venerdì 5 aprile 2019

Tre momenti di cinema al Torino Jazz Festival

Un paio (più uno) di appuntamenti tra musica e cinema al prossimo Torino Jazz Festival, in programma da venerdì 26 aprile a sabato 4 maggio per la sua settima edizione, diretta da Diego Borotti e Giorgio Li Calzi.

La realizzazione in una grande città come Torino di un jazz festival con un programma diverso dagli stereotipi, dove gli artisti del territorio suonano insieme ai musicisti internazionali, dove il biglietto d’ingresso è estremamente accessibile e il vero protagonista è il pubblico potrebbe sembrare un’utopia, invece è una realtà - spiegano i direttori artistici Diego Borotti e Giorgio Li Calzi -. Lo dimostra il successo ottenuto lo scorso anno dal Torino Jazz Festival, dai suoi musicisti, dai suoi operatori e dagli spettatori. A essere premiato, nel 2018, è stato soprattutto il pubblico perché abbiamo dato vita a un festival creativo, non commerciale, in grado di far conoscere a tutti quella che è considerata come la musica fondamentale del Novecento, il jazz. Crediamo che i caratteri distintivi di questa manifestazione si esprimano nella preminenza dei luoghi e dei gruppi di lavoro stabili, nelle produzioni originali frutto di residenze artistiche, nell’attenzione al sociale, nell’alta caratura qualitativa equamente distribuita tra teatri e jazz club e nell’estrema varietà stilistica”.

Domenica 28 aprile, nella Sala Conference di CNH Industrial Village, alle ore 17, si potrà assistere alla lezione-concerto ‘Cartoons in Jazz’, uno spettacolo gratuito (fino ad esaurimento dei 400 posti) dedicato soprattutto alle famiglie e ai bambini dai 4 agli 11 anni. Un gruppo di sei musicisti proporrà dal vivo musiche e canzoni jazz tratte dai più amati cartoni animati della storia del cinema. Il tutto accompagnato da immagini originali, in un concerto in cui il pubblico e soprattutto i più piccini diventeranno i veri protagonisti. (In collaborazione con Moncalieri Jazz - Per bambini da 4 a 11 anni - INGRESSO GRATUITO FINO A ESAURIMENTO POSTI - La distribuzione dei tagliandi d’ingresso inizierà 45 minuti prima dello spettacolo).

Venerdì 3 maggio alle ore 21, le OGR Torino ospiteranno il figlio maggiore del regista Clint Eastwood, Kyle, che si esibirà insieme a Stefano Di Battista in ‘Gran Torino’.
Figlio maggiore del regista Clint Eastwood, Kyle ha sempre condiviso con il padre la passione per la musica afroamericana che ha studiato in maniera approfondita. Inizia a incidere alla fine degli anni Novanta, mentre parallelamente realizza le colonne sonore dei film del padre: Mystic River, Million Dollar Baby, e Invictus tra gli altri. Il titolo del concerto, Gran Torino, omaggia insieme la nostra città, la musica e il cinema riprendendo la colonna sonora della omonima pellicola del 2008, ennesimo lavoro di Kyle, qui accompagnato dal virtuoso del sassofono Stefano Di Battista. (POSTI NUMERATI € 12,00/8,00, biglietto valido anche per il set a seguire con l'EIVIND AARSET QUARTET).

Il terzo evento che segnaliamo è cinematografico solo perché vede esibirsi, nelle vesti di musicista, l'attore Giorgio Tirabassi. Sempre venerdì 3 maggio, ma alle ore 18, l’Auditorium del grattacielo Intesa Sanpaolo aprirà le porte agli Accordi Disaccordi che saranno  sul palco insieme al violinista Florin Nicolescu e a Giorgio Tirabassi (INGRESSO CON PRENOTAZIONE EURO 5).