martedì 19 febbraio 2019

Dal 5 al 10 marzo torna il gLocal Film Festival

Stefania Rocca in "Nirvana"
Diciotto anni e non sentirli. Questo è lo spirito della nuova edizione del gLocal Film Festival, la 18a appunto, che andrà in scena al Museo del Cinema - Massimo di Torino da martedì 5 a domenica 10 marzo 2019. Un festival che, dalla sua nascita ad oggi, è cambiato molte volte alla ricerca del mix perfetto per raccontare e promuovere il cinema “di casa nostra”; film che nello loro vita produttiva hanno incrociato sul proprio percorso il Piemonte, grazie alle numerose location, alle tenaci case di produzione, ai molti professionisti che animano l’ambiente e le realtà che sostengono la cinematografia regionale.

 “Quest’anno festeggiamo un anniversario importante: 18 anni, l’età della maturità e della consapevolezza. Siamo letteralmente cresciuti sotto gli occhi del pubblico e dei tanti professionisti che insieme a noi hanno contribuito a rendere il sistema cinema Piemonte un’industria vivace e sempre più rilevante nel panorama nazionale e internazionale. In tutto questo, il gLocal rivendica il suo ruolo: è stato vetrina del cinema ‘invisibile’, ossia cortometraggi e documentari indipendenti, quando assistere a proiezioni di questo tipo era occasione rara, e oggi è collettore delle migliori produzioni locali, momento di confronto per addetti ai lavori e di scoperta per un pubblico che non si ferma alla facile e superficiale etichetta del ‘provincialismo’.” Afferma il direttore del gLocal, Gabriele DiverioL’esser divenuti maggiorenni però, non ci toglie la spensieratezza degli inizi. Ci presentiamo infatti con un’edizione che definirei pop, con premi ad attrici importanti come Stefania Rocca e altre che lo diventeranno, come Beatrice Arnera, diverse contaminazioni con arti sorelle del cinema, quali Tv, scrittura e musica, e l’immancabile presenza di quelle fucine di talenti che sono i concorsi Panoramica Doc, Spazio Piemonte e Torino Factory.

Realizzato dall’Associazione Piemonte Movie, il 18° gLocal Film Festival propone 59 titoli in 6 giorni: 6 i documentari in programma nella sezione competitiva PANORAMICA DOC, mentre lo storico contest per cortometraggi SPAZIO PIEMONTE vedrà in gara una rosa di 20 film brevi.
I numerosi omaggi ed eventi del gLocal 2019 saranno arricchiti da ospiti come Enrico Vanzina e Remo Schellino, a cui saranno dedicati gli omaggi di quest’edizione; Umberto Spinazzola, regista di MasterChef Italia, per l’appuntamento speciale dedicato allo show cooking cult; l’attore Eugenio Allegri; il musicista Luca Morino che durante la SERATA DI CHIUSURA reintepreterà il repertorio di Luigi Tenco per la proiezione de La cuccagna, e le attrici Beatrice Arnera, che sarà insignita del nuovo Premio Prospettiva, e Stefania Rocca, madrina del festival e protagonista della SERATA D’APERTURA, durante la quale le verrà assegnato il Premio ‘Riserva Carlo Alberto’.
Completano il programma i tradizionali FOCUS con festival gemellati e le iniziative formative come la MASTERCLASS ‘DISTRIBUIRE UN CORTOMETRAGGIO’ a cura della sales agency LIGHTS ON, il progetto PROFESSIONE DOCUMENTARIO e TORINO FACTORY. Da una parte la possibilità di avvicinarsi a un linguaggio in costante evoluzione ed estremamente permeabile nel suo restituire frammenti di realtà, dall’altra la sfida rivolta a chi vuole passare da un approccio amatoriale al videomaking, oggigiorno accessibile a tutti, al lavoro a stretto contatto con chi fa questo mestiere da anni.

Aspettando gli Oscar 2019 al cinema Ambrosio domenica 24

Aspettando gli Oscar 2019 è un evento con i migliori film dell'anno accompagnati da cocktail e dj-set a tema, dalle 19:00 fino all'ultimo spettacolo serale: domenica 24 febbraio all'Ambrosio Cinecafé saranno proiettati tutti i film candidati nella categoria Miglior Film agli Oscar 2019.

Questo il programma della giornata:

Green Book 15.30/18.00/20.15
Roma 20:00
La Favorita 15.30
Vice 18:00
A star is Born 20:15
Blackkklansman 22:30
Black Panther 22:30
Bohemian Rapsody 22:30

Dalle 19:00 un cocktail dedicato a ogni film pensato e preparato dal team del Barz8 Cocktail bar e dj-set dedicato al cinema organizzato da Seeyousound: Soundtrack Experience. Tutto in vinile 100% shakerato da Dr. No.

All'ingresso di ogni spettacolo verrano distribuite le schede per votare i vostri Oscar: chi indovinerà tutti i premi principali vincerà una tessera annuale gratuita per il nostro cinema.

Rassegna stampa di martedì 19 febbraio 2019

Claudia Allasia su La Repubblica Torino racconta l'evento tra danza, cinema e tv "Buon compleanno Susanna!" dedicato a Susanna Egri. Un box ricorda il BANFF Film Festival al Massimo.

Su CronacaQui Torino Roberta Scalise scrive di "Buon compleanno Susanna!"; un box segnala l'omaggio a Chantal Akerman in programma al cinema Massimo.

Box sul Corriere Torino per l'omaggio alla regista Akerman.

Niente da segnalare su La Stampa Torino.

Il Consiglio di Oggi, martedì 19 febbraio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

lunedì 18 febbraio 2019

Omaggio a Chantal Akerman al cinema Massimo

Il 23 e 24 febbraio 2019 il Cinema Massimo - MNC ospita New Desire Omaggio a Chantal Akerman una due giorni dedicata alla grande cineasta belga – scomparsa nel 2015 poco dopo aver presentato al Festival di Locarno il suo ultimo lavoro, ​ No Home Movie – promossa da Lovers Film Festival, Museo Nazionale del Cinema e il Master in Design for Arts del Politecnico di Torino in collaborazione con Aiace e con il supporto di Filmidee e del Sindacato Belleville.

L’evento che si svolge anche grazie alla Cinémathèque Royale de Belgique e alla Cinémathèque Française propone un programma che per la sua completezza è assolutamente inedito per il panorama culturale italiano ed è allineato con il percorso teorico che ha accompagnato il Master in Design for Arts che, attraverso i due workshop tenuti dagli artisti Doug Ashford e Max Pitegoff e Calla Henkel, ha dato particolare rilevanza a tematiche legate all’identità di genere, in particolare ai vari movimenti di liberazione delle donne, delle minoranze etniche, della comunità LBGTQ+ nelle società capitaliste nelle quali viviamo, e di cui Chantal Akerman è interprete fondamentale.

Sabato 23 alle 19.00, il primo appuntamento, introdotto da Pier Paolo Peruccio (coordinatore Master in Design for Arts), Irene Dionisio (direttrice artistica Lovers Film Festival), prevede la conversazione tra Gail Cochrane (Visual Arts Supervisor Master in Design for Arts) e Sergio Pace (Storico dell’Architettura e Referente del Rettore per i Servizi Bibliotecari, Archivistici e Museali). Verranno proiettati estratti dai film ​Saute ma ville (1968) e Jeanne Dielman, 23 quaiducommerce, 1080 Bruxelles (1975). L’ingresso è riservato ai possessori del biglietto per la proiezione delle 20.15.

Sempre sabato 23, ma alle 20.15, si prosegue con la proiezione di Je Tu Il Elle (Francia/Belgio 1974, 86’, DCP, b/n, v.o. sott.it.). Basato su una storia che la regista, al suo primo lungometraggio, scrisse a Parigi nel 1968.

Il film comprende tre sezioni: tempo della soggettività, un’altro tempo, tempo della relazione. Nel primo Julie (C. Akerman) si trova in un monolocale dove, per più di un mese, dipinge la stanza, rimuove i pochi mobili e riscrive una lettera d’amore; nel secondo esce e fa amicizia con un camionista (N. Arestrup) che la porta in giro; nel terzo Julie raggiunge l’appartamento della sua fidanzata.

Domenica 24 alle 18.30 la direttrice della fotografia Caroline Champetier, Irene Dionisio e Daniela Persico introducono Toute une nuit (Belgio 1982, 90’, 35 mm, col., v.o. sott.it.). La pellicola è ambientata in una calda notte d’estate a Bruxelles durante la quale diversi personaggi hanno difficoltà ad addormentarsi e per questo escono in strada rifugiandosi nei bar o nei locali notturni, alla ricerca di incontri occasionali. Con Aurore Clément e Tchéky Karyo .

La due giorni si conclude domenica 24 alle 20.30: Carlo Chatrian (direttore del Festival di Berlino) e Daniela Persico presentano il film No Home Movie (Belgio/Francia 2015, 115’, DCP, col., v.o. sott.it.) che Chantal Akerman definisce così: “Questo film è soprattutto su mia madre, mia madre che non c’è più. Su una donna che era arrivata in Belgio nel 1938, in fuga dalla Polonia, dai pogrom e dalla violenza. Una donna che vediamo esclusivamente nel suo appartamento. Un appartamento di Bruxelles. Un film su un mondo in movimento che mia madre non vede”.

Grazie ad Aiace Torino i primi quindici acquirenti del primo giorno di programmazione riceveranno una tessera in omaggio.

Sempre "Il Corriere" il film più visto nel fine settimana a Torino

"Il corriere"
Ancora una volta si conferma "Il corriere" di e con Clint Eastwood al primo posto dei film più visti a Torino nel fine settimana.

Sul podio "Green book" e "10 giorni senza mamma", quarto "Alita" e sesto "La paranza dei bambini".

Le altre novità: "Un valzer tra gli scaffali" ha avuto 611 spettatori, "La vita in un attimo" 359, "Mamma+Mamma" 119 e "Ognuno ha il diritto di amare" 44.

CLASSIFICA WEEK-END 15-16-17 FEBBRAIO 2019

1 IL CORRIERE - THE MULE   € 43.332 7.207
2 GREEN BOOK   € 31.896 5.259
3 10 GIORNI SENZA MAMMA   € 31.343 4.964
4 ALITA - ANGELO DELLA BATTAGLIA  € 25.150 3.974
5 DRAGON TRAINER - IL MONDO NASCOSTO   € 20.227 3.153
6 LA PARANZA DEI BAMBINI   € 9.470 1.491
7 LA FAVORITA  € 8.607 1.468
8 REX - UN CUCCIOLO A PALAZZO   € 7.368 1.180
9 UN'AVVENTURA   € 6.478 1.124
10 CRUCIFIXION - IL MALE E' STATO INVOCATO   € 5.465 782

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di lunedì 18 febbraio 2019

Su La Repubblica Torino Leonardo Bizzaro si concentra su cinema e montagna, con un approfondimento dedicato al BANFF Film Festival.
Un box segnala la prima di "Free Solo" a marzo e uno è dedicato agli Ex-Otago, oggi al Romano per "Siamo come Genova".

Fabrizio Dividi su Corriere Torino ricorda la proiezione odierna al Lux della fiction "Il mondo sulle spalle".

Su La Stampa Torino una breve segnala il BANFF.

CronacaQui Torino non è in edicola al lunedì.

Il Consiglio di Oggi, lunedì 18 febbraio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

domenica 17 febbraio 2019

Claudio Giovannesi al Massimo per presentare "La Paranza dei Bambini"

ULTIM'ORA - Evento posticipato a data da definire.

Lunedì 18 febbraio Claudio Giovannesi incontrerà il pubblico al termine della proiezione delle ore 21.00 al cinema Massimo in Sala Cabiria del suo film "La paranza dei bambini" (Italia 2019, 110).

Napoli 2018. Sei quindicenni – Nicola, Tyson, Biscottino, Lollipop, O’Russ, Briatò – vogliono fare soldi, comprare vestiti firmati e motorini nuovi. Nell’incoscienza della loro età vivono in guerra e la vita criminale li porterà ad una scelta irreversibile.


Rassegna stampa di domenica 17 febbraio 2019

Tra danza e cinema l'intervista di Fabrizio Dividi sul Corriere Torino a Susanna Egri, omaggiata alla Rai e al cinema Massimo da Piemonte Movie con l'evento "Buon compleanno Susanna!".

Su La Repubblica Torino Erica Di Blasi scrive degli Ex-Otago, di nuovo a Torino dopo l'esperienza a Seeyousound per presentare - domani - al Romano il doc su di loro, "Siamo come Genova".
Box per la maratona Herzog al Massimo e per "1938 Diversi" all'Esedra.

Niente da segnalare su La Stampa Torino.

CronacaQui Torino non è in edicola la domenica.

Il Consiglio di Oggi, domenica 17 febbraio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

sabato 16 febbraio 2019

Rassegna stampa di sabato 16 febbraio 2019

Francesca Rosso su La Stampa Torino e Luca Castelli sul Corriere Torino raccontano il cineconcerto Harakiri di stasera al Café Muller.

Su CronacaQui Torino la nostra consueta pagina del sabato con le recensioni dei film in sala (consiglio: "Un valzer tra gli scaffali").

Niente da segnalare su La Repubblica Torino.

Il Consiglio di Oggi, sabato 16 febbraio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

venerdì 15 febbraio 2019

"Il mondo sulle spalle" in onda martedì 19 febbraio su Rai Uno. Anteprima al Lux

Una fabbrica che chiude. Un dipendente che prende le redini dell’azienda che lo ha licenziato, riassume i suoi colleghi, riportando l’attività sul mercato. Questa la storia – vera – prodotta da Roberto Sessa per Picomedia in collaborazione con Rai Fiction, in collaborazione con Ibla Film, e realizzata con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte.

Integralmente girato a Torino per 5 settimane a partire dall’aprile 2018, “Il mondo sulle spalle” è un film per la Tv che vede Nicola Campiotti per la prima volta dietro la macchina da presa, con Giuseppe Fiorello nel ruolo del protagonista Marco e Sara Zanier nei panni della moglie Carla. Lunedì 18 febbraio alle ore 20.45 è in programma l’anteprima al Cinema Lux alla presenza del regista e del vero protagonista della storia, Enzo Muscia.

La troupe del film ha contato su una forte componente di professionisti piemontesi (circa il 60%) in ruoli di rilievo tra i quali il Direttore di Produzione Andrea Tavani, il Location Manager Danilo Goglio, la costumista Silvia Nebiolo, la Casting Director Morgana Bianco, il Sound Designer Marco Fiumara e la scenografa Paola Bizzarri.

A quest’ultima si deve l’allestimento della location principale del film, ovvero la fabbrica, riprodotta in un capannone di Orbassano: per il reperimento dei macchinari la scenografa si è avvalsa, tra gli altri, anche dell’aiuto del “vero” Enzo Muscia che ha contribuito a fornire una parte degli impianti necessari.

Paolo Damilano, Presidente di Film Commission Torino Piemonte dichiara: “Siamo molto soddisfatti di aver ospitato in Città questo progetto che, ancora una volta, mette in evidenza il valore delle professionalità locali e degli attori locali (sono infatti 10 i ruoli ricoperti da piemontesi all’interno del Cast Artistico, tra cui Viola Sartoretto, Gianluca Ferrato, Olivia Manescalchi). Picomedia inoltre è una solida realtà produttiva che è tornata a collaborare con noi con un progetto di grande attualità e valore umano, interpretato con passione da un attore di talento come Giuseppe Fiorello”

“Sono contento di essere tornato a lavorare a Torino, ed in particolar modo di aver rinnovato la collaborazione con Film Commission Torino Piemonte, dopo la grande esperienza di Venuto al mondo. Così il Produttore Roberto Sessa commenta il legame con il territorio e la Fondazione presieduta da Paolo Damilano, aggiungendo che “Il mondo sulle spalle fa parte di un percorso di lavoro iniziato qualche anno fa, con Giuseppe Fiorello, finalizzato a raccontare la contemporaneità del nostro Paese. Sono orgoglioso di far esordire alla regia un giovane, Nicola Campiotti”.

Box Office Torino: il film più visto è ancora "Il corriere"

"Il corriere"
"Il corriere" di e con Clint Easywood si conferma il film più visto della settimana a Torino, incalzato da "Green Book" e da "Dragon Trainer 3".

Bene "10 giorni senza mamma", quarto. Entrano in classifica "Alita" e "La paranza dei bambini", in concorso alla Berlinale.

Le altre novità in sala da ieri: "Crucifixion" ha avuto 300 spettatori, "Un'avventura" 305, "Un valzer tra gli scaffali" 93, "Rex - Un cucciolo a palazzo" 52, "La vita in un attimo" 53 e "Ognuno ha il diritto di amare" 8.

CLASSIFICA SETTIMANALE DA VENERDÌ 8 A GIOVEDÌ 14 FEBBRAIO 2019

1 IL CORRIERE - THE MULE € 78.875 13.585
2 GREEN BOOK € 60.380 10.371
3 DRAGON TRAINER - IL MONDO NASCOSTO   € 50.401 8.038
4 10 GIORNI SENZA MAMMA  € 46.914 7.558
5 LA FAVORITA  € 17.979 3.190
6 IL PRIMO RE € 14.575 2.408
7 CREED II € 14.851 2.125
8 BOHEMIAN RHAPSODY € 11.572 1.845
9 COPPERMAN € 7.227 1.197
10 ALITA - ANGELO DELLA BATTAGLIA  € 6.600 985
11 L'ESORCISMO DI HANNAH GRACE   € 6.318 930
12 RICOMINCIO DA ME   € 5.536 859
13 MIA E IL LEONE BIANCO   € 5.479 850
14 LE NOSTRE BATTAGLIE  € 3.870 768
15 REMI  € 3.463 604
16 VAN GOGH - SULLA SOGLIA DELL'ETERNITA'  € 3.421 618
17 IL PROFESSORE CAMBIA SCUOLA   € 3.069 599
18 GLASS € 3.430 531
19 LA PARANZA DEI BAMBINI € 2.626 454
20 VICE - L'UOMO NELL'OMBRA € 2.535 424

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di venerdì 15 febbraio 2019

Su TorinoSette Agnese Gazzera presenta il BANFF Mountain Film Festival, da oggi al Massimo, e la serata Corti d'Autore di mercoledì prossimo; Daniele Cavalla ricorda la serata con Babak Jalali e il suo "Land". Tante le segnalazioni di appuntamenti al cinema della settimana, come sempre.
Su La Stampa Torino box di segnalazione per la proiezione de "La morte corre sul fiume" al Massimo presentata da Nicola Lagioia.

Guido Andruetto intervista, tra teatro e cinema, l'attore Enrico Montesano su La Repubblica Torino; un mini-box ricorda la proiezione de "La morte corre sul fiume".

Fabrizio Dividi approfondisce sul Corriere Torino il progetto Masterclass del cinema Massimo, che parte oggi con Nicola Lagioia.

Su CronacaQui Torino Danila Elsa Morelli presenta la fiction Rai "Il mondo sulle spalle" con Beppe Fiorello, girato a Torino. Un box per Lagioia al cinema Massimo.

Il Consiglio di Oggi, venerdì 15 febbraio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

giovedì 14 febbraio 2019

Film e novità nei cinema a Torino da giovedì 14 febbraio 2019

"La paranza dei bambini"
Tutti i film in sala a Torino da giovedì 14 febbraio nelle sale di prima e seconda visione.

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono:

LA PARANZA DEI BAMBINI (Massimo, The Space, Uci)
OGNUNO HA IL DIRITTO DI AMARE (F.lli Marx)
ALITA: ANGELO DELLA BATTAGLIA (Ideal, Lux, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
REX - UN CUCCIOLO A PALAZZO (Massaua, Reposi - da venerdì, The Space, Uci)
MAMMA + MAMMA (Ambrosio - da venerdì)
UN'AVVENTURA (Ideal, Lux, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
CRUCIFIXION (Massaua, The Space, Uci)
UN VALZER TRA GLI SCAFFALI (Nazionale)
LA VITA IN UN ATTIMO (Romano)

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.

Rassegna stampa di giovedì 14 febbraio 2019

Pagina di cinema su CronacaQui Torino, a firma Luigina Moretti con la cronaca dal set della fiction "Ognuno è perfetto" e la segnalazione del programma "Buon compleanno Susanna!" di Piemonte Movie; Simona Totino segnala Luca Argentero a Los Angeles con "Io, Leonardo".
Spazio per la consueta rubrica curata dall'Agenda sui nuovi film in sala; un mini-box ricorda Laura Morante al Circolo dei Lettori.

Sul Corriere Torino Paolo Morelli racconta il set di "Ognuno è perfetto"; Fabrizio Dividi nella rubrica Gli Imperdibili segnala il BANFF al cinema Massimo; un box segnala le riprese torinesi a fine aprile del film "The Outfit".

Tiziana Platzer per La Stampa Torino racconta il set di "Ognuno è perfetto"; Franca Cassine segnala l'attrice Sara D'Amario oggi al Circolo dei Lettori per presentare il suo libro "Magnetic"; un box ricorda Laura Morante, anch'ella al Circolo con un suo libro.

Andrea Lavalle su La Repubblica Torino racconta il set di "Ognuno è perfetto".

Il Consiglio di Oggi, giovedì 14 febbraio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

mercoledì 13 febbraio 2019

Il 20 febbraio al Massimo Corti d'Autore incontra Satellite

In occasione di Corti d’autore, l’appuntamento mensile curato dal Centro Nazionale del Cortometraggio presso il Museo Nazionale del Cinema, il Centro del Corto e la Fondazione Pesaro Nuovo Cinema presentano una selezione di opere proposte durante le ultime tre edizioni di Satellite – Visioni per il cinema futuro, sezione non competitiva nata nel 2016 all’interno della Mostra Internazionale del Nuovo Cinema, la cui 55a edizione si svolgerà a Pesaro dal 15 al 22 giugno 2019.

Satellite è dedicata alla produzione audiovisiva italiana a bassissimo budget ed extra-industriale, agli esordi, alle opere fuori formato ed agli esperimenti in tutte le loro declinazioni.

È uno spazio aperto all’incontro senza alcun interesse verso l’anteprima o l’esclusività spesso richieste dal mondo dei festival, in cui i film vengono prima di tutto visti e discussi e non giudicati. All’interno di Satellite, ampio spazio hanno i film di breve durata ma di ampissime e multiformi possibilità, come testimoniano le opere raccolte in questo programma.

Saranno presenti alcuni/e delle/gli autrici/tori e dei programmatori/trici di Satellite.

I film in programma:

- Thiras di Francesca Cogni (2017, 11’)
- Piccolo film di un albero di Maurizio Marras (2016, 5’20’’)
- Antropia di Guglielmo Trupia, Luca Quagliato, Elisa Piria, Stefano “Urkuma” De Santis (2018, 14’)
- Verso casa di Claudio Romano  (2017, 10’)
- Nell’insonnia di avere in sorte la luce di Giorgiomaria Cornelio, Lucamatteo Rossi (2017, 27’)

Al Nazionale da San Valentino esce "Un valzer tra gli scaffali"

Per San Valentino, arriva al cinema Nazionale una storia delicata e indimenticabile, che rivela momenti di grande poesia nel raccontare la banalità della vita quotidiana, perché la vita può essere incredibile anche nelle piccole cose. In Un valzer fra gli scaffali di Thomas Stuber, protagonisti sono un amore nato tra gli scaffali di un supermercato e il microcosmo pieno di umanità rappresentato dalle persone che vi lavorano, che fra quegli stessi scaffali trovano amicizia, amore, orgoglio e dignità.

Tratto da un racconto di Clemens Meyer e interpretato da Franz Rogowski (Premio Lola Miglior Attore del Cinema Tedesco) e Sandra Hüller (l'intensa protagonista di Toni Erdmann) il film è stato presentato con successo all’ultima edizione del Festival di Berlino, dove ha ricevuto il Premio della Giuria Ecumenica e Premio Guild delle Giurie indipendenti, e ha incantato la giuria dei giovani del Napoli Film Festival vincendo il Vesuvio Award come miglior film.

Un valzer tra gli scaffali è distribuito dal 14 febbraio da Satine film che, ancora una volta, dopo i recenti successi di Wajib - Invito al matrimonio e A Quiet Passion, porta nel nostro paese una pellicola che ha colpito il cuore del pubblico e della critica internazionale.

Le luci di un grande supermercato alla periferia di una cittadina della Germania Est si accendono e, sulle note di Sul Bel Danubio Blu, i carrelli per la movimentazioni delle merci volteggiano come abili danzatori in un valzer tra i corridoi. Un’ immagine onirica ed evocativa che sembra contrastare con la monotona quotidianità di questo luogo, popolato di gente, lavoratori o clienti, unicamente impegnata a riempire o a svuotare interi bancali di merci. Eppure, in questo microcosmo di vite scandite da una banale e impassibile regolarità, si cela una profonda umanità: storie di solitudini e malinconie, ma anche di emozioni e di complicità, anima- no la vita tra i corridoi creando l’illusione, tra i lavoratori, di essere parte di un' unica, grande famiglia.

Il nuovo arrivato Christian, timido e riservato scaffalista notturno, non resta insensibile a questa atmosfera e presto finisce per considerare il supermercato come fosse la sua vera casa. Ma, soprattutto, Christian non resta insensibile a lei, la Marion ai dolciumi che lo ha folgorato al primo sguardo e che, tra un incontro e l’altro alla macchinetta del caffè, cerca teneramente di conquistare.

Rassegna stampa di mercoledì 13 febbraio 2019

Su La Stampa Torino Tiziana Platzer intervista Laura Morante, domani al Circolo dei Lettori per presentazione il suo primo libro; sempre Platzer annuncia Alba Rohrwacher madrina del Lovers Film Festival.

Sul Corriere Torino Paolo Morelli scrive delle novità del prossimo Lovers.

Su La Repubblica Torino mini-segnalazione per l'anteprima di "Copia originale" oggi al Reposi.

Niente da segnalare su CronacaQui Torino.

Il Consiglio di Oggi, mercoledì 13 febbraio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

martedì 12 febbraio 2019

Alba Rohrwacher madrina del prossimo Lovers Film Festival

Dal 24 al 28 aprile 2019 a Torino presso la Multisala Cinema Massimo del Museo Nazionale del Cinema torna il più antico festival sui temi LGBTQI (lesbiche, gay, bisessuali, trans, queer e intersessuali) d’Europa e terzo nel mondo, diretto da Irene Dionisio con la consulenza artistica di Giovanni Minerba, fondatore con Ottavio Mai della rassegna.

Madrina dell’edizione di quest’anno sarà l'attrice Alba Rohrwacher nota al grande pubblico per aver recitato in alcuni tra i più importanti film degli ultimi anni nel panorama cinematografico italiano. Pluripremiata, ha vinto fra gli altri la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, 2 David di Donatello, 1 Nastro d'argento e 2 Globi d'oro.

Il presidente 2019 della giuria di All the Lovers, la sezione dedicata ai lungometraggi, sarà il regista francese Yann Gonzales recentemente tornato a Cannes con la sua ultima fatica Un couteau dans le coeur dopo il precedente successo alla Semaine del 2013 di Les rencontres d’après minuit, entrato nella top 10 dei Cahiers di quell’anno.

Il Lovers Film Festival organizza lungo tutto l’anno un fitto calendario di appuntamenti cinematografici di avvicinamento alla rassegna di aprile. “Dalla collaborazione a luglio con Cinema a Palazzo Reale dove abbiamo portato Filippo Timi con Favola, alle anteprime regionali dei film “Zen” di Margherita Ferri e “Un couteau dans le coeur di Yann Gonzalez – sempre con i registi in sala - il Lovers non si è mai fermato” dichiara Irene Dionisio, direttrice di Lovers.

Il prossimo appuntamento è la proiezione (15 febbraio, ore 20.30, Ambrosio Cinecafè, Sala 2, corso Vittorio Emanuele 52, Torino) di Mamma + Mamma di Karole Di Tommaso: film che narra in modo poetico ma attuale il desiderio di maternità di due ragazze, Karole e Ali. “Come Festival riteniamo giusto sostenere Mamma + Mamma di Karole Di Tommaso che sarà nelle sale dal 14 febbraio – dal 15 a Torino –  e che narra una vicenda personale di scottante attualità” commenta il fondatore del festival Giovanni Minerba che interverrà alla serata e che dialogherà con la regista, presente in sala.

"Alla ricerca della sala": un incontro (e un libro) al cinema Centrale

Appuntamento da non mancare giovedì 21 febbraio alle ore 18.30 al cinema Centrale di via Carlo Alberto (ingresso libero) con la presentazione, a cura di Nicola Curtoni, del libro "Alla ricerca della sala", agile guida ai migliori e più interessanti cinema d'Italia. Un incontro utile anche per ragionare sullo stato di salute dei cinema nel nostro paese.

Con una passione in comune, due giovani cinefili partono per un’avventura mai realizzata: visitare in cinquanta giorni alcuni dei cinema più innovativi d’Italia e raccogliere su un sito internet le buone prassi. Il loro obiettivo? Esplorare la ricchezza delle sale indipendenti italiane all’epoca della rivoluzione digitale dentro e fuori la sala. 5.400 km, 48 cinema, 38 città in 17 regioni.

Dai problemi con la distribuzione alle scelte controcorrente, passando per l’energia dei nuovi esercenti. A fine ricerca si intravede la sala cinematografica di domani: radicata sul territorio e aperta al mondo, permeabile alle nuove tecnologie e al cambiamento del pubblico.

Rassegna stampa di martedì 12 febbraio 2019

Il compleanno del Piccolo Cinema in un mini-box su La Repubblica Torino.

Niente da segnalare su La Stampa Torino, Corriere Torino e CronacaQui Torino.

Il Consiglio di Oggi, martedì 12 febbraio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

lunedì 11 febbraio 2019

"L’aiuto regia", un corso alla Scuola Holden con Francesco Perri

Motore, Ciak, Azione...Stop!”. Chiunque sia stato su un set cinematografico, avrà sentito sicuramente queste quattro parole. L’ultima viene urlata dal regista. Le prime tre, solitamente, le pronuncia un’altra voce. Nel succedersi di queste voci e dei tempi di questi quattro comandi sta tutta l’essenza (e tutti i limiti) del ruolo di un AIUTO REGISTA.

LaA SCUOLA HOLDEN di Torino ha organizzato un corso per chi vuole diventare un aiuto regista o per i registi, gli sceneggiatori, i curiosi che vogliono scoprire come utilizzare al meglio questa risorsa sul set e scoprire i segreti del mestiere meno conosciuto e più versatile del cinema. Non esiste un Oscar o un David per premiare questa professionalità che, sovente, compare già nei titoli di testa. Eppure, nessun regista e nessun organizzatore generale ne farebbe mai a meno. Di fatto, è una delle figure più duttili e poliedriche tra i mestieri del cinema, e può essere considerato l’accordatore dell’intera orchestra di cui il regista è il direttore. Se al regista spetta il compito di raccontare una storia attraverso le immagini di un film, l’aiuto regista deve saper raccontare “la storia di come verrà raccontata quella storia”. E la racconterà molte volte, in modi totalmente diversi, ai vari reparti e alla produzione. Per fare questo, deve conoscere molto bene ciò che il regista vuole raccontare e come lo vuole raccontare.

Il corso si articolerà in 2 weekend, 16 e 17 marzo e 6 e 7 aprile 2019, e sarà tenuto da Francesco Perri, aiuto regista di film e serie televisive. Informazioni e iscrizioni all’indirizzo: goo.gl/M6759K (scadenza 27 febbraio). Perri incontra il mondo del cinema quasi per caso, mentre frequenta l’ultimo anno di Architettura a Torino e sta seguendo il corso di Teoria e tecniche della comunicazione visiva. Prima in qualità di fonico, poi di video assistant e infine come assistente e aiuto regia, collabora con registi quali Gianni Amelio (Così ridevano – Leone d’oro a Venezia) e Dario Argento (Non ho sonno, Il Cartaio). Lavora per molte serie TV (Elisa di Rivombrosa, Distretto di Polizia, Cuore, Carabinieri, La freccia nera, Squadra Antimafia, La Porta Rossa, Rosi Abate...), e si specializza nella preparazione e pianificazione delle riprese su progetti che prevedono l’utilizzo di più troupe in contemporanea. Vive tra Roma, Torino e Genova dove ha tenuto due corsi per aiuto registi e segretari di edizione finanziati da Alpa (Associazione regionale Ligure dei Produttori Audiovisivi).

Partendo dalla sceneggiatura, le fondamenta di un film non solo dal punto di vista del contenuto, della trama, del senso, ma anche dal punto di vista tecnico, il corso, anche con l’aiuto di piccoli giochi di ruolo indicherà come si “spoglia” una sceneggiatura, come si formula un piano di lavorazione (PDL) e si compila un ordine del giorno (ODG), i due strumenti principali di lavoro sul set. Chi, cosa, come, dove e quando sono le domande che deve porsi ogni aiuto regista e a cui deve saper rispondere a proposito delle scene che verranno girate. Se comincia a chiedersi “perché?” probabilmente sta entrando in un ambito che non gli compete.

STUTTURA DEL CORSO

Giorgio Treves presenta "1938. Diversi" all'Esedra

Presentazione domenica 17 febbraio alle 20,30 al Cinema Esedra di via Bagetti 30 per “1938. Diversi” di Giorgio Treves, presentato Fuori Concorso della 75° Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. Alla proiezione torinese, organizzata da Distretto Cinema, partecipa il regista con la scrittrice Elena Loewenthal e Alberto Sinigaglia, presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte. Biglietti a 6 euro. Ridotto a 5 per universitari, 4 per over 65.

Attraverso interventi e testimonianze - tra gli altri di Roberto Herlitzka, Luciana Castellina, Alberto Cavaglion, Rosetta Loy, Bruno Segre, Sergio Luzzatto e la senatrice Liliana Segre - il documentario racconta che cosa le leggi razziali comportarono per gli ebrei italiani, quali sottili meccanismi di persuasione furono messi in opera dal fascismo grazie all'efficace e pervasiva azione del Ministero della Cultura Popolare.

Prodotto da Tangram Film in collaborazione con Sky Arte, Mibact, AB Groupe e AAMOD, e con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte - Piemonte Doc Film Fund, “1938. Diversi” mostra come articoli, vignette, fumetti e filmati contribuirono a trasformare, in pochi mesi, gli ebrei dapprima in "diversi" e poi in nemici della nazione. La voce di alcuni testimoni diretti, la ricostruzione di episodi realmente accaduti e il contributo di importanti studiosi aiutano a comprendere il ruolo decisivo che i mezzi di comunicazione di massa ebbero in una delle vicende più tragiche dell'umanità.

«Nel maggio 1940, sfuggendo alle leggi razziali fasciste, i miei genitori riuscirono a lasciare Torino e a imbarcarsi sull’ultima nave che andava in America. Il produttore Roberto Levi, rimasto in Italia con la famiglia, ha subìto le conseguenze delle leggi razziali fino a una provvidenziale fuga in Svizzera - racconta il regista - Il film nasce dunque da un profondo bisogno di sapere, capire e far conoscere. Anche perché quegli eventi, seppur in modi diversi, tornano a ripetersi e a minacciare il nostro futuro. Mai come ora la frase di Santayana “chi non conosce il passato sarà destinato a riviverlo” ci deve essere di ammonimento».

1938-2018: ottant’anni dalla promulgazione delle leggi razziali fasciste. Un anniversario importante e purtroppo ancora molto attuale. Ottant’anni fa il popolo italiano, che non era tradizionalmente antisemita, fu spinto dalla propaganda fascista ad accettare la persecuzione di una minoranza che viveva pacificamente in Italia da secoli. Come fu possibile tutto questo? E quanto sappiamo ancora oggi di quel momento storico?

“1938. Diversi” vuole raccontare che cosa comportò per gli ebrei italiani l’attuazione di quelle leggi e come la popolazione, ebraica e non, visse il razzismo e la persecuzione.

Il film mostra gli articoli, le vignette, i fumetti, i filmati con cui nel volgere di pochi mesi gli ebrei vennero trasformati prima in “diversi”, poi in veri e propri nemici della nazione. Racconta le conseguenze sulla vita di ogni giorno degli ebrei italiani all’indomani delle leggi, sia attraverso la voce di alcuni testimoni, sia attraverso la ricostruzione animata di alcuni episodi di discriminazione e umiliazione. Importanti studiosi aiutano a rileggere questo drammatico passaggio storico sotto una luce nuova, capace di illuminare il ruolo decisivo dei mezzi di comunicazione di massa in una delle più tragiche persecuzioni razziali dell’umanità.

All'Ambrosio la regista Di Tommaso presenta "Mamma+Mamma" venerdì 15 febbraio

"Mamma + Mamma" sarà proiettato, col sostegno del Lovers Film Festival - Torino Lgbtqi Visions, all'Ambrosio Cinecafé venerdì 15 febbraio alle ore 20:30 e a presentarlo ci sarà la regista Karole Di Tommaso.
Il film resterà in programmazione fino al 21 febbraio.

Mamma+mamma è la storia di un desiderio di maternità che si fa avanti nel turbine di domande quotidiane che, in una torrida estate, affollano le esistenze già caotiche di due ragazze che si amano, Karole e Ali.
Vivono in una piccola casa arrangiata a B&B che condividono con imprevedibili turisti, e con l'ingombrante ex fidanzato di Ali, Andrea.
Le ragazze ancora non sanno che all'entusiasmo del primo tentativo seguiranno molte peripezie. Ma quando il desiderio si fa più grande del dolore e della fatica i miracoli possono accadere.

Il film è una produzione Bibi Film, con Rai Cinema, distribuito con il sostegno di Altri Sguardi.

"Il Corriere" è il film più visto a Torino nel fine settimana

"Il corriere"
Primo posto netto nella classifica dei film più visti al cinema a Torino nel fine settimana: vince "Il Corriere" di e con Clint Eastwood, secondo "Green book" e terzo "Dragon Trainer 3".

Bene la commedia "10 giorni senza mamma", quarto.

Le altre novità: "Remi" con 503 spettatori, "Le nostre battaglie" con 508, "Il professore cambia scuola" con 386 e "I nomi del signor Sulcic" con 41.

CLASSIFICA WEEK-END 8-9-10 FEBBRAIO 2019

1 IL CORRIERE - THE MULE   € 57.923 9.623
2 GREEN BOOK   € 45.177 7.498
3 DRAGON TRAINER - IL MONDO NASCOSTO   € 41.143 6.409
4 10 GIORNI SENZA MAMMA   € 34.849 5.427
5 LA FAVORITA   € 12.308 2.100
6 CREED II   € 12.028 1.684
7 IL PRIMO RE   € 10.219 1.613
8 BOHEMIAN RHAPSODY   € 8.282 1.279
9 COPPERMAN   € 5.642 898
10 MIA E IL LEONE BIANCO  € 5.088 777

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di lunedì 11 febbraio 2019

Reportage dalla Berlinale per Fabrizio Dividi e il Corriere Torino: intervista al regista del film tedesco "All my loving", girato in parte a Torino, e con l'agenda della Film Commission Torino Piemonte al festival. Un box ricorda la proiezione de "La casa delle mamme" stasera al cinema Massimo.

Niente da segnalare su La Stampa Torino e La Repubblica Torino.

Il lunedì non esce CronacaQui Torino.

Il Consiglio di Oggi, lunedì 11 febbraio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

domenica 10 febbraio 2019

Rassegna stampa di domenica 10 febbraio 2019

Su La Stampa Torino e La Repubblica Torino solo un box di segnalazione dell'ultima giornata di Too Short to Wait a Il Movie.

Niente da segnalare sul Corriere Torino, la domenica CronacaQui Torino non è in edicola.

Il Consiglio di Oggi, domenica 10 febbraio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

sabato 9 febbraio 2019

SUPERSHOCK vs SILENT PORN all'Ambrosio per San Valentino

Serata speciale per il giorno di San Valentino con l'evento SUPERSHOCK vs SILENT PORN, in programma giovedì 14 febbraio alle ore 21:00 all'Ambrosio Cinecafè, Corso Vittorio Emanuele II, 52, Torino.

La sonorizzazione di cortometraggi erotici muti degli anni Venti provenienti dalla Francia e dagli Stati Uniti, accompagnati dal vivo da musiche scritte e interpretate dai Supershock (Durata 70’).

Ingresso 5 euro, spettacolo vietato ai minori di 18 anni.

Rassegna stampa di sabato 9 febbraio 2019

Tiziana Platzer su La Stampa Torino riporta l'incontro con Gianluca Maria Tavarelli e Greta Scarano per la fiction "Non Mentire"; Fabrizio Accatino ha visitato la mostra Gulp! Goal! Ciak! del Museo del Cinema (con interviste di Stefano Priarone a Roberto Gagnor e di Accatino a Ivo Milazzo).

Sul Corriere Torino Fabrizio Dividi intervista Stefano Milla, al lavoro su un film dedicato a Cesare Lombroso; Paolo Morelli ricorda "Non Mentire" e l'appuntamento con i corti erotici musicati dal vivo all'Ambrosio; un box segnala la mostra alla Mole.

Tanto cinema su La Repubblica Torino: Federica Cravero intervista il regista Mimmo Calopresti sullo sgombero dell'Asilo; Andrea Lavalle intervista Gianluca Maria Tavarelli per la fiction "Non mentire"; Jacopo Ricca racconta la mostra Gulp! Gol! Ciak!; un box ricorda il programma odierno di Too Short to Wait.

Su CronacaQui Torino Paolo Casamassima racconta la mostra Gulp! Goal! Ciak!, un box ricorda la proiezione de "Lo Sconosciuto" martedì al Piccolo Cinema, Roberta Scalise racconta "Non Mentire" con le parole di Tavarelli e Scarano.
Solita pagina di recensioni dei film in sala a cura dell'Agenda.

Il Consiglio di Oggi, sabato 9 febbraio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.