lunedì 22 aprile 2019

"Cuore di tenebra / Heart of Darkness. Può l’arte prevenire gli errori?" alle OGR

Wael Shawky, Cabaret Crusades: The Secrets of Karbala
Fio al 19 maggio 2019 le OGR – Officine Grandi Riparazioni di Torino e il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea ospitano Cuore di tenebra / Heart of Darkness. Può l’arte prevenire gli errori? una mostra allestita al Binario 2 delle OGR Torino, a cura di Marcella Beccaria, Capo Curatore e Curatore delle Collezioni, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, con il supporto di Fondazione per l'Arte Moderna e Contemporanea CRT.

Citando il celebre romanzo di Joseph Conrad Cuore di tenebra (Heart of Darkness, 1899), questa mostra collettiva indaga aspetti irrazionali del contemporaneo, dove guerre, imperialismi, fanatismi religiosi, terrorismo, razzismo, disuguaglianza, sfruttamento eccessivo delle risorse naturali e alcuni aspetti della tecnica e dell’Intelligenza Artificiale utilizzata in modo irresponsabile sembrano crescere in maniera esponenziale. Originariamente provenienti da Brasile, Cuba, Egitto, Israele, Italia, Libano, Messico, Polonia, Portogallo e Stati Uniti, e attivi in più parti del globo, gli artisti selezionati offrono molteplici punti di vista relativi alla complessità del mondo nel quale viviamo, interrogandosi sui lati oscuri del presente e analizzandoli attraverso riferimenti al passato oppure anticipando possibili scenari futuri.

Con riferimenti che spaziano dalla caduta dell’Impero degli Assiri nel VII a.C. per arrivare agli androidi che forse un giorno condivideranno la Terra con gli esseri umani, la mostra indaga il mondo contemporaneo scandagliandone alcuni aspetti bui e irrazionali”, spiega Marcella Beccaria. “Le opere selezionate propongono diverse forme di consapevolezza critica che non prescindono dalla capacità di aprire spazi di resistenza poetica, rispondendo alla violenza del presente con inarrestabile forza creativa”.

Da segnalare un paio di installazioni video: il film YWY, a androide (YWY, l’androide) (2017, durata 7'40'') di Pedro Neves Marques, incentrato sul dialogo tra YWY, un’androide programmata per lavorare nei campi, e una coltivazione di granoturco geneticamente modificato, destinato a diventare biocombustibile; e Cabaret Crusades: The Secrets of Karbala (Cabaret delle Crociate: i segreti di Karbala) (2015, durata 123'), l’opera conclusiva di una trilogia di film realizzati da Wael Shawky ispirandosi alla storia delle Crociate.

Aperta fino al 19 maggio (ingresso 2-4 euro).