lunedì 15 ottobre 2018

"Un paese di Calabria" venerdì 19 all'Ambrosio

Evento speciale in programma venerdi 19 ottobre alle ore 20.00, presso il cinema Ambrosio di Torino: la proiezione del documentario su Riace "Un paese di Calabria".

Presenteranno il film la regista Shu Aiello e Vittorio Sclaverani.
Seguirà il collegamento con il sindaco di Riace, Mimmo Lucano.

Prezzo del biglietto € 3,00

"A star is born" è il film più visto a Torino nel week-end

"A star is born"
Lady Gaga e il suo ruolo in "A star is born" conquistano anche i torinesi: primo posto in classifica davanti al supereroe Marvel "Venom" e al demenziale "Johnny English colpisce ancora".

Buon esordio per "Quasi nemici", quinto, per "The Predator", sesto", e per "Zanna Bianca", settimo.

Altre novità in sala: "Il complicato mondo di Nathalie" registra 815 spettatori, "L'apparizione" 318, "A-X-L" 165 e "1938. Diversi" 102.

CLASSIFICA WEEK-END 12-13-14 OTTOBRE 2018

1 A STAR IS BORN € 41.093 6.274
2 VENOM € 36.553 5.249
3 JOHNNY ENGLISH COLPISCE ANCORA   € 22.070 3.421
4 GLI INCREDIBILI 2   € 21.162 3.274
5 QUASI NEMICI - L'IMPORTANTE E' AVERE RAGIONE   € 10.426 1.823
6 THE PREDATOR € 10.296 1.523
7 ZANNA BIANCA   € 9.989 1.476
8 THE WIFE - VIVERE NELL'OMBRA € 7.899 1.413
9 SMALLFOOT - IL MIO AMICO DELLE NEVI € 7.754 1.243
10 BLACKKKLANSMAN € 7.010 1.119

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di lunedì 15 ottobre 2018

Nella rubrica Appuntamenti La Repubblica Torino ricorda l'incontro al Circolo dei Lettori con Antonio Manzini, autore dei libri su Rocco Schiavone.

Corriere Torino segnala invece brevemente la proiezione in Mediateca RAI del doc di Marco Ferreri "Perché pagare per essere felici!".

Niente da segnalare su La Stampa Torino.

Non esce il lunedì CronacaQui Torino.

Agenda del Cinema di Oggi, lunedì 15 ottobre 2018

IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Doppio appuntamento al cinema Massimo, alle 19 e alle 21 con il Nazra Palestine Short Film Festival, un festival di cortometraggi di autori palestinesi annuale, itinerante e multiculturale, incentrato sulle tematiche della libertà, i diritti umani, la giustizia, con riferimento particolare alla realtà contemporanea in Palestina.
Alle 19 proiezione di una selezione di corti che trattano la tematica di genere, promossa insieme al collettivo "Non una di Meno - Torino", alle 21 si prosegue con la proiezione dei corti vincitori del concorso con ospiti speciali due dei registi premiati.

LE ALTRE PROIEZIONI
Inizia in Mediateca RAI una rassegna sul 1968 con il doc di Marco Ferreri "Perché pagare per essere felici!".
Agnelli ed Esedra propongono il doc "Papa Francesco", nel pomeriggio in Bibliomediateca "Surviving Picasso" di Ivory, al Massimo "Toro Scatenato" di Scorsese, al Blah Blah "La casa dei 1000 corpi" di Rob Zombie.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

domenica 14 ottobre 2018

I vincitori del ToHorror Film Fest 2018

Ecco tutti i premi del ToHorror Film Fest 2018.

MIGLIOR LUNGOMETRAGGIO
ONE CUT OF THE DEAD
Regia: Shinichiro Ueda - Giappone, 2017, 96’
“Per il taglio peculiare nel trattare un argomento non inedito come quello degli zombies, per l’ampio respiro metacinematografico, per la genuina follia e irriverenza e la geniale creatività, per essere una vera e propria dichiarazione d’amore verso il cinema il premio come miglior lungometraggio va a One Cut of the Dead di Shin’ichirô Ueda.”

MENZIONE SPECIALE LUNGOMETRAGGI
TIGERS ARE NOT AFRAID
Regia: Issa López - Messico, 2017, 83’
“Per la delicatezza con cui mette in scena orrore e speranza, contrapponendo a una contemporaneità spietata il sorprendente coraggio dei giovanissimi protagonisti, per l’assenza di retorica e per la creatività nello sfruttare gli archetipi della fiaba, per la passione e la padronanza della tecnica cinematografica con cui rappresenta la morte rimanendo una metafora della vita, la Mensione Speciale lungometraggio va a Tigers are not afraid di Issa López.”

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO
9 STEPS
Regia: Marisa Crespo Abril, Moisés Romera Pérez - Spagna, 2017, 7’
“9 passi, questa è la dimensione fisica della nostra paura che attinge ai fantasmi della nostra infanzia e ancora una volta li rende reali in senso pieno.”

Proiezione accessibile di "Maledetto il giorno che t’ho incontrato" di Carlo Verdone

Dopo le proiezioni accessibili di Short Skin, La La Land e La prima cosa bella presentate la scorsa primavera al cinema Massimo, torna Più Cinema Per Tutti - il ciclo di proiezioni con audio descrizione per ciechi e sottotitoli per sordi - con uno dei film più amati di Carlo Verdone, Maledetto il giorno che t'ho incontrato (Italia 1992, 115’, video, col.), in programma domenica 21 ottobre a Torino, alle ore 20.30 alla Casa del Quartiere di San Salvario, via O. Morgari 14.

Maledetto il giorno che t'ho incontrato racconta la storia di Bernardo, un giornalista romano che lavora a Milano ed è deciso a scrivere una biografia su Jimi Hendrix, convinto che sia stato ucciso. Dallo psicologo incontra una ragazza complessata e preda dei tranquillanti come lui e con lei nasce un'amicizia che, dopo alcuni tira e molla, tra Londra e la Cornovaglia, diventerà amore.

La proiezione è gratuita, aperta a tutti e si inserisce nell’ambito di “Torino verso una città accessibile”,  programma di eventi promosso dalla Città di Torino dedicato al tema del patrimonio e dell’accessibilità culturale universale.

L’iniziativa Più Cinema Per Tutti è sviluppata dall'Associazione Museo Nazionale del Cinema con il sostegno della Compagnia di San Paolo nell'ambito dell'edizione 2016 di Open - Progetti innovativi di Audience Engagement e permette la fruizione cinematografica in sala da parte di persone con deficit della vista o dell’udito (ciechi, ipovedenti, sordi, sordastri e ipoudenti), oltre a facilitare la comprensione da parte del pubblico di origine straniera grazie ai sottotitoli. Sono proiezioni che non intendono essere eventi speciali e “dedicati”, bensì parte integrante della normale programmazione delle sale e rivolte a un pubblico ampio.

Per ulteriori aggiornamenti: https://www.facebook.com/piucinemapertutti/

Rassegna stampa di domenica 14 ottobre 2018

Corriere Torino propone un'intervista di Francesca Angeleri a Dante Ferretti in occasione della mostra "Dante Sal-Mastro", divagazioni sul-reale + Urban Skizzo.
Fabrizio Dividi scrive del nuovo progetto di raccolta di filmini familiari da parte di Superottimisti.
E poi: un box su "Dominion" al Classico e un'intervista di Paolo Morelli ad Antonio Manzini sulla nuova stagione di "Rocco Schiavone".

Su La Repubblica Torino - nella pagina In Città - e su La Stampa Torino solo un box per l'ultimo appuntamento di Musica e Cinema.

La domenica non esce CronacaQui Torino.

Agenda del Cinema di Oggi, domenica 14 ottobre 2018

"La morte legale"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Prima proiezione questa sera al cinema Massimo per il documentario di Silvia Giulietti e Giotto Barbieri, "La morte legale" (Italia 2018, 52’, DCP, col.).
Il restauro del film di Giuliamo Montaldo è l’occasione per raccontare il suo straordinario lavoro. Il regista, infatti, espone le motivazioni di una scelta coraggiosa e rivela l’intero percorso artistico/produttivo. Nel racconto di Montaldo si rivelano i retroscena di un film diventato fondamentale per la storia del cinema italiano e internazionale. Un esempio magistrale di come un capolavoro prenda vita, nonostante le difficoltà.

LE ALTRE PROIEZIONI
Il ToHorror Film Fest chiude oggi con una masterclass sugli effetti speciali e con la proiezione dei cortometraggi.
"Papa Francesco" è oggi all'Esedra (insieme a "1938. Diversi") e all'Agnelli (che propone anche "Hotel Transylvania 3"), "Il maestro di violino" al Baretti, "Mamma mia! Ci risiamo" al Monterosa, "Matti da slegare" al Piccolo Cinema, "The Hateful Eight" di Tarantino al Massimo.
Doppio appuntamento con Soundframes: in Mole "Cronaca di Anna Magdalena Bach", all'Auditorium Rai l'ultimo concerto di Musica e Cinema.
All'Ambrosio seconda serata con l’European Outdoor Film Tour.
Si chiude il convegno su Sherlock Holmes.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

sabato 13 ottobre 2018

L'Archivio della Resistenza organizza una rassegna per "Reportage di guerra"

L'Archivio nazionale cinematografico della Resistenza ha organizzato una rassegna cinematografica inserita nel programma del progetto integrato del Polo del '900, coordinato dalla Fondazione Vera Nocentini, dal titolo "Reportage di guerra".

Il reportage fotografico e cinematografico diventa spesso un’arma e anche un campo di battaglia a se stante; si affianca, per incidenza e persistenza delle tracce lasciate, ad altre forme di reportage di più antica origine, come quello della carta stampata e, in certi casi, le sopravanza. L’iniziativa che qui presentiamo si pone l’obbiettivo di raccontare il reportage di guerra e di sondare il rapporto tra l’occhio del fotoreporter e la macchina fotografica, tra il cinereporter e la camera attraverso una scelta di film di finzione e documentari  e un momento di confronto fra professionisti  di diverse generazioni.

RASSEGNA CINEMATOGRAFICA
ore 18.00 | Polo del ‘900, Palazzo San Celso, Corso Valdocco 4/a – Torino

18/10 - Salvador di Oliver Stone, USA 1986, dur. 123’
Nel 1980 Richard Boyle, un reporter di guerra originario di San Francisco si reca+ in Salvador per realizzare un reportage sulla tremenda guerra civile che sta mietendo migliaia di vittime.
Introduce il film Matteo Pollone (Università di Torino)

25/10 - War Photographer di Christian Frei, Svizzera 2001 , durata 96’, versione originale sottotitoli in italiano
Candidato all’Oscar nel 2002, il film documenta l’attività del fotografo di guerra James Nachtwey nelle regioni calde del Kosovo, della Palestina, dell’Indonesia tra il 1999 e il 2000.
Introduce il film Matteo Pollone (Università di Torino)

31/10 - Restrepo. Inferno in Afghanistan di Tim Hetherington e Sebastian Junger, USA 2010, dur. 93’
Quindici uomini stanziati nell'avamposto chiamato "Restrepo" sono stati ripresi nel corso di diversi mesi dalla coppia di registi, impegnata a filmare e documentare non solo il loro lavoro ma anche il dramma della morte, lo spirito di squadra e le paure di ognuno di loro.

8/11 - Generation Kill, Episodio 1 e 2 – Serie 1, regia di Susanna White ( 4 episodi) e di Simon CellanJones ( 3 episodi), dur. 68’ cad., (HBO, 2008) , versione originale sottotitoli in italiano
Un reporter del magazine Rolling Stones, Ewan Wright, segue il primo battaglione esploratore dei marines durante la guerra irachena del 2003, documentandone le vicissitudini in una serie di articoli pubblicati poi raccolti nel romanzo dal titolo omonimo.
Introduce il film Matteo Pollone (Università di Torino)

Dal 15 ottobre "Una tribù che Danza – La danza in 1 minuto al cinema" a Torino

A ottobre torna a Torino, per il terzo anno consecutivo, Una tribù che Danza – La danza in 1 minuto al cinema, un percorso di sensibilizzazione ai linguaggi plurali e trasversali che incrociano la danza, il video e i new media, a cura di COORPI in collaborazione con l'Associazione AIACE.

A partire dal 15 ottobre, nei cinema Due Giardini, Fratelli Marx e cinema Classico, prima dei film in programmazione, saranno presentati alcuni fra i migliori video de La danza in 1 minuto, contest di video di danza, curato da COORPI, che promuove attraverso un racconto creativo cross-disciplinare (utilizzo del corpo, cinema, musica e nuove tecnologie), una riflessione sui significati della danza nel senso più ampio del termine.

I titoli in programma sono un'antologia del meglio della creatività della videodanza italiana approdata all'ultima edizione del contest, che quest'anno giunge alla sua VIII edizione:

C'est moi - SUSANNA DELLA SALA (Lazio)
Cosmosi - LORENZO PUNTONI / VALENTINA SANSONE (Lazio)
Vis - KORARTE – LAURA ZAGO / GIORGIO TOLLOT / FEDERICO BONI (Veneto)
Untitled - ISABELLA GAFFE' / SALVO LOMBARDO (Emilia-Romagna)
Talking about - MARZIA MEDDI (Lazio)
Little Things - SAMI HOKKANEN (Finlandia)
Inexistencia - LAURA DOMINGO AGÜERO (Cuba)

Una tribù che Danza è un'azione di COORPI nell'ambito di R.I.Si.Co. - Rete interattiva per sistemi coreografici, un progetto triennale per la promozione della cultura della danza e la formazione del pubblico, realizzato da: Cro.me - Cronaca e Memoria dello Spettacolo (Milano), Coorpi (Torino), Perypezye Urbane (Milano).

Rassegna stampa di sabato 13 ottobre 2018

Sul Corriere Torino l'unico articolo di oggi dedicato al cinema dai giornali locali: Fabrizio Dividi scrive della serata-evento in Mole "Project-TO vs Avanguardie".

Per il resto, solo box informativi su La Stampa Torino (per il convegno su Sherlock Holmes e l'evento Projecto-TO) e La Repubblica Torino (su Sherlock Holmes).

CronacaQui Torino ospita la consueta pagina di recensioni dei film in sala del sabato, realizzata da noi dell'Agenda.

Agenda del Cinema di Oggi, sabato 13 ottobre 2018

"Laissez bronzer les cadavres"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Ultima giornata di programmazione per il ToHorror Film Fest, sempre diviso tra cinema Massimo e Blah Blah. In programma "Dhogs" e "Tigers are not afraid", l'atteso "Laissez bronzer les cadavres" e "Dog", incontri, corti e approfondimenti vari.
"Laissez bronzer les cadavres" conferma il talento dei suoi registi, Héléne Cattet e Bruno Forzani. Rhino e la sua banda hanno appena rubato 250kg di lingotti d'oro. Il borgo diroccato presidiato da Luce, artista cinica e dissoluta, sembra un nascondiglio perfetto. Ma non tutto va come previsto. Fra pulp e videoarte, fra Tarantino e Jodorowsky, il noir d'esordio (1971) di Jean-Patrick Manchette muta in un'opera di sontuosa anarchia. Esteticamente perfetta, moralmente spietata, con una sparatoria lunga un film.

LE ALTRE PROIEZIONI
Moving TFF propone "Dustur" di Marco Santarelli.
Serata speciale alla Mole per Soundframes con l'evento Project-TO vs AVANGUARDIE.
All'Esedra "1938. Diversi" e "Papa Francesco", al Baretti il doc di Wenders e "Il maestro di violino", al Monterosa "Mamma mia! Ci risiamo" e "Rudolf alla ricerca della felicità".
Prosegue il convegno su Sherlock Holmes.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

venerdì 12 ottobre 2018

Torna il Goethe Film Forum: tema "Le donne"

"Hannah Arendt"
Le donne hanno appena trovato il coraggio di guardare se stesse e la società con i propri occhi”, scriveva nel 1978 Helke Sander, regista e protagonista del Nuovo cinema tedesco. Da allora sono sempre più numerose e importanti le donne protagoniste nel cinema, non solo come dive di fronte alla macchina da presa ma anche come registe capaci di creare e dirigere film importanti con una straordinaria diversità di temi e linguaggi. Alla più recente produzione delle registe tedesche sono quindi dedicati questo e il prossimo ciclo del Goethe Film Forum.

Apre la rassegna Western, storia di un gruppo di lavoratori tedeschi in trasferta in Bulgaria, trasfigurazione di un classico genere cinematografo, il western, caratterizzato da uno sguardo fortemente maschile. Il film è diretto da Valeska Grisebach, esponente di spicco della Berliner Schule, e prodotto da Maren Ade, produttrice e più affermata regista tedesca del momento grazie al suo Toni Erdmann.
Kirschblüten – Hanami [Ciliegi in fiore], il viaggio di una coppia di anziani coniugi bavaresi attraverso Germania e Giappone, è invece un film formalmente più tradizionale, la cui regista Doris Dorrie è autrice di alcune delle commedie cinematografiche tedesche più riuscite e apprezzate internazionalmente di questi ultimi decenni.
4 Könige [Quattro re] è un originale, rocambolesco e commovente film natalizio ambientato all'interno di una clinica psichiatrica. Opera prima della giovane Theresa von Eltz, ha vinto il premio “Alice nelle città” nella sezione dedicata ai giovani registi della Festa del cinema di Roma.
Hannah Arendt racconta infine uno dei momenti cruciali nella vita di una delle maggiori filosofe tedesche dello scorso secolo: il processo ad Adolf Eichman svoltosi nel 1961 a Gerusalemme. Dopo essere sfuggita allo sterminio nazista la protagonista seguì come giornalista il processo, che divenne poi lo spunto per il suo celebre libro La banalità del male. Eichmann in Gerusalemme. Il film è diretto e intepretato da due protagoniste assolute del cinema tedesco, la regista Margarethe von Trotta e l’attrice Barbara Sukowa, la cui collaborazione ha dato vita a capolavori come Anni di piombo o Rosa Luxemburg.

IL PROGRAMMA

Box Office Torino: sempre "Venom" il film più visto in città

"Venom"
Rimane "Venom" nettamente al comando della classifica dei film più visti a Torino, con quasi il doppio dei biglietti venduti rispetto al secondo posto, occupato da "Gli incredibili 2".

Secondo "The Wife", bene "Imagine".

Gli altri film usciti ieri: "Johnny English colpisce ancora" ha avuto 370 spettatori, "The Predator" 254, "1938. Diversi" 293, "Quasi nemici" 155, "Zanna Bianca" 90, "Il complicato mondo di Nathalie" 78, "L'apparizione" 33 e "A-X-L" 8.

CLASSIFICA SETTIMANALE DA VENERDÌ 5 A GIOVEDÌ 11 OTTOBRE 2018

1 VENOM  € 105.711 16.234
2 GLI INCREDIBILI 2   € 52.630 8.518
3 THE WIFE - VIVERE NELL'OMBRA    € 18.982 3.529
4 BLACKKKLANSMAN   € 18.446 3.128
5 SMALLFOOT - IL MIO AMICO DELLE NEVI   € 15.717 2.524
6 THE NUN - LA VOCAZIONE DEL MALE  € 15.154 2.270
7 TUTTI IN PIEDI   € 14.275 2.574
8 UN AFFARE DI FAMIGLIA  € 10.451 1.851
9 IMAGINE   € 9.605 912
10 LA CASA DEI LIBRI   € 9.047 1.661
11 UN NEMICO CHE TI VUOLE BENE   € 7.155 1.238
12 L'UOMO CHE UCCISE DON CHISCIOTTE  € 6.412 1.115
13 A STAR IS BORN   € 5.903 937
14 PAPA FRANCESCO - UN UOMO DI PAROLA   € 5.486 927
15 TITANIC (RIED.)   € 5.306 610
16 RICCHI DI FANTASIA   € 5.142 923
17 GIRL   € 4.440 802
18 OPERA SENZA AUTORE   € 4.317 821
19 UNA STORIA SENZA NOME   € 3.498 618
20 L'ALBERO DEI FRUTTI SELVATICI   € 2.808 564

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di venerdì 12 ottobre 2018

L'apertura delle pagine di cinema di TorinoSette è affidata, per mano di Daniele Cavalla, all'anteprima de "Il Verdetto" tra cinema e letteratura all'Ambrosio. Spazio anche al ToHorror e molti box (su Luso, sui corsi Aiace, sul Goethe Film Forum...). E molto altro ancora.

Niente da segnalare invece su La Stampa Torino, La Repubblica Torino, Corriere Torino e CronacaQui Torino.

Agenda del Cinema di Oggi, venerdì 12 ottobre 2018

"Pig"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Tanto ToHorror in programma oggi tra cinema Massimo e Blah Blah: da "Pig" dell'acclamato regista iraniano Mani Haghighi a "St. Agatha", dal folle nipponico "One cut of the dead" a "Housewife", senza dimenticare gli incontri, i corti...
"Pig" era in concorso al 68° Festival di Berlino, un’irresistibile commedia macabra che si concede sprazzi onirici, ribalta gli stereotipi di genere e affronta via metafora il tema – sentitissimo – della censura.
Un serial killer sta uccidendo tutti i più importanti registi iraniani. Tutti tranne Hasan, che perciò soffre di un forte complesso di inferiorità. Tra frustrazioni lavorative e private, come se non bastasse diventa lui il primo sospettato degli omicidi.

LE ALTRE PROIEZIONI
Nuovo appuntamento, oggi in Unione Culturale Antonicelli, con la rassegna Bisognava Muoversi dedicata al cinema di Alessandro Tannoia, Armando Ceste e Alberto Signetto.
E poi: il film su "Papa Francesco" di Wenders è al Baretti, da El Barrio per FalkShow c'è "Soul Kitchen", "Due sotto il burqa" è la proposta del Monterosa, "1938. Diversi" quella dell'Esedra, Moving TFF porta "The Bang Bang Club" alla Bibliomediateca.
Al Teatro Gobetti la presentazione del libro "La passione del fare. Massimo Scaglione regista di cultura".
Iniziano oggi le tre giornate dedicate al personaggio di Sherlock Holmes, in occasione del XXXI General Annual Meeting, a cura di Uno Studio In Holmes – The Sherlock Holmes Society of Italy.
All'Ambrosio prima serata con l'European Outdoor Film Tour.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

giovedì 11 ottobre 2018

SoundFrames presenta Project-TO vs AVANGUARDIE e BackTOBach

Proseguono nell’Aula del Tempio della Mole Antonelliana, gli eventi organizzati in occasione della mostra SoundFrames, in programma al Museo Nazionale del Cinema fino al 7 gennaio 2019.

MOLE ANTONELLIANA - SABATO 13 OTTOBRE, ORE 21.00 - AULA DEL TEMPIO
SoundFrames - Project-TO Vs AVANGUARDIE.
Sonorizzazione dal vivo di scene tratte dai capolavori sperimentali degli anni Venti e Trenta

Per l’occasione sarà presentato Project-TO Vs AVANGUARDIE: sonorizzazione dal vivo composta per l’occasione da Riccardo Mazza su scene tratte da capolavori cinematografici sperimentali degli anni Venti e Trenta, scelte e rielaborate in live video da Laura Pol. Nella performance il cinema d'avanguardia è ripreso nel momento in cui, nella sua evoluzione tecnico-espressiva, conquista una sua autonomia artistica e si interroga sui vari aspetti e caratteri del linguaggio filmico, in rapporto ad altri linguaggi artistici come il teatro, le arti figurative, la poesia e la musica e all'interno di una sua individuazione formale.

MOLE ANTONELLIANA - DOMENICA 14 OTTOBRE, ORE 17.00 - AULA DEL TEMPIO
EVENTO SPECIALE
SoundFrames - Museo Nazionale del Cinema e BackTOBach
Cronaca di Anna Magdalena Bach di Jean-Marie Straub
e performance dei Four Bells Clarinet Quartet.

Si inaugura con un evento speciale la collaborazione tra il Museo Nazionale del Cinema e il Festival Festival BackTOBach. L’evento si realizza nell’ambito della grande mostra SoundFrames, in programma al Museo Nazionale del Cinema fino al 7 gennaio 2019.

Per l’occasione, nella splendida cornice della Mole Antonelliana, monumento simbolo di Torino e il cui profilo figura nel logo del Coro Maghini, verrà proiettato il film di Jean-Marie Straub Cronaca di Anna Magdalena Bach (1967), biografia del grande compositore ispirata a un celebre racconto apocrifo in cui figura, nell’inedito ruolo di attore, il celebre clavicembalista Gustav Leonhardt, che fu tra i primi ad affrontare in modo sistematico il repertorio delle Cantate di Bach affidandolo alle registrazioni.

Incornicerà la proiezione un’esibizione dei Four Bells Clarinet Quartet le cui trascrizioni bachiane costituiranno il corrispettivo musicale dell’attualizzazione di Bach tramite il medium moderno del cinema.

"Il saluto" in sala a Torino martedì 16 e mercoledì 17 ottobre

Solo due giorni in sala, martedì 16 e mercoledì 17 ottobre, per il documentario "Il Saluto" di Matt Norman, previsto all'Ambrosio Cinecafé (orari: 15.30 e 22, ingresso a 5 €).

16 ottobre 1968, Città del Messico, Olimpiadi, premiazione della finale dei 200 metri piani maschili. Sul podio salgono gli atleti afroamericani Tommie Smith e John Carlos - medaglia d’oro e di bronzo - e l’australiano Peter Norman medaglia d’argento. Alle note dell’inno americano Smith e Carlos chinano il capo e alzano al cielo il pugno guantato di nero, simbolo del Black Power, per protestare contro la segregazione razziale negli USA e rendere nota al mondo intero la lotta degli afroamericani per l’eguaglianza.
Un segno di protesta eclatante, inimmaginabile, fissato nella storia dell’umanità da una foto divenuta icona del 20° secolo. Una foto che ha fissato per sempre un saluto divenuto gesto di libertà toccante, ineguagliabile. Un gesto lungamente meditato e costato caro ai due atleti afroamericani che – oltre ad essere espulsi dalla federazione di atletica statunitense – vennero perseguitati lungamente e videro le loro vite rovinate.
In quella foto – così forte ed emblematica – si nasconde una storia: quella dell’atleta bianco,  l’australiano Peter Norman, e di come fu decisa e preparata la protesta di Smith e Carlos. Norman, che nella foto quasi scompare oscurato dalla potenza del gesto dei due atleti afroamericani, porta al petto una coccarda identica a quella che portano i due atleti neri: è la coccarda dell’Olympic Project for Human Rights, l’associazione promotrice della clamorosa protesta di Smith e Carlos. Un gesto di condivisione e solidarietà vissuto con impassibile quiete che costerà a Norman – atleta bianco di una nazione in cui la segregazione razziale è altrettanto forte – oblio e carriera, conseguenza di una condanna politica e sportiva che durerà sino alla sua morte. 

Il saluto (Salute) racconta la storia dietro la foto: quella di tre atleti che protestarono dinnanzi al mondo contro la diseguaglianza e l’ingiustizia e della loro amicizia che durò tutta la vita. Un viaggio per rileggere, dal punto di vista dello sport, cosa sono stati gli anni Sessanta, indagando uno dei più momenti più famosi e drammatici della storia delle Olimpiadi. Un documentario che la BBC ha definito “Una delle immagini più sorprendenti del XX secolo."

Diretto dal nipote di Peter Norman, Matt Norman, Il saluto (Salute) è stato accolto in tutto il mondo come un autentico capolavoro, una “storia di sport che andrebbe insegnata a scuola.” come ha scritto La Gazzetta dello Sport. Il racconto di un gesto che costò un prezzo altissimo in termini sportivi e umani a Smith, Carlos e, soprattutto, a Norman “… l’uomo più punito nella storia dell’atletica.” (Il Corriere della Sera). Gli effetti della solidarietà di Norman sono il racconto centrale di Il saluto narrato con partecipazione dall’attore americano Christopher Kirby. Fu grazie al fotografo John Dominis della rivista Life se quello “scatto” ha fermato il tempo, immortalato l’istante e consegnato alla storia dello sport una delle sue immagini più celebri, Dominis ricorda: “… non pensavo fosse un grande evento, mi aspettavo una cerimonia normale, a malapena ho notato cosa stava succedendo quando stavo scattando”. Nessun grido, nessun discorso, solo i corpi raccolti dei tre atleti, in un gesto, un saluto, a rompere l’indifferenza e fermarsi, per sempre, nella memoria collettiva, nella storia. La cerimonia "è effettivamente passata senza molto preavviso nello stadio olimpico", scrisse il corrispondente del New York Times da Città del Messico, Joseph M. Sheehan; tre giorni dopo il gesto di Smith, Carlos e Norman esplode sui quotidiani di tutto il mondo.

All'Ambrosio l'anteprima "Il Verdetto" tra cinema e letteratura

Martedì 16 ottobre 2018 alle ore 20 all'Ambrosio Cinecafè (Corso Vittorio Emanuele II, 52) è in programma l'anteprima del film IL VERDETTO in collaborazione con Einaudi editore.

IL VERDETTO è un film di Richard Eyre con Emma Thompson, Fionn Whitehead, Stanley Tucci, distribuito in Italia dalla Bim Distribuzione, tratto dal romanzo LA BALLATA DI ADAM HENRY (Einaudi, 2014) di Ian McEwan.

Prima della proiezione interverranno Susanna Basso (traduttrice del libro), e Andrea Canobbio (editor responsabile della narrativa straniera Einaudi).

Sinossi. Fiona Maye è un'importante giudice di Londra che gestisce sapientemente numerosi casi di diritto familiare. Il suo lavoro è tutto e il rapporto con il marito Jack è ormai agli sgoccioli. Mentre affronta le difficoltà del suo privato, Fiona si ritrova a dover seguire il caso di Adam, un brillante ragazzo che rifiuta di sottoporsi alla trasfusione di sangue che potrebbe salvargli la vita. A tre mesi dal suo diciottesimo compleanno, Adam è per la legge ancora un bambino. Fiona gli fa visita in ospedale ma non sa che quel incontro sarà decisivo per entrambi.

Arriva a Torino Luso, la prima Mostra Itinerante del Nuovo Cinema Portoghese

ULTIM'ORA 15/10/2018 - ore 11.46 Rimandata a data da definirsi la manifestazione

Per la prima volta in Italia (a Torino sarà al cinema Fratelli Marx dal 15 al 17 ottobre) una rassegna itinerante del nuovo cinema portoghese: Luso propone infatti la circolazione di opere contemporanee e rappresentative della cinematografia lusitana. Il Portogallo sta vivendo un momento di grande attenzione internazionale, ma la cinematografia di questo paese non è ancora stata scoperta dal pubblico italiano.

Luso svelerà quindi una cultura e un cinema per tanti versi ancora sconosciuto ma di grandissimo valore e interesse. I film scelti, diversi ed eterogenei tra di loro, racconteranno il Portogallo di oggi e le storie del passato, attraverso gli sguardi autoriali ed originali dei suoi registi ed interpreti.

Tutti i film saranno in lingua originale con sottotitolati in italiano. Prezzo unico 5 €.


I cinema di Torino in cui vedere "Renzo Piano - L'architetto della luce"

Dal 14 al 17 ottobre arriva in sala con I Wonder Pictures il documentario di Carlos Saura "Renzo Piano: l'architetto della luce".

Quando cresci con l’idea che costruire è un’arte, ogni volta ti sembra di assistere a un miracolo. Così è per Renzo Piano, architetto italiano tra i più celebri al mondo, autore del Centre Pompidou di Parigi, dell’Auditorium Parco della Musica a Roma e degli edifici del New York Times. A raccontare questo genio dell’architettura è un genio del cinema, Carlos Saura, che segue Piano nella progettazione del Centro Botìn a Santander, in Spagna. Il racconto in presa diretta delle fasi della costruzione del Centro diventa presto riflessione sul processo creativo. Per capire che l’arte, sia essa cinema o architettura, non è un atto prevedibile. Spesso è un po’ come guardare al buio: prima di capire ciò che accadrà, bisogna dare il tempo agli occhi di adattarsi.

I cinema di Torino in cui vedere "Renzo Piano - L'architetto della luce":

Eliseo
Romano
Uci Cinemas

Film e novità nei cinema a Torino da giovedì 11 ottobre 2018

"Quasi nemici"
Tutti i film in sala a Torino da giovedì 11 ottobre nelle sale di prima e seconda visione.

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono:

A STAR IS BORN (Ambrosio, Eliseo, F.lli Marx, Ideal, Lux, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
QUASI NEMICI (Nazionale, Uci)
L'APPARIZIONE (Eliseo, Romano)
THE PREDATOR (Ideal, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
ZANNA BIANCA (Greenwich - da venerdì, Massaua, The Space, Uci)
JOHNNY ENGLISH COLPISCE ANCORA (Greenwich, Ideal, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
IL COMPLICATO MONDO DI NATHALIE (Due Giardini, Massimo)
A-X-L (Uci)
1938. DIVERSI (Esedra)

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.

Rassegna stampa di giovedì 11 ottobre 2018

Su La Stampa Torino Silvia Francia annuncia la presentazione - domani sera - di un libro dedicato al regista Massimo Scaglione, mentre Marco Grassi e Marco Zatterin scrivono del convegno su Sherlock Holmes (anche di cinema si parlerà, ovviamente).
In un box la proiezione di "Dopo mezzanotte" di Davide Ferrario oggi in loop alla Mole dalle 9 di mattina a mezzanotte.
Nelle pagine del Nazionale, lungo approfondimento a firma Miriam Massone sul Museo del Cinema "segreto", tutto quanto non è in esposizione ma arricchisce il catalogo della Mole.

Due notizie di cinema nella pagina Gli Imperdibili del Corriere Torino: Fabrizio Dividi racconta "Dopo mezzanotte", Francesca Angeleri il libro dedicato a Massimo Scaglione.
Luca Castelli dedica un articolo al convegno su Sherlock Holmes.

Sarah Martinengo su La Repubblica Torino scrive del convegno su Sherlock Holmes.
Nella pagina In Città box su "Dopo mezzanotte" e sulla presentazione del libro dedicato a Massimo Scaglione (in programma domani).

CronacaQui Torino ospita tutti i giovedì la nostra rubrica sui nuovi film in sala.
Box sono dedicati a "A star is born" in lingua originale all'UCI, e alla presenza di Alain Gomis a Candelo per Movie Tellers.

Agenda del Cinema di Oggi, giovedì 11 ottobre 2018

"Summer of 84"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Seconda giornata di programmazione per il ToHorror Film Fest.
Al cinema Massimo in programma "Boar", le migliori animazioni in concorso, il film fuori concorso "Summer of 84" e "Is that you?". Al Blah Blah incontri su libri e fumetti e il concorso cortometraggi.
"Summer of 84" è un piccolo gioiello di suspense e nostalgia, presentato al Sundance 2018, qui in anteprima italiana. 1984, sobborghi di una cittadina americana. È possibile che il poliziotto locale sia un serial killer? Un gruppetto di teenager passa l'estate a indagare, finendo nei guai. Dai registi di “Turbo Kid”, una nuova puntata nelle atmosfere anni Ottanta, rilette con sincera passione unendo cultura pop (modello “Stranger Things”) a influenze thriller più classiche (“La finestra sul cortile”).

LE ALTRE PROIEZIONI
Secondo appuntamento al Baretti con Crocevia di Sguardi, stasera è in programma il doc "Judgement in Hungary" (ingresso libero).
Ultimo giorno al Greenwich con la rassegna veneziana Controcorrente: in programma "La noche de 12 anos" e "Un giorno all'improvviso", "Mi obra maestra" e "The Mountain", "Sunset" e "Nuestro Tiempo".
Per Il Piccolo Cinema alla Film Commission Enrico Verra presenta il suo "Scemi di guerra", nel pomeriggio in Bibliomediateca "Les Amants Reguliers" di Philippe Garrel, al cinema Massimo Stefano Savona presenta "La strada dei Samouni", al Polski Kot il doc "A German Life".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

mercoledì 10 ottobre 2018

Dal 18 alla GAM "Laura Grisi. Le opere filmiche, 1968-1972"

Giovedi 18 ottobre 2018 alle ore 18.30 alla GAM (Sala 1 GAM, Via Magenta, 31 Torino, piano terra) è in programma l'inaugurazione e presentazione della mostra "Laura Grisi. Le opere filmiche, 1968-1972", a cura di Elena Volpato.

Saranno presenti Brando Quilici, Riccardo Montanaro, Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT, Riccardo Passoni, direttore della GAM, ed Elena Volpato, conservatore della GAM.
Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili.

L’esposizione presenta la filmografia dell’artista recentemente scomparsa. Il quinquennio durante il quale Laura Grisi realizza i suoi film è per l’artista un periodo di grande creatività espressa a contatto con mondi e paesaggi molto diversi da quelli europei e metropolitani che avevano ispirato sino ad allora i suoi Variable Paintings e Neon Paintings, affini, per alcuni aspetti, alle ricerche del gruppo romano di Piazza del Popolo e della Pop Art internazionale.

Durante tutti gli anni sessanta, insieme con Folco Quilici, suo marito, Laura Grisi ha l’occasione di conoscere e studiare territori poco noti, a partire da quello africano, e di poter mettere a confronto la cultura di società tribali di ogni parte del globo. Quei viaggi acuiscono il suo interesse per la natura e le sue leggi, a cui guarda con spirito scientifico ‘galileiano’, animato da un sentimento di meraviglia che le permette di tenere insieme, nel medesimo sguardo, l’osservazione attenta, la poesia del paesaggio e la consapevolezza del senso d’infinitudine che il mondo racchiude.

Il suo interesse si volge in questi anni agli aspetti immateriali, alle forze che agiscono nella natura, plasmandola e alterandone la percezione. L’osservazione della densità dell’aria, della nebbia, di fenomeni quali la rifrazione, la vibrazione della luce, la velocità concentrica dei vortici, i riflessi: sono tutti elementi che trasformano il suo lavoro, nato dalla superficie pittorica, in opere ambientali in cui lo spettatore si trova immerso come in un’esperienza di viaggio.

Le tre opere che la VideotecaGAM presenta al pubblico, insieme con alcuni libri e documenti, costituiscono l’intera filmografia dell’artista, acquisita grazie alla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT.

10 film da vedere a 20 anni, rassegna Aiace al via il 30 ottobre

Il prossimo 30 ottobre prende il via al cinema Massimo la rassegna di Aiace Torino "10 film da vedere a 20 anni".

Qualche anno fa Gianni Volpi, non solo critico di rara intelligenza ma grande “passeur” di cultura cinematografica alle giovani generazioni, pubblicò un libro dal titolo significativo, I film da vedere a vent’anni. Il libro partiva dall’idea che il cinema abbia ancora un suo valore e una sua funzione non esclusivamente spettacolare, soprattutto per quel pubblico di adolescenti o poco più che ormai fruisce il cinema in spazi diversi dalla sala cinematografica. Una generazione per la quale il cinema sembra aver perso quella funzione di veicolo di scoperta del mondo come era stato per quelle precedenti. Ma il cinema ci può ancora aiutare a vivere meglio e accompagnare nel capire ciò che ci sta intorno.

Per questo tra le centinaia di film che Gianni Volpi suggeriva di vedere a vent’anni ne abbiamo scelti 10 che vorremmo aiutassero i più giovani, e non solo, a (ri)scoprire nel cinema la più bella delle finestre aperte sul mondo.

Il primo appuntamento si terrà il 30 ottobre ore 18.00 sala Tre del Cinema Massimo (via Verdi 18) con L'uomo con la macchina da presa di Dziga Vertov (1928). Il film sarà introdotto da Eugenia Gaglianone, esperta di cinema russo. Ingresso gratuito con tessera Aiace.

A cura di Aiace Torino e Sotto18 Film Festival & Campus, in collaborazione con DAMS e Scienze della Comunicazione (Università degli Studi di Torino), Cinema Massimo e RTI Gruppo Mediaset e con il contributo di Comune di Torino, Regione Piemonte, Compagnia di San Paolo, Fondazione Cassa di Risparmio di Torino.


Stefano Savona al cinema Massimo per presentare "La Strada dei Samouni"

"La strada dei Samouni"
Dopo la presentazione al Festival di Cannes, esce nelle sale italiane "La strada dei Samouni", il documentario di Stefano Savona girato a Gaza City: a Torino sarà al cinema Massimo, e la proiezione di giovedì 11 sarà introdotta dal regista in sala.

Questo il calendario delle altre proiezioni a Torino:
Mar 16, h. 20.30/Lun 22, h. 16.00/Mar 23, h. 20.30/Lun 29, h. 18.15/Mar 30, h. 20.30
Ingresso euro 7,50/5,00

Stefano Savona
La strada dei Samouni
(Italia/Francia 2018, 128’, col., v.o. sott.it.)
Nella periferia rurale di Gaza City una piccola comunità di contadini, la famiglia Samouni, si appresta a celebrare un matrimonio, la prima festa dopo la fine della guerra. Amal, Fouad, i loro fratelli e cugini hanno perso i loro parenti, le loro case. Il quartiere adesso è in fase di ricostruzione, si piantano gli ulivi e si lavora ai campi distrutti dai bombardamenti, ma il compito più difficile è un altro: ricostruire le loro memorie.  Alternando sequenze di documentario e di animazione, seguendo il filo dei ricordi, un ritratto di famiglia prima, dopo e durante i tragici avvenimenti che hanno cambiato per sempre le loro vite.

"Non ne parliamo più di questa guerra" di Fredo Valla al Sereno Regis

Lunedì 29 ottobre alle ore 17.30 al Polo del 900 (ingresso libero) è in programma la proiezione del documentario “Non ne parliamo più di questa guerra” di Fredo Valla, un film concerto su disertori, ammutinati, rivolte, fucilazioni sommarie nella Grande Guerra.

Disertori, ammutinati, rivolte e decimazioni nell’esercito italiano durante la Grande Guerra.  Un fenomeno in gran parte taciuto che coinvolse un numero elevato di soldati al fronte. Attraverso vicende di uomini che dissero NO, il film fa affiorare una visione altra del Primo Conflitto Mondiale.

Presentazione a cura di Donatella Sasso (Istituto Salvemini) e Dario Cambiano (Centro Studi Sereno Regis).

Evento realizzato dal Centro Studi Sereno Regis in collaborazione con Istituto di studi storici Gaetano Salvemini, Fondazione Vera Nocentini ed Emergency Infopoint Torino, come evento  collaterale della mostra "100 anni di pace. La costruzione della pace dal  Novecento a oggi". che sarà inaugurata venerdì 2 novembre 2018 alle ore  17.30 al Centro Studi.

Rassegna stampa di mercoledì 10 ottobre 2018

Francesca Rosso su La Stampa Torino presenta la serata con le musiche di Kubrick di questa sera all'Auditorium RAI.
Bernardo Basili Menini racconta invece la storia dell'"ultimo" videonoleggio cittadino, in via Livorno.

Il Corriere Torino parla del ToHorror per mano di Luca Castelli, e in un box della serata Musica e Cinema all'Auditorium RAI per mano di Fabrizio Dividi.

La pagina In Città de La Repubblica Torino propone box dedicati al ToHorror, alla rassegna Musica e Cinema e alla proiezione del pomeriggio di "Amanti perduti".

Su CronacaQui Torino un ricordo, a nove anni dalla scomparsa, di Stefano Benappi.

Agenda del Cinema di Oggi, mercoledì 10 ottobre 2018

"Climax"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Inizia questa sera tra cinema Massimo e Blah Blah l'edizione numero 18 del ToHorror Film Fest, Festival Internazionale di Cinema e Cultura del Fantastico.
Grande apertura con "Climax" di Gaspar Noé nella sala di via Verdi, seguito da "Derelicts" che aprirà il concorso lunghi. Al Blah Blah invece scatta il concorso cortometraggi.
Dopo “Irréversible”, “Enter the Void” e “Love”, "Climax" è il ritorno alla regia di Gaspar Noé, un inferno sulla Terra, un racconto estremo che parla della vita e della morte, condotto a furia di piani-sequenza, che degenera a ritmo di musica elettronica insieme alla strepitosa fotografia di Benoît Debie. Un gruppo di street dancer, una casa isolata, una sangria allucinogena, una festa che si trasforma in un incubo collettivo...

LE ALTRE PROIEZIONI
Terzo giorno al Greenwich per la rassegna di film in anteprima da Venezia, Controcorrente: oggi si comincia con "Nuestro tiempo" e "Mi obra maestra", si prosegue con "Il ragazzo più felice del mondo" di Gipi, "Double vies (Non fiction)" di Olivier Assayas, "What you gonna do when the world's on fire" di Roberto Minervini, "Freres Ennemies", i doc "Why are we creative?" e "Friedkin Uncut".
Al Massimo, oltre al ToHorror, in programma il convegno Un Extreme Desir e "Amanti perduti" di Marcel Carné.
Seconda serata per i concerti di Musica e Cinema, all'Agnelli c'è ancora "Papa Francesco", al Classico proiezione di "Seraphine".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

martedì 9 ottobre 2018

I cinema di Torino in cui vedere "Mirai"

Dal 15 al 17 ottobre arriva in sala anche a Torino l'anime MIRAI di Mamoru Hosoda.

Mirai è un opera del regista de La ragazza che saltava nel tempo e Wolf Children. Il nuovo capolavoro di Mamoru Hosoda ha conquistato la critica di Cannes lo scorso maggio, dove è stato proiettato in anteprima mondiale alla Quinzaine des Réalizateurs 2018.

Protagonista di Mirai è Kun-chan, un bimbo viziato che sente che la sua nuova sorellina, Mirai, gli ha rubato l’amore dei suoi genitori.
Sopraffatto dalle tante esperienze che affronta per la prima volta nella sua vita e dall’invidia che si scatena in lui verso la sorellina, Kun-chan incontrerà una versione più anziana di Mirai proveniente dal… futuro!
E il mondo non sarà più lo stesso, dopo averlo visto attraverso gli occhi di un bambino.

I cinema di Torino in cui vedere "Mirai":

Ambrosio
Ideal
Massaua Cityplex
The Space
Uci Cinemas

Caro Diario, una rassegna al Polo del 900

Dal prossimo 24 ottobre è in programma CARO DIARIO - Dal diario al romanzo, dal film di famiglia al grande schermo, dall’archivio di persona alla rete.

Seminario, lettura scenica e rassegna cinematografica, in programma al Polo del 900: in calendario un seminario, una rassegna cinematografica e una lettura scenica.

Organizza l’Archivio Nazionale Cinema Impresa-Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia, in collaborazione con ISMEL (Istituto per la Memoria e la Cultura del Lavoro, dell’Impresa e dei Diritti Sociali) e Add Editore.

All’incontro interverranno: Stefano Allegrezza, Dimitri Brunetti, Natalia Cangi, Bartolomeo Corsini, Giovanni Ferrero, Davide Ferrario, Pietro Jarre, Alina Marazzi, Gianmario Pilo, Diego Robotti, Andrea Romeo, Sergio Soave, Elena Testa e Sergio Toffetti.

Un incontro per ragionare sugli archivi di persona novecenteschi, pubblici e privati, che costituiscono una fonte privilegiata per lo studio della società contemporanea, ma anche un momento di approfondimento sulla valorizzazione e riuso di questi patrimoni documentari e sulle modalità di autorappresentazione.

PROGRAMMA SEMINARIO


Rassegna stampa di martedì 9 ottobre 2018

Francesca Rosso su La Stampa Torino intervista Giorgio Treves, regista di "1938. Diversi", questa sera al cinema Massimo in anteprima.
Sempre Francesca Rosso scrive un articolo dedicato all'incontro odierno "In acque profonde. I film come esperienza del corpo e della mente".
In un box la serata al Piccolo Cinema con "Totò a colori".

Anche Fabrizio Dividi sul Corriere Torino intervista Giorgio Treves in vista della proiezione di stasera.

Bell'articolo di Elena Gagliardi su CronacaQui Torino dedicato al ToHorror, al via domani sera. In un box la proiezione di "1938. Diversi".

Solo un mini-box nella pagina In Città su La Repubblica Torino, dedicato a "Qualcuno volò sul nido del cuculo", stasera al cinema Massimo.

Agenda del Cinema di Oggi, martedì 9 ottobre 2018

"Sunset"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Seconda giornata per la rassegna Controcorrente, che porta al cinema Greenwich una selezione in anteprima di film dall'ultima Mostra del Cinema di Venezia.
dal pomeriggio si comincia con "Double vies (Non fiction)" di Olivier Assays e "The Mountain", si prosegue con "Sunset - Tramonto" di Laszlo Nemes e "La noche de 12 anos" sulla prigionia di Pepe Mujica, con "Mi Obra Maestra" (e ancora Assayas), con "Freres Ennemies" e "Un giorno all'improvviso" di Ciro D'Emilio.

LE ALTRE PROIEZIONI
Al cinema Massimo con il doc su Basquiat "Boom for real", seguito da "L'uomo con il garofano" di Nikos Tsimas, "Qualcuno volò sul nido del cuculo" di Forman e l'anteprima di "1938 Diversi" alla presenza del regista Giorgio Treves.
Al Baretti "Quando la moglie è in vacanza", al Rough "The Witch", al Piccolo Cinema "Totò a colori", alla Casa del Quartiere Barrito "Se gli oceani muiono moriamo anche noi", nel pomeriggio in Bibliomediateca "Sadismo".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

lunedì 8 ottobre 2018

"Venom" è il film più visto a Torino nel fine settimana

"Venom"
Nuovo arrivato e subito primo in classifica: "Venom", ultimo film dei supereroi Marvel, vince il fine settimana in tutta Italia e anche a Torino.

Secondo posto per "Gli incredibili 2", terzo per Spike Lee e il suo "BlacKKKlansman".

Bene tra i nuovi anche "The Wife", quarto, e "Smallfoot", quinto.

CLASSIFICA WEEK-END 5-6-7 OTTOBRE 2018

1 VENOM  € 75.675 11.156
2 GLI INCREDIBILI 2  € 44.537 7.008
3 BLACKKKLANSMAN  € 14.132 2.312
4 THE WIFE - VIVERE NELL'OMBRA   € 13.926 2.496
5 SMALLFOOT - IL MIO AMICO DELLE NEVI  € 13.777 2.154
6 THE NUN - LA VOCAZIONE DEL MALE  € 11.907 1.723
7 TUTTI IN PIEDI      € 11.529 2.031
8 UN AFFARE DI FAMIGLIA     € 7.987 1.352
9 LA CASA DEI LIBRI   € 6.543 1.178
10 UN NEMICO CHE TI VUOLE BENE   € 5.940 1.002

(Dati Cinetel)

Tre appuntamenti questa settimana con Il Piccolo Cinema

"Scemi di guerra"
Tre appuntamenti in programma questa settimana organizzati da Il Piccolo Cinema.

Si comincia martedì 9 ottobre alle 21.30
al Piccolo Cinema in Via Cavagnolo 7 (tutti gli eventi sono a ingresso gratuito): per il triciclo VHS la proiezione di TOTO' A COLORI di Steno (Italia 1952, 95′).
Primo film girato completamente a colori nella storia del cinema italiano, è un’antologia dei più noti sketch di rivista del grande comico, come il comizio del gangster italoamericano impedito dalla banda del paese o il camuffamento di Totò da burattino. Con la penna di Age e Scarpelli alla sceneggiatura.
In collaborazione con “Concentrica – spettacoli in orbita”.

Giovedì 11 ottobre alle 21 alla Sala Movie  in Via Cagliari 40/E per la rassegna Il Piccolo Cinema alla Film Commission - Viaggio nei mestieri del cinema, proiezione di SCEMI DI GUERRA di Enrico Verra (Italia 2008, 48′).
Nel centenario della Prima Guerra Mondiale, a 40 anni dalla Legge Basaglia, questo film è una rara occasione per comprendere e riflettere su entrambe le questioni, grazie al racconto della Grande Guerra da una prospettiva unica: quella della patologia psichica di cui soffrirono tanti soldati che ne vissero l’orrore.
Sarà presente il regista.

Domenica 14 ottobre alle 18, sempre al Piccolo Cinema e in collaborazione con Robe Da Matti - Settimana della salute mentale, la proiezione di MATTI DA SLEGARE di Marco Bellocchio, Silvano Agosti, Sandro Petraglia, Stefano Rulli (Italia 1975, 140′).
Girato all’interno dell’ospedale psichiatrico di Colorno (Parma), il film rifiuta un ruolo puramente documentaristico, per farsi intervento diretto sulla realtà politica e sociale dell’emarginazione. Spostando l’attenzione al di fuori della teorica «specialistica», ci immerge nella realtà umana del «matto» e nel mondo che gli sta attorno, che lo esclude o lo sfrutta, lo studia o ipocritamente lo commisera. Con aperitivo.

Rassegna stampa di lunedì 8 ottobre 2018

Molto cinema su Corriere Torino: Davide Ferrario presenta la rassegna Bisognava Muoversi, Luca Castelli parla del ritorno in sala di "Imagine", Francesca Angeleri intervista lo scrittore Luca Bianchini, dal cui libro "Nessuno come noi" è stato realizzato un film di cui scrive a fondo pagina Fabrizio Dividi.

Niente da segnalare su La Stampa Torino e La Repubblica Torino.

CronacaQui Torino non è in edicola il lunedì.

Agenda del Cinema di Oggi, lunedì 8 ottobre 2018

"La noche de 12 anos"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Inizia oggi la rassegna Controcorrente, che porta al cinema Greenwich una selezione in anteprima di film dall'ultima Mostra del Cinema di Venezia.
Oggi si comincia con "What you gonna do when the world's on fire" di Roberto Minervini, i doc "Why are we creative?" e "Friedkin Uncut", i film "Un giorno all'improvviso" di Ciro D'Emilio, "La noche de 12 anos" sulla prigionia di Pepe Mujica, "The Mountain" con Jeff Goldblum, "Freres Ennemies" e "Il ragazzo più felice del mondo" di Gipi.

LE ALTRE PROIEZIONI
In Bibliomediateca spazio a "Pollock" di Ed Harris, al cinema Massimo in programma "Il Gattopardo" e in serata l'esordio di Bisognava Muoversi, rassegna dedicata al cinema di Alberto Signetto, Alessandro Tannoia e Armando Ceste.
Al Nazionale anteprima di "Quasi Nemici".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

domenica 7 ottobre 2018

Rassegna stampa di domenica 7 ottobre 2018

Tanto cinema sulle pagine de La Repubblica Torino: Susanna Franchi presenta il ciclo Musica e Cinema, Andrea Lavalle la prima puntata di Transmission di Alberto Campo e l'avvio, domani sera, della rassegna Bisognava Muoversi. In un box la proiezione odierna di Cinema con Bebé.

Grande spazio - a firma Franca Cassine - su La Stampa Torino per Musica e Cinema, mentre Cristina Insalaco scrive di Cinema con Bebé.

Bella pagina di cinema sul Corriere Torino: Luca Castelli intervista Timothy Brock, il maestro che guiderà i concerti Musica e Cinema, mentre Fabrizio Dividi presenta Transmission.

CronacaQui Torino non è in edicola la domenica.

Filmmaker Day, la quarta edizione il prossimo 29 ottobre

Lunedì 29 ottobre, dalle 15.00 a mezzanotte presso il rinnovato cinema Greenwich di via Po a Torino, ritorna la maratona di cinema indipendente con cortometraggi e lungometraggi provenienti da tutto il mondo.

Il Filmmaker Day, giunto alla sua quarta edizione, costituisce un'ulteriore tappa di avvicinamento al Torino Underground Cinefest di marzo.

L'ingresso al pubblico è gratuito.

La programmazione sarà resa nota entro la metà di ottobre sul sito ufficiale www.filmmakerday.com

Organizzano l'evento le associazioni culturali ArtInMovimento e SystemOut.

Agenda del Cinema di Oggi, domenica 7 ottobre 2018

"Pin Cushion"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Ultima giornata al Baretti per la quarta edizione del BIFF British Irish Film Fest: quattro i film in programma, a cominciare da "Pin Cushion" di Deborah Haywood, che ritrae con inedita precisione i turbamenti dell’adolescenza.
A seguire "Maze" (2017), in première italiana, racconta la pianificazione della fuga dalla prigione Her Majesty's Prison Maze, considerata fra le migliori carceri a prova di fuga, data la struttura labirintica che la contraddistingueva.
Poi "My Life Story" (2017) di Julien Temple il film che narra la vita del cantante Graham «Suggs» McPherson, raccontata da lui stesso.
In chiusura origini, ascesa, successo, declino e reunion compresa, di una delle pop band leader degli anni '80: Spandau Ballet con il doc "Soul Boys of the Western World" (2014) di George Hencken, presente in sala.

LE ALTRE PROIEZIONI
Agenda Brasil si chiude al cinema Massimo con "A Historia da eternidade", "Eu, meu pais e os Cariocas" e "La vinganca". In mattinata nella stessa sala per Cinema con Bebé spazio al film "Bebé", in serata in sala 2 per Incanti l'omaggio a Ladislas Starevich.
Per Musica e Cinema all'Auditorium RAI proiezione con esecuzione dal vivo della colonna sonora dei film "One Week" e "Sherlock Jr".
Aiace nel pomeriggio al Blah Blah propone la prima puntata di Transmission con Alberto Campo.
Al Classico il doc "Dominion",

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.