domenica 14 luglio 2019

Il 18 luglio uscirà al cinema “Il mangiatore di pietre”

Il 18 luglio uscirà al cinema “Il mangiatore di pietre”, il lungometraggio diretto da Nicola Bellucci con Luigi Lo Cascio protagonista, tratto dall’omonimo libro del torinese Davide Longo e già selezionato all’ultima edizione del Torino Film Festival.

Il film è stato girato 6 settimane in Piemonte con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte, tra varie valli del cuneese, da Sampeyre, Piasco, a Ponte Chianale e 1 giorno all’ex Carcere Le Nuove di Torino, prima di trasferirsi per una settimana in Svizzera.

A completare il cast, con Luigi Lo Cascio, Vincenzo Crea, Ursina Lardi, Bruno Todeschini, Leonardo Nigro, Lidiya Liberman, Elena Radonicich, Antonio Zavatteri, con la partecipazione straordinaria di Beppe Servillo e Paolo Graziosi.

La troupe era composta da diversi professionisti torinesi, tra cui il location manager Emanuele Perotti, l’aiuto regista Fabio Tagliavia e l’assistente alla regia Andrea Maria Vittoria Belotti.

Il mangiatore di pietre” è prodotto da Cineworx Filmproduktion e Achab Film con Rai Cinema e RSI.

Sinossi: Una valle di montagna ai confini con la Francia. Dalle acque di un torrente affiora il cadavere di un uomo ucciso a colpi di fucile. A ritrovarlo è Cesare, "passeur" che da anni ha lasciato il mestiere e vive in una baita con la sua lupa, chiuso nel silenzio e nella solitudine. La morte del giovane Fausto lo farà uscire dall'isolamento per affrontare: la dolorosa verità che sta dietro il delitto, una donna venuta dalla città per sapere, un ragazzo ancora indeciso sull’uomo che sarà e delle persone che aspettano in mezzo alla neve qualcuno che li porti in Francia. Un lavoro che solo Cesare può fare. Un ultimo viaggio attraverso le grandi montagne innevate...