli.com): "Tale manifestazione - spiegano gli organizzatori - ha l’ambizione di attirare le attenzioni di artisti affermati o emergenti che intendano proporre opere che si concentrino su due importanti tematiche: il sociale e il no language.
Per la tematica sociale si intende proiettare: documentari, docu-fiction, fiction e film trattanti temi di minoranze di ogni forma. Denunce di abusi su soggetti “deboli” che evidenzino le condizioni di disagio di questi ultimi scaturite da atteggiamenti di bullismo, classismo, sessismo o razzismo.
Per la tematica no language  si intende invece proiettare opere in cui l’  aspetto visivo e musicale sia preponderante rispetto al parlato. Lavori in grado di trasmettere emozioni e messaggi senza l’utilizzo del linguaggio canonico o, se presente, non fondamentale per la comprensione delle trame".

Per l’International Film Festival Rivoli (IFFR) sono arrivati più di 200 cortometraggi: 50 lungometraggi ,10 web series (puntate pilota) e 4 film d’autore . Di tutti questi la Polbert ha selezionato 20 corti, 10 lungometraggi e 5 web series.

"Nel 2018 abbiamo organizzato la seconda edizione dell’International film festival di Rivoli tenutasi il 16, 17, 18 marzo e abbiamo ottenuto il patrocinio del comune di Rivoli e presentato il progetto alla Regione Piemonte".

La kermesse è stata presentata da Martina Pascutti.

Nel 2019 si ripete. "La Polbert cinema si prefigge con questo festival di dare spazio a registi emergenti, spesso indipendenti, che realizzano il lavoro low budget  e toccare temi molto attuali come la violenza sulle donne e discriminazioni di ogni sorta. I temi a cui si possono ispirare i registi sono di dì carattere sociale (vedi bando). Purtroppo il tema scelto è quanto mai ricorrente e attuale e desideriamo con il nostro contributo  dare un forte messaggio di denuncia verso questi modi di pensare e agire negativi. Anche per questo una parte del bando è dedicato ai ragazzi delle scuole e li vede come protagonisti e registi dei lavori. Avranno la possibilità di presentare il lavoro davanti ad altri ragazzi e usare nella maniera che loro ritengono piu appropriata questa possibilità. La nostra intenzione è quella di fare intervenire anche la polizia postale che si occupa di cyber bullismo e di spiegare ai ragazzi il loro modo di agire per combattere questo fenomeno che sta mietendo molte vittime fra i giovani e fargli capire che non sono soli a combattere questa battaglia".

Info: IFFR

Rassegna stampa di domenica 26 agosto 2018

La Repubblica Torino ospita due segnalazioni nella pagina In Città, uno per Cinema a Palazzo Reale e una per il Festival dell'Estate al cinema Romano.

Niente da segnalare su La Stampa Torino e Corriere Torino.

La domenica CronacaQui Torino non è in edicola.

sabato 25 agosto 2018

Rassegna stampa di sabato 25 agosto 2018

Bella pagina firmata Giulia Zonca su La Stampa Torino per presentare il Festival Lusitania dedicato al cinema portoghese.
 Francesca Rosso dedica un articolo a "In the mood for love", stasera a Cinema a Palazzo Reale.

Sul Corriere Torino Fabrizio Dividi racconta la serata di oggi a Palazzo Reale.

Elena Gagliardi su CronacaQui Torino segnala gli ultimi appuntamenti del cinema all'aperto in piazza Delpiano, Gerardo Mirarchi di quelli di Cinema a Palazzo Reale.
Spazio per la consueta pagina di recensioni dei film in sala a cura dell'Agenda del Cinema a Torino.

La Repubblica Torino segnala in un box "In the mood for love" nella pagina In Città.

venerdì 24 agosto 2018

Box Office Torino: primo sempre "Ant-Man & the Wasp"

"Ant-Man & the Wasp"
Primo posto per "Ant-Man & the Wasp" confermato tra i film più visti della settimana al cinema a Torino.

Secondo posto per "Hotel Transylvania 3", terzo per "Shark" davanti a "Ocean's 8" e alla commedia new entry "Come ti divento bella".

CLASSIFICA SETTIMANALE DA VENERDÌ 17 A GIOVEDÌ 23 AGOSTO 2018

1. ANT-MAN AND THE WASP 5.628 (5.505 in 2d + 123 in 3d) € 33.367
2. HOTEL TRANSYLVANIA 3    4.271 (4.251 in 2d + 20 in 3d) € 25.434
3. SHARK - IL PRIMO SQUALO   3.918 (1.856 in 2d + 1.062 in 3d) € 18.238
4. OCEAN'S 8 1.407 € 8.472
5. COME TI DIVENTO BELLA  891 € 5.127
6. FIRE SQUAD - INCUBO DI FUOCO   735 € 3.375
7. DARKEST MINDS   655 € 4.001
8. CRAZY & RICH   526 € 3.097
9. LA VERA STORIA DI OLLI MAKI   471 € 2.444
10. MOST BEAUTIFUL ISLAND 437 € 2.370
11. THE END? - L'INFERNO FUORI 399 € 2.536
12. MORTO STALIN, SE NE FA UN ALTRO   342 € 1.647
13. IL TUO EX NON MUORE MAI   330 € 1.785
14. LAZZARO FELICE  287 € 1.402
15. ESCAPE PLAN 2 - RITORNO ALL'INFERNO   262 € 1.595
16. LA CASA SUL MARE   229 € 1.211
17. HOTEL GAGARIN 226 € 1.219
18. OLTRE LA NOTTE   194 € 949
19. LA SETTIMA MUSA   185 € 1.213
20. THE PARTY 159 € 778

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di venerdì 24 agosto 2018

Gerardo Mirarchi su CronacaQui Torino racconta "Vertigine", questa sera a Cinema a Palazzo Reale.
In un box si ricorda la mostra Soundframes del Museo Nazionale del Cinema.

Due mini-box su La Repubblica Torino nella pagina In Città, uno per Cinema a Palazzo Reale e uno per il Festival dell'Estate al cinema Romano.

Niente da segnalare su La Stampa Torino e Corriere Torino.

giovedì 23 agosto 2018

Rassegna stampa di giovedì 23 agosto 2018

Francesca Rosso su La Stampa Torino dedica un articolo ai film in programma a Cinema a Palazzo Reale in questi giorni.

Sul Corriere Torino Fabrizio Dividi racconta la rassegna di cinema in lingua originale al Classico da stasera.

La pagina In Città di La Repubblica Torino segnala Cinema a Palazzo Reale, il Festival dell'Estate al cinema Romano, la rassegna del Classico e una serata di cinema a Bardonecchia.

Simona Totino su CronacaQui Torino scrive un articolo sulle nuove uscite in sala a fine agosto, mentre a fondo pagina trovano spazio le recensioni dei film a cura dell'Agenda. In due box Elena Gagliardi segnala "Come eravamo" a Palazzo Reale e "The Last Pig" al Gran Paradiso.

Film e novità nei cinema a Torino da giovedì 23 agosto 2018

"Come ti divento bella"
Tutti i film in sala a Torino da giovedì 23 agosto nelle sale di prima e seconda visione (alcuni in sala dal 22).

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono:

HOTEL TRANSYLVANIA 3 (Due Giardini, F.lli Marx, Ideal, Lux, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
COME TI DIVENTO BELLA (Ideal, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
FIRE SQUAD (Lux, Massaua, Reposi, Uci)
ESCAPE PLAN 2 (Ideal, The Space, Uci)
LA SETTIMA MUSA (The Space, Uci)

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.

mercoledì 22 agosto 2018

Rassegna stampa di mercoledì 22 agosto 2018

Doppio Paolo Morelli sul Corriere Torino, con un articolo sul successo delle Teche Rai cittadine e un box su "I vitelloni" a Cinema a Palazzo Reale.

Doppio articolo anche per Francesca Rosso su La Stampa Torino: uno su "Come eravamo", domani a Cinema a Palazzo Reale, l'altro sulla serata di corti lettoni al Polski Kot.

La pagina In Città di La Repubblica Torino segnala "I vitelloni" e il Festival dell'Estate al cinema Romano.

Paginona su CronacaQui Torino con l'intervista ad Alberto Barbera, direttore della Mostra di Venezia, a cura di Simona Totino. Elena Gagliardi ricorda l'appuntamento con "I vitelloni" e la maratona "Mission: Impossible" al The Space.

martedì 21 agosto 2018

La giuria del TOHorror 2018

Per la prima volta dalla sua nascita, il TOHorror Film Fest schiera quest’anno una giuria (quasi) completamente al femminile. A valutare i film selezionati (fra gli oltre 300 visionati provenienti da più di 40 paesi in tutto il mondo) ci sarà un’agguerritissima falange di professioniste del settore, capaci con il loro lavoro di tenere alta la bandiera della cultura cinematografica, letteraria, artistica in Italia – e non solo.

L’annoso compito di eleggere i vincitori dell’edizione 2018 ricadrà dunque su Chiara Pani, redattrice di punta di Nocturno, rivista cult fondata nel 1994, lettura imprescindibile per ogni amante del cinema di genere. Animalista convinta, appassionata di musica goth e new wave, dopo gli esordi su un blog personale e la collaborazione con diverse testate web Chiara Pani scrive per Nocturno dal 2011, oltre a far parte del direttivo del sito web associato.
Troveremo poi Chiara Pellegrini, direttrice del Fish&Chips Film Festival di Torino, festival internazionale di cinema erotico che con il proprio format in pochi anni si è imposto come una delle realtà più innovative e stimolanti nel panorama festivaliero italiano. Dopo aver abbandonato l’ambito delle Relazioni Internazionali, Chiara Pellegrini collabora inoltre con Piemonte Movie gLocal Festival e Psicologia Film Festival.
Terza forza in campo sarà Barbara Baraldi, scrittrice e fumettista con all’attivo diversi romanzi (editi, fra gli altri, da Mondadori, Einaudi, Castelvecchi) pubblicati con successo anche all’estero. Per un breve periodo consulente creativa per la Walt Disney Company, dal 2012 non è certo un nome sconosciuto ai lettori di “Dylan Dog”.
Nella mischia anche Ilaria Dall’Ara, altra penna importante di Nocturno e collaboratrice di molte webzine. Amante di horror e sci-fi fin da bambina, Ilaria Dall’Ara ha eletto a capisaldi della propria orbita cinematografica Carpenter, Cronenberg e Lynch, ma con un occhio di riguardo all’oriente estremo di Sion Sono, Takashi Miike e Park Chan-wook.
Spazio a Milena Tipaldo. Nata ad Annecy, (come in un presagio di ciò che sarebbe venuto) sede di uno dei principali festival internazionali di cinema d’animazione, si è specializzata in Animazione 2D al Centro Sperimentale di Cinematografia di Torino ed è stata una delle realizzatrici di “Psiconautas”, film spagnolo che dopo aver vinto il premio al Miglior Lungometraggio nel 2016 al TOHorror ha continuato imperterrito a mietere successi in giro per il mondo.
In lista anche Giovanna Cassano, scultrice e creatrice di make-up SFX per cinema, televisione, teatro. Formatasi con Michele Guaschino, fra i suoi vari e numerosi contributi artistici annovera la serie tv Rai “Non uccidere”, ideata da Claudio Corbucci, con Miriam Leone e Monica Guerritore.
La giuria potrà contare anche su Silvia Casolari, fondatrice e direttrice artistica del MUFANT, Museo del Fantastico e della Fantascienza di Torino. Laureata in Lettere, specializzata in project management nell’ambito della rigenerazione urbana, dai primi anni 2000 si occupa con l’Associazione Immagina di promuovere progetti, eventi e mostre dedicati alle espressioni e ai linguaggi dell’immaginario fantastico moderno.
Penultima, ma solo in ordine cronologico, Cristiana Astori. Scrittrice e traduttrice, i suoi lavori rendono spesso omaggio all’universo del cinema e sono editi da Elliot e nella collana Il Giallo Mondadori. La sua prima raccolta di racconti horror ha riscosso nel 2006 il plauso dell’autore di culto Joe Lansdale.
A completare la formazione, Alessandra De Stefani, direttrice artistica di AleComics, convention dedicata ai fumetti in grado di richiamare ad Alessandria ospiti di prestigio e migliaia di appassionati ogni anno.

Unica doverosa eccezione “di genere” nel sabba sarà Michele Guaschino, quest’anno coinvolto a più livelli all’interno del festival. Oltre a proseguire la tradizione che lo vede giudice d’eccezione impegnato a eleggere i migliori SFX, Guaschino sarà inoltre il creatore materiale del premio del TOHorror e avrà il compito di chiudere idealmente la manifestazione con la sua esclusiva masterclass sugli effetti speciali del trucco cinematografico, in programma domenica 14 ottobre.

Film in lingua originale a Torino: dove, come, quando

Il piacere della visione di un film in lingua originale (sottotitolato in italiano, ovviamente...) è ormai imprescindibile per l'amante del cinema, che spesso usa questa motivazione per non recarsi in sala, "aspettando" una versione casalinga - pirata o meno - in cui poter apprezzare le voci vere degli attori in scena.

A Torino da qualche anno ormai il benemerito cinema Centrale di via Carlo Alberto dedica (quasi) interamente la sua programmazione ai film "in lingua", e per fortuna il suo esempio - virtuoso e vincente - sta prendendo piede...

Intanto il cinema Massimo, che riaprirà il prossimo 30 agosto: ogni giovedì un film uscito nelle settimane precedenti riproposto in 3 spettacoli in lingua, oltre ai tantissimi proposti dalla programmazione mensile della sala 3, quella dedicata alla cineteca. Speriamo venga confermata una piacevole consuetudine dell'ultima stagione: lo spettacolo delle 18.30/18.45 di sala 1 e/o sala 2 (quelle dei film in prima visione) con la versione in lingua dei film proposti.

In queste settimane di chiusura del Centrale, impegnato in lavori di ristrutturazione, è la sala dei Fratelli Marx quella designata dal gruppo SlowCinema a proporre film in lingua: ogni settimana in modalità e orari diversi, che ci impegneremo a segnalare sull'Agenda con la massima precisione possibile.

Il cinema Classico spesso propone uno spettacolo al giorno dei suoi film in programmazione in lingua, e anche il cineteatro Baretti ha iniziato, sul finire della scorsa stagione, ad avere un momento "in lingua" la domenica sera.

Un'opportunità interessante e unica è data poi dalla sala UCI del Lingotto, che tutti i giovedì sera propone uno spettacolo singolo di uno dei blockbuster usciti nello stesso giorno in lingua. Anche qui, segnaleremo per tempo e con puntualità i vari appuntamenti.

Tutto qui? Per ora sì, ma presto forse aggiungeremo altro alla lista: alcune sale torinesi nel periodo estivo hanno svolto sondaggi online per conoscere le preferenze dei loro spettatori. L'Ambrosio Cinecafé ha raccolto il 93% dei voti per il "sì" a film in lingua originale, mentre domani terminerà su Facebook quello del cinema Romano (al momento, 95% di sì!), del Nazionale e dell'Eliseo.

Per riconquistare il pubblico di cinefili e per far diventare l'esperienza in sala un appuntamento da non mancare, servono anche scelte come queste.

Rassegna stampa di martedì 21 agosto 2018

Tiziana Platzer su La Stampa Torino scrive un interessante articolo su "I Vitelloni" di Fellini, domani sera a Cinema a Palazzo Reale (c'è un box anche sulla serata di oggi).

Fabrizio Dividi per il Corriere Torino analizza due film in programma in questi giorni nel Festival dell'Estate del Cinema Romano, "Oltre la notte" e "Lazzaro felice".

Su CronacaQui Torino un articolo su "Operazione Sottoveste", stasera a Cinema a Palazzo Reale.

Due mini-box su La Repubblica Torino nella pagina In città, uno sul Festival dell'Estate del cinema Romano e l'altro su Cinema a Palazzo Reale.


lunedì 20 agosto 2018

Al Classico una rassegna dedicata a Movies Inspired

Una nuova rassegna in questo finale di estate per gli appassionati di cinema di Torino: da giovedì 23 agosto al Classico tutti i giorni alle ore 22 un titolo dal catalogo di Movies Inspired.

Si comincia con "Che dio ci perdoni", si prosegue con "Holy Motors", "Corpo e anima", "Ippocrate", "Cave of forgotten dreams", "Mud", "Only lovers left alive", "Joe", "Virgin mountain", "El abrazo de la serpiente", "Omicidio al Cairo", "Abracadabra", "Il cittadino illustre" e - ultimo film, in programma il 5 settembre - "1981: Indagine a New York".

Tutto in versione originale, sempre e per tutti a 4,00 euro.

La settimana di Cinema a Palazzo Reale dal 21 al 26 agosto

"I Vitelloni"
Nel Cortile di Palazzo Reale prosegue per tutto agosto “Cinema a Palazzo Reale”, organizzata da Distretto Cinema con i Musei Reali, il Museo Nazionale del Cinema, la Regione Piemonte e il Comune di Torino. Proiezioni sempre alle 22.

Martedì 21, "Operazione sottoveste",  film commedia del 1959 diretto da Blake Edwards, interpretato da Cary Grant e Tony Curtis. Il cast include diversi attori che sono diventati attori televisivi negli anni '60 e '70: Gavin MacLeod di "Love Boat" e "Un equipaggio tutto matto", Marion Ross di "Happy Days" e Dick Sargent di "Vita da strega".  E' inserito nel ciclo "Amore e altre amenità" che propone, all'interno di "Cinema a Palazzo Reale", cinque prospettive possibili per declinare il sentimento e la passione.

Mercoledì 22, "I vitelloni", film del 1953 diretto da Federico Fellini, selezionato tra i 100 film italiani da salvare. Il film è incentrato sulle vicende di un gruppo di cinque giovani: l'intellettuale Leopoldo, il donnaiolo Fausto, il maturo Moraldo, l'infantile Alberto e l'inguaribile giocatore Riccardo. Fu il primo titolo di Fellini distribuito all'estero. Campione di incassi in Argentina, andò bene in Francia e Gran Bretagna e uscì negli Stati Uniti nel novembre 1956. La sceneggiatura - scritta da Fellini, Flaiano e Tullio Pinelli - è stata candidata agli Oscar del 1958. Il lungometraggio fu presentato nella selezione ufficiale della 14ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.
La trama, scritta inizialmente da Ennio Flaiano, era stata concepita per essere ambientata a Pescara. Fellini decise invece per Rimini, sua città natale e anch'essa una città costiera sul Mare Adriatico. Tuttavia le riprese si svolsero tra Firenze, Viterbo, Ostia e Roma.
Curiosità. Il personaggio di Riccardo è interpretato da Riccardo Fellini, fratello del regista. La voce di Fausto, interpretato da Franco Fabrizi, è doppiata da Nino Manfredi. Nell'ultima scena del film la battuta di Moraldo che saluta Guido dal treno è doppiata da Federico Fellini stesso per rimarcare l'elemento autobiografico della sua partenza dalla città natale.
Viene presentato per "Proibitissimo", la ricerca di Irene Dionisio, con la curatela di Viola Invernizzi e la collaborazione di ANMC, Vittorio Sclaverani, con il supporto di Centre d'Art Contemporain Gèneve, Wild Strawberries e Hangar Creatività, Regione Piemonte, sulla censura nel cinema italiano dal Dopoguerra al '98.

Il film più visto a Torino nel fine settimana è "Ant-Man & the Wasp"

"Ant-Man & the Wasp"
Totali ancora bassi per i bglietti venduti nei cinema di Torino (solo 7.897 nell'intero fine settimana): al primo posto della classifica è il film Marvel "Ant-Man & the Wasp", davanti al blockbuster "Shark" e a "Ocean's 8".

Al quarto posto un'altra novità della settimana, "Darkest Minds", mentre entrano in top ten anche "Most beautiful island", "Crazy & Rich" e "The End? L'inferno fuori".

Quinto un recupero di stagione (andato meno bene al botteghino di quanto meritasse), "Morto Stalin se ne fa un altro".

CLASSIFICA WEEK-END 17-18-19 AGOSTO 2018

1. ANT-MAN AND THE WASP 2.595 (2.568 in 2d + 27 in 3d) € 16.556
2. SHARK - IL PRIMO SQUALO   1.419 (842 in 2d + 577 in 3d) € 9.411
3. OCEAN'S 8 825 € 5.162
4. DARKEST MINDS   400 € 2.547
5. MORTO STALIN, SE NE FA UN ALTRO   342 € 1.647
6. MOST BEAUTIFUL ISLAND 291 € 1.627
7. CRAZY & RICH   261 € 1.674
8. THE END? - L'INFERNO FUORI 247 € 1.686
9. IL TUO EX NON MUORE MAI   209 € 1.135
10. PARIGI A PIEDI NUDI   147 € 719

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di lunedì 20 agosto 2018

Sul Corriere Torino bella pagina a firma Fabrizio Dividi, un lungo viaggio nei ricordi di Lorenzo Ventavoli, decano del cinema torinese (e non solo). Una lettura appassionata e interessante.

Niente da segnalare su La Stampa Torino e su La Repubblica Torino.

CronacaQui Torino non esce il lunedì.

domenica 19 agosto 2018

Rassegna stampa di domenica 19 agosto 2018

Articolo a firma Fabrizio Dividi sul Corriere Torino dedicato a Cinema a Palazzo Reale, stasera c'è "Million Dollar Baby" di Clint Eastwood.

Due mini-box su La Repubblica Torino nella pagina Giorno & Notte, uno su "Million Dollar Baby" e uno sul Festival dell'Estate del cinema Romano.

Niente da segnalare su La Stampa Torino.

CronacaQui Torino non è in edicola domenica e lunedì.

sabato 18 agosto 2018

Rassegna stampa di sabato 18 agosto 2018

Su La Repubblica Torino spazio a un articolo sulla serata di Cinema a Palazzo Reale con "L'uccello dalle piume di cristallo", in un box invece la segnalazione di "Come un gatto in tangenziale" in piazza Delpiano.

Adele Palumbo su CronacaQui Torino propone un riassunto dei film del weekend di Cinema a Palazzo Reale, mentre a pagina 35 il consueto spazio alle nostre recensioni dei film in sala (con approfondimento su "Ant-Man & the Wasp").

Sul Corriere Torino Fabrizio Dividi scrive di "Morto Stalin se ne fa un altro", oggi al Festival dell'Estate del cinema Romano.

Niente da segnalare su La Stampa Torino.

venerdì 17 agosto 2018

Box Office Torino: il più visto è ancora "Shark"

"Ant-Man & the Wasp"
Primo posto assoluto per "Shark", che conquista il primo posto grazie all'ottimo risultato della sua versione in 3d.

Secondo posto ottenuto in pochi giorni per il nuovo film Marvel "Ant-Man & the Wasp", nettamente davanti a "Il tuo ex non muore mai".

Spazio in classifica ancora per molti recuperi di stagione e per alcune anteprime di blockbuster in uscita nelle prossime settimane.

CLASSIFICA SETTIMANALE DA VENERDÌ 10 A GIOVEDÌ 16 AGOSTO 2018

1. SHARK - IL PRIMO SQUALO   6.430 (3.888 in 2d + 2.542 in 3d) € 44.067
2. ANT-MAN AND THE WASP 4.467 (4.370 in 2d + 97 in 3d) € 29.281
3. IL TUO EX NON MUORE MAI   2.965 € 14.143
4. OCEAN'S 8 2.316 € 13.939
5. MAMMA MIA! CI RISIAMO   721 € 4.540
6. HEREDITARY - LE RADICI DEL MALE 625 € 3.998
7. SKYSCRAPER   533 € 3.453
8. DARKEST MINDS   471 € 2.877
9. JURASSIC WORLD - IL REGNO DISTRUTTO   342 € 1.940
10. COME TI DIVENTO BELLA   326 € 1.909
11. DARK HALL   326 € 2.087
12. LUIS E GLI ALIENI   267 € 1.671
13. 1945 266 € 1.357
14. THE END? - L'INFERNO FUORI 258 € 1.700
15. MONTPARNASSE - FEMMINILE SINGOLARE   240 € 1.175
16. DOPPIO AMORE   197 € 952
17. BENVENUTO IN GERMANIA!   193 € 1.100
18. NICO, 1988 171 € 824
19. CRAZY & RICH   159 € 1.039
20. RESTA CON ME   150 € 842

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di venerdì 17 agosto 2018

Tanto cinema su La Repubblica Torino: Andrea Lavalle ha una pagina intera da sfruttare: grande spazio per il nuovo film di Vincenzo Badolisani, regista storico de "I ragazzi di Torino sognano Tokyo e vanno a Berlino", ora alle prese con "Il regista"; un articolo è dedicato al set cittadino della fiction Mediaset "Non mentire".
Jacopo Ricca affronta i dati di afflusso a Ferragosto nei musei torinesi: in quello del Cinema da sabato a Ferragosto sono stati venduti oltre 10mila tagliandi, 10.215 per la precisione, con un più 2,5 per cento rispetto al 2017, quando ci si fermò a 9.987 persone.
Nei box si ricorda il Festival dell'Estate al cinema Romano e "La signora di Shanghai" a Cinema a Palazzo Reale.

Due articoli da segnalare sul Corriere Torino: Ilaria Dotta analizza i dati dei musei torinesi, Fabrizio Dividi presenta la serata di corti horror questa sera, venerdì 17, al Polski Kot.

CronacaQui Torino ricorda l'appuntamento di domani sera, in piazza Delpiano, con il film “Come un gatto in tangenziale”.

Niente da segnalare su La Stampa Torino.

giovedì 16 agosto 2018

Film e novità nei cinema a Torino da giovedì 16 agosto 2018

"La vera storia di Olli Maki"
Tutti i film in sala a Torino da giovedì 16 agosto nelle sale di prima e seconda visione (alcuni in sala dal 14, altri dal 15...).

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono:

ANT-MAN & THE WASP (Ideal, Lux, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
LA VERA STORIA DI OLLI MAKI (Classico, Due Giardini)
MOST BEAUTIFUL ISLAND (Due Giardini, F.lli Marx)
THE END? L'INFERNO FUORI (Massaua, Reposi, The Space, Uci)
DARKEST MINDS (Ideal, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
CRAZY & RICH (Reposi, The Space, Uci)

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.

mercoledì 15 agosto 2018

Rassegna stampa di mercoledì 15 agosto 2018

Due begli articoli da segnalare su La Stampa Torino: Miriam Massone approfondisce la chiusura (momentanea?) del bar del Museo del Cinema, Francesca Rosso scrive una pagina intera su "Harry ti presento Sally", domani a Cinema a Palazzo Reale (con anche l'elenco dei buoni motivi per (ri)vederlo).

Box a firma Fabrizio Dividi sul Corriere Torino per "Grand Budapest Hotel", stasera a Cinema a Palazzo Reale.

Su CronacaQui Torino box dedicato a "Harry ti presento Sally" e la nostra rubrica settimanale dedicata alle uscite in sala di oggi a Torino.

Brevissima nota su La Repubblica Torino dedicata a "Grand Budapest Hotel".

martedì 14 agosto 2018

Campagna di crowdfunding per il festival Lusitania

Lo abbiamo iniziato a presentare qualche giorno fa, ma torniamo subito e volentieri a parlare di Lusitania, il nuovo festival cinematografico torinese dedicato al Portogallo in partenza dal prossimo novembre perché è stata avviata sul sito di Produzioni dal Basso una campagna di crowdfunding ad hoc.

Il festival sarà strutturato in 10 proiezioni, suddivise in 3 focus tematici, che avranno luogo tra il 2 e il 5 novembre nella Sala 3 del Cinema Massimo di Torino, inframezzate da una serie di incontri culturali con esperti e ospiti internazionali che approfondiranno vari aspetti della cultura lusitana contemporanea. Lusitania è un progetto del collettivo artistico Sindacato Belleville e del Museo Nazionale del Cinema di Torino.

Per informazioni: Lusitania

Rassegna stampa di martedì 14 agosto 2018

Bella pagina intera su La Stampa Torino, a firma Andrea Parodi, sui 50 anni dalla lavorazione del film "The Italian Job", che portò in centro a Torino mitici inseguimenti a bordo di Mini. Film epocale.
In un box sugli eventi di Ferragosto, "Grand Budapest Hotel" a Palazzo Reale.

Sul Corriere Torino Ilaria Dotta racconta "Anima", mostra di Andrea Blasich a Mondovì, tra arte e cinema d'animazione.

Su La Repubblica Torino Gabriella Crema dedica un articolo agli appuntamenti del ponte di Ferragosto, tra cui Cinema a Palazzo Reale.

Per CronacaQui Torino Adele Palumbo dedica un box alla programma "da Oscar" di Cinema a Palazzo Reale.

lunedì 13 agosto 2018

"Shark" è il film più visto a Torino nel fine settimana

"Shark"
Primo posto assoluto (e sarebbe terza la sua versione in 3d!) per "Shark - Il primo squalo", blockbuster estivo con Jason Statham che sta ridando ossigeno ai cinema italiani in questo agosto.

Secondo posto per l'altra novità di settimana, "Il tuo ex non muore mai".

Quarte e quinte due anteprima di film dal grosso budget in uscita in questi giorni, "Ant-Man & the Wasp" e "Mamma mia! Ci risiamo".

Non entra in top ten con 106 spettatori l'anteprima di "Darkest Minds".

CLASSIFICA WEEK-END 10-11-12 AGOSTO 2018

1. SHARK - IL PRIMO SQUALO   3.519 (2.119 in 2d + 1.400 in d) € 24.993
2. IL TUO EX NON MUORE MAI   1.962 € 9.306
3. OCEAN'S 8 1.326 € 8.112
4. ANT-MAN AND THE WASP 860 (822 in 2d + 38 in 3d) € 6.046
5. MAMMA MIA! CI RISIAMO   721 € 4.540
6. HEREDITARY - LE RADICI DEL MALE 412 € 2.692
7. SKYSCRAPER 360 € 2.383
8. DARK HALL   199 € 1.271
9. JURASSIC WORLD - IL REGNO DISTRUTTO   198 € 1.101
10. DOPPIO AMORE   197 € 952

(Dati Cinetel)

La settimana di Cinema a Palazzo Reale 14-19 agosto

"Harry ti presento Sally"
Nel Cortile di Palazzo Reale prosegue per tutto agosto “Cinema a Palazzo Reale”, organizzata da Distretto Cinema con i Musei Reali, il Museo Nazionale del Cinema, la Regione Piemonte e il Comune di Torino. Proiezioni sempre alle 22.

Previste, questa settimane, due aperture serali straordinarie dei Musei Reali in vista del Ferragosto: un’occasione per visitare la più prestigiosa tra le residenze reali piemontesi e poi assistere al film. Martedì 14 agosto apertura 20-23, mercoledì 15 agosto apertura 21-24.

Martedì 14. "Tre manifesti a Ebbing, Missouri",  il film del 2017 scritto e diretto da Martin McDonagh, con protagonisti Frances McDormand, Woody Harrelson, Sam Rockwell, John Hawkes e Peter Dinklage. Il film è stato proiettato, in anteprima mondiale, in concorso alla 74ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia il 4 settembre 2017 dove ha ricevuto molti applausi. Ha vinto due Premi Oscar 2018: miglior attrice a Frances McDormand  e miglior attore non protagonista a Sam Rockwell.
Apertura serale straordinaria dei Musei Reali dalle 20 alle 23.

Mercoledì 15. "Grand Budapest Hotel" di W. Anderson. Il film è stato richiesto dal pubblico partecipante all'edizione 2017. Scritto, diretto e co-prodotto da Wes Anderson, ispirato alle opere di Stefan Zweig. Il film è stato scelto come film d'apertura della 64ª edizione del Festival internazionale del cinema di Berlino, aggiudicandosi il Gran premio della giuria.
Apertura serale straordinaria dei Musei Reali dalle 21 alle 24.

Giovedì 16. “Harry ti presento Sally” di R. Reiner. Nel 2000 l'American Film Institute lo ha inserito al 23º posto nella classifica delle migliori cento commedie americane di tutti i tempi. Viene presentato per il ciclo "Amore e altre amenità" che, attraverso cinque lungometraggi, racconta l'amore al cinema.

Venerdì 17. “La signora di Shanghai”, film del 1947 diretto da Orson Welles - anche protagonista del film assieme a Rita Hayworth ed Everett Sloane - tratto dal romanzo “L'altalena della morte” o “Se muoio prima di svegliarmi” di Sherwood King.

Sabato 18. “L'uccello dalle piume di cristallo”, film del 1970, il primo diretto da Dario Argento, che dell'opera ha firmato anche soggetto e sceneggiatura, liberamente ispirata al romanzo La statua che urla (The Screaming Mimi) di Fredric Brown.
Il film è il primo episodio della “Trilogia degli animali” diretta dal regista.

Domenica 19. “Million Dollar Baby”, film del 2004 interpretato, diretto e prodotto da Clint Eastwood. Dedicato al mondo della boxe e tratto da un racconto della raccolta Rope Burns di F.X. Toole, il film vede come protagonisti accanto a Clint Eastwood Hilary Swank e Morgan Freeman. Aggiudicandosi quattro dei premi principali (miglior film, miglior regia, miglior attrice protagonista a Hilary Swank e miglior attore non protagonista a Morgan Freeman), il film è stato il protagonista dei premi Oscar 2005.

UTILITIES
Inizio spettacoli ore 22. Il costo del biglietto intero (laddove non diversamente indicato) è di 6 euro. Ingresso ridotto a 5 euro per universitari, Abbonamento Torino Musei, dipendenti MiBACT e Soci CRAL BBCC “Rino Rossi”. Gli over 65 anni pagano 4 euro. Conveniente la formula dell’abbonamento alla rassegna: la tessera per dieci film costa 40 euro. Ci sono alcune serate speciali con biglietto unico.Chi acquista il biglietto di ingresso ai Musei Reali ha diritto al biglietto ridotto allo spettacolo. Viceversa, il biglietto del film dà diritto all’ingresso ridotto ai Musei Reali (€ 10). Presentando alla Gam il biglietto intero degli spettacoli di Cinema a Palazzo Reale sarà possibile entrare con ingresso ridotto alla mostra, e con i biglietti di ingresso di Palazzo Madama, Mao e Gam si potrà usufruire dell’ingresso ridotto alla rassegna e viceversa.

Rassegna stampa di lunedì 13 agosto 2018

Niente da segnalare dalle pagine di Corriere Torino, La Stampa Torino e La Repubblica Torino.

CronacaQui Torino non è in edicola domenica e lunedì.

domenica 12 agosto 2018

Rassegna stampa di domenica 12 agosto 2018

Sulla prima pagina de La Stampa Torino Tiziana Platzer celebra il successo a Locarno di un film passato dal TorinoFilmLab. Negli spettacoli, Francesca Rosso ricorda i prossimi appuntamenti di Cinema a Palazzo Reale.

Nella pagina In Città de La Repubblica Torino due box a tema: uno su "Vacanze romane" stasera a Cinema a Palazzo Reale, uno sul programma odierno di Cinemambiente in Valchiusella.

Il Corriere Torino ospita solo una breve sui risultati del TorinoFilmLab a Locarno.

CronacaQui Torino non è in edicola domenica e lunedì.

sabato 11 agosto 2018

Il TorinoFilmLab vince (di nuovo) il festival di Locarno

Si conclude oggi il Festival del cinema di Locarno, in Svizzera: come già avvenuto nel 2016 con il bulgaro "Godless", anche quest'anno ha vinto un film realizzato grazie al TorinoFilmLab, il singaporese "A Land Imagined" di Yeo Siew Hua.

Il film è stato supportato dal TorinoFilmLab attraverso il TFL Audience Design Fund.

Wang, un solitario operaio edile proveniente dalla Cina, sviluppa un’amicizia virtuale con un misterioso giocatore, ma dopo un po’ scompare nei pressi di un’area di recupero a Singapore. Lok, un detective della polizia, si mette sulle sue tracce.

Online il bando del “Piemonte Film Tv Fund”

È online sul sito della Regione Piemonte, il primo bando del “Piemonte Film Tv Fund”, che mette a disposizione di micro, piccole e medie imprese 1,5 milioni di euro per lo sviluppo di produzioni audiovisive, cinematografiche e televisive sul territorio regionale, afferenti le seguenti categorie: lungometraggio, film tv e serie tv. 

Una misura per favorire l’avvio di progetti e la crescita delle imprese già presenti sul territorio, nonché l’insediamento di nuove attività: le aziende che faranno domanda – entro il 28 settembre - avranno la possibilità di accedere a un contributo a fondo perduto, per un importo massimo per ciascun progetto di 200mila euro.

“Questo bando rappresenta l’avvio vero e proprio di una misura inedita, che include per la prima volta le imprese del settore audiovisivo all’interno dei fondi FESR e dota le aziende del settore, già attive sul nostro territorio o che potranno essere costituite, di uno strumento per essere più competitive – dichiara Antonella Parigi, assessore alla cultura e al turismo della Regione Piemonte - Un risultato importante, e un ulteriore sostegno a un comparto, quello delle produzioni, per la cui crescita siamo fortemente impegnati, nella convinzione che l’industria creativa possa costituire un’importante leva di sviluppo”. 

Il Fondo ha una dotazione complessiva di 4,5 milioni per il triennio 2018-2020, nell’ambito dei fondi FESR all’interno dell’Asse III (Competitività dei sistemi produttivi).   

Per maggiori informazioni: www.regione.piemonte.it/attivitaProduttive/web/fondi-strutturali-por-fesr-2014-2020/bandi-e-finanziamenti/piemonte-film-tv-fund

Rassegna stampa di sabato 11 agosto 2018

Fabrizio Dividi sul Corriere Torino racconta gli ultimi due giorni di Cinemambiente in Valchiusella, con intervista al direttore Gaetano Capizzi.

Su La Stampa Torino Francesca Rosso racconta la serata di Cinema a Palazzo Reale, Tiziana Platzer il programma odierno di Cinemambiente in Valchiusella.

CronacaQui Torino ospita una pagina, a firma Simona Totino, sull'arrivo in città del set della fiction Mediaset "Non Mentire" diretta da Gianluca Maria Tavarelli.
Come di consueto, è presente la pagina di recensioni dei film in sala curata dall'Agenda del Cinema.
Due box sono dedicati a Cinema a Palazzo Reale e a "Il sale della terra" al Bunker.

Due brevi segnalazioni su La Repubblica Torino nella pagina In Città, per Cinemambiente in Valchiusella e per il Festival dell'Estate al cinema Romano.

venerdì 10 agosto 2018

Box Office Torino: "Ocean's 8" primo, ma arriva "Shark"

"Shark"
Ancora una volta al primo posto nella classifica dei film più visti a Torino "Ocean's 8", ma è già secondo dopo solo un giorno di programmazione, e probabile vincitore del fine settimana, il nuovo film con Jason Statham, "Shark".

A seguire "Hereditary" e a "Skyscraper", quinta l'altra novità di settimana, la commedia "Il tuo ex non muore mai".

Tante le pellicole di stagione riproposte in questo periodo e tornate in classifica: al quindicesimo posto c'è addirittura l'ultimo capitolo della saga di "Harry Potter"...

CLASSIFICA SETTIMANALE DA VENERDÌ 3 A GIOVEDÌ 9 AGOSTO 2018

1. OCEAN'S 8 4.442 € 25.946
2. SHARK - IL PRIMO SQUALO  1.656 (1.052 in 2d + 604 in 3d) € 10.968
3. HEREDITARY - LE RADICI DEL MALE 1.394 € 8.715
4. SKYSCRAPER 1.196 € 7.282
5. IL TUO EX NON MUORE MAI   972 € 4.576
6. DARK HALL 799 € 4.779
7. JURASSIC WORLD - IL REGNO DISTRUTTO   471 € 1.967
8. LUIS E GLI ALIENI   370 € 2.122
9. IL SACRIFICIO DEL CERVO SACRO   328 € 1.816
10. LA CASA SUL MARE   289 € 1.601
11. LE ULTIME 24 ORE   263 € 1.612
12. 12 SOLDIERS   214 € 1.222
13. JUMANJI: BENVENUTI NELLA GIUNGLA   207 € 755
14. AMICHE DI SANGUE   172 € 1.002
15. HARRY POTTER E I DONI DELLA MORTE - PARTE 2    165 € 648
16. STRONGER - IO SONO PIU' FORTE 160 € 865
17. LA MELODIE 157 € 745
18. MR. OVE   149 € 701
19. TOGLIMI UN DUBBIO   148 € 810
20. VISAGES VILLAGES 147 € 716

(Dati Cinetel)