martedì 20 novembre 2018

"Non è un pranzo di gala!" alla premiazione de Gli Occhiali di Gandhi

La cerimonia di premiazione della VIII edizione de “Gli occhiali di Gandhi” si svolgerà sabato 1° dicembre 2018 alle ore 16 presso la Sala Valentino 1 del Teatro Nuovo in corso Massimo D’Azeglio 17 a Torino. Al termine della premiazione sarà proiettato il rough cut del film Non è un pranzo di gala, il primo film italiano sulla storia della nonviolenza, realizzato con i giovani attori del Liceo Coreutico Germana Erba.

“Gli occhiali di Gandhi”, il premio alla cinematografia nonviolenta, nato grazie alla attenta direzione del TFF, guarda al cinema come strumento per denunciare la violenza ed educare alla soluzione creativa dei conflitti. «Promuovere la nonviolenza nel cinema – afferma Angela Dogliotti, presidente del centro – aiuta a svelare nuovi mondi possibili, nuove strade per una possibile convivenza pacifica tra le società e tra umanità e natura».
«Per la prima volta il premio “Gli occhiali di Gandhi” sostiene un film che parla di nonviolenza, probabilmente il primo film italiano esplicitamente su questo tema. – dichiara Dario Cambiano, coordinatore del premio per il centro – Con il regista Stefano Grossi è nata l’idea di scrivere un film su chi ha lottato con metodi nonviolenti. E ci ha piacevolmente coinvolti la grande partecipazione emotiva e la ottima preparazione professionale dei giovani attori del Liceo Germana Erba Coreutico e Teatrale».

La premiazione coinciderà con le giornate finali della mostra “100 anni di pace” – in esposizione presso la nostra sede di via Garibaldi, 13 a Torino, fino a domenica 2 dicembre – la prima mostra sulla storia del Novecento visto come un secolo nel quale la nonviolenza ha cercato di costruire un mondo più giusto e meno violento. Permettono la manifestazione, con il loro sostegno, la VII Circoscrizione, la cooperativa Triciclo, Aurea Signa, il prestigioso brand di AURORA e il Liceo Germana Erba, il primo liceo coreutico italiano, nato nel 1995 e diventato negli anni leader nella formazione di giovani danzatori e attori. Grazie alla partecipazione e al sostegno economico del Convitto Nazionale Umberto I, si rinnoverà l’appuntamento con la rassegna dei film vincitori del premio, che si terrà a febbraio 2019.