lunedì 13 maggio 2019

Il sistema cinema in Piemonte: le vie per la crescita e l'innovazione

Si è svolto quest’oggi, presso Palazzo Chiablese, il convegno di presentazione del sistema cinema piemontese che ha offerto alle tante realtà coinvolte la possibilità di presentare la propria attività e la propria mission al Senatore Lucia Borgonzoni, Sottosegretario del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e al neo Direttore Generale Cinema del Ministero dei Beni Culturali Mario Turetta.

Una mattinata di incontro e confronto voluta dalla Direzione Cinema che, in collaborazione con Film Commission Torino Piemonte e FIP Film Investimenti Piemonte, ha coinvolto i rappresentanti di Fondazioni, Associazioni di categoria, festival e istituti di formazione che operano a Torino e in Piemonte.

Dopo l’apertura lavori da parte del Senatore Borgonzoni e del Direttore Mario Turetta, i vari protagonisti che si sono susseguiti hanno brevemente presentato – attraverso quattro panel specifici - storia, obiettivi, risultati e aspettative per il prossimo futuro.

“Come Ministero siamo consapevoli che la regolazione e il sostegno pubblico devono governare una filiera integrata in un mercato in continua evoluzione. L’obiettivo che ci siamo prefissi è quello di far crescere la nostra industria per garantire il pluralismo e la ricchezza della nostra produzione nazionale e locale e favorire la circolazione internazionale della nostra cultura, ha sottolineato Lucia Borgonzoni, Sottosegretario del Ministero dei Beni e Attività Culturali con delega all’audiovisivo.  “Sono convinta che il tavolo di coordinamento con Regioni e Film Commission istituito presso il nostro Ministero possa rappresentare una grande opportunità per giungere ad un sistema di regole efficace e trasparente in materia di armonizzazione dei fondi e accesso ai beni culturali, a beneficio dell’intero mercato audiovisivo”, ha concluso il Sottosegretario.

“È significativo parlare di cinema e audiovisivo in un territorio che da quasi 20 anni rappresenta l’eccellenza italiana nell’accoglienza e assistenza alle produzioni cinematografiche e audiovisive nonché nella promozione e diffusione del patrimonio cinematografico”, afferma Mario Turetta, da poche settimane alla guida della Direzione Generale Cinema del Ministero dei Beni e Attività Culturali. “Un modello cui molte regioni italiane si sono ispirate negli anni e con cui io stesso ho avuto modo di collaborare autorizzando le riprese di alcune importante produzioni come Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte e Direttore del Consorzio Residenze Reali Sabaude” ha concluso Turetta.

“Siamo orgogliosi di aver collaborato alla realizzazione di questo appuntamento che rappresenta un’occasione unica di presentare in maniera compatta al Ministero dei Beni Culturali la ricchezza dell’audiovisivo piemontese. Così il Presidente di Film Commission Torino Piemonte Paolo Damilano commenta la mattinata di lavori, aggiungendo che “dalla varietà delle presentazioni e dai numerosi dati presentati da ciascun ente si evince perfettamente la portata dell’industria culturale locale, e la sua capacità di operare produrre indotto e ricaduta territoriale e occupazionale”

Hanno preso parte all’incontro:
Per gli enti cinema:
Creative Europe Desk Media, Film Commission Torino Piemonte, FIP Film Investimenti Piemonte, Museo Nazionale del Cinema

Per gli enti di formazione:
Centro Sperimentale di Cinematografia – Sede Piemonte, Scuola Holden, Politecnico di Torino, TorinoFilmLab, Università degli Studi di Torino

Per le associazioni di categoria:
CNA Cinema e Audiovisivo Torino Piemonte, 100 Autori per il Piemonte, ANEC Piemonte e Valle d’Aosta, Cartoon Italia

Per i festival:
Cinemambiente, Torino Short Film Market, gLocal Film Festival, View Conference, Seeyousound, Torino Film Festival, Lovers Film Festival, Sotto18 Filmfestival & Campus