venerdì 5 aprile 2019

Crowdfunding per il cortometraggio "La Bambina dai capelli turchini"

Nuovo progetto cinematografico in programma in città per cui è richiesta la partecipazione popolare attraverso il crowdfunding: l’Associazione Culturale Divanos, fondata dai diplomati di Cinema 2016-18 alla Scuola Holden di Torino, con il sostegno di Sounda Production lancia una raccolta fondi per le riprese del cortometraggio "La Bambina dai capelli turchini", ispirato a Collodi.

Nell’originale romanzo di Collodi, la Fata Turchina non è il personaggio a cui i vari adattamenti cinematografici ci hanno abituato.
Il suo primo incontro con il protagonista è denso di mistero: la Fata è introdotta come una semplice “Bambina”, caratterizzata dall’aspetto spettrale e dall’insolita colorazione dei capelli. Pinocchio è inseguito dagli assassini e le chiede asilo nella sua casa, ma lei rifiuta per una ragione piuttosto singolare: “In questa casa non c’è nessuno. Sono tutti morti”.

Giulio Fabroni è regista, sceneggiatore e produttore del film. Progettando da sempre la sua personale versione di Pinocchio, la Bambina è il personaggio che gli ha dato più da pensare. Per quale ragione si dà per morta, rifiutando di aiutare Pinocchio? Il libro non dà risposte, così Fabroni è andato a inventare dove Collodi ha lasciato spazio per l’immaginazione.
Il cortometraggio prodotto da DIVANOS esplora la Bambina prima dell’arrivo di Pinocchio, dipingendo un personaggio bloccato a metà fra l’infanzia e l’età adulta.

Il cast del corto, di cui è disponibile un teaser, è composto di professionisti come Veronica Puccio, Ivo De Palma, Guido Ruffa e Giulio Bartolomei.
Grazie all’interesse della Collezione Gori, il film verrà girato in estate 2019 negli spazi di Villa Celle, sede di una collezione d’arte ambientale unica al mondo a due passi dall’originale Collodi (PT).
I fondi raccolti tramite crowdfunding serviranno a coprire i costi di una produzione che sia professionale dal punto di vista dei costumi e della fotografia.

La campagna su Eppela