mercoledì 31 ottobre 2018

Paolo Virzì: "Un omaggio beffardo (e un po' crudele) al cinema italiano"

Vetere, Lamantia, Toscano, Tenna e Virzì
Come ormai (piacevole) consuetudine, Paolo Virzì ha scelto di portare il suo nuovo film a Torino per una presentazione in anteprima al pubblico e alla stampa. Dopo "La pazza gioia" ed "Ella & John", ora è stato il turno di "Notti Magiche".

"Un omaggio beffardo al crepuscolo del grande cinema italiano, un ricordo di ciò che ho vissuto quando da ragazzo sono giunto a Roma per provare ad entrare in questo mondo: ma si prende in giro solo se si vuole bene... Qualcuno si è offeso, ma assicuro che la voglia era quella di fare un omaggio benevolo: ho vissuto realtà molto peggiori, incontrando personaggi molto più assurdi!".

L'idea è nata tanti anni fa. "Giravo da anni con dei quadernetti in cui mi segnavo aneddoti e ricordi sparsi di quel periodo e di quei personaggi. Un giorno ho detto ai miei co-sceneggiatori Francesca Archibugi e Francesco Piccolo: mi aiutate a farne un film? Abbiamo mescolato varie cose, vere e verosimili, usando personaggi veri ma costruendone di fittizi unendo i vari caratteri. Alcuni riferimenti sono chiari: Fellini, Mastroianni... Altri quasi: non volevamo fosse un gioco per cinefili, però. C'è quel livello di lettura ma il film vuole essere altro".

Insieme a Virzì i tre giovani protagonisti, Irene Vetere (già apprezzata sui set di "Zeta" e "Arrivano i Prof"), Mauro Lamantia (con esperienze teatrali consolidate) e Giovanni Toscano (al primo ruolo, appena uscito dalla Scuola L’Oltrarno di Firenze diretta da Pierfrancesco Favino), scelti al termine di un lungo casting iniziato un anno prima delle riprese.

"È stato un grandissimo onore lavorare a questo film, il mio primo in assoluto dopo qualche anno di teatro. Sono stato fortunato anche a essere scelto per questo specifico progetto, un film particolare nella carriera di Virzì", spiega Mauro Lamantia.

"Tre anni fa feci il provino a Roma per il Centro Sperimentale di Cinematografia, ma poi ho scelto di studiare a Firenze: in quell'occasione incontrai Giancarlo Giannini, che ho avuto al mio fianco sul set, e uno dei docenti mi predisse che un giorno avrei lavorato con Virzì! Il lavoro nel film è stato bellissimo, due mesi in cui non ci ho capito niente ma so di aver partecipato a qualcosa di più grande di me...", aggiunge Giovanni Toscano.

"Per me è stato diverso, sono di Roma e non l'ho potuta vedere con l'occhio esterno di Mauro e Giovanni: un po' li ho invidiati", spiega Irene Vetere. "Ho girato il film durante il mio ultimo anno di superiori, nei fine settimana dovevo studiare per recuperare: il lavoro sul set era una piacevole pausa dai libri! Il provino è stato molto rilassante, ero talmente certa che non mi avrebbero presa che non avevo alcuna ansia, ho ripetuto le scene in 5-6 modi diversi proponendo versioni alternative del personaggio. L'ansia l'ho avuta dopo, nel mese che ci hanno fatto aspettare tra il provino collettivo e la notizia di essere stata scelta... ma è andata bene!".

Luci dalla Cina ritorna a Torino dal 9 all'11 novembre

Dal 9 all’11 novembre torna al cinema Massimo ritorna Luci dalla Cina, il festival europeo del documentario cinese.

La manifestazione, giunta alla sua quinta edizione italiana, vede oggi il coinvolgimento di ben 8 diverse città in Germania, Belgio, Grecia, Finlandia, Francia e Italia. Durante i tre giorni di festival verranno presentati a Torino 8 documentari, di cui 7 in anteprima nazionale, sei lungometraggi e due corti, proiettati in versione originale con sottotitoli in italiano.
I film di quest’anno raccontano storie di vita quotidiana in contesti particolari, dal villaggio sul bordo del crepaccio alla stazione di polizia. Storie di viaggi attraverso la Cina, di conflitti generazionali e di cinesi emigrati in Europa. Prosegue il discorso aperto già lo scorso anno sulla letteratura cinese, attraverso l’incredibile storia della poetessa Yu Xiuhua, nel film Still Tomorrow.

L’edizione di quest’anno sarà arricchita dalla presenza del regista Sergio Basso, che il 10 novembre presenterà al pubblico il suo ultimo documentario Chinese Sketchbook, storia di una giovane coppia che ripercorre le tracce della Lunga Marcia.
Luci dalla Cina a Torino è a cura di BabyDoc Film e Finestre sul cortile, in collaborazione con Museo Nazionale del Cinema. Informazioni e aggiornamenti su film e incontri sulla pagina fb Luci dalla Cina - Torino

GLI 8 DOCUMENTARI IN PROGRAMMA

Film e novità nei cinema a Torino da mercoledì 31 ottobre 2018

"First Man"
Tutti i film in sala a Torino da mercoledì 31 ottobre nelle sale di prima e seconda visione.

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono:

FIRST MAN (Greenwich, Ideal, Lux, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
LA DISEDUCAZIONE DI CAMERON POST (Massimo)
MILLENNIUM - QUELLO CHE NON UCCIDE (F.lli Marx, Ideal, Lux, Reposi, The Space, Uci)
HELL FEST (Ideal, Massaua, The Space, Uci)
IL MISTERO DELLA CASA DEL TEMPO (Massaua, Reposi, The Space, Uci)
MUSEO (Romano)
LO SCHIACCIANOCI E I QUATTRO REGNI (Greenwich, Ideal, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
IL PRESIDENTE (Classico, Due Giardini)
TI PRESENTO SOFIA (Massaua, Reposi, The Space, Uci)

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.

Rassegna stampa di mercoledì 31 ottobre 2018

Nella pagina In Città su La Repubblica Torino un breve box su "The Rocky Horror Picture Show", oggi al cinema Massimo.

Niente da segnalare su Corriere TorinoLa Stampa Torino e CronacaQui Torino.

Agenda del Cinema di Oggi, mercoledì 31 ottobre 2018

"The Rocky Horror Picture Show"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Un classico per Halloween al cinema Massimo: Jim Sharman e il suo "The Rocky Horror Picture Show".
In una notte buia e tempestosa i promessi sposi Brad e Janet si perdono in un bosco con l'auto in panne e decidono di cercare aiuto presso l'abitazione più vicina, un castello dall'aspetto inquietante.
Una volta dentro, finiscono per diventare ostaggi dell'ambiguo Frank-N-Furter, alle prese con un esperimento: dare la vita al bellissimo e muscoloso Rocky Horror per convertirlo nel suo personale giocattolo del sesso.

LE ALTRE PROIEZIONI
Al Polo del 900 il doc "Restrepo", al Cecchi Point per Crocevia di Sguardi "Maineland", all'Agnelli "Tutti in piedi".
Nel pomeriggio, in via Verdi, "Il Gattopardo".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

martedì 30 ottobre 2018

TFF36, "The Front Runner" di Jason Reitman è il film di apertura

"The Front Runner"
Sarà “The Front Runner” diretto da Jason Reitman, con Hugh Jackman, Vera Farmiga, il premio Oscar® J.K. Simmons e con Alfred Molina, il film di apertura della 36a edizione del Torino Film Festival (23 novembre – 1 dicembre 2018). Il regista stesso presenterà al pubblico del festival il suo nuovo film.

Tratto dal libro “All the Truth Is Out: The Week Politics Went Tabloid” del giornalista e sceneggiatore americano Matt Bai, “The Front Runner” racconta la vicenda che nel 1988 vide protagonista il senatore americano Gary Hart. Candidato democratico alla presidenza, mentre era in piena corsa elettorale Hart vide sfumare qualsiasi possibilità di vittoria quando trapelò sui giornali la notizia di una sua ipotetica relazione extraconiugale con la modella Donna Rice Hughes. Per la prima volta il gossip sulla vita privata dei politici occupò le prime pagine dei giornali.

“The Front Runner” uscirà nelle sale italiane il 21 febbraio 2019 distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia.

La carriera di Jason Reitman inizia in maniera esplosiva nel 2005 con l’irriverente “Thank You for Smoking”, con Aaron Eckhart, che fa conoscere al grande pubblico la grande capacità autoriale e registica dell’autore canadese-americano. Nel 2007 arriva la consacrazione con il film “Juno”, con Ellen Page e Michael Cera: il film, grande successo al botteghino, fa incetta di premi in molti festival internazionali, ricevendo anche un Oscar® alla sceneggiatura firmata da Diablo Cody. Nel 2009 esce “Tra le nuvole” con George Clooney e Anna Kendrick. Il film porta alla luce il lato più maturo di Reitman, riuscendo anche questa volta a convincere pubblico e critica. Seguono “Young Adult” del 2011 con Charlize Theron e Patton Oswalt; “Un giorno come tanti” con Kate Winslet e Josh Brolin; “Men, Women & Children” con Adam Sandler e Jennifer Garner. Nel 2018 realizza “Tully” con Charlize Theron e Mackenzie Davis.

Figlio d’arte – il padre Ivan Reitman è il regista di film di successo come “Ghostbusters – Acchiappafantasmi”, “Polpette”, “Junior” e tanti altri – Jason Reitman è divenuto in pochi anni uno dei registi contemporanei più interessanti, capace di realizzare film diversi tra loro e mai banali, in cui il passaggio dai registri comici a quelli drammatici avviene in maniera fluida creando cortocircuiti narrativi dagli esiti brillanti.

Visioni Condivise ritorna: dal 6 novembre a Luoghi Comuni

"Dans la ville blanche"
Tornano martedì 6 novembre alle 21,00 le Visioni Condivise che quest’anno abbineranno la proiezione con la presentazione di un libro, sempre con ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili in sala. La prima serata propone D’amore e baccalà di Alessio Romano pubblicato dalla casa editrice torinese EDT; intervengono l'autore, Valentina Noya ed Edoardo Peretti dell'AMNC.

La più poetica delle capitali europee. Saramago e l’oceano. Tabucchi e il tram numero 28. E le tascas, le taverne in cui si mangiano cinquanta sfumature di baccalà ascoltando la musica più struggente che esista: il fado. È in questa città sospesa tra sogno e realtà che Alessio incontra Beatriz, una cameriera bellissima, scontrosa ed evanescente. Ritrovarla nel dedalo del centro storico sarebbe impossibile, senza l’aiuto di complici inattesi: gli spiriti guida di Amália Rodrigues, Ingrid Bergman, Fernando Pessoa...

A seguire verrà proiettato il film Dans la ville blanche di Alain Tanner (1982, 108'); Paul (Bruno Ganz), macchinista su una nave mercantile, fa scalo a Lisbona e subisce il fascino della capitale portoghese, che definisce "città bianca". Girando per le strade armato di una cinepresa, si invaghisce di una giovane cameriera e decide di fermarsi a Lisbona: alla moglie, che sta in Svizzera, invia dettagliati resoconti scritti e filmati delle sue avventure e delle sue emozioni.

Le “Visioni condivise” sono una serie di proiezioni organizzate in collaborazione con Associazione Museo Nazionale del Cinema, che già da molte stagioni accompagnano pellicole di qualità con spunti di riflessione.

Anteprima al cinema Fratelli Marx per "Zen sul ghiaccio sottile"

Anteprima regionale martedì 6 novembre alle 21.30 al cinema Fratelli Marx (in collaborazione con Lovers) per ZEN SUL GHIACCIO SOTTILE, esordio di Margherita Ferri, vincitore del programma Biennale College Cinema - presentato al Festival di Venezia e alla Festa di Roma – Alice nella città 2018.

Maia, detta ZEN, è una sedicenne irrequieta e solitaria che vive in un piccolo paese dell'Appennino emiliano. È l'unica femmina della squadra di hockey locale e i suoi compagni non perdono occasione di bullizzarla per il suo essere maschiaccio.
Quando Vanessa - l’intrigante e confusa fidanzata di un giocatore della squadra - scappa di casa e si nasconde nel rifugio della madre di Maia, tra le due nasce un legame e Maia riesce per la prima volta a confidare a qualcuno i dubbi sulla propria identità.
Entrambe spinte dal bisogno di uscire dai ruoli che la piccola comunità le ha forzate a interpretare, Maia e Vanessa iniziano così un percorso alla ricerca della propria identità e sessualità, liquide e inquiete come solo l’adolescenza sa essere.

Biglietto 5 euro

Rassegna stampa di martedì 30 ottobre 2018

Tre note di cinema su La Repubblica Torino: una a firma Andrea Lavalle sulla rassegna Aiace "10 film da vedere a 20 anni", uno su "Whiplash" a Moving TFF e uno su Francioni stasera a Il Piccolo Cinema.

Su CronacaQui Torino Elena Gagliardi scrive di Visioni Condivise, al via il 6 novembre a Luoghi Comuni. In un box si ricorda la serata al Piccolo Cinema.

Il Corriere Torino segnala la presenza di Paolo Virzì a Torino: stasera al Massimo proiezione a inviti del suo ultimo "Notti Magiche".

Niente da segnalare su La Stampa Torino.

Agenda del Cinema di Oggi, martedì 30 ottobre 2018

"Tre giorni a settembre"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Portofranco al cineteatro Baretti oggi propone il primo film di un ciclo organizzato insieme all'Associazione Culturale Polski Kot, la proiezione (in versione originale con sottotitoli in italiano) del film "Tre giorni a settembre" di Darijan Pejovski.
Due donne con vite completamente diverse si incontrano in treno. Marika, una giovane prostituta, sta fuggendo dal suo passato mentre Jana, al contrario, si è messa in viaggio per affrontare il suo. Le due giungono a un piccolo villaggio della Macedonia, dove la vita scorre apparentemente tranquilla… finché il loro incontro con un uomo sulle loro tracce non le costringerà a fare i conti con gli irrivelabili segreti e le reali intenzioni che ognuna nasconde all'altra...

LE ALTRE PROIEZIONI
Al cinema Massimo "Il manoscritto del principe" di Roberto Andò, "L'uomo con la macchina da presa" per la nuova rassegna AIACE e "La strada dei Samouni".
Nel pomeriggio in Bibliomediateca "Whiplash".
In serata "Death Proof" al Rough, "Tutti in piedi" all'Agnelli e "Il cinema di Federico Francioni" al Piccolo Cinema.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

lunedì 29 ottobre 2018

"Lunedì: Chiuso!", aperta la campagna di crowdfunding

L’associazione culturale fondata dai diplomati di Cinema 2016-18 alla Scuola Holden di Torino lancia una campagna crowdfunding per raccogliere i fondi necessari a terminare le riprese del cortometraggio “Lunedì: Chiuso!”.

“Perché i parrucchieri sono chiusi il lunedì?”
“Lunedì: Chiuso!” risponde alla domanda ispirandosi a un poco noto fatto di cronaca: nel 1742 la prostituta Mariuccia fu sgozzata dal suo parrucchiere di fiducia, innamorato di lei e pazzo di gelosia.
Il parrucchiere fu condannato a morte, e il giorno dell’esecuzione i suoi colleghi chiusero bottega per presenziare alla pubblica impiccagione.
Quel giorno era un lunedì.

Il regista Edoardo Garofalo si distanzia dai fatti realmente accaduti, conservando però temi e personaggi di questa storia suggestiva.
“Lunedì: Chiuso!” è una grottesca ballata ambientata in un bizzarro mondo di fantasia dove le tenebre tessono la narrazione. Partendo dalla lezione di maestri come Alex de la Iglesia, la regia accosta tinte horror a situazioni di macabro umorismo, con l’obiettivo di esplorare gli impulsi più violenti e passionali dell’animo umano.

Nel giugno 2018 il gruppo ha iniziato le riprese del progetto, portando a casa il primo atto della storia che è a disposizione come “trailer” nel sito della campagna.
Ora, con i ricavi della raccolta fondi, la troupe potrà rimettersi all’opera e concluderla. L’obiettivo è di terminare le riprese a inizio dicembre 2018, andare al montaggio e presentare successivamente il progetto ai bandi dei festival più importanti.

Tramite l’insolito genere della ballata grottesca, il progetto indaga una forma di violenza che ci è quanto mai familiare, il femminicidio, ricercandone le origini nell’amore malato che genera impotenza, frustrazione, morte.
Il giovane collettivo vuole ritrovare la libertà di fare cinema con la forte indipendenza di un gruppo di lavoro affiatato, dando risonanza alle nuove voci del panorama artistico.
Coltivare talenti mettendosi alla prova.

Per informazioni: Lunedì: Chiuso!


100 anni di pace: una mostra transmediale al Centro Studi Sereno Regis

Il Centro Studi Sereno Regis presenta 100 anni di pace: la sua costruzione, dal Novecento a oggi, una mostra transmediale di storie di nonviolenza da scoprire, dedicata a Nanni Salio.

È una storia a tratti silenziosa quella che sarà raccontata, fatta di piccoli, ma enormi passi, tra i più noti e spesso bellici eventi mondiali e che si snoda lungo tre percorsi tematici, raccolti intorno alla grande cupola geodetica costruita dalla scenografa Paola Bizzarri. La mostra transmediale 100 anni di pace è realizzata grazie al sostegno di Fondazione CRT e con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese; gode del patrocinio della Città di Torino e della media partnership di RSI – Radiotelevisione svizzera ed eHabitat.

La mostra transmediale sarà inaugurata venerdì 2 novembre alle ore 17.00 nella sala Gabriella Poli del Centro Studi Sereno Regis, articolandosi tra i no alla guerra, le lotte per i diritti civili tra difese e conquiste, i movimenti per la tutela dell'ambiente. La prima sezione – No alla guerra – vedrà susseguirsi le storie di pace attraverso le forme di resistenza civile, i movimenti e le azioni nonviolente contro il militarismo e per l'obiezione di coscienza. La seconda sezione – Satyagraha, la forza della non violenza per costruire giustizia – ci parlerà delle forme di resistenza nonviolenta contro il colonialismo e dei movimenti per i diritti civili e la giustizia economica e sociale in tutto il mondo. La terza sezione – Gaia, la nostra casa comune – rifetterà sulla preservazione dalle violenze sui socioeco-sistemi: campagne contro il nucleare e gli inquinamenti industriali, manifestazioni contro le grandi dighe e land-grabbing; azioni per i diritti animali, sviluppo dell'ecofemminismo e protezione della stabilità climatica.

"A star is born" è sempre il film più visto a Torino, bene "Halloween"

"Halloween"
Ancora una volta è "A star is born" con Lady Gaga a vincere il fine settimana al botteghino dei film più visti a Torino, davanti a "Il Verdetto" e al sorprendente "Halloween".

Anche grazie alla presenza torinese della regista Valeria Golino, ottimo quarto posto per "Euforia".

Fuori classifica le altre novità: "La donna dello scrittore" con 382 spettatori, "MiniCuccioli" con 47 e "Angel Face" con soli 16.

CLASSIFICA WEEK-END 26-27-28 OTTOBRE 2018

1 A STAR IS BORN   € 27.536 4.247
2 THE CHILDREN ACT - IL VERDETTO   € 22.200 3.816
3 HALLOWEEN   € 21.274 3.102
4 EUFORIA   € 14.011 2.415
5 UNO DI FAMIGLIA   € 12.337 2.050
6 VENOM   € 12.992 1.890
7 SOLDADO   € 11.378 1.766
8 JOHNNY ENGLISH COLPISCE ANCORA   € 9.576 1.505
9 PICCOLI BRIVIDI 2: I FANTASMI DI HALLOWEEN   € 9.795 1.502
10 7 SCONOSCIUTI A EL ROYALE   € 8.830 1.443
11 ZANNA BIANCA  € 7.491 1.134
12 GLI INCREDIBILI 2   € 7.383 1.132
13 QUASI NEMICI - L'IMPORTANTE E' AVERE RAGIONE   € 6.279 1.099
14 SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ETA'    € 5.772 1.054
15 DISOBEDIENCE   € 6.193 1.051
16 PUPAZZI SENZA GLORIA  € 6.676 959
17 NESSUNO COME NOI  € 5.364 887
18 THE WIFE - VIVERE NELL'OMBRA   € 4.531 786
19 BAFFO & BISCOTTO - MISSIONE SPAZIALE   € 4.880 726
20 BLACKKKLANSMAN   € 2.924 462

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di lunedì 29 ottobre 2018

Lidia Catalano su La Stampa Torino intervista il regista Pietro Suber, stasera ospite del cinema Fratelli Marx con il suo documentario "1938. Quando scoprimmo di non essere più italiani".

Gabriella Crema su La Repubblica Torino ricorda in un box l'appuntamento con il doc su Tenco oggi in Mediateca Rai.

Niente da segnalare sul Corriere Torino.

Il lunedì non è in edicola CronacaQui Torino.

Agenda del Cinema di Oggi, lunedì 28 ottobre 2018

"Raw"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
"Raw" al cinema Massimo è la proposta coordinata da TorinoFilmLab e ToHorror Film Fest.
Justine è una giovane studentessa di veterinaria in una famiglia di veterinari di orientamento alimentare vegetariano. Ma fin dal primo giorno all’Università si ribella ai valori familiari mangiando carne. Le conseguenze non tardano ad arrivare e Justine rivelerà presto la sua vera natura. Definito uno dei film più controversi del 2016, Raw è un manifesto della nuova estetica horror del cinema francese contemporaneo.

LE ALTRE PROIEZIONI
Lunga giornata al cinema Classico con il quarto Filmmaker Day (ingresso gratuito).
Il cinema Fratelli Marx propone "1938 - Quando scoprimmo di non essere più italiani" alla presenza del regista Pietro Suber.
"Tutti in piedi" è la proposta di Agnelli e Monterosa, "Una storia senza nome" dell'Esedra, "31" al Blah Blah.
Nel pomeriggio "Seraphine" alla Bibliomediateca Mario Gromo e "Non ne parliamo più di questa guerra" al Polo del 900, al cinema Massimo, nell'ordine, "Toro scatenato" e "La strada dei Samouni", alla Mediateca Rai il programma tv "Luigi Tenco - Un giorno dopo l'altro".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

domenica 28 ottobre 2018

Rassegna stampa di domenica 28 ottobre 2018

Bella e da conservare, sul Corriere Torino, l'intervista di Fabrizio Dividi al professor Franco Prono, decano in città dell'insegnamento del cinema in Università, alla vigilia del pensionamento.
In un box, la proiezione di domani su Luigi Tenco in Mediateca Rai.

La Stampa Torino ospita un breve articolo di Tiziana Platzer sul concerto di Soundframes in Mole "Musica per tutti i sensi".

La Repubblica Torino ha solo due brevi box nella pagina In Città: uno per "Musica per tutti i sensi" e l'altro per "L'odio", stasera al Massimo per il Festival della Criminologia.

CronacaQui Torino la domenica non è in edicola.

Agenda del Cinema di Oggi, domenica 28 ottobre 2018

"Three adventures of Brooke"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Ultimi due film al cinema Massimo per la terza edizione del Dong Film Fest: si parte con "Three adventures of Brooke" di Yuan Qing per chiudere con "Dead Pigs" di Cathy Yan.
Il film di Yuan Qing arriva dalle Giornate degli autori di Venezia: Xingxi viaggia da sola verso la Malaysia.
Dopo aver forato la gomma della bicicletta, vive tre diverse avventure, presentandosi alle persone con identità differenti e misteriose.

LE ALTRE PROIEZIONI
Ultima giornata in via Baltea 3 anche per Lavori in Corto.
Al Massimo in serata "Boom for Real" su Basquiat e, per il Festival della Criminologia spazio a "L'odio" di Mathieu Kassovitz, Agnelli e Monterosa propongono "Tutti in piedi" (nel pomeriggio all'Agnelli c'è anche "Hotel Transylvania 3"), il Baretti "Dogman", l'Esedra "Una storia senza nome".
Domenica di Mutuo Soccorso al Piccolo Cinema con "Ines e Rafik".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

sabato 27 ottobre 2018

Il programma completo del Filmmaker Day del 29 ottobre

Torna per la sua quarta edizione il Filmmaker Day, in programma al cinema Classico lunedì 29 ottobre 2018 dalle 13 in poi (ingresso, come sempre, libero e gratuito).

Questo il programma della giornata:

13.00 - L’ULTIMO BALLO - THE LAST DANCE
Drammatico - Regia di Daniela Giammarino \\ 2015 \\ Netherlands \\ 10’ \\ V.O. sott. En
Una bella e ricca signora italiana viene abbandonata dal marito adultero. Vediamo la loro cena d’addio. Al tavolo è presente anche la sua nuova fidanzata. La moglie infelice chiede all’uomo un ultimo ballo. Un dolce ricordo, o lei sta cercando vendetta?

13.20 – THIS IS NOT THE TIME
Documentario - Regia di Joeann Calabrese \\ 2016 \\ United States \\ 7’ 55” \\ V.O.
Questa è un’ esperienza sonora e visiva che cattura l’energia sprigionatasi in America durante le elezioni presidenziali del 2016 - e correlata al movimento per i diritti civili degli anni ‘60. Poez, che il New York Times ha definito un “pioniere della parola”, ci chiede di essere umani ed eser- citare i nostri diritti di partecipare alla società - di non arrenderci nemmeno quando siamo e ci sentiamo sconfitti. Chiede alle società civili di abbracciare il dialogo, di mostrare tolleranza per i diversi punti di vista e di supportare i diritti umani e civili. Le immagini danzano con le sue parole per riflettere i vivaci punti di vista sulle strade di New York durante le elezioni del 2016 e la lotta che è stata combattuta per vincere come nazione, nel passato, guadagnando la prote- zione dei diritti civili. Questa pellicola ha vinto 10 premi cinematografici ed è stata proiettata in 4 Paesi. Ha anche vinto il premio del pubblico del New Filmmakers of New York festival.

13.30 - RETAIL
Sci Fi - Regia di Jonathan James \\ 2018 \\ United Kingdom\\ 15’ 15” \\ V.O.
Il ritiro del manager di Abigail la lascia come ultima dipendente umana in una delle filiali più vecchie del paese. Forresters è la più grande catena di negozi al dettaglio sul pianeta e la sua forte spinta verso la meccanizzazione ha lasciato la maggior parte dei suoi dipendenti umani appesi a un filo. Accanto al suo collega-macchina ad alta tecnologia “Bertie”, Abigail intrapren- de il tentativo di rendere il suo ruolo rilevante in un settore in cui gli umani stanno ora diven- tando eccedenti rispetto ai requisiti, mentre combatte per mantenere la sua sanità mentale. Detto questo, in un mondo in cui tutto e tutti sono facilmente sostituibili, chi alla Forresters è davvero al sicuro?

Anteprima europea al Trieste Science+Fiction Festival per l'horror torinese "You Die"

Dopo un'anteprima mondiale negli Stati Uniti, allo Screamfest Horror Film Festival (in cui, tra l'altro, ha ottenuto un premio per la migliore fotografia, curata da Davide Piazzolla), il film horror torinese "You Die - Scarica l'App, poi Muori", diretto da Alessandro Antonaci, Stefano Mandalà e Daniel Lascar, si appresta ad avere la sua anteprima europea. La proiezione è in programma il prossimo 1 novembre alle 22.30 al Teatro Miela di Trieste per il Trieste Science+Fiction Festival.

"You Die" è un'app che ti viene scaricata sul telefono di nascosto. Si apre una fotocamera, ciò che vedi è spaventoso... E dopo 24 ore muori: trama semplice, soluzioni (per i malcapitati) decisamente meno accessibili...

Il lungometraggio, una produzione del tutto indipendente, è stato interamente girato a Torino.

Rassegna stampa di sabato 27 ottobre 2018

Su CronacaQui Torino un box dedicato a "Cattivissimo me", domani all'UCI in mattinata, e la consueta pagina del sabato a cura dell'Agenda del Cinema con le recensioni dei film in sala.

Su La Repubblica Torino nella pagina In Città box sul seminario di lunedì dedicato a Michelangelo Antonioni.

Niente da segnalare sul Corriere Torino e su La Stampa Torino.

Agenda del Cinema di Oggi, sabato 27 ottobre 2018

"Have a nice day"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Seconda giornata per il Dong Film Fest, con tre proiezioni: si comincia con il corto "Chinamen", si prosegue con "Suburban Birds" e si chiude con l'animazione di "Have a nice day", introdotto da Marco Muller.
"Have a nice day" è la storia di una borsa contente un milione di yen attira l'attenzione di persone con diverse motivazioni, le quali la inseguono quasi fosse l'ultima possibilità per lasciarsi il degrado alle spalle.

LE ALTRE PROIEZIONI
Prosegue Lavori in Corto con proiezioni in via Baltea 3 (e masterclass a cura di Giovanni Piperno).
Al Baretti "Il viaggio" e "Dogman", all'Esedra "Una storia senza nome", alla Mole Teho Teardo presenta "Music for Wilder Mann".

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

venerdì 26 ottobre 2018

Soundframes e Seeyousound presentano "Musica per tutti i sensi"

Margherita Vicario
Proseguono nell’Aula del Tempio della Mole Antonelliana, gli eventi organizzati in occasione della mostra SoundFrames, in programma al Museo Nazionale del Cinema fino al 7 gennaio 2019: domenica 28 ottobre alle 18 nell'Aula del Tempio SoundFrames e Seeyousound presentano MUSICA PER TUTTI I SENSI - Concerto-evento accessibile con  Margherita Vicario e il rapper Brazzo.

L’evento è inserito nel calendario Torino verso una città accessibile, progetto della Città di Torino nell’ambito di 2018 Anno Europeo del Patrimonio Culturale.

Per l’occasione, il Museo Nazionale del Cinema presenta Musica per tutti i sensi, un concerto-evento accessibile, progettato in collaborazione con Seeyousound International Film Festival e Ente Nazionale Sordi – Sezione Provinciale Torino. Protagonista della serata sarà l’artista Margherita Vicario (INRI RECORDS # Il Nuovo Rumore Italiano), cantautrice, attrice teatrale e cinematografica che spazia dai film di Woody Allen alle serie Tv Rai, passando per un intero programma su Rai Tre al fianco di Massimo Gramellini: un’artista votata all’eccellenza sin da bambina. Il suo primo album Minimal Musical, è stato candidato al Premio Tenco come Opera Prima. L’esibizione di Margherita Vicario sarà tradotta da interpreti di Lingua dei Segni Italiana, grazie al Settore Servizi Sociali del Comune di Torino.

Ad aprire il concerto, il primo rapper sordo in Italia, Brazzo: dal suo primo singolo Sono sordo, mica scemo è impegnato a sensibilizzare il pubblico al tema della sordità e al riconoscimento giuridico della LIS, la lingua dei segni italiana.

Prima del concerto sarà possibile visitare la mostra SoundFrames. Cinema e musica in mostra. Mostra accessibile grazie a video introduttivi con interprete LIS e descrizione audio. Scopri di più su: www.museocinema.it/it/soundframes-una-mostra-accessibile

Durante la serata, sarà presentato il corto animato Il punto d’incontro realizzato dall’Associazione APIC e la Fondazione Akusia.

Box Office Torino: ancora una volta è primo "A star is born"

"A star is born"
Vince ancora Lady Gaga con "A star is born", film più visto a Torino nell'ultima settimana davanti a "Il Verdetto" e "Venom".

Fuori classifica "L'ape Maia" con 579 spettatori, "Halloween" con 429, "Fahrenheit 11/9" con 337, "This is Maneskin" con 181, "Euforia" con 180, "7 sconosciuti a El Royale" con 152, "Uno di famiglia" con 119, "Disobedience" con 111, "La donna dello scrittore" con 29, "Baffo & Biscotto" con 14.

Zero spettatori per "Mini Cuccioli" e "Angel face"!

CLASSIFICA SETTIMANALE DA VENERDÌ 19 A GIOVEDÌ 25 OTTOBRE 2018

1 A STAR IS BORN   € 43.754 7.005
2 THE CHILDREN ACT - IL VERDETTO   € 26.863 4.879
3 VENOM   € 25.988 3.919
4 KLIMT & SCHIELE - EROS E PSICHE   € 28.617 3.260
5 SOLDADO   € 17.524 2.854
6 JOHNNY ENGLISH COLPISCE ANCORA  € 17.065 2.783
7 PUPAZZI SENZA GLORIA  € 14.385 2.146
8 SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ETA'   € 11.086 2.073
9 GLI INCREDIBILI 2  € 11.974 1.995
10 NESSUNO COME NOI  € 9.618 1.644
11 QUASI NEMICI - L'IMPORTANTE E' AVERE RAGIONE  € 8.166 1.496
12 PICCOLI BRIVIDI 2: I FANTASMI DI HALLOWEEN € 9.032 1.461
13 ZANNA BIANCA  € 7.531 1.201
14 THE WIFE - VIVERE NELL'OMBRA   € 5.887 1.097
15 SEARCHING   € 5.197 839
16 LE EREDITIERE  € 4.060 799
17 UN AFFARE DI FAMIGLIA  € 4.108 733
18 BLACKKKLANSMAN   € 4.398 730
19 TUTTI IN PIEDI   € 3.462 615
20 LA CASA DEI LIBRI   € 3.214 593

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di venerdì 26 ottobre 2018

Molto cinema su La Stampa Torino: Tiziana Platzer intervista John Gaeta a View Conference, Francesca Rosso intervista Valeria Golino, ospite stasera all'Ambrosio, Giulia Zonca ricorda la serata al Classico con Shirin Neshat.

Su TorinoSette molte news, con gli approfondimenti di Daniele Cavalla sul Dong Film Fest al via oggi e di Gloria Guerinoni sulla rassegna Aiace al via al Massimo.

Corriere Torino propone due interviste a firma Paolo Morelli (a Gaeta e Golino) e l'articolo di Fabrizio Dividi su Lavori in Corto.

CronacaQui Torino ospita un articolo di Simona Totino sulle riprese della web serie "The Smiling". In un box si parla del Dong.

Per La Repubblica Torino solo due box nella pagina in città, uno per il Dong e uno per Valeria Golino.

Agenda del Cinema di Oggi, venerdì 26 ottobre 2018

"Girls always happy"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Prima giorna per la terza edizione del Dong Film Fest al cinema Massimo.
Prima proiezione il corto "Down There" di Zhengfan Yang, a seguire "Girls Always Happy" di Yang Mingming in anteprima italiana.
Wu e sua madre si arrangiano nella caotica Pechino sognando entrambe di sfondare come scrittrici, finché le continue tensioni sembrano far precipitare la convivenza.

LE ALTRE PROIEZIONI
Inizia Lavori in Corto: ospite in Via Baltea 3 (con masterclass) Giovanni Piperno, di cui in serata viene proposto "CIMAP Cento italiani matti a Pechino".
Al cinema Massimo "Sacco e Vanzetti" di Montaldo e a seguire il doc su quel film "La morte legale".
All'Esedra "Una storia senza nome", al Monterosa "Tutti in piedi", a CasArcobaleno per Moving TFF "Sangue do meu sangue".
Il Piccolo Cinema ospita per Crocevia di Sguardi un incontro nel pomeriggio con il regista Ziad Khaltoum.
Ultima giornata per View Conference alle OGR.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

giovedì 25 ottobre 2018

Film e novità nei cinema a Torino da giovedì 25 ottobre 2018

"Euforia"
Tutti i film in sala a Torino da giovedì 25 ottobre nelle sale di prima e seconda visione.

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono:

EUFORIA (Ambrosio, Eliseo, Romano, Uci)
LA DONNA DELLO SCRITTORE (Romano)
DISOBEDIENCE (Due Giardini, Nazionale)
ANGEL FACE (Uci)
HALLOWEEN (Ideal, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
7 SCONOSCIUTI A EL ROYALE (Greenwich, Ideal, Reposi, The Space, Uci)
UNO DI FAMIGLIA (F.lli Marx, Lux, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
BAFFO & BISCOTTO (Greenwich, Massaua, The Space, Uci)
MINI CUCCIOLI (Uci)

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.

Rassegna stampa di giovedì 25 ottobre 2018

La Repubblica Torino ospita un'intervista a tutta pagina di Andrea Lavalle a Dennis Muren, ospite di View Conference.
In un box "A Spasso con i Fantasmi" ai Fratelli Marx, Olga Gambari presenta la giornata con Shirin Neshat (cinema Classico e galleria Noire) di domani e la mostra su Dante Ferretti.

La Stampa Torino ospita un box su "A Spasso con i Fantasmi", nelle pagine nazionali Fabrizio Accatino intervista Dennis Muren a View Conference.

Sul Corriere Torino Paolo Morelli intervista Muren, nella pagina Gli Imperdibili Fabrizio Dividi scrive del Filmmaker Day.

Come ogni giovedì una rubrica dell'Agenda del Cinema presenta le novità in sala su CronacaQui Torino.

Agenda del Cinema di Oggi, giovedì 25 ottobre 2018

"A spasso con i fantasmi"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Anteprima assoluta questa sera al cinema Fratelli Marx, alla presenza di cast e troupe, per l'interessante "A spasso con i fantasmi" di Enrico Verra, scritto con (e interpretato da) Giuseppe Culicchia.
Un viaggio nel tempo, alla scoperta della Torino di metà 800 e di coloro che ne animavano le vie e i quartieri. Tra questi la macabra vicenda del boia, Pietro Pantoni, ripercorsa da un narratore d’eccezione, lo scrittore Culicchia. Per conoscere la sua storia, e quella degli altri protagonisti.

LE ALTRE PROIEZIONI
Al cinema Massimo tre spettacoli in lingua originale sottotitolata in italiano per uno dei migliori film dell'anno, la Palma d'Oro "Un affare di famiglia" di Kore-eda.
Al Polski Kot la rassegna sulla Nova Vlna propone "Gli amori di una bionda" di Forman, Il Piccolo Cinema alla Film Commission punta su "Un mondo nuovo" di Alberto Negrin.
Crocevia di Sguardi stasera mostra lo splendido "Taste of cement" di Ziad Khaltoum, alla presenza del regista. 
In serata Supershock musica Nosferatu all'Ambrosio, mentre CasArcobaleno propone "Arianna" in occasione della Giornata per la Visibilità Intersex.
Nel pomeriggio: "Fuori Fuoco" al CLE per eVisioni, "War Photographer" al Polo del 900.
Proseguono gli appuntamenti di View Conference e Caro Diario.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

mercoledì 24 ottobre 2018

Valeria Golino all'Ambrosio venerdì 26 per "Euforia"

La regista e attrice Valeria Golino sarà ospite venerdì 26 ottobre alle 21 dell'Ambrosio Cinecafé per presentare in sala il suo ultimo film EUFORIA, in concorso nella sezione Un Certain Regard di Cannes e distribuito da 01Distribution.

Matteo (Riccardo Scamarcio) è un giovane imprenditore di successo, spregiudicato, affascinante e dinamico. Suo fratello Ettore (Valerio Mastandrea) vive ancora nella piccola cittadina di provincia dove entrambi sono nati e insegna alle scuole medie. È un uomo cauto, integro, che per non sbagliare si è sempre tenuto un passo indietro, nell’ombra.

Sono due persone all’apparenza lontanissime. La vita però li obbliga a riavvicinarsi e una situazione difficile diventa per i due fratelli l’occasione per conoscersi e scoprirsi, in un vortice di fragilità ed euforia.

Sergio Martino ospite al MUFANT sabato 3 novembre

Sergio Martino sarà ospite del MUFANT sabato 3 novembre dalle 15,30 alle 19 per l'evento FANTASCIENZA E HORROR DI UNO DEI PROTAGONISTI CULT DEL CINEMA ITALIANO.

In programma l'incontro con il regista Sergio Martino, a cui interviene Davide Pulici, critico cinematografico e fondatore della rivista Nocturno. Modera Chiara Pani, redattrice di Nocturno.

A seguire la presentazione dell’autobiografia "Sergio Martino. Mille Peccati… nessuna virtù?" con Manuel Cavenaghi, Bloodbuster Edizioni, e la proiezione del documentario biografico "Tutti i colori di Sergio Martino" a cura della regista Deborah Farina.

Rassegna stampa di mercoledì 24 ottobre 2018

Corriere Torino dedica una bella intervista, a firma Francesca Angeleri, alla regista-artista iraniana Shirin Neshat, ospite del cinema Classico venerdì prossimo per la presentazione del suo ultimo film.
Doppia intervista dalla View Conference: di Paolo Morelli a Jan Pinkava, di Fabrizio Dividi a Mirelle Soria.
Box, a firma Dividi, sul convegno Caro Diario.

Su La Repubblica Torino pagina di cinema con due articoli a firma Andrea Lavalle: un'intervista a Mirelle Soria, ospite d'onore della View Conference, e un articolo sul film horror "Terror Take Away", domani al Lux con gli "odori" in sala.
Nella pagina In Città box sul convegno Caro Diario e sul Moving TFF, ma anche su "Il bandito delle 11" al Massimo.

Su La Stampa Torino Fabrizio Accatino colloquia con Jay Worth, guru degli effettivi visivi tra gli ospiti di View Conference.
Tiziana Platzer presenta Caro Diario, in un box i film di famiglia di Luigi Nono al Massimo.

Eugenia Gagliardi per CronacaQui Torino ricorda la serata al Massimo con i film di famiglia di Luigi Nono. In un box la proiezione di "This is Maneskin" stasera all'UCI.

Agenda del Cinema di Oggi, mercoledì 24 ottobre 2018

"Avant les rues"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Alla Casa Valdese nel pomeriggio per Moving TFF è in programma "Avant les rues" di Chloé Leriche.
Nella valle del fiume Saint-Maurice, in Quebec, vive la popolazione indigena degli Atikamekw, caratterizzata da un profondo legame con la natura e da una lingua secolare. Shawnouk è nato in questa terra, ma da sempre ne mette in discussione i valori.
Il coinvolgimento in una tragica rapina, però, segna per lui il punto di non ritorno. Shawnouk decide così di riavvicinarsi alle proprie origini, alla foresta e ai misteri della tradizione su cui si fonda la sua vera identità.

LE ALTRE PROIEZIONI
Sempre per Moving TFF. sempre alla Casa Valdese, stasera spazio a "Felix et Meira", proiettato al TFF32.
Al Classico i registi Stefano Cravero e Pietro Jona presentano "Country for old men".
Al Cecchi Point "Western" per il PFF Psicologia Film Festival, all'Agnelli "Un nemico che ti vuole bene", al Blah Blah omaggio a Dario Argento con "Suspiria".
Al cinema Massimo spazio per "Boom for real", doc sul giovane Basquiat, "Il bandito delle 11" di Godard e "I film di famiglia" di Serena Nono.

Prosegue View Conference, mentre al Polo del 900 è in programma Caro Diario.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

martedì 23 ottobre 2018

La cine-settimana del Baretti

Settimana ricca di cine-appuntamenti al Baretti: si comincia stasera con Portofranco, XI edizione, alle ore 21 (replica sabato 27 ottobre, ore 18) c'è IL VIAGGIO di Nick Hamm.
Due uomini chiusi in una Mercedes sotto la pioggia scozzese. Hanno poche ore per ultimare un gesto destinato a cambiare la Storia: mettere fine alla guerra civile che da decenni ha insanguinato l'Irlanda del Nord. Nonostante le resistenze politiche e una manifesta avversione reciproca, il reverendo Ian Paisley leader del Partito Unionista Democratico e Martin McGuinnes del Sinn Féin trovano in quella giornata del 2006 un accordo di pace, sofferto ma tuttora duraturo.

Per CROCEVIA DI SGUARDI giovedì 25 alle ore 21 è in programma  TASTE OF CEMENT. Ingresso gratuito

Sabato 27 ottobre, ore 21, e domenica 28 ottobre, ore 18 e 21, è in programma DOGMAN di Matteo Garrone, scelto come film per rappresentare l'Italia agli Oscar 2019.
Una potente rivisitazione d'autore del caso di cronaca nera di trent'anni fa. Ma il canaro della Magliana è solo un pretesto: il film è uno sconvolgente affresco sulla violenza del nostro presente e il martirio quotidiano che subiamo. Marcello Fonte, il protagonista, è un gigante nel suo corpo da povero Cristo. A lui la Palma del migliore attore a Cannes 2018
Ispirato liberamente a un fatto di cronaca nera accaduto trent'anni fa, Dogman è il film di Matteo Garrone che racconta la storia cupa e violenta di Marcello. La sua esistenza scorre sempre uguale e indifferente tra le pieghe di in una periferia sospesa tra la grande metropoli e la natura incontaminata. Persona mite e tranquilla, Marcello gestisce un salone di toelettatura per cani. Durante le sue giornate deve destreggiarsi tra il lavoro, la figlia adorata, Sofia, e l'ambiguo rapporto di sudditanza con Simoncino, un ex pugile da poco uscito di prigione e temuto da tutto il quartiere per i suoi atteggiamenti al limite della follia.

E poi ancora Portofranco: martedì 30 ottobre, ore 21, e sabato 3 novembre, ore 18, ci sarà TRI DENA VO SEPTEMBRI di Darijan Pejovski, in versione originale con sottotitoli.
Introduce il film Alessandro Ajres dell'Associazione Culturale Polski Kot. In collaborazione con Slavika Festival e Balkan Florence Express.
Due donne con vite completamente diverse si incontrano in treno. Marika, una giovane prostituta, sta fuggendo dal suo passato mentre Jana, al contrario, si è messa in viaggio per affrontare il suo. Le due giungono a un piccolo villaggio della Macedonia, dove la vita scorre apparentemente tranquilla… finché il loro incontro con un uomo sulle loro tracce non le costringerà a fare i conti con gli irrivelabili segreti e le reali intenzioni che ognuna nasconde all'altra...

Lavori in Corto, la settima edizione è IndipendenteMente

Saranno tre giorni molto intensi per la VII EDIZIONE di LAVORI IN CORTO, concorso cinematografico nazionale rivolto a giovani registi under 35, organizzato dall’Associazione Museo Nazionale del Cinema (AMNC): un vero e proprio festival in scena a Torino da venerdì 26 a domenica 28 ottobre, data in cui avverrà la premiazione dei vincitori.

15 i CORTOMETRAGGI e DOCUMENTARI presentati, dei quali 11 IN CONCORSO e 4 FUORI CONCORSO, per un totale di 10 ANTEPRIME (6 assolute e 4 in anteprima regionale), che declinano il tema di questa edizione, la salute mentale. Una selezione di lavori realizzati da autori dall’età media di 28 anni provenienti da tutta Italia.

IndipendenteMente connota la rassegna di quest’anno, quarantennale dell'anniversario della Legge Basaglia, attraverso cui questi film narrano la complessità del mondo della salute mentale restituendo esperienze positive, documentando la ricchezza dell'incontro e dello scambio tra persone con disagio mentale e non. Sono opere che elaborano in senso creativo la sofferenza, scardinando stereotipi senza dimenticare sguardi critici di situazioni e contesti che devono e possono cambiare gli archetipi più chiusi. Il progetto si avvale della collaborazione di molteplici partner, in particolare dell'Associazione Il Bandolo Onlus che per quest'anno offrirà il Primo Premio Armando Ceste. La collaborazione nasce da un bando promosso nella primavera scorsa da Il Bandolo, Associazione che si occupa di salute mentale con progetti di informazione e supporto, rivolti a persone con disagio psichico e ai loro familiari.

“Il sottotitolo IndipendenteMente rivela quanto ci piaccia giocare con le parole e ribaltarne il significato, allontanandoci da ogni visione stereotipata, – dichiara la direttrice artistica Valentina D'Amelio –. I giovani autori hanno raccontato il tema della salute mentale attraverso gioie e dolori insite nelle relazioni familiari (Grigio, Verde, Azzurro) e nel rapporto con se stessi (Pelle), facendo emergere il forte desiderio di espressione, con il teatro (Conquista il mondo), l'arte (Guardando oltre le montagne) ma soprattutto attraverso le relazioni interpersonali (Giulia una storia qualunque). Quello che vedremo durante il festival è un mondo in cui proprio queste sono la chiave di volta per migliorarlo. Parole, sguardi, abbracci, per ritrovarci e sentirci tutti uguali nella nostra comune fragilità.”

Oltre alle serate di proiezione, la settima edizione del concorso prevede una masterclass d'eccezione, tenuta da Giovanni Piperno il 26 e 27 ottobre, dal titolo “Come diventare documentaristi felici evitando gli errori di Giovanni Piperno”: essendo i posti limitati, si potrà accedere previa iscrizione, entro e non oltre il 15 ottobre, a lavorincorto@gmail.com. Inoltre gli spettatori avranno la possibilità di assistere a due reading speciali: sabato 27 ottobre presso la sede di Architettura senza Frontiere Piemonte Onlus per una lettura di lettere dall'ex O.P. di Collegno, in collaborazione con l'Associazione Lotta contro le malattie mentali; domenica 28 ottobre, infine, è previsto un reading di poesie composte dallo psicoterapeuta Giacomo Bellitto, accompagnate dalle immagini in super8 tratte dal Fondo Gamna, grazie alla collaborazione con l'Associazione Fermata d'autobus e l'Archivio Superottimisti, che fino all'11 novembre sarà attivo con la campagna di crowdfunding “Io sono superottimista”.

Rassegna stampa di martedì 23 ottobre 2018

Su La Stampa Torino Fabrizio Accatino introduce Hans Zimmer, ospite oggi a View Conference, così come Marino Guarnieri, uno dei registi de La Gatta Cenerentola, intervistato da Francesca Rosso.
Luca Indemini racconta invece il caso "You Die", film horror torinese premiato in un festival a Los Angeles, intervistandone i registi.
Due box per il regista palestinese Bakri, ospite al Massimo, e per Isabella Ragonese, ospite stasera al Circolo dei Lettori.

Bella pagina di cinema su La Repubblica Torino: Andrea Lavalle presenta View Conference, da oggi aperta al pubblico; Giulia Galliano Sacchetto parla dei documentari d'arte in programma al Massaua e in due box si ricorda Murnau secondo i Supershock al Piccolo Cinema e "Sex Pistols. Oscenità e furore" in Bibliomediateca.
Due box anche nella pagina In Città: per Bakri al Massimo e per Isabella Ragonese, ospite stasera al Circolo dei Lettori.

CronacaQui Torino racconta il set di Claudio Bisio, un sequel di "Benvenuto Presidente", previsto a novembre tra Torino e la Val Susa.

Anche Paolo Morelli sul Corriere Torino intervista Marino Guarnieri per il View, in due box si parla di Isabella Ragonese al Circolo dei Lettori e di una serata (ne scrive Fabrizio Dividi) tra cinema e psiche.

Agenda del Cinema di Oggi, martedì 23 ottobre 2018

"Jenin, Jenin"
IL CONSIGLIO DEL GIORNO
Serata da non mancare al cinema Massimo con "Jenin, Jenin": in segno di solidarietà nei confronti dell’attore e regista palestinese Mohammad Bakri, al centro di una serie di processi e censure da parte del governo israeliano, è in programma il suo secondo film da regista, opera in cui denuncia i crimini commessi dall'esercito israeliano durante l'attacco al campo-profughi di Jenin, nell’operazione “scudo difensivo” avvenuta nell’aprile del 2002.
Il film è dedicato a Iyad Samoudi, produttore esecutivo ucciso dall'esercito israeliano poco dopo la fine delle riprese. Nel 2002, il film è stato censurato dalla Israeli Film Ratings Board, dopo undici giorni dalla sua uscita, con l’accusa che non si può definire documentario un film che racconta una storia da un unico punto di vista.
La serata è organizzata in collaborazione con il gruppo studentesco Progetto Palestina: il film sarà introdotto dal regista Mohammad Bakri.

LE ALTRE PROIEZIONI
Al Rough c'è "Planet terror", all'Agnelli "Un nemico che ti vuole bene", alla Bibliomediateca Mario Gromo nel pomeriggio "Sex Pistols - Oscenità e furore".
Al cinema Massimo in sala 3 in programma "Sacco e Vanzetti" di Montaldo, "La morte legale" (doc sulla lavorazione di "Sacco e Vanzetti") e "La strada dei Samouni" di Stefano Savona.
E poi, ancora: alla Casa Valdese "A voix haute" (eccellente doc), per Cine Barrito Ambiente "Food, Inc.", al Baretti per Portofranco "Il viaggio", Il Piccolo Cinema propone "Tabù" di Murnau musicato dal vivo dai Supershock.
Prima giornata di View Conference aperta al pubblico alle OGR.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

lunedì 22 ottobre 2018

Quattro appuntamenti in settimana per Il Piccolo Cinema

"Un mondo nuovo"
Martedì 23 ottobre alle 21.30 al Piccolo Cinema (via Cavagnolo 7 - Ingresso gratuito) per il triciclo New Music/Old Movies proiezione di TABU' di Friedrich Wilhelm Murnau (USA 1931, 87′).
Prima assoluta della nuova sonorizzazione dei Supershock, Tabù è un capolavoro della storia del cinema. Murnau, giunto alla fama di celebrità internazionale, decide di realizzare un prodotto lontano dalle imposizioni hollywoodiane. Divo egli stesso, usa il suo potere per portare sullo schermo gli antidivi per eccellenza: gli abitanti di un’isola tropicale trasformata in un set cinematografico.
Musicato dal vivo dai Supershock, in collaborazione con “Concentrica – spettacoli in orbita”.

Giovedì 25 ottobre alle 21 alla Sala Movie  in Via Cagliari 40/E c'è la proiezione di UN MONDO NUOVO di Alberto Negrin (Italia 2014, 100′).
Nel 1941, nella piccola isola di Ventotene, un gruppo di giovani lì confinati dal regime fascista, elabora un’utopia: l’idea di un’Europa libera, in pace e democratica, unita in uno stato federale. I protagonisti sono perseguitati dal regime, ma eretici rispetto ai partiti e alle ideologie del resto del fronte antifascista. Altiero Spinelli, Ernesto Rossi, Eugenio Colorni, Ursula Hirshmann e Ada Rossi nei giorni bui del trionfo del nazifascismo scrivono in segreto un libricino che ancora oggi è la pietra miliare per la costruzione dell’Europa unita: Il Manifesto di Ventotene.
Saranno presenti l'aiuto-operatore Andrea Grasselli e la location manager Cristina Vecchio.

Proseguono le iscrizioni al DIS-CORSO FARE CINEMA IN TEMPI DIFFICILI con il regista Ziad Kalthoum, in collaborazione con Crocevia di Sguardi, in programma venerdì 26 ottobre dalle 15 alle 18.
Vincitore del Best Film Award a Visions du Réel 2017 con Taste of Cement, film-saggio sugli operai siriani immigrati in Libano per ricostruire Beirut, Ziad Kalthoum, nato ad Homs nel 1981, si occupa di minoranze e realtà negate (il suo primo film fu proibito dalle autorità siriane perché aveva per protagoniste un gruppo di donne curde). Nel 2013 diserta dal servizio militare, esperienza da cui trae il suo secondo film, e ripara a Beirut, dove vive.

Infine, domenica 28 ottobre dalle 17.30 alle 20 al Piccolo Cinema per le domeniche di Mutuo Soccorso Cinematografico è prevista la presentazione del progetto in fase di produzione INES E RAFIK di Federico Francioni.
A Parigi, in cerca di storie, il regista scrive un messaggio su un gruppo Facebook di giovani italiani che vivono in Francia. Nel giro di pochi minuti riceve risposte inaspettate: tutti nomi arabi, poco più che adolescenti, ed impazienti di raccontare la loro vita all’estero, orgogliosi di essere italiani.
Sarà presente il regista.

eVISIONI 2018, una rassegna fuori e dentro il carcere

Torna eVISIONI, rassegna cinematografica e teatrale, a cura del Dipartimento di Giurisprudenza, del progetto Cittadinanze del Campus Luigi Einaudi e del Museo della memoria carceraria di Saluzzo, cambia la sua conformazione perché prevede proiezioni in contemporanea oltre che nella tradizionale sede del Campus Luigi Einaudi anche alla Casa Circondariale Lorusso Cutugno di Torino.

La sesta edizione è partita con "Je 'so pazzo", alla presenza del regista e proseguirà con "Fuori fuoco" di Erminio Colanero, Rosario Danise, Thomas Fischer, Rachid Benbrik, Alessandro Riccardi e Slimane Tali. Appuntamento giovedì 25 ottobre 2018 alle ore 17 al Campus Luigi Einaudi (Aula Magna, Lungo Dora Siena 100/A). Ne discutono, con il produttore Oreste Crisostomi, Vittorio Sclaverani (Associazione Museo Nazionale del Cinema) e Bruno Mellano (Garante dei diritti delle persone private della libertà della Regione Piemonte).

Giovedì 8 novembre alle 17 al Campus Luigi Einaudi è in programma "Il Clan dei Ricciai" di Pietro Mereu, che ne discuterà con Valentina Noya (Associazione Museo Nazionale del Cinema) e Monica Cristina Gallo (Garante dei diritti delle persone private della libertà del Comune di Torino).
In chiusura il 15 novembre il teatro con "Benedetta" di Mimmo Sorrentino,

"Alla platea degli studenti e dei docenti universitari - spiega il curatore Claudio Sarzotti - si affiancherà anche un pubblico di persone recluse che vedranno con uno sguardo inconsueto i docu-film in rassegna che ricostruiscono la realtà difficile delle istituzioni totali. Altra novità di quest’anno, la possibilità sia per il pubblico del Campus, sia per quello della Casa circondariale di esprimere un giudizio sui docu-film presentati. Attraverso il blog Dentro e Fuori e il sito del Museo della Memoria carceraria di Saluzzo sarà possibile non solo esprimere tale giudizio, ma anche inviare recensioni delle opere visionate, le migliori delle quali verranno anche pubblicate sui siti appena citati. Di qui il titolo della rassegna che fa riferimento alla visione dei docu-film da parte di un pubblico che, per un verso, è inatteso in quanto si è abituati a vederlo come oggetto di osservazione piuttosto che nella veste di colui che vede ed esprime un giudizio e, al tempo stesso, è in attesa che quel periodo penoso trascorso nell’istituzione totale abbia termine per tornare alla libertà".

View Conference, da domani nella nuova sede delle OGR

Nell’ambito della VIEW Conference 2018, giunta alla sua 19ma edizione, da lunedì 22 ottobre le OGR (Officine Grandi Riparazioni - Corso Castelfidardo 22 - Torino) ospiteranno alcuni tra i più grandi guru del cinema internazionale, a seguire se ne segnalano alcuni:

HANS ZIMMER: compositore e responsabile del dipartimento musicale della Dreamworks, vincitore di un Premio Oscar per la colonna sonora de “Il re leone”, nominato 13 volte ai Golden Globe (ne ha vinti 2), 9 volte ai Bafta, 13 ai Grammy (con 4 vittorie), e 11 volte candidato all’Oscar.
DENNIS MUREN: è la decima persona ad aver ricevuto più premi Oscar nella storia del cinema, ne ha infatti vinti 6 per gli effetti speciali su 13 nomination ricevute. Ha lavorato con i più grandi registi, tra cui Steven Spielberg, James Cameron e George Lucas. Oggi è Senior Visual Effects Supervisor e Creative Director per Industrial Light & Magic.
JOHN GAETA: grande esperto di effetti speciali, con “Matrix” ha vinto nel 2000 il Premio Oscar.
JAN PINKAVA: autore e co-regista del film premio Oscar “Ratatouille”
ROB BREDOW: oggi direttore creativo esecutivo alla Light & Magic, precedentemente alla Sony Pictures ha lavorato per film come Independence Day, Godzilla, Cast Away. Con LucasFilm è stato Supervisor and Co-Producer per “Solo: A Star Wars Story”.
MIREILLE SORIA: dopo molti anni alla Dreamworks, oggi è presidente della divisione “Paramount Animation” della Paramount Pictures ed è considerata una delle donne più influenti nel mondo del cinema d’animazione.
DANIELLE FEINBERG: direttrice della fotografia alla Pixar, con i film WALL-E, Brave e Coco, tutti e tre vincitori del Premio Oscar.
EMANUELA COZZI: con più di venticinque anni di esperienza nel mondo dell’animazione, Emanuela è oggi una delle animatrici 2D/3D più affermate. Dopo molti anni alla Dreamworks, oggi lavora per LAIKA.
NORA TWOMEY: partner e direttore creativo di Cartoon Saloon dal 1999, Nora Twomey è candidata all’Oscar con il suo ultimo film, “The breadwinner”, in programmazione al VIEW Fest 2018.

Tutti gli altri ospiti e il programma potrete trovarli a questo link: www.viewconference.it

"A star is born" è il film più visto a Torino nel fine settimana

"A star is born"
Weekend che conferma gli equilibri (con un sorpresa): prosegue al primo posto "A star is born" con Lady Gaga, con alti in classifica "Venom", "Johnny English colpisce ancora" e "Soldado".

Ma si inserisce al secondo posto "Il Verdetto" da Ian McEwan, e si piazza sesto "Sogno di una notte di mezza età" con Daniel Auteuil.

Due film italiani fuori classifica: "In viaggio con Adele" con 112 biglietti venduti, "Il banchiere anarchico" con 55.

CLASSIFICA WEEK-END 19-20-21 OTTOBRE 2018

1 A STAR IS BORN   € 30.951 4.686
2 THE CHILDREN ACT - IL VERDETTO   € 19.230 3.359
3 VENOM   € 20.574 2.998
4 JOHNNY ENGLISH COLPISCE ANCORA   € 13.808 2.179
5 SOLDADO  € 12.583 1.945
6 SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ETA'   € 8.827 1.603
7 GLI INCREDIBILI 2   € 10.088 1.561
8 PUPAZZI SENZA GLORIA   € 10.639 1.513
9 PICCOLI BRIVIDI 2: I FANTASMI DI HALLOWEEN   € 7.812 1.230
10 NESSUNO COME NOI   € 6.858 1.112
11 QUASI NEMICI - L'IMPORTANTE E' AVERE RAGIONE   € 6.107 1.084
12 ZANNA BIANCA   € 6.578 1.026
13 THE WIFE - VIVERE NELL'OMBRA   € 4.441 798
14 SEARCHING   € 4.147 629
15 TUTTI IN PIEDI   € 2.998 531
16 BLACKKKLANSMAN   € 3.272 524
17 UN AFFARE DI FAMIGLIA   € 2.998 497
18 LE EREDITIERE   € 2.579 476
19 L'APE MAIA - LE OLIMPIADI DI MIELE  € 3.283 472
20 LA CASA DEI LIBRI   € 2.463 446

(Dati Cinetel)