sabato 19 gennaio 2019

Fish&Chips 2019, giornata 4: il programma completo di domenica 20

"Pure screen"
Ultimo giorno della quarta edizione di Fish&Chips Film Festival, il festival che porta da quattro anni a Torino una selezione accurata dei migliori lunghi e corti di genere erotico, fra anteprime nazionali e internazionali. Anche quest’anno, con 50 FILM IN CONCORSO – 14 lunghi e 36 corti – ha offerto un ampio e variegato panorama sulla cinematografia erotica contemporanea, affiancando alle proiezioni, workshop e incontri per riflettere sul tema della sessualità in tutte le sue forme. Alle ore 21.00, al Cinema Massimo, la PREMIAZIONE dei film vincitori, seguita da un momento di confronto con i registi Poppy Sanchez e Max Kutschenreuter presenti in sala per raccontare e mostrate al pubblico alcuni corti del loro progetto di video educational sessuali espliciti SEX SCHOOL.

Ma il programma di sala va dalle ore 11.00, con la visione uncut dei primi tre capitoli dell’anime UROTSUKIDOJI - LEGEND OF THE OVERFIEND di Hideki Takayama, tratto dall’omonimo manga e universalmente riconosciuto come capostipite del genere tentacle rape, particolarmente diffuso in Giappone. Introdurranno il film il professor Marco Benoît Carbone, autore del libro “Tentacle Erotica. Orrore, Seduzione, Immaginari Pornografici” e le redattrici di “Nocturno” Chiara Pani e Ilaria Dall’Ara.

Rassegna stampa di sabato 19 gennaio 2019

Fabrizio Dividi sul Corriere Torino dedica una pagina all'intervista alla giovane regista di horror Mitzi Peirone, torinese trasferitasi negli States da anni.

Gino Li Veli su La Repubblica Torino intervista Guido Rossi, direttore del Centro di Produzione Rai di Torino.
Nella doppia pagina In Città due box di cinema, uno per il programma di Fish&Chips, l'altro per le iniziative per i bambini del Museo del Cinema.

Su CronacaQui Torino la consueta pagina del sabato con le recensioni dei film in sala a cura dell'Agenda.

Niente da segnalare su La Stampa Torino.

Il Consiglio di Oggi, sabato 19 gennaio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

venerdì 18 gennaio 2019

Fish&Chips 2019, giornata 3: il programma completo di sabato 19

"Fingered"
Anche la terza giornata di Fish&Chips Film Festival - quarta edizione offrirà un ricco calendario di iniziative per avvicinare il pubblico al tema centrale del festival, la sessualità, in modo innovativo. Si inizia alle 11.30 con un momento dedicato all’eco-sessualità, tema al quale il festival ha deciso di guardare quest’anno con un’attenzione particolare. Per l’occasione sarà proiettato il road movie ecologista, fuori concorso, WATER MAKES US WET – AN ECOSEXUAL ADVENTURE di Annie Sprinkle e Beth Stephens, introdotto da Valentine aka Fluida Wolf, attivista femminista. Il legame eco-sessuale con l’acqua viene celebrato negli 80’ di pellicola e trova riscontro nell’illustrazione che rappresenta quest’anno il festival, curata da Elisa Talentino, centrata proprio su questo aspetto. Prima della visione Giulia Mengozzi, assistente alla curatela del PAV- Parco Arte Vivente, proporrà un’introduzione alla mostra WEED PARTY III e, sempre sul rapporto uomo-natura, il corto PTERIDOPHILIA I dell’artista cinese Zheng Bo.

Da non perdere a fine giornata, il WET PARTY di Fish&Chips, che avrà inizio alle ore 00.00 al Bunker: live performance electro-wave-tropicale dei Dadi Etro, dj Gwen Stefaninini e Malormone Crew e dark room, uno spazio libero e di sperimentazione, gestito dalle ragazze di Pornopoetica.

Ma prima, Valentine aka Fluida Wolf terrà il suo WORSKHOP SULL’EIACULAZIONE PER FICHE: un laboratorio teorico e pratico finalizzato alla presa di coscienza condivisa e consapevole del corpo e della sessualità (alle 14.00, Spacenomore - prenotazioni info@fishandchipsfilmfestival.com). Sempre allo Spacenomore, alle 18.00, ci sarà una riflessione, seguita da dibattito, attorno al delicato tema de ‘IL CONSENSO NEL BDSM’, condotta grazie all’intervento di alcuni dei maggiori punti di riferimento locali e non del settore: Alithia Maltese, Serena Calò e Otmi.

Box Office Torino: primo, ancora una volta, "Bohemian Rhapsody"

"Bohemian Rhapsody"
Non cambia nulla in vetta al botteghino torinese: primo sempre "Bohemian Rhapsody", davanti ad "Aquaman" e "Ralph spacca Internet".

"Non ci resta che il crimine" è quarto, "City of lies" settimo.

Fuori classifica: "Maria, regina di Scozia" ha avuto ieri 376 spettatori, "Mia e il leone bianco" 305, "L'agenzia dei bugiardi" 227, "Il mio capolavoro" 96 e "La Douleur" 76.

CLASSIFICA SETTIMANALE DA VENERDÌ 11 A GIOVEDÌ 17 GENNAIO 2019

1 BOHEMIAN RHAPSODY   € 68.166 10.716
2 AQUAMAN   € 52.872 8.079
3 RALPH SPACCA INTERNET   € 44.670 6.957
4 NON CI RESTA CHE IL CRIMINE   € 36.953 5.938
5 VAN GOGH - SULLA SOGLIA DELL'ETERNITA'  € 30.664 5.184
6 VICE - L'UOMO NELL'OMBRA   € 22.289 3.760
7 CITY OF LIES - L'ORA DELLA VERITA'   € 21.453 3.265
8 MOSCHETTIERI DEL RE   € 11.645 1.852
9 BENVENUTI A MARWEN   € 9.658 1.633
10 IO SONO MIA   € 12.423 1.378
11 IL GIOCO DELLE COPPIE   € 7.464 1.333
12 LA BEFANA VIEN DI NOTTE   € 8.658 1.330
13 SUSPIRIA   € 7.929 1.220
14 COLD WAR  € 6.380 1.161
15 ATTENTI AL GORILLA   € 7.227 1.156
16 UNA NOTTE DI 12 ANNI   € 6.304 1.129
17 THE OLD MAN & THE GUN   € 6.151 1.080
18 IL RITORNO DI MARY POPPINS   € 6.968 1.075
19 IL TESTIMONE INVISIBILE   € 5.883 976
20 GLASS   € 6.010 940

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di venerdì 18 gennaio 2019

Su La Stampa Torino recensione del film "Dove bisogna stare" di Daniele Gaglianone a firma Tiziana Platzer, un box ricorda il programma odierno di Fish&Chips.
Su TorinoSette Gloria Guerinoni scrive una pagina sul festival Fish&Chips, Agnese Gazzera sulla serata dedicata a Joris Iven e su quella per Francesco Barilli e poi, come sempre, moltissime altre segnalazioni.

Simona Totino su CronacaQui Torino intervista Elisabetta Cavallotti, protagonista del film "Guardami" di Davide Ferrario e ieri ospite del Fish&Chips Film Festival.

Un mini-box per F&C anche su La Repubblica Torino.

Niente da segnalare sul Corriere Torino.

Il Consiglio di Oggi, venerdì 18 gennaio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

giovedì 17 gennaio 2019

Fish&Chips 2019, giornata 2: il programma completo di venerdì 18

Nel secondo giorno di FISH&CHIPS, il Festival internazionale del Cinema Erotico e del Sessuale in programma fino a domenica 20 gennaio a Torino, entrano sempre più nel vivo i concorsi per decretare i migliori film erotici e pornografici contemporanei, che hanno saputo mostrare le innumerevoli sfaccettature della sessualità, in modo libero, originale e di qualità.

A partire dalle ore 14.30 4 dei lungometraggi in concorso saranno proiettati al Cinema Massimo (programma dettagliato a seguire): la potenza gioiosa e distruttrice dell’adolescenza di WE (Wij) di Rene Eller cede il passo al primo lungometraggio del duo italiano Rosario Gallardo, CUMPER (alle 17). Star di Instagram e della scena LGBTQ di Barcellona la protagonista di SAMANTHA HUDSON, UNA HISTORIA DE SEXO, FE Y ELECTROQUEER di Joan Porcel (alle 19) che parla in modo libero di fede e sessualità, seguito (alle 20.30) da BEDBUGS di Jan Henrik Stahlberg in cui padre e figlio mettono in campo il loro rapporto con il sesso in una riflessione sulla virilità al tempo dei social network. Per la sezione corti, invece, l’appuntamento è alle ore 11.30 al Cinema Massimo, con il Concorso Corti 3: proiezione di 6 film brevi provocatori e incisivi provenienti da tutto il mondo.

Due gli omaggi che il Festival vuole dedicare oggi alle pietre miliari che hanno fatto la storia della produzione cinematografica erotica: alle 19.00 al Blah Blah, in collaborazione con TOHorror Film Fest, OMAGGIO A JOE D’AMATO, maestro indiscusso del b-movie italiano, con la proiezione di una delle sue pellicole più note e crude: ANTROPOPHAGUS. Introduce Davide Pulici, fondatore e vice-caporedattore di “Nocturno”.  A seguire il corto fuori concorso FREELANCER di Francisco Lacerda (2017, Portogallo, 15'), presentato in concorso al TOHorror 2018.

Dalla letteratura allo schermo: "Il Vate"

Nato da un’idea di Kenta Crisà, in collaborazione con Robin Studio e con il Politecnico di Torino, Il Vate è un cortometraggio ispirato alla vita di Gabriele D’Annunzio.

Considerato il profeta del ’900, molte sue riflessioni lasciano il segno ancora oggi. D’Annunzio, personaggio dalla personalità complessa, è riuscito ad abbattere numerosi schemi della sua epoca negando ogni forma di conformismo.
Il cortometraggio si concentra sull’ultimo periodo della sua vita. Siamo nel 1938, D’Annunzio ormai settantenne risponde alla lettera di un ex-ardito ricordando con emozione e dispiacere il periodo in cui credeva possibile il suo sogno di Stato Ideale.

"La nostra sfida più grande sarà ricostruire fedelmente le ambientazioni dell’epoca. La soluzione?Uno spropositato uso della computer grafica: l’obiettivo è raggiungere un perfetto connubio tra letteratura e cinema, rappresentandoli in chiave moderna grazie alle più attuali tecnologie. Sessanta ragazzi, tra professionisti e studenti, sono già al lavoro!".

Info qui

Film e novità nei cinema a Torino da giovedì 17 gennaio 2019

"La Douleur"
Tutti i film in sala a Torino da giovedì 17 gennaio nelle sale di prima e seconda visione.

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono:

LA DOULEUR (Centrale v.o.)
GLASS (Ideal, Lux, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
MARIA, REGINA DI SCOZIA (Eliseo, Ideal, Reposi, Romano, The Space, Uci)
MIA E IL LEONE BIANCO (Ideal, Massaua, The Space, Uci)
L'AGENZIA DEI BUGIARDI (Massaua, Reposi, The Space, Uci)
IL MIO CAPOLAVORO (Greenwich)

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.

Rassegna stampa di giovedì 17 gennaio 2019

Su La Repubblica Torino pagina intera di Andrea Lavalle che intervista Chiara Pellegrini, direttrice del Fish&Chips Film Festival al via oggi.
Carlotta Rocci scrive

Su CronacaQui Torino Claudio Martinelli scrive del progetto di nuovo multisala alle Gru, Danila Elsa Morelli intervista il vice-direttore di F&C, Marco Petrilli.
Un box per la presentazione del libro "Poltrone rosse" a cura dell'AMNC e la consueta rubrica di segnalazioni dei nuovi film in sala a cura dell'Agenda.

Su Corriere Torino un articolo di Chiara Sandrucci sulle polemiche tra il Conservatorio di Torino e la fiction Rai "La compagnia del cigno", un articolo di Davide Ferrario sul suo film "Guardami" oggi a Fish&Chips, festival di cui parla anche Fabrizio Dividi nella sua rubrica Gli Imperdibili.

Spazio per F&C anche su La Stampa Torino: Tiziana Platzer intervista Slavina, videomaker ospite del festival, Giulia Zonca scrive della mostra Ginger&Glamour

Il Consiglio di Oggi, giovedì 17 gennaio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

mercoledì 16 gennaio 2019

Fish&Chips 2019, giornata 1: il programma completo di giovedì 17

"Guardami"
Quarta edizione per Fish&Chips Film Festival, il Festival internazionale del Cinema Erotico e del Sessuale si svolgerà a Torino dal 17 al 20 gennaio, organizzato dall’Associazione Fish&Chips in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema. Il festival è unico nel suo genere in Italia e per quattro giorni farà di Torino un luogo di scoperta e confronto delle innumerevoli tematiche legate alla sessualità, grazie a 70 film tra sezioni competitive e proiezioni speciali, oltre a mostre, laboratori e incontri che vogliono raccontare il sesso e l’erotismo in modo libero e originale.

Giovedì 17 gennaio – giorno 1

Il via ufficiale alla quarta edizione di FISH&CHIPS International Erotic Film Festival avviene con la proiezione inaugurale di giovedì 17 gennaio alle 21.00 nella Sala 1 del Cinema Massimo. Una proiezione speciale che rappresenta la perfetta sintesi dello spirito libero e riflessivo con il quale il Festival stesso vuole avvicinarsi al tema della sessualità, con il film TOUCH ME NOT della regista rumena Adina Pintilie, film vincitore dell’Orso d’Oro alla scorsa Berlinale. Ingresso 7,50 € (ridotto 5 €). Il film sarà nelle sale italiane con I WONDER PICTURES il 14 febbraio.

Paolo Mereghetti al Circolo dei Lettori martedì 22

5 anni. 12 edizioni. Oltre 7000 pagine, 35.000 schede, 60 percorsi tematici, 25.000 voci di indice tematico, 48.000 di attori, 10.000 di registi. Questo è Il Mereghetti in numeri, mitico Dizionario dei film (Baldini+Castoldi) che ritorna per orientarsi in un anno di pellicole, scritto dall’inimitabile Paolo Mereghetti, critico cinematografico e guru per gli appassionati del cinema. La presentazione del volume, il più noto e apprezzato di tutti, enciclopedico nel rigore e nella quantità di dati, efficace, divertente e rapido nella lettura, è al Circolo dei lettori martedì 22 gennaio, ore 18.

L’opera di Mereghetti è arricchita di oltre 4.000 nuove schede, candidandosi come l’unico vero strumento per chi segue il cinema e ne ama le curiosità e le sottili storie nascoste nelle vite dei suoi protagonisti, scoprendo percorsi di lettura e di visione straordinari. Uno strumento unico, completo e imprescindibile, che dal 1993 offre scheda, titolo, provenienza, anno, durata, regia, interpreti, riassunto e analisi critica, accompagnati dal giudizio di valore dei film. Famose sono le stellette, da 1 a un mas-simo di 4. Negli anni hanno collaborato, tra gli altri, Goffredo Fofi, Gianni Amelio, Ro-berto Nepoti, Pier Maria Bocchi, Alberto Pezzotta, Roberto Curti, Filippo Mazzarella, Alessandro Stellino e Carlo Alberto Amadei.

Rassegna stampa di mercoledì 16 gennaio 2019

Su CronacaQui Torino articolo di Gerardo Mirarchi su Manuel Agnelli ospite di Seeyousound, mentre Simona Totino scrive dell'arrivo a Torino della versione-karaoke di "Bohemian Rhapsody".

Su La Stampa Torino due pagine dedicate al cinema: una di Francesca Rosso su "Rice to Love", diretto da Stefano Rogliatti e oggi in anteprima al Massimo; Roberto Pavanello intervista Mattia Donna & La Femme Piège, autori torinesi delle musiche della fiction "Io sono Mia".

Due box per La Repubblica Torino per le proiezioni del doc di Rogliatti e l'omaggio a Wang Bing.

Niente da segnalare sul Corriere Torino.

Il Consiglio di Oggi, mercoledì 16 gennaio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

martedì 15 gennaio 2019

Francesco Barilli al Massimo ospite di Parole&Cinema

Nell’ambito del ciclo Parole&Cinema, rassegna dedicata alla presentazione di libri che affrontano sotto molteplici aspetti la settima arte, l’Associazione Museo Nazionale del Cinema (AMNC) presenta il volume Poltrone rosse e altri racconti di Francesco Barilli edito da Il Foglio Letterario.
Parteciperanno insieme all'autore Francesco Barilli, il critico Fabio Zanello ed Edoardo Peretti curatore di Parole&Cinema; a seguire verrà proiettato il film Prima della rivoluzione di Bernardo Bertolucci, dove Barilli interpreta il ruolo del giovane e arrabbiato protagonista. L'appuntamento è in programma lunedì 21 gennaio alle ore 20,45 presso la sala 3 del Cinema Massimo (Via Verdi 18, Torino), l'ingresso è unico di 4,00 Euro.

È davvero poliedrica la figura di Francesco Barilli: pittore, scenografo, regista (Il profumo della signora in nero e Pensione paura), attore (Prima della rivoluzione, La parmigiana) e sceneggiatore (Chi l’ha vista morire?). “Quello della mia adolescenza è stato un periodo particolare e straordinario. A Parma c'era un cinema minuscolo, che esiste ancora ma è chiuso da anni: il Piccolo Teatro gestito da un prete fantastico, Don Saccani, che era letteralmente pazzo per il cinema. In quel luogo ci potevi trovare Bernardo e Giuseppe Bertolucci, che aveva ancora i pantaloni corti. Noi eravamo gli assidui, i sempre presenti. Don Saccani proponeva delle proiezioni settimanali a tema.
Era fantastico. In sostanza, grazie a lui è come se avessi studiato cinema all'università e ho visto di tutto e di più. Totò, Macario, Stanlio e Ollio e il cinema d'essai. Il ricordo della proiezione di Metropolis è indelebile nella mia memoria così come la scoperta del noir americano che ancora amo.”

Prima della rivoluzione (Italia 1964, 111') è il secondo film di Bernardo Bertolucci e rappresenta anche la sua consacrazione da regista che aveva esordito con Pasolini. Ispirato a La Certosa di Parma di Sthendal, il cui scheletro narrativo è stato trasportato e adattato agli anni in cui ribolliva la disillusione, lo smarrimento e la rabbia giovanile e di cui sono stati mantenuti i nomi dei personaggi, racconta di Fabrizio (Francesco Barilli), giovane di buona famiglia che soffre del suo essere contemporaneamente borghese e comunista. Traumatizzato dalla morte di un amico, si innamora della sofisticata Zia Gina (Adriana Asti), si lega al professore marxista Cesare (il celebre critico Morando Morandini) e trascorre le sue giornate tra aspirazioni rivoluzionarie, disorientamenti intimi e politici, cinefilia e disillusioni.

La proiezione del lungometraggio, in versione restaurata, sarà anche un modo per ricordare e rendere omaggio a un grande autore del cinema che ci ha recentemente lasciato. “Un regista – dichiara Barilli – ha l'obbligo morale di raccontare - facendole vedere - cose che normalmente il pubblico non vede. Noi registi abbiamo l'obbligo morale di non imbrogliare chi paga il biglietto. Vorrei scrivere sui muri W l'arte del cinema!”.

Rassegna stampa di martedì 15 gennaio 2019

Cristina Palazzo su La Repubblica Torino scrive di "Rice to Love" di Stefano Rogliatti, documentario in anteprima assoluta domani sera al Massimo.
Un box per l'anteprima all'Ambrosio di oggi de "La Favorita" e uno per la serata con Daniele Gaglianone e il suo "Dove bisogna stare" al Massimo.

Su La Stampa Torino Tiziana Platzer scrive di "Dove bisogna stare" di Gaglianone, in un box si ricorda l'appuntamento con "La Favorita".
Sul Nazionale intervista di Fulvia Caprara all'esercente torinese Stefano Iacono.

Fabrizio Dividi su Corriere Torino scrive dell'anteprima de "La Favorita" all'Ambrosio.

Niente da segnalare su CronacaQui Torino.

Il Consiglio di Oggi, martedì 15 gennaio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

lunedì 14 gennaio 2019

Nuove masterclass di cinema per l'associazione Babelica

Title Sequences, Film Soundtrack e "I superbrands della settima arte in pillole": sono i titoli delle tre nuove masterclass di cinema organizzate dall'associazione culturale Babelica.

Qui tutte le info: Babelica.

"Bohemian Rhapsody" sempre primo, quarto "Non ci resta che il crimine"

"Non ci resta che il crimine"
Non cambia molto la classifica dei film più visti a Torino nel fine settimana: sempre - nettamente - primo "Bohemian Rhapsody", davanti ad "Aquaman" e "Ralph spacca Internet".

Quarta la migliore novità, "Non ci resta che il crimine", settimo "City of lies", nono "Benvenuti a Marwen".

Fuori classifica: "Attenti al Gorilla" ottiene 943 spettatori, "Una notte di 12 anni" 745.

CLASSIFICA WEEK-END 11-12-13 GENNAIO 2019

1 BOHEMIAN RHAPSODY   € 48.996 7.434
2 AQUAMAN   € 40.032 5.956
3 RALPH SPACCA INTERNET   € 34.929 5.331
4 NON CI RESTA CHE IL CRIMINE   € 27.059 4.228
5 VAN GOGH - SULLA SOGLIA DELL'ETERNITA'   € 23.091 3.772
6 VICE - L'UOMO NELL'OMBRA   € 18.025 2.963
7 CITY OF LIES - L'ORA DELLA VERITA'   € 16.843 2.455
8 MOSCHETTIERI DEL RE   € 9.694 1.520
9 BENVENUTI A MARWEN   € 7.600 1.237
10 LA BEFANA VIEN DI NOTTE   € 7.491 1.137

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di lunedì 14 gennaio 2019

La Repubblica Torino dedica una lunga intervista di Pier Paolo Luciano al presidente di Film Commission Torino Piemonte sull'industria del cinema in regione.

Fabrizio Dividi sul Corriere Torino scrive di "Io sono Mia", fiction su Mia Martini da oggi per 3 giorni al cinema.

Niente da segnalare su La Stampa Torino, CronacaQui Torino non è in edicola il lunedì.


Il Consiglio di Oggi, lunedì 14 gennaio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

domenica 13 gennaio 2019

Rassegna stampa di domenica 13 gennaio 2019

Su La Repubblica Torino Maura Sesia scrive del docufilm "Porta su quello che canta", domani sera al Massimo.
Quattro box informativi sul cinema: per l'ultima giornata di Solitunes, per la rassegna di cinema e arte al Castello di Rivoli, per "Rice to Love" mercoledì al Massimo e per "Te lo dico pianissimo" a Ivrea.

Su La Stampa Torino intervista di Giulia Zonca alla sceneggiatrice Anna Waterhouse, nata a Torino e oggi sceneggiatrice a Hollywood.

Sul Corriere Torino Luca Castelli dedica una pagina intera alla prossima edizione del festival Seeyousound.

La domenica CronacaQui Torino non è in edicola.

Il Consiglio di Oggi, domenica 13 gennaio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

sabato 12 gennaio 2019

"Altra strada e altre storie", un progetto Sità Scoté tra musica e immagini

Un bel progetto, tra musica e cinema e racconto: l'idea è quella di utilizzare la musica per raccontare storie di integrazione nei quartieri di Torino.

A farlo sono Vittorio Randone (22), Giorgio Blanco (22) e Gabriele Druetta (20), che hanno voluto far diventare il tutto uno strumento per aumentare il coinvolgimento sociale, contrastare le discriminazioni e le disuguaglianze.

Sono questi gli obiettivi di Sità Scoté, il progetto ideato dai tre ragazzi e finanziato dal Comune di Torino attraverso il programma AxTO. Il cantautore Bianco ed Eugenio Cesaro, frontman degli Eugenio in Via di Gioia, sono solo una delle sette coppie di musicisti che hanno collaborato per realizzare quello che di fatto è diventato un “album musicale collettivo ad impatto sociale”.

«A noi è stato chiesto di scrivere una canzone che facesse da “cornice” all’intero progetto, che parlasse, quindi, non di una storia in particolare, ma proprio del significato in sé del raccontare storie» spiega Eugenio. «I ragazzi ci hanno fatto incontrare Davide, che oltre al mestiere di libraio (Libreria Therese, corso Belgio 49, ndr) è un vero e proprio cantastorie. Le sue parole e il suo modo di raccontare ci hanno convinti a lavorare al pezzo tutti e tre insieme» aggiunge Bianco.

Per Davide Ferraris è stata l’occasione di raccontare la storia di Abderrahim, un cantastorie immaginario nella piazza di Marrakech: «Ciò che volevo far vedere era il modo in cui un uomo, in mezzo al delirio infernale di una piazza, riusciva a catturare l’attenzione di decine di persone che si sedevano attorno a lui, formando un cerchio, in religioso ascolto di qualcosa di così potentemente ancestrale da ammutolirli tutti, delle storie».

Per l’uscita del brano è stato realizzato un videoclip in cui la protagonista, una bambina di due anni, viene ripresa mentre gioca con un carillon che la porta nel mondo del circo, tra funamboli, trapezisti e domatori di leoni. «Il circo è un esempio di come le storie di vita personali possano unirsi alla performance artistica» commenta Gabriele.

«I libri, intesi come contenitori di storie, permettono di smuovere le persone. Per questo nel video abbiamo voluto inserire due tipi di movimento: quello verso l’alto con la bambina impegnata a costruire una torre con i libri; e quello verso l’orizzonte nel viaggio in macchina di un padre e di suo figlio, immerso nella lettura» spiegano Vittorio e Giorgio.

Dopo il successo del concerto del 14 maggio al Jazz Club, tutti i brani di Sità Scoté, registrati presso lo studio Blumusica, sono usciti sulle principali piattaforme digitali. All’appello mancava solo “Altra strada e altre storie” la canzone scritta da Davide Ferraris, Eugenio Cesaro e Bianco, ora disponibile in freedownload sulla pagina Facebook di Sità Scoté.

Rassegna stampa di sabato 12 gennaio 2019

Sul Corriere Torino lungo articolo di Fabrizio Dividi dedicato al documentario "Portami su quello che canta", dedicato al manicomio di Collegno e in programma lunedì al cinema Massimo.
Sempre Dividi anticipa la rassegna tra cinema e arte in programma da domani al Castello di Rivoli.

Paolo Ferrari su La Stampa Torino presenta il progetto Sità Scoté (7 video musicali che raccontano le periferie torinesi), un articolo racconta il festival Solitunes tra cinema e musica.

Cristina Palazzo intervista per La Repubblica Torino il compositore torinese Mattia Donna, autore delle musiche della fiction "Io sono Mia" e oggi ospite del festival Solitunes.

Su CronacaQui Torino la consueta pagina del sabato con le nostre recensioni dei film in sala e un'intervista di Roberta Scalise a Mattia Donna.

Il Consiglio di Oggi, sabato 12 gennaio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

venerdì 11 gennaio 2019

Box Office Torino: primo "Aquaman", bene "Van Gogh"

"Aquaman"
Podio dominato dai blockbuster, come da tradizione festiva: primo è "Aquaman", staccato non di molto è "Ralph spacca Internet" e "Bohemian Rhapsody".

Bene "Van Gogh", quarto, e "Vice", sesto. "Suspiria" si ferma al nono posto.

Le novità di ieri in sala: "Non ci resta che il crimine" con 448 spettatori, "City of lies" con 255, "Benvenuti a Marwen" con 137, "Una notte di 12 anni" con 110 e "Attenti al Gorilla" con 61.

CLASSIFICA SETTIMANALE DA VENERDÌ 4 A GIOVEDÌ 10 GENNAIO 2019

1 AQUAMAN   € 81.469 12.160
2 RALPH SPACCA INTERNET   € 74.297 11.473
3 BOHEMIAN RHAPSODY   € 59.907 9.531
4 VAN GOGH - SULLA SOGLIA DELL'ETERNITA'   € 41.475 6.987
5 LA BEFANA VIEN DI NOTTE   € 33.176 5.114
6 VICE - L'UOMO NELL'OMBRA   € 26.223 4.360
7 MOSCHETTIERI DEL RE   € 27.523 4.343
8 IL RITORNO DI MARY POPPINS   € 24.126 3.765
9 SUSPIRIA   € 13.956 2.171
10 THE OLD MAN & THE GUN   € 10.110 1.783
11 SPIDER-MAN: UN NUOVO UNIVERSO   € 11.233 1.764
12 IL GIOCO DELLE COPPIE   € 9.505 1.707
13 7 UOMINI A MOLLO   € 9.970 1.686
14 COLD WAR   € 8.441 1.537
15 AMICI COME PRIMA   € 7.783 1.173
16 IL TESTIMONE INVISIBILE   € 6.604 1.096
17 BEN IS BACK   € 4.728 807
18 NELLE TUE MANI   € 4.085 764
19 CAPRI - REVOLUTION   € 4.147 744
20 BUMBLEBEE   € 4.561 702

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di venerdì 11 gennaio 2019

Su TorinoSette Gloria Guerinoni racconta il Fish&Chips Film Festival, Agnese Gazzera anticipa i temi del doc "Portami su quello che canta" (lunedì al Massimo). Spazio anche a tante segnalazioni di cinema, come sempre.
Niente da segnalare su La Stampa Torino.

Andrea Lavalle su La Repubblica Torino dedica una pagina intera alla prossima edizione di Fish&Chips Film Festival.
Un box per "Sulla mia pelle" a CasArcobaleno.

Su CronacaQui Torino solo un box per segnalare l'iniziativa Ciak si Cresce alla parrocchia San Barnaba.

Fabrizio Dividi sul Corriere Torino scrive un lungo articolo su Fish&Chips, Luca Castelli scrive del festival cine-musicale Solitunes.

Il Consiglio di Oggi, venerdì 11 gennaio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

giovedì 10 gennaio 2019

Anteprima de "La Favorita" di Lanthimos all'Ambrosio: tutte le informazioni

"La Favorita"
Anteprima a Torino per LA FAVORITA di Yorgos Lanthimos: appuntamento martedì 15 gennaio, ore 21.00, all'Ambrosio Cinecafè (Corso Vittorio Emanuele II, 52) per uno dei film più attesi di questo inizio di 2019.

Gli spettatori saranno accolti dai rievocatori in costume dell’Associazione Culturale “Le vie del Tempo”. Il film sarà presentato in sala da Elisabetta Ajani, scenografa e costumista, titolare della cattedra di Scenografia del Cinema all’Accademia delle Belle Arti di Torino e dalla Direttrice del Lovers Film Festival Irene Dionisio e dal suo fondatore Giovanni Minerba.

“La favorita” è un film biografico, ispirato a fatti storici realmente accaduti: descrive gli intrighi di corte avvenuti durante il regno della regina Anna nell'Inghilterra del diciottesimo secolo. La pellicola segue le vicende che vanno dall'ascesa della regina Anna al potere in Inghilterra e in Irlanda, dal marzo del 1702 fino al maggio del 1707. Quando Inghilterra e Scozia si unirono, la regina divenne la prima sovrana della Gran Bretagna e fu l'ultima monarca della casata degli Stuarts.
La regina Anna ha un rapporto molto intimo con la sua consigliera, la duchessa Sarah Churchill, ma tutto cambia con l’arrivo della nuova serva Abigail: gli equilibri di potere tra le tre donne verranno stravolti così come i rapporti tra la sovrana e la sua corte. Tra la Stone e la Weisz, prenderà il via una vera e propria battaglia per ottenere l’affetto e il controllo sulla potente reggente.

Uscita cinema giovedì 24 gennaio 2019 distribuito da 20th Century Fox.

La proiezione del film sarà in lingua originale con sottotitoli in italiano.

Il costo del biglietto è di 7,50 euro per il biglietto intero, 5,50 per il ridotto e 5 euro per il ridotto over 60 e per i possessori dell'accredito del Lovers Film Festival – Torino LGBTQI VISIONS.

Dal 17 al 20 gennaio al Massimo torna il Fish&Chips Film Festival

"We"
Quarta edizione per Fish&Chips Film Festival, il Festival internazionale del Cinema Erotico e del Sessuale che si svolgerà al Cinema Massimo di Torino dal 17 al 20 gennaio. Un festival unico nel suo genere in Italia che per quattro giorni farà di Torino un luogo di scoperta e confronto sulle innumerevoli tematiche legate alla sessualità, grazie a 70 film tra sezioni competitive e proiezioni speciali, oltre a mostre, laboratori e incontri che vogliono raccontare il sesso e l’erotismo in modo libero, originale, etico e anche divertente.

“Si può considerare la terra come la propria amante? Si può eiaculare anche senza un pene? Si può fare educazione sessuale con il porno? Fish&Chips Film Festival torna per il quarto anno consecutivo per dare risposta a queste e altre domande, convinti della necessità, oggi più che mai, di dare voce a chi si occupa di erotismo e sessualità, sia attraverso il cinema che con altri mezzi, artistici e non.” dichiara Chiara Pellegrini, direttrice artistica del festival “Un’edizione che si arricchisce di nuovi temi e collaborazioni, per un festival che, come l’acqua che scorre, è difficile da costringere tra gli argini, e che vuole sgorgare gaudente e travolgervi con un’ondata di piacere, ma anche di riflessione.”

“Sono quattro anni di Fish&Chips Film Festival e con proiezioni, dibattiti, incontri, laboratori, feste raccontiamo, descriviamo e viviamo l'erotismo, la pornografia e la sessualità in un periodo storico in cui si assiste al preoccupante ritorno di antichi oscurantismi e all'appiattimento dell'offerta culturale, che fanno mal sperare per il futuro.” afferma Marco Petrilli, vicedirettore “Quattro anni per condividere un messaggio di libertà, coraggio e indipendenza che, ancora una volta, anche nel 2019, dalle sale del Cinema Massimo si diffonderà per tutti i luoghi del festival. E non solo.”

Film e novità nei cinema a Torino da giovedì 10 gennaio 2019

"Benvenuti a Marwenn"
Tutti i film in sala a Torino da giovedì 10 gennaio nelle sale di prima e seconda visione.

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono:

UNA NOTTE DI 12 ANNI (Classico)
BENVENUTI A MARWEN (Eliseo, Ideal, Reposi, The Space, Uci)
CITY OF LIES - L'ORA DELLA VERITA' (Greenwich, Ideal, The Space, Uci)
NON CI RESTA CHE IL CRIMINE (Due Giardini, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
ATTENTI AL GORILLA (Ideal, Massaua, Reposi, The Space, Uci)

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.

Rassegna stampa di giovedì 10 gennaio 2019

Sul Corriere Torino Fabrizio Dividi scrive nella rubrica Gli Imperdibili scrive di due proiezioni offerte da Aiace ai suoi iscritti, "La Promesse" dei Dardenne e "Dove bisogna stare" di Daniele Gaglianone.

Su CronacaQui Torino si parla del festival cine-musicale Solitunes e c'è spazio per la nostra rubrica del giovedì dedicata ai nuovi film in sala.

Andrea Lavalle su La Repubblica Torino scrive di Solitunes.

Su La Stampa Torino solo un box per la proiezione al Massimo di "In guerra" con Vincent Lindon.

Il Consiglio di Oggi, giovedì 10 gennaio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

mercoledì 9 gennaio 2019

Rassegna stampa di mercoledì 9 gennaio 2019

La Repubblica Torino ospita un'intervista tra cinema e teatro di Maura Sesia e Vincenzo Salemme.
Due i box informativi, per gli omaggi a Marilyn e a Wang Bing del cinema Massimo.

Su La Stampa Torino un box ricorda l'omaggio a Wang Bing del Massimo.

Simona Totino per CronacaQui Torino scrive della masterclass di recitazione che Giancarlo Giannini terrà a febbraio in città.

Niente da segnalare su Corriere Torino.

Il Consiglio di Oggi, mercoledì 9 gennaio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

martedì 8 gennaio 2019

Rassegna stampa di martedì 8 gennaio 2019

Su La Repubblica Torino articolo a firma Nicola Gallino sulla scelta del Museo del Cinema di dare un nome alle vdiverse sale del cinema Massimo.
Tre box nella pagina In Città: per "Eva contro Eva", "Gli Uccelli" e "Donne sull'orlo di una crisi di nervi".

Fabrizio Dividi sul Corriere Torino dedica un articolo alla rassegna del cinema Massimo sul regista cinese Wang Bing.

Due articoli su La Stampa Torino: Paola Italiano scrive della rassegna Marilyn al Massimo, c'è spazio per un articolo sul cinema Due Giardini in un'inchiesta dedicata al quartiere Santa Rita.

CronacaQui Torino ospita un articolo sulla mostra “Merry Marilyn” e la rassegna di film della Monroe.