domenica 19 maggio 2019

Rassegna stampa di domenica 19 maggio 2019

La Repubblica Torino festeggia, con foto, il visitatore numero "1 milione" del Museo Nazionale del Cinema.

Corriere Torino e La Stampa Torino in arrivo

CronacaQui Torino non esce la domenica.

Il Consiglio di Oggi, domenica 19 maggio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

sabato 18 maggio 2019

Rassegna stampa di sabato 18 maggio 2019

CronacaQui Torino ospita la consueta pagina di recensioni dei film in sala a cura dell'Agenda (il consiglio è "Quando eravamo fratelli"), un box ricorda "Nympha", martedì al Piccolo Cinema, e uno per il doc su Pistoletto al Museo del Cinema.
Roberta Scalise dedica un articolo alla presenza di "Tempo critico" nello Short Film Corner di Cannes.

Andrea Lavalle intervista per La Repubblica Torino Bill Emmott, ospite del Wake Up Europe!

Dario Basile sul Corriere Torino scrive della prima a Condove del docufilm "Noi siamo i figli della Monce".

Niente da segnalare su La Stampa Torino.

Il Consiglio di Oggi, sabato 18 maggio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

venerdì 17 maggio 2019

Box Office Torino: primo ancora "Pokemon: Detective Pikachu"

"Pokemon: Detective Pikachu"
Non cambia molto nel box office del cinema a Torino: ancora primo "Pokemon: Detective Pikachu", davanti agli "Avengers" e a "Stanlio e Ollio".

Unica novità già in top20 è "John Wick 3", undicesimo.

Malino le altre: "Attenti a quelle due" con 327 si difende, meno "Unfriended: Dark Web" (59), "Bangla" con 36, "Quando eravamo fratelli" con 21 e "Mo vi mento" addirittura con zero.

CLASSIFICA SETTIMANALE DA VENERDÌ 10 A GIOVEDÌ 16 MAGGIO 2019

1 POKEMON DETECTIVE PIKACHU   € 61.422 9.700
2 AVENGERS: ENDGAME   € 43.082 6.415
3 STANLIO E OLLIO   € 15.130 2.609
4 TED BUNDY - FASCINO CRIMINALE   € 13.870 2.231
5 PET SEMATARY   € 13.584 2.095
6 RED JOAN   € 8.858 1.637
7 I FIGLI DEL FIUME GIALLO   € 6.817 1.295
8 TUTTI PAZZI A TEL AVIV   € 4.632 919
9 MA COSA CI DICE IL CERVELLO   € 5.544 875
10 I FRATELLI SISTERS  . € 4.203 772
11 JOHN WICK 3 - PARABELLUM   € 4.419 659
12 ATTACCO A MUMBAI - UNA VERA STORIA DI CORAGGIO  € 4.135 656
13 TORNA A CASA, JIMI!   € 3.498 648
14 IL GRANDE SPIRITO  € 3.110 578
15 SARAH & SALEEM - LA' DOVE NULLA E' POSSIBILE  € 3.055 573
16 CAFARNAO - CAOS E MIRACOLI   € 2.848 536
17 LE INVISIBILI   € 2.714 503
18 5 CM AL SECONDO   € 4.419 485
19 L'UOMO CHE COMPRO' LA LUNA   € 2.455 416
20 DILILI A PARIGI   € 2.279 429

(Dati Cinetel)

Rassegna stampa di venerdì 17 maggio 2019

TorinoSette apre le pagine di cinema con un articolo di Daniele Cavalla sulle anteprime "rock" di questi giorni (lunedì "Rocketman", mercoledì "Asbury Park"); Agnese Gazzera racconta il Wake Up Europe! e come sempre c'è spazio per molte altre segnalazioni.
Niente da segnalare su La Stampa Torino.

Per il Corriere Torino Fabrizio Dividi intervista Enrico Cerasuolo, a Cannes con il suo documentario - produzione torinese di Zenit - "La passione di Anna Magnani"; Paolo Morelli scrive del Wake Up Europe!.

Andrea Lavalle su La Repubblica Torino scrive del Wake Up Europe Film Festival, in corso in questi giorni.

Niente da segnalare su CronacaQui Torino.

Il Consiglio di Oggi, venerdì 17 maggio 2019

IL CONSIGLIO DEL GIORNO



LE ALTRE PROIEZIONI
TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

giovedì 16 maggio 2019

Korea Week a Torino: c'è anche il cinema

Arriva a Torino la KOREA WEEK, dal 19 al 24 maggio, con un paio di eventi legati al cinema organizzati dal Museo Nazionale del Cinema: la proiezione di due film coreani, Burning di Lee Chang-dong e Train to Busan di Yeon Sang-ho. Quest'anno si celebrano i 100 anni del cinema coreano.

Lee Chang-dong
Burning
(K 2018, 148’, v.o. sott.it.)
Il protagonista di «Burning» è Jong-soo, un ragazzo che ritrova casualmente dopo moltissimi anni una sua coetanea, Hae-mi, che viveva nel suo quartiere quando erano bambini. I due si frequentano per qualche giorno, prima che Hae-mi parta per l’Africa. Al suo ritorno Jong-soo avrà una sorpresa: in aeroporto la ragazza non arriva da sola, ma con un misterioso amico conosciuto durante il viaggio. Tratto da un racconto di Haruki Murakami.
Lunedì 20 maggio,  h. 20.30 – Sala Rondolino

Yeon Sang-ho
Train to Busan
(K 2016, 120’, v.o. sott.it.)
Seok-wu è un manager finanziario separato dalla moglie: la piccola Su-an spesso si sente trascurata da lui e preferisce la compagnia della madre. Sul treno su cui viaggiano i due, per portare Su-an dalla madre che vive a Busan, sale una ragazza che riporta strane ferite sul corpo, simili a morsi d’animale. Presto si trasformerà in zombi e sul treno per Busan si scatenerà l’inferno.
Mercoledì 22 maggio, h. 20.30 – Sala Rondolino

Alla Mole l'anteprima del doc "Autoritratto attraverso mio padre"

Il Museo Nazionale del Cinema in occasione della Notte Europea dei Musei e della Giornata Internazionale dei Musei – ICOM presenta sabato 18 maggio alle ore 20.30 in Aula del Tempio l’anteprima del film "Autoritratto attraverso mio padre" (2019, 27’), conversazioni tra
Michelangelo Pistoletto, Alberto Fiz e Anna Zegna per la regia di Chiara Battistini e prodotto da Art
+ Vibes.

Il film, realizzato da Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Cittadellarte - Fondazione Pistoletto e Fondazione Zegna, in occasione della mostra “Padre e Figlio. Ettore Pistoletto Olivero-Michelangelo Pistoletto”, in calendario fino al 13 ottobre 2019 a Biella e Trivero, è un documento essenziale per comprendere la formazione di uno dei più noti maestri internazionali che attraverso i Quadri specchianti ha creato una nuova relazione tra l'artista e la società, tra l'io e gli altri.

“Sono cresciuto con i quadri a olio di mio padre. L’arte è entrata attraverso i pori del mio naso, attraverso i miei occhi e anche attraverso la mia bocca in quanto mio padre dipingeva nature morte e poi mia madre cucinava gli alimenti che dipingeva. In fondo, dunque, mi cibavo anche delle sue nature morte”. Michelangelo Pistoletto

Saranno presenti:
Sergio Toffetti - Presidente Museo Nazionale del Cinema
Franco Ferraris - Presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Biella
Michelangelo Pistoletto - Artista
Anna Zegna - Presidente Fondazione Zegna
Alberto Fiz - Critico d’arte e curatore della mostra “Padre e Figlio. Ettore Pistoletto Olivero-
Michelangelo Pistoletto”

Tra Cittadellarte e Casa Zegna, Michelangelo Pistoletto racconta, in conversazione con Alberto Fiz e Anna Zegna, il suo rapporto con il padre, Ettore Pistoletto Olivero rivelando aspetti inediti della sua formazione attraverso una narrazione avvincente, non priva di aneddoti e curiosità. Quello tra padre e figlio è un legame profondo che si rafforza nel tempo.
Michelangelo, figlio unico, è nato e cresciuto nello studio del padre pittore, tanto da assorbire non solo i colori e le forme, ma persino i sapori in un habitat dove sembra quasi che la dimensione del desco familiare e della rappresentazione siano associate. Ma dopo essere stato allievo del padre, all’inizio degli anni settanta, Michelangelo diventa il maestro di Ettore che grazie a lui modifica la sua pittura e la rende più attuale attraverso l’inserimento di elementi specchianti. Michelangelo, insomma, lascia la sua eredità al padre stravolgendo il meccanismo tradizionale di successione. Tra i due si crea una complicità in un rapporto duplice di costante presenza in base ad un’imprescindibile necessità di partecipazione e di comunicazione.
Il film evidenzia anche il ruolo fondamentale di Ermenegildo Zegna, mecenate di Ettore, a cui ha commissionato il ciclo di dieci dipinti sull'Arte della Lana commentati da Michelangelo che ne evidenzia l’attualità e la stretta relazione con l'attuale ciclo di produzione. Quando poi Ettore, all’inizio degli anni cinquanta, dipinge a Trivero le opere per la Panoramica Zegna, il progetto visionario voluto da Ermenegildo sulle Alpi biellesi, a fargli da autista era Michelangelo che realizza i suoi primi schizzi.

Il film prodotto in occasione della mostra Padre e Figlio proposta sino al 13 ottobre nelle tre sedi di Palazzo Gromo Losa, Casa Zegna e Cittadellarte, è un documento essenziale per comprendere la formazione di uno dei più noti maestri internazionali che attraverso i Quadri specchianti ha creato una nuova relazione tra l'artista e la società, tra l'io e gli altri.

Film e novità nei cinema a Torino da giovedì 16 maggio 2019

"Dolor Y Gloria"
Tutti i film in sala a Torino da giovedì 16 maggio nelle sale di prima e seconda visione.

Le novità della settimana uscite al cinema a Torino sono:

ATTENTI A QUELLE DUE (Ideal, Lux, Massaua, Reposi, The Space, Uci)
BANGLA (Massimo)
DOLOR Y GLORIA - Da venerdì (Ambrosio, Classico, Eliseo, Reposi, Romano, The Space, Uci)
QUANDO ERAVAMO FRATELLI (Centrale, F.lli Marx)
UNFRIENDED: DARK WEB (Massaua, The Space, Uci)
JOHN WICK 3 (Massaua, Reposi, The Space, Uci)
MO' VI MENTO (Uci)

Controllate ai link riportati orari e giorni di programmazione.