martedì 29 gennaio 2019

Seeyousound 2019, giornata 6: il programma completo di mercoledì 30

"Whitney"
Mercoledì 30 gennaio il V SEEYOUSOUND Music Film Festival Torino, di scena al Cinema Massimo, propone un serrato programma di proiezioni in concorso e non: luci e ombre della popstar Whitney Houston nel toccante documentario biografico di Kevin MacDonald; la lotta per i diritti civili negli Stati Uniti e il meticcio panorama culturale UK nei suoni della label Trojan Records nell’anteprima italiana di Rude Boy. 

Al giro di boa della V edizione, SEEYOUSOUND si prepara a un week end ricco di ospiti che si concluderà domenica 3 febbraio.

// DA WHITNEY HOUSTON ALLA LOTTA PER I DIRITTI CIVILI

La prima serata del festival presenta alle ore 21.00 in Sala 2, per la rassegna INTO THE GROOVE, l’unica occasione di vedere Whitney del premio Oscar Kevin MacDonald, che delinea un ritratto intimo e inflessibile di Whitney Houston e della sua famiglia, scavando dietro i titoli delle prime pagine dei tabloid e gettando una nuova luce sull’affascinante parabola della vita dell’artista. Grazie a materiali di archivio inediti, esclusive registrazioni di demo, rare esibizioni e interviste originali audio e video con le persone che la conoscevano meglio, il regista svela il mistero che si nasconde dietro a The Voice, una donna che ha emozionato milioni di persone anche durante la battaglia che ha condotto per rappacificarsi con il suo tormentato passato.

Apre la proiezione la voce femminile di Rosita (_resetfestival), che unisce nei suoi brani sonorità anni ‘90, testi introspettivi, rock e punk.

Un salto nella Gran Bretagna a cavallo tra gli anni ‘60 e i ‘70 con l’anteprima italiana di Rude Boy di Nicolas Jack Davies, in programma alle 21.20 in Sala 3 per il concorso LONG PLAY DOC. Il doc racconta l’intrecciarsi tra la cultura giovanile giamaicana e quella britannica attraverso il prisma di una delle più iconiche etichette discografiche della storia, la Trojan Records. La prima label, specializzata in rocksteady, ska, reggae e dub, a raccontare musicalmente una rivoluzione culturale che si è svolta passando dalle strade ai dancefloor. Ad anticiparlo, per SOUNDIES, il videoclip Street Fighters Mas di Kamasi Washington, diretto da A.G Rojas.

// I CORTI IN CONCORSO



Il mercoledì di SEEYOUSOUND vede protagonista la sezione 7INCH, alle 15.15 in Sala 2, con la proiezione di gran parte dei corti in gara: Crime Cutz di Ben Fries, Alden Nusser; Yellow di Ivana Šebestová, affascinante animazione pittorica in cui si ritrova tutta la difficoltà nella ricerca dell’equilibrio personale che coinvolge una giovane cantante d’opera; Bonobo di Zoel Aeschbacher; Atelier di Elsa María Jakobsdóttir, giovane regista danese con il suo cortometraggio tutto al femminile che ha ricevuto "l'endorsement" di Nicolas Winding Refn; Das Madchen Im Schnee di Dennis Ledergerber; Death Metal Grandma di Leah Galant, su una quasi centenaria sopravvissuta all'olocausto che si presenta a un talent show cantando in un gruppo metal; Almond di Joonho Park e Juck di Olivia Kastebring, Julia Gumpert e Ulrika Bandeira.

// LE REPLICHE

Ultima occasione per il pubblico di vedere in sala i titoli portati in anteprima in Italia da SEEYOUSOUND: si inizia alle ore 15.30 in Sala 3 con French Waves di Julien Starke, sull’incontro tutto francese tra house e techno; il film, in gara per LONG PLAY DOC, sarà anticipato dal videoclip di Agar Agar Fangs Out, diretto da William Laboury e facente parte del contest SOUNDIES.

Alle 17.20 in Sala 3, per LONG PLAY FEATURE, il biopic sul musicista svedese Ted Gärdestad nella replica di Ted – A Moon Of My Own di Hannes Holm; prima, il videoclip Jalousie di Angele, realizzato da Neels Castillon e Leo Walk.

Nell’ambito della rassegna RISING SOUND, alle 17.40 in Sala 2 torna Sing Your Song di Susanne Rostock: ispirato documentario sulla vita del cantante, attore, attivista Harry Belafonte, raccontato con notevole senso di intimità, stile visivo e brio musicale. Dagli esordi alla fama, alle sue esperienze in tournée in un paese segregato, alla sua provocatoria incursione a Hollywood, la rivoluzionaria carriera di Belafonte incarna il movimento americano per i diritti civili e ha influenzato molte altre organizzazioni di giustizia sociale. A seguire, per 7INCH, il corto Atelier di Elsa María Jakobsdóttir.

// DJ SET al SYS Club

Il SYS CLUB, lo spazio al 1° piano dedicato ogni sera a musica e convivialità, propone dalle 20 alle 21 il dj-set di Daniele Sciolla (Metatron/Nereau Records), da anni uno dei membri degli ANUDO e di Elephantides, due tra i progetti musicali più interessanti che abbiamo ascoltato in Italia negli ultimi anni.