sabato 29 giugno 2019

"Dogtooth" di Yorgos Lanthimos per il PFF Psicologia Film Festival

L’Associazione Sinestesia e il Collettivo di Psicologia organizza una proiezione estiva in collaborazione con HUB Cecchi Point: mercoledì 3 luglio alle ore 21,30 al Cecchi Point – Via Antonio Cecchi 17 con la proiezione del film "Dogtooth" di Yorgos Lanthimos (2009). Ingresso libero.

Il film offre un affresco alienante e originale sulla famiglia disfunzionale e su come l’educazione e le nozioni che ci vengono imposte durante la crescita possano stravolgere la nostra percezione delle cose.
Un padre, una madre e i loro tre figli vivono in una casa in aperta campagna circondata da un alto muro che i bambini non hanno mai oltrepassato. Sono stati cresciuti ed educati secondo il volere dei loro genitori senza alcuna influenza dal mondo esterno. Non contano le attitudini dei figli né le regole sociali; il mondo conosciuto è limitato alla villa in cui abitano; anche il vocabolario dei ragazzi è in mano ai genitori. Si assiste ad una completa spersonalizzazione dei figli , che hanno una totale dipendenza dai genitori: non esiste nulla al di fuori della famiglia. La sola persona ad avere accesso alla casa è Christina, agente di sicurezza nell’azienda del padre che fa in modo che la ragazza venga in casa per soddisfare i bisogni sessuali del figlio.

Nato a Atene, Yorgos Lanthimos è uno dei massimi esponenti del cinema greco. Ha esordito alla regia di spot televisivi, video musicali e cortometraggi ed ha fatto parte del team creativo della cerimonia di apertura e chiusura dei Giochi Olimpici di Atene. Sul grande schermo esordisce con "O kalyteros mou flios" e con il film sperimentale Kinetta (2005). Con Dogtooth (Kynodontas) nel 2009 vince la sezione "Un Certain Regard del Festival" di Cannes e viene candidato al premio Oscar come miglior film straniero.
Nel 2015 approda a Hollywood e sceglie un cast di eccezione (Colin Farrell, Rachel Weisz) per il suo primo film in lingua inglese, The Lobster.