venerdì 6 dicembre 2013

Quattro appuntamenti a dicembre per Il Piccolo Cinema

Quattro incontri e proiezioni a dicembre per IL PICCOLO CINEMA di Torino. Si comincia martedì 10 dicembre alle 21 con THE FIGURINE di Kunle Afolayan, secondo incontro del 'triciclo nollywood'.
Il flm è un thriller che narra la storia di due amici che, mentre prestano servizio in un campo della Natonal Youth Service Corps (programma di servizio civile per neolaureati), trovano una statua mistca in un santuario abbandonato nel cuore della foresta. Uno di loro decide di portare l’artefato a casa propria. Il flm ha ricevuto 10 nominaton e 5 premi, alla African Movie Academy Awards del 2010, tra cui Miglior Film, Heart of Africa, Miglior Fotografa, Migliori Visual Effects.

Venerdì 13 dicembre, ore 21.00, presso +Spazio4 (Via Gaspare Saccarelli 18) è in programma LA PARTITA, web documentario interattivo de Il Piccolo Cinema.

La Partita è un documentario per il web che nasce e si sviluppa nell’ambito di un workshop organizzato dal Piccolo Cinema nel 2013. Nei ritratti eterogenei dei numerosi protagonisti si riconoscono e si delineano storie migratorie, racconti familiari o semplici aneddoti della vita degli adolescenti di un quartiere di periferia, denso di luoghi e anfratti da scoprire. La dimensione fortemente collettiva del lavoro svolto dai quaranta partecipanti al workshop, insieme alla sinergia di competenze, esperienze e riflessioni, propongono un nuovo modo di concepire la regia documentaristica, suggerendo uno sguardo diverso sul mondo che ci circonda.Protagonisti, i giovani giocatori di una squadra di calcio, classe 1999.

CONTAINER 158 di Stefano Liberti e Enrico Parenti è l'appuntamento di martedì 17 dicembre alle 21.00. Anteprima torinese, preceduta dalla presentazione del nuovo rapporto dell’Associazione 21 luglio “Figli dei campi”, seguita dall’incontro con i registi.
Giuseppe si alza ogni mattina e va in giro col furgone a cercare il ferro. Remi è un meccanico senza ofcina: aspeta che qualcuno gli port una macchina da aggiustare. Miriana aspeta invece che nascano le sue due gemelle. Brenda vorrebbe un lavoro ma è senza document: è nata in Italia, ma non ha la nazionalità. Né ha quella del suo paese di origine, il Montenegro, che l’ha “scancellata”, come dice lei. Sasha, Diego, Marta, Cruis vanno a scuola ogni matna. Ma non arrivano mai in tempo: il campo dove vivono è a chilometri di distanza…

Infine, LA STORIA INFINITA di Wolfgang Petersen viene proposto sabato 21 dicembre alle 21.00, il secondo incontro del 'triciclo VHS' che sarà anche la festa di Natale sotto la stella cometa del Piccolo Cinema.
“Lascia perdere… questo libro non è per te!” Inizia così il viaggio di Bastan, un bambino orfano di madre e con un padre dal caratere pratco, un piccolo sognatore. Gli piacciono i libri avventurosi e fantastci e, una mattina in cui tre compagni di scuola lo inseguono per la strada, si rifugia da un libraio che, amabilmente, si fa sotrarre uno splendido, vecchio libro. E’ “La storia che non ha mai fine”. Bastan decide di nascondersi nella softa della scuola, dove passerà un giorno ed una notte (tempestosa), seguendo le avventure di Atreyu, un piccolo quanto coraggioso “Cacciatore del bufalo purpureo”. Atreyu è convocato nella Torre d’avorio dai capi del Regno di Fantàsia ed incaricato di salvare l’imperatrice bambina che, come tutta Fantàsia, sono minacciat dalla inarrestabile avanzata del “Nulla”.

Ingresso gratuito.